Gnocchi alla sorrentina

Primi piatti
Gnocchi alla sorrentina
133 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 40 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di preparazione degli gnocchi

Presentazione

Gnocchi alla sorrentina

Uno dei piatti campani più conosciuti in Italia e all’estero, sono senza dubbio gli gnocchi alla sorrentina; preparati davvero in tutti i ristoranti del mondo, la ricetta di questi gnocchi è anche uno dei primi piatti più diffusi su internet.
La semplicità e la velocità di preparazione, si uniranno allo splendido effetto che sortiranno sui vostri invitati, che potranno gustare tutto il sapore del sugo fresco di pomodoro, unito alla freschezza della mozzarella e al profumo del basilico, ingredienti che rendono questo piatto un degno ambasciatore della dieta mediterranea nel mondo. E se non avete modo di reperire dei pomodori freschi, potete optare per una passata o pomodori pelati, saranno ugualmente squisiti!

Igredienti per gli gnocchi
Mozzarella 250 g
Farina tipo 00 300 gr
Patate 1 kg
Uova 1
Sale fino q.b
Parmigiano reggiano grattugiato 100 gr
Per la salsa di pomodoro fresco
Pomodori ramati o San Marzano (oppure passata di pomodoro o pelati) 1,2 kg
Basilico 5-6 foglioline
Sale fino q.b
Olio di oliva extravergine q.b

Preparazione

Gnocchi alla sorrentina

Per preparare gli gnocchi alla sorrentina iniziate dalle patate (1), per realizzare gli gnocchi di patate: lavatele sotto acqua corrente per eliminare eventuale terriccio (1), poi versatele in un tegame capiente e aggiungete il sale a piacere (2). Lessate le patate (ci vorranno circa 40 minuti); intanto affettate la mozzarella (3) e poi riducetela a dadini: servirà per il condimento, quindi tenetela da parte in fresco.

Gnocchi alla sorrentina

Quindi dedicatevi alla passata di pomodoro fresco. Lavate i pomodori sotto acqua corrente (4), poi tagliateli a metà (5) ed eliminate i semi (6). (se non disponete di pomodori freschi, potete utilizzare la passata di pomodoro o pomodori pelati).

Gnocchi alla sorrentina

Versateli in un tegame (7) e chiudete con il coperchio per farli sbollentare qualche minuto (8). Dopodiché, passate i pomodori nel passa verdure raccogliendo la polpa in una ciotolina (9).

Gnocchi alla sorrentina

Quindi versate la polpa nel tegame (10), aggiungete un filo d'olio (11) e le foglie di basilico (12). Fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto.

Gnocchi alla sorrentina

Intanto potete preparare gli gnocchi: ora che le patate sono cotte, scolatele (13) poi sbucciatele ancora calde (14) facendo attenzione a non scottarvi. Quindi su un ripiano di lavoro setacciate la farina (15) e create la classica forma a fontana.

Gnocchi alla sorrentina

Mettete le patate nello schiacciapatate per farle ricadere direttamente al centro della fontana (16). Poi aggiungete l'uovo e il sale (17) prima di iniziare ad impastare (18).

Gnocchi alla sorrentina

Lavorate l'impasto con le mani (19) fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi  (se dovesse risultare ancora appiccicoso, potete aggiungere pochissima farina alla volta, per evitare che troppa farina finisca per asciugare l'impasto e renderlo troppo duro). Formate un panetto (20) e poi dividetelo in pezzi grossolanamente (21).

Gnocchi alla sorrentina

Maneggiate ciascuna porzione per ottenere dei filoncini di impasto dello spessore di 2-3 cm (22); poi iniziate a tagliare i vostri gnocchi (23) e dategli la tipica rigatura passandoli sull'apposito rigagnocchi (24) oppure sui rebbi di una forchetta.

Gnocchi alla sorrentina

Trasferite a mano a mano gli gnocchi su un vassoio foderato con un panno da cucina infarinato (25). Poi portate a bollore l'acqua salata a piacere in una pentola capiente e larga, versate un filo d'olio (26) e tuffate gli gnocchi nell'acqua bollente. Dopo pochi istanti inizierete a vederli venire a galla: sarà quello il momento di scolarli con una schiumarola (27).

Gnocchi alla sorrentina

Versateli in una pirofila, aggiungete dell'olio di oliva (28), la passata di pomodori freschi (29) e conditeli con il parmigiano reggiano grattugiato (30).

