Fondue Bourguignonne

Secondi piatti
Fondue Bourguignonne
58 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 5 min
  • Cottura: 2 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo per la preprazione delle salse

Presentazione

c che consiste nel rosolare dei cubetti di carne (preferibilmente controfiletto di manzo) nell’olio bollente e poi intingerli in varie salse.

Per realizzare la Fondue Bourguignonne esiste un particolare servizio formato da un recipiente di rame o di altro metallo avente forma conica, che si restringe all’imboccatura per evitare agli schizzi di olio di fuoriuscire.
Questo recipiente è poggiato su di un treppiede, e viene riscaldato da un fornelletto a spirito.
A completare il servizio ci sono dei piatti individuali formati da più scomparti per contenere le varie salse (che potete sostituire con coppette di vetro o altro materiale) e delle lunghe forchettine di metallo a due o tre denti e dal manico di legno che servono a infilzare la carne e friggerla nell’olio bollente: spesso sono contrassegnate da colori diversi per poter riconoscere la propria durante la rosolatura della carne.

Ingredienti per la Fondue Bourguignonne
Carne bovina controfiletto di manzo 600 gr
Salsa cocktail q.b.
Salsa verde q.b.
Maionese q.b.
Salsa rossa (salsa rubra) q.b.
Ingredienti per friggere
Olio di semi (arachide o girasole) 500 ml

Preparazione

Togliete dalla polpa della carne i nervi e le pellicine, e poi tagliatela in cubetti della lunghezza laterale di 2,5-3 cm e disponetela, dividendo i cubetti in parti uguali, in 4 piatti individuali.

Intanto ponete le salsine da voi scelte negli appositi piatti o in piccole coppette (ogni commensale deve avere le proprie) versate l’olio di semi nel recipiente per la fondue, che andrete a sistemare sul treppiedi posto sul fornelletto acceso.

Ponete il fornelletto al centro della tavola in modo che i commensali possano, servendosi delle apposite forchettine, infilzare i cubetti di carne e immergerli a turno nell’olio bollente.

Non appena la carne sarà cotta (il grado di cottura sarà scelta dal commensale a seconda dei gusti), potrà essere intinta nelle varie salse e gustata immediatamente.
Potete scegliere di preparare o acquistare le salse che più vi piacciono: noi ve ne suggeriamo 4 che potete preparare con le vostre mani seguendo le nostre ricette, ma la tradizione vuole che non manchino mai della senape, della salsa bernese, e del burro aromatizzato.

Potete inoltre accompagnare la Fondue Bourguignonne con delle cipolline e cetriolini sott'aceto, e abbondante pane.

Consiglio

La carne di manzo da utilizzare per la Fondue Bourguignonne, deve essere tagliata a cubetti di 2-3 cm di lato poiché, se fosse di dimensioni più ridotte si seccherebbe indurendosi, mentre se fosse tagliata più grande, la sua cottura diventerebbe troppo lunga.
Evitate di salare la carne prima di cuocerla, perché perderebbe i suoi liquidi.
Per non fare bruciare e annerire velocemente l’olio della Fondue Bourguignonne, esiste un piccolo trucco che aiuterà a mantenere più a lungo le sue caratteristiche: sbucciate un piccola patata e immergetela nell’olio prima di iniziare la frittura della carne. Lasciatela immersa fino alla fine del pasto.

Altre ricette

I commenti (58)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Iacopini Francesca ha scritto: sabato 06 febbraio 2016

    Buonasera, volevo un suggerimento da parte vs ... Vorrei organizzare una cena tra amici proponendo questo piatto particolare. Cosa mi proponete come contorni? Vi ringrazio anticipatamente! ????

  • Angelo ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2015

    Scusate ma nel fornellimo che combustibile si puo usare, lella mia ci dono dei cucchiaini come si usano

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 31 dicembre 2015

    @Angelo:Ciao Angeo, trovi in commercio una pasta combustibile per fonduta adatta a questi fornelli.

  • vanni67 ha scritto: lunedì 02 novembre 2015

    Io l'ho provata col vino bianco e dopo il primo assaggio la mia titubanza è svanita. L'ho fatta doppia una volta per i non bevitori di vino, ma dopo un pò più nessuno la cuoceva nell'olio proprio perchè col vino rimane molto leggera ed il gusto di vino è assolutamente impercettibile.

  • msrco ha scritto: domenica 26 luglio 2015

    E ottima per il bollito

  • Stefy13 ha scritto: venerdì 06 febbraio 2015

    Ciao, volevo sapere se, per cuocere la carne, si può usare il brodo al posto dell'olio....grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 febbraio 2015

    @Stefy13:Ciao Stefy! Certo, in Giappone fanno così smiley

  • Vale ha scritto: domenica 09 novembre 2014

    Ciao! È preferibile olio di semi o si può utilizzare anche olio di oliva? Diatriba familiare smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 novembre 2014

    @Vale: Ciao Vale! Ti consiglio olio di semi.

  • vanessa ha scritto: mercoledì 05 novembre 2014

    Salve, non ho capito ma l'olio deve essere scaldato prima sul fuoco o basta il piccolo fornellino del set della fonduta per scaldarlo ? grazie a presto

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 05 novembre 2014

    @vanessa: Ciao Vanessa! l'olio viene scaldato dalla fiamma.

  • Lorena ha scritto: venerdì 17 ottobre 2014

    Alessio d'accordo con te lo mangiAvo a champoluc valle d''aosta????

  • mary ha scritto: sabato 28 dicembre 2013

    come hanno sottolineato già altre persone, la ricetta è svizzera. Informarsi prima di commentare please.

  • Alessio ha scritto: martedì 24 dicembre 2013

    Vorrei precisare che il piatto in questione è rigorosamente di origine Svizzere (a differenza di quello che può far pensare il nome francese)prima di criticare informatevi...

10 di 58 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento