Garganelli panna, prosciutto e piselli

Primi piatti
Giallozafferano - Barilla La qualità degli ingredienti fa la differenza in ogni ricetta
Garganelli panna, prosciutto e piselli
78 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 5 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Garganelli panna, prosciutto e piselli

I garganelli con panna, prosciutto e piselli sono una primo piatto di pasta davvero invitante e sostanzioso per la presenza della panna e del parmigiano.

Se non avete comprato del prosciutto non vi preoccupate! Potete comunque provare questa ricetta da leccarsi i baffi con del prosciutto che vi è rimasto nel frigorifero!

Il condimento usato per questo primo piatto, che potete accompagnare anche con altri formati di pasta, riscuoterà grande successo tra adulti e piccini, che ne andranno davvero ghiotti per il gusto delicato di questo piatto!
I garganelli con panna, prosciutto e piselli sono una ricetta semplicissima e veloce da preparare, l'ideale quando si ha poco tempo ma si vuole preparare un piatto gustoso e ricco!

 

Ingredienti
Garganelli all'uovo 400 g
Noce moscata 0,5 g
Pepe nero macinato 1 g
Olio di oliva extravergine 30 g
Sale 2 g
Panna fresca 100 ml
Piselli surgelati 150 g
Prosciutto cotto a dadini 120 g
Ingredienti per spolverizzare
Parmigiano reggiano grattugiato 35 g
Vai alle ricette con Garganelli all'uovo

Garganelli all'uovo

I Garganelli Emiliane Barilla sono sottili riccioli di sfoglia all'uovo, ruvidi e porosi, dalle estremità appuntite e oblique.
Un formato perfetto per accogliere il sugo in modo impeccabile.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Garganelli panna, prosciutto e piselli

Per preparare i garganelli panna, prosciutto e piselli cominciate prendendo uno scalogno e tritandolo finemente (1). Prendete ora una padella antiaderente e versatevi un filo di olio. Versate ora lo scalogno finemente tritato e lasciate passire a fuoco basso (2). Mescolate di tanto in tanto lo scalogno per farlo passire in maniera uniforme (3).

Garganelli panna, prosciutto e piselli

Quando lo scalogno sarà passito ed avrà ottenuto una colorazione dorata versate nella padella i piselli (4). Nel frattempo mettete a bollire in un tegame abbondante acqua per la pasta e salate. Quando l’acqua ritorna a bollore aggiungete la pasta. Continuate con la cottura dei piselli aggiungendo un cucchiaio o un mestolo di acqua di cottura (5) a seconda dell’esigenza. Aggiustate di sale e pepe. A questo procedete con il prosciutto. Tagliatelo a listarelle e quindi a dadini (6).

Garganelli panna, prosciutto e piselli

Prendete ora il vostro prosciutto tagliato a dadini ed aggiungetelo ai piselli che stanno cuocendo (7). Abbiate cura di mescolare i piselli ed il prosciutto per uniformare bene gli ingredienti. A questo punto aggiungete la panna (8). Aggiungete e un pizzico di noce moscata (9) ed aggiustate di sale e pepe.

Garganelli panna, prosciutto e piselli

I garganelli saranno ora pronti. Scolateli (10) ed aggiungeteli in padella assieme al sugo che avete preparato (11). Fateli saltare con il sugo e mescolate in modo da far sì che i garganelli si uniformino al sugo. Servite quindi i vostri garganelli panna, prosciutto e piselli ancora caldi (12), spolverizzate con il parmigiano reggiano e… gustate!

Conservazione

I garganelli panna, prosciutto e piselli vanno consumati ancora caldi, appena cotti. Si possono conservare in frigorifero in contenitore ermetico per massimo 1 giorno.

Il consiglio di Sonia

Se non siete degli amanti dei garganelli, potete sostituirli con altri formati di pasta, come per esempio le farfalle, le tagliatelle, i fusilli o le penne. Il prosciutto cotto potrà essere tagliato a dadini (acquistando un’unica fetta spessa di salume) o a listarelle (se avete del prosciutto cotto affettato finemente).

Curiosità

I garganelli prendono il loro nome dalla parola dialettale emiliana “garganel”, che indica l’esofago del pollo del quale ne ricordano la forma.
Per prepararli in casa, bisognava tirare una sfoglia, tagliarla in quadratini, avvolgerli uno ad uno attorno ad un bastoncino e farli rotolare su di un pettine da tessitura, che conferiva le caratteristiche striature della pasta.

Emiliane Barilla Emiliane Barilla Scopri tutte le ricette

I commenti (78)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Annarella ha scritto: sabato 01 agosto 2015

    Appena fatta! ottima come sempre. grazie Sonia

  • Giulia ha scritto: sabato 27 giugno 2015

    Una ricetta perfetta ! smiley

  • Cesare ha scritto: giovedì 11 giugno 2015

    Se non ho la panna, posso fabbricarla a partire da un pò di latte e tanta passione? Grazie Giallo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 luglio 2015

    @Cesare: ciao Cesare smiley Puoi provare questa ricetta di una nostra blogger su come realizzare la panna in casa! 

  • giusy ha scritto: mercoledì 03 giugno 2015

    Mi piacerebbe avéré tempo per farla

  • elisa ha scritto: mercoledì 11 febbraio 2015

    Questa ricetta è fantastica, ormai la faccio sempre!! Grazie GZ!!

  • ely ha scritto: domenica 11 gennaio 2015

    con la pasta all uovo è il massimo smiley

  • Laura ha scritto: domenica 04 gennaio 2015

    Bellissima ricetta,facile e veloce..ma anche moolto buona! grande Giallo Zafferanosmiley

  • Elena ha scritto: lunedì 27 ottobre 2014

    Ciao Sonia , io invece voglio provare con la Fesa di Tacchino , che ne dici ? A me il prosciutto non piace ! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 ottobre 2014

    @Elena: Ciao Elena! certo, puoi provare! smiley

  • Gemma ha scritto: giovedì 25 settembre 2014

    Posso usare il prosciutto crudo al posto del cotto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 25 settembre 2014

    @Gemma: Ciao Gemma! se preferisci, puoi provare. Facci sapere poi smiley

  • valentina ha scritto: mercoledì 17 settembre 2014

    Se non ho i garganelli come pasta che posso usare in alternativa?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 18 settembre 2014

    @valentina:Ciao, fusilli, penne, rigatoni, cavatelli... quella che preferisci!

10 di 78 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento