Gnocchi alla romana pasticciati

Primi piatti
Gnocchi alla romana pasticciati
40 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 25 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Gli gnocchi alla romana pasticciati sono una variante dei classici gnocchi alla romana che prevede l’aggiunta della salsa besciamella e del prosciutto cotto che conferiscono un gusto delicato alla preparazione. 
Gli gnocchi alla romana pasticciati sono primo piatto semplice ma sostanzioso che piacerà soprattutto ai bambini.

Ingredienti per l'impasto degli gnocchi
Burro 100 g
Latte 1 l
Parmigiano reggiano grattugiato 120 gr
Noce moscata q.b.
Sale q.b.
Semolino 250 g
Uova 2 tuorli
Ingredienti per la besciamella
Latte 1/2 lt
Farina 40 g
Burro 40 g
Sale q.b.
Noce moscata q.b.
Per condire
Prosciutto cotto 15 gr
Parmigiano reggiano 4 cucchiai

Preparazione

Gnocchi alla romana pasticciati

Per preparare gli gnocchi alla romana pasticciati iniziate dalla ricetta classica degli gnocchi alla romana che trovate qui. Una volta ottenuto un composto omogeneo versatelo in una teglia capiente (preventivamente bagnata o oliata) e dai bordi bassi, e livellatelo con l’aiuto di un coltello bagnato , ottenendo uno strato di circa 1 cm (1). Attendente che il composto raffreddi e intanto tagliate il prosciutto cotto a pezzetti (2), poi preparate la salsa besciamella con le dosi indicate in questa scheda  e seguendo questo procedimento. Accendete il forno a 200° e imburrate due teglie rotonde del diametro di circa 20 cm. Una volta che il composto si sarà raffreddato, con l’aiuto di un bicchiere, una tazzina o un tagliapasta di forma tonda, ricavate dei dischi del diametro di circa 5 cm (3)

Gnocchi alla romana pasticciati

che andrete ad adagiare nella pirofila, precedentemente imburrata e cosparsa di parmigiano grattugiato, sovrapponendo leggermente i dischi in senso circolare (4-5). Ricoprite gli gnocchi con la besciamella, i pezzetti di prosciutto, il parmigiano grattugiato (6) e infornate per circa 20/25 minuti. Gli gnocchi alla romana pasticciati saranno pronti quando la superficie risulterà dorata.

Altre ricette

I commenti (40)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Tonia ha scritto: sabato 14 maggio 2016

    Ciao volevo sapere ma.l' impasto degli gnocchi non devo cuocerlo? Perche qui sta.scritto xhe preparare gli gnocchi alla romana pasticciati iniziate dalla ricetta classica degli gnocchi alla romana che trovate qui. Una volta ottenuto un composto omogeneo versatelo in una teglia capiente (preventivamente bagnata o oliata) e dai bordi bassi, e livellatelo con l’aiuto di un coltello bagnato , ottenendo uno strato di circa 1 cm (1). Attendente che il composto raffreddi Devo solo.metterlo.in fiero?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    @Tonia: Ciao Tonia, una volta pronto l'impasto gli gnocchi saranno cotti. Basterà ultimare la cottura in forno per insaporirli smiley un saluto!

  • Silvia ha scritto: sabato 30 aprile 2016

    Ma se poi le uova vengono cotte qual'é il pericolo di lasciarle nel frigo piu di 12 ore? Scusate l'ignoranza é che ormai son passate le 12 ore ora li sto cuocendo per stare tranquilla e poi stasero riscaldo. Posso cuocere metá cottuea ora e metá stasera? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    @Silvia: Ciao Silvia, solitamente non consigliamo di tenere in frigorifero o fuori dal frigorifero impasti crudi che contengano uova per una maggior sicurezza alimentare.

  • Adriana ha scritto: domenica 06 marzo 2016

    Provati! Ricetta ben riuscita ma vorrei dare un consiglio  : al posto del prosciutto oserei con dello speck , per dare un sapore più strong, oppure aggiungere qualche aroma piccantina! lo consiglio!

  • gina ha scritto: mercoledì 16 settembre 2015

    vorrei sapere se posso usare x qst ricetta gli gnocchi comprati...

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 16 settembre 2015

    @gina: ciao Gina! Ovviamente utilizzando gli gnocchi fatti in casa sarà molto più buona! Ma se preferisci puoi comprare quelli già pronti e condirli in questo modo! 

  • Monica ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    Scusate ma i dischi dovrei metterli crudi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 marzo 2015

    @Monica : non sono proprio crudi in realtà visto che il semolino è già cotto! 

  • ale ha scritto: domenica 18 gennaio 2015

    Buoni buoni buoni . Grazie Sonia le tue ricette sono fantastiche.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 gennaio 2015

    @ale:Grazie a te Ale smiley

  • eccezionali tutte le ricette, mi fido solo di ha scritto: domenica 16 novembre 2014

    grazie grazie

  • noemi ha scritto: venerdì 31 ottobre 2014

    li ho preparati sabato, ma siccome mio marito odia il prosciutto, ho messo della salsiccia tolta dal budello e fatta rosolare... ho aggiunto anche del prezzemolo tritato nella besciamella... Era fantastico... i miei figli eranp entusiasti... abbiamo preferito mangiarlo come piatto unico, xché è davvero 'pesante'

  • Andrea ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    Ciao ho un paio di domande: 1) Nella ricetta classica degli gnocchi alla romana dalla quale tu hai scritto di partire, tra gli ingredienti c'è la groviera. Però su quest'altra ricetta non hai messo la groviera tra gli ingredienti..che faccio ce la metto o no? smiley 2) Quando dici "Attendete che il composto si raffreddi.." intendi un si raffreddi della serie se lo tocco non mi scotto, un si raffreddi della serie è ancora caldo ma la temperatura ambiente non è così lontana o un si raffreddi fin quando non è esattamente a temperatura ambiente? smiley Grazie in anticipo, spero di riuscire a preparare questa ricetta il prima possibile smiley Ps: la pagina fa il refresh ogni 2 minuti..è veramente difficile scrivere un commento in tempo smiley

  • emanuela ha scritto: giovedì 02 ottobre 2014

    ciao Sonia ti volevo chiedere di possono prepare il giorno prima?conservando nel frigorifero...grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 ottobre 2014

    @emanuela:sì puoi conservarli in frigo e poi scaldarli in forno prima di servirli.

10 di 40 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI