Hot dog

Hot dog
  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    20 min
  • Preparazione:
    25 min
  • Dosi per:
    6 persone
  • Costo:
    Medio
  • Nota Aggiuntiva: + 180 minuti di lievitazione
hotdog_pres_ric.jpg


L’hot dog (letteralmente "cane caldo") non è altro che un panino oblungo e morbido (al latte) contenente un wurstel spesso cotto alla griglia e condito con varie salse come maionese, ketchup e senape, ma a volte anche con crauti caldi.

L’hot dog è un alimento molto popolare negli Stati Uniti e può essere preparato anche senza tagliare il panino a metà, mediante uno speciale attrezzo formato da spunzoni caldi sui quali vengono infilati i panini stessi; una volta sfilati, i panini presenteranno un buco per tutta la loro lunghezza nel quale verrà inserito il wurstel caldo.

Ingredienti per 6 panini
Latte fresco 150 ml + 2-3 cucchiai
Farina 250 gr
Zucchero 15 gr + 1 cucchiaino
Sale 4 gr
Burro 10 gr
Lievito di birra 1/2 cubetto (gr 12,5)
Ingredienti per il ripieno
Senape q.b.
Wurstel 6 da hot dog
Maionese q.b.
Salsa Ketchup q.b.

Preparazione


hotdog_1_ric.jpg

Sbriciolate il lievito di birra dentro ad una piccola ciotola e poi unitevi l’acqua tiepida, un cucchiaino di zucchero e mescolate: coprite la ciotola con un piattino e aspettate qualche minuto fino a che sulla superficie si formi della schiuma.
In una ciotola capiente ponete la farina, il lievito sciolto nell’acqua, il burro fuso e il latte tiepido in cui avrete disciolto lo zucchero e il sale.
Mescolate gli ingredienti fino a che si saranno amalgamati, poi prelevate il composto ottenuto e impastatelo per 10 minuti su di una spianatoia infarinata finchè sarà diventato liscio e omogeneo.

hotdog_2_ric.jpg

Prendete un contenitore capiente, disponete un po’ di farina sul fondo e metteteci sopra l’impasto ottenuto; coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare in un ambiente tiepido e privo di correnti d’aria per almeno 1 ora, o comunque fino a quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume.

hotdog_3_ric.jpg

Trascorso il tempo necessario, prendete l’impasto e dividetelo in 6 parti uguali con le quali formerete dei filoncini dai bordi arrotondati che disporrete su di una teglia foderata con carta forno.
Spennellate la superficie dei filoncini con del latte tiepido, quindi lasciateli lievitare per almeno mezz’ora in ambiente tiepido e privo di correnti d’aria; nel frattempo accendete il forno posizionandolo su 180°C.

hotdog_4_ric.jpg

Quando i filoncini avranno raddoppiato il loro volume, infornateli in forno già caldo per circa 20 minuti ( o comunque fino a che la loro superficie sia diventata dorata) a 180°C.
Sfornate i panini e lasciateli intiepidire. Nel frattempo mettete sul fuoco una bistecchiera e cominciate a grigliare i wurstel ; quando saranno pronti, tagliate i panini a metà nel senso della lunghezza, spalmate il loro interno di maionese o senape, introducete un wurstel grigliato per ognuno di essi , chiudeteli e tenendo in mano l’hot dog, irrorate il wurstel con del ketchup.

hotdog_5_ric.jpg


Servite gli hot dog immediatamente accompagnandoli, se vi piace, con delle patatine fritte e salse quali maionese, senape e ketchup.

Consiglio


hotdog_panewurstel_ric.jpg

Se al momento di preparare gli hot dog il pane è ormai freddo, tagliatelo a metà e fatelo riscaldare assieme ai wurstel sulla bistecchiera o piastra di cottura, appoggiandolo sulla parte tagliata.

Curiosita'


Si narra che l’hot dog nacque grazie all’astuzia di un venditore di salsicce americano che, per meglio proporre i suoi prodotti negli stadi, dove erano largamente consumati, li introdusse in panini oblunghi, rendendoli più comodi da distribuire; assieme alla salsiccia vi era una salsa rossa piccante e, per questo motivo, furono chiamati red hots.

A cambiar le sorti del nome, intervenne nel 1903 un disegnatore di vignette, tale "Tad" (T.A. Dorgan ), il quale ironicamente raffigurò un hot dog nel quale, al posto del wurstel, vi era un bassotto; lo fece giocando sul fatto che sia il cane che la salsiccia erano lunghi, rossi e tedeschi, chiamando il soggetto in questione “hot dog” (cane caldo). Da allora l’espressione hot dog diventò e restò molto popolare.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 28 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


28
Mara ha scritto: Sabato 05 Aprile 2014  |  Rispondi »
Anche se ho dovuto aggiungere un bel po' di farina perché l'impasto era mollissimo e appiccicoso sono venuti strabuoni!e a differenza di quelli che compri non si sbriciolano quando li mangi!smiley
27
Debora ha scritto: Sabato 22 Marzo 2014  |  Rispondi »
fai una cosa vatteli a comprare se per te usare la calcolatrice è tutta questa fatica
26
riccardoF ha scritto: Domenica 16 Marzo 2014  |  Rispondi »
Scusa Sonia... se io voglio farne 3 al posto di 6 devo dimezzare tutte le quantità???
E nel caso ne volessi fare 4 quanto devo usare di ciascun ingrediente????
25
Ana M ha scritto: Domenica 16 Marzo 2014  |  Rispondi »
Non ho capito solo una cosa... sono panini al latte, e infatti tra gli ingredienti c'è il latte, ma poi nella ricetta dice di usare l'acqua che invece non è indicata negli ingredienti.
Cosa devo usare???
24
Sonia-Gz ha scritto: Lunedì 13 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@Roberta: Certo la regola è sempre la stessa! smiley
23
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 19 Dicembre 2013  |  Rispondi »
@Alessandra: Ciao, sono 6 wurstel per 6 panini! smiley
22
Roberta ha scritto: Giovedì 12 Dicembre 2013  |  Rispondi »
Ciao Sonia! Volevo preparare i panini utilizzando il lievito madre, devo sempre fare i calcoli per poi usarne il 30% del totale degli ingredienti?
21
Alessandra ha scritto: Giovedì 28 Novembre 2013  |  Rispondi »
Posso chiedere se ne vengono sei come descritto in ricetta o dieci come da foto? ... Grazie.
20
Maria ha scritto: Lunedì 11 Novembre 2013  |  Rispondi »
Panini buonissimi! Li ho fatti già 3 volte e li rifarò a breve! smiley Quando li ho fatti però ho usato metà latte e metà acqua. La prossima volta li proverò solo col latte smiley
19
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 07 Novembre 2013  |  Rispondi »
@Chiara : Ciao, si puoi congelarli, poi scongelarli in frigorifero e scaldarli in forno!
10 di 28 commenti visualizzati

Lascia un Commento