Hummus

Antipasti
Hummus
180 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 3 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Hummus

Oggi faremo un salto nel Medio Oriente per presentarvi una delle ricette più conosciute: l’hummus. Molti paesi ne rivendicano la paternità, ma ancora ad oggi non se ne conosce esattamente l’origine. E' una delle preparazioni più antiche e diffusa nel tempo in tutti i paesi arabi, grazie alla semplicità dei suoi ingredienti. Una deliziosa crema, dal sapore molto particolare: delicato e aromatico, per la presenza dei ceci e della tahina, ma anche leggermente asprigno per l’aggiunta del succo di limone che conferisce il giusto equilibrio a questa ricetta. In questa versione abbiamo voluto rispolverare la tradizione antica, realizzando la tahina fatta in casa. Per l'occasione ci siamo armati di "suribachi" e "surikogi" con cui un tempo si realizzava la farina e che noi abbiamo usato per miscelare e pestare tutti gli ingredienti, per un fantastico e ancora più genuino hummus! Lasciatevi conquistare da questa pietanza molto versatile, utilizzata per accompagnare le felafel, o come crema da spalmare. Un pizzico di paprika affumicata e il vostro hummus andrà letteralmente a ruba durante vostri aperitivi!

Ingredienti
Ceci precotti 600 g
Semi di sesamo 100 g
Acqua calda 150 g
Limoni il succo 135 g
Olio di semi di sesamo 30 g
Paprika 1 cucchiaino
Aglio 1 spicchio
Sale fino q.b.
Pepe q.b.
Prezzemolo 1 ciuffo

Preparazione

Hummus

Per preparare l’hummus iniziate sbucciando lo spicchio d'aglio (1), dividetelo a metà per togliere l'anima interna e procedete tritandolo molto finemente (2). Quindi prendete il ciuffo di prezzemolo, sciacquatelo, asciugatelo e tritate anch'esso finemente (3).

Hummus

Procedete preparando la tahina (potete anche utilizzare quella in commercio se preferite): versate i semi di sesamo in una padella antiaderente (4) e tostate i semi a fuoco dolce per 2-3 minuti (5). Poi trasferiteli nell’apposita suribachi (la tipica ciotola giapponese) (6) e utilizzate il surikogi per mescolare e pestare i semi di sesamo tostati. Se non avete questi strumenti, potete utilizzate un mixer.

Hummus

Iniziate a pestare e solo dopo qualche istante aggiungete l'olio di sesamo a filo (7), un pizzico di sale, l'acqua calda (9) e continuate a mescolare. Se preferite una tahina più densa potete aggiungere altro sesamo tostato, se più liquida aggiungete altro olio di semi o acqua calda.

Hummus

Poi unite i ceci precotti, scolati dal liquido di conservazione (10) e continuate a mescolare e pestare. Spremete il succo di mezzo limone (11) e unite l'aglio, del prezzemolo tritato, salate e pepate (12) nuovamente e mescolate ancora.

Hummus

Una volta pronto l'humms, potete aromatizzare ancora con prezzemolo fresco, paprika affumicata (13) e ancora un filo d'olio di semi (14), quindi il vostro hummus è pronto (15)! Servitelo come antipasto insieme a fragranti bruschette di pane o per una cena a tema mediorentale con pane azimo o arabo leggermente tostato in forno!

Conservazione

Conservate l'hummus in frigorifero, posto in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per rendere più speziato il vostro hummus potete aggiungere al composto un cucchiaino di curry. L’hummus di ceci è un condimento ideale per numerosi piatti, provate ad accompagnarlo con le verdure crude, al posto del classico pinzimonio, e lasciatevi conquistare dal suo sapore ricco e cremoso.

Curiosità

Secondo il noto scrittore israeliano Meir Shalev, l’hummus è menzionato nell’Antico Testamento. Come racconta la storia biblica, Ruth, una ragazza moabita, povera, che lavorava nei campi mietendo il grano, viene notata dal ricco cavaliere Boaz, il quale se ne innamora e fa breccia nel suo cuore preparandole una base di pane e hummus o meglio di “himza” (cece in ebraico antico). Nella cucina turca viene spalmato all’interno della pita prima di farcirle, oppure come “meze”, ovvero un piccolo antipasto da gustare prima delle altre portate.

Altre ricette

I commenti (180)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Eva ha scritto: mercoledì 10 febbraio 2016

    Cos'è "Tahime"? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 10 febbraio 2016

    @Eva: Ciao Eva, la tahina non è altro che pasta di sesamo che si ottiene pestandoli al mortaio, altrimenti la puoi trovare nei supermercati smiley

  • Paola ha scritto: giovedì 04 febbraio 2016

    Adoprando la tahineh confezionata quanta ne metto per mezzo chilo di ceci passati.grazie!

  • annalisa ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    la tahina (buonissima) dove si puo usare oltre nell humus? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    @annalisa: Ciao Annalisa, per esempio potresti utilizzarla per preparare il babaganoush smiley

  • valentina ha scritto: giovedì 21 gennaio 2016

    ma la crema di tahin e' di fatt sesamo tostato, lasciato raffreddare e macinato con olio di semi di sesamo, essendo poi molto denso ci si aggiunge succo di limone, ma dovrebbe essere la stessa cosa, con il valore aggiunto di essersi fatti la crema di tahin da se smiley

  • valentina ha scritto: giovedì 21 gennaio 2016

    ma la crema di tahin e' di fatt sesamo tostato, lasciato raffreddare e macinato con olio di semi di sesamo, essendo poi molto denso ci si aggiunge succo di limone, ma dovrebbe essere la stessa cosa, con il valore aggiunto di essersi fatti la crema di tahin da se smiley

  • Gargio ha scritto: martedì 19 gennaio 2016

    Più che il prezzemolo andrebbe utilizzato il coriandolo, la crema di tahina al posto dei semi di sesamo tostati e pestati. Io non uso l'acqua ma yogurt denso e riduco notevolmente l'olio di semi di sesamo a giusto una goccia. Aglio a gusto (secondo me qui ammazza ogni altro sapore).

  • cinzia ha scritto: martedì 19 gennaio 2016

    Grazie a GZ. Questa crema è stata apprezzata da tutti. Leggera e gustosa si mangia senza sensi di colpa.

  • concetta camuso ha scritto: domenica 17 gennaio 2016

    si mi piace cucinare e preparare ai amici e parenti e fidanzati

  • Gio ha scritto: sabato 16 gennaio 2016

    @Josiana: che è "una versione" viene specificato nelle info e anche nel video

  • Josiana ha scritto: venerdì 15 gennaio 2016

    @Catherine: infatti ha ragione Catherine l'hummus è Libanese e prevede la tahina gia pronta e senza il prezzemolo, noi lo facciamo senza aglio pure che viene più delicato. Sarà forze più onesto magari scrivere "una versione dell'hummus".

10 di 180 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento