Pasta per la pizza

Pasta per la pizza

L'impasto per pizza è una preparazione di base realizzata con farina, lievito, acqua, olio e sale che vi consentirà di ottenere pizze sottili come in pizzeria o più alte, come quelle al taglio. « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • marco ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    considerate che la dose di sale è del tutto sbagliata , il sale và dosato in base alla quantità d'acqua usata in base alla quantità di farina ,come per il lievito , gli zuccheri , se usate del miele a dose corretta è meglio per alimentare i lieviti , usate sempre olio d'oliva , e ricordate che le dosi di lievito vanno aggiunte subito dopo la farina e subito dopo mettete gli zuccheri nutrimento per i lieviti , il sale mettetelo sempre quando l'impasto forma rosette mai prima poichè uccide i lieviti , quindi mai esagerare dipende dall'acqua ,se ne mettete troppo avrete un prodotto in cui i lieviti non hanno svolto nessuna attività enzimatica con una digeribilità pessima se pur aete usato olio extravergine di oliva , e lo vedete da impasti che in forno non ultimano la corretta lievitazione , diversa dalla maturazione essendo due processi diversi . un consiglio con affetto al momento che condite la vostra pizza sia essa in teglia che classica ( impasto e tempistiche diverse ,in dosi e tutto ) mai mettere l'olio sulla pizza prima di infornarla se usate temperature sopra i 210 poichè ogni olio ha un proprio punto di fumo che se superato scaturisce la produzione di acido oleico ,cancerogeno , quindi mettetelo a crudo quando condite la pizza ! la pizza è un'alimento completo dal punto di vista nutrizionale non rovinatelo con tempi di maturazione e levitazione errati ,diventerebbe un prodotto pesante ! con i giusti accorgimenti e dosi potete gustarvi un prodotto sano e digeribile .

  • marco ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    ci sono tanti modi per fare una pizza .... mha.... bisognerebbe far distinzione tra una pizza in teglia e una pizza classica. in questa ricetta e preparazione per l'impasto ,ci sono tantissime cose sbagliate al di là che poi possiate gustarla .... viene data troppa lievitazionese la consideriamo in teglia ... troppo poca se classica, non tiene conto di nessun fattore di temperatura ..... ne ambientale ne dell'acqua.... , la quantità d'acqua dipende dal tipo di farina 00 usata ...... l'impasto fatto a mano dovrebbe seguire un criterio , qui la farina la inseriscono dopo come se usassero l'impastatrice ..... la temperatura per la cottura purtroppo è bassa per la pizza classica .... , l'olio dovrebbe essere aggiunto verso la fine della manipolazione se fatta da braccia buone , altrimenti metà olio prima metà dopo, mai usare un bimbi per l'impasto cmq ,riscaldate troppo l'impasto , la ricetta ha dosi che per me sono un pò sballate anche se stesse usando una scarsa farina da supermercato , ossia una 180 , ci sono vari modi per fare una pizza classica ma se fate un buon impasto il giorno prima e date 30 minuti non due ore e poi fare le palline da250 , mettete in frigo a 4 gradi per 12 ore poi le uscite e dopo 4 ore spianate e non appesantitela . il lievito da usare dipende da cosa volete fare , e dipende dalla quantità d'acqua ...... e quetsa ricetta al di là della simpatica signora fà davvero acqua .

  • Lucio ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    @Lisa: personalmente metto 1 cucchiaio e mezzo.. Ho provato con 2 ma viene salato.. La ricetta dice 20 grammi.

  • Lisa ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    Ciao, volevo sapere più o meno quanto sale mettere, non vorrei che mi esce troppo salata grazie

  • Lucio ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    @Denise : prima lo zucchero e poi anche il sale.

  • Rossella ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    prima quando facevo la pizza non mi uscita mai come dicevo io da quando ho provato questo metodo e ricetta mi esce veramente benissimo e la faccio quasi tutti i Giorni e veramente buona!

  • Denise ha scritto: domenica 14 settembre 2014

    Ma voi ci mette il sale perché nella ricetta c'e scritto lo zucchero

  • fina ha scritto: domenica 14 settembre 2014

    ciao sonia una domanda se faccio li impasto il mattino che poi fare le pizze la sera si puo fare come comportrmi con li impasto

  • Mario ha scritto: sabato 13 settembre 2014

    @Enrico: oggi sto provando a fare la pizza con la procedura d'impasto trovata su questa pagina. Per le temperature ed i tempi di cottura sto leggendo un po' di info qua e là... La pizza fatta nei forni a legna cuoce a temperature di circa 400°, in casa è difficile avere forni che superino i 320. Ad ogni modo se la pizza viene cotta in teglia nel forno di casa bisogna cercare di far erogare la potenza maggiormente sulla teglia. Le pietre refrattarie, invece, permettono di avvicinarsi un po' al tipo di cottura del forno a legna. Ho trovato anche 2 video interessanti: https://www.youtube.com/watch?v=k7hcaGG77Wo&list=UUp9k1xUjY7sgn-p_z5LDOzQ https://www.youtube.com/watch?v=rYxVDdcPQ1g&list=UUp9k1xUjY7sgn-p_z5LDOzQ

  • Romano ha scritto: sabato 13 settembre 2014

    Tempi di cottura e temperatura del forno?

  • maria ha scritto: venerdì 12 settembre 2014

    Sì può sostituire lo zucchero con li malto d'orzo?

  • enrico ha scritto: mercoledì 10 settembre 2014

    comprato pasta x pizza al sup.Lasciata riposare 1 ora, stesa molto bene.messo solo passata pomodoro e mozzarella a fette non troppo spesse.Messa in forno a 250Gradi per più di 30 minuti .......disastro la pasta immangiabile.non era cotta,,,,,,rimessa ancora 15 minuti in forno ma sostanzialmente è rimasta uguale......aiuto...chi mi sa dire cosa può essere successo !!!!!!!!

  • Simona ha scritto: mercoledì 10 settembre 2014

    Ciao Sonia!Una piccola curiosità per risolvere un problema!Se, dopo la lievitazione di almeno due ore, ci si rende conto che l'impasto è un pò duro e non morbido come vuole la ricetta, si può aggiungere nuovamente dell'acqua tiepida, reimpastare e rimettere a lievitare? Sarebbe una mossa troppo azzardata? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 10 settembre 2014

    @Simona:Fai riposare un pò di più l'impasto in modo che il glutine possa distendersi un pò!

  • Valentina ha scritto: mercoledì 10 settembre 2014

    Scusa per due persone quanto sono le dosi?

  • denise ha scritto: martedì 09 settembre 2014

    ma che pizza mangiate scusatemi?? ho fatto questa ricetta e con un kilo di farina a me sono venute 8 pizze non 4, se ne avessi fatte 4 mi sarebbe venuta una focaccia!

  • Monica ha scritto: martedì 09 settembre 2014

    Ciao vorrei fare la pizza alta, la pasta cruda che spessore deve avere più o meno?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    @Dani-ge: Ciao, si il malto si usa soprattutto nella panificazione per dare più volume e aiutare la struttura del composto durante la lievitazione.

  • claudia ha scritto: domenica 07 settembre 2014

    @Alessio: grazie mille x la dritta..provata stasera ed è venuta la più buona pizza che abbia mai fatto!

  • Rossella ha scritto: domenica 07 settembre 2014

    Da non toccare mai i fornelli, a vedere questo sito e iniziare a cucinare cose che mai pensavo di poter fare ahahah smiley grazie Sonia!

  • PAT from brooklyn ha scritto: domenica 07 settembre 2014

    Grazie Sonia..Io mi informo solo sulle tue ricette.Sei chiara,precisa,corretta.Competente soprattutto. A volte vado a Brooklyn a trovare mio figlio..e preparo la tua pizza.Che piace molto anche a mia nuora Clio....

  • hamada ha scritto: venerdì 05 settembre 2014

    Ho imparato una buona Yolo pizza in Italia e lavorato in Brasile e nei Paesi Bassi, Amsterdam impasto è molto buono come possibile voglio tornare in Italia e lavorare di nuovo e vi ringrazio

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 03 settembre 2014

    @michela: Ciao, segui la foto ricetta!

  • Alessio ha scritto: martedì 02 settembre 2014

    Prova a mettere il latte nell'impasto per esempio se hai messo 600 g di acqua ne puoi mettere 400 di acqua e 200 di latte poi vedi tu la quantità che vuoi mettere. Ti assicuro che impasto risulta più morbido . Prova e fammi sapere!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 settembre 2014

    @Silvia: considera che 25 gr di lievito fresco corrisponde a 7gr di lievito disidratato.

  • Dani-ge ha scritto: lunedì 01 settembre 2014

    Scusa sono di nuovo io. Ho chiesto precisazioni circa l'uso del malto anziché dello zucchero perché ho letto che agisce non solo dando una bella dorata in cottura ma anche sul volume. É vero? Amo la pizza napoletana bella morbidosa ai bordi. Grazie sempre Daniela

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 29 agosto 2014

    @Yolanda: Ciao, si puoi surgelarla da lievitata. Non ti consiglio di conservarla lungo, 3 settimane/1 mese al massimo. All'occorrenza puoi scongelarla in frigorifero e farla rinvenire a temperatura ambiente prima di utilizzarla.

  • Yolanda ha scritto: venerdì 29 agosto 2014

    Ciao, Sonia! Vorrei sapere se la pasta per la pizza si può surgelare e quando? Prima o poi della lievitazione? Grazie mille dalla Spagna

  • imma ha scritto: giovedì 21 agosto 2014

    ciao Sonia come mai la mia pasta e' OK ma poi quando e' pronta da gustare e' dura??? smiley io mi impegno ma non so cosa sbaglio mi aiuti a migliorarla. grazie imma

  • Liz ha scritto: mercoledì 20 agosto 2014

    Ciao Sonia! Se volessi usare il lievito madre essiccato quanto ne devo usare? Grazie.

  • Valentina ha scritto: mercoledì 20 agosto 2014

    Fatta ieri sera per la prima volta e il risultato è stato perfetto! Grazie!

  • Francesca ha scritto: martedì 19 agosto 2014

    Ciao, che tipo di farina devo usare per l'impasto, va bene la semola?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 18 agosto 2014

    @Lara: Ciao! per gli impasti lievitati la farina manitoba è perfetta.

  • Lara ha scritto: sabato 02 agosto 2014

    ciao sonia! vorrei usare la farina manitoba... il dosaggio è sempre uguale?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 01 agosto 2014

    @Fedi: Ciaoo, ogni grammo di lievito secco corrisponde a 3 gr di quello fresco!

  • Luigi ha scritto: domenica 27 luglio 2014

    Se all'impasto aggiungo un po' di birra per far lievitare maggiormente, è corretta come procedimento ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 24 luglio 2014

    @Ale: Ciao ,segui pure la foto ricetta!

  • Ale ha scritto: giovedì 24 luglio 2014

    Ciao Sonia,ho notato che le dosi della ricetta sono diverse dal videot,il lievito di birra nel video è 50g. mentre nell'elenco qui a lato è 25g. Io ho seguito quelle del video,ciao buona giornata!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 luglio 2014

    @Sara: Ciao, puoi seguire le dosi della foto ricetta che sono state aggiornate di recente!

  • michela ha scritto: sabato 12 luglio 2014

    Ciao Sonia quanto lievito madre per 500g farina per fare la pizza

  • Vale ha scritto: giovedì 10 luglio 2014

    @Sonia-Gz: Ciao Sonia! Scusa il ritardo ma non mi sono più collegata. A noi è piaciuto il risultato con la farina Buratto tipo 2! Non ricordo se ha assorbito più acqua sinceramente... Ogni volta vado a occhio come consigli tu, a seconda di come vedo l'impasto diminuisco l'acqua o l'aggiungo smiley Grazie e buona serata!

  • Marilena ha scritto: giovedì 10 luglio 2014

    la faccio da molto tempo e non ho avuto nessun problema. anzi è buonissima. uso il forno per pizze G FERRARI PIZZA EXPRESS NAPOLI

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 08 luglio 2014

    @Stefano: Ciao, segui la foto ricetta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 08 luglio 2014

    @Vichi: Ciao, forse la farina ha assorbito troppo i liquidi.

  • Stefano ha scritto: lunedì 07 luglio 2014

    Ma di lievito ne servono 50 gr. ( come dice il video) o 25 (come dice la ricetta)?

  • Silvia ha scritto: lunedì 30 giugno 2014

    Io metto il lievito disitratato e sulla busta c'è scritto che serve per 500gr. di farina in questo caso ne devo mettere due?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 giugno 2014

    @Silvia: Ciao, congelalo dopo la lievitazione. All'occorrenza puoi scongelarlo in frigorifero e farlo rinvenire a temperatura ambiente prima di stenderlo.

  • Silvia ha scritto: lunedì 30 giugno 2014

    Se io faccio l'impasto e lo congelato subito sbaglio? Io metto il lievito disitratato e sulla busta c'è scritto che serve per 500gr. di farina in questo caso ne devo mettere due?

  • Alice ha scritto: venerdì 27 giugno 2014

    @Sonia: Ciao Sonia, devo fare con queste dosi di impasto tante pizzette piccole per una festa... Secondo te quante pizzette quadrate della dimensione di circa 7x7cm riuscirei ad ottenere?

  • Maria vittoria ha scritto: venerdì 27 giugno 2014

    Scusa sonia ma... la cottura?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 giugno 2014

    @sophie: Ciao, farina Manitoba o tipo 0!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 giugno 2014

    @Margherita : Ciao, si puoi congelarlo dopo la lievitazione e all'occorrenza scongelarlo in frigorifero e farlo rinvenire a temperatura ambiente almeno 30 minuti.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 giugno 2014

    @giorgio: Segui la fotoricetta perchè è stata aggiornata recentemente! smiley

  • Margherita ha scritto: lunedì 23 giugno 2014

    Si puo congelare?

  • giorgio ha scritto: domenica 22 giugno 2014

    quanto lievito serve 25 g o 50g non capisco perchè nel video dice 50 mentre nella ricetta dice 25. grazie in anticipo

  • Fedi ha scritto: mercoledì 18 giugno 2014

    Ciao Sonia!volevo sapere se sostituisco il lievito fresco con quello in polvere in quale quantità?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 giugno 2014

    @Alice : Ciao, dovresti riuscire ad ottenerne 4.

  • Alice ha scritto: mercoledì 18 giugno 2014

    Ciao Sonia! Con questo impasto quante pizzette quadrate di circa 7x7cm riuscirei ad ottenere? Ti ringrazio! Alice

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 giugno 2014

    @Alessandra: Ciao, dipende dalla preparazione ad esempio puoi regolarti con la ricetta della pizza margherita!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 17 giugno 2014

    @Carola: Ciao, può dipendere da diversi fattori, anche dalla temperatura della stanza oppure dall'aver usato farine aperte da molto tempo magari.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 17 giugno 2014

    @Vale: Ciao, sono curiosa di conoscere l'esito del tuo esperimento! come è andata? La farina si può utilizzare magari assorbirà più facilmente i liquidi di altre.

  • Alessandra ha scritto: martedì 17 giugno 2014

    Questo week end la farò! mi sai dire la tempistica della cottura? e anche a quanti gradi impostare il forno? graziee!

  • vheyfh ha scritto: domenica 15 giugno 2014

    perché hai messo troppo lievito! inteligent!!!! compra la pizza già fatta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Vale ha scritto: sabato 14 giugno 2014

    Ciao Sonia! Stavolta sto provando a seguire la ricetta utilizzando farina Buratto di tipo 2, dici che riuscirà comunque bene...? Grazie, buon weekend ^_^

  • Carola ha scritto: sabato 14 giugno 2014

    Ciao Sonia il l'ho fatta 3 volta questa ricetta e solo una volta mi ha lievitato le altre 2 no...perché? Cosa e successo??

  • Sara ha scritto: giovedì 12 giugno 2014

    Scusate io non capisco quale sia la ricetta giusta... devo seguire il video o quanto c'è scritto qui sul sito??? Grazie

  • clorinda ha scritto: venerdì 06 giugno 2014

    Ciao sonia domani viene la mia nipotina e le preparo questa ricetta di pizza mi sembra facile e buona ciao

  • Silvia ha scritto: venerdì 06 giugno 2014

    Se io faccio l'impasto e lo congelato subito sbaglio? Io metto il lievito disitratato e sulla busta c'è scritto che serve per 500gr. di farina in questo caso ne devo mettere due?

  • Vichi ha scritto: giovedì 05 giugno 2014

    Oggi ho seguito come sempre la tua ricetta per l'impasto della pizza ma purtroppo questa volta è stato un pasticcio. L'impasto è duro e poco elastico, spero lieviti almeno un po'! Dove posso aver sbagliato? Posso rimediare?

  • gloria ha scritto: mercoledì 04 giugno 2014

    ciao sonia perche l'impastro si sgonfia??

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 giugno 2014

    @Franci: Ciao, si certo! all'occorrenza puoi scongelarla in frigorifero e farla rinvenire a temperatura ambiente prima di stenderla.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 giugno 2014

    @Gisella: Ciao, dipende dalla misura della teglia puoi fare due volte l'impasto se avanza congelarlo dopo la lievitazione.

  • Gisella ha scritto: martedì 03 giugno 2014

    Salve, avevi detto di tagliare la farina 0 con quella 00. Cioé faccio metá metá? Quanto me ne serve per fare circa 3 teglie grandi? Grazie smiley

  • Recensioni Impastatrice ha scritto: lunedì 02 giugno 2014

    Ciao! ottima ricetta guida per preparare la pizza, però impastare a mano è proprio una faticaccia smiley Comunque sono riuscita a fare una pizza coi fiocchi anche se all'inizio non capivo bene quando l'impasto era pronto per farlo lievitare. Ciao e alla prossima ! Anna

  • Franci ha scritto: domenica 01 giugno 2014

    Ciao Sonia, posso congelare parte della massa se non riesco a usarla tutta entro il giorno successivo?

  • Beatrice ha scritto: sabato 31 maggio 2014

    La faccio sempre con questa ricetta...ed è ottima.,,ora mi regolo da sola le quantità secondo gusti personali...ma la ricetta che è scritta non corrisponde con la ricetta video..: qui scrivete 2 cucchiaini di zucchero ..in video dicono 2 cucchiai...e qui scrivete 25 gr di lievito per kilo di farina...nel video dicono 50 gr di lievito per kilo..e il sale 30 gr come dite nel video... o quanto basta come scritto nella ricetta.

  • denise ha scritto: mercoledì 28 maggio 2014

    Esattamente le dosi che metto io!! Buonissima e morbidissima!

  • Francesca ha scritto: martedì 27 maggio 2014

    Posso dimezzare tutte le dosi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 25 maggio 2014

    @piero: Ciao, serve una farina forte tipo 0 che puoi tagliare con farina 00.

  • Roberta ha scritto: sabato 24 maggio 2014

    @Vittorio: grazie Vittorio!!

  • piero ha scritto: sabato 24 maggio 2014

    Ma con la farina per frittura lo stesso riesco a farla???

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 23 maggio 2014

    @Davide: Ciao, se devi lasciar lievitare tutta la notte meglio conservare l'impasto in frigorifero in contenitore ermetico e prima di stenderla e cuocerla lasciala rinvenire a temperatura ambiente per almeno mezz'ora.

  • Davide ha scritto: giovedì 22 maggio 2014

    Qual'è il tempo massimo per cui posso lasciar lievitare l'impasto per la pizza? O meglio, se preparassi l'impasto la notte prima e lievitasse più di 10 ore, sarebbe un problema?

  • Vittorio ha scritto: giovedì 22 maggio 2014

    Negli ingredienti è scritto 2g , ma se leggi bene nella preparazione è scritto 20g (che è la quantità più plausibile).

  • Roberta ha scritto: martedì 20 maggio 2014

    @Sonia-Gz: abbiamo fatto or ora la pizza con questo impasto....ottimo... ma insipidissssimo!! 2gr di sale è corretto? ? scusami ma credo ci sia qualcosa che non va! però è morbidissima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 maggio 2014

    @Alessandro: Grazie per la segnalazione Alessandro, abbiamo corretto!

  • Alessandro ha scritto: domenica 18 maggio 2014

    20 grammi di sale???????? Siamo pazzi. Ho fatto la pizza al sale, per favore correggi la dose.

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 18 maggio 2014

    @joe: Ciao, segui le dosi della foto ricetta!

  • joe ha scritto: domenica 18 maggio 2014

    Non saranno un po troppi 25g di lievito di birra ?

  • sophie ha scritto: domenica 18 maggio 2014

    che farina si usa per fare la pizza?????????? la farina ideale per pane e pizze va bene????

  • michela ha scritto: mercoledì 14 maggio 2014

    se uso il lievito. madre secco, lo posso usare al posto del lievito di birra??? e la stessa quantità !??? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 13 maggio 2014

    @lenka: Ciao, puoi tararti su questa ricetta: pizza margherita, però cuoci la prima per regolarti meglio! smiley

  • lenka ha scritto: martedì 13 maggio 2014

    a quanti gradi devo cucinare la pizza e quanti minuti ??????? graaazie ,ho già l'impasto pronto smiley ;smiley

  • tiziana ha scritto: venerdì 09 maggio 2014

    se uso lo glievito leofilizato, per un chilo d'impasto, quanto devo usarne? grazie

  • claudia ha scritto: giovedì 08 maggio 2014

    ciao Sonia; Oggi per la prima volta ho provatova fare la pasta per la pizza ma, non ho fatto sciogliere il lievito fresco e l'ho mischiato direttamente all'impasto.Uscirà buono cmq o mi consigli di rifarlo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 03 maggio 2014

    @veronica: Ciao, segui la foto ricetta!smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 03 maggio 2014

    @Nella: Ciao, ti suggerirei la nostra ricetta della pasta per il pane!

  • Nella ha scritto: sabato 03 maggio 2014

    @Sonia posso usare questa ricetta per fare il pane?? Grazie

  • veronica ha scritto: sabato 03 maggio 2014

    50 gr sarebbero troppi penso per 4 persone smiley

  • Mihaela ha scritto: lunedì 28 aprile 2014

    Ciao,Sonia, ho notato che gli ingredienti della ricetta per pizza non sono gli stessi nel video e la ricetta scritta. Allora quale è la ricetta giusta???? Grazie, spero che mi risponderai.

  • Kekko ha scritto: venerdì 25 aprile 2014

    Non ho menzionato la quantità di sale nella mia ricetta. 30 grammi

  • Kekko ha scritto: venerdì 25 aprile 2014

    Salve a tutti. Vi dico la mia ricetta 1 kg di farina 0, 6 cucchiai di olio, 500ml di acqua tiepida, 1 cucchiaio di zucchero e 25 Gr di lievito di birra. Nella mia città (Napoli) alcune pizzerie utilizzano lo strutto al posto dell'olio per dare più consistenza. Per la ricetta : i 500 ml di acqua li divido in due bicchieri. In uno mescolo l'acqua con il sale e nell'altro sciolgo il lievito aggiungendo un cucchiaio di zucchero e mescolo. Quando l'acqua con il lievito e zucchero fa le bollicine è pronta. Sulla spianatoia metto la farina e l'olio. Inizio a impastare aggiungendo prima l'acqua salata a filo e dopo quella con lievito. Impasto per circa 7-8 minuti in modo che l'impasto non attacchi e sia omogeneo. La lievitazione avviene all'interno di una terrina coperta da un panno umido lontano da correnti d'aria . La prima lievitazione dura un paio di ore(a temperatura ambiente) o un oretta e mezza nel periodo estivo. Dopo la prima lievitazione rimpasto e faccio lievitare di nuovo il composto. Successivamente stendo le pizze e le adagio sulle teglie coperte da carta da forno. Per avere un impasto bello doppio (tipo focaccia) fate crescere l'impasto nelle teglie all'interno del forno spento per un oretta. Provate e fatemi sapere smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 24 aprile 2014

    @consuelo: 12 gr di lievito di birra fresco (o 4 gr se disidratato)

  • Roberto ha scritto: sabato 19 aprile 2014

    Ciao Sonia! Nel video dite che ci vogliono 50 gr di lievito di birra, ma sotto scrivete soltanto 25 gr. Qual è la dose corretta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 aprile 2014

    @elisa: sì otterrai comunque un buon impasto, quindi procedi pure. Attenzione però a dosare nel modo corretto l'acqua, aggiungine un po' alla volta quanta a seconda di quanta ne assorbirà la farina!smiley

  • elisa ha scritto: martedì 15 aprile 2014

    Ciao sonia! Se invece di 1kg di farina 0 metto 500g di manitoba e 500g di 00 viene bene comunque?? Grazie in anticipo!!

  • Elisa ha scritto: lunedì 14 aprile 2014

    Fatta anche se io ci metto anche patata lessa nell'impasto e viene benissimo! A fine lievitazione, la stendo bene e condisco con pelati, origano e olio e inforno (forno statico già caldo) 10 minuti massimo e poi quando sotto è un pó dorata aggiungo eventuali condimenti e mozzarella x pizza e faccio scaldare ancora 5 minuti in forno! Buonissima! Ottima ricetta! Grazie

  • consuelo ha scritto: domenica 13 aprile 2014

    Buongiorno Sonia volevo chiederti per impasto pizza o mini panzerotti salati su mezzo kilo di farina quanto lievito e acqua devo mettere ciao ti ringrazio

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 aprile 2014

    @michela: Ciao, puoi lasciarli riposare 30 minuti!

  • michela ha scritto: giovedì 10 aprile 2014

    quanto devono lievitare i panetti nella teglia prima di essere stesi x il condimento? grazie

  • Cesare ha scritto: venerdì 04 aprile 2014

    Ciao Sonia grazie per le ricette e per i video. Volevo chiederti un paio di domande se possibile. 1) Le dosi che usi in questa ricetta sono per 2 teglie di pizze vero? 2) Se volessi preparare la pizza per il giorno dopo, posso mettere l'impasto subito in frigorifero e poi il giorno seguente un paio di ore prima di cucinarla togliere dal frigorifero? 3) è possibile fare più impasto e poi metterlo in freezer, per poi cucinarla quando voglio? Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 aprile 2014

    @roberta: Ciao, segui la foto ricetta!

  • roberta ha scritto: venerdì 04 aprile 2014

    Ciao, non capisco perchè gli ingredienti sono in quantità diverse tra la video-ricetta e quella scritta in questa pagina. Sono piuttosto inesperta in materia di pizza e non vorrei fare un disastro!! ciao Roberta

  • Catedolly ha scritto: giovedì 03 aprile 2014

    1 kg di farina non è troppo per 4 pizze?!

  • TIZIANA ha scritto: lunedì 31 marzo 2014

    ho fatto la pizza ma purtroppo non è venuta benissimo! intanto io purtroppo ho solo il forno ventlato, l'ho impostato a 200° e per essere cotta ha dovuto cuocere più di 1 ora...risultato...come si potrebbe pensare NON è venuta biscotto avendo cotto tutto questo tempo, ma piuttosto non si è gonfiata durante la cottura e quindi sapeva di "farina impastata" quindi non è stata gradevolissima... in alcune parti nelle quali era più gonfia era buona! cosa è successo? dopo la preparazione la pasta della pizza ha lievitato! cosa è successo?

  • Nicola ha scritto: domenica 30 marzo 2014

    @Matilde: Sì ma l'unica cosa é che il lievito é da dividere tre volte

  • Nicola ha scritto: domenica 30 marzo 2014

    @TIZIANA: Per la pizza esistono diverse varianti, quella che io ti consiglio (parola di un grane chef internazionale) é metà dose di farina 00 e 0 e metà di farina di semola.

  • Nicola ha scritto: domenica 30 marzo 2014

    @TIZIANA: Per preparare una vera e propria pizza ti consiglio di seguire alcuni dei miei consigli, che ho imparato da uno chef di fama internazionale: 1) la pizza non deve cuocere in forno ventilato ma in forno statico. 2) per quanto riguarda la cottura la temperatura deve essere di 250° C e bisogna cuocerla per massimo 10 minuti. 3) per ogni chilo di pizza devono esserci 15 grammi di lievito. 4) il tempo di lievitazione varia a seconda delle condizioni climatiche, in ogni caso ti consiglio di farla lievitare a 40° C in forno per almeno 3/4 ore (per una maggiore precisione di tempo la lievitazione termina quando non senti più alcun rumore di "schiuma" provenire dalla pasta). 5) se la pizza la vuoi preparare il giorno prima puoi preparare la pasta e dopo la lievitazione metterla in frigorifero, ma mai farcirla in anticipo, coperta da pellicola. 6) la quantità di lievito é indifferente in base alla durata di lievitazione. Se mi permetti ti vorrei dare un ultimo suggerimento: il miglior lievito é quello comprato dal panettiere o dal pasticcere, perché non contiene conservati e non é stato trattato. Ciao.

  • Giugiu ha scritto: domenica 30 marzo 2014

    Buonissima davvero ma credo che quella napoletana non la possa battere nessuno ma per essere la prima volta che l'ho fatta è stata un successone

  • marcia ha scritto: giovedì 27 marzo 2014

    URGENTE sonia complimenti faccio sempre questa ricetta .però voglio sapere che dosi devo usare x farla sabato x 15 persone ...grazie p.s mi risponde per favore.... GRAZIE.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 26 marzo 2014

    @TIZIANA: Ciao Tiziana, solitamente per il forno ventilato l'indicazione è 20° in meno e circa 10 minuti in meno di temperatura ma puoi regolarti cuocendo la prima pizza e tarando meglio per il tuo forno. Puoi formare l'impasto e riporlo in frigorifero magari già diviso in panetti messi in contenitori ermetici, ma ti consiglierei di prepararli a questo punto la sera prima. Prima di cuocere le pizze poi, puoi far rinvenire i singoli panetti a temperatura ambiente circa una 30ina di minuti. Segui le dosi della foto ricetta! smiley

  • TIZIANA ha scritto: mercoledì 26 marzo 2014

    scusa sonia, quindi in un forno ventilato quanto e a quanto è il tempo di cottura? e se volessi preparare l'impasto la mattina per infornarla prima di cena posso farlo? nel senso può lievitare tante ore? e se è si la quantità di lievito rimane la stessa o ne devo mettere meno perchè lieviterà per parecchie ore? grazie

  • marcia ha scritto: mercoledì 26 marzo 2014

    voglia fare pizza x 15 persone quanto di farina e quanto di lievito devo usare???

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 26 marzo 2014

    @TIZIANA: Ciao, segui la foto ricetta e usa pure metà 00 e metà 0!

  • TIZIANA ha scritto: mercoledì 26 marzo 2014

    ma che tipo di farina devo usare? mi hanno detto di mischiare metà farina di tipo 00 e metà farina di tipo 0...è corretto?

  • Arsolini Loris ha scritto: lunedì 24 marzo 2014

    Io penso che il glievito non si possa calcolare xché si deve vedere in base alle temperature e poi non mettere mai tanto lievito xché altrimenti la pizza è pesante io x esempio d estate metto 4 gran di lievito su 13 kg di farina di farro che a poca maglia glunitica e poi più riposa l impasto e piu e meglio minimo da 8 a 12 ore e se fate impasto madre ? meglio la pizza è più digeribile

  • Jess ha scritto: lunedì 24 marzo 2014

    Ciao Sonia! pizza buonissima, mai mangiata una così buona! l'ho preparata al cenone di famiglia ed ho fatto un figurone! erano tutti così contenti, credevano l'avessi comprata! grazie mille per i tuoi consigli e le ricette smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 marzo 2014

    @Niki: ecco la ricetta: pizza Margherita

  • Niki ha scritto: lunedì 24 marzo 2014

    Come è per quanto la faccio cuocere?

  • romina ha scritto: venerdì 21 marzo 2014

    Ciao Sonia, dato che se accendo la luce del mio forno parte anche la ventola ,volevo sapere se si può scaldare leggermente qualche minuto (tipo a 50 gradi per 2 minuti) e poi metterci dentro l'impasto a lievitare perché ho notato che a forno completamente freddo non lievita bene. Grazie mille Romina

  • andrea riva ha scritto: mercoledì 19 marzo 2014

    @mauro: cmq mettendo 12g al posto di 25 si puo cmq ottenere una buona lievitazione di 4 ore.

  • andrea riva ha scritto: mercoledì 19 marzo 2014

    @mauro: beh bisogna tenere conto che la gente nn ha un giorno di tempo x star dietro a pizza e cose cosi. le dosi non sn poi cosi clamorose, certo deve lievitare solo due ore. ma il puntk fondamentale è il forno, il forno di casa deve sempre essere a manetta quando si fa la pizza (250°) per questo motivo io ho comprato due mattoni refrattari che metto sulla griglia cosi da ottenere uno shock di calore come se fosse il forno a legna. le pietre costano pochissimo, circa 3,50 a mattone, e ne bastano due per coprire il perimetro della griglia. ho semprr ottenuto ottimi risultati sia cn la pizza che cn il pane. ovvio facendola lievitare un giorno intero cn pochissimo lievito da ottimi risultati, ma non sul normale forno di casa perche nn raggiunge temperature adatte. ( sono uno chef)

  • hazza ha scritto: domenica 16 marzo 2014

    @mileine: devi guardare la scheda

  • Mery ha scritto: venerdì 14 marzo 2014

    Ciao Sonia io seguo la tua ricetta x la pizza in tutti gli ingredienti, ho ridotto i gr del lievito metto circa 15 gr e viene una pizza buonissima grazie!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 14 marzo 2014

    @mileine: Ciao, usa pure le dosi della foto ricetta che sono più aggiornate!

  • mileine ha scritto: venerdì 14 marzo 2014

    Ciao scusa ho appena finito di vedere il video ma le dosi non sono le stesse quale devo seguire quella sul video oppure quella all'inizio della scheda? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 14 marzo 2014

    @Mauro: Ciao Mauro, la pizza è uno dei piatti italiani riconosciuti a livello mondiale e ognuno ha il suo segreto per renderla soffice o più croccante. Se hai qualche suggerimento per i nostri utenti postalo pure, tutti i contributi sono utili anche per provare più varianti! Grazie e continua a seguirci! smiley

  • Mauro ha scritto: venerdì 14 marzo 2014

    Ciao Sonia grazie per la risposta. per le chiacchiere avevo risolto in corsa aggiungendo un ulteriore uovo e un filino d'acqua e alla fine sono venute bene lo stesso. per quanto riguarda la pizza in realtà non cercavo una ricetta ma dato che seguo spesso il blog mi ci sono imbattuto per caso. il mio post era più volto a creare un dibattito che a cercare un consiglio perché ho la mia di ricetta per la pizza che cerca di essere il più simile possibile a quelle usate nei ristoranti. uso una farina specifica per pizza che non ha bisogno di essere rinforzata e pochissimo lievito (non supero quasi mai i 2 grammi) e lascio maturare per un giorno con la tecnica del freddo e uso un fornetto pizza con pietra refrattarie che arriva ad alte temperature. Ecco, proprio per questo, il mio post precedente voleva lasciar intendere che l'impasto della pizza è un argomento vastissimo in cui bisogna considerare innumerevoli dettagli. Buon proseguimento Mauro

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 12 marzo 2014

    @Anna Rita: Ciao, è probabile che il tuo impasto sia collassato. La prossima volta fallo lievitare ad una temeperatura costante di 26-28° per il tempo indicato.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 12 marzo 2014

    @mauro: Ciao Mauro, mi spiace che non ti sia trovato bene con la ricetta delle chiacchiere. In realtà a molto altri utenti sono venute. L'impasto delle chiacchiere è piuttosto consistente non morbidissimo, come puoi vedere anche dal video mentre si maneggia. Per quanto riguarda la pizza, ti consiglio di seguire la foto ricetta in cui abbiamo rivisto le dosi del lievito per 1 kg di farina. Per il mix di farine, puoi usare Manitoba e tipo 00. Spero di aver chiarito qualche dubbio e se ritenti fammi sapere!

  • Anna Rita ha scritto: mercoledì 12 marzo 2014

    La pizza é venuta relativamente buona. Solo che quando ho preso l'impasto lievitato si é "sgonfiato". qualcuno mi sa indicare cosa possa essere successo? la lievitazione é durata 1 ora e 3/4 in forno a 35° (programma lievitazione). Grazie

  • mauro ha scritto: mercoledì 12 marzo 2014

    Ciao Sonia seguo spesso le vostre ricette e sono sempre soddisfatto dalla vostra bravura ma devo muoverti una critica: quando si tratta di impasti, dolci o salati che siano, sbagli spesso le dosi anche clamorosamente. Ho seguito passo passo la tua ricetta per le frappe (chiacchiere) e mi è venuto fuori un impasto talmente duro che al confronto il marmo è marzapane. Per la pizza, mi sorprende che ancora nessun pizzaiolo ti abbia lasciato un commento, praticamente l'impasto fatto da debora è solo lievito (e infatti si vede dalla palla disumana che esce fuori dalla ciotola dopo appena due ore...). Capisco che si intenda la pizza "casalinga" ma bisognerebbe specificarlo e anche osservare che per fare una buona pizza servirebbero pochiiiiissimo lievito e una buona maturazione (quindi più tempo di attesa) e che la farina dovrebbe essere di media forza, che andrebbe scelta un'acqua specifica e alla giusta temperatura. oppure accennare le differenze tra puntata staglio appretto e i tipi di impasto usati...capisco che mettere tutto questo in un video sia proibitivo...ma magari in una sezione separata, visto l'importanza dell''argomento. Buon lavoro

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 11 marzo 2014

    @eros: Ciao, mi spiace non sia venuta perchè con queste dosi anche altri utenti che hanno provato sono rimasti soddisfatti. La farina da utilizzare è quella tipo 0 oppure si può usare metà Manitoba e metà farina 00. Rispetto alla video abbiamo ridotto la dose di lievito perchè eccessiva per la quantità di farina.

  • eros ha scritto: lunedì 10 marzo 2014

    Saranno aggiornate ma non sono corrette poche'la pasta con 25g di lievito ed 1kg di farina l'ho gia' fatta ieri e ne he uscita una pizza degna della "Michelin" (pneumatici auto ,non la famosa guida gastronomica).Riaggiorna!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 10 marzo 2014

    @eros: Ciao, le dosi indicate nella foto ricetta sono aggiornate, perchè abbiamo rivisto di recente la ricetta segui pure quelle dosi! smiley

  • eros ha scritto: domenica 09 marzo 2014

    Attenzione: errore sulla quantita' di lievito indicata 25g su 1kg di farina mentre nel video appare quella corretta di 25g lievito su 500g di farina. Non so ora che pizza mi uscira' poiche' ho seguito la descrizione errata accorgendomi solo ora.

  • Daniele ha scritto: venerdì 07 marzo 2014

    @Sonia-Gz: ciao... Scusami... Mi risponderesti alla mia domanda?... E cioè posso fare l'impasto il giorno prima e tenerlo in un luogo fresco e asciutto... Per poi poterlo lavorare il giorno dopo?... Grazie... Le tue ricette sono tutte fantastiche.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 marzo 2014

    @francy: Ciao, puoi guardare il procedimento di questa nostra blogger: pasta per pizza senza lievito e utilizzare la farina mix senza glutine.

  • francy ha scritto: giovedì 06 marzo 2014

    Io sono intollerante al lievito ed alla farina di grano. Mi date le dosi di una buona alternativa?

  • Daniele ha scritto: giovedì 06 marzo 2014

    Salve Sonia... La ricetta è perfetta... Volevo solo chiederti... Se impasto la sera prima... E la lascio lievitare nel forno spento.... La sera dopo sì è rovinato o è ancora buono?... O si deve fare un altro procedimento x la conservazione.... Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 marzo 2014

    @Irene: Ciao, la farina da utilizzare è la 0 oppure la Manitoba, ancora meglio tagliare 00 e Manitoba insieme!

  • Irene ha scritto: lunedì 03 marzo 2014

    Ciao Sonia, l'impasto mi è venuto duro come una roccia, ho usato la farina 00 barilla, c'è un modo di salvarlo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 febbraio 2014

    @lives: Ciao, puoi infornare in forno statico e cuocerne una per regolarti su tempi e temperatura. Per esempio per la pizza margherita 250° per 15 minuti!

  • lives ha scritto: venerdì 28 febbraio 2014

    Sonia, ma a che temperatura vanno infornate, per quanto tempo e in che tipo di forno? Ventilato, statico? Ciao smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 27 febbraio 2014

    @Matilde: sì dimezza le dosi per due persone.

  • Matilde ha scritto: giovedì 27 febbraio 2014

    Ciao! Per 2 persone basta che dimezzi tutti gli ingredienti?

  • mary75 ha scritto: mercoledì 26 febbraio 2014

    Fatta questa ... Ottima direi!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 26 febbraio 2014

    @beatrice: Ciao, il lievito di birra disidratato puoi aggiungerlo alla farina, le dosi: 1 gr di lievito di birra secco corrisponde a 3 gr di lievito fresco.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 febbraio 2014

    @anto: Ciao, in questi casi meglio conservare i panetti già formati in frigorifero in un contenitore ermetico per rallentare la lievitazione. Poi vanno fatti rinvenire a temperatura ambiente per almeno una mezz'oretta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 febbraio 2014

    @Lale: Ciao, come p andato l'impasto? Quando si fa lievitare così tanto meglio riporre l'impasto in frigorifero in un contenitore ermetico magari già diviso in panetti in modo che si rallenti la lievitazione. Prima di cuocere la pizza, puoi farli rinvenire a temperatura ambiente.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 febbraio 2014

    @Ale: Ciao, puoi seguire la foto ricetta che abbiamo aggiornato rivedendo le dosi!

  • beatrice ha scritto: lunedì 24 febbraio 2014

    Ciao Sonia! io uso il lievito essiccato, ma non mi viene bello morbido come il tuo. Devo modificare qualche dose? Va sciolto anche quello nell'acqua? Grazie in anticipo!

  • laura ha scritto: domenica 23 febbraio 2014

    le tue ricette sono fantastiche Sonia....sono una giovane sposa e grazie a te sto prendendo mio marito pet la gola!!!

  • Elisa ha scritto: domenica 23 febbraio 2014

    @veronica: cara veronica anche io ho dimezzato le dosi e mi sono venute 2 pizze, messe ciascuna in una teglia da pizza tonda da 30 cm l'una. Ottime e in 15 giorni l'ho già fatta 3 volte. Baci smiley

  • mara ha scritto: sabato 22 febbraio 2014

    ottima! io faccio una pizza a ciascuno tonda e viene come quella della pizzeria !

  • Lale ha scritto: sabato 22 febbraio 2014

    Ciao sonia io voglio fare l impasto con tutta farina manitoba (ho solo quella in questo momento XD) e vorrei fare l impasto adesso (ore 12:30) per poi cuocere la pizza questa sera a cena. Può andar bene lasciarla lievitare così tanto?? Grazie spero in una risposta rapidissima XD

  • anto ha scritto: sabato 22 febbraio 2014

    se lievita 6-8 ore cosa succede? l impasto cambia?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 21 febbraio 2014

    @lucio: esatto ! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 21 febbraio 2014

    @veronica: Ciao Veronica, per quante persone volevi prepararla? Mi spiace che le dosi non ti abbiano sodidsfatto. Sappi comunque che l'impasto o la pizza con ingredienti freschi e non decongelati si può anche congelare.

  • veronica ha scritto: venerdì 21 febbraio 2014

    io l ho fatta dimezzando gli ingredienti ma é venuto troppo impasto! Ma Che ricette dai!

  • lucio ha scritto: giovedì 20 febbraio 2014

    Ma se metto 3 kg di farina devo fare le dosi moltiplicato 3

  • Sally ha scritto: giovedì 20 febbraio 2014

    Ciao Sonia, per 2 kg di farina raddoppio comunque tutti gli ingredienti??

  • Lisa ha scritto: giovedì 20 febbraio 2014

    @Sonia-Gz: grazie mille!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 19 febbraio 2014

    @Lisa : Ciao, puoi farle riposare ancora 30 minuti.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 19 febbraio 2014

    @Lisa : Ciao, puoi usare metà farina 00 e metà 0 o grano duro se preferisci.

  • Lisa ha scritto: mercoledì 19 febbraio 2014

    quanto devono lievitare dopo la stesura?

  • Lisa ha scritto: mercoledì 19 febbraio 2014

    si può usare la farina. di grano duro??? grazie

  • elisa ha scritto: mercoledì 19 febbraio 2014

    @federica:è il tipo di farina" 0" e la dose è 1 kg

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    @Ale: Ciao, usa pure metà dose farina 00 e metà manitoba oppure 0! smiley

  • Elisa ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    Ho a casa il cremore di tartaro,posso usarlo per fare la pizza? C'è scritto una bustina più 4gr di bicarbonato per 500gr di farina o zucchero, ma si scioglie nell'acqua lo stesso? Nn so come si usa. Oppure è meglio farci il pan di spagna? Grazie baci

  • Ale ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    Ciao Sonia, farina 00 o 0? Grazie. smiley)

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    @Federica: Ciao, segui pure la fotoricetta e 1kg va bene!

  • elisa ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    Sonia l'ho fatta ed è ottima ma ho fatto mezza dose,essendo in due,l'ho fatta lievitare con lo stesso tempo ke dici comunque però io ho messo tutta la bustina di lievito disidratato,perchè dice nelle istruzioni del lievito secco che per 500gr di farina va usata tutta,ed è come usare 25 gr di lievito fresco.Sbaglio? grazie e siete fantastici

  • Federica ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    Ciao a tutti... è giusto 1kg di farina per questa ricetta? perché c'è uno "0" davanti nella lista degli ingredienti e vorrei solo avere una conferma! Grazie mille

  • laurabali ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    la ricetta è perfetta viene benissimo!! ma volevo chiedervi se l'impasto lo preparo prima ad esempio o la mattina o il gg prima e possibile poi conservarlo in frigo??!

  • Ale ha scritto: martedì 18 febbraio 2014

    Ciao Sonia, nel video dice 50g di lievito, ma scritto c'è scritto 25g qual è? smiley

  • elisa ha scritto: domenica 16 febbraio 2014

    fantasticooooooo e molto semplice,la prossima volta faccio calzoni e panini.Grazie Sonia

  • veronica ha scritto: venerdì 14 febbraio 2014

    Per 1 ora e mezza /2 ore

  • Marghe ha scritto: giovedì 13 febbraio 2014

    Per quanto tempo devono lievitare le pagnottelle?

  • ASHRAF ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    bella ricetta molto pratica & facile a fare

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 11 febbraio 2014

    @manuele: Ciao, ti consiglierei di aggiungerlo aiuta la morbidezza dell'impasto.

  • manuele ha scritto: martedì 11 febbraio 2014

    se non metto l'olio nell'impasto cosa succede?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 febbraio 2014

    @andrea: Ciao, si esatto, potrebbe volerci meno per la lievitazione.

  • andrea ha scritto: venerdì 07 febbraio 2014

    Ciao Sonia, ma se voglio fare 2 pizze devo dimezzare le dosi? E devo farla lievitare sempre due ore? Grazie

  • La cavia ha scritto: giovedì 06 febbraio 2014

    Come é andata???

  • mirna ha scritto: giovedì 06 febbraio 2014

    nella foto è scrito 25gm di lievito per 1kg di farina, ma nel video 50gm, quanto devo mettere?? grazie!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    @Joya: Ciao, ecco il procedimento di una nostra blogger: pizza senza lievito.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    @Monica: Ciao, ti consiglio di dimezzare le dosi di questa ricetta (la foto ricetta) e congelare l'impasto che non utilizzi così da poterlo scongelare in frigorifero e utilizzare poi all'occorrenza.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    @Lella: Ciao, si certo. L'impasto puoi surgelarlo avvolto con pelllicola trasparente. Poi scongelarlo all'occorrenza farlo rinvenire a temperatura ambiente per almeno 2-3 ore e puoi formare la pizza per cuocerla.

  • Lella ha scritto: domenica 02 febbraio 2014

    Ho preparato la pizza seguendo la ricetta, ma forse ho esagerato nelle dosi. E' possibile surgelare l'impasto in eccesso?

  • Monica ha scritto: domenica 02 febbraio 2014

    se volessi fare solo una pizza rotonda qualcuno sa indicarmi le giuste dosi per favore?

  • Joya ha scritto: domenica 02 febbraio 2014

    Ciao! Senti, visto che non mi piace il lievito di birra, con cosa potrei sostituirlo?

  • Alex ha scritto: domenica 02 febbraio 2014

    Provata.. fantastica! ho fatto lievitare l'impasto in forno a 45 gradi coperto con un panno ed é venuta una pizza buonissima!

  • Muncy ha scritto: venerdì 31 gennaio 2014

    io e il mio compagno abbiamo sempre tentato di fare la pizza ma non é mai venuta bene!! stasera proveró questa ricetta, speriamo sia la volta buona!!

  • Viki ha scritto: venerdì 31 gennaio 2014

    Posso preparare l'impasto con l'impastatrice? c'è qualche accorgimento che devo prendere? Grazie mille!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 gennaio 2014

    @Andrea: Ciao, segui la foto ricetta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 gennaio 2014

    @linda: Ciao, 250° per circa 15 minuti ad esempio se fai una pizza margherita!

  • linda ha scritto: mercoledì 29 gennaio 2014

    Scusate ma temperatura del forno e tempo di cottura?

  • Andrea ha scritto: mercoledì 29 gennaio 2014

    scusatemi ma a me 50 grammi di lievito di birra x un chilo di farina sembra un pò esagerato! io sono riuscito a fare il lievieto madre con l'aiuto del vostro video tutorial e la pizza la preparo con lo lievito madre 50/60 grammi e 4/5 grammi di lievito di birra per 1700 grammi di farina e 50 grammi di sale che va applicato all'impasto sempre lontano dal lievito

  • costanza ha scritto: martedì 28 gennaio 2014

    Ottima ricetta per la pizza,ho solo sbagliato la dose dello zucchero 2 cucchiai rasi anziche' cucchiaini.E' venuta buonissima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 gennaio 2014

    @Stefy: Ciao, fai metà e metà.

  • Marilisa ha scritto: lunedì 27 gennaio 2014

    in questo istante la sto mangiando ed è la prima volta che la pasta mi risulta così lievitata e soffice è spettacolare!!! grazie giallo zafferano!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 gennaio 2014

    @Sabry: Ciao, certo usane 8 gr!

  • Sabry ha scritto: lunedì 27 gennaio 2014

    Ciao Sonia, Vigo in USA Ed il lievito di Birra fresco non si trova! Posso usare quello secco, in bustina da 7 gr??? È se si quanto??? Thank you so muchsmiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 26 gennaio 2014

    @daniele: Ciao, segui la foto ricetta perchè è più aggiornata con una dose di lievito inferiore.

  • Aida ha scritto: domenica 26 gennaio 2014

    Questa ricetta e' davvero ottima :ieri ho fatto la pizza ed e' stata BUONISSIMA!!!Sonia,non smettero' mai di ringraziarti!!!

  • daniele ha scritto: domenica 26 gennaio 2014

    50 gr di lievito per kg di farina? sono ampliamente sufficenti 15 grammi,il lievito in eccesso rende l'impasto più scadente perche meno digeribile,fa venir più sete e può portare gonfiori di stomaco.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 24 gennaio 2014

    @RashaK: Ciao, dovresti trovare un'alternativa per un lievito per lievitazioni lunghe.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 gennaio 2014

    @Osh: Ciao, si possono seguire le dosi della foto ricetta!

  • Ester ha scritto: lunedì 20 gennaio 2014

    Ieri mattina ho preparato l'impasto con un KG di farina. Non avevo idea che mi venisse così tanta pasta!!! Sicuramente non è per quattro persone ma molte di più! smiley ora penso che la congelerò...

  • alessandra ha scritto: lunedì 20 gennaio 2014

    buoni la pasta alla pizza so d los fr che v mangt quand so bun

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 gennaio 2014

    @Claudia: per i dosaggi del lievito madre la regola generale prevede che la sua quantità deve essere pari al 30% del peso totale degli ingredienti della ricetta che scegli di preparare. Devi poi eliminare dalla ricetta la dose di farina e acqua che introdurrai con il lievito. Considera inoltre che con il lievito madre i tempi di lievitazione saranno più lunghi.

  • Claudia ha scritto: lunedì 20 gennaio 2014

    Forse anch'io sono riuscita,seguendo passo,passo, le indicazioni a dar "vita " al lievito madre.Ed ora ? Mi ripeti le dosi x le focacce, pizze ed i tempi di lievitazione? Grazie 1000!!!!!!!

  • Claudiotta ha scritto: domenica 19 gennaio 2014

    @Sonia-Gz: grazie mille!! L'ho fatta ed è venuta buonissima! Giallo zafferano..UNA GARANZIA!!!

  • CRISTINA ha scritto: domenica 19 gennaio 2014

    Buon giorno, ho seguito con scrupolo la ricetta per il lievito madre e credo di esserci riuscita! Non ho capito però,dovendo preparare l'impasto per la pizza, quanto lievito devo utilizzare. Uso 600 gr di farina e 300 ml di acqua.... Grazie

  • Elena ha scritto: sabato 18 gennaio 2014

    ho comperato l'impasto pronto fresco al supermercato, ma quanto mi serve per persona? la quantità rimane uguale se l'impasto è stato congelato? grazie mille /Elena

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 gennaio 2014

    @Claudiotta: abbiamo rivisto un po' le dosi, puoi usare le indicazione della fotoricetta!

  • Claudiotta ha scritto: venerdì 17 gennaio 2014

    Help! Ma le dosi del video son differenti da quelle indicate nella scheda ingredienti..quali sono quelle corrette? Grazie!

  • Sonia ha scritto: mercoledì 15 gennaio 2014

    Vorrei sapere perchè la pizza mi viene dura....l'impasto è morbido....quando lo cuocio è lievitato (ho fatto la prova del taglio)....boh?? aiuto....

  • Sara ha scritto: mercoledì 15 gennaio 2014

    Se non metto l'olio nell'impasto verrà bene lo stesso?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 gennaio 2014

    @Elena : Ciao, dovresti introdurre il 30% di lievito madre corrispondente alla somma degli ingredienti liquidi e secchi della ricetta. Se preferisci puoi seguire il procedimento di una nostra blogger: pizza con lievito madre.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 gennaio 2014

    @Aida: per gli impasti lievitati la farina manitoba è perfetta smiley

  • Aida ha scritto: lunedì 13 gennaio 2014

    Ciao Sonia,avrei bisogno gentilmente di un chiarimento: quando una ricetta prevede l'uso del lievito di birra(quindi negli impasti lievitati) e' sempre consigliabile usare una farina forte tipo 0,o la farina manitoba? Grazie per l'attenzione!!!

  • andrea ha scritto: lunedì 13 gennaio 2014

    avrei bisogno di un consiglio,metto dosi di lievito,sale,acqua,olio giuste ma dopo le 2 ore di lievitazione necessaria il risultato e che non gonfia ma rimane come prima. grazie e complimenti per il sito lo seguo molto

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 gennaio 2014

    @Karol: Ciao, serve una farina forte tipo 0 o manitoba!

  • maury ha scritto: domenica 12 gennaio 2014

    Provate con la farina Manitoba. Mi ringrazierete smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 12 gennaio 2014

    @Alessandra : Ciao, consistenza morbida ed omogenea.

  • Karol ha scritto: sabato 11 gennaio 2014

    Ciao a tutti, Vorrei un consiglio, ho sbagliato e comprato la farina 00, posso usarla lo stesso??

  • maria ha scritto: sabato 11 gennaio 2014

    Ciao siamo super golosoni di pizza.La faccio 3 volte a settimana. Ho seguito attentamente la tua video ricetta mettendo 50gr di lievito anziché 25gr.Spero venga bene. Il mio segreto però è che dopo un paio d'ore di lievitazione la stendo nelle sue 3 o4 teglie e la lascio lievitare nuovamente. Dopodiché farcisco e inforno. Ti saprò dire più tardi il risultato con l'aiuto della tua ricetta.

  • Alessandra ha scritto: sabato 11 gennaio 2014

    Quale deve essere la consistenza dopo averla lavorata?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    @michela: Certo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    @elena: Ciao, puoi mantenere il procedimento della foto ricetta identico anche con la planetaria. Puoi provare con farina 0 e rimacinata.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    @delle fontane anna: Ciao, puoi seguire questa ricetta: pizza senza glutine!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    @Susanna: Ciao, segui le indicazioni della video ricetta e se vuoi utilizzare il lievito di birra secco, la proporzione è 1 a 3. 1 gr di lievito secco corrisponde a 3 gr di lievito di birra fresco. Il lievito madre è un discorso a parte: in generale si inserisce il 30% di lievito madre rispetto alla somma totale degli ingredienti secchi e liquidi di una ricetta, sottraendo poi a quella la dose di farina e acqua già presente nel lievito madre. I tempi di lievitazione poi si allungano!

  • Susanna ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    Ciao, se volessi usare il lievito madre secco o il mastro fornaio, che dosi devo usare.... Non ho mai capito la proporzione tra lievito di birra fresco e quello secco per non parlare del lievito madre, grazie

  • delle fontane anna ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    Salve sono Anna ho la mia bambina celiaca vado in cerca di una buona pasta x la pizza ho letto questa ricetta potrei sostituire la farina di grano con quella di mais e riso ovviamente utilizzando gli stessi ingredienti? VI sarei grata se mi deste qualche consiglio grazie. '

  • Roberta ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    Fatta ieri sera... Buonissima!

  • elena ha scritto: giovedì 09 gennaio 2014

    se l'impasto viene fatto nella planetaria bisogna cambiare qualcosa nel procedimento o no? e poi la farina rimacinata e consigliabile? grz

  • Julia ha scritto: giovedì 09 gennaio 2014

    Ho fatto!Buon impasto si mantiene morbido più giorni!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 08 gennaio 2014

    @Sara: ti consiglio la ricetta della focaccia

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 gennaio 2014

    @Silvia : Ciao, non ti consiglierei di prolungare troppo la lievitazione per non rischiare che collassi. Puoi preparare l'impasto e lasciarlo in frigorifero in un contenitore ermetico se devi lasciarlo a lievitare più lungo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 gennaio 2014

    @Orsapolare: Ciao, puoi tenerla in frigorifero in un contenitore ermetico.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 gennaio 2014

    @Gioia: Ciao, segui le indicazioni della foto ricetta e per 2 puoi dimezzare le dosi oppure fare l'impasto intero e congelare la parte che non utilizzi dopo la lievitazione!

  • Elena ha scritto: sabato 04 gennaio 2014

    Ciao Sonia, quanto lievito madre devo usare e per quanto deve lievitare l'impasto usando il lievito madre? Grazie!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    @marzia: dal calore del forno! smiley

  • marzia ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    ciao qualcuna sa dirmi perchè la pizza si gonfia durante la cottura?da cosa dipende?grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    @Faby: il lievito è buono? Mi raccomando falla lievitare in un luogo non troppo freddo e lontano dalle correnti d'aria!

  • davide ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    Che dire, una ricetta semplice ma allo stesso tempo efficace!le prime volte la facevo seguendo alla lettera i passaggi, poi di volta in volta guardavo sempre meno la ricetta, adattando il tutto alle mie aspettative..se posso darvi un consiglio, seguite alla lettera gli ingredienti tipo acqua, sale, lievito ecc ecc ma abbondate con la farina..io per 3 persone uso un kg abbondante, in modo che nell impasto la pasta appunto non resti umida e appiccicosa. smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    @Denise: Ciao Denise, si lo zucchero va lo stesso!

  • Faby ha scritto: mercoledì 01 gennaio 2014

    Ciaoo! ho appena sperimentato questa ricetta alla lettera però la pasta non lievita smiley sai dirmi Xk?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 31 dicembre 2013

    @tony: usa 25 gr di lievito come indicato nella fotoricetta smiley

  • tony ha scritto: lunedì 30 dicembre 2013

    ciao non ho capito bene se di lievito ci vogliono 50gr o 25gr perchè sul video viene detto 50gr invece sulla vostra ricetta viene scritto 25gr grazie

  • elga ha scritto: lunedì 30 dicembre 2013

    Deborah, la farina deve essere 00 o di grano duro grazie a presto

  • Stefy ha scritto: domenica 29 dicembre 2013

    Ciao Sonia, se volessi sostituire in parte l'acqua con il latte, in che dosi?

  • Giorgia ha scritto: sabato 28 dicembre 2013

    Ciao a tutti... Mi hanno regalato un'impastatrice per Natale.. Ho provato a fare l'impasto della pizza, ma non è venuta buona! Di solito facendola a mano mi veniva soffice e deliziosa..mi sapreste dire l'ordine giusto degli ingredienti? Grazie mille...

  • Denise ha scritto: venerdì 27 dicembre 2013

    Grazie!!! Ma lo zucchero? Devo metterlo comunque??

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 dicembre 2013

    @denise : Ciao, no il lievito madreo puoi inserirlo nella planetaria e aggiungere gli altri ingredienti per impastare.

  • denise ha scritto: giovedì 26 dicembre 2013

    Ciao sonia, il lievito madre deve essere sempre sciolto con un po di acqua tiepida e zucchero? grazie

  • peppe ha scritto: mercoledì 25 dicembre 2013

    da fare

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 dicembre 2013

    @RashaK: Hi, I suggest for 2-3 weeks in freezer, in a plastic wrap. When you have to use it, defrost it in the fridge and than leave it for 30 minutes at room temperature! smiley

  • RashaK ha scritto: sabato 21 dicembre 2013

    Dear Sonia, posso conservare la pasta per the pizza in freezer per il fine settimana prossimo, for how long in freezer?

  • RashaK ha scritto: sabato 21 dicembre 2013

    Sonia, you are my super chef hero. ora vorrei provare la pasta per pizza, ma qui in Qatar c'e' solo il lievito chimico in bustina (11gr ) posso usarlo al posto del lievito di birra?

  • Mary ha scritto: giovedì 19 dicembre 2013

    È venuta benissimo però ho messo 7 gr di lievito .L'ho impastata alle 12 e l'ho infornata alle 20 . Ottima!!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 dicembre 2013

    @Veronica: Ciao Veronica, usa le indicazioni della foto ricetta la prossima volta. Un panetto di lievito sono 25 gr! Puoi seguire le dosi della foto ricetta e fammi sapere! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 dicembre 2013

    @Maria: Ciao, come è venuta la pizza? La prossima volta puoi provare a farla la sera prima e riporre l'impasto in frigorifero in un contenitore ermetico. Il giorno dopo puoi impastarla brevemente e lasciarla a temperatura ambiente almeno 30 minuti, prima di cuocerla!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 dicembre 2013

    @Diletta: Ciao, lascialo in frigorifero in un contenitore ermetico, poi il giorno dopo prima di cuocere la pizza fallo rinvenire a temperatura ambiente almeno 30 min.

  • Diletta ha scritto: mercoledì 18 dicembre 2013

    Ciao Sonia! Anche io vorrei sapere se è possibile preparare l'impasto la sera prima per la sera dopo...se sì dove posso metterlo a riposare?

  • Osh ha scritto: lunedì 16 dicembre 2013

    io ho seguito le dosi della ricetta...quindi mi trovero' un kg di farina con solo 25gr di lievito???sarà pesantissimo l'impasto stasera dopo sfornato!lo posso alleggerire?

  • Orsapolare ha scritto: venerdì 13 dicembre 2013

    Ciao Sonia! Posso preparare la pasta per la pizza la sera prima di infornarla? La devo tenere in un posto buio e asciutto o in frigo? Grazie mille!!

  • michela ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    ciao, volevo sapere invece di impastare a mano posso mettere (nell'ordine come descritto sopra) gli ingredienti nell'impastatrice? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    @Sara: Ciao, si puoi dimezzare le dosi e seguire la foto ricetta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    @Barbara: Ciao, segui la video ricetta!

  • Valentina ha scritto: domenica 08 dicembre 2013

    @simona: 25!!

  • Silvia ha scritto: venerdì 06 dicembre 2013

    Ciao Sonia smiley volevo sapere se la pasta la posso far lievitare per più di 2 ore. Grazie smiley

  • simona ha scritto: venerdì 06 dicembre 2013

    Scusate ma per un kg di farina 25 g o 50 g di lievito? Perchè nella ricetta c'è scritto una cosa e nella videoricetta ne dice un altra.. -.-

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 dicembre 2013

    @sasy.23: Ciao, per questo tipo di impasto serve la farina Manitoba oppure una farina tipo 0.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 dicembre 2013

    @Serena: Ciao, usa le indicazioni della foto ricetta!

  • Gioia ha scritto: giovedì 05 dicembre 2013

    Ciao...Mi chiedevo dato che le porzioni per me sono tante, per farla per 2 persone anzichè per 4 devo solo dimezzare le quantità? E il lievito che di solito uso quello da 25 gr in cubetto va dimezzato o lo lascio tutto? grazie

  • Rita ha scritto: mercoledì 04 dicembre 2013

    Ho preparato qst pizza csì comè, è mi è venutaaaaaaaaaa super buonaaaaaaaaaaaaa grazieeeee tante..... smiley smiley smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 28 novembre 2013

    @Sara: Ciao, si puoi utilizzarla! Per le dosi, se raddoppiarle o meno, puoi regolarti in base alla dimensione della teglia e al numero di commensali!

  • Veronica ha scritto: mercoledì 27 novembre 2013

    Ciao Sonia, qualche sera fa ho provato a fare la pizza dimezzando le dosi perchè l'ho fatta per 2 persone e non per 4 (sono uscite 3 pizze). Mentre impastavo ho notato che l'impasto rimaneva sempre troppo appiccicoso nonostante aggiungessi la farina (ho usato solo la manitoba), come mai? L'ho lasciata lievitare e quando l'ho presa per stenderla si è sgonfiata,è normale? Comunque quando l'ho stesa sottile per fortuna non tendeva a ritirarsi, era morbida. Devo dire che il sapore non era affatto male anche se si sentiva un pò il sapore del lievito, la prossima volta ne userò ancora meno di 12 gr (ho usato il panetto), speriamo venga meglio ^_^ Per quanto riguarda la cottura quanto deve cuocere? Io inizialmente ho messo in forno la pizza solo col sugo per circa 5 minuti a 180° poi ho messo la mozzarella e ho aspettato che si sciogliesse però non so perché la pasta era sempre cruda...devo alzare i gradi? Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    @Silvia: Ciao, si puoi sostituirla!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    @Silvia: Ciao, certo puoi provare a sostituire la farina 00 con quella integrale!

  • Sara ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    Ciao Sonia, per fare la pizza alta al taglio, posso utilizzare questa ricetta oppure devo usare quella per il pane? Grazie mille, Sara

  • elisa ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    peccato che la ricetta di cui parli tu si debba pagare 6,50€....

  • Angelo ha scritto: lunedì 25 novembre 2013

    la percentuale di acqua rispetto la farina ci puo' stare, è meglio la farina "0" max resistenza w220. Poi il lievito di birra basta mezzo panetto per un kilo di farina, e aumenti il tempo di lievitazione a 4 ore, è normale altrimenti che la pizza si sa di "lievitio". Infine lo zucchero non serve.. Ultima cosa occhio al panetto l' acqua non va messa troppa calda o altrimenti "ammazzate" i batteri

  • Sara ha scritto: lunedì 25 novembre 2013

    Ciao Sonia, se io voglio fare la pizza in teglia e di quelle alte, posso usare questa ricetta per la pasta o devo utilizzare quella per il pane? Grazie mille, Sara

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 24 novembre 2013

    @ylenia: Se puoi utilizzare il forno in modalità statica è meglio, per il ventilato cerca di riporre la pizza nel ripiano più alto del forno in modo che il calore non arrivi solo sopra (il ventilato tende ad asciugare molto velocemente le pietanze in superficie)!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 24 novembre 2013

    @alessia: Ciao, il forno ventilato tende a seccare maggiormente i cibi, quindi puoi provare a cuocere per 10 minuti a 180°. Però ti consiglio di regolarti con la prima pizza per i tempi e la temperatura ideali per il tuo forno! smiley

  • Serena ha scritto: sabato 23 novembre 2013

    Ciao Sonia! È possibile congelare l'impasto? Pensavo di preparare delle basi come quelle che si comprano al supermercato.

  • dan ha scritto: sabato 23 novembre 2013

    Ho seguito alla lettera ingredienti e procedimento: e' passata dal forno al secchio. Non era elastica gia' durante la stesura, non e' lievitata e aveva la consistenza e l'aspetto dell'impasto della crostata. Dall'aspetto e dall'odore non sembrava commestibile.

  • vincenzo ha scritto: venerdì 22 novembre 2013

    ciao barbara sono vincenzo.... voglio rispondere alla tua domanda , per un impasto di 6kg 3litri acqua,120g di sale ,1 bicchiere di vino ,1 bicchiere olio ,1 uovo, e alla fine il lievito di birra. un cubetto pari a25 g mettere solo un po piu della metà ..

  • Leonilde ha scritto: venerdì 22 novembre 2013

    Perchè, i libri di cucina non li paghi/compri? Non ho mica pagato 60 euro? Certo, gratis sarebbe stato meglio ma ho voluto provare (è il costo di una pizza). Ci sono anche dei video che non posso definire professionali ma hanno una loro utilità e cmq la spiegazione passo passo ricca di consigli per me è stata veramente utile; se non altro mi ha soddisfatto assai di più di decine di altre ricette gratis che ho provato.

  • Sara ha scritto: giovedì 21 novembre 2013

    Ciao.. ieri ho fatto la pizza per la prima volta con questa ricetta e devo dire che è venuta una cosa fantastica! Mi chiedevo però dato che le porzioni per me sono tante, per farla per 2 persone anzichè per 4 devo solo dimezzare le quantità? E il lievito che di solito uso quello da 25 gr in cubetto va dimezzato o lo lascio tutto? Per favore Sonia rispondi così la rifaccio domani smiley GRazie....

  • Barbara ha scritto: lunedì 18 novembre 2013

    @Serena: io l ho fatta con 25g di lievito, ho provato, è venuta molto bene. Ho fatto 4 pizze con 1 kg di farina, ma credo sia meglio farne 6 cosi la base della pizza è più sottile...

  • sasy.23 ha scritto: lunedì 18 novembre 2013

    Domanda : Io uso questo procedimento, poi al momento di stenderla la pasta e' troppo elastica e necessità di olio, perché appena inizio a stenderla con il matterello, si ritrae. Perché ? Meglio usare farina Manitoba ?? Io uso la farina per tutte le preparazioni. Questo accade per la farina o per cosa ? Per le quantità d'acqua ? Aiutatemi

  • Serena ha scritto: lunedì 18 novembre 2013

    In effetti nel video ci sono delle dosi e sulla scheda ingredienti altre.... Quali sono quelle corrette??

  • aimi ha scritto: sabato 16 novembre 2013

    Ciao Sonia, grazie per tutte le ricette che insegni. Ho una domanda. Volevo provare questa pasta della pizza, solo che non ho molto tempo, si può farla il giorno prima? Come posso mantenerla? Grazie

  • aimi ha scritto: sabato 16 novembre 2013

    Ciao Sonia, grazie per tutte le ricette che insegni. Ho una domanda. Volevo provare questa pasta della pizza, solo che non ho molto tempo, si può farla il giorno prima? Come posso mantenerla? Grazie

  • Barbara ha scritto: giovedì 14 novembre 2013

    quanto lievito per 1 kg di farina uso....? 25g o 50g....

  • Silvia ha scritto: martedì 12 novembre 2013

    Ciao Sonia ti rifaccio la domanda posso istituire la farina integrale con quella 00 e usare le stesse dosi?!

  • Emanuele ha scritto: martedì 12 novembre 2013

    Io ieri sera ho fatto la pizza con la farina istantanea della Barilla...è molto semplice, basta mettere un pò di acqua ed impastare. Non è venuta male, però è un abbastanza diversa dalla pasta fatta in casa anche se non so se è stato per colpa mia (loro infatti consigliano di farla stare 10 minuti al forno prima di mettere gli ingredienti, io invece ho messo tutto prima e infornata...quindi magari fai come dicono loro smiley). Prova e fammi sapere

  • Maria ha scritto: martedì 12 novembre 2013

    Ciao volevo chiedere una cosa. Io per stasera voglio preparare una buonissima pizza ma tornando a casa verso le 19.00 non ho il tempo per farla lievitare, come posso fare? con il lievito istantaneo non ci capisco molto, la pasta sembra semrpre poca e ho difficoltà a stenderla. Mi dai le giuste dosi per 4 persone e il giusto procedimento per usare il lievito istantaneo? grazie Maria

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    @Sara: Ciao, si quello chimico in polvere è un preparato per dolci che non necessitano di lunghe lievitazioni. Il lievito di birra fresco o secco vengono impiegati per impasti che devono lievitare a lungo! smiley

  • Silvia ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    Ciao Sonia volevo provare a fare la pizza integrale posso seguire lo stesso procedimento e mettere solo al posto della farina 00 quella integrale?sono 2 anni che faccio la tua ricetta ed è venuta sempre bene..grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    @barbara: Ciao, si usa pure la farina 0 gli ingredienti restano i medesimi!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    @Erika: considera che 25 gr di lievito fresco corrisponde a 7 gr di lievito disidratato. In questa ricetta la dose si riferisce a quello fresco.

  • sandro ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    io l'ho fatta ed è venuta ottima ...nell'impasto ,seguendo i consigli di una signora , ho aggiunto anche del succo di limone per rendere la pizza più croccante.

  • mary ha scritto: domenica 10 novembre 2013

    Ciao,mio marito non fa più la pizza se non con la vs ottima ricetta! Grazie

  • Sara ha scritto: sabato 09 novembre 2013

    Ciao, vorrei sapere che differenza c.'e' tra il lievito di birra a panetti e quello chimico in polvere. ...influisce sul risultato? ? grazie in anticipo

  • Angela ha scritto: venerdì 08 novembre 2013

    sta lievitando....vi farò sapere!

  • barbara ha scritto: venerdì 08 novembre 2013

    ciao sonia...volevo farla per questa sera..quindi spero che tu mi risponda in tempo...ti seguo sempre e le tue ricette sono sempre fantastiche per questo volevo provare a farla con la tua ricetta... LA MIA DOMANDA E': SE USO SOLO LA FARINA DI TIPO 0 (HO SOLO QUESTA IN CASA) LA QUANTITA DI ACQUA LIEVITO E GLI INGREDIENTI RESTANTI SONO SEMPRE UGUALI?PERCHE' TU CI SCRIVI "FARINA" MA NON SPECIFICHI QUALE USARE... GRAZIE MILLE IN ANTICIPO!

  • ylenia ha scritto: giovedì 07 novembre 2013

    Ciao Sonia io ho avuto un grosso problema allora ho fatto tutto quello che si diceva nella video ricetta il problema è che quando l'ho messa a cuocere in forno ventilato e non il sotto della pizza non era cotto ma era proprio uno strato piccolo la mia domanda è xke????? Cosa devo fare???? Aiutooooooooo

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 novembre 2013

    @Elena: Ciao, puoi provare inserendo tanto lievito corrispondente al 30% del peso totale degli ingredienti. Poi togliere dalla ricetta la dose di acqua e la dose di farina che sono già presenti nel lievito madre introdotto. Purtroppo l'unica strada è provare, provare, provare! smiley I tempi di lievitazione cambiano, ci vorrà moltoi più tempo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 novembre 2013

    @sabrina71: Dovresti togliere la quantità di acqua e farina dalla ricetta della pizza corrispondente alla quantità presente nel lievito madre!

  • alessia ha scritto: giovedì 07 novembre 2013

    ciao sonia volevo sapere i tempi d cottura della pizza in quanto ho un forno ventilato.grazie in anticipo..

  • elisa ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    @Sonia-Gz: grazie mille appena ci provo vi faccio sapere com'è andata smiley

  • sabrina71 ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    grazie Sonia della risposta. Ma vorrei sapere se ho capito. Tu dici che devo toglire la quantità di acqua( che è la metà del peso del LM) e della farina del peso totale del LM dalla ricetta base per l'impasto della pizza? Grazie della risposta

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    @elisa: Ciao, puoi provare 5-10 minuti in meno e 10° in meno, ma ti consiglierei di testare con una pizza per regolarti meglio!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    @sabrina71: Ciao, dovresti pesare tutti gli ingredienti e calcolare il 30% del peso che corrisponderà alla quantità di lievito madre da inserire. Dalla ricetta poi dovresti togliere l'equivalente di acqua e farina utilizzate per il lievito madre. Per la lievitazione, ci potrebbero volere anche 12 ore, in ogni caso dovrebbe raddoppiare almeno di volume!

  • sabrina71 ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    ciao Sonia,se volessi utilizzare il LM in che misura? Devo sommare gli ingredienti come il pane. E la lievitazione? Grazie anticipatamente della tua risposta

  • Elena ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    Cara Sonia, usiamo la tua ricetta per la pizza da anni con grande successo. Da un po' ho iniziato a usare il lievito madre per fare il pane in casa. Posso usarlo anche per l'impasto della pizza? E in quale quantita'? Cambiano i tempi di lievitazione (o le dosi degli altri ingredienti)? Scusa per le tante domande, e grazie in anticipo, elena

  • elisa ha scritto: domenica 03 novembre 2013

    In forno potrei cucinare 4 pizze insieme grazie a un'accessorio che ho comprato. È possibile usare il forno ventilato? Temperatura e tempo come sarebbero? Grazie

  • raffaele ha scritto: domenica 03 novembre 2013

    ho finito l'impasto vediam il risultato fra qualche oretta ciao

  • Erika ha scritto: domenica 03 novembre 2013

    Ciao Sonia!!! Sul lievito di birra secco che ho a casa c e scritto che una bustina è per mezzo chilo di farina(25gr),cosa faccio devo metterne 2 bustine o secondo te è troppo? Grazie e complimenti

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 31 ottobre 2013

    @Ylenia: Ciao, segui la foto ricetta!

  • Ylenia ha scritto: giovedì 31 ottobre 2013

    Ciao..non vedo l'ora di provarla e sono sicura di fare un figurone...L'unica cosa nel video le dosi degli ingredienti sono diverse da quelle scritte..quali devo seguire? Grazie

  • Federica ha scritto: mercoledì 30 ottobre 2013

    Un successo? no...molto di più!!! Sonia grazie

  • ? Federica ? ha scritto: martedì 29 ottobre 2013

    proverò a farla questa sera! impasto terminato!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 ottobre 2013

    @VanessaC: Ciao, ti consiglierei di impastare a mano!

  • minny92 ha scritto: lunedì 28 ottobre 2013

    buonissima....................

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 ottobre 2013

    @Valentina : Ciao, segui le indicazioni della fotoricetta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 ottobre 2013

    @Antonio: Ciao Antonio, posso suggerirti questa ricetta: strudel di pasta di pane con verdure e robiola! smiley

  • Valentina ha scritto: sabato 26 ottobre 2013

    Scusate ma dicono sempre di tenere "distanti" il sale con il lievito perché blocca la lievitazione e voi nel video li mettete dentro allo stesso momento! Mi potete aiutare?

  • VanessaC ha scritto: venerdì 25 ottobre 2013

    Se faccio l'impasto nel mixer viene bene lo stesso? Ciao e grazie

  • Antonio ha scritto: giovedì 24 ottobre 2013

    Salve...posso usare questa ricetta per fare uno strudel ovviamente salato? Grazie un saluto...

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 ottobre 2013

    @luana: Ciao, puoi provare!

  • luana ha scritto: mercoledì 23 ottobre 2013

    Ciao smiley gentilmente vorrei sapere se la farina di semola di grano duro va bene lo stesso. Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 ottobre 2013

    @Federica : Ciao, l'ideale sarebbe usare metà farina manitoba o tipo 0 e metà 00!

  • Federica ha scritto: mercoledì 23 ottobre 2013

    Va bene usare la farina 00 di grano tenero per pizza e focacce?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 ottobre 2013

    @miriam: Ciao Miriam, se lo metti in frigorifero rallenti la lievitazione. Puoi anche fare in questo modo e poi farlo rinvenire a temperatura ambiente impastando nuovamente per qualche minuti e lasciando 1h almeno l'impasto a lievitare fuori frigo!

  • miriam ha scritto: martedì 22 ottobre 2013

    ciao Sonia, se preparo l'impasto in pausa pranzo 13:00, posso lasciarlo coperto a temperatura ambiente fino alle 18, oppure è meglio metterlo in frigo e toglierlo 1 ora prima di stendere? grazie, ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 21 ottobre 2013

    @Marta: Ciao, sarebbe meglio utilizzare la farina 0! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 21 ottobre 2013

    @elena76: Ciao, se vuoi puoi provare a congelarlo, poi puoi scongelarlo in frigorifero, impastarlo per qualche minuto e farlo rinvenire a temperatura ambiente per almeno 2 ore. Quindi stendere e cuocere la pizza!

  • Marta ha scritto: sabato 19 ottobre 2013

    Se uso farina 00 va bene ugualmente?grazie

  • elena76 ha scritto: sabato 19 ottobre 2013

    Ciao Sonia, vorrei fare due impasti per pizza: uno da mangiare stasera e l'altro da congelare. Si può congelarlo? E poi come mi devo comportare per utilizzarlo?

  • franco ha scritto: venerdì 18 ottobre 2013

    ciao sonia, questa sera o fatto lapizza, come lo spiegate, non o mangiato una pizza cosi, morbida soffice e gustosa,sono molto cotento di riuscirla a fare questa pizza , avevo molto paura di non riuscire, tutti i miei amici que anno mangiato la pizza, sono rimasti molto contenti ciao, scusate dellitaliano non sritto bene ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 ottobre 2013

    @seze: Ciao, segui le indicazioni della foto ricetta che è più recente rispetto al video quindi è un modo di prepararla più aggiornato! smiley

  • seze ha scritto: giovedì 10 ottobre 2013

    ciao, per quanto riguarda il lievito ho letto dai commenti che nonostante il video dica 50g tu ne consigli 25 ( come scritto sulla ricetta). Posso sapere il perché di questa differenza? ah e poi un altro dubbio: per quanto riguarda il sale la ricetta consiglia 20g e tu ne utilizzi 30. Quanto sale devo utilizzare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 ottobre 2013

    @claudia84: Ciao, l'impasto troppo lievitato può collassare. Se devi farlo prima, puoi conservarlo in frigorifero rallentando così la lievitazione. Il giorno dopo puoi rimpastarlo e lasciarlo almeno un'ora a temperatura ambiente per farlo rinvenire prima di infornarlo!

  • claudia84 ha scritto: giovedì 10 ottobre 2013

    Ciao Sonia, vorrei sapere se una lievitazione troppo lunga può far si che l'impasto si rompa quando lo stendo. Nel caso devo preparare l'impasto la mattina presto per la sera devo diminuire la dose di lievito?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 ottobre 2013

    @gianni: usa 25 gr di lievito come indicato nella scheda.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 ottobre 2013

    @Alessandro: ti confermo l'utilizzo della farina 0 e di 25 gr di lievito ( fa fede la scheda della fotoricetta).

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 ottobre 2013

    @Eleonora: segui la scheda, 25 gr vanno bene.

  • Eleonora ha scritto: domenica 06 ottobre 2013

    Ciao!! Vorrei sapere quanto lievito di birra usare con 1 kg di farina! 50 o 25 gr? Grazie mille!!!

  • monica ha scritto: sabato 05 ottobre 2013

    Ho appena finito di mangiare la pizza preparata con quesa base. E' un impasto veramente squisito, leggero e morbido. Non avevo mai fatto una pizza così buona! grazie anche da parte di mio marito e mia figlia!!!!!

  • lucia ha scritto: sabato 05 ottobre 2013

    ciao sonia, l impasto della pizza è stato un successo , per questo vi ringrazio

  • Alessandro ha scritto: sabato 05 ottobre 2013

    Ciao! Leggo negli ingredienti che usi la farina 0, è un errore di battitura o usi proprio la manitoba? smiley Ah poi faccio notare che nel video dite di usare 50gr di lievito e nella ricetta 25!

  • gianni ha scritto: venerdì 04 ottobre 2013

    ciao a tutti, volevo chiedere una precisazione. la lista degli ingredienti dice 25 gr di lievito per 1 kg di farina mentre nel video ne vengono usati 50 gr. qualcuno sa la dose giusta ? ? smiley Grazie e buona serata

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 ottobre 2013

    @Eleonora: Ciao, sarebbe meglio conservarlo sempre in frigorifero.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 settembre 2013

    @Elvira: considera che per far lievitare gli impasti la temperatura deve essere di circa 30°.

  • Elvira ha scritto: lunedì 30 settembre 2013

    Ciao a tutti, ho provato a fare questa pizza 3 volte e non è mai lievitata per bene la pasta...come mai? Premetto che ho seguito tutta la ricetta e ho inserito la pasta da lievitare in un contenitore con coperchio ermetico e l'ho anche avvolto in un plaid per 2 ore!

  • Davide8118 ha scritto: domenica 29 settembre 2013

    Provata quest'oggi la ricetta e devo dire che é venuta perfetta...mi sa tanto che da oggi si mangerà un po' più spesso la pizza!

  • Eleonora ha scritto: domenica 29 settembre 2013

    ciao ho una domanda, mi è rimasto il lievito si birra a tempera ambiente per circa 10 ore lo posso utilizzare comunque ? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 settembre 2013

    @Sara: Certo! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 settembre 2013

    @sbalorrda: prova cuocendola per circa 5 minuti.

  • Sara ha scritto: mercoledì 25 settembre 2013

    Posso fare anche delle pizzette al pomodoro con questo impasto?

  • Juja210779 ha scritto: martedì 24 settembre 2013

    @Andrea: Ciao Andre! Ti confermo che con l'acqua frizzante è più buona e con un pochino di zucchero in più, lievita meglio!!! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    @charlotte: usa 7 gr di lievito di birra in polvere.

  • charlotte ha scritto: domenica 22 settembre 2013

    Ciao, allora io vorrei fare la pizza alla mia famiglia ospitante in Canada, ma non hanno il lievito di birra (cubetti) ma quello in in polvere. Quanto ne devo usare ? Sempre 25g ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 20 settembre 2013

    @luca 61: per questo tipo di impasto è più indicata la farina 0.

  • luca 61 ha scritto: venerdì 20 settembre 2013

    ma va bene anche per la pizza 1 kg di farina 00?

  • sbalorrda ha scritto: giovedì 19 settembre 2013

    Mia mamma ha preparato la pizza con sopra la salsa l'ha precotta e poi surgelata,ottenendo un ottimo risultato.ma quant'e' la precottura?lei non me lo ha saputo dire andando a occhio..

  • Marco ha scritto: martedì 17 settembre 2013

    Ottima! Risultato eccezionale, facile da preparare e la pasta è morbida, croccante ai bordi e soprattutto buona. Solo un accorgimento: bisogna fare attenzione allo spessore della pasta quando la si stende se si vuole ottenere una cottura perfetta.

  • Andrea ha scritto: martedì 17 settembre 2013

    Ricetta perfetta!! Era la prima volta che provavo a fare la pizza e con questa ricetta è stato facilissimo e il risultato spettacolare! Segnalo solo che ho usato acqua frizzante a temperatura ambiente invece di acqua tiepida (usata invece solo per sciogliere il lievito). Grazie!!

  • nuni ha scritto: lunedì 16 settembre 2013

    @Sonia-Gz: c'è troppo lievito o troppo olio che rende anche la pasta un po' dura una volta cotta...

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 settembre 2013

    @davide: credo sia legato alla lievitazione, considera che per far lievitare l'impasto la temperatura deve essere di circa 25°.

  • nuni ha scritto: martedì 10 settembre 2013

    @davide: anche a me Davide purtroppo...

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 settembre 2013

    @elisa: Ciao, usa 7 gr di lievito disidratato in sostituzione a 25 gr di lievito di birra!

  • elisa ha scritto: martedì 10 settembre 2013

    ciao Sonia, smiley complimenti x il sito. domanda: ma x questo impasto di.pizza se uso il lievito istantaneo è uguale?

  • davide ha scritto: lunedì 09 settembre 2013

    @Sonia-Gz: no sonia ho seguito le tue indicazioni alla lettera ma ogni volta che faccio l impasto mi succede sempre questa cosa, non riesco propio a capire come mai anche se uso la farina di tipo 0 è uguale!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 09 settembre 2013

    @nuni: Ciao, 1 cucchiaio di olio corrisponde a circa 10 gr!

  • nuni ha scritto: lunedì 09 settembre 2013

    @Sonia-Gz: ciao allora la prossima volta utilizzerò la farina di tipo 0 ! Un ultima cosa quanti gr di olio sono 6 cucchiai ?? Gentilissima come sempre ! Appena la farò di nuovo ti farò sapere

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 09 settembre 2013

    @davide: Ciao, l'impasto potrebbe essere collassato. Magari lo hai tenuto in un posto troppo caldo o fatto lievitare per un tempo più lungo rispetto a quello indicato!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 09 settembre 2013

    @nuni: Ciao, il processo di lievitazione è molto delicato. Il fatto che l'impasto collassi può dipendere da molti fattori. Ti consiglio di stendere la pizza non appena l'impasto avrà raddoppiato il suo volume. Per questi impasti meglio utilizzare la farina manitoba o una farina tipo 0!

  • nuni ha scritto: domenica 08 settembre 2013

    @Sonia-Gz: ciao Sonia, una volta lievitata ( quasi tre ore circa) la pasta mentre la Stavo lavorando si è sgonfiata perdendo gas !! È normale ?!? Poi un ultima cosa quando ho fatto i panzerotti l impasto ai bordi era molto duro ma allo stesso tempo croccante !!! Cosa mi consigli?? Ho usato la farina 00 ed ho eseguito il procedimento della pasta per la pizza alla lettera !!! Grazie in anticipo sempre gentilissima ????

  • davide ha scritto: sabato 07 settembre 2013

    Sonia puoi spiegarmi come mai dopo che l'impasto è lievitato dopo mi si sgonfia appena lo prendo per stenderlo? Grazie in anticipo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 settembre 2013

    @Veronica: Ciao, l'olio serve a rendere l'impasto più morbido.

  • Veronica ha scritto: venerdì 06 settembre 2013

    Ciao sonia, scusa l'ignoranza in materia, ma perché si usa l'olio? So che in tanti usano mettere le patate nell'impasto per renderla più morbida...l'olio ha la stessa funzione? grazie in anticipo per la risposta

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 settembre 2013

    @bart: Ciao, si può fare un misto di farina 0 e 00. La farina manitoba è una farina forte di tipo 0!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 settembre 2013

    @nuni: Ciao, esatto si preleva dalla dose indicata!

  • nuni ha scritto: giovedì 05 settembre 2013

    @davide: anche a me e' capitato oggi ed Ho usato la farina 00 ! Sonia ma l'acqua che occorre per sciogliere il lievito e il sale bisogna prenderla dai 600 ?! O a parte ?

  • bart ha scritto: giovedì 05 settembre 2013

    Oggi la proverò! Ho usato solo farina di tipo 0 ma ho letto nei commenti che si potrebbe usare farina tipo 0 unita con farina manitoba o tipo 00. Ma vuoldire che si può unire la 0 con la 00? la maintoma eè di tipo 00?

  • davide ha scritto: mercoledì 04 settembre 2013

    Ciao sonia avvolte mi capita di fare l'impasto per la pizza con la tua ricetta, ma ogni volta che vado a prendere la pasta dopo che è lievitata mi si sgonfia come se si riempisse di aria all'interno come mai è normale o c'è un trucco affinchè ciò non accada? Grazie a chiunque risponda!!!

  • Cristina ha scritto: martedì 03 settembre 2013

    Ciao Mariangela io penso che è per la farina ad esempio io uso 500g per fare 4 pizze sec me 1kg de farina e troppo

  • Raffaella ha scritto: lunedì 02 settembre 2013

    Risultato perfetto! Non ha nulla da invidiare alla pizza della pizzeria. Io utilizzo farina 0 e a volte la mischio con la farina integrale per avere un impasto più grezzo. Ottimo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 02 settembre 2013

    @Luca: Ciao, si usa la farina 0 perchè è una farina forte ideale per gli impasti che devono lievitare. Si può anche usare un misto di farina 00 e farina Manitoba o tipo 0. La lievitazione qui è più breve perchè si usa lievito di birra, mentre con il lievito madre i tempi cambiano!

  • Luca ha scritto: domenica 01 settembre 2013

    Ciao Sonia, volevo sapere se posso usare tutti i tipi di farina. che cambia tra la 00 o la 0 ? I tempi di lievitazione ? su questa ricetta dice 3 ore ma altri pizzaioli si vantano della lievitazione 36-48 ore. che cambia ? Spero in una risposta. Grazie mille smiley !!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 30 agosto 2013

    @mariangela: prova ad abbassare la temperatura del forno.

  • mariangela ha scritto: venerdì 30 agosto 2013

    buongiorno, ho provato a fare questa ricetta, l'ho utilizzata sia per la pizza che per un calzone, però l'impasto una volta uscito dal forno è risultato molto duro, dopo si è ammorbidito leggermente, ma non cambiava molto la situazione, qualcuno sa dirmi il perchè????

  • Luca ha scritto: lunedì 26 agosto 2013

    Ho sempre seguito questa ricetta ultimamente ho provato a variare e devo dire che togliendo lo zucchero un pelo di lievito in meno e farla il giorno prima per poi lasciarla in frigo una notte , a me piace personalmente sembra più buona

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 26 agosto 2013

    @mascia: sarebbe meglio utilizzarlo subito ma se vuoi puoi congelarlo dopo la lievitazione: conservalo ben avvolto in pellicola trasparente o chiuso in un contenitore ermetico in freezer.

  • Eliana ha scritto: domenica 25 agosto 2013

    Ho 10 anni,mi piace molto cucinare e ormai ho imparato a fare molto bene la pasta per la pizza.In famiglia sono l'unica capace.

  • mascia ha scritto: domenica 25 agosto 2013

    ciao Sonia, scusa l'ignoranza della domanda ma, se devo congelare una parte dell'impasto, lo si congela prima o dopo la lievitazione?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 23 agosto 2013

    @Mirko: puoi sostituire 100 gr di farina 00 con 100 gr di farina integrale o di farro, il resto rimane uguale!

  • cla ha scritto: venerdì 23 agosto 2013

    fatta stamattina... Io l'ho divisa subito in palline e poi messa a lievitare in forno appena caldo e poi spento...risultato magnifico. grazie sonia

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 21 agosto 2013

    @Franca: Ciao, si la dose corretta è 1 kg!

  • Franca ha scritto: martedì 20 agosto 2013

    Ciao volevo sapere se di farina ce ne vuole 1 kg perché leggo 0 1...

  • Luigi ha scritto: sabato 17 agosto 2013

    Ottimo risultato, complimenti per la ricetta. ho provato diversi ricette di impasti e per ora questo è uno dei migliori

  • Luigi ha scritto: sabato 17 agosto 2013

    Ottimo risultato, complimenti per la ricetta. ho provato diversi ricette di impasti e per ora questo è uno dei migliori

  • Mirko ha scritto: venerdì 16 agosto 2013

    Se volessi usare farina integrale oppure di farro cambiala quantità di qualche ingrediente ? grazie

  • andrea ha scritto: martedì 13 agosto 2013

    @PASQUALE: Ciao. Ho impastato a lungo, all'inizio pensavo di aver sbagliato tutto, ERA APPICICOSISSIMA! Poi dosando farina ha cominciato a staccarsi dalle mani. Ma di bollicine che scoppiano proprio nn ne ho sentite. Ora e in lievitazione. Speriamo...

  • dani ha scritto: sabato 10 agosto 2013

    @Stefano : certo che ci puo andare anche il latte al poato dell acqua come anke nell impasto drlla piadina!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 09 agosto 2013

    @sabrina71: le proporzioni sono le seguenti: 7 gr di lievito di birra disidratato corrispondono a 25 gr di lievito di birra fresco.

  • sabrina71 ha scritto: giovedì 08 agosto 2013

    sabrina71:ciao sonia mi è venuto un dubbio ma un cubetto di lievito di birra corrisponde a una bustina di quello secco? grazie

  • Stefano ha scritto: domenica 04 agosto 2013

    @filippo: latte nell'impasto? Forse in America!!!! Ahaahahah

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 agosto 2013

    @ELENA: Ciao, segui le dosi indicate nella scheda! smiley

  • ELENA ha scritto: venerdì 02 agosto 2013

    PRIMA DI TUTTO VOLEVO RINGRAZIARVI PERCHE' HO SEMPRE FATTO LA VOSTRA RICETTA (DEL VIDEO) PER PREPARARE LA PIZZA E VIENE BENISSIMO. MA PROPRIO OGGI CHE HO DEGLI OSPITI PER CENA ,E FACCIO LA PIZZA, MI SORGONO I DUBBI... NEL VIDEO AVETE MESSO 50GR DI LIEVITO PER 1KG DI FARINA E SUBITO SOTTO SOLO 25GR PER 1KG DI FARINA... COME MAI? COM'E' MEGLIO? DI SOLITO NE HO SEMPRE MESSI 50... MA PROPRIO OGGI NE HO MESSO 25... ORA INCROCIO LE DITA CHE MI VENGA BENE LO STESSO... GRAZIE MILLE!!!

  • PASQUALE ha scritto: venerdì 19 luglio 2013

    ONDE EVITARE IL FORMARSI DI UNA LEGGERA CROSTICINA SULL IMPASTO SI PUO' SPALMARE SULLA SUPERFICIE UN LEGGERISSIMO STRATO DI OLIO D'OLIVA CON LA MANO E COPRIRE CON UN CANOVACCIO,L'IMPASTO PIU' E' LAVORATO E PIU' Risulterà LEGGERE QUANDO LA MANGIATE,INOLTRE PER CAPIRE QUANDO L'IMPASTO è PRONTO DURANTE LA LAVORAZIONE SENTIRETE DELLE PICCOLE BOLLICINE CHE SCOPPIANO,A QUESTO PUNTO POTETE TERMINARE DI LAVORARLA smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 luglio 2013

    @Bart: Ciao, esatto! smiley

  • Bart ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    Ciao, per avere la quantità x 2 persone mi basta dimezzare tutti gli ingredienti? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    @veronica: Ciao, segui le dosi della foto ricetta!

  • veronica ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    ciao Sonia, volevo sapere per le dosi se devo seguire quelle del video o quelle scritte poichè sono differenti. grazie siete mitici

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 luglio 2013

    @Bart: nella ricetta della pizza margherita troverai tutti i dettagli della preparazione.pizza

  • Bart ha scritto: lunedì 15 luglio 2013

    Ciao, vorrei sapere a quanti gradi dovrei cuocerla e per quanto tempo. Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 luglio 2013

    @Giusy: Ciao, usa le dosi della foto ricetta, sono 600 ml di acqua e per la farina puoi usare metà dose manitoba o farina di tipo "0"e metà 00!

  • Giusy ha scritto: sabato 13 luglio 2013

    ciao Sonia potresti darmi qualche consiglio sull'impasto. Non sono molto esperta quindi non riesco mai ad avere la consistenza giusta della pasta. Quanta acqua devo mettere? e quale farina meglio usare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 luglio 2013

    @sabrina71: . Nel tuo caso forse durante la lievitazione la pasta ha preso aria e si è seccata, devi farla lievitare in un luogo tiepido come il forno spento (ci devono essere circa 25 gradi). Considera poi che una volta lievitata la pasta deve essere conservata in frigorifero per un giorno al massimo, chiusa in un contenitore ermetico

  • sabrina71 ha scritto: domenica 07 luglio 2013

    Ciao Sonia ogni qualvolta che faccio la pizza e la scopro sulla superficie mi fà come una crosta,però sotti è bella e morbida. Una volta che preparo l'impasto lo copro a mio dire bene. Come potrei fare per nn fargli fare quella crosta antipatica. Sabrina71

  • manuela ha scritto: venerdì 05 luglio 2013

    Dopo aver provato più e più ricette,finalmente ho trovato quella giusta!!!Grazie Sonia!Solo un piccolo consiglio:unificate le dosi tra video e foto,le due versioni creano confusione!!smiley

  • Enrico ha scritto: giovedì 04 luglio 2013

    Un ringraziamento speciale da uno studente fuori sede :') Senza di voi non saprei come sopravvivere!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 04 luglio 2013

    @Patrizia: Ciao, sarebbe meglio utilizzarlo ma puoi conservarlo ben avvolto in pellicola trasparente o chiuso in un contenitore ermetico in freezer. Prima di utilizzarlo devi farlo rinvenire!

  • Patrizia ha scritto: mercoledì 03 luglio 2013

    Ciao Sonia, Dopo aver fatto lievitare l'impasto della pizza, posso congelarlo nel frizer per poi utilizzarlo quando voglio? Grazie!

  • raffa ha scritto: venerdì 28 giugno 2013

    Grazie Mille per l'immediata risposta. Procedo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 giugno 2013

    @raffa: Ciao, le dosi sono quelle della foto ricetta! usa pure 25 gr di lievito!

  • raffa ha scritto: venerdì 28 giugno 2013

    Ciao Sonia, nella ricetta c'è scritto 25 gr lievito per 1 kg farina, nella video ricetta invece viene detto 50 gr lievito per 1 kg farina. Qual'è la dose giusta di lievito dunque per 1 kg farina?Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 giugno 2013

    @valentina: Ciao, scusami in che senso? straborda il condimento o l'impasto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 12 giugno 2013

    @Zara: Ciao Zara, 25 gr di lievito fresco corrispondono a 7 gr di lievito secco! smiley

  • Zara ha scritto: mercoledì 12 giugno 2013

    Ciao sonia, A quanti grammi di lievito disidratato corrispondono 25 gr di lievito fresco? Grazie smiley!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 11 giugno 2013

    @paola: se l'impasto è duro probabilmente hai aggiunto troppa farina mentre impastavi. Non dovresti aver compromesso la lievitazione aggiustando con acqua e olio, dipende comunque dal quantitativo che hai aggiunto...

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 giugno 2013

    @Diletta: Ciao Diletta, potrebbe dipendere da quello effettivamente.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 06 giugno 2013

    @elena: Ciao, le dosi sono quelle della foto ricetta! usa pure 25 gr di lievito!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 06 giugno 2013

    @dory: Ciao, a seconda del tuo gusto puoi anche sostituire tutta la dose!

  • dory ha scritto: mercoledì 05 giugno 2013

    ciao sonia, io vorrei fare la pizza integrale, in quali quantità devo sostituire la farina normale con quella integrale?? grazie mille!!!

  • paola ha scritto: domenica 02 giugno 2013

    ciao Sonia. Ultimamente ho un problema ad impastare. Nonostante abbia seguito la tua ricetta alla lettera mi è venuto un impasto molto duro, di testa mia ho allungato acqua e olio. Avrò fatto bene? Mi lievitera?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 31 maggio 2013

    @MominaF: si, ma conservalo in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico. Prima di impastare la pizza devi far rinvenire l'impasto a temperatura ambiente per circa 3-4 ore.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 31 maggio 2013

    @gaspare: dimezza tutte le dosi smiley

  • Patrizia ha scritto: venerdì 31 maggio 2013

    Ciao Sonia, dopo tante prove ho trovato la tua ricetta la pizza e finalmente è riuscita alla perfezione!Veramente una bontà!grazie per i tanti consigli che ci dai, sei un mito!

  • Cristina ha scritto: giovedì 30 maggio 2013

    Ciao Sonia.Io consiglio la doppia lievitazione per renderla più digeribile.Due ore, poi aggiungo unpò di acqua tiepida ancora farina impasto con forza e la rimetto al tiepido fino a che non raddoppia ancora.ti risulta utile?

  • Silvana ha scritto: giovedì 30 maggio 2013

    @Sonia-Gz: grazie sonietta per i consigli;D un bacio ;D

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 maggio 2013

    @Silvana: per un risultato ottimale meglio usare metà dose di farina 0 e metà di manitoba, ma se non la trovi usa pure la 00. Io non ritengo necessario coprire la pizza i primi 10 minuti di cottura ma ti consiglio di cuocerla nella parte centrale del forno .

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 maggio 2013

    @Silvana: per un risultato ottimale meglio usare metà dose di farina 0 e metà di manitoba, ma se non la trovi usa pure la 00. Io non ritengo necessario coprire la pizza i primi 10 minuti di cottura ma ti consiglio di cuocerla nella parte centrale del forno .

  • Diletta ha scritto: martedì 28 maggio 2013

    Ciao Sonia, la prima volta che ho provato a fare la pizza con la tua ricetta è venuta benissimo! L'ultima volta però, purtroppo, la pasta non ha lievitato nemmeno un cm! Cosa avrò sbagliato secondo te? Può darsi che l'acqua in cui ho mescolato l'olio e il sale fosse troppo calda?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 maggio 2013

    @Enrica : sì! perfetto! puoi diminuire il lievito in modo da ritardare la lievitazione

  • Silvana ha scritto: lunedì 27 maggio 2013

    Ciao Sonia, visto il successo con le tue ricette ormai non faccio che seguirle sempre. Non sono troppo pratica però della pizza e avevo un paio di domande ovvero io generalmente impasto metà farina 00 e metà Manitoba (anche perché la 0 non la trovo mai!), sarebbe meglio se impastassi solo con Manitoba?il risultato sarebbe diverso?poi, quando inforno la pizza su che ripiano è meglio che la posizioni?...tu che sei esperta, perché poi alcuni mi dicono di coprire la pizza per i primi 10 min di cottura???grazie in anticipo e...sei sempre fortissima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 maggio 2013

    @martina: Ciao Martina, fai conto che con le dosi della ricetta si ottengono 4 pizze dal diametro di 30 cm, se vuoi preparare per 8 persone raddoppia le dosi smiley

  • martina ha scritto: domenica 26 maggio 2013

    ciao Sonia vorrei fare la pizza con questa ricetta per circa sette otto persone, come posso fare per le dosi?

  • dicicccodonato ha scritto: venerdì 24 maggio 2013

    Glamour, chic, and delicius

  • adry ha scritto: venerdì 24 maggio 2013

    Ho fatto la pizza seguendo la ricetta di Giallo Zafferano ed è stato un grande successo! Adesso al sabato la pizza in casa si mangia solo cosi! Non vedo l'ora di rifarla!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 maggio 2013

    @eli: Ciao Eli, la pizza va cotta in forno statico già caldo per circa 15 minuti a 250 gradi. Puoi spennellarla con l'olio e aggiungere il rosmarino per aromatizzare la tua pizza bianca!

  • Enrica ha scritto: lunedì 20 maggio 2013

    Ciao Sonia, se preparo la pasta per la pizza a pranzo ma cuocio poi la pizza per la sera, continuo a lasciarla nel contenitore di vetro con il canovaccio sopra per diverse ore, non succede nulla alla pasta e posso utilizzarla alla sera giusto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 maggio 2013

    @Erik: Ciao Erik la videoricetta è un po' datata e presto provvederemo ad aggiornarla! Ti consigliamo di seguire la foto ricetta: nella scheda troverai le indicazioni più aggiornate, in base alle nuove tecniche di impasto e ai tempi di lievitazione, per la quantità di lievito e di zucchero da aggiungere! Inoltre la quantità di farina è di 1 kg più quella che serve per la spianatoia! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 maggio 2013

    @Erik: Ciao Erik, per questa ricetta abbiamo usato 1kg di farina 00. A piacere potresti usare mezzo kg di farina 00 e mezzo kg di manitoba!

  • lisa ha scritto: domenica 19 maggio 2013

    @eli: io uso ventilato a 250 gradi per circa 10-11 minuti a seconda del tuo gusto se ti piace croccante morbida

  • lisa ha scritto: domenica 19 maggio 2013

    ciao a tutti! l impasto è venuto morbidissimo però siccome a casa mia preferiamo la pizza sottile con 1 kg di farina ho fatto 8 pizze di diametro 25 cm circa

  • Erik ha scritto: domenica 19 maggio 2013

    Nella lista degli ingredienti MANCA quanta farina usare per l'impasto. Si evince nel video tutorial (1kg). Nella lista ingredienti si parla di DUE CUCCHIAINI di zucchero.....nel video tutorial invece si parla di DUE CUCCHIAI di zucchero......CHE DELUSIONE !!!!!

  • Erik ha scritto: domenica 19 maggio 2013

    Nella lista ingredienti MANCA quanta farina bisogna utilizzare per l'impasto. Questo si evince solo guardando il video tutorial (1kg).

  • eli ha scritto: sabato 18 maggio 2013

    A quale temperatura bisogna cuocere la pizza? Con il ventilato? Sulla pizza bianca devo mettere olio per non farla seccare durante la cottura?

  • lisa ha scritto: sabato 18 maggio 2013

    stasera ci provo e poi vi so dire!

  • valentina ha scritto: giovedì 16 maggio 2013

    ho bisogno di un aiuto .... faccio da tanti anni la pizza però c'è un difetto ... la stendo benissimo sottilissima ma quando la metto in forno straborda ... perché?grazie mille valentina

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 maggio 2013

    @Giorgia: Ciao Giorgia! Sì, puoi usare anche la farina 00, anche se per un risultato ottimale è meglio usare la 0 smiley

  • Giorgia ha scritto: giovedì 16 maggio 2013

    Ciao Sonia, va bene se uso la farina doppio zero?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 maggio 2013

    @valentina: Ciao, si puoi congelare l'impasto. Quando lo vorrai utilizzare scongelalo lasciandolo in frigorifero per una notte e poi prima di stenderlo lasciala rinvenire per un'oretta a temperatura ambiente.

  • valentina ha scritto: martedì 14 maggio 2013

    buongiorno vorrei fare la pizza e' possibile congelare le pagnottelle dopo che sono lievitate e usarle dopo 2 giorni? se si dopo averle tirate fuori dal freezer che bisogna fare ? grazie

  • gaspare ha scritto: lunedì 13 maggio 2013

    Sarà banale ma potreste darmi le dosi giuste per fare solo 2 pizze da 20 cm, grazie.

  • eli ha scritto: sabato 11 maggio 2013

    Ho un problema: faccio la pasta, la metto a lievitare ed e è tutto ok, poi quando la devo stendere per maneggiarla sono costretta a sgonfiarla e poi rimane sottilissima e non si lievita più.. come faccio??? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 maggio 2013

    @Alexia: Ciao Alexia, 25 gr di lievito basteranno, grazie alle farine odierne e alle nuove tecniche di impasto, abbiamo visto che anche mettendo meno lievito si ottiene un ottimo risultato. Il video è un po' datato e riporta le dosi vecchie. Segui la fotoricetta! smiley

  • Alexia ha scritto: giovedì 09 maggio 2013

    tra video e ricetta scritta c'è una differenza di ingredienti. qual'è quella giusta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 08 maggio 2013

    @francesca: no, è sufficiente ungere con un pò di olio la teglia.

  • francesca ha scritto: martedì 07 maggio 2013

    Ma sotto la pizza va messa la carta forno?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 maggio 2013

    @miriam: per averla più bassa basta stenderla più sottilesmiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 maggio 2013

    @ANNA: se vuoi congelarla meglio farlo una volta pronto l'mpasto.

  • camilla cereda ha scritto: lunedì 06 maggio 2013

    ciao, sono Camilla, la pasta per pizza con la ricetta giallozafferano l'ho fatta tre volte nelle ultime settimane...è venuta superbuona!!!!grazie Sonia per la ricetta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 06 maggio 2013

    @elena: succede perchè l'impasto è elastico, è giusto che sia così.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 06 maggio 2013

    @cristina: probabilmente avrai bisogno di aggiungere più acqua, ma certo! puoi farlo!

  • cristina ha scritto: domenica 05 maggio 2013

    Ciao Sonia, Non posso mangiare farina bianca per due mesi e non potendo rinunciare alla pizza volevo sapere se secondo te l'impasto viene bene anche con la farina di farro che invece posso mangiare! Grazie

  • elena ha scritto: sabato 04 maggio 2013

    scusate ma quando faccio l'impasto nel momento di stenderlo di arriccia. c'è per caso qualche trucco per evitarlo?

  • ANNA ha scritto: venerdì 03 maggio 2013

    Secondo voi posso surgelare l'impasto per la pizza? in caso di risposta affermativa lo surgelo prima o dopo la lievitazione e nel caso quanto tempo lo lascio lievitare prima di surgelarla. Io direi di surgelarla già stesa così poi si scongela più facilmente. attendo consigli grazie Anna

  • angelo ha scritto: giovedì 02 maggio 2013

    25g di lievito????? mi sembra un po troppo la meta basta so diventa un pane al pomodoro

  • filippo ha scritto: mercoledì 01 maggio 2013

    provate a farla come la faccio io: 700ml di acqua - 500 ml di latte - un bicchierino(da caffè) di olio - 25 g di lievito - sale. il tutto in una ciotola e aggiungere la farina poco alla volta (queste dosi prendono almeno 2 kg di farina). fate lievitare anche 7-8 ore in modo che il lievito faccia il suo effetto.ricetta da un amico pizzaiolo fidatevi!!!

  • Marco ha scritto: lunedì 29 aprile 2013

    @miriam Prova a diminuire il lievito a 5g e lascia lievitare la pasta per circa 5/6 ore. L'impatto sarà più leggero. Se l'ambiente di lievitazione fosse troppo secco, passa un po' d'olio sull'impasto per evitare la formazione della crosta.

  • radu ha scritto: domenica 28 aprile 2013

    io sta sera ho provato farne una ma ho dimenticato mettere l'olio e lievito ed e la 2 volta x me ora che ho guardato proverò a farne una

  • miriam ha scritto: sabato 27 aprile 2013

    ma perché in forno diventa alta e un pochino pesante...invece la vorrei un po piu bassa e leggera???sbaglio qualcosa? eppure seguo passo passo...vorrei riuscire in una pizza impeccabile!!!

  • mariangela ha scritto: sabato 27 aprile 2013

    ciao Anna! provero' a farla prestissimo ... grazie e un bacione

  • anna ha scritto: sabato 27 aprile 2013

    Ciao Mariangela le dosi di questa ricetta vanno bene io la faccio sempre così cambio solo un paio di cose, uso il forno statico a 200 gradi abbondanti con calore sopra e sotto. faccio lievitare la pasta nella ciotola per almeno 2 ore poi fodero la teglia di carta forno e la ungo con un po' d'olio d'oliva e ci stendo la pasta poi la faccio lievitare già stesa ancora per circa un'ora più la lasci in questa seconda lievitazione più diventerà sofficiosa. A questo punto la cospargo con il pomodoro e la inforno quando vedo che il sotto inizia a colorarsi la tiro fuori e metto anche gli altri condimenti. Ciao e un bacione al bimbo Anna

  • anna ha scritto: sabato 27 aprile 2013

    @mariangela: ciao a me con queste dosi esce benissimo e bella sofficiosa le uniche differenze sono che uso il lievito secco, il forno statico con caldo sopra e sotto a circa 200 gradi faccio lievitare 2 ore circa nella ciotola e poi un' altra ora abbondante direttamente stesa nella teglia dove poi andrà cotta. continuando a lievitare nella teglia diventa bella soffice ciao e un bacio al bimbo anna

  • elena ha scritto: venerdì 26 aprile 2013

    nel video con la stessa quantità di ingredienti usa 5o g di lievito,invece nella descrizione sul sito c'è scritto 25 g...qual'è la quantità giusta?o la quantità del lievito nn fa la differenza?

  • MominaF ha scritto: mercoledì 24 aprile 2013

    ciao! ieri sera ho impastato, l'impasto é cresciuto tantissimo.. entro quando lo devo usare? Posso aspettare a domani a pranzo ossia 36 ore dopo?

  • Alessia ha scritto: lunedì 22 aprile 2013

    @Sonia-Gz: fatta ieri!!! Stupenda!!! È venuta bella alta e focacciosa, ricetta memorizzata e salvata nei preferiti!!! ????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 aprile 2013

    @Alessia: Uscirà benissimo! smiley

  • ileana ha scritto: domenica 21 aprile 2013

    ciao!la farina manitoba e la farina tipo zero sono ideali x i prodotti lievitanti da forno!successo assicurato!consiglio di coprire l'impasto oltre che con un canovaccio anche con una coperta di lana o pile!

  • Romy ha scritto: domenica 21 aprile 2013

    Pizza buonissima! È buona anche il giorno dopo

  • Alessia ha scritto: domenica 21 aprile 2013

    Se uso mezza Manitoba e mezza 0 succede qualcosa? Ho un pacco di Manitoba e non so come usarla!

  • Kiki ha scritto: sabato 20 aprile 2013

    @Luciana Non so cosa sia la planetaria; io la impasto col Robot da cucina, ma poi la devo finire a mano.

  • mariangela ha scritto: sabato 20 aprile 2013

    ciao Sonia! questa ricetta e' ottima . io la faccio molto sotrile e viene fuori bella croccante... vorrei ottenere pero' una versione alta e morbidissima x il mio bambino ma nn ci riesco. uso un forno ventilato. grazie e a presto

  • mariangela ha scritto: sabato 20 aprile 2013

    ciao sonia! la ricetta di questa pizza e' buonissima e io lo faccio molto sottile ed esce croccante al punto giusto.... vorrei pero' provarla anche nella versione alta e morbida per il mio bambino ma non mi viene, cosa devo fare? (il mio forno e' ventilato)

  • Luciana ha scritto: mercoledì 17 aprile 2013

    chiedevo se posso usare la planetaria per impastare e che tipo di farina usi grazie

  • Novy ha scritto: martedì 16 aprile 2013

    Che dire... Squisita! La prima volta che mi esce una pizza così buona.

  • simone ha scritto: domenica 14 aprile 2013

    impasto perfetto.il più buono mai mangiato.e faccio il cuoco.complimenti Soniasmiley

  • Marco ha scritto: sabato 13 aprile 2013

    Probabilmente il tipo di farina che non va bene. Prova a cambiarla. smiley

  • Silva ha scritto: venerdì 12 aprile 2013

    io non so proprio dove sbaglio. seguo la ricetta passo per passo, e siccome ho il forno piccolo rispetto a quello tradizionale metto una temperatura più bassa avendo le serpentine più vicine alla teglia in modo che non si bruci. solo che poi dentro si cuoce, ma diventa durissima ed è davvero immangiabile!! dove sbaglio? ? ogni volta mi tocca buttare via 1 kg di impasto! !! ho provato anche a fatla in un fornello girevole apposta per fare la pizza, ma il risultato è praticamente uguale al forno normale

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 12 aprile 2013

    @laura: dimezza pure tutte le dosi

  • laura ha scritto: venerdì 12 aprile 2013

    ciao sonia volevo sapere ma per due persone quanto devo ridurre tuttti gli ingredienti?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 11 aprile 2013

    @Nali : si volendo puoi congelarlo ma ti consiglio di consumarlo comunque entro 3-4 giorni

  • Nali ha scritto: mercoledì 10 aprile 2013

    Sonia posso congelare l'impasto avanzato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 aprile 2013

    @girasole: Stendila di più la prossima volta fino a raggiungere lo spessore desisderato smiley

  • girasole ha scritto: domenica 07 aprile 2013

    Riuscita! Ma la vorrei più sottile...suggerimenti??? Grazie!

  • patrix ha scritto: mercoledì 03 aprile 2013

    Ma se la volessi fare con la farina integrale mi verrebbe bene lo stesso?

  • katygolosa ha scritto: lunedì 01 aprile 2013

    Buonissima!!!!!!! smiley

  • Emma ha scritto: lunedì 01 aprile 2013

    buona!! smiley

  • Cristina ha scritto: sabato 30 marzo 2013

    Ciao Sonia, io impasto con il KitchenAid con il gamcio a velocità 1... Ma mi resta molto appiccicoso, cioè quando lo metto sulla spianatoia devo aggiungere ancora parecchia farina perchè l'impasto continua ad attaccarsi alle mani. Secondo te cosa sbaglio? Forse lo dovrei lasciare piu' tempo nell'impastatrice? Grazie

  • Simona ha scritto: venerdì 29 marzo 2013

    Ciao Sonia, ho fatto la pizza ieri sera seguendo la tua ricetta per la base... ma la cottura ha reso la pasta un po' "biscottata"... niente a che vedere con la vera pizza... dove ho sbagliato secondo te? Ho seguito tutto alla lettera... Grazie!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 29 marzo 2013

    @Lidia: Ciao Lidia le dosi aggiornate più recentemente sono quelle della scheda ricetta quindi segui 25 di lievito e 20 gr di sale. smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 28 marzo 2013

    @Federica: lo zucchero serve per ottenere una migliore lievitazione dell'impasto, per questo ti consiglio di aggiungerlo!smiley

  • Lidia ha scritto: giovedì 28 marzo 2013

    ma gli ingredienti hanno dosi differenti... sopra dice 50 di lievito 30 di sale ma poi 25 lievito e fino a 20 di sale.... qual'è la dose corretta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 28 marzo 2013

    @Angel: esatto!smiley

  • francesca ha scritto: lunedì 25 marzo 2013

    Io la pizza la impasto il giorno prima per il giorno dopo e buonissima e molto leggere e molto piu' digeribile.

  • Alessandrs ha scritto: domenica 24 marzo 2013

    Oggi ho preparato la pizza con il lievito in polvere di mastro fornaio, metà farina OO e metà di grano duro, l'acqua tiepida e l'impasto deve venire un po' molliccio... Spettacolare (3 ore lievitazione )

  • Matt ha scritto: domenica 24 marzo 2013

    Ho aspettato la seconda volta prima di scrivere un commento per evitare la fortuna del principiante, ma una pizza buona così la si mangia di rado!!! È buonissima!!! Complimenti a giallozafferano!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 20 marzo 2013

    @debbydebby92: certo.

  • debbydebby92 ha scritto: martedì 19 marzo 2013

    ciao sonia, volevo sapere se seguendo questa ricetta posso utilizzare la farina manitoba dato che non ho in casa la 0! grazie!

  • Gabriele ha scritto: domenica 17 marzo 2013

    la dose del lievito è assolutamente sbagliata! il rapporto con la farina DEVE essere dell' 1% i tempi di lievitazione DEVONO essere di 7/8 ore MINIMO! a causa della cattiva informazione e alimentazione nascono i problemi come le intolleranze, con 25 g di lievito in un paio di ore si avra si una pizza morbida ma sarà lievitata solo apparentemente! http://www.coquinaria.it/forum/showthread.php?97304-Lievito-di-birra-percentuale-e-tempo-di-lievitazione leggete questo link in cui spiega in maniera abbastanza riassuntiva le basi della lievitazione, diffondiamo la cultura del pane e della corretta alimentazione per combattere i danni del consumismo e della produzione industriale di alimenti sempre piu cancerogeni.

  • Pizza Melanie f ha scritto: domenica 17 marzo 2013

    Ottimaaaa! Un successione la pizza che ho mangiato oggi morbida, saporita insomma squisita. La consiglio a tutti smiley

  • Federica ha scritto: sabato 16 marzo 2013

    ciao Sonia e ciao a tutti. volevo chiedere...ma lo zucchero si puó eliminare?o e necessario? x favore risp xk sto x far la pizza. grazie!

  • Debora70 ha scritto: sabato 16 marzo 2013

    Ciao Sonia, faccio molto spesso la pizza, ma non ho mai provato a prepararsi a con largo anticipo, vorrei prepararla questa mattina e poi, dopo la lievitazione, riporla in frigo, fino a un'oretta prima dell'utilizzo, poi la tirerei fuori a far riprendere. È corretto ciò che vorrei fare? Grazie

  • stefania ha scritto: venerdì 15 marzo 2013

    ciao Sonia volevo kiederti un consiglio..e vero ke per avere un impasto più friabile basta aggiungere un pò di farinaoo?se si quanto in un kg?grazie!

  • Angel ha scritto: giovedì 14 marzo 2013

    Per questa ricetta, ed in generale per tutte le altre, posso preparare i piatti riducendo tutte le dosi fino ad 1/4 se devo farlo per una sola persona ? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 12 marzo 2013

    @Francesca: entrambe le versioni sono corrette, differenziano appunto per la dose di lievito che nella fotoricetta è stata dimezzata perché rifacendo l'impasto ci siamo accorti che il lievito poteva essere diminuito ottenendo comunque un buon risultato!smiley

  • Francesca ha scritto: martedì 12 marzo 2013

    Le dosi scritte sono diverse dal commento video, negli ingredienti per 1 kg di farina c'è solo un cubetto di lievito da 25 gr, mentre nel video sono 2. Credo che il video sia corretto, potete confermare? Anche lo zucchero è diverso, nel video 2 cucchiai, nello scritto 2 cucchiaini rasi.

  • Fra ha scritto: mercoledì 06 marzo 2013

    Ottimaaaaaaaa!!! L'ho fatta ieri sera ed è stata un successone, morbidissima tranne i bordi e molto saporita... con questa dose sono uscite 3 teglie di alluminio rettangolari da 12 porzioni, stendendo la pasta molto sottile x evitare che si alzasse molto in cottura. Le ho condite rispettivamente con: rape e salsiccia, tonno e cipolla e 4 formaggi. Considerando anche il condimento abbondante, credo che per quattro persone basti metà dose! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 marzo 2013

    @Eleonora: dimezza anche le dosi del lievito.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 marzo 2013

    @Sabrina: puoi usare gli stessi ingredienti e sostituire il lievito di birra con il 30 % di LM, calcolato sul peso totale di tutti gli ingredienti della ricetta.

  • gelli ha scritto: lunedì 04 marzo 2013

    Posso usare la farina di grano tenero integrale? Grazie smiley

  • daniela ha scritto: sabato 02 marzo 2013

    ho appena sfornato la pizza. e' buonissima e molto digeribile. Ne ho provate tante di ricette ma sempre pesanti e con quel gusto fastidioso di lievito. questa invece e' ottima!! grazie.

  • claudia84 ha scritto: venerdì 01 marzo 2013

    perchè non mi viene friabile la pizza ma con i bordi duri? eppure l'impasto lo lascio abbastanza morbido... Può dipendere al tipo di farina che uso?

  • erika ha scritto: venerdì 01 marzo 2013

    si e' necessario perche' attiva la lievitazione!

  • Sabrina ha scritto: giovedì 28 febbraio 2013

    Potreste indicarmi i giusti ingredienti e il loro peso per preparare l'impasto della pizza con il lievito madre? Grazie

  • Eleonora ha scritto: giovedì 28 febbraio 2013

    Ciao! scusa la domanda, se volessi dimezzare la dose devo mettere 12,5 gr di lievito o sempre 25, perché in quella al kamut dove hai messo 500 gr di farina hai tenuto sempre 25 di lievito quindi mi è sorto il dubbio!

  • vane ha scritto: martedì 26 febbraio 2013

    ciao Sonia è indispensabile mettere lo zucchero?

  • sissi ha scritto: martedì 26 febbraio 2013

    Scusate, ma la video ricetta recita 50 gr di lievito, mentre la ricetta spiegata con foto e testo recita 25.... Qual é la quantità giusta ??? Grazie e ciao!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 25 febbraio 2013

    @francesca: sì puoi usare anche il lievito di birra disidratato, per quest'impasto una bustina da 7 g andrà bene!

  • francesca ha scritto: sabato 23 febbraio 2013

    ciao! ma posso usare anche il lievito in polvere in bustine? in casa ho il mastro fornaio, confezione da tre bustine...grazie

  • francesco ha scritto: sabato 23 febbraio 2013

    Si viene bn lo stesso

  • Merio ha scritto: venerdì 22 febbraio 2013

    .. ma la ciotola, va bene lo stesso di ceramica?! grazie!

  • lauranat ha scritto: giovedì 21 febbraio 2013

    vorrei sapere se questa pizza è realmente buona..di regola lo zucchero si mette per l'impasto dei panzerotti? spero in una risposta veloce e sopratutto da sonia ciao...

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 21 febbraio 2013

    @Marta: conservala in frigorifero, ma non più di un giorno..

  • Marta ha scritto: giovedì 21 febbraio 2013

    Ciao Sonia, ma se voglio utilizzare la pasta che mi avanza per il giorno dopo, come posso fare? dove la lascio? in frigo? grazie!

  • gyu ha scritto: mercoledì 20 febbraio 2013

    se la pizza ti è venuta dura è perchè l'hai cotta troppo e a temperatura troppo bassa, imposta la temperatura al massimo del tuo forno aspetta che sia ben caldo e poi cuocila, se hai un forno piccolo fai una placca alla volta viene decisamente meglio

  • khloea ha scritto: sabato 16 febbraio 2013

    ciao, io uso un'altra ricetta per la pizza, comunquesia la pizza deve lievitare in una ciotola unta con un filino di olio evo e anche l'impasto va unto leggermente sopra , poi metti la pellicola e copri la ciotola con stracci.. deve stare al caldo... nel frigo è una pessima idea.. e poi l'impasto più lievita più sarà digeribile... min 4 ore.!ciao

  • anna ha scritto: sabato 16 febbraio 2013

    buona e piaciuta ai bambini

  • riky ha scritto: giovedì 14 febbraio 2013

    eliminerei lo zucchero e l'olio

  • marilena ha scritto: giovedì 14 febbraio 2013

    Ho seguito la ricetta della scheda e mi è venuta una pizza buonissima e leggera. Finora non ero mai riuscita a fare una pizza decente. Ho usato farina Manitoba e lievito di birra liofilizzato marca La Prova del Cuoco, che non avevo mai provato prima e che nel colore e nell'odore e' identico a quello fresco.mentre stendevo l'impasto ero scettica perché lo vedevo fin troppo elastico, invece... Non vedo l'ora di rifarla smiley grazie Sonia!

  • marzia86 ha scritto: giovedì 14 febbraio 2013

    come mai gli ingredienti del video sono diversi da quelli della ricetta?

  • vane ha scritto: giovedì 14 febbraio 2013

    Ciao Sonia si può evitare di mettere lo zucchero o è essenziale per la lievitazione?

  • sara ha scritto: mercoledì 13 febbraio 2013

    ma la pizza esce durissssssimaaaa con questa ricetta!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 febbraio 2013

    @Chiara: per 2 persone basta dimezzare le dosi. La pasta puoi farla lievitare in frigorifero, toglila un'ora prima di stenderla smiley

  • Chiara ha scritto: mercoledì 13 febbraio 2013

    Ciao Sonia, secondo te è possibile preparare l'impasto al mattino e infornare la pizza alla sera? Come devo conservare la pasta in queste ore? Che accorgimenti useresti? Altra domanda, per 2 persone basta dimezzare le dosi di tutti gli ingredienti?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 febbraio 2013

    @Pamela: segui la ricetta scritta

  • Pamela ha scritto: mercoledì 13 febbraio 2013

    nella videoricetta dice 50g ma negli ingredienti scritti 25g di LIEVITO.... quale dei due è corretto???? un saluto

  • ivy ha scritto: lunedì 11 febbraio 2013

    ciao, noi siamo in due persone e avvolte in 4, volevo chiederti come posso o come devo fare per conservare quello che non uso dell'impasto da 1 kg di farina, mi spiego, seguo la ricetta su 1 kg di farina e poi faccio le porzioni per due e quello che resta comeposso congelarlo per usarlo ev. la settimana seguente?? grazie

  • Agata ha scritto: domenica 10 febbraio 2013

    Salve, cara Sonia mi piacerebbe provare a fare la pizza in casa con i tuoi consigli. Vorrei sapere le dosi degli ingredienti per due persone. Grazie. Ciao.

  • sbad ha scritto: sabato 09 febbraio 2013

    Ciao Sonia. Ho appena preparato l'impasto secondo ricetta, ma ho usato il lievito di birra Mastro Fornaio, credo sia quello disidrarato. Avendo usato 500 gr di farina ho dimezzato anche il lievito, mettendone circa una bustina e 1/2, 10-11 grammi più o meno....è troppo?? Ho letto pareri discordanti in merito alla dose di lievito e temo di aver rovinato tutto! Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 08 febbraio 2013

    @Andrea: segui le dosi indicate della scheda, perché sono state riviste recentemente!

  • Andrea ha scritto: venerdì 08 febbraio 2013

    Sonia scusami ma nel video ricetta mette 50 gr di lievito di birra mentre nella ricetta scritta, per le stesse quantità, ne mette 25, quale seguire?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 08 febbraio 2013

    @martina: Foglia velocità media fino a raggruppare tutti gli ingredienti attorno ad esse; poi metti il gancio e impasti sempre a velocità media per 10 minuti fino ache l'impasto non sarà ben incordato.

  • martina ha scritto: venerdì 08 febbraio 2013

    ciao sonia volevo sapere se posso utilizzare la planetaria x questo impasto e in quale modalità..grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 febbraio 2013

    @claudia84: forse si sgonfia a causa dello sbalzo di temperatura, non dovrebbe accadere!smiley

  • claudia84 ha scritto: giovedì 07 febbraio 2013

    Sonia.... Perchè quando l'impasto finisce di lievitare e alzo il canovaccio si sgonfia? E poi perchè alle volte non riesco a stenderla e si buca? Cosa sbaglio?

  • Beatrice ha scritto: mercoledì 06 febbraio 2013

    Seguendo questa ricetta mi è venuta una pizza buonissima!!!

  • nicole ha scritto: mercoledì 06 febbraio 2013

    ottima pizza!!!

  • Dona ha scritto: mercoledì 06 febbraio 2013

    Grazie mille per la risposta. Sei un mito Sonia.....

  • nuvola ha scritto: domenica 03 febbraio 2013

    provo a farla ora speriamo !

  • sara ha scritto: sabato 02 febbraio 2013

    Mi hanno consigliato di metter l'impasto della pizza in frigorifero un giorno prima, senza averlo fatto lievitare fuori. È un metodo corretto? Il risultato cambia molto? Grazie

  • stefano ha scritto: sabato 02 febbraio 2013

    Ciao Sonia ho un forno ventilato,per quanto tempo devo cuocere la pizza della tua ricetta.grazie

  • nicole ha scritto: sabato 02 febbraio 2013

    x l'impasto ho aggiunto solo 300ml di acqua usando farina tipo 0 biologica e risultava appiccicosa quindi ho spolverato altra farina durante l'impasto il tutto è già a riposo da circa 2 ore stasera vedremo i risultati speriamo bene...a dopo

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 01 febbraio 2013

    @Dona: Per 1 kg di farina metti 1 bustina; per 500 gr di farina mezza bustina.

  • kri ha scritto: giovedì 31 gennaio 2013

    ma 600 ml d'acqua non sono troppi? ho dovuto aggiungere la farina anche se ho messo solo la metà dell'acqua.

  • vale ha scritto: giovedì 31 gennaio 2013

    io ho usato 10g del cubetto di lievito, per 1 kg di farina.In circa 4 ore è lievitata benissimo.Come prima volta direi che è venuta buona.L'ho cotta a 230 ° forno statico e la mozzarella l'ho aggiunta solo gli ultimi 10 minuti.Ciaooo !

  • vale ha scritto: mercoledì 30 gennaio 2013

    @luca, scusa ma intendi 10g di lievito per 1 kg di farina giusto?perchè anche io sapevo che troppo lievito rende un pò indigesta la pizza...

  • Dona ha scritto: martedì 29 gennaio 2013

    Urgente!!!!! Cara Sonia volevo kiederti se invece del lievito di birra a cubetti(che xo' nn ho) metto quello disidratato, quante bustine devo mettere? Grazie.....

  • erika ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    GRAZIEEEE!! Finalmente ho trovato la ricetta giusta per la pizza! Sembra semplice perchè gli ingredienti sono pochi e semplici ma ogni volta c'era qualcosa che non andava. Ora posso fare invidia a tutti!! Per ora io ho usato come nel video 1 kg di farina e due panetti di lievito (50g). Ho sempre una paura che non lieviti!!!

  • pasquale ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    L ho fatta già una decina di volte e il risultato è sempre lo stesso da rimanere a bocca aperta e visto che sono napoletano grazie a Giallo Zafferano viene meglio della pizza napoletana quella della pizzeria

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    @antosmiley: sì puoi congelarlo l'impasto avanzato, ma in questo caso dovrai raddoppiare perché con la congelazione perde la sua efficacia. Lascia lievitare la pasta anche dopo la scongelazione. Considera che la pasta per la pizza puoi conservarla anche un giorno in frigorifero!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    @enza: il lievito era di buona qualità? Magari hai lasciato a lievitare l'impasto in un luogo non adatto..la prossima volta ti consiglio di lasciarlo lievitare in forno spento, ma con solo la luce accesa!

  • Rachele ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    @Sonia-Gz: Grazie..non era specificato nella ricetta e ammetto di aver sempre usato la "00" ed è venuta bene comunque ma se dici che è migliore la "0" proverò smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    @Rachele: Per una riuscita migliore usa farina 0!

  • Rachele ha scritto: lunedì 28 gennaio 2013

    La farina va bene la "00" o no?

  • roby ha scritto: domenica 27 gennaio 2013

    l'ho fatta la prima volta domenica scorsa e mi e' venuta bene, solo un po' insipida ho messo poco sale, questa volta ho messo un po' di olio in più e spero venga più croccante

  • Marta ha scritto: domenica 27 gennaio 2013

    Mille volte ho cercato di farla con varie ricette e mai mi son riuscite come questa...mia nonna che fa pizza da una vita ormai ha sempre detto che nessuno la fa buona come lei...e la sua è davvero buona...ma ha dovuto ammettere che anche la mia, con questa ricetta, è buona...Provata circa un mese fa ed ora la faccio una volta a settimana...è un successo con i miei ospiti ogni volta...non sono un esperta come altre ma riesce bene ed è buona...soddisfatta!

  • Alice ha scritto: sabato 26 gennaio 2013

    Nn ci siamo proprio..... Decisamente no! Il lievito è troppo e Sto arrivando! Di crudo nonostante sia estremamente cotta.... Troppo lievito!!!! La prossima volta leggo prima le recensioni!

  • enza ha scritto: sabato 26 gennaio 2013

    non e' cresciuto l'impasto cosa ho sbagliato?

  • merytrevi ha scritto: sabato 26 gennaio 2013

    Mi dispiace leggere questi messaggi da persone che bla bla bla senza aver provato a fare la ricetta io l' ho fatta e devo dire che e' ottima!!! Grazie sonia!!!!

  • anto:D ha scritto: sabato 26 gennaio 2013

    ma se l'impasto rimane, si puo congelare?

  • dima ha scritto: sabato 26 gennaio 2013

    salve, per quanto questo sito sia attendibile pe altre ricette, questa risulta semplicemente errata. i valori del lievito sono ca 1g (e anche meno) x litro acqua...25g sono un'enormità e seguendo questa ricetta il sapore è semplicemente quello del lievito di birra...una schifezza scusate la crudezza del commento, ma una cena buttata a causa di ricetta errata non è piacevole.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 gennaio 2013

    @Nadim: Forse l'hai fatta cuocere troppo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 gennaio 2013

    @stefania: Stefania 25 gr di lievito basteranno, grazie alle farine odierne e alle nuove tecniche di impasto, abbiamo visto che anche mettendo meno lievito si ottiene un ottimo risultato. Il video è un po' datato e riporta le dosi vecchie. Segui la fotoricetta! smiley

  • stefania ha scritto: mercoledì 23 gennaio 2013

    ciao sonia dato che nella ricetta dell'impasto per la pizza il video dice di mettere 50 gr di lievito mentre negli ingredienti scritti ne dice 25 entrambi per 1 kg di farina volevo chiedere qual è la dose giusta, vorrei provare a farla grazie

  • Stella ha scritto: sabato 19 gennaio 2013

    fatta ieri sera,buonissimaaa smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    @Stella: certo, occorre dimmezzare tutte le dosi anche quella del lievito!smiley

  • Stella ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    Ciao Sonia dimezzando tutte le dosi...devo mettere anke mezzo panetto di lievito?!ovvero 12,5 grammi??grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 17 gennaio 2013

    @claudia84: la dimensione dell'impasto varia in base alla quantità di farina. Un panetto di lievito pesa 25 gr, quindi per 1 kg di farina devi utilizzare un panetto.

  • alessandro ha scritto: mercoledì 16 gennaio 2013

    Non è propriamente l'impasto della pizza napoletana..specie l'olio all'interno, e soprattutto bisogna utilizzare una farina con un indice W indicato per la pizza.

  • Andercat ha scritto: mercoledì 16 gennaio 2013

    @Claudia: Ciao io utilizzo la 00 per pane e pizza e mi trovo benissimo

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 gennaio 2013

    @Claudia: Ciao Claudia va bene sia farina 0 che farina 00. Se vuoi avere un sapore più rustico puoi fare metà farina 00 e metà rimacinata! smiley

  • Claudia ha scritto: mercoledì 16 gennaio 2013

    ma che tipo di farina devo utilizzare? 00 o rimacinata? fatemi sapere perchè vorrei farla per stasera!

  • claudia84 ha scritto: martedì 15 gennaio 2013

    Vorrei sapere se la quantità di pizza che faccio varia in base alla quantità di farina e acqua o in base al lievito. Nel senso, andrebbe bene se con un cubetto utilizzassi 2kg di farina ecc?? uscirebbe un impasto più grande?

  • Nadim ha scritto: venerdì 11 gennaio 2013

    Ciao Sonia: Dopo aver fatto uscire la pizza dal forno e diventata croccante, cosa ho sbagliato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 gennaio 2013

    @Daniela: se l'impasto lievita correttamente il sapore di lievito non si sente.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 gennaio 2013

    @Elena: Ciao Elena per 6 pizze fai una dose e mezza di pasta per la pizza.

  • Elena ha scritto: martedì 08 gennaio 2013

    Salve!!^^ è la prima volta che provo a fare la pizza.. però volevo farne sei.. mi potreste dire come diventerebbero le dosi?? Sono proprio alle prime armi scusate!^^

  • Daniela ha scritto: lunedì 07 gennaio 2013

    Ciao Sonia se preparo l'impasto circa 5 ore prima dal momento di infornare, il gusto di lievito si sentirà?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 gennaio 2013

    @francesca: Ciao Francesca la dose giusta è 25 gr: la videoricetta è un po' datata e rifacendola più volte abbiamo visto che, grazie anche alle nuove tecniche di impasto, la pasta lievita anche con 25 gr di lievito e si riduce il retrogusto di lievito. Perciò segui le indicazione della fotoricetta e buona pizza! smiley

  • francesca ha scritto: lunedì 07 gennaio 2013

    perché nel video per un Kg di farina usa 50 gr di lievito e invece nella ricetta scritta sotto ne porta 25?? qual è la dose giusta??

  • Ida ha scritto: sabato 05 gennaio 2013

    Ciao Sonia,ho usato la farina Manitoba e ho dimezzato le dosi perché volevo fare i mini calzoni per due persone. Sono venuti buonissimi!!graziesmiley

  • Ida ha scritto: sabato 05 gennaio 2013

    Ho appena fatto l'impasto e la consistenza della pasta è venuta ottima!!!adesso bisogna vedere il sapore :p sono ottimista!sarà sicuramente ottimasmileygrazie Sonia per le tue ricettesmiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    @anto: si, devi congelarla quando ha già lievitato...

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    @Emma: per la pizza sarebbe meglio manitoba

  • Emma ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    Scusate secondo voi quale farina e' meglio usare? 00 0 o Manitoba? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    @Jessica @sara: Scusate ho fatto un errore nella risposta a Sara, confermo che per 6 persone 1,5 kg di farina è la dose giusta! smiley

  • Jessica ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    Ma a Sara non hai detto di raddoppiare le dosi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    @Jessica: Per ottenere 6 pizza del diametro di circa 30 cm devi fare una dose e mezza degli ingredienti quindi usare 1,5 kg di farina!

  • Jessica ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    Devo fare una pizza per 6 persone!! Ma non sarà un pò troppo 2kg di farina??? o_O

  • anto ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    come faccio x congelare la pasta? prima la lascio lievitare?

  • Luca ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    Una lenta lievitazione di almeno 6 ore è FONDAMENTALE al fine di avere un impasto digeribile, il lievito va utilizzato nella minore quantità possibile e 25g sono un'esagerazione! Con la temperatura media delle nostre case 10g di lievito sono più che sufficienti, scrivetelo nella vostra ricetta se non volete che gli utenti passino un dopo cena assetati e con un mattone sullo stomaco!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 gennaio 2013

    @lory: si puoi farlo.

  • sara ha scritto: mercoledì 02 gennaio 2013

    ok...per 6 persone quanto impasto dovrò fare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 gennaio 2013

    @sara: Meglio acqua naturale! smiley

  • sara ha scritto: mercoledì 02 gennaio 2013

    Posso mettere l'acqua frizzante?

  • lory ha scritto: martedì 01 gennaio 2013

    Se io la impasto alle due del pomeriggio posso lasciarla lievitare fino alle sette di sera? Oppure è troppo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 29 dicembre 2012

    @jessicaf: Ciao abbiamo visto che la ricetta viene anche con 25 gr di lievito quindi abbiamo modificato la scheda! Il video provvederemo presto a rifarlo!

  • jessicaf ha scritto: sabato 29 dicembre 2012

    sonia ma occorrono 25g di lievito e 20g di sale come scritto nella tabella degli ingredienti o occorrono 50g di lievito e 30g di sale come dice la ragazza nel video? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 20 dicembre 2012

    @anna: prova a cuocerla di meno!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 20 dicembre 2012

    @Tony: no per i Crackers segui questa ricetta: Crackers

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 20 dicembre 2012

    @danila: puoi tenerlo anche a temperatura ambiente, in una ciotola coperto da un canovaccio

  • Giobbe ha scritto: giovedì 20 dicembre 2012

    scrivo per roberta....ti consiglio di usare la mozzarella per pizza anche quella che si trova nei supermercati tipo "pizzottella" per intendersi non hai nessun bisogno di farla asciugare è gia pronta per la stesura sulla pizza all'inizio prima di infornzrla ( parlo avendo un forno ventilato col programma pizza, comunissimo forno ventilato) senza dover fare cose strane o macchinose che potrebbero non farti riuscire al 100% la pizza

  • Stefania ha scritto: mercoledì 19 dicembre 2012

    @Sonia-Gz: grazie infinite

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 14 dicembre 2012

    @Stefania: Ciao ti suggerisco la ricetta realizzata dai nostri "cugini" di cookaround: pizza con farina di soia

  • marcia araujo ha scritto: venerdì 14 dicembre 2012

    ho fatto la metá della ricetta pero ho messo 25g lievito sara che vieni bene sonia!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 09 dicembre 2012

    @Lancer: sì, magari dopo la prima lievitazione, stendila e lasciala lievitare ancora un po' prima di infornarla!

  • Lancer ha scritto: domenica 09 dicembre 2012

    molto bella questa ricetta!! volevo sapere se questo impasto è adatto per una pizza molto soffice e alta. ci sono degli accorgimenti eventualmente per renderla tale? ad esempio farla lievitare già stesa, o dopo la lievitazione sua stenderla e lasciarla riposare ancora? grazie in anticipo della risposta =)

  • Roberta ha scritto: sabato 08 dicembre 2012

    Fatta stasera seguendo scrupolosamente la ricetta, è venuta molto bene, l'unica cosa che consiglio se doveste usare questa base per la margherita è quella di far scolare la mozzarella per un paio d'ore prima di usarla e sopratutto di aggiungerla alla fine, a forno spento si squaglia perfettamente

  • Claudia Romero ha scritto: venerdì 07 dicembre 2012

    Excellente la ricetta ho dimezzzato tutto solo per 500gr di farina ..x il compleanno di mio figlio ho fatto una bella figura meglio della pizzeria..la prima volta mi è venuta bene pero tropo alta e si sentiva tanto il lievito..questa volta a riposato 6 ore e con 15 gr de lievito ed era buonissima Complimentiìììììììì......a me jaja...anche oggi la faccio x il mio piccolino....baci

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 05 dicembre 2012

    @Roberta: usa la farina 00

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 dicembre 2012

    @nonna Anna: Cara nonna Anna esatto devi contare tutti gli ingredienti quindi 480 è la dose giusta! Il tempo della lievitazione dovrà essere di 8-10 ore circa, puoi lasciarlo lievitare anche di più. Il parametro da tenere presente è quello del raddoppio di volume!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 dicembre 2012

    @Roberta: Si puoi usare la planetaria e puoi cuocere anche due pizze in forno utilizzando la modalità ventilata.

  • nonna Anna ha scritto: martedì 04 dicembre 2012

    Se faccio l'impasto della pizza seguendo le vostre dosi (1 kg di farina, 600 ml di acqua, 20 g di sale), quindi con un peso totale degli ingredienti di 1620 g, la quantità di lievito madre necessaria corrisponde a 480 g? O l'acqua non viene conteggiata? E di quanto si allungano i tempi di lievitazione? Grazie per la cortese risposta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 dicembre 2012

    @Fabiana: sì, ma prima di stenderla nella teglia, fai rinvenire l'impasto a temperatura ambiente almeno per un'ora!smiley

  • Fabiana ha scritto: martedì 04 dicembre 2012

    Ciao a tutti , se faccio l'impatto la mattina e la pizza la voglio mangiare la sera , la devo conservare in frigorifero? Grazie

  • Roberta ha scritto: lunedì 03 dicembre 2012

    Sonia che farina devo utilizzare? Tipo 0, doppio 0, o addirittura de o comperare quelle apposite per pizze? Help me.....

  • Daniel ha scritto: domenica 02 dicembre 2012

    Corrado, mi puoi dare qualche delucidazione sulla pizza fatta con poco lievito? Vorrei fare una pizza decente ma non ci riesco, tra il mio forno a gas che poco dopo che è arrivata a temperatura e si abbassa la fiamma la rialza al massimo, tra la casa che è molto fredda. Ho provato con poco lievito e lievita e matura male. Ho provato con il tipico 25g per 1kg e lievita troppo. Ti va di aiutarmi? smiley

  • Corrado ha scritto: venerdì 30 novembre 2012

    Ah Sonia, dimenticavo. Ho visto che ospiti tanti bei blog di amici appassionati di cucina come me. Io non ho un blog, ho un mio sito dove parlo esclusivamente di pizza in teglia ( la mia passione). Se ti va di dargli un occhiata ne sarò felice. www.pizzainteglia.it Non è hai livelli di questo meraviglioso sito che è Giallozafferano...è un piccolo sito amatoriale , ma dentro c'è tutta la mia passione per la pizza. Ciao Corrado

  • Corrado ha scritto: venerdì 30 novembre 2012

    Ciao Sonia, magari te lo avranno già se segnalato ma tra il video e le spiegazioni fotografiche c'è una discordanza con la quantità di lievito. Comunque complimenti per come è stata spiegata la ricetta. Io preferisco lasciare molto più tempo alla lievitazione in favore di piccolissime quantità di lievito. Hai mai provato ad usare lo strutto? io sono convinto che è possibile evitarlo per ottenere un certo tipo di gusto nella pasta e non mi piace molto l'idea di aggiungerlo ( infatti nelle mie ricette non l'ho mai fatto) ma ho sempre questo pensiero che mi ronza in testa di provarlo. So che favorisce la conservazione della pizza anche a diverse ore dalla cottura , mantenendone la fragranza e il gusto. Ciao Grazie Corrado

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 30 novembre 2012

    @mark86: devi utilizzare il 30% di lievito madre sul tot ingredienti previsti dalla ricetta. I tempi di lievitazione sono molto più lunghi.

  • anna ha scritto: venerdì 30 novembre 2012

    ciao sonia, ieri ho preparato la pizza, ma la crosta è uscita un pò troppo dura e croccante. avresti qualche consiglio da darmi?! grazie in anticipo!!

  • Roberta ha scritto: mercoledì 28 novembre 2012

    Ciao Sonia, volevo chiederti due cose: 1.posso fare l'impasto con la planetaria?se si,il procedimento è lo stesso? 2.posso cuocere due pizze in contemporanea (una nella leccarda del forno e una in teglia) e se si in questo caso devo usare il forno ventilato e a che temperatura? Grazie sempre x le tue ricette! Roberta

  • Marina ha scritto: mercoledì 28 novembre 2012

    eccelllllllente grazie

  • sonia gf ha scritto: martedì 27 novembre 2012

    CIAO SONIA HO PROVATO TANTE RICETTE PER LA PIZZA MA HO PROVATO LA VOSTRA RICETTA VERAMENTE BUONA COMPLIMENTI CIAO

  • mark86 ha scritto: lunedì 26 novembre 2012

    se uso il lievito madre quanto corrisponde la sostituzione di 25 g lievito di birra i tempi di lievitazione rimangono invariati

  • Tony ha scritto: sabato 24 novembre 2012

    Va bene lo stesso impasto anche per i crekers?

  • danila ha scritto: sabato 24 novembre 2012

    @Sonia-Gz: ciao io volevo fare delle pizzette da portare a scuola la mattina quindi le cuocio di mattina.l%u2018impasto che preparo alla sera lo lascio in frigo o a temperatura ambiente??? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    @giulia: la pasta lievitata puoi congelarla e toglierla dal congelatore il giorno prima, lasciandola in frigorifero. Poi toglierla dal frigorifero almeno 2 h prima di utilizzarla, per darle il tempo di ammorbidirsi.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    @Valentina: sì, meglio raddoppiare le dosi. va bene sia il panetto che il lievito disidratato.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    @Sandro: Certo aggiungi gli ingredienti uno alla volta come si fa anche a mano!

  • Valentina ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    Ciao Sonia, devo fare la pizza per 7 persone ma vorrei farle nella leccarda devo raddoppiare le dosi?? E poi è meglio il lievito di birra in panetto o va bene anche quello di birra in polvere? Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    @Anna: queste dosi vanno bene per ottenere 4 pizze tonde dal diametro di 30 cm, se usi solo la leccarda dimezza le dosi!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    @Fabiola : la pasta della pizza si conserva per 2 giorni in frigo, ma quando deciderai di usarla, prima di stenderla sulla teglia, lasciale riposare per almeno un'ora a temperatura ambiente!

  • Sandro ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    Si può usare un'impastatrice? come si procede? ciao grazie Sandro

  • giulia ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    Come Fabiola, volevo chiedere se la pasta si può conservare - come e per quanto tempo. Grazie e complimenti!! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @Angela: prova a cuocerla un po' di meno!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @Daniela: la pizza deve cuocere ad alte temperature a 200 gr per 15 minuti. in questo caso non abbiamo messo la cottura perchè è un impasto base che può essere usato per diverse ricette, cambia quindi il tempo di cottura a seconda della preparazione.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @manuela: Ciao Manuela segui la scheda ricetta che abbiamo aggiornato di recente! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @Daniela: ti consiglio di sistemare la pizza nella posizione centrale del forno, per 10-15 minuti a 200 gradi. Fai attenzione a non farla cuocere troppo!smiley

  • manuela ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    Barbara, anch'io la faccio stasera e ho dimezzato le dosi...in bocca al lupo...vi saprò dire anche se non ho dubbi che riesca bene, tutte le ricette di GZ mi vengono benissimo!!!

  • Barbara ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    ciao!!! io la faccio stasera =)ma se la devo fare solo per due persone devo dimezzare le dosi???

  • manuela ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    Ciao, nella ricetta per la pasta per la pizza ci sono indicati 25 gr di lievito di birra su 1kg di farina mentre nel video Debora ne mette 50gr , qual'è la quantità giusta da considerare? grazie mille e complimenti

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @Denise: il 30 % della somma di tutti gli ingredienti, non solo della farina!smiley

  • Denise ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    Ciao Sonia, ma per la Vs ricetta pizza, a quanto dovrebbe corrispondere il lievito madre?? Devo fare il 30% del peso della farina quindi 300g di lievito madre??

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @Denise: è semplice: la sua quantità deve essere pari al 30% del peso totale degli ingredienti della ricetta. smiley

  • Denise ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    Ciao Sonia, ho visto la ricetta del lievito madre...in quale quantità va utilizzato per la ricetta della pizza? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 14 novembre 2012

    @JANE: se non è specificato diversamente è farina 00

  • JANE ha scritto: mercoledì 14 novembre 2012

    che tipo di farina bisogna utilizzare?

  • Daniela ha scritto: mercoledì 14 novembre 2012

    Ciao! il mio impasto sta lievitando.. smiley vorrei sapere come posso cuocere al meglio la mia pizza considerando che ho un forno a gas... consigli?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 14 novembre 2012

    @marco: ti ringrazio del suggerimento! Presto ci sarà sul sito un video su come realizzare la pasta madre smiley

  • Stefania ha scritto: mercoledì 14 novembre 2012

    ciao Sonia! vorrei fare la pizza con la FARINA DI SOIA. basta sostituirla completente a quella di grano nella ricetta, o occorre fare una percentuale di fecola e una di soia? se si, quali sono le dosi. grazie in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 13 novembre 2012

    @Artefood: Ciao abbiamo visto che la ricetta viene anche con 25 gr di lievito quindi abbiamo modificato la scheda! Il video provvederemo presto a rifarlo! smiley

  • Matteo ha scritto: martedì 13 novembre 2012

    @Gaia: 25 min a 250. Forno statico e dopo 15 min mettere la mozzarella e finire la cottura. A me viene bene.

  • marco ha scritto: domenica 11 novembre 2012

    Sarebbe interessante fare il video del impasto pizza ma invece di utilizzare il lievito usare il lievito madre o pasta madre

  • vale ha scritto: domenica 11 novembre 2012

    Grazie sonia per la risposta, ma volevo domandarti anche se la pietra refrattara va bene anche per la cottura del pane, e se deve avere un determinato spessore per una buona riuscita, grazie ancora!

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 10 novembre 2012

    @vale: sì! provalo e vedrai!

  • vale ha scritto: sabato 10 novembre 2012

    Ciao Sonia, ti ringrazio per tutte le rcette che offri, e le belle figure che faccio grazie a te, vorrei chiedrti per cuocere la pizza si venono le pietre refrattarie, tu credi che davvero migliorano la qualità della pizza facendo sembrare di forno a legna? grazie!

  • Anna ha scritto: sabato 10 novembre 2012

    Ciao volevo sapere per la classica teglia da forno devo dimezzare le dosi? La vostra mi sembra una dose grande. Grazie

  • Fabiola ha scritto: giovedì 08 novembre 2012

    X quanti gg posso conservare la pasta x la pizza in frigo? E posso congelarla?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 novembre 2012

    @Pinta_ina: 200° per 15 minuti circa!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 novembre 2012

    @Alice: la fotoricetta è giusta! mettere meno lievito significa solo aspettare un po' di più per la lievitazione e avere meno sapore di lievito in bocca! quando hai messo il sale? è l'unica cosa che può aver inibito la lievitazione.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 06 novembre 2012

    @Matteo: succede che siamo dei perfezionisti! e abbiamo modificato la ricetta perchè c'era qualcosa che non andava! mettendo meno lievito il sapore è decisamente meglio...provatela!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 06 novembre 2012

    @katia: non è necessario congelarlo, basta conservarlo in frigorifero.

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 04 novembre 2012

    @Deborah: si, Deborah abbiamo cambiato le dosi di lievito perchè anche se sulla confezione viene consigliato un cubetto per 500 gr di farina, mi sembrava che ne potesse bastare metà! Presto adatteremo anche la video.

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 04 novembre 2012

    @Gaia: all'incirca 20-25 minuti se non è troppo alta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 03 novembre 2012

    @Francesco: la ricetta è stata rivista da poco. Ho diminuito il lievito di birra per evitare il sapore troppo marcato nell'impasto ( attenderai solo qualche minuto in più per la lievitazione) e anche il sale mi sembrava più equilibrato (i 20 gr). Dovremmo cambiare anche il video a breve ma non è così immediato farlo.

  • Francesco ha scritto: sabato 03 novembre 2012

    Scusate ma non capisco le quantità degli ingredienti perchè tra il video e la ricetta scritta non c'è corrispondenza! Devo mettere 25 o 50 g di lievito? 20 o 30 g di sale? 2 cucchiai o cucchiaini di zucchero? 20 o 30 g si sale?!?! Devo seguire la ricetta o videoricetta? Grazie

  • gianni ha scritto: sabato 03 novembre 2012

    Io faccio cosi per le pizze sottili come in pizzeria: col forno preriscaldato alla max temperatura faccio cuocere solo la pasta per 4minuti,poi la tiro fuori,farcisco (pomodoro,mozzarella ecc) e reinforno per altri 6 o 7 minuti.

  • Gaia ha scritto: venerdì 02 novembre 2012

    Scusate l'ignoranza, ma qualcuno sa dirmi per quanto tempo devo farla cuocere? smiley

  • Deborah ha scritto: venerdì 02 novembre 2012

    Secondo me 50 gr di lievito per un kg di farina sono troppi, per quello hanno corretto, infatti l'avevo fatta così e la pizza sapeva di lievito...è giusto 1 kg di farina e 25 gr di lievito

  • Matteo ha scritto: giovedì 01 novembre 2012

    @Alice: infatti hanno cambiato le dosi. Io l'avevo sempre fatta metà dose con il panetto di lievito da 25g e andava benissimo. Tra l'altro sul libro di Giallozafferano é con 50g di lievito. Anche gli ingredienti della pasta per il pane sono cambiati... Andava proprio bene prima, Sonia, che succede?

  • Alice ha scritto: mercoledì 31 ottobre 2012

    salve domenica ho fatto la pizza tenendo conto solo degli ingredienti scritti quindi Acqua circa 600 ml Farina 1 kg + quella per la spianatoia Lievito di birra 25 gr Olio extravergine di oliva 6 cucchiai Sale fino 20 gr Zucchero 2 cucchiaini rasi e la pizza non ha livitato oggi volevo vedere come mai e mi sono soffermata nel video dela preparazione e per un kl di farina Debora mette 50gr di lievito e non 25 come scritto negli ingredienti....sarà quello allora il motivo per cui non ha lievitato?? grazie tante

  • Pinta_ina ha scritto: martedì 30 ottobre 2012

    Tempi e modalità di cottura per la pizza?!? Grazie

  • izio58 ha scritto: martedì 30 ottobre 2012

    Per favore, vorrei sapere del perchè la mia pizza ha sempre un retrogusto di lievito, anche se ne metto pochissimo. Colpa del forno ? Ti ringrazio antipatamente.

  • Angela ha scritto: sabato 27 ottobre 2012

    Ciao, la pizza è venuta bene se non fosse per il fatto che i bordi erano un pò duretti. Io li vorrei morbidi. Avete consigli? Grazie

  • Daniela ha scritto: sabato 27 ottobre 2012

    Ciaoooo complimenti per il Vs. sito. E' davvero molto ben organizzato chiaro e semplice! Però posso fare una critica? (trovo che sia sempre costruttivo per migliroare): io non vedo i consigli per la cottura ovvero tempo e gradi e tipo di forno (ventilato o no) - Per la pizza e la focaccia quindi quanto e a che gradi devo cuocerle??? Grazie!!

  • Artefood ha scritto: venerdì 26 ottobre 2012

    ciao, scusami perchè nella video ricetta il lievito è 50 gr e nella ricetta pubblicata nella pagina è 25 gr. Uno è secco e l'altro è fresco? Cambia anche la dose di sale da 20 a 30 gr per 50 gr di lievito. grazie www.artefood.it

  • katia ha scritto: martedì 23 ottobre 2012

    ciao ma se io preparo l'impasto oggi,ma la pizza la voglio fare domani,devo congelarlo?

  • barbaras.72 ha scritto: domenica 21 ottobre 2012

    Finalmente una vera pizza. buonissima. E con l'impasto avanzato.....focaccia, con aggiunta di olio e sale. Che soddisfazione, grazie Sonia!!!

  • Giordana ha scritto: giovedì 18 ottobre 2012

    @Roberta: certo, il lievito fresco può anche succedere che non lieviti (1 volta su 100), a me comunque non è ancora capitato ma un pizzaiolo che si rispetti non usa certo quello iofilizzato, e appunto, Bongi nella sua pizzeria lo voglio vedere a usare il lievito iofilizzato. @Ivan: i pizzaioli napoletani, quelli veri, non usano nè il lievito fresco nè iofilizzato ma quella che si chiama pasta madre, che non è quella che si può comunemente trovare iofilizzata (come il lievito) in alcune biobotteghe e altri negozi (mai vista al supermercato). La pasta madre (se vuoi cercala su google per maggiori info), la si tramanda da anni e più è "vecchia" migliore è la sua resa. Brevemente è un pezzo di pasta fatta lievitare naturalmente (quindi no lieviti birra, iofilizzati ecc...) partendo ad es. da un frutto "marcio". Questa pasta viene poi "rinfrescata" con pasta nuova e viene così tenuta per anni e anni e utilizzata per fare il pane, la pizza e tutti quei prodotti da forno panificati che puoi gustare da veri napoletani e alcune pizzerie che se anche non sono napoletane, la pizza la sanno fare. Dopo la pasta madre, viene il lievito fresco che si può facilmente reperire è che cmq ti offre un prodotto finito che se ben usato, ti consente di avere prodotti da forno come la pizza che nulla hanno da invidiare a quelli ottenuti con la pasta madre. Non voglio fare un trattato su questo argomento, aggiungo solo che su pasta-pizza.org ho trovato ottimi consigli per ottenere in casa una pizza invidiabile, alcune cose le sapevo altre le ho imparate e posso dire con soddisfazione che la pizza in pizzeria me la faccio da sola a casa.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 ottobre 2012

    @vivaivan: Ciao Ivan, è del tutto normale non preoccuparti smiley A volte capita che l'impasto sia più elastico del dovuto ma basta aggiungere un po' di farina e il gioco è fatto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 ottobre 2012

    @Raffaella: Ciao Raffaella, probabilmente il tuo forno è molto forte quindi ti posso suggerire due cose: abbassa la temperatura del forno a 160° oppure diminuisci il tempo di cottura di qualche minuto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 ottobre 2012

    @dontella: dipende dalla temperatura che s'è in casa! anche in frigorifero lievita, ci metterà solo un po' di più!

