Gratin dauphinois

Gratin dauphinois
  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    90 min
  • Preparazione:
    30 min
  • Dosi per:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Carciofi al gratin

Gratin dauphinois

Il gratin dauphinois è un piatto unico di origine francese preparato principalmente con patate e formaggio groviera.

Il gratin dauphinois è un piatto molto saporito e perfetto nel periodo invernale.

Il gratin dauphinois è una ricetta molto antica, orgoglio della cucina francese e in particolare del Delfinato, luogo di origine della ricetta.

Come ogni ricetta tradizionale anche per il gratin dauphinois è molto difficile reperire una versione unica. Ogni famiglia infatti prepara il gratin dauphinois a proprio modo.

 

Ingredienti
Latte 650 ml
Panna 350 ml
Uova medie 5
Groviera 350 gr
Burro 1 noce
Aglio 1 spicchio
Sale q.b.
Pepe q.b.
Noce moscata in polvere mezzo cucchiaino
Patate 1,5 kg

Preparazione

Gratin dauphinois
Lavate le patate, sbucciatele (1) e tagliatele a fettine sottili (2) con una mandolina (dovranno avere uno spessore di 1 mm/1,5 mm). Grattugiate il groviera e mettetelo da parte. Fate scaldare il latte in un pentolino, quando sarà caldo aggiungete lo spicchio d’aglio tagliato a metà e la noce moscata (3), salate e pepate.
Gratin dauphinois
Togliete il latte aromatizzato dal fuoco, eliminate lo spicchio d’aglio e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo sbattete le uova in un contenitore e aggiungetevi la panna (4). Infine aggiungete il composto al latte che avrete fatto raffreddare (5) e mescolate bene. Aggiustate eventualmente di sale e di pepe. Imburrate una pirofila da forno e iniziate a porvi uno strato di patate (6).
Gratin dauphinois
Cospargetele con una manciata di groviera grattugiato e infine imbevete il tutto con il composto liquido di latte, uova e panna (7). Aggiungete quindi un altro strato di patate (8), altro groviera e ricoprite nuovamente di liquido così fino ad esaurire tutti gli ingredienti. Componete l’ultimo strato con patate coperte di groviera grattugiato e fiocchetti di burro (9). Infornate il gratin dauphinois a 180° per 90 minuti circa, fino a quando le patate saranno tenere; il risultato finale sarà un gratin dauphinois morbido all’interno e dorato in superficie. Una volta estratto dal forno lasciatelo riposare per qualche minuto e servite il vostro gratin dauphinois ben caldo. Bon Appetit!!

Consiglio

Se non avete il groviera potete sostituire questo formaggio francese dal gusto deciso con un mix di 250 gr di parmigiano e 100 gr di emmental grattugiati. Se il gratin dauphinois dovesse asciugarsi troppo e bruciare in superficie ricopritelo con un foglio di carta stagnola e proseguite la cottura.

Consigli per gli acquisti

Gratin dauphinoisNovità Haier, frigorifero combinato 3 porte in classe A+, elegante ma allo stesso tempo moderno, Allegro, ideale per ogni tipi di cucina.
· Capacità in Litri: 308 lt
· Classe Energetica: A+
· Colore: Crema
· Raffreddamento: NO FROST

Prodotto scelto per te da ePRICE. Vedi dettagli.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 35 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


35
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 28 Marzo 2014  |  Rispondi »
@Cinzia : certo, puoi variare usando il grana e la besciamella.
34
Cinzia ha scritto: Venerdì 28 Marzo 2014  |  Rispondi »
vorrei fare un gratin di patate, ma posso usare il grana al posto del gruviera? E se al posto di latte, uova e panna uso la besciamella?
33
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 23 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@Beatrice: Ciao, strano forse hai fatto troppo spesse le fette di patate?
32
Ilaria ha scritto: Mercoledì 15 Gennaio 2014  |  Rispondi »
E un'altra cosa, scusa, se le faccio x due persone, quante uova mi consigli di mettere? Il resto posso semplicemente dividerlo dalle 8 persone della tua ricetta? Grazie!!!!
31
Ilaria ha scritto: Mercoledì 15 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia! Vorrei fare 2 monoporzioni in delle scodelle di terracotta (come in foto), devo imburrarle prima di adagiare le patate? Non vorrei che si attacchino, cosa mi consigli? smiley
30
Beatrice ha scritto: Giovedì 19 Dicembre 2013  |  Rispondi »
L ho provata e le patate son rimaste crude anche dopo due ore di cottura. È colpa del mio forno?
29
Gaia ha scritto: Sabato 26 Gennaio 2013  |  Rispondi »
fatta ieri sera seguendo la ricetta alla lettera...semplicemente fantastica!
28
sara ha scritto: Lunedì 21 Gennaio 2013  |  Rispondi »
le patate non hanno glutine bensì amido
27
francesca ha scritto: Lunedì 24 Dicembre 2012  |  Rispondi »
dimanticavo!! cavolo che polla che sono!!
Sala e pepe durante la cottura in pentola!!
Un abbraccio miei cari italiani per fortuna con gialllo zafferano resto connessa con tutti voi!!
26
francesca ha scritto: Lunedì 24 Dicembre 2012  |  Rispondi »
Un caro saluto a tutti quanti! Anche io devo dire che questa ricetta non é assolutamente il Gratin Dauphinois.
Il gratin dauphinois ha diverse varianti . Ma gli ingredienti sono sempre gli stessi: Panna, latte e aglio (per chi vuole).

Io sono italiana ma vivo a grenoble da 2 anni.Grenoble fa parte di quel territorio che anticamente si chiamava "DAUPHINOIS". In un ristorante della regione mi hanno dato una ricetta ottima, un po' diversa nel procedimento, ma dal risultato spettacolare. Pultroppo non ho le dosi, chi me l'ha data é un uomo di campagna che fa tutto a occhio.
1-Bisigna tagliare le patate a fettine sottilissime.
2-Mettere le patate in una pentola e coprirle con un composto fatto di métà latte e metà panna. Latte e panna devono essere interi e freschissimi.
3-Fate cuocere per 40 minuti a fuco bassissimo.
4-Passate uno spicchio d'aglio in una pirofila da forno.
5-Una volta passati i 40 minuti. Mettete il composto ottenuto nella pirofila che avrete aromatizzato d'aglio.Aggiungete se neccessario dell'ulteriore panna e mettete in forno per altri 40 minuti a 180 gradi. La temperatura del forno é variabile, a fine cottura il latte con la panna deve commpattarsi bene e fare una crosticina in superfice. Provate e ditemi cosa ne pensate. Il mio uomo é un francese doc e adora questa ricetta!
10 di 35 commenti visualizzati

Lascia un Commento