Focaccia

Lievitati
Focaccia
151 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 35 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso
  • Nota: + 3 ore di lievitazione

Presentazione

La focaccia è una preparazione semplice e genuina, a base di pasta da pane e condita con olio, sale e rosmarino. E’ un alimento versatile, che piace a tutti e che si può gustare in molteplici occasioni: semplicemente come spuntino o merenda, da proporre come antipasto servita a tocchetti, come vero e proprio pasto in versione farcita, accompagnata da salumi, verdure o formaggi, oppure usandola al posto del pane.
E’ risaputo: si può tentare di resistere a tutto, ma con la focaccia davanti è davvero difficile!

Ingredienti per la focaccia
Farina 470 g
Lievito di birra disidratato 5 g
Zucchero 16 g
Acqua 230 g
Latte 115 g
Olio di oliva extravergine 45 g
Sale 12 g
Per condire
Rosmarino 1 rametto
Sale grosso 20 g

Preparazione

Focaccia

Per preparare la focaccia, innanzitutto organizzatevi con tutti gli ingredienti in modo da averli a portata di mano. Unite il lievito allo zucchero e pesate acqua e latte assieme. In una planetaria munita di foglia versate la farina (1) e lo zucchero unito al lievito (2), quindi azionate. Versate poi l’olio a filo (3),

Focaccia

procedete con una parte di latte unito all’acqua (4) e impastate per farlo assorbire. Aggiungete infine sale (5) e la parte rimanente di latte e acqua. Trasferite l’impasto su una spianatoia di legno leggermente infarinata e dategli una piega semplice (6),

Focaccia

dopodiché ponetelo in una capiente ciotola coperta con pellicola trasparente (7): lasciate che lieviti fino a raddoppiare, in un luogo tiepido ed asciutto. Al termine della lievitazione ritrasferite l’impasto sulla spianatoia infarinata (8) e dategli nuovamente una piega semplice (9).

Focaccia

Irrorate a questo punto una teglia 20x30 cm con olio evo (10) e, con un pennello da cucina, distribuitelo su tutta la superficie (11). Ponete ora l’impasto sulla teglia aiutandovi con un tarocco (12),

Focaccia

ungete la superficie (13) e, dopo averla bucherellata con la punta delle dita (14), tiratela fino a riempire tutta la teglia (15).

Focaccia

Sfogliate il rosmarino e spargetelo su tutto l'impasto, poi cospargete anche i granelli di sale grosso (16). Coprite la teglia con pellicola trasparente e lasciatela lievitare in forno spento per almeno 1 ora (17). Potete ora cuocere in forno statico preriscaldato a 180 °C, per 35 minuti (se ventilato, a 160° per 25 minuti). Trascorso il tempo necessario la vostra focaccia sarà bella fragrante (18). Presentatela intera oppure porzionata.

Conservazione

In contenitore chiuso ermeticamente, la focaccia si conserva per un massimo di 2 giorni: dopo tenderà ad indurirsi. E’ anche possibile congelare la focaccia cotta.

Il consiglio di Sonia

Questo impasto, essendo molto idratato, tenderà ad essere appiccicoso sulle dita. Anche se siete tentati non aggiungete farina, piuttosto ungetevi le mani con un po’ di olio di oliva per poterlo lavorare meglio.

Altre ricette

I commenti (151)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Serena ha scritto: domenica 21 giugno 2015

    Ciao Sonia, è possibile avere la ricetta originaria della focaccia??? Grazie mille

  • moira ha scritto: venerdì 19 giugno 2015

    @Vale: Io non ho la planetaria e faccio l'impasto a mano.smiley

  • Vale ha scritto: mercoledì 17 giugno 2015

    Bisogna usare per forza la planetaria o si può' lavorare l'impatto a mano?

  • federica ha scritto: venerdì 05 giugno 2015

    Buonissimaaa. Grazie mille Sonia. Le tue ricette sono sempre favolose e descritte nel dettaglio. Mio marito si è leccato i baffi! Una domanda: che tipo di farina è da preferire? Io l'ho fatta con la farina 00, l'impasto era molto appiccicoso ma alla fine la riuscita è stata ottima!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 05 giugno 2015

    @federica: Ciao Federica! In genere per gli impasti si usa la farina 0 che è una farina più "forte". In questo caso però la lievitazione è prolungata per cui puoi usare tranquillamente la 00 smiley

  • elisa ha scritto: lunedì 04 maggio 2015

    Ciao Sonia, cosa succede se lascio lievitare per una notte invece che per 3 ore?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 maggio 2015

    @elisa: Ciao Elisa! Io ti consiglio di farlo lievitare almeno un'ora a temperatura ambiente e poi trasferirlo in frigorifero smiley Penso tu lo chieda per questioni di tempo, ma se così non fosse è preferibile seguire la ricetta per una corretta lievitazione smiley

  • vanessa ha scritto: giovedì 30 aprile 2015

    Sonia ma al posto del latte potrei usare qualcos altro ?

  • serena ha scritto: martedì 28 aprile 2015

    Ma la pellicola nella cottura va tolta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 aprile 2015

    @serena: certo! smiley

  • @Sonia-Gz ha scritto: domenica 26 aprile 2015

    cosa succede se uso la farina 00 ???

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 aprile 2015

    @@Sonia-Gz: per i lievitati occorre usare una farina forte, ch contiene cioè più glutine, e per questo più adatta alla lievitazione! La farina 00 invece è definita "debole" ed è più adatta ad altre preparazioni di pasticceria e pasta fresca!

  • Lucia ha scritto: venerdì 17 aprile 2015

    Si può fare anche senza la planetaria?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 aprile 2015

    @Lucia: Ciao Lucia! Puoi tranquillamente lavorarla a mano, il trucco è avere un po' di pazienza smiley

  • bianca ha scritto: domenica 29 marzo 2015

    Ciao ma 230g d'acqua, 115g di latte e 45g d'olio quanti sarebbero in ml. Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 12 maggio 2015

    @bianca :Ciao Bianca! Ti suggerisco di prendere in considerazione le dosi in grammi perchè sono molto più precise

10 di 151 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento