Fave e cicorie selvatiche

/5
Fave e cicorie selvatiche
81 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 150 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso
  • Nota: più 12 ore per l'ammollo delle fave secche

Presentazione

Fave e cicorie selvatiche

Spesso si dice che i piatti più semplici sono i più buoni... Questa ricetta ne è un esempio: a formare questo piatto sono solo due ingredienti poveri, le fave secche decorticate e le cicorie slvatiche, erbette spontanee dal sapore amarognolo, che insieme danno vita a un piatto rustico e saporito, tipico della cucina pugliese. A presentarci questo piatto è Sandro Romano, giornalista e gastronomo pugliese, che preparerà le fave e cicorie con Sonia.
Le fave e cicorie selvatiche richiedono davvero poche mosse in cucina: le fave devono essere ammollate in acqua fredda per almeno 12 ore e poi cotte a lungo, coperte d'acqua fino a quando, girandole con un cucchiaio di legno, non si sfalderanno fino a diventare un purè. Nel frattempo le cicorie selvatiche, ben pulite, vanno sbollentate in acqua e poi servite insieme alle fave, condite solo con un filo d'olio extravergine d'oliva, meglio se una coratina pugliese dal sapore intenso.
Le cicorie selvatiche hanno un sapore deciso, un po' amarognolo, che ben si sposa con la dolcezza delle fave, e richiedono di essere raccolte a mano nelle zone di campagna; in Puglia è molto comune che si vada per i campi a raccogliere le cicorie ma se non riuscite a trovarle dalle vostre parti, potete sempre utilizzare delle cicorie coltivate. Il sapore sarà meno intenso ma non potete proprio perdervi questo piatto.
Per aumentare la morbidezza e la cremosità del purè, alcune famiglie pugliesi fanno cuocere con le fave anche una patata tagliata a fette.
Le fave e cicorie selvatiche sono un piatto senza tempo, che le massaie pugliesi preparano ancora oggi e che viene tramandato di generazione in generazione, per mantenere vivi i sapori di una volta.

Ingredienti

Fave secche decorticate 400 g
Cicoria selvatica 400 g
Alloro 3 foglie
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Acqua q.b.
Preparazione

Come preparare le Fave e cicorie selvatiche

Fave e cicorie selvatiche

Per preparare le fave e cicorie selvatiche, per prima cosa dovrete reidratare le fave mettendole in ammollo, in una ciotola con abbondante acqua fredda (1), per circa 12 ore (potete metterle la sera per poi cuocerle il giorno dopo). Il giorno dopo scolate le fave (2), sciacquatele sotto l'acqua corrente, e mettetele a cuocere in una pentola capiente, coprendole a filo con l’acqua e aggiungendo 2-3 foglie d’alloro (3).

Fave e cicorie selvatiche

Chiudete la pentola con un coperchio (4) e lasciate cuocere, a fuoco basso, le fave per almeno 2 ore, aggiungendo, se necessario, dell’acqua calda nel caso si asciugassero. Durante queste due ore le fave rilasceranno una schiumetta che eliminerete con una schiumarola. Nel frattempo lavate bene le cicorie sotto l’acqua corrente e lasciatele scolare, quindi pulitele, eliminando con un coltello la parte più dura, quella bianca nella parte inferiore che tiene insieme le foglie (5). Eliminate anche le foglie più rovinate, tenendo solo quelle più belle (6).

Fave e cicorie selvatiche

Sbollentate le cicorie velocemente nell’acqua bollente salata per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno (7-8). Appena saranno ben tenere, scolatele e tenete da parte (9).

Fave e cicorie selvatiche

Intanto le fave avranno terminato la cottura: saranno pronte quando, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, si sfalderanno facilmente, fino ad avere un purè dalla consistenza grossolana (10-11). Salate le fave e, una volta pronte, componete il piatto tradizionale di fave e cicorie diviso a metà: da una parte del piatto ponete le fave e dall’altra le cicorie (12). Condite il tutto con un filo d’olio extravergine d'oliva, meglio se un buon olio pugliese, e servite le fave e cicorie selvatiche accompagnandole con fette di pane di Altamura!

Conservazione

Conservate le fave e cicorie selvatiche in frigorifero in un contenitore ermetico o coperto con la pellicola al massimo per 3 giorni.
Potete congelare separatamente il purè di fave e le cicorie sbollentate e scongelarle quando vi occorrono.

Curiosità

Nei diversi dialetti pugliesi, fave e cicorie è conosciuto come "fae e fogghie" o "fae e foje", e viene preparato in tutte le province pugliesi, da Foggia fino a Lecce, e nella vicina Basilicata.
Anticamente, quando non esistevano le cucine a gas, le fave e i legumi venivano cotti in anfore di terracotta solo con acqua e alloro, chiuse e lasciate per ore e ore vicino a un fuoco acceso.

Consiglio

Per la serie "ricette diverse di porta in porta", le fave e cicoria sono un grandissimo classico della cucina pugliese, che le propone anche mescolate le una alle altre, oppure con il purè di fave gratinato appena in forno (dopo averlo condito con un goccio d'olio): il contrasto crosticina croccante e morbidezza della cicoria è delizioso. Se non trovaste le cicorie, sappiate che il purè di fave è versatilissimo e si accompagna meravigliosamente anche a erbette, coste o spinaci.

Leggi tutti i commenti ( 81 )

Altre ricette

Ricette correlate

Salse e Sughi

Il pesto di fave è una ricetta tipica della Liguria di Levante, un’idea saporita e fresca con cui dare un condimento speciale alla…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
Pesto di fave (Marò)

Contorni

Un'ottima ricetta antispreco: spadellata di scorze di fave per evitare di scartare le bucce delle fave e soprattutto per servire un…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 20 min
Spadellata di scorze di fave

Antipasti

I falafel di fave sono un tipico piatto mediorientale costituito da polpettine di fave speziate fritte in padella.

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 5 min
Falafel di fave

Insalate

L’insalata di fave è una preparazione tradizionale a base di fave fresche e pecorino, una ricetta primaverile per un contorno…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 4 min
Insalata di fave

Antipasti

I cartocci di fave e formaggio sono dei profumati scrigni primaverili che custodiscono tutto il sapore delle merende all'aperto!

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 15 min
Cartocci di fave e formaggio

Altre ricette correlate

I commenti (81)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Priscilla ha scritto: giovedì 02 novembre 2017

    Ricetta ottima! Io ho cotto le fave in pentola a pressione dopo averle reidratate per un'ora e sciacquate più volte. Non ho usato L'alloro ma ho aggiunto una cipolla tagliata molto sottile. Ho accompagnato le fave con cicoria e pane abbrustolito.

  • Rosanna ha scritto: venerdì 13 ottobre 2017

    Nella remota ipotesi che vi avanzi un po' di purè di fave provate ad allungarsi con un po' d'acqua e a cuocere della pastina (tipo corallini o tubetti) già passata in acqua a metà cottura. Aggiustate di sale e condite con olio di oliva pugliese: una libidine :p

Leggi tutti i commenti ( 81 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Ultime ricette

Dolci

La ricetta della torta di pere e cioccolato, un dolce classico che propone uno degli abbinamenti più golosi: pere coscia e cioccolato fondente!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 45 min

Dolci

Lo sticky toffee pudding è una deliziosa torta di datteri irrorata con una salsa al gusto di caramello, molto diffusa nei paesi anglosassoni.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min

Primi piatti

Il risotto alla liquirizia e gamberi è un primo piatto raffinato, perfetto da preparare nel periodo delle feste o per una cena importante!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min

Crema di fave
Vellutata di fave
Fave secche ricette
Come cucinare le fave secche
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Facili e veloci
Pasta fresca