Finte pesche all'alchermes

Dolci e Desserts
Finte pesche all'alchermes
174 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 15 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 1 ora di raffreddamento

Presentazione

Le finte pesche all’alchermes sono dolci dal bellissimo impatto visivo, costituiti da un morbido corpo di pasta biscotto ripieno di crema pasticcera (o ,a scelta, cioccolato o confettura).

Il colore rosato e l’effetto” buccia di pesca” sono dati da un bagno nell’alchermes e un tuffo nello zucchero semolato.

Per completare l’opera, procuratevi delle foglioline verdi di cialda o di zucchero e inseritele sui dolci: l’effetto pesca è garantito!

per circa 15 pesche
Farina 500 g
Zucchero 175 g
Burro (a temperatura ambiente) 100 gr
Uova 3
Lievito chimico in polvere 1 bustina
Latte circa 4 cucchiai
Limoni la scorza grattugiata di 1 limone
Sale 1 pizzico
per la crema pasticcera
Latte fresco 1/2 litro
Uova 6 tuorli
Zucchero 180 g
Farina 40 g
Limoni la buccia grattugiata di 1
per la ricopertura
Alchermes rosso q.b.
Zucchero semolato q.b.

Preparazione

Finte pesche all'alchermes

Ponete dentro alla tazza di un robot (o in una ciotola, se impastate a mano) la farina, il lievito, la vanillina, lo zucchero, il sale, il burro a temperatura ambiente(1) e le 3 uova (2). Impastate il tutto aggiungendo tanto latte quanto ne servirà per ottenere un impasto piuttosto morbido ma lavorabile con le mani (3).

Finte pesche all'alchermes

Infarinatevi le mani e prelevate, con un cucchiaio o una spatola (4) , un po' di impasto con il quale formerete delle palline grandi come una grossa noce (circa 25 gr l’una)(5) che adagerete su di una teglia foderata con carta forno, distanziandole di qualche cm di distanza l’una dall'altra. Procedete così fino ad esaurimento dell’impasto (circa 28-30 palline)(6).

Finte pesche all'alchermes

Infornate le palline ottenute in forno già caldo a 180° per circa 15-20 minuti. L’impasto, che cuocendo non dovrà colorirsi, (7) darà vita a circa 30 semisfere. Nel frattempo preparate la crema pasticcera (vedi ricetta cliccando qui) e fatela raffreddare . Quando le semisfere saranno cotte, estraetele dal forno e lasciatele raffreddare, poi prendete un cucchiaino e scavate leggermente al centro della parte piatta di ogni pezzo ( 8)  ottenendo un piccola conca. Mettete la crema dentro ad una tasca da pasticcere con bocchetta liscia e spremetela nella piccola conchetta al centro di ogni semisfera (9);

Finte pesche all'alchermes

unite due semisfere sui loro lati piatti per formare una pesca (10). In una ciotolina versate l’alchermes rosso, mentre in un piattino ponete un po’ di zucchero semolato. Immergete ed estraete velocemente le pesche dentro all’alchermes (11),  fatele sgocciolare bene e passatele nello zucchero semolato (12), quindi poggiatele su di un piatto. Ponete le finte pesche in frigorifero per almeno un’ora, poi, al momento di servirle, decoratele con delle foglioline verdi di cialda, di zucchero o marzapane.

Consiglio

Al posto della crema pasticcera, potete utilizzare della crema al cioccolato (o Nutella) oppure della confettura, a scelta. Un piccolo trucco per sfornare le mezze pesche già fornite di conca nel mezzo? Inserite mezzo guscio di noce al centro dell’impasto e infornate; quando estrarrete le mezze pesche dal forno eliminate il guscio … et voilà!

Altre ricette

I commenti (174)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Giovanna ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    Si può sostituire con un altro liquore, ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    @Giovanna : Ciao Giovanna! E' difficile sostituire questo liquore con un'altro anche perchè conferisce la tipica colorazione rosata delle pesche smiley Però tu poui usare il liquore che preferisci smiley

  • stefania del mastro ha scritto: giovedì 06 agosto 2015

    ciao Sonia,conpimenti x qst buonissima ricetta. volevo sapere se secondo te pero fare la versione mignon mettendo al centro un fagiolo secco invece della noce grazie mille!

  • ilaria ha scritto: lunedì 03 agosto 2015

    salve... volevo fare una domanda, posso fare l impasto con le pesche oggi e congelarle per poi riempirle la domenica sera e mangiarle il lunedi mattina? dovrei farle per un buffe da matrimonio

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 agosto 2015

    @ilaria: Ciao, sì puoi congelarli e poi farcirli successivamente smiley

  • Sara ha scritto: mercoledì 27 maggio 2015

    ciao Sonia ti posso chiedere a cosa serve il latte?... Perché mi sono dimenticata di aggiungerlo alla ricetta e non solo l'impatto è risultato più facile da lavorare ma il gusto devo dire che è altrettanto buono!

  • Fabio Uniti ha scritto: martedì 19 maggio 2015

    Salve prima ho sbagliato a fare la domanda indicata da mia moglie. Vorrei sapere perché quando cuocio le finte pesche nel forno si rompono. Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 22 maggio 2015

    @Fabio Uniti : ciao Fabio, forse potrebbe dipendere dal fatto che sono un pò troppo cotte e per questo si crepano in superficie! Altrimenti prova a far riposare un pò l'impasto prima di procedere con l'assemblaggio!

  • Fabio Uniti uni ha scritto: martedì 19 maggio 2015

    Salve gentilmente vorrei sapere perché le finte pesche dopo averle bagnate nell'archermes si rompono in superficie. Grazie

  • Nora ha scritto: venerdì 24 aprile 2015

    Volevo sapere,dimezzando le dosi, come faccio cn le uova che sn 3?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 maggio 2015

    @Nora: ciao potresti sbattere l'uovo e pesarne la metà! Altrimenti potresti fare le proporzioni e calcolare il resto degli ingredienti in base alle due uova che vuoi utilizzare! 

  • marilena ha scritto: lunedì 20 aprile 2015

    salve redazione di gz...volevo sapere se posso ptepararle venerdí per poi consumarle domeniva.. .grazie siete mitici

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 aprile 2015

    @marilena: ciao Marilena, le palline puoi prepararle venerdì, ,ma la crema pasticcera ti consiglio di prepararla sabato e di assemblarle la domenica! 

  • lina ha scritto: venerdì 17 aprile 2015

    Ciao!vorrei sapere come posso usare la frolla tolta dalle pesche x fare l incavo

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 14 maggio 2015

    @lina: ciao Lina, lasciale seccare in forno e poi frullale in modo da ottenere un polvere! Puoi utilizzarla per decorare torte o accompagnare i gelati! 

  • Nora ha scritto: domenica 29 marzo 2015

    Amo queste pesche anche se per la crema preferisco la mia ricetta

10 di 174 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento