Gnocchi di zucca

Gnocchi di zucca
  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    45 min
  • Preparazione:
    30 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Gnocchi di zucca alla romana

Gnocchi di zucca

Gli gnocchi di zucca, ottimo primo piatto autunnale dal sapore delicato e leggermente speziato, sono formati da un impasto di purea di zucca, patate, farina, uova, parmigiano e spezie.

Potrebbero essere un ottima idea da preparare in vista della notte di Halloween, per fare una gradita sorpresa ad ospiti e familiari.

Ingredienti per gli gnocchi
Zucca polpa 350 gr
Patate 350 gr
Uova 1
Cannella 1 pizzico
Noce moscata 1 pizzico
Sale q.b.
Pepe macinato a piacere
Farina 00 180 gr

Preparazione

Gnocchi di zucca
Per preparare gli gnocchi di zucca iniziate a tagliare la polpa di zucca a fette piuttosto grossolane, e per ammorbidirle, infornatele per circa 20-25 minuti in forno preriscaldato a 180°, ponendoli su di una placca (o in una teglia) rivestita con carta forno (2-3).
Gnocchi di zucca
Quando la zucca sarà cotta, estraetela dal forno e lasciatela intiepidire, poi passatela al passaverdura (4-5). Mentre la zucca si cuoce lessate le patate con tutta la buccia in acqua salata, e quando saranno cotte, scolatele, lasciatele intiepidire e poi sbucciatele e passate anch'esse al passaverdure (6).

Gnocchi di zucca
Alla purea di patate (7) unite quella di zucca in un’unica terrina, dove aggiungerete anche la farina, l’uovo, la cannella, la noce moscata, il sale e il pepe (8-9), e impastate bene gli ingredienti tra loro fino a che il composto risulti omogeneo, liscio ma non duro (10).
Gnocchi di zucca
Ponete una capiente pentola, contenente dell’acqua, sul fuoco e portatela ad ebollizione. Quindi, su di una spianatoia, passate a formare dei lunghi bastoncini (11), che taglierete a pezzetti delle dimensioni di una grossa nocciola (12), per fare questa operazione potete usare un coltello oppure l'apposito strumento che vedete in foto e che si chiama "tarocco".
Gnocchi di zucca
Una volta ottenuti gli gnocchi di zucca, passateli uno a uno sui rebbi di una forchetta o sull'apposito strumento per conferigli la rigatura caratteristica. Quando tutti gli gnocchi di zucca saranno pronti, cuocete una porzione per volta nell’acqua bollente (14), attendendo che risalgano in superficie: appena riaffioreranno, prendeteli con una schiumarola (15), scolateli bene ed ecco pronti i vostri gnocchi di zucca! Se volete potete condirli semplicemente con del burro fuso in cui avrete dorato delle foglie di salvia e servite immediatamente.

Conservazione

Ponete gli gnocchi di zucca in un contenitore ermetico con dentro un canovaccio, quindi conservateli in frigorifero per massimo un giorno.
Gli gnocchi di zucca possono essere congelati: mettete gli gnocchi di zucca in congelatore, adagiati su un vassoio, e, dopo qualche ora, quando ormai saranno congelati, estraeteli dal freezer e metteteli in un sacchetto gelo. In questo modo eviterete che gli gnocchi di zucca si attacchino tra loro durante il processo di congelamento.

Consiglio

Con gli gnocchi di zucca potete realizzare svariate ricette, ecco alcuni suggerimenti:

Gnocchi di zucca con salsa di taleggio

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 219 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


219
Marta ha scritto: Giovedì 03 Luglio 2014  |  Rispondi »
Si, sicuramente tutti quelli che hanno trovato l'impasto appiccicoso non si sono impegnati abbastanza, ma per piacere!!!
Si sa che la zucca è ricca d'acqua e aggiungerci più farina porta solamente ad avere degli gnocchi gommosissimi, forse è meglio accontentarsi di un impasto umido e trovare un modo diverso per dare le forme agli gnocchi anziché fare il solito filoncino da tagliare.
218
Marco ha scritto: Lunedì 16 Giugno 2014  |  Rispondi »
Come per tutte le ricette, non c'é una dose specifica degli ingredienti, quindi non è che va rivisitata, ma in base al tipo di patate e zucca che usate (non tutte sono uguali) dovete mettere un po' più o meno farina, in modo da non averlo appiccicoso o troppo duro

Il problema non è la ricetta, ma voi che non mettete abbastanza impegno
217
cate ha scritto: Mercoledì 12 Marzo 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia penso che questa ricetta vada ricontrollata,
tutti hanno avuto il problema dell'impasto appiccicoso....peccato perché sembravano molto buoni gli gnocchi dalla foto!!!
216
Sonia-Gz ha scritto: Mercoledì 26 Febbraio 2014  |  Rispondi »
@arianna: Ciao, ti consiglio di aggiungere pochissima farina in più mentre fai l'impasto senza esagerare per rischiare che si induriscano troppo!
215
arianna ha scritto: Mercoledì 26 Febbraio 2014  |  Rispondi »
a me gli gnocchi restano sempre appiccicosi dopo la bollitura, qual'è il segreto perchè non si sfaldino? Grazie
214
sara ha scritto: Sabato 08 Febbraio 2014  |  Rispondi »
ciao sonia, se volessi usare la farina integrale, uso la solita quantità? grazie mille!
213
Silvia ha scritto: Lunedì 03 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Leggo tutti i commenti negativi a causa del composto troppo mille e appiccicoso ... Negli gnocchi non ci va l'uovo!
Con quello è chiaro che si annullano tutti gli sforzi di avere patate e zucca asciutti.
Se gli ingredienti sono ben asciutti, e la manualità rapida nel lavorarli, si possono fare benissimo senza.
L'uovo viene aggiunto da alcuni che temono che in cottura si sfaldino. Ma a volte con l'uovo vengono fin troppo duri una volta cotti.
Io non lo metto mai.
212
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 23 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@Babi: Ciao, spero tu abbia usato le zucche per le tue ricette ecco qui gli spunti: ricette con la zucca.
211
Concy ha scritto: Martedì 21 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Gentilmente vorrei sapere come si possono condire gli gnocchi di zucca a parte che col taleggio e col burro e salvia, qualcuno mi da un' altra idea? Grazie.
210
antonella ha scritto: Sabato 04 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Io li ho rifatti molte volte e sono venuti sempre bene, bisogna farli riposare un pó in frigo
10 di 219 commenti visualizzati

Lascia un Commento