Gnocchi alla sorrentina

Per ultima aggiungete la mozzarella a dadini (31) e infornate gli gnocchi alla sorrentina conditi (32) in modalità grill per 5 minuti a 250°. Serviteli ben caldi e filanti (33)!

Conservazione

Conservate gli gnocchi alla sorrentina in frigorifero per 1 giorno al massimo coperti con pellicola trasparente. Gli gnocchi si possono congelare crudi: non occorrerà scongelarli prima di cuocerli. Si possono congelare cotti e conditi, poi farli scongelare e riscaldarli in forno prima di servirli.

Consiglio

Se non disponete di pomodori freschi, o non è stagione, potete tranquillamente preparare il sugo con una buona passata di pomodoro in bottiglia: fate dorare un paio di spicchi d’aglio in 3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, aggiungete una bottiglia di passata, salate e fate cuocere fino all’ispessimento della stessa, poi aggiungete qualche foglia di basilico e usate il sugo ottenuto per condire gli gnocchi.

Il consiglio di Mutti

Gnocchi alla sorrentina

Un buon piatto al pomodoro inizia con il rispetto per l’ambiente, la maturazione al sole e la raccolta al momento giusto. Ma per avere un buon piatto al pomodoro bisogna anche scegliere quale tra Polpa, Passata, Concentrato e Pelati, meglio si abbina alla ricetta che vogliamo preparare. Scopri tutte le sfumature di rosso.
Scopri di più

I commenti (133)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • rosa c ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    ciao sonia li posso cuocere la mattina e riscaldarli la sera... ho la confessione di mio figlio e non ho tempo il pom di farli e cucinarli....rispondimi per favore. grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 04 maggio 2016

    @rosa c: Ciao Rosa, certamente! Ti consigliamo di cuocere gli gnocchi al mattino e di gratinarli con i formaggi al momento! 

  • rosa c ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    ciao sonia li posso cuocere la mattina e riscaldarli la sera... ho la confessione di mio figlio e non ho tempo il pom di farli e cucinarli....rispondimi per favore. grazie

  • Marco ha scritto: domenica 01 maggio 2016

    Avevo già provato a farli ed erano venuti buonissimi! Oggi invece ho aggiunto dello zafferano all'impasto delle patate e sono venuti una meraviglia! Complimenti al sito, mi stupisco sempre di quanto riesco a fare con le vostre ricette!

  • Gianna ha scritto: domenica 20 marzo 2016

    Buoni! Io, come ben si dice qui nel vìdeo, ho imparato a farli senza l'uovo, e la proporzione farina- patate un pò diversa,patate 1kg, farina 400 g, ora proverò facendolo con l'uovo, è vero, con le patate non si sa mai (perlomeno qui in Argentina). Salutoni!

  • Ivana ha scritto: venerdì 18 marzo 2016

    È possibile mettere direttamente gli gnocchi nel forno? Ho il fornello rotto

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 21 marzo 2016

    @Ivana :Ciao Ivana, è preferibile cuocere gli gnocchi prima, il passaggio in forno serve solo come gratinatura smiley

  • Giulia ha scritto: venerdì 18 marzo 2016

    i 300 grammi di farina corrispondono a 1 kg di patate "cotte " o a un kg di patate "crude " . Fatemi sapere !

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 30 marzo 2016

    @Giulia: ciao Giulia! Noi abbiamo pesato le patate prima della cottura! 

  • Simonetta ha scritto: venerdì 11 marzo 2016

    cuoci le patate nella pentola a pressione con la griglia, in modo che non siano a contatto con l'acqua, ma che si cuociano con il vapore. In più ne riduci notevolmente il tempo di cottura!!!

  • Miriam ha scritto: domenica 06 marzo 2016

    Provo a farli oggi, ma al posto della mozzarella va bene anche la provola affumicata? Grazie.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 07 marzo 2016

    @Miriam : Ciao Miriam! Certamente smiley 

  • roberto ha scritto: giovedì 25 febbraio 2016

    mi sembra che possa prepararlo pure io questo piatto!! vi faro' sapere grazie roberto

  • Pasquale ha scritto: lunedì 22 febbraio 2016

    Buongiorno,volevo chiedere se una volta preparati gli gnocchi devono essere subito cotti,oppure posso aspettare anche mezza giornata prima di cuocerli,grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 22 febbraio 2016

    @Pasquale:Ciao Pasquale, puoi conservare gli gnocchi crudi su un vassoio infarinato smiley

10 di 133 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento