Fiori di zucca in pastella

Fiori di zucca in pastella
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Cottura:
    5 min
  • Preparazione:
    5 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Orzotto con crema e fiori di zucca

Fiori di zucca in pastella

I fiori di zucca fritti sono degli antipasti gustosi e semplici da preparare: una volta puliti, i fiori di zucca vengono immersi in pastella e poi fritti nell’olio di semi.
Con poche mosse potrete servire un delizioso antipasto dai sapori primaverili.

Ingredienti
Fiori di zucca 270 gr
Acqua 275 ml
Farina 185 gr
Sale q.b.
Olio di semi q.b.

Preparazione

Fiori di zucca in pastella
Lavate per bene i fiori, immergete delicatamente i fiori di zucca in acqua fredda poi sgocciolateli e poneteli a scolare su di un panno asciutto con il quale li tamponerete delicatamente; eliminate il gambo (1) divaricate leggermente i fiori di zucca con le dita ed estraete i pistilli carnosi posti all’interno e sulla base dei fiori stessi (2-3).
Fiori di zucca in pastella
Una volta puliti ponete i fiori di zucca in una ciotola (4). Nel frattempo preparate la pastella : mettete la farina setacciata in una capiente ciotola, aggiungete poco alla volta l’acqua (5) mescolando con una frusta per evitare i grumi. Una volta che avrete ottenuto un composto liscio aggiungete il sale (6). Ponete a scaldare un’ampia padella con l’olio di semi per la frittura.
Fiori di zucca in pastella
A questo punto avvolgete delicatamente nella pastella i fiori (7), ad uno ad uno, cercando di non romperli e subito dopo immergete il fiore nell’olio bollente (8), girandolo durante la cottura. Appena cotti , scolate i fiori di zucca e lasciateli asciugare su un vassoio rivestito di carta assorbente (9). Servite i fiori di zucca fritti ben caldi.

Conservazione

Consigliamo di consumare i fiori di zucca in pastella appena pronti.

I consigli di Sonia

Per preparare una pastella più soda di quella proposta vi serviranno 150 g di farina, 200 ml di latte e 2 uova. Innanzitutto dovrete dividere gli albumi dai tuorli e sbattere questi ultimi con un pizzico di sale. Continuando a mescolare con la frusta, aggiungete prima il latte freddo, poi la farina setacciata. A parte, montate gli albumi a neve e incorporateli delicatamente al composto, senza smontarli. Se, al contrario, volete produrvi nella più leggera delle pastelle (quella giapponese), sappiate che il segreto è il freddo: immergete in una ciotola piena di ghiaccio un contenitore di metallo, nel quale sbattere 1 tuorlo. Incorporate 200 ml di acqua gassata gelata, quindi setacciate 100 g di farina e mescolate non troppo a lungo (non importa se si formano dei piccoli grumi). L'impasto non dovrà risultare colloso.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 92 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


92
pierluigi ha scritto: Martedì 15 Luglio 2014  |  Rispondi »
nella pastella metto anche l'uovo..e al posto dell'acqua di rubinetto uso un po' di acqua frizzante e di birra! rende la pastella davvero buona
91
sabrina71 ha scritto: Mercoledì 09 Luglio 2014  |  Rispondi »
ciao sonia e a tutti voi, io la padtella la faccio con il lievito di birra,uovo, farina e un po di acqua qb la faccio riposare in frigo per una mazzoretta e poi preparo con mozzarella e alici ottimi no deliziosi e soffici poi dopo averli cotti tutti li potró congelarli e vi garantisco che dopo scongelati diventani come se l'avessi fatti in quel monento. Ciao vedo a preparare
90
vale ha scritto: Lunedì 30 Giugno 2014  |  Rispondi »
ciao, si puoi tenerli fino a sera, raccoglili con il gambo lungo e mettili , come dei fiori, con il gambo in acqua e portali in luogo veramente fresco dove non prendano caldo o sole e si manteranno belli.
89
Denise ha scritto: Domenica 29 Giugno 2014  |  Rispondi »
Ottimi! Io li ho fatti mettendo acqua frizzante al posto della naturale: croccantissimi!!!
88
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 24 Giugno 2014  |  Rispondi »
@alessia: conservala in frigorifero coperta da pellicola per un giorno al massimo.
87
alessia ha scritto: Martedì 24 Giugno 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia se mi avanza della pastella come la posso conservare? Grazie
86
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 19 Giugno 2014  |  Rispondi »
@Laura: sì puoi provare realizzando una pastella dolce, come quella usata per le frittelle di mele
85
Laura ha scritto: Giovedì 19 Giugno 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia, se volessi farli dolci basta sostituire il sale con lo zucchero? Grazie mille!
84
Chiara ha scritto: Mercoledì 11 Giugno 2014  |  Rispondi »
Io uso farina senza glutine.
Verso la farina in una ciotola, aggiungo poco alla volta il latte fino a ottenere un impasto morbido, fluido ma non troppo e senza grumi. Aggiungo il sale e un uovo intero miscelando fin quando risulta ben amalgamato (si può mettere anche solo il rosso, ma l'albume lega un po' visto che la farina senza glutine non ha molta consistenza). Infine aggiungo il parmigiano grattugiato... passo i fiori di zucca e friggo in genere in olio di oliva o, in mancanza, in olio di semi di mais.
83
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 06 Giugno 2014  |  Rispondi »
@mary: Ciao, ma certo puoi prepararli la sera! smiley
10 di 92 commenti visualizzati

Lascia un Commento