  • roberta ha scritto: martedì 16 ottobre 2012

    @Giordana: ciao Giordana, grazie per avermi risposto! Comunque il fatto che il lievito fresco del supermercato a volte non lieviti è un dato di fatto, anche un napoletano rivoltato nella tomba lo ammetterebbe. A più persone che conosco è capitato. Infatti Gabriele Bonci (che di pizze, farine e impasti ne sa parecchio) consigliava per questo motivo lievito liofilizzato (ok, stava dando consigli a persone non molto esperte, sicuramente lui non usa certo quel lievito, ma utilizzerà lievito madre, cosa non proprio facile e veloce per chi ha solo la necessità di farsi una pizza o un pane ogni tanto! Sta di fatto, dunque, che, per noi povere inesperte, ha consigliato il liofilizzato e non il fresco, per i motivi che ho già elencato.) Va beh, sarà solo una questione d'opinioni contrastanti. Ciao ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 16 ottobre 2012

    @silvia: sì, si intende lievito di birra..per noi la proporzione giusta è 5/10 gr di lievito per 1 kg di farina!

  • silvia ha scritto: martedì 16 ottobre 2012

    Salve a tutti! Vorrei poter provare ad utilizzare la farina di kamut x questo impasto. Solo che avrei bisogno di qualche delucidazione: allora, quando si parla di lievito fresco si intende Lievito di birra (se no quale altro)? Inoltre da quanto leggo qui la proporzione giusta sembrerebbe 5/10 Grammi x chilo, giusto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 16 ottobre 2012

    @stefy: appena inizierà la stagione della scarola la vedrai!

  • stefy ha scritto: martedì 16 ottobre 2012

    Vorrei tanto preparare la pizza con la scarola. Ma la ricetta qual'è? Dove la posso trovare?

  • ivan ha scritto: lunedì 15 ottobre 2012

    Gentili Signore, leggendo i vostri post mi sono confuso ancor di più le mie già fin troppo confuse idee. Lievito fresco oppure lievito liofilizzato? Capisco che ci possono essere mille modi per fare una cosa, ma io da sempre sono convinto che per fare bene qualcosa c'è un modo e uno solo. Qualcuno sa cosa usano i pizzaioli napoletani? Credo che useranno cose terrene e non ricorreranno alla magia nera.O no? Un saluto a tutte voi, gentili compagne di cucina.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 ottobre 2012

    @Anna: per la pizza abbiamo usato la farina 00

  • Anna ha scritto: lunedì 15 ottobre 2012

    Salve siccomevoglio fare la pizza volevo sapere che tipo di farina è stata usata grazie fatemi sapere

  • Giordana ha scritto: domenica 14 ottobre 2012

    @Roberta: io uso esclusivamente lievito fresco, quello liofilizzato è per le industrie! Un qualsiasi napoletano si rivolterebbe dalla tomba. 25g di lievito x Kg di farina è la classica ricetta per pizza di panetteria o di pizzerie che non hanno la cultura della pizza. Per un kg di farina 5 (max 10gr) di lievito fresco sono + che suff Poi ognuno la fa come vuole, le ricette della pizza sono innumerevoli; quello che cambia è la qualità del prodotto finito come per qualsiasi altra cosa. C'è pane e pane, c'è pizza e pizza, c'è auto e auto.....e così per ogni altra cosa.

  • ivan ha scritto: giovedì 11 ottobre 2012

    Roberta grazie per la tua premura e per i tuoi consigli. A casa mia, da sempre, la domenica sera è dedicata alla pizza e questa volta seguirò i tuoi consigli, poi ti farò sapere. P.S.Spero che il tuo "non ti puoi sbagliare" non abbia lo stesso effetto di quando mi indicano un percorso stradale. Infatti se a un certo punto della descrizione aggiungono" non ti puoi sbagliare", ha l'effetto di una formula magica al contrario, perché poi, regolarmente, mi perdo per strada. Ciao, e grazie infinite.

  • Alessia ha scritto: giovedì 11 ottobre 2012

    @roberta: la ricetta viene benissimo grazie

  • roberta ha scritto: giovedì 11 ottobre 2012

    @ivan: ciao ivan! Davvero è strano che non lieviti... innanzi tutto io ti consiglio di sostituire il lievito di birra fresco a quello di birra liofilizzato, che si trova anch'esso comodamente al supermercato (7grammi, cioè una bustina, di lievito liofilizzato corrispondono a 25 g di lievito fresco!). Motivo: il lievito di birra fresco è "vivo", quindi può accadere che certe volte, durante il trasporto, non sia stato tenuto in condizioni ottimali (es temperatura) e quindi sia "morto" (lo spiegava Bonci alla prova del cuoco). Inoltre secondo me il lievito liofilizzato ha un sapore meno cattivo. Altra cosa: il sale uccide il lievito, quindi io ti consiglio di non fare come nella video ricetta, che lo butta, se pur diluito con acqua, insieme al lievito! Prima metti il lievito sciolto, impasti un poco, e solo poi metti il sale: questo non deve mai stare a contatto diretto col lievito! Riprovaci con questi accorgimenti, secondo me no può non riuscirti. Un'ultima cosa: lascialo lievitare anche più tempo di quello che consiglia nella ricetta, anche il doppio (prepari l'impasto dopo pranzo e lo fai per la cena). Poi, quando lo stendi nella teglia mettici sopra il pomodoro e lascialo lievitare ancora un mezz'oretta. Ciao fammi sapere!

  • roberta ha scritto: giovedì 11 ottobre 2012

    @Giordana: troppo lievito?? Io ero convinta che le giuste proporzioni lievito/farina fossero: 1 Kg di farina = 25 g di lievito fresco (7g per quello liofilizzato, che io preferisco!). Sono scioccata anch'io da molte ricette (anche su gz) che usano, per focacce ad esempio, 25g per mezzo chilo, oppure la treccia di pasta lievitata di giallo zafferano che necessita di 25 g di lievito per soli 300g di farina, e che tra l'altro nei commenti nessuno si lamentava di questo, io chiesto se la treccia non sapesse molto di lievito (come è successo a me) ma nessuno m'ha risposto. A parte questo, tu che proporzioni usi tra lievito e farina? Grazie Ps: più di 6€ per una ricetta di pizza? Sarà anche buona, ma mi sembrano davvero esagerati!

  • dontella ha scritto: mercoledì 10 ottobre 2012

    ci sono persone che per lievitare la mettono in frigo quale metodo è meglio?

  • michela ha scritto: mercoledì 10 ottobre 2012

    non riesco a capire perchè le ricette scritte qua sono sempre diverse da quelle poi riproposte nel video ...cambiano le dosi e anche i procedimenti...e tra le due versioni qual è quella giusta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 10 ottobre 2012

    @michela: molte volte ci rendiamo conto che alcune ricette possono migliorare e alcuni video sono molto vecchi, quindi aggiorniamo la fotoricetta, ma non il video (che è più impegnativo a livello di tempo!). Segui la fotoricetta! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 10 ottobre 2012

    @flavia: sinceramente non saprei...magari prova e facci sapere! smiley

  • ivan ha scritto: lunedì 08 ottobre 2012

    Questi accorgimenti direi di averli seguiti, ma riproverò. Grazie. Saluti.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 ottobre 2012

    @ivan: prova a seguire questa ricetta alla lettera, è impossibile che non ti venga! hai messo l'impasto a lievitare coperto per bene con la pellicola!?

  • Giordana ha scritto: lunedì 08 ottobre 2012

    x Ivan: Se non lievita è perchè o usi il lievito sbagliato e per la pizza è uno e uno solo, ovvero il lievito di birra fresco o lo tieni a lievitare a temperature troppo basse o non ben coperto, o usi la farina sbagliata.

  • ivan ha scritto: domenica 07 ottobre 2012

    Forse sono vittima di un malocchio ma il mio impasto per pizza NON LIEVITA. Ho seguito diverse ricette, ho utilizzato diversi tipi di lieviti, ma non ho mai ottenuto risultati apprezzabili. E trovo poi deprimente mandare il figlio in pizzeria a comperarle, per poi non gustarle appieno perché qui dalle mie parti le pizzerie non sono un granché. Non mi fido dei siti a pagamento perché prima vorrei provarla per non avere l'ennesima delusione a pagamento. C'è qualche buonanima che ha una buona ricetta ? Mi renderebbe felice.

  • Giordana ha scritto: domenica 07 ottobre 2012

    Di impasti ne ho provato veramente tanti e questo a mio avviso usa veramente troppo lievito. Se a qualcuno piace la pizza tipo quella napoletana lo invito a provare la ricetta di http://www.pasta-pizza.org E' veramente tutta un altra cosa.

  • flavia ha scritto: martedì 02 ottobre 2012

    Grazie! Non l'ho mai usato, lo proverò, magari viene ancora più buona smiley Approfitto per chiederti un'altra cosa: è vero che se si aggiunge lo strutto la base diventa più croccante? Io non l'ho mai usato sinceramente, non saprei nemmeno con che dosi utilizzarlo...

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 ottobre 2012

    @Chiara: cero! se dimezzi tutto, dimezzi anche quellO!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 ottobre 2012

    @sabrina: l'odore di acido è tipico della lievitazione...prova a cuocerla e, se sembra avere un bell'aspetto, non esitare ad assaggiarla!

  • cinzia ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    ciao a tutte . io faccio il lievitino e la pizza risula soffice! ottima direi!!!!!!!!!!!!

  • sabrina ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    ciao Sonia e ciao a tutti!ieri ho messo a lievitare la pasta per la pizza nel forno spento ma nn caldo.quando l'ho ripresa nn si era lievitata e emanava un forte odore di alcol.poi si è lievitata ma l'odore è rimasto.vi kiedo:è buona da mangiare o è meglio buttarla?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    @Flavia: serve ad innescare la lievitazione! in questo caso la stessa funzione svolge il malto!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    @ida: magari ha cotto un po' troppo!

  • ida ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    è venuta buona e digeribile ma poco soffice dopo la cottura come mai?

  • Flavia ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    Sonia, mi sono sempre chiesta come mai si usi lo zucchero anche nell'impasto per pizza... io non lo uso mai, che differenza fa? Grazie!

  • Chiara ha scritto: sabato 29 settembre 2012

    Mi é venuta perfetta ma è tantissima....Se dimezzo la quantitá fi farina e di tutti gli altri ingredienti quanto lievito devo usare...dimezzo semplicemente anche quello? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 settembre 2012

    @Laura: prova ad impastare un po' di più! fino a quando l'impasto sarà liscissimo smiley

  • Laura ha scritto: venerdì 28 settembre 2012

    Ancora non capisco perche gli impasti mi vengono poco lisci.. Sono sempre un po' grumettosi e rimangono le "pieghe" dell'impasto >_< A cosa potrebbe essere dovuto? Però il risultato finale è stato ottimo! Fatto pizza per tre la sera stessa.. Quello che è avanzato l'ho usato per fare un calzone ieri, ottimo! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 settembre 2012

    @elisa: sì, puoi congelarla dopo la lievitazione

  • elisa ha scritto: giovedì 27 settembre 2012

    scusate, è possibile congelarla? se si prima o dopo la lievitazione?

  • elisa ha scritto: lunedì 24 settembre 2012

    fatta Sabato per la prima volta! era buonissima, salata a morbida al punto giusto!

  • Angelo ha scritto: domenica 23 settembre 2012

    Ho provato per la prima volta oggi per fare una sorpresa a mia moglie l impasto è venuto ottimo speriamo sia anche buona..

  • stefanuzz ha scritto: domenica 23 settembre 2012

    Buona pizzata a tutti!!!

  • stefanuzz ha scritto: domenica 23 settembre 2012

    @vittoria: io lo faccio sempre con la planetaria ma lo faccio 5/6 ore prima e uso neanche 1/4 di lievito così è più digeribile!!

  • elisa ha scritto: venerdì 21 settembre 2012

    hai utilizzato il forno in modalità statica? il forno ventilato tende a far asciugare troppo anche a 180°. ti consiglio pertanto forno statico a 200° nella parte centrale

  • Raffaella ha scritto: giovedì 20 settembre 2012

    Ciao a tutti, sono nuova. Il mio problema nel fare le pizze non è l'impasto, perchè viene sempre morbido e lievitato, ma la cottura. Metto le pizze in forno a 180 °C ed escono che sono dure. Cosa sbaglio? Grazie a tutti.

  • vivaivan ha scritto: giovedì 20 settembre 2012

    Ho seguito alla lettera ma ad un certo punto avevo l'impasto attaccato alle mani come una colla e mi sono sentito perduto. Poi ho aggiunto farina allora sono riuscito ad ottenere un impasto dall'aspetto accettabile. E' normale?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 18 settembre 2012

    @vittoria: certo che sì! metti le farina, poi aggiungi i liquidi e il lievito sciolto in un po' d'acqua smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 18 settembre 2012

    @annast: è una ricetta che è stata rifatta, il video nuovo è in programmazione! segui le indicazioni che trovi sulla ricetta: 25 gr di lievito per 1kg di farina!

  • annast ha scritto: martedì 18 settembre 2012

    Ma il video dell'impasto per pizza parla di 50 gr di lievito e 30 gr di sale, mentre la ricetta parla di 25 gr di lievito su un chilo di farina e 20 gr di sale. Quale indicazione devo seguire?

  • vittoria ha scritto: martedì 18 settembre 2012

    Questo impasto posso farlo con la planetaria? se si come? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 settembre 2012

    @Denise: noi l'abbiam fatta così ed è venuta benissimo! la prossima volta prova ad aggiungere un goccio d'acqua in più!

  • Denise ha scritto: lunedì 17 settembre 2012

    Ho utilizzato 25g di lievito per 700g di farina..la proporzione farina/lievito è corretta? L'impasto ha raddoppiato di volume l'unica cosa è che è risultato molto difficile da stendere. Grazie

  • Laura ha scritto: lunedì 17 settembre 2012

    Apprezzo sempre le vostre ricette, ma 25 g di lievito di birra su 1 kg di farina mi sembrano un'enormità.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 settembre 2012

    @Denise: probabilmente non era lievitata del tutto...se rispetti le dosi di questa ricetta verrà ottima!

  • Denise ha scritto: domenica 16 settembre 2012

    Ciao Sonia, quando stendo la pizza la pasta non è abbastanza elastica...risulta un pò difficile da stendere. Ho impastato 700g di farina con 450ml di acqua, lievito, sale e olio...come posso fare? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 10 settembre 2012

    @Francy: raddoppia la dose! dovrebbe essere sufficiente!

  • Francy ha scritto: lunedì 10 settembre 2012

    Ciao Sonia e ovviamente un saluto a tutti i frequentatori di questo sito. Spero qualcuno mi possa aiutare: mi servirebbe sapere quanta farina utilizzare per due teglie da forno rettangolari, misura standard, per ottenere una pizza molto sottile, siamo in 3, ma sinceramente rispettando le proporzioni 750 g di farina mi sembrano troppi. grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 05 settembre 2012

    @Alex21: un cubetto di lievito fresco corrisponde a 7 gr di lievito disidratato

  • nic96 ha scritto: martedì 04 settembre 2012

    intendo tipo quella barilla con scritto ideale per pizze

  • Alex21 ha scritto: martedì 04 settembre 2012

    Ciao Sonia, volevo chiederti se potevo usare il lievito di birra in polvere e nel caso, quanti grammi sarebbero stati necessari.. Grazie, un bacione

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    @Giada: raddoppia le dosi che trovi indicate su questa ricetta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    @monica87mi: grazie per la segnalazione, è un vecchio video che dobbiamo rifare! segui la ricetta che prevede un cubetto di lievito!

  • monica87mi ha scritto: domenica 02 settembre 2012

    Ciao. Ottima la pizza. Ma mi chiedevo... Nella video ricetta per 1 kg di farina mettete 2 cubetti di lievito. E nella lista per 1 kg di farina, solo 1 cubetto. Su quale mi regolo?!

  • Giada ha scritto: sabato 01 settembre 2012

    salve a tutti, spero che qualcuno mi possa rispondere subito.. stasera vorrei preparare la pizza ma dovrei farla per 8 persone. Chi può darmi le quantità degli ingredienti che devo mettere?

  • elena ha scritto: venerdì 31 agosto 2012

    Salve, il mio consiglio è di usare metà latte e metà acqua così l'impasto sarà più gustoso.....

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 agosto 2012

    @Roberto : fallo lievitare normalmente e poi congelalo smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 agosto 2012

    @nic96: per farina per pizze intendo la 0 o la manitoba?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 agosto 2012

    @adri: il tempo di lievitazione resta lo stesso per qualsiasi dose. Se vuoi agire sui tempi di lievitazione devi modificare le dosi di lievito...ma se aumenti il lievito il sapore sarà decisamente più forte. Meglio aspettare un po' di più smiley

  • adri ha scritto: sabato 25 agosto 2012

    Io avrei una domanda forse un po' banale: ma con 500 gr di farina cambia il tempo di lievitazione? Nel senso ci vuole meno tempo? Grazie!

  • nic96 ha scritto: venerdì 24 agosto 2012

    cara sonia, è meglio utilizzare una farina per pizze o va bene anche la "00" per tutte le preparazioni?

  • Roberto ha scritto: lunedì 20 agosto 2012

    Ciao sono Roberto e avrei bisogno di aiuto!! Mi piace la pizza fatta in casa e quando la faccio mi piacerebbe farne in più per poterla congelare. Qualcuno potrebbe dirmi gentilmente quanto devo far lievitare l'impasto prima di inbustarlo per poi metterlo in congelatore? graziesmiley

  • menide ha scritto: giovedì 16 agosto 2012

    Ho provato questa ricetta stasera,non so se e quanto ha inciso l'uso della farina di manitoba,ma la pizza è stato un successone,buonissima!!!

  • Roberta69 ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    è abbastanza giusto ciò che dici, come non è totalmente sbagliato quello che afferma martina, diciamo che l'argomento è troppo ampio, troppo complesso e troppo soggettivo per poterne parlare in due righe..Un diabetico insulinodipendente non si deve sentire condannato a mio avviso, se segue un regime alimentare controllato ogni tanto può anche mangiare qualcosina in piu smiley cmq potrebbe essere una buona idea quella di fare una sezione di cibi diciamo non per diabetici.. sarebbe inopportuno per ovvi motivi.. ma "dietetici".. tipo dolci con fruttosio, ghiaccioli senza zuccheri aggiunti ecc...oppure primi e secondi piatti senza grassi .. io ho imparato a cucinare senza soffritti, ma a usare solo poco olio extravergine a crudo .. e vengono ricette molto saporite ugualmente. un saluto e grazie a tutti per le risposte

  • PAOLO 63 ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    ...i diabetici possono consumare qualunque alimento purchè in quantità da definirsi attraverso il controllo costante della glicemia. un diabetico che fa sport consumerà più alimenti ( anche carboidrati) di una persona (diabetica) sedentaria.... è errato dare a priori dosi; metà pizza può essere troppa o troppa poca!!! perchè deve necessariamente essere accompagnata da molte verdure??

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    @OggiCucinoIo: in effetti si tratta di una ricetta vecchia che rivedremo..

  • Arianna ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    Oggi la proverò smiley speriamo venga bene!

  • OggiCucinoIo ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    Rosa verosimilmente non ti è lievitata per il motivo che ho scritto nel post precedente. Non ti scoraggiare e riprova. Mi raccomando: acqua appena tiepida.

  • OggiCucinoIo ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    In realtà c è un errore grossolano in questa ricetta, che pertanto invito a non seguire. Il lievito non va mai messo a contatto diretto con il sale, poichè il sale ne inibisce la lievitazione. Meglio impastare prima con la sola soluzione di acqua, lievito e zucchero e solo successivamente aggiungere l acqua con il sale. Non sarebbe meglio correggere la ricetta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 agosto 2012

    @roberta: lo zucchero si può non mettere, e le dosi possono essere dimezzate! smiley

  • roberta ha scritto: martedì 14 agosto 2012

    si, queste cose le sapevo già vi ringrazio ma .....aldilà di quest, mi interessava capire se l'impasto si può fare senza zucchero e se, dimezzando le dosi va bene per due.Questo non è un consiglio da chiedere al medico ma a un cuoco credo... smiley

  • Martina ha scritto: lunedì 13 agosto 2012

    I diabetici non possono mangiare una pizza intera, indipendentemente dalla presenza di zucchero (saccarosio) o meno. I farinacei stessi sono zuccheri in forma complessa e studi hanno dimostrato che la pizza fa alzare troppo la glicemia nei diabetici. Ne è consentita massimo metà, accompagnata da molte verdure. Meglio sempre contattare il dietista o dietologo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 agosto 2012

    @Roby: per questo tipo di richiesta ti consiglio di consultarti con il tuo medico!smiley

  • Roby ha scritto: sabato 11 agosto 2012

    ma senza zucchero si può fare?ho diabetici in casa... e se devo farla per due posso dimezzare le dosi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 06 agosto 2012

    @Rosa: ma come è possibile che l'impasto non sia lieviatao? Questa ricetta è stata provata più volte sempre con buoni risultati!

  • Sonia ha scritto: sabato 04 agosto 2012

    Graaazieee la pizza è venuta buonissima complimenti mi avete fatto fare un figurone =D graaazieee

  • Rosa ha scritto: sabato 04 agosto 2012

    M a dire veramente quest'ingredienti sono sbagliatissimi -.- infatti non mi è lievitata e io stupida che ho sentito a voi

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 agosto 2012

    @Cinzia: puoi utilizzare anche 25 gr di lievito come scritto nella scheda!

  • Cinzia ha scritto: giovedì 02 agosto 2012

    Ciao, nel video dice 50gr di lievito, invece poi sotto c'è scritto 25, qualìè la dose giusta?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 agosto 2012

    @Sabrina: senza olio otterrai una pizza un po' meno morbida!

  • Sabrina ha scritto: giovedì 02 agosto 2012

    oddio ho dimenticato di metterte l'olio nell'impasto...adesso e' troppo tardi x aggiungerlo, va bene lo stesso?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 01 agosto 2012

    @Denise: con queste temperature lievita in fretta! non ti conviene prepararlo troppo tmepo prima!

  • Denise ha scritto: martedì 31 luglio 2012

    Ciao Sonia, in quali dosi devo utilizzare il lievito per poter preparare l'impasto la mattina e cuocere la pizza di sera? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 31 luglio 2012

    @Lyn: fai attenzione quando metti il sale, potrebbe dipendere da quello che inibisce la lievitazione!

  • Lyn ha scritto: martedì 31 luglio 2012

    Non mi si e' gonfiata abbastanza la pasta, nonostante l'abbia lasciata per 2 ore a lievitare ed abbia seguito i passaggi uno per uno.... e' la 3 volta che ci provo ma nulla. Potete darmi un consiglio? Please rispondete questa volta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 luglio 2012

    @valentina: prova a prolungare un po' la cottura!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 luglio 2012

    @Virginia: va bene anche la 00, quella 0 ha una cosistenza più forte!

  • Vito ha scritto: domenica 29 luglio 2012

    Assolutamente usare la farina di tipo 0 non quella 00

  • ale ha scritto: sabato 28 luglio 2012

    salve,grazie per la pizzia

  • Virginia ha scritto: sabato 28 luglio 2012

    volevo chiedere se è necessaria la farina 0 o va bene anche quella 00 smiley

  • valentina ha scritto: venerdì 27 luglio 2012

    un consiglio vorrei fare l'impasto un po' più croccante .... come faccio?eppure la distendo parecchio ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 luglio 2012

    @Valeria: la farina manitoba ti aiuta ad avere un impasto più corposo. Se vuoi usarla sarebbe opportune fare metà 00 e metà manitoba. prova!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 luglio 2012

    @ila89: sì smiley

  • ila89 ha scritto: martedì 24 luglio 2012

    Ciao a tutti una domanda sciocca ma per fare la pizza per otto persone basta che moltiplico le dosi vero? Ciao a tutti

  • Valeria ha scritto: martedì 24 luglio 2012

    Ciao Sonia, è possibile usare la farina di manitoba? Mi aiuta ad avere una pizza più friabile? Se si puoi consigliarmi la dose? Ti ringrazio! Baci

  • Antonella Soneanima ha scritto: mercoledì 18 luglio 2012

    Con questa ricetta mi son messa nei "pasticci" , d'ora in poi dovro' pizzettare almeno due volte a settimana smiley (questa volta ho fatto i calzoni ) Unica modifica : ho dimezzato il lievito e usato quello secco fatto sciogliere in poca acqua e due cucchiaini di zucchero. Farina ho usato meta' 00 e meta' 0 ma solo perche' non l'avevo tutta 00 e il sale aggiunto quando l'impasto si era formato . Per il resto tutto come da ricetta . E' stato un gran successo ! Grazie Sonia , un abbraccio dalla Sardegna !

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 17 luglio 2012

    @federica: 200°

  • federica ha scritto: lunedì 16 luglio 2012

    Grazie Sonia!.. a quanti gradi? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 luglio 2012

    @federica: controlla di tanto in tanto! ci vorrà più o meno un quarto d'ora

  • federica ha scritto: lunedì 16 luglio 2012

    Ma per i tempi di cottura come mi regolo?...

  • miriam ha scritto: sabato 14 luglio 2012

    mmm! buono (:oops)

  • melly ha scritto: venerdì 13 luglio 2012

    ma 6 cucchiai di olio non sono troppi?io di solito ne metto 2

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 luglio 2012

    @cri: Fai 500gr di farina bianca e 500 gr di farina integrale. Per la consistenza dell'impasto è sempre meglio avere un quantitativo di farina bianca! prova e facci sapere!

  • cri ha scritto: giovedì 12 luglio 2012

    Ciao!! Posso sostituire la farina bianca con la farina integrale? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 09 luglio 2012

    @angela: prova a lavorare meno l'impasto

  • angela ha scritto: lunedì 09 luglio 2012

    sito meraviglioso.... perchè il mio impasto un pò si ritira? la lascio lievitare, poi preparo i pannetti così non diventa "nervosa" quando la divido ma comunque si ritira. Dove sbaglio?

  • fabio ha scritto: mercoledì 04 luglio 2012

    una volta fatto l'impasto io lo metto direttamente a lievitare dentro la teglia su cui andro' poi a cospargere altri ingredienti

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 luglio 2012

    @mery: Su un chilo di farina basta anche un cubetto di lievito. Puoi metterne due per accellerare la lievitazione ma il rischio è che poi si senta troppo il sapore del lievito! smiley

  • mery ha scritto: venerdì 29 giugno 2012

    scusate ma il lievito si mettono due ho uno su un chilo di farina???? io lo fatta con uno ed è venuta buonissima però mim è rimasto sto dubbio volevo una risposta anche subito grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 29 giugno 2012

    @valentina: Certo!

  • valentina ha scritto: venerdì 29 giugno 2012

    possiamo dimezzare le dosi dato che siamo in due.ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 26 giugno 2012

    @Neby: Vanno bene 25 gr!

  • Neby ha scritto: lunedì 25 giugno 2012

    Qual' è la dose di lievito di birra per due pizze? nel video si parla di 50 gr per 4 pizze e negli ingredienti di 25 gr per 4 pizze. Grazie mille!

  • Ariannina ha scritto: sabato 23 giugno 2012

    A me servivano solo gli ingredienti perchè il procedento lo sapevo già!: - )

  • dyanuccia ha scritto: giovedì 21 giugno 2012

    Niente, alla fine l'ho fatta con la farina normale come sempre! io avevo preso quella specifica per pizze e focacce! Nn ci siamo fidati abbastanza però, e via alla cara vecchia "00" ahah grazie lo stesso comunque! smiley smiley

  • Rapetti ha scritto: mercoledì 20 giugno 2012

    Io direi di sì, Daynuccia, lo zucchero serve alla reazione di Maillarde; quel bel colore bruno della crosta é favorito proprio dalle sostanze zuccherine contenute nell'impasto, ma in alternativa allo zucchero va benissimo anche del miele. Attenta però, alcune delle farine in commercio già addizionate di lievito contengono anche zucchero, quindi prima di acquistarle occhio agli ingredienti. In conclusione, queste farine addizionate di lievito, sono più adatte a produrre dolci che pane e pizze. Il lievito contenuto, di certo, non é quello di birra. Facci sapere...

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 20 giugno 2012

    @dyanuccia: No non c'è bisogno!

  • dyanuccia ha scritto: martedì 19 giugno 2012

    ciao! ho già preparato la pizza con questa ricetta, e devo dire che mi è venuta sempre buona! smiley solo che stavolta vorrei farla con la farina autolievitante specifica per pizze e focacce... il mio dubbio è: so che lo zucchero serve per la fermentazione del lievito, quindi, con questa farina che già lo contiene, devo aggiungere ugualmente la dose di zucchero??? aiuto!!! grazie in anticipo ^^

  • Rapetti ha scritto: martedì 19 giugno 2012

    Manfro@, pensavo che fossimo qui per confrontarci, se non sei di questa idea, non capisco perché scrivi. E poi é anche chiaro che, stando alle banalità, tutti i gusti sono gusti, se a te la pizza piace mezza cruda o mezza bruciata, non mi resta che dirti: Buon appetito! In ogni caso, te lo dice un professionista, alcuni concetti non sono immediatamente comprensibili da tutti, per fare questo bisogna essere umili e collaborare.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 19 giugno 2012

    @avalon: Provaci usando una farina integrale molto raffinata!

  • Manfro ha scritto: lunedì 18 giugno 2012

    Forse non ho capito il tuo commento, non mi pare di averti chiamato in causa. Io ho semplicemente detto il mio parere, come l'ho cotta per un risultato ottimale. Detto questo, a me la pizza piace molto sottile, tipo pizzeria e non alta tipo focaccia. A parte ciò, non capisco per quale motivo tu debba commentare contro tutto e contro tutti. Se la pizza (secondo te) in forno a legna non si cuoce bene, che te ne frega? Se la gente va in pizzeria è perchè gli piace, al di là del fatto che è cotta o cruda. I tuoi commenti sono davvero fuori luogo. Ognuno è libero di cuocerla secondo i propri gusti e questi commenti dovrebbero servire per dare consigli a chi non ha provato o chi ha già sperimentato. Poi, puoi stare a disquisire sul fatto che la pizza nel forno a legna è meno cotta e meno digeribile (in base a cosa dici questo?!?), mentre quella del forno elettrico rimane calda più a lungo (questo è tutto da vedere, si raffreddano ugualmente, ma tralasciando ciò), ma davvero non capisco perchè tu ti sia sentito chiamato in causa dal mio commento o dall'altrui commenti come ho potuto notare. Vivi e lascia vivere, ognuno mangia come gli pare

  • avalon ha scritto: lunedì 18 giugno 2012

    Io seguendo questa ricetta mi trovo bene, la faccio spesso per gli amici e ho avuto sempre un successone.. la faccio alta tipo focaccia. Sonia, se provassi ad usare la farina integrale uscirebbe una buona alternativa oppure meglio lasciare perdere?

  • Rapetti ha scritto: lunedì 18 giugno 2012

    Per Manfro@, tirare la pasta fine-fine come consigli la rovina, alla fine gli hai tolto l'aria che l'impasto aveva accumulato con la lievitazione, ti pare? Per la cottura con il forno a legna avevo già parlato di quello che succede: la pizza tende a bruciarsi esternamente per via dell'alta temperatura che va anche oltre i 500 gradi con punte di 700, e questa tra l'altro non è mai costante. Inoltre la pizza cotta con questo sistema non fa in tempo a cuocersi all'interno, non accumula il calore necessario, rimane meno digeribile e si fredda subito. Dunque sembra cotta, in realtà la pasta al centro è cruda. Davvero, perdonami, ma prima di intervenire bisogna leggere quello che si é scritto in precedenza.

  • Manfro ha scritto: sabato 16 giugno 2012

    Dunque, ho provato a cucinare la pizza e non mi è venuta affatto male! Di seguito scrivo la quantità di ingredienti e la procedura da me seguita. Dose per 1 persona (pizza MOLTO grande): 200 ml di acqua 280 grammi di farina 10 grammi di lievito 2 cucchiai di olio 6 grammi di sale mezzo cucchiaino di zucchero Dopo aver impastato tutti gli ingredienti ho lasciato l'impasto a lievitare per 2 ore. Dopodichè, mentre il forno raggiungeva la temperatura di 250 gradi ho spianato la pasta sulla carta forno (vi aiuterà non poco durante la cottura l'uso della carta forno). Per un risultato ottimale vi consiglio di spianare la pizza MOLTO, ma MOLTO, ma VERAMENTE MOLTO FINE, deve essere quasi trasparente. Per quanto riguarda la cottura, ho sparso la passata di pomodoro e ho messo la pizza con solo pomodoro sul fondo del forno per 5 minuti, in modo da fargli fare "la base" e renderla solida, poi 5 minuti nel punto più in alto del forno per cuocere la pasta. Poi ho condito la pizza con mozzarella e wurstel (potete utilizzare qualsiasi ingrediente) e messo la pizza al centro del forno per altri 5 minuti. Il risultato a me è piaciuto molto. PS: la cottura richiesta è effettivamente 15 minuti totali, non è vero che si brucia, anzi, se il forno non scalda bene non sono sufficienti. I 4/5 minuti di cottura che si hanno in pizzeria sono irrealizzabili a casa, in quanto il forno a legna raggiunge i 500 °C mentre quello di casa la metà, quindi è inutile accapigliarsi per chi la vuole cotta in 5 minuti, a chi sembrano pochi, etc... L'unico modo è provare e rendersene conto con i propri occhi

  • debbyy ha scritto: mercoledì 13 giugno 2012

    La quantità giusta del lievito quale sarebbe, gentilmente, perché nella lista scritta scritta degli ingredienti c'è 25gr ma nel video Debora dice 50gr...grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 12 giugno 2012

    @Benedetta: Metti meno lievito!

  • Filippo ha scritto: lunedì 11 giugno 2012

    Rapetti@ Sono sicuro che molti di voi sanno già fare ottime pizze, dipende solo da che cosa si intende per ottimo. Personalmente mi è capitato che diverse persone mi hanno consigliato di andare in qualche pizzeria a loro detta ottime, che si sono rivelate na sola e non sono state poche le volte che se non finivo nel piatto la pizza in meno di 30secondi smiley, appena cominciava a freddarsi la pasta diventava gommosa. Altre volte che la pizza era croccante, pure troppo. Cmq la pizza è spesso questione di gusti, c'è chi la vuole addirittura croccante come il pane carrasausmiley, diversamente non ci sarebbero la varie pizze surgelate cameo e come dici tu sarebbero tutte buonissime. Personalmente io volevo portemi fare in casa per pura soddisfazione una pizza che fosse quanto più simile a una pizza napoletana, quindi comunque con una cottura breve (15min per una pizza sono eccessivi e 10 pure) senza dover avere un megaforno da 2000€, o un forno a legna poichè francamente non saprei dove metterlo senza dare fuoco alla casasmiley Detto questo, l'ho trovata e sono soddisfatto. Riguardo l'esperienza concordo, infatti sono certo che facendo pratica potrà venirmi anche meglio della prima volta, ma se anche gli ingredienti sono di prima qualità e non sai come metterli insieme, scusa ma non sono la sola cosa importante per la riuscita di una pizza. Comunque non voglio più dilungarmi ne fare di questo post una discussione infinita. Avevo detto che avrei espresso un giudizio dopo averla prova, questo è quanto, Punto smiley Un saluto a tutti!

  • Rapetti ha scritto: lunedì 11 giugno 2012

    Vorrei dire a Filippo@, che molti di noi fanno già un'ottima pizza, e poi come dico sempre, una ricetta non é una torta o una pizza perfetta. La ricetta, sappilo, é una linea guida, all'interno della quale ci sono le variabili, nel caso di specie, l'acqua, la farina, il lievito con i suoi tempi di lievitazione, il forno, con le sue temperature e i suoi tempi di cottura. Mica penserai che quella che qui tu proponi a pagamento faccia eccezione. A mio avviso, rimane una ricetta, un qualcosa che funziona, ma solo in teoria. Viceversa, la pratica quotidiana, l'occhio attento, l'intuito, la qualità degli ingredienti e un buon forno fannno invece il risultato finale. Se così non fosse, in giro, mangeremmo sempre cose ottime, quando invece, spesso, ci rifilano schifezze in ogni ambito dell'arte culinaria. Come vedi, ci vuole altro che, una ricetta...

  • Filippo ha scritto: lunedì 11 giugno 2012

    Ragazzi....scusate ma non sono riuscito a postare ieri. Allora, vi avevo promesso che vi avrei aggiornato in merito alla ricetta dell'impasto di www.pasta-pizza.org Ebbene, non so che dire se non che funziona veramente; l'impasto è fantastico, fa uso di poco lievito (meno della metà di questa ricetta) e si è cotta veramente in breve tempo con i loro consigli. E' un pò laboriosa, magari non è proprio da utenti alle prime armi che vogliono fare l'impastao in 5 min. ma sono veramente contento e soddistatto.

  • Alessandra ha scritto: domenica 10 giugno 2012

    Io l'ho fatta dimezzando le dosi. E' impossibile ottenere una buona pizza con così tanto lievito. 25 gr per 500 di farina, sapeva talmente di lievito che ho dovuto buttarla in parte, oltretutto non era nemmeno molto soffice.

  • Rapetti ha scritto: giovedì 07 giugno 2012

    Forno a legna? No grazie. Se fate caso, la pizza cotta nei forni a legna, si fredda molto prima, della serie, iniziamo a mangiarla e quando ce la siamo mangiata metà, l'altra, quella ancora nel piatto, é ormai fredda. E la cosa é facilmente spiegabile. Bisogna dire che le temperature, di norma, nel forno a legna sono molto più elevate e instabili di quelle nel forno elettrico. Con questo tipo di cottura, nel forno a legna, proprio perché la temperatura é più elevata, succede un fenomeno strano: la pizza tende a cuocersi più velocemente e anche a bruciarsi, ma solo esternamente, in realtà, pur avendo un aspetto cotto all'esterno, essa é ancora cruda all'interno. I tempi di cottura, nel forno a legna, sono più brevi, ma proprio per questo la pizza non accumula il calore giusto all'interno di essa, prova ne é che, quando é nel piatto, al contrario di quella cotta nel forno elettrico, si fredda subito. Dunque, a mio avviso, la pizza cotta nel forno a legna é in realtà una pizza mal cotta all'interno, tanto da risultare meno digeribile e anche meno sana, per via dei residui di fuliggine che il forno a legna porta con se inevitabilmente. Fateci caso! Per Alex@, prossimamente, farò delle prove riducendo la quantità di lievito, come da te consigliato, e ti farò sapere. Rapetti

  • Alex 69 ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    @ Cristina: rendici partecip dei tuoi piccoli accorgimenti che almeno li mettiamo in pratica... ... in fondo lo scopo del sito credo sia condividere e non postare link di siti a pagamento. In 12 minuti ti posso garantire che una pizza nel forno casalingo a 250° non la bruci nemmeno se ti metti di impegno a meno che nn accendi anche il grill. Inoltre io i formaggi sulla pizza li inserisco solo a metà cottura,non mi è mai successo di bruciare una pizza e ho evitato di amngiare la pasta cruda. Comunque leggo il sito perchè penso che nella vita non si finisce mai di imparare e sono ben grato a chi svela i suoi segreti per ottenere il risultato migliore... ... così come credo ve ne sarà grata Sonia immagino ...

  • Filippo ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    per Marksmileyresa! Sabato la provo e se non la cuocio in 4min ti vengo a prendere a casa....hi hi hi hi Ragazzi, ero troppo curioso ma da una prima lettura la ricetta e le spiegazioni sembrano fatte molto bene. La provo e vi faccio sapere come va. Secondo me, per quel poco che so, potrebbe anche essere che non sia na sola. Effettivamente i consigli e la ricetta forniti nella ricetta hanno una marcia in più

  • Cristina ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    In 12/15 minuti la pizza nel forno la bruci, anche in quello casalingo smiley Magari la provo e vi faccio sapere, io cmq la pizza la faccio ormai da anni e con il tempo, dopo prove su prove, ho imparato che con alcuni accorgimenti è veramente possibile cuocere una pizza in tempi ragionevoli senza bruciare tutto il condimento! Quindi credo che un fondo di verità ci sia.

  • Alex 69 ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    @ Mark : magnifico ... scusami ma mi fai davvero venire da ridere ... Ma fai pagare € 6,50 anche ai tuoi commensali oppure solo a chi, con la speranza di avere la ricetta magica, visita il sito da te elencato (di cui credo che tu sia anche amministratore altriemnti nn si spiegherebbe cotanto entusiasmo). Inoltre inutile che date strane illusioni alle persone, nei forni di casa la pizza non potrai mai cuocerla in meno di 12/15 minuti semplicemente per il fatto che i forni tradizionali non potranno mai raggiungere le temperature di 350/400° che raggiungoni i forni a legna oppure i forni delle pizzerie... non c'è ricetta magica che tenga. Per quanto riguarda le dosi di lievito la differenza sta solo nel tempo che hai a disposizione per potere seguirne la lievitazione, con 12 ore di lievitazione possono bastare anche semplicemente 1gr. e dico 1gr. di lievito di birra fresco ... minore è il tempo che lasci lievitare l'impasto e maggiore sarà l'impiego che dovrai fare di lievito di birra fresco oppure secco ... Buona pizza a tutti e mi raccomando, non lasciatevi tentare da questi siti a pagamento che vi offrono le ricette magiche. Per quanto mi riguarda essendo questo un sito dove si presume che ci si debba scambiare opinioni a titolo gratuito, se fossi il gestore di Gz rimuoverei il post degli utenti che promuovono i loro siti a pagamento!! Alex

  • Mark ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    Ciao a tutti, ho provato diversi impasti per pizza, ma il vero problema di tutti è stato sempre quello di ottenere una pizza così come quelle che si vedono in pizzeria soprattutto quelle in stile napoletano senza avere un forno a legna, perchè non è che ci si può avere un forno a legna in casa smiley Ho provato anche questo impasto che per quanto buono non sono riuscito a ottenere quello che desideravo, poi il lievito 50gr è veramente troppo. Dopo tante prove su prove, ormai non ci dormivo più la notte (e un pò anche per colpa di mia moglie che russa e non mi fa dormire), ho finalmente trovato su www.pasta-pizza.org l'impasto che è venuto incontro a tutte le mie esigenze. La pizza era ben lievitata, proprio come la pizza napoletana che io e mia moglie mangiamo in una pizzeria dalle mie parti che la fa in perfetto stile napoletano, e cosa più importante si cuoce in brevissimo tempo. Io e mia moglie quasi non andiamo più in pizzeria, le pizze escono dal forno in pochi minuti tanto che abbiamo improvvisato con amici e parenti una pizzeria nella nostra cucina. Ormai, se ci vengono a trovare è solo perchè da noi vogliono la pizza smiley

  • Alex 69 ha scritto: martedì 05 giugno 2012

    ... per quanto riguarda la temperatura del forno sono daccordissimo con te ... temperatura max ..

  • Alex ha scritto: martedì 05 giugno 2012

    ... beh, nn cambia molto da usare 7gr di lievito di birra in polvere oppure il cubetto da 25gr... sono equivalenti ... cmq a mio avivso è sempre troppo e la pizza è assai meno digeribile .. inoltre io ottengo una pizza cotta a puntino in 15minuti totali ... tempi che si allungano maggiormente adoperando molto lievito ...

  • Rapetti ha scritto: martedì 05 giugno 2012

    Per Alex@, io da parte mia, utilizzo il lievito di birra in bustine, una busta da 7 grammi per 1/2 kg. di farina. Trovo la soluzione oltremodo comoda. Dopo solo due ore, avendo sistemato a lievitare l'impasto in forno appena riscaldato e averlo preventivamente coperto sotto un panno umido, ottengo l'impasto da stendere, una montagna ben lievitata. Quindi, tiro la pasta esclusivamente a mano e aggiungo gli ingredient; dopo circa venti minuti in forno (al massimo)ottengo una pizza favolosa, morbida e croccante allo stesso tempo. Inoltre noto che Federico@ dice ad Antonio: il forno va preriscaldato a 190 gradi centigradi. Non sono di questo avviso, il forno va portato al massimo, cioé a 250 gradi e lasciato a quella temperatura, per il semplice fatto che, al momento dell'infornata, la temperatura si abbassa di parecchi gradi e a quel punto, se la temperatura di partenza é troppo bassa, la pizza all'interno non si cuoce, quindi risulterà inevitabilmente poco digeribile. A presto Rapetti

  • Alex 69 ha scritto: lunedì 04 giugno 2012

    Ho realizato questa ricetta la settimana scorsa. Risultato discreto ma a mio avviso impasto che aveva troppo l'odore di lievito. Sui vari commenti ho letto davvero un po' di tutto e sinceramente su alcuni mi viene da sorridere. Soprattutto quando leggo che bisogna sbattere l'impasto x mandare fuori tutta l'aria oppure che bisogna usare il matatrello x stendere l'impasto. Le regole per la panificazione sono elementari e soprattutto sono praticamente uniche e la stessa cosa vale x la pizza che nn è niente altro che una variante + condita del pane. POsso capire che la ricetta tenga conto del poco tempo che si ha a disposizione ma se si vuole ottenere una pizza di qualità allora la ricetta è una sola: lievitazione lunga e farina ad alto contenuto proteico quindi manitoba di forza pari o superiore a W 250, io per i miei impasti adopero una manitoba W 400!!! Dose di lievito 4/6 gr per ogni Kilo di farina. Tempo di lievitazione 12 ore totali Reimpasto dopo 6/8 ore Staglio dopo almeno 2 ore dal reimpasto e soprattutto stesura tassativamente a mano proprio x permettere all'impasto di perdere meno possibile l'aria in esso incorporata durante la lievitazione ... altrimenti che l'abbiamo fatta lievitare a fare? Sembra tutto molto complesso ma alla fin fine la maggior parte del tempo l'impasto viene abbandonato a se stesso a svolgere le sue lievitazioni e tu sei liberissimo di andare a lavorare o fare le tue solite cose fino al momento in cui devi cominciare ad operare per la realizzazione delle pizze. Buona pizza a tutti!!! P.S.: se mi trovate il pizzaiolo che adopera 50gr. di lievito per kilo di farina allora ditemelo che gli consiglio di cambiare mestiere.. ma son sicuro che nn lo troverete MAI!!!

  • coina ha scritto: sabato 02 giugno 2012

    grazie federico per i tuoi importanti consigli! non vedo l'ora di cucinare per me e per il mio compagno una buona pizza!!!

  • Serry86 ha scritto: giovedì 24 maggio 2012

    Grazie mille Sonia,la pizza l'ho fatta ieri sera,ho messo 1 cubetto e mezzo di lievito ma l'ho impastata nel primo pomeriggio per usarla la sera e si è gonfiata un bel pò ed era bella morbida e si sentiva di meno l'odore di levito!!!poi ho comprato la farina di grano tenero tipo "0". Mi sono venute bene!!la prossima volta compro la manitoba cosi vedo se c'è differenza!!!

  • Federico ha scritto: mercoledì 23 maggio 2012

    @antonio: il forno va fatto preriscaldare a 190 gradi. Io di solito faccio cuocere la base della pizza con solo il pomodoro per 14 minuti poi aggiungo la mozzarella gli altri ingredienti (un filo d olio e un po di sale) e cuocio per altri 9, 10 minutii. Cottura tradizionale in basso per una pizza, ventilato per 2 pizze. Occhio che la cottura ventilata tende a seccare gli alimenti.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 maggio 2012

    @Serry86: L'ideale sarebbe la farina manitoba (0) più adatta alle lievitazioni lunghe! Ma va bene anche la 00. Se vuoi mettere 25 gr di lievito vuol dire che l'impasto dovrà lievitare un'ora in più!

  • Serry86 ha scritto: martedì 22 maggio 2012

    Ciao a tutti!!!volevo sapere ma quale tipo di farina è ideale per la pizza quella con uno "0"???e poi se per 1 kg di farina metto 25 gr di lievito cosa cambia???grazie!!

  • Benedetta ha scritto: martedì 22 maggio 2012

    Posso far lievitare la pasta per la pizza per 5 o 6 ore? devo cambiare qualcosa?

  • hanane ha scritto: martedì 15 maggio 2012

    sonia io la pizza mi viene sempre bene.. e morbidissima solo che la voglio più croccante.poi prima di metterla sul forno la metto su una padella pesante cosi si cuoce bene sotto.. vabene grazie ...

  • Alex ha scritto: sabato 12 maggio 2012

    Siete troppo le migliori, gran bel sito e ottime ricette. Ho sempre voluto fare il cuoco e con voi piano piano sto avendo delle belle soddisfazioni. Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 maggio 2012

    @valeria: Il lievito in bustina si attiva in forno, non ha bisogno di lievitare! Se vuoi usarlo anche la prossima volta segui le istruzioni indicate sulla confezione! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 maggio 2012

    @Cristina: Bene! Per usare il lievito madre tieni presente queste quantità: 80-90 gr di lievito madre ogni 500 gr di farina!

  • valeria ha scritto: martedì 08 maggio 2012

    Ciao a tutti ho provato per la prima volta a fare la pizza ma purtroppo non è venuta un gran chè ! l'impasto non si è lievitato forse è perchè ho utilizzato il lievito quello in bustina , ma ho cmq aspettato 2 ore. grazie

  • Cristina ha scritto: lunedì 07 maggio 2012

    Ciao a tutti! ecco qua una spagnola che tutti i giovedì deve fare da mangiare per un sacco di italiani. Questa ricetta è davvero buona!!!! e le mie pizze escono sempre bene ma... sto provando a fare lievito madre e mi chiedevo se posso comunque realizzare questa ricetta con gli stessi ingredienti ma cambiando il lievito di birra per lievito madre. GRAZIE MILLE!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 maggio 2012

    @Gessica: grano tenero!

  • Gessica ha scritto: venerdì 04 maggio 2012

    vorrei sapere il tipo di farina se è di grano duro o di grano tenero e poi a qnti gradi e minuti devo impostare il forno. grazie.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 maggio 2012

    @simona: no sono due ricette diverse.

  • simona ha scritto: mercoledì 02 maggio 2012

    Ma è lo stesso impasto della pasta per il pane? thanks

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 maggio 2012

    @elena: sì, va bene!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 aprile 2012

    @Martyna: sono giuste entrambe le versioni!

  • Martyna ha scritto: mercoledì 25 aprile 2012

    scusate ma vorrei sapere quali dosi devo usare!nell'elenco degli ingredienti dice 20 gr di sale e 2 cucchiaini rasi di zucchero,mentre nella video ricetta dice 30 gr di sale e 2 cucchiai di zucchero!qual'è la vera ricetta????

  • elena ha scritto: martedì 24 aprile 2012

    Gentilmente vorrei sapere se la farina è di tipo 0 ! Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 aprile 2012

    @Francesca: puoi conservare l'impasto della pizza un paio di giorni in frigorifero, prima di stenderlo nella teglia fallo rinvenire fuori dal frigo per un paio d'ore!

  • flavy ha scritto: lunedì 23 aprile 2012

    questa ricetta è ottimaaaaaaa lo fatta ieri seguendo le dosi qui scritte e mi è uscita veramente buona infatti non ne è avanzata neanche una fetta smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 20 aprile 2012

    @Taby: griglia le zucchine prima di metterle sulla pizza e aumenta la dose di passata di pomodoro.

  • Taby ha scritto: venerdì 20 aprile 2012

    vorrei realizzare una gustosa pizza con le zucchine...come potrei farla?premetto che però non ho mozzarella smiley ah questa ricetta regala un impasto davvero ottimo!!!

  • Simone ha scritto: giovedì 19 aprile 2012

    L acqua per sciogliere il lievito e il sale devo prenderla dai 600 ml di acqua?

  • Antonella ha scritto: martedì 17 aprile 2012

    C'e qualcuno che puo' consigliarmi? Io con la stessa pasta della pizza faccio anche dei calzoni quasi sempre al forno, ma a volte si gonfiano e poi si sgonfiano! Sapete dirmi come farli restare gonfi e morbidi? Grazie!

  • Manu ha scritto: lunedì 16 aprile 2012

    La pasta per la pizza è sempre stato il mio tallone d'Achille ma seguendo questa ricetta mi è venuta molto buona e soffice! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 aprile 2012

    @cristina: 250 C° per 15 minuti circa!

  • cristina ha scritto: domenica 15 aprile 2012

    quanti gradi il forno e per quanto tempo? grazie cristina

  • Denis ha scritto: sabato 14 aprile 2012

    Rapetti, guarda che ha ragione jonny, il sale frena il lievito. Come dici tu, è chimica. Invece lo zucchero serve per nutrirlo, quindi lavora meglio.

  • peterwendy ha scritto: sabato 14 aprile 2012

    ciao a tutti,io ho fatto questa ricetta e la pizza è uscita buonissima,peccato però che mi è rimasta un po alta!

  • anna ha scritto: venerdì 13 aprile 2012

    è possibile per voi postarmi un link con le varie ricette per farcire la pizza? grazie

  • auditt984 ha scritto: venerdì 13 aprile 2012

    io seguo una dose molto simile solo che uso 25gr di lievito e lascio lievitare per 24 ore in frigo...

  • rosario ha scritto: domenica 08 aprile 2012

    si puoi conservarlo anche 2 gg in frigo perche' la lievitazione si blocca,basta che poi quando la metti a lievitare spennelli l'impasto con olio extra vergine di oliva ciao

  • Lina ha scritto: martedì 03 aprile 2012

    Scusami tanto, un consiglio, l'impasto della pizza si può conservare in frigo?sai, ho domani un'amica a casa però termino tardi a lavoro, potrei fare l'impasto questa sera o domani a pranzo e conservarlo in frigo?!grazie anticipatamente per la risposta.....e sopratutto per le fantastiche ricette che proponete ogni volta, perchè pian pian le sto provando e siete bravissimi nelle spiegazioni!grazie Lina ^_^

  • Rapetti ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    Per , risposta nr. 536. Il sale alla fine? Ma questo é un impasto, mica un piatto di verdura! Non bisogna mai confondere le preparazioni, gli impasti sono qualcosa di scientifico e basta modificare poche cose, pesi, temperature e tempi, che cambia tutto. Non per nulla le cose migliori ci riescono quando abbiamo sperimentato la nostra ricetta con l'attrezzatura che abbiamo a disposizione. Comunque segnare tutto é una buona regola per ripetere un successo dietro l'altro. Saluti.

  • Igor ha scritto: lunedì 26 marzo 2012

    Grazie della ricetta, al secondo tentativo mi è venuta una pasta davvero buona, morbida elastica e gustosa, col quale ho fatto 3 pizze tonde sottili come in pizzeria.

  • Davide ha scritto: giovedì 22 marzo 2012

    Se le critiche sono costruttive: prima volta in vita mia che impasto, ho dedicato circa tre ore (compresa la farci tura e la cottura), ho usato meno sale, purtroppo ho infarinato la teglia e forse ho esagerato, le quantita' sono per una famiglia di mangioni, a noi e' avanzata una teglia, ma per il resto siamo pienamente soddisfatti!

  • Francesca ha scritto: mercoledì 21 marzo 2012

    Ho provato l'impasto per la pizza come da ricetta e devo dire che dopo tre tentativi è venuta perfetta, veramente buona, addirittura sono quasi costretta a farla ogni fine settimana per accontentare i miei. Sonia, per favore, anche io come Elisa, vorrei sapere quanti giorni si può conservare la pizza in frigo e se poi una volta tolta dal frigo bisogna farla lievitare di nuovo. Grazie

  • jonny ha scritto: sabato 17 marzo 2012

    bata ke metti il sale alla fine, quando l impasto e quasi pronto, cosi nn interagisce cn il lievito smiley

  • Rapetti ha scritto: venerdì 16 marzo 2012

    Inoltre, lo zucchero, é importatante per la reazione di Maillarde, ovvero la doratura a fine cottura. Per quanto riguarda il risultato finale, dipende da molte varianti: farina, acqua, temperatura dell'acqua e del forno, spessore della pasta, tempi di lievitazione. Da ricordare inoltre che, quando si lavora con prodotti "vivi" naturali, si va incontro a variabili. In conclusione, seguendo l'ottima ricetta indicata e relativi consigli, bisogna provare e riprovare finché si ottiene il migliore risultato, e credetemi, ci si arriva. Per quelli che lamentano che la pizza sa di lievito, meglio sempre utilizzarne poco ed eventualmente allungare leggermente i tempi di lievitazione. Io, a proposito di lieviti, mi trovo meglio con quello liofilizzato. Spero di aver detto tutto o quasi. E allora, buona pizza e buon appetito a tutti!

  • Rapetti ha scritto: venerdì 16 marzo 2012

    Inoltre, per gli impasti di farina, ci sarebbe un ingrediente segreto da utilizzare. Se ne avete la possibilità, prelevate l'acqua di una sorgente montana. Se ne può prelevare una certa quantità alla fonte con contenitori puliti ed asciutti, ed eventualmente conservandola in frigo, per circa un mese, questo ovviamente per utilizzi successivi. Il risultato per pizza e pane é sorprendente!

  • Rapetti ha scritto: venerdì 16 marzo 2012

    Per chi di interesse: Il sale rovina la struttura dell'impasto in quanto lo "ione sodio" (molto ingombrante) disgrega (smonta) i legami tra i componenti. Quando si può, bisogna evitare di usarlo. A me,tra l'altro, con gli ingredienti saporiti di suo, piace il pane azimo. Provare non costa nulla e fa pure bene alla salute.

  • Fabio74???? ha scritto: giovedì 15 marzo 2012

    Non è assolutamente vero che lo zucchero non fa capire se la pizza è cotta... Anzi gli da una doratura data dalla caramellazione ottima sia da vedersi che come gusto in più li zucchero aiuta la lievitazione...

  • Alessandro ha scritto: martedì 13 marzo 2012

    Perfetta!!! Con queste dosi ne sono venute fuori 3 teglie grandi ma erano buonissime... Grazie!!!

  • elisa ha scritto: venerdì 09 marzo 2012

    Volevo sapere quando tempo si può conservare in frigo l'impasto avanzato della pizza!! E tolto dal frigo,prima di utilizzarlo,devo farlo rilievitare un po'? Grazie

  • cinzia ha scritto: giovedì 08 marzo 2012

    ciao scusate....mi hanno sempre detto che il lievito va lontano dal sale....che devo fare?io non sono molto pratica e volevo provare.....

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 marzo 2012

    @Emanuela: Pizza Margherita Condividi286

  • Emanuela ha scritto: mercoledì 07 marzo 2012

    Io non capisco come mai La pizza, che gentilmente ci ricettano non ha però nè il tempo di cottura ne la gradazione che il forno dovrebbe avere per cuocere la pizza!!! Come mai?....Grazie..se volete rispondere lo gradirei

  • jahlion ha scritto: mercoledì 07 marzo 2012

    con la pasta avanzata ho provato a fare una fociaccia "alla genovese" [sono di genova]: ho steso la pasta abbastanza sottile, unto per bene la parte superiore e versato una manciata di sale grosso: risultato? STUPENDA FOCACCIA GENOVESE!

  • Deborah ha scritto: martedì 06 marzo 2012

    l'ho fatta dimezzando tutte le dosi (500 gr di farina e 25 gr di lievito), perchè sennò era troppa, ma forse il lievito è troppo perchè la mia pizza sapeva un pò di lievito!

  • mary ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    ho provato a fare l'impasto ieri! ho utilizzato metà dose, e col sale mi sono regolata a 'occhio' , leggendo i commenti di chi riteneva la dose indicata eccessiva. ho messo a lievitare l'impasto x 3 ore e mezza nel forno spento(inizialmente l'ho messo su 50°), in una bacinella coperta da canovaccio. è venuta una pizza buonissima!

  • nicola ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    50 gr. di lievito è troppo (la quantità di lievito e la temperatura dell'acqua dipende dalla temperatura dall'umidità etsterna), per la lievitazione veloce basta coprire la coppa con della pellicola da cucina o rincuderla in una busta di plastica trattiene meglio l'umidità, stenderla molto prima di 2 ore e farla rilievitare per un'altra ora abbondante nella teglia coperta sempre con la pellicola e metterla nel forno già caldo a 220 gradi, il sale giusto è 35 grammi e va messo quasi alla fine altrimenti fa impazzire il lievito e dopo l'olio (20gr.) che serve per far amalgamare e rendere liscia e elastica la pasta, non mettere lo zucchero si colora all'esterno ma in realtà non è cotta per bene.

  • Tatjana ha scritto: domenica 04 marzo 2012

    A me la pasta con lievito di birra risulta sempre un po' acida, a che temperatura deve lievitare? E' possibile usare una parte di Manitoba? Per avere la pizza classica , bassa e croccante, devo far una sola lievitazione e poi sgonfiare la pasta e stenderla direttamente? Per avere la pizza alta tipo forno devo fare due lievitazioni di cui una in teglia e farcire e infornare?

  • luisa ha scritto: sabato 03 marzo 2012

    Help! anch'io mi son ritrovata con la pasta troppo salata... vi prego se avete qualche consiglio per rimediare scrivetelo a breve.... sta lievitando e vorrei tanto salvarla!! ho aggiunto acqua tiepida e un po' di farina, e non metterò sale negli altri ingredienti... ma temo non basterà quindi qualsiasi altro suggerimento mi salverà la vita!smiley

  • Nicola ha scritto: giovedì 01 marzo 2012

    Ho provato a fare la pasta seguendo alla lettera le indicazioni e le quantita' ma con molta delusione ho constatato che 20 g di sale sono veramente troppi. Risultato pizza immangiabile!!!!

  • Denise ha scritto: giovedì 01 marzo 2012

    Ok grazie!!! Riproverò!!!

  • Leti ha scritto: mercoledì 29 febbraio 2012

    @Denise: l'acqua deve essere tiepida e non calda, l'impasto deve lievitare in un luogo privo di correnti ma senza calore diretto o immediato x consentire la fermentazione del lievito , quindo ok forno ma spento! Riprova e vedrai che andra' meglio

  • Denise ha scritto: mercoledì 29 febbraio 2012

    Ciao Sonia, qualche giorno fa ho preparato l'impasto della pizza ma ahimè la pasta non ha lievitato tantissimo. Ho sciolto il lievito in acqua calda e successivamente ho messo l'impasto a lievitare dentro il forno pre riscaldato a 40°...Cosa posso aver sbagliato?Grazie

  • amelia ha scritto: mercoledì 29 febbraio 2012

    grazie . La pizza e' risultata veramente buona e splendida.

  • Leti ha scritto: mercoledì 29 febbraio 2012

    Perché e' sparito il mio commento visibile fino a qualche ora fa?

  • Fabio ha scritto: martedì 28 febbraio 2012

    confermo... 50 grammi sono troppi! Ho anche dei dubbi sul fatto di unire subito acqua+lievito e acqua+sale Inoltre, è sicuramente meglio prepararla il giorno precedente e farla maturare in frigorifero dopo la lievitazione

  • VALENTINA ha scritto: martedì 28 febbraio 2012

    Posso preparare l'impasto una sera e lasciarla lievitare fino alla sera dopo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 febbraio 2012

    @susi: per una pizza margherita sono sufficienti 15 min nel forno preriscaldato a 250°.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 febbraio 2012

    @Zia : ti consiglio di usare il lievito di birra.

  • ste4 ha scritto: lunedì 27 febbraio 2012

    Ciao Sonia, è possibile stendere la pasta nella teglia prima di farla lievitare? che differenza c'è nel stendere la pasta prima o dopo la lievitazione?grazie mille

  • Irene ha scritto: domenica 26 febbraio 2012

    Ma dopo quanto tempo posso aggiungere il lievito nella farina?se fò poche bolle il livito è uguale?Grazie

  • antonio ha scritto: domenica 26 febbraio 2012

    Salve! Ho provato con le dosi della ricetta ma la pizza e rimasta cruda ? Che cosa ho sbagliato?può essere un problema del forno elettrico? Grazie!

  • susi ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    quanto deve stare in forno?a che temperatura? forno preriscaldato?

  • Melissa ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    Se la pizza la devo preparare per una sola persona quanto tempo devo lasciar lievitare l'impasto?

  • Zia :) ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    Posso utilizzare anche il lievito in polvere in sostituzione di quello di birra? Ciao grazie (ATTENDO RISPOSTE DA TUTTI I FANS DI GIALLO ZAFFERANO NON SOLO DA SONIA, QUINDI SE VOLETE RISPONDETEMI)

  • fabio82 ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    50 grammi di lievito per 1 kg di farina sono troppi secondo me

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    @nadia: 15 minuti a 250°C!

  • mirto ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    vorrei sapere le dosi per 2 kg d'impasto per una buona pizza..grazie

  • Toni ha scritto: mercoledì 22 febbraio 2012

    @Davide: e se sostituisco con il lievito in grani, quanto ne metto e quanto lo lascio lievitare? Grazie

  • LEONARDO ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    GRAZIE PER LA TUA RISPOSTA,CI PROVO DI SICURO. CIAO

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    @CRISTINA: sono due cucchiaini!

  • Anna ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    Ciao Sonia. Fantastico impasto. Mi trovo benissimo e piace a tutta la famiglia, anche alla suocera. Mi ha fatto un sacco di complimenti smiley

  • ann@ ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    ma la farina deve essere la 00 o quella per panificazione

  • sudabe ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    , salve, io faccio con un quarto di lievito e lievita ugualmente tantissimo....perchè voi usate cosi tanto? cè una ragione?

  • linda ha scritto: lunedì 20 febbraio 2012

    Prima di farcire la pizza, metti a sgocciolare la mozzarella tagliata a dadini oppure potresti usare la scamorza che è di sicuro più asciutta e anche molto filante....la mia è una risposta a Leonardo

  • linda ha scritto: lunedì 20 febbraio 2012

    Prima di farcire la pizza, metti a sgocciolare la mozzarella tagliata a dadini oppure potresti usare la scamorza che è di sicuro più asciutta e anche molto filante....

  • CRISTINA ha scritto: lunedì 20 febbraio 2012

    Salve, vorrei realizzare questa ricetta, ma desidero un chiarimento. Nella video ricetta si consiglia di mettere 2 cucchiai di zucchero, mentre nella descrizione ci sono 2 cicchiaini rasi di zucchero, perchè spesso sbagliate la dose tra cucchiai e cucchiani ? mi è capitato anche in un'altra ricetta...grazie

  • nadia ha scritto: domenica 19 febbraio 2012

    qualcuno può dirmi la temperatura e i tempi di cottura? grazie!

  • Fabio ha scritto: sabato 18 febbraio 2012

    per il sale basta scioglierlo con parte dell'acqua...almeno io così non ho mai avuto problemismiley

  • Valentina ha scritto: sabato 18 febbraio 2012

    Ieri ho festeggiato il quarto compleanno di mia figlia e ho fatto la pizza usando questa ricetta perchè sapevo di non sbagliare.Bè non ne è avanzato un pezzo era davvero ottima e tutte le dosi perfette....

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 febbraio 2012

    @leonardo mezzacapo: metti le fette di mozzarella in un colino in modo da eliminare l?acqua di conservazione.

  • lina ha scritto: giovedì 16 febbraio 2012

    ciao, ho appena tirato giù la ricetta , credo di farla domenica , sarebbe la prima volta ke mi incimento ............ poi vi dico smiley

  • ANTHEL ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Mi sono fidata di tutti i commenti positivi, ho provato a dimezzare le dosi visto che eravamo solo in tre e per essere la mia prima pizza è venuta buonissima...e per piacere a mia figlia vuol dire che è proprio vero! Grazie!

  • leonardo mezzacapo ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Come si può evitare che la mozzarella cuocendo formi acqua e bagni la superficie della pizza? grazie

  • Ale ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Fatta e riuscita benissimo! Per essere la prima volta davvero un bel risultato: e' andata a ruba! Complimenti x la ricetta!!

  • CHIARA ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    BUONISSIMO QUESTO IMPASTO, GRAZIE DEBORA, GRAZIE SONIA!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    @Sara: sì!

  • Ricky ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    50 gr di lievito sono troppi,xò bisogna vedere anche la temperatura che ti circonda che è molto importante,tante volte questo quantitativo di lievito si usa per fare un'impasto veloce..io per dire uso 50 gr di lievito su 15 chili di farina per una lievitazione di 8 9 ore,cmq un consiglio vorrei dare,il sale non va mai insieme al lievito perchè lo brucia,mettetelo sempre alla fine..con questo vi saluto...Ricky il Pizzaiolo qualificato anche in una gara mondiale della pizza!!!

  • manu84 ha scritto: domenica 12 febbraio 2012

    Ciao Sonia, ieri sera ho fatto la pizza con questo impasto, buonissimaaa!! Io amo cucinare e qui ho proprio da sbizzarrirmi, ciao ciao smiley

  • paolo ha scritto: domenica 12 febbraio 2012

    assolutamente da dimezzare la dose del lievito!! 50g sono troppi l'impasto diventa uelastico impossibile da stendere!

  • Debora ha scritto: domenica 12 febbraio 2012

    Ma se dimezzo il lievito devo dimezzare anche le dosi di tutti gli altri ingredienti ?

  • primoagosto ha scritto: sabato 11 febbraio 2012

    è in forno! chissà..........ho dimezzato il lievito perchè mi sembrava esagerato.....che fame

  • arianna cabras ha scritto: sabato 11 febbraio 2012

    Io l'ho fatta oggi,ho seguito i procedimenti passo per passo,devo dire molto buona e morbida anche io l'ho fatta lievitare un'altra oretta dopo avergli dato la forma della pizza..!!

  • Sara ha scritto: sabato 11 febbraio 2012

    Si può congelare l'impasto avanzato??

  • milky ha scritto: venerdì 10 febbraio 2012

    appena fatta mezza dose, a dir poco strepitosa!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 09 febbraio 2012

    @max: dividilo dopo la lievitazione!

  • roberta ha scritto: giovedì 09 febbraio 2012

    risposta per marco...se scorri e guardi i vecchi commenti troverai i consigli di carmelo..ha scritto diverse volte e ti dico che se segui lui non sbagli..comunque lui consiglia metà farina di grano duro e metà doppio zero,io ho segiuto i suoi consigli e non ho sbagliato,era davvero buona. ciao roberta

  • Nadia ha scritto: giovedì 09 febbraio 2012

    Anche io l'ho preparata la mattina dimezzando la dose di lievito e riprendendola a metà del pomeriggio per un rimpasto veloce. Poi quando l'ho stesa sulla teglia l'ho lasciata riposare ancora un'oretta prima di aggiungere il pomodoro. Con queste dosi di farina ne escono di teglie!!! Buona, buona!

  • rose08 ha scritto: giovedì 09 febbraio 2012

    Fatta ieri sera, ottimo risultato. Dimezzando il lievito e raddoppiando il tempo di lievitazione ho ottenuto quattro pizze belle grandi e belle alte, la prossima volta con lo stesso impasto penso che ne farò cinque di dimensioni un po' più normali visto che ne abbiamo avanzata anche per stasera. Comunque impasto morbidissimo e per niente pesante, nessun problema di sete o digestione: promosso!

  • sonia ha scritto: mercoledì 08 febbraio 2012

    ciao sonia, io ho fatto la pizza ma era un malloppone forse era troppo 50 gr dilievito per 1 kg di farina?? mio marito dice che ho messo troppo lievito, la pasta no si tirava e si faceva una gran fatica a stenderla..perchè???

  • Marco ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    Ciao a tutti, chi di voi sa dirmi che tipo di farina va usata ? Grazie

  • cocchina pergolesi ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    ma se non volessimo aggiungere lo zucchero

  • SARA ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    putroppo a causa della neve a roma (sigh) l'unico supermercato vicino casa mia non aveva lievito,ma volendo a tutti i costi fare la pizza stasera ho preso la pasta con il lievito già tra gli ingredienti,ora non essendo molto esperta,mi chiedevo se devo cmq seguire passo passo la ricetta saltando solo l'aggiunta del lievito! grazie mille

  • roberta ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    grazie roberto,vedo ora la sua risposta,il sale lo avevo sciolto prima nell'acqua tiepida ed il lievito no..non era scaduto smiley

  • roberta ha scritto: lunedì 06 febbraio 2012

    smiley il mio impasto alla fine è andato a finire nella pattumiera smiley prima ho avuto anche il coraggio di provare a metterlo ugualmente in forno e....è sicuramente il modo migliore per fratturarsi i denti smiley !!!!!

  • roberto ha scritto: lunedì 06 febbraio 2012

    salve, le cause possono essere 2 due.............. 1° causa ) il sale va sempre separato dal lievito, quindi va sciolto separatamente, in acqua tiepida ((il sale uccide il lievito)) 2° causa) potrebbe essere il lievito scaduto

  • roberta ha scritto: lunedì 06 febbraio 2012

    ciao a tutti HELP ho fatto un pasticcio e confido sul fatto che ci sia in linea qualcuno di voi che possa darmi una mano....oggi alle 13 ho messo il mio impasto a lievitare dentro il forno(ovviamente spento e senza essere stato acceso prima) bene ora l ho riguardato e non ha subito nessuna benchè minima lievitazione..mmmh allora i dubbi sono tre : 1 ho mischiato il lievito con la farina ma non aveva tante bollicine in superficie.... 2 l' ho messo in un luogo che non era poi molto tiepido...ma era comunque secco e lontano da correnti d'aria (era nel vano forno come ho anticipato)... 3 con 1 kg di farina ho messo 20 gr di lievito di birra sia perchè io lo preparo al mattino per la sera e quindi la lievitazione dura anche 8/9 ore e sia perchè ogni volta che lo faccio con 50 gr la pizza ha un fortissio e insopportabile sapore di lievito...(ma poi comunque anche la volta scorsa l ho fatta con così poco lievito e l'impasto era eccezionale).... insomma non sò cosa sia successo...ORA HO MESSO L IMPASTO ACCANTO AD UNA STUFA MAH..NON è CHE COSì STò PEGGIORANDO LA SITUAZIONE??? AIUTATEMI VI PREGO ALTRIMENTI DOVRò BUTTARE TUTTO L IMPASTO... GRAZIE IN ANTICIPO....E SPERO ENTRO QUALCHE ORA IN UN VOSTRO INTERVENTO.... ROBERTA

  • Germana ha scritto: lunedì 06 febbraio 2012

    Ciao Sonia,volevo sapere se per l'impasto va bene anche la farina di granturco e inoltre quali altre ricette mi consigli con questo tipo di farina? grazie.

  • roberto ha scritto: venerdì 03 febbraio 2012

    Mi hanno detto che la pasta non va stesa con il matterello ma spianata a mano. Ci ho provato ma non è facile soprattutto se devi preparare delle teglie larghe. Che differenza fá? Ciao è vero,!!!! la vera pizza si stende con le mani, ma la lievitazione deve essere lenta e lunga, se la stendi con il matterello (( ammazzi la lievitazione )) se desideri stenderla con il matterello puoi..... se hai pazienza di aspettare che una volta messa nella teglia.... devi aspettare che inizia a gonfiare di nuovo circa un'ora, una volta gonfiata metti gli ingredienti e inforna la pizza sarà più soffice.

  • Betty ha scritto: giovedì 02 febbraio 2012

    Mi hanno detto che la pasta non va stesa con il matterello ma spianata a mano. Ci ho provato ma non è facile soprattutto se devi preparare delle teglie larghe. Che differenza fá?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 01 febbraio 2012

    @Simona: sì, anche la cottura dovrebbe essere la stessa!

  • Simona ha scritto: martedì 31 gennaio 2012

    Ciao Sonia e se dovessi usare il lievito istantaneo... Procedo in egual modo anche come cottura in forno?grazieee smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 31 gennaio 2012

    @Nadia: puoi congelarlo dopo la lievitazione, poi falla scongelare in frigo e prima di stenderla lasciala rinvenire per un'oretta a temperatura ambiente.

  • Nadia ha scritto: lunedì 30 gennaio 2012

    Ma la congelo dopo la lievitazione? quanto tempo prima la tolgo dal freezer per usarla? poi la reimpasto e la stendo?

  • nela ha scritto: sabato 28 gennaio 2012

    volevo sapere se dopo che impasto e lievitato si deve deve lavorare ancora quando lo metti sulla teglia?

  • Morena ha scritto: venerdì 27 gennaio 2012

    Ciao Sonia, ho provato ieri sera il tuo impasto ed è stato un successone...non potevo non scriverlo pubblicamente!!!!! Le tue ricette mi riescono SEMPRE perfette....grazie e continua così. BUON LAVORO Morena

  • Stefania ha scritto: giovedì 26 gennaio 2012

    Sonia ciao, io come prima volta DEVO seguire le tue porzioni altrimenti faccio un disastro (mi è già capitato) quindi volevo sapere posso conservare l'impasto rimanente? se si come e per quanto tempo? baci

  • Alice88 ha scritto: giovedì 26 gennaio 2012

    Ciao Sonia, ma la farina per la pizza non è la 0?!! io al supermercato ho visto quella con scritto x PIZZE E FOCACCE. va bene quella giusto? o tu metti la 00? grazie mille

  • max ha scritto: giovedì 26 gennaio 2012

    sarebbe la prima volta che ci provo per una promessa a mia figlia....lol.. dopo la lievitazione posso dividere l'impasto per il numero di pizze da infornare,o devo dividerlo prima della lievitazione? grazie e scusate l'ignoranza

  • pizza ha scritto: mercoledì 25 gennaio 2012

    ciao sonia,noi siamo in tre a casa,quindi diminuiro' le dosi...posso stendere le pagnottelle di pasta su carta forno?e che cottura devono avere?e per quanto tempo?

  • yoy ha scritto: martedì 24 gennaio 2012

    Ciao, vorrei provare a fare la pizza con la farina di tipo uno perché mi piace il suo sapore "rustico".. Come devo comportarmi però con gli altri ingredienti?? Il lievito non e' troppo due cubetti per un Kg di farina?? E i tempi di lievitazione sono gli stessi?? Io dovrei fare l'impasto domani mattina per mangiarla poi domani sera... Una volta avevo provato a farla a lievitazione naturale x 48 ore ma quando ho tirato fuori la ciotola dal forno puzzava di alcool ed e' andata dritta dritta nella spazzatura...siccome poi domani sera ho degli amici a cena nn vorrei farli trovare senza cenasmileysmileysmiley mi fai sapere??? Grazie...

  • Stefania ha scritto: domenica 22 gennaio 2012

    Ricetta strepitosa! è venuta perfetta, anche se ho utilizzato il lievito in polvere invece che quello in cubetto; ho impastato il tutto nella planetaria ed è stato sufficiente 30' di lievitazione!

  • lorenz ha scritto: sabato 21 gennaio 2012

    Per avere la cottura migliore, quale posizione e programma devo usare? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 20 gennaio 2012

    @Nimiael: certo!

  • emanuele ha scritto: giovedì 19 gennaio 2012

    Con questa ricetta la pizza viene davvero buonissima in forno, io uso la funzione ventilato nel ripiano piu' basso del forno a 250 gradi per circa 8 minuti!!!!!

  • Nimiael ha scritto: giovedì 19 gennaio 2012

    Grazie sonia, alla fine l'ho fatta al piatto...che buona!!! Ma volendo, l'impasto, lo posso anche congelare avvolto in pellicola? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 gennaio 2012

    @Grell.S.: puoi provare usando metà dose di farina 00 e metà di farina manitoba.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 gennaio 2012

    @Aidoru: sì dopo la lievitazione.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 gennaio 2012

    @Nimiael: puoi cuocerla come preferisci!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 gennaio 2012

    @Nimiael: puoi conservalo in frigorifero per un paio di giorni!

  • Nimiael ha scritto: lunedì 16 gennaio 2012

    Ho preparato la pizza ed è ottima!!! Che dire...finalmente un impasto ottimo!!! La ricetta è perfetta!!! Solo vorrei sapere una cosa Sonia: per quanto tempo lo posso tenere questo impasto? A me è avanzato e non so proprio come conservarlo e per quanto tempo...Lo posso congelare? Oppure tenerlo in frigo? L'ho tenuto per un giorno in una bacinella coperto con la pellicola e in casa saranno circa 18/19°. Attendo una tua risposta e di nuovo grazie per le tue favolose ricette!! Ho fatto anche la panna cotta al cocco: ho fatto un figurone!!! smiley

  • Grell.S. ha scritto: domenica 15 gennaio 2012

    Ho preparato l'impasto per ieri sera visto che avevo amici a cena, la pizza è stata un successo! Ho però una curiosità: al posto della farina di grano tenero OO, è possibile usare la farina manitoba?? C'è qualche differenza a livello di consistenza dell'impasto finale?? Grazie mille =)

  • Nimiael ha scritto: venerdì 13 gennaio 2012

    Ma poi va cotta tonda o nella teglia tipo pizza al taglio? So che varia l'impasto per il tipo di pizza che si fa. Grazie!

  • Cri ha scritto: mercoledì 11 gennaio 2012

    Ciao Sonia, le tue ricette sono strepitose! ho preparato la focaccia genovese seguendo la tua ricetta con la farina di manitoba ed è uscita una bontà; per questo volevo chiederti se nella preparazione della pasta per la pizza posso utilizzare la farina d manitoba oltre alla farina normale? se sì, in che quantità?

  • aidan ha scritto: lunedì 09 gennaio 2012

    grazie mille! ma poi la metto in frigo o la lascio fuori? graziea ancora!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 08 gennaio 2012

    @renato: circa 10 minuti!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 08 gennaio 2012

    @nadia: dimezza la dose di lievito!

  • larisa ha scritto: venerdì 06 gennaio 2012

    Salve a tutti!! voglio dire che ho provato la ricetta stasera e mi e venuta benissimo... e super gustosasmileyho fatto pizza con tonno,cipolla e olive.. grazie GIALLO ZAFFERANO!!!

  • nadia ha scritto: venerdì 06 gennaio 2012

    Help: se preparo la pasta della pizza la mattina intorno alle 10.30 per la sera alle otto circa quanto lievito metto? Poi procedo nello stesso modo? Grazie mille!

  • renato ha scritto: venerdì 06 gennaio 2012

    ma quanto deve durare la lavorazione dell'impasto? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2012

    @Francesca: sì si può fare un mix con le due farine!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2012

    @dido: forse hai aggiunto troppa acqua per questo tipo di farina!

  • luigi ha scritto: lunedì 02 gennaio 2012

    ottimo x casa detto da un pizzaiolo

  • simone ha scritto: domenica 01 gennaio 2012

    io la pasta per la pizza la lascio lievitare più di 12 ore, perchè così non mi lievita poi nella pancia e non devo bere fiumi d'acqua... troppe pizzerie fanno la pazza poco lievitata e poi ci lievita tutta notte nella nostra pancia... però se volete mangiare il lievito non lievitato...infornate pure dopo poche ore. la ricetta è corretta, ottima, solo i tempi dilievitazione fanno rabbrividire. troppo brevi.

  • Patrizia ha scritto: domenica 01 gennaio 2012

    Davvero ottimo impasto!Ho usato 500 gr di acqua minerale ,1 dado e 1/2 di lievito,olio ed 1 kg di farina e l'ho lasciato lievitare circa 5 ore,le pizzette sono venute perfette!!!!Finalmente ho trovato l'impasto giusto!Grazie!!!

  • Davide ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2011

    Correggo alcune cose: MAI e poi MAI il sale insieme al lievito, potete metterlo anche a impasto completato, verso la fine poi impastate ancora per amalgamerlo nell'impasto. Un cubetto di lievito strabasta e avanza (anche perchè vi ritroverete poi un'impasto che sa di lievito) il tempo di lievitazione dipende da vari fattori comunque 3 ore saranno sufficenti lasciarlo di più incomincerebbe a seccarsi ed a quel punto conviene coprirlo con una pellicola. PS: sono un pizzaiolo Saluti a tutti

  • sinina ha scritto: martedì 27 dicembre 2011

    è molto utile!!!! e neanche difficile da fare, grazie mille per le ricette!!!

  • Monica ha scritto: sabato 24 dicembre 2011

    una domanda, se sostituisco il lievito con la pasta madre, che proporzioni devo usare?

  • Aidoru ha scritto: martedì 20 dicembre 2011

    impasto perfetto, provato 2 volte ed entrambe è lievitato benissimo e la pizza è venuta perfetta ^^ una domanda... per conservare l'impasto per almeno un paio di giorni posso surgelarlo? e se si, devo farlo prima o dopo che ha lievitato??

  • Gisella ha scritto: domenica 18 dicembre 2011

    Ottimi consigli per un impasto formidabile

  • dido ha scritto: sabato 17 dicembre 2011

    ho provato oggi con 1kg di farina integrale ma l'impasto mi rimane appicicato alle mani pur rispettando le vostredosi di ingredienti; ora l'ho messa a lievitare con un cannovaccio come posso rimediare?devo buttare via tutto?

  • Francesca ha scritto: venerdì 16 dicembre 2011

    Ciao Sonia. Ancora una volta grazie per l'ottima ricetta! Una domanda: l'impasto, una volta cotto, è venuto un po' "biscottato": è possibile mescolare mezzo chilo di farina 00 e mezzo di manitoba? Grazie ancora e buona giornata.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 05 dicembre 2011

    @Laura: se non utilizzi subito la pasta questa continuerà a lievitare!

  • Federica ha scritto: sabato 03 dicembre 2011

    Applicazione molto utile, ricette buone e gustose, ma soprattutto spiegate bene

  • nicoletta ha scritto: sabato 03 dicembre 2011

    Per mia esperienza ..con 1 kg di farina 10-max 15 gr di lievito! Il lievito lo si mette con acqua e solo un cucchiaino di zucchero, ne basta poco per attivarlo.

  • Laura ha scritto: sabato 03 dicembre 2011

    molto più che perfetta!!! ma ho una domanda. . .una volta lievitata dopo quanto tempo massimo la devo usare? possono passare alcune ore? grazie e complimenti!!!

  • ste4 ha scritto: mercoledì 16 novembre 2011

    ciao Sonia volevo farti una domanda per quanto riguarda il lievto. ho trovato il lievito di birra in bustina per il pane e il lievito in bustina per pizza e focaccia...ma quale devo usare?che differenza c'è. io di solito uso il pezzo di lievit di birra intero. quale devo usare per un risultao migliore?

  • Florence ha scritto: domenica 13 novembre 2011

    Sono molto soddisfatta ! Lievitazione perfetta e sapore niente male...da quando utilizzo questa ricetta faccio la pizza molto volentieri !

  • miriam ha scritto: lunedì 07 novembre 2011

    con questa ricetta a me esce molto buona la pizza ma devo aggiungere sempre un pò di farina in più e l'olio lo aggiungo sempre alla fine e ne metto un pochetto!!! un consiglio invece di mettere il lievito normale mettete una bustina di lievito pan degli angeli mastro fornaio. Per un kilo di farina io metto solo una bustina anche se sulla scatola ne sono consigliate due ma l'impasto diventa troppo pesante. provate sarà buonissima!

  • baiocchi ha scritto: domenica 06 novembre 2011

    Il risultato di questa ricetta è di una pizza immangiabile, una mappazzona, FORSE c'è troppo lievito........ te la mangi te boiadè

  • Bruna ha scritto: mercoledì 02 novembre 2011

    Ciao giacche e Carmelo,grazie per avermi risposto anche voi!!! Dunque,il forno era ventilato,si',e il pomodoro l'ho messo all'inizio.ma credo che il problema sia,essenzialmente,la pratica! smiley ora che l'impasto non e' piu' un problema,grazie a gz,credo che dovro' solo farla..e rifarla....e rifarla.... smiley e ingrassare! Grazie ancora ragazzi!

  • massimo ha scritto: mercoledì 02 novembre 2011

    Non ci siamo troppo lievito troppo sale e zucchero poco olio. Piccola premessa le dosi si riferiscono sempre all'acqua e non alla farina. Detto questo annotate la ricetta della pizza in teglia alla romana: Acqua 1 lt./ farina kg. 1,6-1,8 dipende dalla qualità/ olio di semi 200gr/ sale 40gr./ zucchero 10gr./ lievito 12/14 gr. Ecco la dose classica mi raccomando usate farina di ottima qualità 300 w 50/60 p/l buona pizza a tutti. Massimo

  • duccio ha scritto: lunedì 31 ottobre 2011

    molto utile, ma senza camera di lievitazione (professionale o anche un forno statico a bassissima temperatura 37°) non viene bene nulla

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 27 ottobre 2011

    @cristina: si tratta di due cucchiaini rasi (o un cucchiaino pieno), c'è un refuso nella videoricetta!

  • cristina ha scritto: giovedì 27 ottobre 2011

    salve, nella descrizione della ricetta base per la pizza c'è scritto 2 cucchiaini di zucchero, mentre nella video ricetta si consiglia di mettere 2 cucchiai di zucchero. qual'è la dose giusta? grazie.

  • Carmelo ha scritto: mercoledì 26 ottobre 2011

    Dipende dagli ingredienti. Di base la pizza va infornata con il pomodoro messo. Poi appena la pasta è quasi cotta aggiungo il formaggio. Se devi mettere prosciutto (cotto o crudo) lo metti sempre quando metti il formaggio, altrimenti si secca. Se però devi mettere funghi freschi, allora li metti sopra il pomodoro, visto che devono cucinare. E' ovvio che se metti la pizza in forno senza pomodoro, la pasta ti diventa troppo croccante. Non va fatto!

  • Giacche ha scritto: mercoledì 26 ottobre 2011

    @Bruna: ciao Bruna!da quando ho provato l'impasto per la pizza con la ricetta di Giallo Zafferano faccio sempre e solo questo (anche per panini e schiacciatine!)io la cuocio come hai fatto tu: prima solo la base e poi la condisco e la rimetto in forno per completere la cottura!sempre venuta cotta a puntino e pensa che io di solito la stendo bassa bassa anche se conquesta ricetta ho provato anche a farla più alta ed è comunque venuta buonissima!Magari il problema è il forno!...Forse l'hai messo ventilato??

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    @Erica: metti l'impasto in frigo e rimpastalo prima di stenderlo per la pizza!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    @Bruna: noi la condiamo prima di infornarla, ecco la ricetta: Pizza Margherita

  • Bruna ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    Ciao!ieri ho fatto la pizza e finalmente mi e' venuto un impasto bellissimo dall'inizio alla fine e che fortunatamente non aveva sapore di lievito di birra (che e' sempre stata una caratteristica dei miei impasti,non so come mai!).comunque ora vorrei sapere una cosa da te,Sonia,ma anche da tutti gli amici di gz:io ho fatto cuocere prima la pasta per evitare che rimanesse crudasotto,e poi ho messo gli altri ingredienti.ma facendo cosi' e' venuta davvero un po' troppo croccante.voi come la fate?la mettete in forno gia' condita di tutto punto,oppurecome? Grazie a chi vorra' rispondermi! smiley

  • Erica ha scritto: venerdì 21 ottobre 2011

    volevo provare a fare i mini calzoni però in giornata sarò fuori casa...se preparo la pasta la sera prima per la cena del giorno dopo o la mattina del giorno per la sera è un problema? c'è un modo per conservarla?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 14 ottobre 2011

    @Danya: Sì, rimpastala e falla lievitare nuovamente per un paio di ore!

  • Danya ha scritto: giovedì 13 ottobre 2011

    fatta questa ricetta tantissime volte...mi hai rovinata:mio marito preferisce questa a quella comprata!! AVEVO CONGELATO LA PASTA RIMASTA E LA VOGLIO UTILIZZARE STASERA. DOPO AVERLA TOLTA DAL FRIZER E FATTA SCONGELARE ,LA DEVO RIMPASTARE CON FARINA VISTO CHE 1 PO' UMIDA E METTERE DI NUOVO A LIEVITARE? RISPONDIMI TE NE PREGO,STA PASTA ASPETTA A TE!!! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 13 ottobre 2011

    @Selina: la proporzione con questo tipo di lievito dovrebbe corrispondere a 20 grammi!

  • Selina ha scritto: giovedì 13 ottobre 2011

    Cioa Volevo un informazione!! Mi trovo in Inghilterra e vorrei fare la focacccia. Purtroppo non riesco a trovare il lievito fresco,sono riuscita a trovare solo quello in granuli.Ora non riesco a capire le dosi!! Potreste darmi una Mano?..

  • carmelo ha scritto: mercoledì 12 ottobre 2011

    è normale. Quando la stendi sulla teglia e metti il condimento, lasciala riposare un altro po. Ricordati che il freddo blocca la lievitazione, ma non penso sia il tuo problema visto che l'mpasto gonfia

  • Anny07 ha scritto: domenica 09 ottobre 2011

    La ricetta è squisita smiley E uscita benix smiley !11

  • giorge ha scritto: domenica 09 ottobre 2011

    ciao ragazze se volete un consiglio quando stendete la pasta nella teglia lasciatela riposare altri20 minuti si tornera a gonfiare e alora potrete guarnirla e infornarla subito ciao

  • Luna! ha scritto: martedì 04 ottobre 2011

    @Giulia mi spiace solo di non poterti dare dosi precise...

  • Giulia ha scritto: martedì 04 ottobre 2011

    grazie!! ci proverò sicuramente!!!

  • Luna! ha scritto: martedì 04 ottobre 2011

    @Giulia smiley Che il sito sia affidabilissimo è fuor di dubbio! Per scrupolo: magari ti è capitato di fare la pizza in giorni particolarmente umidi? So che l'umidità influisce negativamente sulla riuscita della lievitazione... Altre opzioni non mi vengono in mente! Però hai ragione, se la pasta non è elastica non si stende bene nè con le mani nè col mattarello...fermo restando che sia normale che appena si maneggia la pasta lievitata un po' perda il suo volume! Io purtroppo non so darti le dosi perchè ormai la faccio a occhio, però io faccio la pasta per la pizza usando farina, 2 cubetti di lievito di birra che briciolo tra le mani e metto sopra la fontana di farina, una presa generosa di sale, un filo d'olio e tanto latte (invece che acqua) quanto basta per fare l'impasto...quindi ne metto un po' per volta e via via mi regolo. Se per curiosità vuoi provare, appena la faccio provo a segnarmi le dosi e te le scrivo...ormai ne hai provate tante, una più male non ti fa! smiley

  • Giulia ha scritto: martedì 04 ottobre 2011

    sinceramente il risultato finale è anche buono!! Non ha per nulla un cattivo sapore, anzi! Però si sgonfia di parecchio secondo me... anche se non avevo idea che un po' dovesse sgonfiarsi in ogni caso, quindi forse il mio parecchio è in realtà una cosa normale! Ma il fatto che secondo me non lieviti è avvalorato anche dal fatto che è davvero difficile stendere la pasta!! Proprio come se non fosse lievitata, è "stressata" (credo che si dica così!!). Anch'io ho provato molte ricette, ma ho riscontrato sempre lo stesso problema!! E sono rimasta davvero delusa quando è successo anche con questa ricetta, perchè lo trovo un sito molto affidabile!

  • daniella ha scritto: martedì 04 ottobre 2011

    Se posso dire, l'eco è terribile, dovreste riempire di più la stanza per eliminarlo!

  • Luna! ha scritto: lunedì 03 ottobre 2011

    @Giulia: ciao! ti premetto che io, quando faccio la pizza, faccio un'altra ricetta...per cui ignoro eventuali differenze di riuscita...ma per quanto riguarda il tuo problema:di quanto ti si sgonfia l'impasto?! Perchè che si sgonfi leggermente appena lo si tocchi è normale...ma questo non vuol dire che non sia lievitata bene! Quando la cucini com'è il risultato?! E' mangiabile oppure sembra collosa...cruda...?! Se non hai riscontrato questi problemi direi che comunque il risultato è positivo! smiley

  • giulia ha scritto: lunedì 03 ottobre 2011

    Ho provato a fare la pasta per la pizza ormai 5-6 volte, e ad ogni tentativo sempre lo stesso problema: sembra lievitata, ed invece appena la tocchi si sgonfia!!! Ma com'è possibile?!?!?

  • fronzello ha scritto: sabato 01 ottobre 2011

    ho provato anchio e ho seguito la ricetta alla lettera e tirandola fine per la pizza e lasciandola piu alta per la schiacciata è venuta buonissima però anche secondo me 50gr.di lievito mi sembrano troppi la prossima volta provo con 25gr. poi vi fò sapere ciao

  • miky 01 ha scritto: sabato 01 ottobre 2011

    salve a tutti io provo che questa ricetta della pizza e esageratamente scomposta sia di sale che di lievito! provate un po questa ricetta, 500g farina 2.5 g di lievito.15 g di sale mezzo dl di olio extra vergine oliva 15 g zucchero e 270g di acqua freddissima mescolate tutto insieme senza scaldare molto la pasta , ha bisogno di 2,30 ore per la lievitazione in ambiente a 20 C° mi raggomando non esagerate con il pomodoro e la mozzarella perche potrebbero rendere la pasta piu umida e quindi renderla piu pesante se provate fatemi sapere!

  • Giacche ha scritto: mercoledì 28 settembre 2011

    Ciao Laura! se accetti un consiglio prova questa ricetta GZ! Anch'io faccio la pizza da tanti anni, seguendo altre "dosi" e senza zucchero (né sale tra l'altro)e sinceramente è sempre venuta perfetta anche la mia! Ma dato che io ho provato anche la ricetta GZ posso dirti che è validissima e la pizza è venuta perfetta comunque! Anzi sinceramente anche meglio...più leggera!...Vale la pena provarla!Ciaooooo!

  • Laura ha scritto: mercoledì 28 settembre 2011

    Ciao io preparo spesso la pizza a casa con la stessa dose di farina ma con un solo cubetto di lievito; Inoltre non aggiungo lo zucchero e quindi utilizzo solo 20 grammi di sale e viene perfetta!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 26 settembre 2011

    @gloria: va bene, però diminuisci la dose di lievito

  • gloria ha scritto: domenica 25 settembre 2011

    Ciao...sono troppe 24 ore di lievitazione? cioè ipastare la sera e cucinarla la sera dopo?

  • Marisa ha scritto: venerdì 16 settembre 2011

    Ottimo impasto, giallo zafferano non si smentisce mai e anch'io sono riuscita a fare la pizza!

  • Giacche ha scritto: mercoledì 14 settembre 2011

    Anche io ho voluto provare (per cambiare)questa ricetta di Pasta per la pizza e l'ho seguita alla lettera è venuta benissimo leggera e cotta bene! La ricetta che faccio di solitoeffettivamente prevede 25 gr. per 1 kg di farina ma devo ammettere che è valsa la pena dare fiducia a questa ricetta GZ (come è già capitato altre volte sinceramente!)

  • Carmelo ha scritto: martedì 13 settembre 2011

    Ti posso assicurare che 50 grammi di lievito sono troppi. Per 1 kg di farina si usa 25 grammi di lievito e quando fa caldo, come nel periodo estivo, se ne usa ancora meno e la pizza ti lievita in 30 minuti!

  • Alexandre ha scritto: martedì 13 settembre 2011

    La prima volta che ho provato a fare una pizza... ed è venuta davvero ECCELLENTE! Piccolo appunto, ho usato 500g di Farina "00" e 500g di Manitoba... I 50g di lievito non sono assolutamente esagerati! Seguite la ricetta con fede, non ve ne pentirete!

  • elisa ha scritto: venerdì 09 settembre 2011

    e moltp buonaaaaaaaaaaaaaaaa

  • Giulia ha scritto: martedì 06 settembre 2011

    allora seguirò il tuo consiglio.. metterò metà cubetto di lievito.. poi farò sapere come viene =o) speriamo bene!!!

  • TaTaC ha scritto: giovedì 01 settembre 2011

    50 gr di lievito mi sembrano una pazzia. Capisco che le dosi cambiano in base alla stagione (per via della temperatura ambientale) sia per il tempo di lievitazione. Io mi regolo così: se impasto la mattina per la sera non supero i 10g di liveto per 1kg di farina 600 ml di acqua. Se impasto e dopo 3/2 ore inforno allora posso arrivare a 25g di livito (cubetto intero). Antonio Esposito di "piacere pizza" su AliceTv da come dosi 5g di lievito 1L di acqua e 1,7kg di farina con lievitazione 6/8 ore.

  • Giulia ha scritto: sabato 27 agosto 2011

    ma se lascio lievitare l'impasto per una notte quanto lievito devo mettere?

  • sabrina ha scritto: sabato 27 agosto 2011

    buonissimaaaaaaaaaaaa....mi è venuta troppo buona...diorei ke buona come questa nn mi era mai venuta!!! grazie baciii

  • Chiara ha scritto: venerdì 26 agosto 2011

    Ho provato a fare la pizza ed è venuta buonissima! Una sola domanda: volendo preparare la pasta per la pizza un giorno, e poi utilizzarla il giorno dopo, è possibile? Va conservata sempre in frigorifero?

  • EleonorA ha scritto: sabato 20 agosto 2011

    Io ho seguito le tue indicazioni ma è passata un ora e ancora non cresce come mai?????

  • Giorgia ha scritto: sabato 13 agosto 2011

    Ma davvero ci vuole l'olio per la pasta della pizza?? Io non ho mai visto nessun pizzaiolo usarlo!

  • luigi ha scritto: giovedì 11 agosto 2011

    prendi una planetaria, anche la più semplice. vedrai come cambiano i risultati in cucina e che soddisfazione.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 agosto 2011

    @lidia: non demordere!!!!!!! dimmi dove trovi difficoltà, cercherò di aiutarti!

  • lidia ha scritto: lunedì 08 agosto 2011

    NON CE NIENTE DA FARE!!!!!! sono proprio triste ho fatto tutto come detto ma è venuta una vera schifezza!!!! non sono riuscite nemmeno a stenderla...sono l'unica donna al mondo a cui la pizza non viene...e si che nelle alttre cose me la cavo..ci rinuncio

  • Carmelo ha scritto: venerdì 05 agosto 2011

    alessio perdonami ma quello che dici tu è abbastanza sbagliato, in quanto, il sale è in base alla quantità di acqua che si usa per impastare. Le proporzioni sono 45 gr di sale per 1 litro di acqua. Questo perchè, se fai la semplice pizza aperta, dove usi più acqua, quello che dici tu potrebbe pure andare bene, ma se hai necessità di fare la pizza chiusa e quindi di avere un impasto con meno acqua per poterlo stendere, allora mettendo il sale che dici tu, ti verrà la pizza troppo salata. Mentre per il lievito puoi fare la proporzione con la farina. In genere si usano 25gr di lievito per 1 kg, ma se si ha più tempo, come hai già detto, se ne può usare meno. Ancora mi stupisco come sonia possa consigliare 50 gr di lievito per 1 kg di farina!

  • alessio ha scritto: mercoledì 03 agosto 2011

    le proporzioni giuste sono 25 g di sale e 15 di zucchero x 1 kg di farina il lievito in base a quanto tempo abbiamo a disposizione se impastiamo la matt x la sera bastano 10 g x1 kg di farina e la pizza sara molto digeribile

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 agosto 2011

    @marzia: strano che ti sia venuta bene ma non era buona. Se il volume della pasta è raddoppiato vuol dire che la pizza è lievitata. Se poi non digerisci bene il lievito di birra mantieni le dosi della ricetta ma dimezza il lievito e fai lievitare per il doppio del tempo indicato!

  • eleonora ha scritto: lunedì 01 agosto 2011

    ottima!!!!! ho fatto un figurone!!!! smiley

  • Carmelo ha scritto: giovedì 14 luglio 2011

    Sicuramente la pizza non ha lievitato bene. Regola principale (che nel video non dice): il lievito non deve mai andare in contatto diretto con il sale. Fai così Prendi una bottiglia di acqua da 1 lt e metti dentro 45 gr di sale (nella pizza ci vogliono 15 gr di sale ogni 400 grammi di farina). In questo modo hai l'acqua della pizza salata al punto giusto, così se metti più acqua, sei sicura che il sale è quello giusto. Sciogli il lievito con l'acqua salata (in questo caso il sale non ha contatto diretto con il lievito, ma tramite acqua) e poi aggiungi poco a poco la farina. Vai avanti con farina e acqua fino ad ottenere la morbidezza giusta. Ricorda anche che per la pizza aperta (messe nella teglia e non margherite) la pazza deve essere molto molle (ti si attaccherà nelle mani, quindi metti un po di farina nelle mani). Una volta lavorata, metti un po di farina sopra e la copri. Se invece, devi fare pizze chiuse (ripiene) la pasta non deve essere troppo molle perchè devi poterla stendere.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 14 luglio 2011

    @Francy: con 1 kg di farina riesci a ricavare 4 pizze con delle teglie da 30 cm di diametro.

  • Francy ha scritto: mercoledì 13 luglio 2011

    Per fare 4 teglie di pizza quanta farina ci vuole?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 12 luglio 2011

    @dana elyo: guarda la ricetta della passata di pomodoro e della pizza margherita in inglese: -passata di pomodoro http://www.youtube.com/watch?v=68ECJUfJgHU -pizza margherita http://www.youtube.com/watch?v=G-TmVtU1Fx8

  • dana elyo ha scritto: sabato 09 luglio 2011

    Ciao ho sciato vostro sito molto interessante che mi interessa la ricetta della pizza sauce regolari. Grazie

  • Carmelo ha scritto: mercoledì 29 giugno 2011

    Per 1 Kg di farina ci vogliono 25 grammi di lievito, indipendentemente dalla quantità di acqua. Se si hanno anche 7 ore per la lievitazione, se ne può mettere anche meno

  • Lorenzo ha scritto: venerdì 17 giugno 2011

    Per le dosi e le modalità concordo pienamente con Massimiliano, 50gr. di lievito per un kg. di farina vuol dire che nello stomaco ti continuerà a lievitare e di conseguenza berrai litri e litri d'acqua per la sete. in più l'impasto avrà il sapore di lievito. Per ogni litro di acqua ci vogliono 50 grammi di sale, 5 grammi di lievito e 1,8 kg di farina.

  • marzia ha scritto: venerdì 03 giugno 2011

    Ciao Sonia, martedi sera ho fatto l'impasto della pizza. L'ho lasciata lievitare all'incirca un'ora e mezzo. L'aspetto era fantastico ma al palato non era altrettanto. Non era lievitata bene. Come mai? la dovevo lasciare a lievitare piu'tempo??? L'ho cotta nella pizza espressa che ho acquistato da poco. Può essere dipeso da quello? anche se non credo perche' e' fatta apposta. Era la prima volta che facevo la pizza, questo e' da dire. Forse ho bisogno di un pò di pratica. Cmq ho mangiato tre fettine e sono andata a letto con lo stomaco gonfissimo. Poveri ospiti!!!

  • colomba ha scritto: giovedì 02 giugno 2011

    questa pizza posso cuocerla anche nel forno ventilato? O qualche altro metodo per farla venire morbita please una risposta

  • Marianna ha scritto: giovedì 02 giugno 2011

    L'ho provata per un picnic....perfetta!

  • giovanna ha scritto: giovedì 19 maggio 2011

    fatta!!!buonissima!!!!!!!grazie 1000!!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 maggio 2011

    @mimma: si utilizza un bicchiere d'acqua per sciogliere lievito e zucchero e un altro bicchiere d'acqua per il sale!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 maggio 2011

    @maurè: puoi mescolare le due farine con una proporzione di 50 a 50.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 maggio 2011

    @chiaraPT: fai semplicemente delle pizzette più alte!

  • mimma ha scritto: mercoledì 18 maggio 2011

    l acqua viene utilizzata la stessa x sciogliere il lievito e x il sale ?grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 maggio 2011

    @sembrafacile: guarda la ricetta della pizza margherita, ecco il link http://ricette.giallozafferano.it/Pizza-Margherita.html

  • Angela ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    salve, vorrei sapere se per questa ricetta si usa solo la farina tipo 00, grazie

  • Carmelo ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    il forno più caldo è meglio è. Io lo metto a 240, lo fai riscaldare e poi inforni. Il tempo di cottura varia. Dopo 5-7 min controlla, alzando con una forchetta la pizza, il fondo, se vedi che è dorata, metti il formaggio, lo fai fondere ed è pronta. Quando stendi la pizza sulla teglia e metti il pomodoro, poi puntecchiala con la forchetta, lasciala stare 5 min stesa che lui lievita un altro poco e poi infornala.

  • Sembrafacile ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    Sembra che vada tutto a meraviglia per voi. Io che non so fare la pizza mi ritrovo con questa palletta e mi domando e adesso? A che temperatura deve essere il forno? Quanto tempo dovrebbe cuocere? Come si inforna? Aiuto!!

  • Carmelo ha scritto: lunedì 09 maggio 2011

    Si, la pasta della pizza si può congelare. Per utilizzarla devi scongelarla mettendola nel frigorifero la sera prima e poi stendendola come se fosse appena preparata. Non occorre farla ancora lievitare. La consistenza ed il sapore finale non sono come se fosse appena preparata, ma si mantiene comunque buona. Io comunque, ti consiglio di prepararla e congelarla già pronta

  • alessandra ha scritto: domenica 08 maggio 2011

    ciao..... un informazione! la pasta per la pizza è possibile congerarla e riutirizzarla???

  • giusy ha scritto: sabato 07 maggio 2011

    è stata la mia prima volta ed è venuta buonissima! grazie a giallo zafferano!

  • Carmelo ha scritto: martedì 03 maggio 2011

    come già detto, usa 25 gr di lievito per kg. Se vuoi al posto dell'acqua puoi mettere il latte (o anche acqua + latte) otterrai una pizza più morbida (io lo uso spesso il latte). Anche un cucchiaio di olio per ogni 150 gr di farina. Per la lievitazione ti consiglio, una volta lavorata la pasta, di lasciarla dentro un recipiente e coprirla con un panno di lana. In questo modo, il calore, aiuterà la lievitazione smiley

  • dany-57 ha scritto: martedì 03 maggio 2011

    ..Grazie Carmelo! smiley

  • claudia ha scritto: martedì 03 maggio 2011

    ciao a tutti mi piacciono molto le vs. ricette, da pochi giorni ho scoperto di essere celiaca mi daresti qualche dritta, posso ottenere qualche buon pranzetto anche con le ns. farine esempio la pizza. GRAZIE DI TUTTO ALLA PROSSIMA

  • Carmelo ha scritto: lunedì 02 maggio 2011

    L'impasto per le pizze ripiene è lo stesso, devi mettere meno acqua perchè la pasta devi poterla stenderla con il mattarello. Non ti so dire di preciso la quantità di acqua, comunque devi metterne di meno e man mano che la lavori se ti viene troppo molle, aggiungi farina. Ti raccomando, non farla troppo dura, basta che puoi stenderla. smiley

  • dany-57 ha scritto: lunedì 02 maggio 2011

    @ Carmelo grazie x tutte le "dritte"...mi diresti come si fa l'impasto x le pizze ripiene? Grazie smiley

  • Giulsss ha scritto: lunedì 02 maggio 2011

    Ho seguito questa ricetta alla lettera, e il risultato è stato davvero soddisfacente! Ho tirato la pizza abb. sottile e comunque è venuta morbida e non secca, buonissima! Ho usato la farina 00 apposta per pizza, e 2 cubetti di lievito, facendo lievitare 1 ora e mezza circa....So che molte ricette indicano di usare meno lievito, ma il risultato di consistenza con questa ricetta è ottimo. Addirittura le pizze che ho infornato per ultime e che quindi sono rimaste piu' tempo stese hanno anche lievitato ancora un po' e sono uscite ancora meglio come consistenza della pasta. Giusta anche la quantità di sale. Grazie della ricetta! smiley

  • maurè ha scritto: sabato 30 aprile 2011

    Che tipo di farina si deve usare? la "00" , la"0" o la Manitoba? E se si possono mischiare per es. Manitoba con la "00" ...Ha! scusate, mi sapreste dire se Debora nel video è single? ...Quant' è caruccia!! Un saluto da maurè

  • Carmelo ha scritto: mercoledì 27 aprile 2011

    Le pizzerie mettono meno lievito e la impastano molto tempo prima anche per un discorso di comodità. Tu che la fai in casa devi usare 25 gr di lievito per ogni kg di farina (grano duro o grano duro + 00 o se vuoi anche grano duro + manitoba) e la lasci lievitare un paio di ore. 50 gr di lievito sono troppi

  • chiaraPT ha scritto: mercoledì 27 aprile 2011

    Salve. Vorrei preparare delle piccole pizzette per una festa. Vorrei avere dei consigli per ottenere delle pizzette piú morbide possibili. Ho fatto una prova ma il risultato non é stato quello desiderato! Dovrei modificare la quantitá di lievito? Allungare il tempo di lievitazione? Aggiungere piú olio o del latte all'impasto?Utilizzare un altro tipo di farina oltre alla 00? Grazie mille!

  • marika ha scritto: sabato 23 aprile 2011

    ho dimenticato lo zucchero nell'impasto è grave? pultroppo me ne sono accorta quando ormai l'ho messa a lievitare.... verrà uno schifo'? so che lo zucchero aiuta la lievitazione. non so se puòrispondermi subito grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 19 aprile 2011

    @annabel Lee: non esiste un modo giusto o sbagliato, sono modi diversi di far lievitare l'impasto che dipendo dal tipo e dalla quantità di lievito usato e anche dalla farina.

  • Carmelo ha scritto: martedì 19 aprile 2011

    Do alcuni consigli e alcune risposte su domande che ho appena letto. 1- 50gr di lievito per 1kg di pizza sono tanti se non vi serve farla lievitare subito (se avete 3 ore, potete mettere 25gr di lievito per kg) 2-La pizza di base va fatta con la farina di grano duro, però io mischio sempre un po di farina 00. 3- Se volete potete aggiungere la farina di manitoba, viene buona la pizza però io non la preferisco. 4-La pizza DEVE lievitare in un luogo tiepido (ho letto il freego ed è sbagliatissimo perchè blocca la lievitazione il freddo). 5-Risposta alla persona a cui non lievita la pizza: Quando impasti invece che farlo a mano, puoi usare tipo un cucchiaio all'iniio e lavorare la pasta con esso. La pasta della classica pizza aperta (perchè per quelle ripiene tipo calzoni è diversa) deve essere molto molle. Appena finisci di lavorarla, lasciala nel recipiente dove l'hai lavorata e copri il recipiente con la pellicola da cucina e poi metti qualcosa di lana sopra che fa calore e aiuta la lievitazione. Se avete domande chiedete pure smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 19 aprile 2011

    @lucia: usa pure la farina 00

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 19 aprile 2011

    @lucia: usa pure la farina 00

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 14 aprile 2011

    @viviana: utilizza pure la farina 00, 20 grammi di sale corrispondono a tre cucchiaini abbondanti di sale.

  • Annabel Lee ha scritto: giovedì 14 aprile 2011

    Cara Sonia, da tanto che volevo farti una domanda riguardo a pasta per la pizza. Qui, in usa, dove mi trovo, alcuni chef, come per esempio Alton Brown da Food Network, dicono lasciare l’impasto a lievitare per 18/24 ore nel frigo (e non in un luogo tiepido, come faccio sempre). Potresti spiegare, per favore, se è giusto questo modo di fare pasta per la pizza? Qui è molto diffuso pizza stone (a posto di teglia per pizza) per pizza fatta a casa e cosi la pizza viene veramente buona.

  • lucia ha scritto: mercoledì 13 aprile 2011

    ciao sonia..e' meglio usare la farina 00 o la manitoba? grazie mille!!!

  • Antonio ha scritto: martedì 12 aprile 2011

    50g di lievito sono un po' troppi...

  • Viviana ha scritto: giovedì 07 aprile 2011

    Salve, io fin'ora ho semore provato a impastare la pizza con un solo cubetto di lievito di birra, ma non so perchè non lievita mai bene, forse non riesco a lavorare bene l'impasto, adesso vorrei provare questa ricetta, ma che tipo di farina è stata utilizzata? e poichè sono negata con le dosi e non ho una bilancia di precisione, a quanto corrispondono più o meno 20 grammi di sale in cucchiaini?

  • Mara ha scritto: martedì 29 marzo 2011

    Grazie, vi farò sapere

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 marzo 2011

    @Mara: Se vuoi che la tua pasta per la pizza sia lievitata al punto giusto quando rientri da lavoro devi utilizzare 1/3 del lievito indicato nella ricetta!

  • vannii ha scritto: sabato 26 marzo 2011

    qualcuno mi sa dire se una volta impastata e lievitata la pasta posso conservarla magari in frigo x qualke ora?

  • Mara ha scritto: venerdì 25 marzo 2011

    Ciao Sonia, Ho un problema. Lavoro dalle 16,30 alle 21:00 e mi piacerebbe tornare a casa e trovare impasto già pronto, come faccio a prepararlo alle 16 e trovarlo lievitato al punto giusto quando torno? Posso prepararlo e metterlo subito in frigo e poi magari farlo uscire circa un'ora prima di tornare? Consiglatemi voi, magari qualcuno ha già trovato la soluzione Grazie

  • salsera63 ha scritto: venerdì 25 marzo 2011

    Forse comincio a vedere qualche risultato...evvai!!!Sono al primo rinfresco della pasta madre grazie al consiglio di Roxelo.Speriamo proceda bene..(la muffetta che si forma in superficie è normale, vero? che faccio? la butto insieme alla parte di impasto da buttare o la reimpasto?)grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 24 marzo 2011

    @anna: certo, dividi per due le dosi dell'impasto!

  • valentina ha scritto: mercoledì 23 marzo 2011

    uff...poteva uscire meglio...

  • Eleonora ha scritto: mercoledì 23 marzo 2011

    Buonissima.. anche se è un pò pesantina (queste dosi van bene x 5 persone) e a me non è uscita sottilissima.. è per colpa del forno, perchè non l'ho stesa bene oppure è una pizza molto simile all'originale ma non identica? Comunque ve la consiglio smiley

  • anna ha scritto: mercoledì 23 marzo 2011

    perfetta sonia l ho fatta ieri sulla pietra refrattaria buonissima! solo...un po ... tanta ...per due persone mi basta dividere le dosi a meta?grazie sei grande

  • valentina ha scritto: martedì 22 marzo 2011

    domani proverò a farla...speriamo bene =)

  • Desy ha scritto: lunedì 21 marzo 2011

    Ho appena terminato l'impasto speriamo bene!!!!!

  • Jessica ha scritto: domenica 20 marzo 2011

    Io ho proprio adesso finito di fare l'impasto. Speriamo bene. Ciao Jessica

  • orsola ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    mmmmm ke bona

  • roxelo ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    Il procedimento per fare il lievito madre è stato molto lungo, nel mio caso. La prima volta non ho avuto successo, la seconda, dopo un mese, avevo raggiunto il risultato. La pasta madre che sto usando è il frutto di quel tenace tentativo. Ingredienti: 2 etti di farina 0 100 gr di acqua tiepida polpa di un frutto maturo (mela o albicocca o banana) oppure un cucchiaino e mezzo di miele. Ho seguito la ricetta spiegata in questa pagina web http://www.ilpastonudo.it/cose-di-base/la-pasta-madre/ E' molto laborioso conservare la pasta madre e ti assicuro che è necessario dotarsi di una buona dose di costanza. Lo sforzo è ben ripagato perché il mio pane e la mia pizza sono ineguagliabili. Se ti serve qualche consiglio te lo fornirò più avanti. Io sono in pensione ed è per questo che posso dedicare molto tempo alla cucina e mi diverto moltissimo. Adoro fare il pane smiley

  • MARIA ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    IO HO PROVATO A FARLA IERI POMERIGGIO, MA NON CON QUESTA RICETTA, SOLO CHE HO ESAGERATO CON IL SALE E L'IMPASTO NON ERA MOLTO OMOEGENEO. VA BEH....CI RIPROVERO'...TANTO PRIMA O POI DOVRA' RIUSCIRE!!!!!

  • salsera63 ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    vorrei chiedere a roxelo come fa il lievito madre...grazie

  • roxelo ha scritto: giovedì 17 marzo 2011

    Io faccio la pizza con pochissimo lievito di birra, un quarto di cubetto, ma uso il lievito madre e la pizza viene squisita

  • antonietta ha scritto: mercoledì 16 marzo 2011

    vorrei sapere come fare il lievito madre e come usarlo ,le dosi giuste per 1kg di farina.Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 marzo 2011

    @antonia: non riesco a capire cosa intendi quando scrivi che la pizza si solleva dal fondo", non si cuoce bene?

  • elisa ha scritto: venerdì 11 marzo 2011

    ciao perchè non mettete anche le calorie per porzioni?

  • Cetty ha scritto: venerdì 11 marzo 2011

    Ho preparato proprio oggi, questa ricetta dell'impasto base per la pizza ed è venuta squisita. Grazie!!!

  • tiziana ha scritto: venerdì 11 marzo 2011

    ciao prova a farla cosi 500gr farina 2 cucchiaini d zukkero 2 cucchiaino di sale fino scarso e prova ad usare il lievito secco x pizza dopo ke hai impastato(lascia ke sia un po morbida )dopo un ora stendi la pizza sulla teglia e vedrai ke glieviterà ancora metti in forno ben caldo al max cottura ventilata 10 min dopo di ke guarda ke sia dorata sotto e buon appetito

  • gessica ha scritto: venerdì 11 marzo 2011

    ciao!!ma due cubetti di lievito in un Kilo di farina non è troppo!!la pizza non viene troppo alta e spessa????

  • viviana ha scritto: mercoledì 09 marzo 2011

    Salve, io fin'ora ho semore provato a impastare la pizza con un solo cubetto di lievito di birra, ma non so perchè non lievita mai bene, forse non riesco a lavorare bene l'impasto, adesso vorrei provare questa ricetta, ma che tipo di farina è stata utilizzata? e poichè sono negata con le dosi e non ho una bilancia di precisione, a quanto corrispondono più o meno 20 grammi di sale in cucchiaini?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 08 marzo 2011

    @salsera63:stiamo facendo dei lavori sul sito e per qualche giorno potrebbero esserci problemi tecnici. Per ulteriori chiarimenti contattaci su questa mail : deborah.nania@giallozafferano.it

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 08 marzo 2011

    @salsera63: il sistema ti avverte che ci sono stati altri commenti alla ricetta ma non necesseriamente in risposta alla tua domanda.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 08 marzo 2011

    @erika: prova a controllare i consigli sulla confezione del lievito.

  • salsera63 ha scritto: lunedì 07 marzo 2011

    Ciao Sonia...la mia posta mi dice che ci sono risposte per me...ma dove sono? Sono in attesa della pasta con il lievito naturale o pasta madre, e non della pasta per pizza o pane con il lievito. Grazie

  • antonia ha scritto: lunedì 07 marzo 2011

    ciao Sonia,mi piace molto preparare la pizza xchè i miei ne vanno matti,ma ho un grosso problema e non so come risolverlo,eccolo il mio incubo:la pizza messa nel forno in qualche punto si solleva dal fondo e quella parte resta non cruda completamente ma bianca come se lo fosse anche se di sopra la facessi bruciare.Spero di essere riuscita a spiegarmi.Grazie atutti coloro che mi aiuteranno e ciao.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 marzo 2011

    @mabel79: sì puoi scegliere anche la teglia rettangolare.

  • mabel79 ha scritto: lunedì 07 marzo 2011

    Salve, scusate la domanda, ma sono ancora agli inizi. Vorrei sapere se con le dosi indicate qui sopra posso fare anche la pizza "rettangolare" sulla piastra da forno, o se comunque ha tempi di cottura e quantità d'ingredienti diverse. grazie mille e complimenti per il sito.

  • erika ha scritto: mercoledì 02 marzo 2011

    volevo sapere.. io apposta del lievito di birra,uso il lievito naturale ,quello in polvero,e x regolarmi suo il cucchiaino.. quindi quanti ne devro mettere x 1kg di pizza..????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 febbraio 2011

    @andrea: ti consiglio di dimezzare la dose di lievito.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 febbraio 2011

    @salsera63: non ho ancora avuto modo di preparare la pasta madre. Ti chiedo un po' di pazienza per documentarmi sull'argomento!

  • salsera63 ha scritto: domenica 27 febbraio 2011

    ciao, Sonia..leggo e provo tante tue ricette che trovo facili e gustose..compresa la pizza. Ma essendo intollerante ai lieviti, ti chiedo...la ricette per la pasta madre? (ci ho già provato, ma qualcosa non funziona). Mi aiuti?

  • Andrea ha scritto: sabato 26 febbraio 2011

    Ma si può impastare e quindi far lievitare molte ore prima della cottura?? Per esempio, se devo cuocerla alle 20.30, posso impastare alle 16 e lasciare l'impasto coperto tutto il pomeriggio nel luogo tiepido??

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 25 febbraio 2011

    @Patty: prepara la pasta per la pizza e falla lievitare,poi la metti in frezeer e la usi il giorno dopo

  • patty7 ha scritto: giovedì 24 febbraio 2011

    Vorrei un consiglio da voi posso preparare la pasta per la pizza la sera prima per me sarebbe più comodo visto che la mattina vado a lavoro e il pomeriggio è un disastro.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 24 febbraio 2011

    @Paola: si puoi congelarla dopo averla fatta lievitare! dovrebbe essere buona fino a 2 - 3 mesi

  • Paola ha scritto: giovedì 24 febbraio 2011

    Ciao Sonia, in attesa di poter provare questa ricetta ti chiedo: è possibile congelare questa pasta finita la preparazione? Se sì quanto si tiene più o meno?

  • Iggy ha scritto: mercoledì 23 febbraio 2011

    Ricetta sperimentata per pizza.Procurarsi della buona farina per pizza, io uso la Caputo Blu,seguire le seguenti dosi: Farina g.1000 Acqua frizzante 600ml lievito 1-1,5 gr. 1 bustina di zucchero sale fino non iodato 25 gr. farina manitoba(americana) q.b. Io uso la macchina per impastare. Ore 08,30 del mattino impastare la farina con 3/4 di acqua con la rimanente sciogliere il lievito e lo zucchero ed aggiungerlo poi sciogliere il sale ed aggiungerlo. Impastare per circa 30 min.se l'impasto risultasse troppo liquido aggiungere un pugno di manitoba.Il risultato finale dovrebbe essere un impasto appiccicoso. Mettere il composto dentro una ciotola chiusa ermeticamente e lasciar elievitare fino alle ore 17,00. A questo punto fare delle palline di circa 200 gr. e metterle a lievitare in un contenitore adatto per circa 3 - 4 ore. Verso le 21 di sera si può infornare ovviamente dopo avere stirato e composta la pizza. I migliori risultati si hanno con un forno a legna di questi prefabbricati(pizza parrty o simili), ma si può utilizzare anche il fornetto ferrari badando di portarlo al massimop della sua temperatura e cioè 350 gradi. Provate Saluti.-

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 febbraio 2011

    In realtà il frigorifero rallenta di molto la lievitazione ma non la esclude completamente. Probabilmente la ricetta che hai letto contiene pochissimo lievito, quindi l'impasto avrà bisogno di molte ore di lievitazione in ambiente piuttosto freddo per arrivare alla giusta consistenza.

  • porzia. ha scritto: lunedì 21 febbraio 2011

    ciao ho fatto la pizza buonissimaa.grazie complimenti.volevo chiederti una cosa:di solito uso il lievito di birra in bustina pane angeli, l' altro ieri ho comprato il cubetto e mi è successa una cosa strana, l ho tolto dal frigo, e sembrava andato a male aveva la muffa, meno male che ne avevo dell altro.come mai?e non è la prima volta che mi succede.e non era scaduto. ciao grazie.

  • chiara ha scritto: lunedì 21 febbraio 2011

    @ sonia: salve sonia, ho letto di una ricetta per la pasta della pizza che si fa lievitare 24 ore in frigorifero e volevo chiederti come mai. mi spiego, io ho sempre saputo che è meglio un luogo caldo per far lievitare meglio un impasto per pane o pizza quindi mi chiedevo come fosse possibile. grazie mille chiara

  • antonio ha scritto: venerdì 18 febbraio 2011

    buonissima

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 febbraio 2011

    @ida: certo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 febbraio 2011

    @silvia: se si tratta di lievito in polvere puoi anche aggiungerlo diretamente alla farina come consigliato sulla confezione!

  • ilaria ha scritto: giovedì 17 febbraio 2011

    ...finalmente ho trovato un ottimo impasto per la pizza..grazie!!

  • ida ha scritto: giovedì 17 febbraio 2011

    Ma, volevo sapere sè per la preparazione della pasta per pizza potevo sostituire i 50g di lievito di birra con 50g di lievito in polvere .Grazie Ida

  • Silvia ha scritto: mercoledì 16 febbraio 2011

    Vorrei sapere perchè tutte le volte che preparo la pasta per la pizza l'impasto mi rimane granelloso, non liscio come quello mostrato in figura.Inoltre vorrei sapere relativamente all'uso del lievito disidratato, bisogna scioglierlo anche se sulla confezione c'è scritto che puo' essere direttamente mescolato con la farina? Grazie. Silvia

  • simply ha scritto: lunedì 14 febbraio 2011

    Ciao Sonia, ieri ho fatto la pasta per il pane e stasera ho cotto 7 bellissimi e fragranti panini!!!! Mi dispice ribadire che ho usato 5 grammi di lievito e l'ho fatta lievitare in frigo fino a stasera, ho usato metà farina manitoba e metà farina di semola di grano duro per il resto ho seguito la ricetta alla lettera. Buon pane a tutti!!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 14 febbraio 2011

    @stella: sono 2 cucchiaini e 20 gr di sale,30 se la preferisci un po' piu' salata.

  • simply ha scritto: domenica 13 febbraio 2011

    ....Volevo aggiungere che forse se c'è qualcuno che critica il lavoro altrui sei proprio tu, visto che mi chiedi se ho bisogno di attirare i clienti (senza sapere proprio nulla di quello che faccio)di trattarli meglio e di abbassare i prezzi?!??????????? Forse è invidia??? Ah!Ti sei dimenticato una cosa, in pizzeria abbiamo forni a 325 gradi, che peccato, come facciamo a casa?????

  • simply ha scritto: domenica 13 febbraio 2011

    Caro Siso, premettendo che non sono ividiosa proprio di nessuno e non critico il lavoro altrui, anzi ho pubblicizzato giallo zafferano a tutte le mie amiche facendo assaggiare loro le ricette provate, ho mandato un sacco di messaggi a Sonia ringraziandola di tutto, sono una delle primissime fan di questo sito. Ho solo voluto dare dei consigli a tutti gli amici di giallozafferano portando la mia umile esperienza, visto che io quando mi accingo a fare una ricetta do importanza anche a quello che hanno fatto gli altri e ammetto che sono sempre consigli utili. Non abbiamo bisogno di clienti, la più grande soddisfazione è vederli ritornare a prendere la pizza con mille complimenti, questa è la soddisfazione di fare le cose in un certo modo... Cosa sempre più rara oggi... E ti prego non fare di ogni erba un fascio, cosa significa trattateci bene??? Abbassate i prezzi??Dove mangi la pizza??? E scusa se mi sono permessa di programmarti il menù di due giorni dopo.... Peccato che noi usiamo esattamente il lievito che usi tu a casa, peccato che ho solo consigliato di farla lievitare in frigo, si proprio quello lì, il frigo che tutti hanno a casa, peccato che mi sono fatta la pizza ( a casa) anche l'altro ieri e ho usato della comunissima farina manitoba e semola di grano duro ( come hanno scritto altre persone se hai letto gli altri commenti) 5 grammi di lievito e l'ho fatta lievitare 2 giorni. Credevo di aiutare un pò quelli che hanno scritto che forse la pasta sa un pò troppo di lievito, quelli che si sono chiesti se 25 grammi non sono troppi. Spero vivamente di non avere offeso nessuno e per l'ennesima volta W GIALLOZAFFERANOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  • stella ha scritto: domenica 13 febbraio 2011

    Scusatemi, la video ricetta dice 2 cucchiai di zucchero, la ricetta scritta in basso 2 cucchiaini rasi e poi per il sale la videoricetta dice 30 gr e la ricstta scritta 20 gr!! Quale sono le dosi giuste? Grazie. Stella.

  • siso ha scritto: domenica 13 febbraio 2011

    certo, peccato che: lievito e farina per pizzerie non si trovino in commercio per i privati..... peccato che:bisogna impastarla a mano e non con le impastatrici industriali.... peccato che non tutti hanno banchi frigo che arrivano a 1° (di solito il frigo domestico fa 4°-6°.... peccato che: la pizza in casa si fa il tardo pomeriggio per la sera stessa...........(cos'è?? devo programmare 2 giorni prima cosa mangerò???)peccato che: ma perchè dovete sempre criticare il lavoro altrui???? la pizza viene bene, è digeribile, non devo programmarla.... siete invidiosi???? avete bisogno di clienti? TRATTATELI MEGLIO!!!!! e ABBASSATE i prezzi..... buona pizza casalinga a tutti......

  • simply ha scritto: giovedì 10 febbraio 2011

    Adoro giallo zafferano e adoro Sonia ma purtoppo devo un pò contraddire questa ricetta. Lavorando in una pizzeria posso dire che noi l'impasto lo facciamo lievitare almeno 48 ore in banchi frigo a 1 grado, questo permette un'ottima digeribilità per chi la mangia e poi su 40 chili di impasto si usano 8 grammi di lievito. Si avete letto bene, solo 8 grammi!!!!!!!!!! In questa ricetta il lievito è esagerato!! Un consiglio, se decidete di farvi la pizza preparate la pasta un giorno o due prima, usate poco lievito e fatela lievitare in frigo.

  • Carly ha scritto: giovedì 10 febbraio 2011

    Ciao a tutti, sto aspettando che lieviti e mi sono accorta di essermi dimenticata i sei cucchiai di olio. Erano indispensabili? Se qualcuno mi può aiutare, ringrazio in anticipo.

  • barbora ha scritto: martedì 08 febbraio 2011

    sta lievitando..quando a casa non c'è nulla una botiglia di salsa di pomodoro fatto dalla mia suocera in casa ho sempre... cmq è la mia prima volta spero bene

  • Eliana ha scritto: lunedì 07 febbraio 2011

    dimenticavo.. la dose che faccio io è la metà di quella descritta nel filmato, quindi mezzo bicchiere di latte per 500 gr di farina.

  • Eliana ha scritto: lunedì 07 febbraio 2011

    l'ho provata ed è molto molto buona. Unica variante che faccio.. aggiungo un po' di latte, un po' meno di mezzo bicchiere (di plastica) e aggiusto con la farina. Una bontà. Provare per credere.

  • Laura ha scritto: martedì 25 gennaio 2011

    Ciao tantissimi auguri e complimenti bravi come sempre... Grazie per ricetta

  • giuseppe ha scritto: sabato 22 gennaio 2011

    io leggendo quà e là sono riuscito a fare delle buone pizze col cornicione come si fanno a napoli. premetto che la cucino co fornetto pizza express della ferrari. gli ingredienti che uso e la quantità è questa (in proporzione): 2 farina (farina di grano tenero O miscelata dal 30 massimo 40% con farina manitoba) 5 gr di lievito di birra fresco 65 gr si sale 1 kg di acqua possibilmente (io uso l'acqua del rubinetto avendo l'addolcitore e la peso realmente) 5 gr di olio (olia o anche semi che trovo meglio perchè inodore) 60 gr di pasta acida della spadoni (è ottima lo consiglio, va usato massimo 3% della farina) una volta miscelato tutte le farine le divido a metà. divido a metà anche l'acqua con l'olio ed in una parte ci sciolgo il sale nell'altra il lievito. impasto prima la farina con l'acqua e lievito poi l'altra farina con l'acqua e sale. faccio riposare per un quarto d'ora poi mischi le due paste lavorandole per almeno dieci minuti, o comunque fino a quando la pasta è liscua e omogenea. compro con un cannovaccio e lascio riposare per un oretta. dopo un ora lavoro di nuovo e avvolgo tutto nella pellicola che poi metto in frigo per un' intera notte. la mattina successiva caccio la pasta dal frigo e lascio a temperatura ambiente per un'oretta, dopo di chè lavoro ancora e copro con cannovaccio bagnato per almeno 4 ore. trascorso i tempo necessario formo le palline "mozzando" la pasta con le mani come si fa con le mozzarelle, e dopo averle lavorate leggermente per dagli una forma "possibilmente abbiattita) faccio riposare la pasta almeno per altre sei ore. provare per credere.... BUONA PIZZA A TUTTI!!!

  • Fabio ha scritto: lunedì 17 gennaio 2011

    smiley La mia religione vieta al sale sciolto di entrare in contatto con il lievito, poiche, tecnicamente: il sale brucia il lievito di birra e in genere qualsiasi lievito. Premesso questo, consiglio a tutti di usare per le vostre pizze "lievito madre" avanzato da una preparazione precedente in questo caso bastano, 50 grammi per 1 Kg, comunque se non avete a disposizione la "madre" vi consiglio come segue: impastate energicamente il lievito disciolto(bastano 20 grammi per 1 kg totale) con circa 100 grammi di farina, fino a che non ottenete un composto abbastanza elastico, a tal punto il lievito sarà impermeabilizzato, proseguirete come indicato nella ricetta farina cercando di porre al centro e di amalgamare bene il composto... (Con questo procedimento è consigliabile una lievitazione dalle 4 alle 6 ore a seconda della qualità del livito e della farina ) ... ciaooooooooo.... P.S: il lievito madre è una piccola parte dell'impasto del giorno precedente tenuto in frigo e possibilmente ben protetto con 'domopack' e similtaee... smiley

  • alepazza ha scritto: domenica 16 gennaio 2011

    l'ho appena messa a lievitare con dosi dimezzate perchè siamo in 2..speriamo bene!!!! giallo zafferano sei la mia salvezza!!!!!!

  • Franco ha scritto: giovedì 06 gennaio 2011

    Signori tutto quel lievito la pizza per velocizzare la lievitazione, dimezzate la quantita del lievito, e invece aggiungere ache 100/200 grammi di semola di grano duro e avrete un prodotto molto più gustoso e piu semplice da lavorare.naturalmente va aumentata la quantita di acqua a pari peso. ES. sostituiamo 200 grammi di farina con la semola= avremo fisogno di più acqua. e lasciamo riposare il tempo che serve.

  • Barbara ha scritto: martedì 04 gennaio 2011

    Mi sembra un pò tanto il lievito usato,io uso un solo panetto per un kg di farina e la pizza è molto buona, l'impasto è friabilissimo e soprattutto non si sente di lievito di birra. Ci vengono lo stesso molte pizze tonde oppure circa 4 teglie di pizza quadrata, ovviamente l'impasto va lavorato bene.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 gennaio 2011

    @michela: la pizza va cotta in forno già caldo per circa 15 minuti a 250 gradi.

  • Michela ha scritto: lunedì 03 gennaio 2011

    vorrei provare a seguire la ricetta proposta per fare la pizza ma non ho trovato le indicazione riguardanti la cottura...il forno va preriscaldato?per quanto tempo e a quanti gradi va cotto l'impasto? grazie mille per l'aiuto!

  • Mati ha scritto: domenica 02 gennaio 2011

    caro Antonio potresti darmi la tua ricetta x il lievito madre. Anche le dosi appena pronto ogni Kg di farina

  • anna ha scritto: mercoledì 29 dicembre 2010

    per la pasta della pizza é di obbligo usare il lievitodi birra.

  • barbara ha scritto: martedì 28 dicembre 2010

    Salve,ho seguito la ricetta ma...la mia pasta lievita pochissimo!!!!può dipendere dal fatto che ho usato il lievito in polvere anzichè quello fresco?...le dosi sono invariate....il procedimento l'ho seguito alla lettera...ma...è lievitato poco!!!sono disperata!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 30 novembre 2010

    @Tizi: dimezzare le dosi significa dimezzare quelle di tutti gli ingredienti.

  • Tizi ha scritto: martedì 30 novembre 2010

    Buongiorno e complimenti per il sito! Ho lostesso problema di lidia e vorrei sapere se dimezzando le dosi devo dimezzare anche il lievito. Io seguo la ricetta come descritta ma metto 25g. di lievito di birra anzichè 50. Se dimezzo la dose e metto mezzo cubetto di lievito di birra va bene lo stesso? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 24 novembre 2010

    @lidia: puoi dimezzare le dosi indicate

  • lidia ha scritto: mercoledì 24 novembre 2010

    ciao a tutte..volevo un consiglio..devo fare la pizza ma noi siamo soltanto in due non posso fare tutto quell'impasto..mi dite le dosi??? help devo farle oggi e l'ultima pizza che ho fatto è uscita troppo alta...

  • roberta ha scritto: lunedì 22 novembre 2010

    scusate un ultima domanda,ma perchè ho letto in altri siti che il sale non va' assolutamente messo contemporaneamente al lievito bensi' "alla fine"? ho letto che cosi facendo, comprometto il processo di lievitazione, a voi è capitato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 novembre 2010

    @roberta: non cambia molto tra il lievito disidratato che è quello che hai trovato tu e quello in cubetti che è quello fresco. Leggi le istruzioni riportate sulla tua bustina perchè alcuni lieviti hanno bisogno di essere "riattivati" in acqua per qualche minuto prima di essere uniti all'impasto; in ogni caso poi prosegui pure come abbiamo indicato nella ricetta senza cambiare nulla.

  • roberta ha scritto: lunedì 22 novembre 2010

    Ciao Sonia. Sono una tua grandissima fan e seguo costantemente le tue nuove ricette e sono tutte ottime e sempre ben riuscite, appunto per questo ti faccio i miei più grandi complimenti per il sito e per tutte le ricette e per l'amore con cui curi il sito. Detto ciò ,stasera preparerò la pizza (per la prima volta con la pasta fatta da me) e volevo chiederti se posso utilizzare il lievito in bustina Mastro Fornaio, purtroppo non ho trovato il lievito in cubetti. Utilizzando il lievito in bustina devo seguire lo stesso procedimento? devo eliminare qualche ingrediente? o rimane tutto invariato (dunque anche il fatto che dovro' sciogliere il lievito in acqua calda?) Ti ringrazio anticipatamente e ancora complimenti.

  • Assu ha scritto: lunedì 22 novembre 2010

    Salve, volevo un chiarimento: nella video ricetta sono indicati 2 CUCCHIAI di zucchero, mentre tra gli ingredienti indicati sotto, sono indicati 2 CUCCHIAINI RASI...E anche per il sale ci sono 10 gr di differenza...a cosa faccio riferimento? grazie mille in anticipo.

  • Assu ha scritto: domenica 21 novembre 2010

    salve, volevo un chiarimento: nella video ricetta sono indicati 2 CUCCHIAI di zucchero, mentre tra gli ingredienti indicati sotto, sono indicati 2 CUCCHIAINI RASI...E anche per il sale ci sono 10 gr di differenza...a cosa faccio riferimento? grazie mille in anticipo.

  • silvia ha scritto: domenica 21 novembre 2010

    ho seguito alla lettera tutto il procedimento...buona ma non rimane soffice. magari dipende dalla quantità di olio aggiunto??? ditemi la vostra e buona domenica oggiosaaaaaaa

  • valentina ha scritto: giovedì 11 novembre 2010

    l'ho provata due volte con la farina 00 anche se so che per le pizze e' ideale la farina 0. Il risultato non e' malvagio ma non e' nemmeno eccellente. A me rimane sempre un po' secca nonostante rispetti la ricetta e poi prima di infornarla, nel caso di pizza chiusa, la ungo di olio sia sopra che sotto! Mi date un consiglio?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 09 novembre 2010

    @mimi85: ti consiglio di preparare l'impasto della pizza quando sai che hai tempo di farla fino in fondo.

  • mimi85 ha scritto: martedì 09 novembre 2010

    volevo congelarla dopo la lievitazione xke non riesco a farla nella stessa giornata e volevo utilizzarla i giorni successivi..grazie..

  • daniela ha scritto: lunedì 08 novembre 2010

    in attesa della risposta ho provato a mettere la pasta in frigo, in un contenitore coperto da una ciotola capovolta. Dopo 10 ore circa il volume era raddoppiato quindi in frigo lievita, l'ho reimpastata di nuovo e messa in frigo per 4/5 ore a lievitare di nuovo. Dopo di che l'ho tirata fuori dal frigo e lasciata sul tavolo sempre coperta a lievitare. Dopo 2/3 aveva di nuovo lievitato e così l'ho stesa nelle teglie, dove l'ho tenuta 1/2 ora nell'attesa che il forno scaldasse. Buonissima......mai venuta così. Grazie cmq x la risposta.

  • diana ha scritto: venerdì 05 novembre 2010

    ciao sonia ho visto la videoricetta per la pasta per la pizza. ho notato che deborah ha sciolto il sale nell'acqua aggiungendolo alla farina insieme al lievito già sciolto. ho sempre sentito dire che il sale deve essere aggiunto a parte e non insieme o vicino al lievito perchè ne blocca la lievitazione. mi sapresti dare una spegazione? infinitamente grazie diana

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 05 novembre 2010

    @mimi85: perchè dovresti metterlo in freezer?

  • mimi85 ha scritto: giovedì 04 novembre 2010

    ciao..farò l'impasto stasera..una volta lievitato posso metterlo in frizer? grazie..

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 novembre 2010

    @daniela: la pasta la puoi tenere in frigo ma non per farla lievitare; mantenerla in frigo ferma il processo di lievitazione per cui la puoi tenere se ti serve averla pronta in anticipo e farla lievitare in un secondo momento; quando la tiri fuori dal frigo avrà bisogno di almeno il doppio del tempo prima di essere pronta da cuocere.

  • Sara ha scritto: lunedì 01 novembre 2010

    favolosa ricetta grazie l'ho preparata stasera e mia mamma è stata molto contenta!!!!

  • daniela ha scritto: domenica 31 ottobre 2010

    appena impastata la pizza, ho sentito dire che si può mettere in frigo, per la maturazione. Poi va fatta lievitare fuori dal frigo. Ma quali sono i tempi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 29 ottobre 2010

    @tatiana: puoi congelarla.

  • tatiana ha scritto: mercoledì 27 ottobre 2010

    vorrei sapere come conservare la pasta della pizza avanzata

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 19 ottobre 2010

    @Max: per fare il pane, le pizze, le focacce è necessario SOLO il lievito di birra, quello chimico in polvere non va assolutamente bene.

  • vanessa ha scritto: domenica 17 ottobre 2010

    ...ma perché lo zucchero?

  • Max ha scritto: sabato 16 ottobre 2010

    Ciao Per vari motivi nn posso usare il lievito di birra, volevo sapere quanto lievito in polvere dovevo usare.....

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 08 ottobre 2010

    @Pippo: noi per questa ricetta abbiamo usato 1kg di farina 00, ma a piacere potresti usare mezzo kg di farina 00 e mezzo kg di manitoba.

  • Pippo ha scritto: giovedì 07 ottobre 2010

    Nella ricetta si parla di farina genericamente. Vorrei sapere quale potrebbe essere la soluzione migliore: A) tutta 0; B) tutta 00; C) 3/5 00 e 2/5 0; Grazie 1000 smiley

  • Rosi ha scritto: sabato 02 ottobre 2010

    Ciao ho provato la ricetta è devo dire che finalmente ho trovato la ricetta perfetta per fare la pizza. Veramente buona morbida e leggermente croccante allo stesso tempo. Proprio come piace a me . Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 settembre 2010

    @lucrezia: infatti nella ricetta c'è scritto di unire il lievito all'acqua con lo zucchero, non al sale che viene unito in un secondo momento.

  • lucrezia ha scritto: martedì 28 settembre 2010

    Salveeeee non per "rimproverarla", ma SALE E LIEVITO NON vanno MAIIII MESSI INSIEMEEE, per l'impasto della pizza naturalmente... DETTO DAI MIGLIORI PIZZAIOLI D' ITALIA

  • dany-57 ha scritto: mercoledì 15 settembre 2010

    ...mi spiegate cos'è il BBQ weber,x favore? Grazie smiley www.ladeafortuna.it

  • Gabriele ha scritto: lunedì 13 settembre 2010

    salve enzo,anche io volevo comprare un BBQ weber per poi farci anche la pizza...ma viene veramente buona come una pizza fatta nel forno a legna? grazie ciao.

  • Sergio ha scritto: domenica 12 settembre 2010

    Ho fatto la ricetta della pizza ed è venuta buona....un solo appunto...è venuta troppo salata....la prossima volta la faccio con solo 10 grammi di sale

  • Enzo ha scritto: domenica 12 settembre 2010

    Ciao a tutti, ottima ricetta. Preparata ieri sera. ho fatto poi la cottura nel mio weber BBQ, risultato spettacolare. Ciao

  • maria alessandra ha scritto: venerdì 10 settembre 2010

    Ok grazie. Devo cuocerla al massimo per 15 minuti a 250°?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 settembre 2010

    @maria alessandra: forse l'hai fatta cuocere troppo in forno, oppure la temperatura del forno è troppo alta.

  • maria alessandra ha scritto: giovedì 09 settembre 2010

    Anche a me succede la stessa cosa: una volta cotta è troppo dura e biscottosa. Mi aiutate?

  • gichi77 ha scritto: venerdì 03 settembre 2010

    ciao anche a me le prime volte succedeva poi ho scoperto perche l acqua dove scioglievo il lievito era troppo calda e il lievito "perde"la forza me lo ha detto un amico pizzaiolo.da quando ho provato a farla proprio tiepidina tutto ok.ricetta bomba!baci a tutti cuochi provetti!

  • monica ha scritto: giovedì 02 settembre 2010

    salve a tutti non trovo la ricetta di ANTONIO di come fa la pizza sapete dimmi gli ingredienti?e la procedura grazie a tutti aspetto le vostre risposte

  • Pippo ha scritto: giovedì 02 settembre 2010

    Salve, Ottima ricetta (ho usato la farina 0). Ho solo un quesito da porre, come mai a cottura ultimata la pizza aveva una consistenza biscottata soprattuto sui bordi, i quali in alcuni punti erano anche parecchio duri da mordere? ...Per il resto impasto e levitazione tutto OK. Grazie 1000

  • Daniele ha scritto: giovedì 19 agosto 2010

    Grande! Grazie molte!! smiley Ottima spiegazione e bellissimo sorriso! smiley

  • Catia ha scritto: lunedì 28 giugno 2010

    Carissimi, grazie a tutti per gli importanti consigli, indispensabili per chi come me e' di buonissima forchetta ma cucina poco smiley Io ho seguito quelli di Antonio visto che a me troppi grassi non garbano mai e mi son armata di tempo. No zucchero e no olio. 500gr di farina e mezzo cubetto di Lievito di Birra (piu' che sufficiente). 300ml di Acqua appena tiepida in cui ho sciolto tanto sale quanto e' salata l'acqua del mare smiley Due cucchiaini rasi circa per mio gusto (io son di Cervia e di acqua del mio mare ne ho bevuta tanta smiley Dopo aver preparato l'impasto l'ho lasciato riposare per 4 ore in una bella ciotola sotto un canovaccio pulito e dentro il forno spento con la luce accesa. Poi, ho diviso l'impasto in due e li ho stesi su due teglie appena oleate che ho rimesso nel forno spento con luce accesa per un'altra ora e mezza. Tolte le teglie, ho acceso il forno al massimo e portato a temperatura mentre condivo le pizze. Avendo il forno elettrico ho cotto la prima teglia a mezz'altezza con la ventola accesa per 10 minuti facendo scendere la temperatura dal massimo a 200gradi dopo i primi 5 minuti. E cosi con la seconda pizza rialzando prima la temperatura e seguendo come detto. Risultato: eccellente! Super eccellente! Mio marito e' soddisfatissimo ed io di piu': per il risultato della pizza al primo colpo e per aver fatto contento Alex! Questo e' l'impasto di famiglia da questo momento in poi. Buon appetito a tutti. Tanti baci a te Antonio e alla tua mamma!

  • robranio ha scritto: venerdì 25 giugno 2010

    al fatto che 50 g di lievito sono troppi!

  • mara ha scritto: mercoledì 23 giugno 2010

    io non so se usare la semolarimacinata o la farina 00 quella che normalmente si usa per i dolci x fare la pizza?grazie ciaooooooooooo

  • Florian ha scritto: sabato 22 maggio 2010

    ho seguito le indicazioni procedendo poi con una sorta di pizza margherita. Il risultato è stato abbastanza buono, a parte un certo retrogusto di lievito di birra. Secondo voi a cosa può essere dovuto?

  • Anto ha scritto: mercoledì 19 maggio 2010

    ciao a tutti, grazie infinite a tutti gli ideatori di questo magnifico sito, grazie a voi sto diventando una cuoca bravina, riesco a rifare tutte le vostre ricette con discreto successo (devo ancora fare pratica) ma ho un problema che spero riusciate a risolvermi, ogni volta che preparo la massa sia per la pizza che per il pane (seguendo passo passo le istruzioni delle relative ricette) la massa non mi lievita, mi aiutate a capire perchè???mi lievita un pò solo quando dopo un paio d'ore la controllo e vedendo che non è lievita per nulla la reimpasto, ciao a tutti e grazie

  • Paola Canapa ha scritto: sabato 08 maggio 2010

    Fantastica!Io ho provato a farne 500gr di farina e l'ho cotta 15 minuti col forno preriscaldato a 220 gradi.Il risultato è stato superlativo,meglio della pizzeria!Complimenti a Voi. (la dose era abbondante x tre)

  • Novizio ha scritto: martedì 20 aprile 2010

    ..Io piu che la pizza mi mangerei volentieri la bella pizzaiola!!

  • porzia ha scritto: giovedì 15 aprile 2010

    ciao stasera ho fatto la pizza,buonissima.. che bontà grazie complimenti.solo che io ho messo il forno a 190 x 30 min.la prima,poi l altra ho provato a metterla a 200 x 15 min ma mi è rimasta all interno cruda e l ho rimessa x altri 10 min un po più cotta,ma buona.come mai mi è rimasta cruda all' interno?ciao grazie

  • patti ha scritto: mercoledì 14 aprile 2010

    grazie stefano la prossima volta provero'... ciao a tutti

  • irene ha scritto: mercoledì 14 aprile 2010

    Sicuramente hai messo a sciogliere il lievito in acqua con temperatura superiore a 40°. I funghi del lievito muoiono a quelle temperature, quindi eè come se non ce l'avessi messo. Meglio acqua appena tiepida o a temperatura ambiente, così non rischi.

  • odette ha scritto: martedì 13 aprile 2010

    ho provato questa ricetta,la pizza è venuta benissima. Ho utilizzato il lievito secco ed ho impastato con il robot.Ci vuole pochissimo tempo! Così la domenica sera la pizza è diventata un rito!Complimenti

  • Carola ha scritto: domenica 11 aprile 2010

    Ciao quando decido all'ultimo di fare la pizza utilizzo questa ricetta con 50 grammi di lievito e mi è sempre venuta buonissima!Ma sicuramente la versione con meno lieito e più tempo è di gran lunga migliore!

  • criselide ha scritto: venerdì 09 aprile 2010

    Ciao vorrei sapere xkè quando vado a stendere la pizza, l'impasto si ritrae...come mai??? Grazie ciao

  • Piera ha scritto: venerdì 09 aprile 2010

    Mi è servito a molto guardare il video sulla preparazione della pasta per la pizza, l'ultima volta che ho fatto la pizza non gli ho messo nemmeno l'olio, e ho lasciato lievitare la pasta solo per mezzora (1 Kg). La pizza l'ho mangiata cmq .... per il sapore, diciamo che grazie a gli ingredienti sono riuscita a nascondere un pò la cosa...

  • Stefano ha scritto: mercoledì 07 aprile 2010

    @patti: nel forno a gas cambia l'umidita' interna e la zona da dove proviene il calore, ossia dal basso. Prova a spostare la teglia piu' in alto ed a mettere una teglia aggiuntiva tra fondo del forno e la teglia della pizza in modo dafar diffondere il calore.

  • patti ha scritto: martedì 06 aprile 2010

    Ciao a tutti ieri sera ho provato a fare la pizza non e' la prima volta che la faccio con questa ricetta..ma ho usato non il mio forno elettrico ma il forno a gas del mio fidanzato..di solito mi viene bene ma ieri sera e venuta dura..qualcuno mi saprebbe dire il perche'?secondo e colpa del forno...grazie ciao ciao

  • MARIANNA ha scritto: venerdì 02 aprile 2010

    ciao a tutti io vorrei sapere se c'e' differenza nell'utilizzare il lievito di birra fresco con quello secco? se uso quello secco devo usare metodo e quantita' diverse? grazieeee mille mi serve per il mio nuovo ristorante smiley)

  • Stefano ha scritto: giovedì 01 aprile 2010

    salve a tutti... spezzo una lancia a favore di ANTONIO.(vuol essere anche un invito all'ottimo GialloZafferano per spingere verso una cultura culinaria di qualita' e non verso una lotta contro il tempo) Oggi purtroppo si tende ad avere tutto e subito tralasciando i vecchi ed ottimi metodi a scapito della qualita'. Lo dimostra ad esempio la quantita' di lievito utilizzato in questa ricetta assolutamente eccessivo. In quel modo si avra' un prodotto poco digeribile e per nulla profumato. Cosiglio di ridurre di molto il lievito ed aumentare il tempo di lievitazione. (Lo zucchero non è assolutamente fondamentale) Cos'accade: con una lievitazione iperveloce avremmo solo una fermentazione ALCOLICA, rallentandola avremmo anche una fermentazione LATTICA che rende il prodotto piu' profumato, conservabile e digeribile. E' perfettamente eseguibile con gli attrezzi casalinghi, basta aggiungere un ingrediente fondamentale: il TEMPO. smiley Consiglio vivamente di fare un passo aggiuntivo e di usare la lievitazione con metodo POOLISH. E' molto semplice ed è un buon compromesso tra la lievitazione diretta e quella naturale smiley (per farvi capire...per 1kg di farina va usato 1 gr di lievito per 12 ore di lievitazione ed il prodotto finale è spettacolare)

  • pupetta ha scritto: giovedì 01 aprile 2010

    salve a tutti ho fatto la pizza come il video ma miè venuta dura non so dove ho sbagliato. qualcuno sa darmi una ricettabuona?per fare una pizza fatta in casa? aspetto con ansia le vostre risposte

  • marta30 ha scritto: martedì 23 marzo 2010

    Non credevo che ci volesse lo zucchero nell'impasto! è proprio vero che non si smette mai di imparare...! comuque proverò a farla, di sicuro questo weekend! Semplice margherita..ma so già che sarà un successone!!! Ciao a tutti!

  • gessica ha scritto: venerdì 19 marzo 2010

    ho provato a farla ieri...ma non ha lievitato per niente e cuocendola era dura e cruda...ho seguito alla lettera ogni cosa...ci sono rimasta malissimo qualcuno sa dirmi dove posso aver sbagliato?

  • massimino ha scritto: martedì 16 marzo 2010

    salve quando fo la pizza nel mio forno eletrico appena messa incominciano a comparire grosse bolle io le rompo ma li non cuoce,ne ho provate di tutte ( temperatura più alta / bassa) AIUTATEMI sono goloso di pizza

  • annamaria ha scritto: venerdì 12 marzo 2010

    ......l'impasto si puo' congelare .Quando poi lo usi devi prima lasciarlo lievitare un altra volta ( io così so) ciao

  • Carolina ha scritto: giovedì 11 marzo 2010

    Potete dirmi se è possibile congelare l'impasto?

  • muriel ha scritto: mercoledì 10 marzo 2010

    come mai quando divido la pasta in pagnottelle mi si forma la crosta in superficie qualcuno può dirmi cosa oosso fare perchè non succeda

  • polina ha scritto: mercoledì 03 marzo 2010

    complimenti.....

  • massimo ha scritto: martedì 02 marzo 2010

    complimenti a tutti ma ogni tanto in pizzeria!!!

  • nadia ha scritto: domenica 28 febbraio 2010

    buona la pizza

  • Morena ha scritto: giovedì 25 febbraio 2010

    Ciaoooo vorrei sapere se volessi aggiungere le patate ne vanno bene 3 per far diventare l'impasto più soffice?

  • patti ha scritto: lunedì 22 febbraio 2010

    e gia qualche volta che provo a fare la pizza con questa ricetta e viene buonissima!!!!!io dimezzo le quantita perche' di solito la faccio per 2 persone ma comunque l'impasto e tanto cioe' la pizza viene alta...e l' ultima volta con 500gr di farina ho fatto 3 pizze tonde vedete voi come fare ciao a tutti e w la pizza

  • w ha scritto: domenica 21 febbraio 2010

    ottimo

  • alessia ha scritto: martedì 16 febbraio 2010

    mamma mia..........è venuta buonissimaaaaaa!!!!!grazieeee

  • annamaria ha scritto: mercoledì 03 febbraio 2010

    ....basta una tazzina o un bicchiere piccolo...premi al centro ed ecco il foro!!!!!!!!ciao

  • micaela ha scritto: mercoledì 03 febbraio 2010

    esiste un attrezzo per fare le ciambelle con il buco ma non so dove trovarlo. chi mi sa dire dove?

  • annamaria ha scritto: lunedì 01 febbraio 2010

    un consiglio da una profana in materia per chi non è contento del risultatosmileyIMEZZARE LE QUANTITA'.....se no un kg.è una montagna!!!!!!!!!ciao

  • sandro ha scritto: lunedì 01 febbraio 2010

    Devo aprire una pizzeria in Brasile e spero che questa sia una buona ricetta per l'impasto. Provero' e poi faccio sapere.

  • Manu ha scritto: lunedì 01 febbraio 2010

    Non avvilirti, dovresti intestardirti invece, quando otterrai un buon risultato sarà ancora più soddisfacente. Prova a controllare meglio la temperatura in base anche allo spessore della teglia che usi, non tutti i forni sono uguali. Utilizza del pomodoro più denso, metti la mozzarella ben strizzata quasi a fine cottura, in modo che non perda acqua. Insomma prova e riprova, il bello sta proprio in questo! smiley PER TATY: Grazie per la dritta, appena riesco a farla ti faccio sapere come mi è andata.

  • valerimonic ha scritto: domenica 31 gennaio 2010

    salve!! all'inizio ero entusiasta di mangiare una pizza gustosa da buona forchetta quale sono e inoltre visto che mi piace impegnarmi a cucinare .. ho tentato. ma poi... che delusione!! purtroppo non si cucinava mai. se mettevo il pomodoro prima di infornarla era dorata ai bordi ma tagliata al centro risultava non cotta, più tosto mallopposa. se invece la cucinavo un pò prima e poi aggiungevo il pomodoro diventava troppo asciutta. forse era troppo bassa. ma non credo. tendeva al sapore dolciastro nonostante avessi pesato tutti gli ingredienti scrupolosamente. dovrò riprovare con calma ma sono già scoraggiata da questo fiasco. buona settimana a tutti!

  • laura ha scritto: domenica 31 gennaio 2010

    grazie, finalmente sono riuscita a fare una buona pizza con queste dosi!!! grazie!!

  • taty ha scritto: venerdì 29 gennaio 2010

    ciao manu ,io la pizza la faccio spesso ho provato tantissime ricette per un periodo la facevo anche 2 volte alla settimana e quella che preferisco è quella di semola ,poi con lo stesso impasto faccio anche la focaccia con pomodorini e origano ,oppure focaccia ripiena con prosciutto e fontina provala è una vera bontà

  • Manu ha scritto: venerdì 29 gennaio 2010

    Ciao Taty, sicuramente il tipo di farina diventa una questione di gusti ed effettivamente la tua proposta di utilizzare tutta farina di semola mi intriga molto perché a me piace la pizza croccante. E' da provare, anche se ti assicuro che la ricetta di Giallo Zafferano è molto buona, una via di mezzo tra croccante e morbida.

  • taty ha scritto: giovedì 28 gennaio 2010

    io uso tutta farina di semola di grano duro la pizza è buonissima e croccante al punto giusto

  • Manu ha scritto: martedì 26 gennaio 2010

    Ciao Alberto, è semplice, fai la pizza alla nutella smiley

  • Alberto aironeverde ha scritto: venerdì 22 gennaio 2010

    Ciao a tutti......mi sono accorto che nel video compare la lista degli ingredienti e quindi 2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO, poi dopo mi sono accorto che sul lato destro appena sotto al video è scritto 2 CUCCHIAINI DI ZUCCHERO.....vi chiedo CHE DEVO FARE IO ADESSO ????? Me ne sono accorto dopo averla impastata con 2 cucchiai di zucchero....OPS

  • Manu ha scritto: venerdì 22 gennaio 2010

    Ieri ho fatto la mia prima pizza grazie a "Giallo Zafferano" smiley Devo solo regolarmi meglio per la cottura ma l'assaggiatore ufficiale ha detto si! Ho in programma di continuare integrando l'esperienza del Lievito Madre, vi farò sapere sicuramente, ho notato che è un argomento che intriga. Bene! Sono proprio curiosa di sapere quale sarà la prossima ricetta del giorno smiley

  • Barbara ha scritto: giovedì 21 gennaio 2010

    Ciao a tutti! La pizza la faccio in casa da parecchio e viene abbastanza bene. Ultimamente mi cimentavo nella preparazione del "criscito" (che poi si chiamerà veramente così?...)che è un impasto fatto con poca farina,poca acqua e lievito. Va lasciato lievitare per circa mezz'ora e va aggiunto al centro dell'altra farina disposta a fontana,poi olio e sale. Di nuovo a lievitare per almeno un'ora. Inoltre a me è stato detto che è meglio usare la farina 0 perchè rende l'impasto più elastico e più facile da lavorare (e questo me l'ha detto un amico pizzaiolo). Qualcuno sa dirmi se è tutto giusto e soprattutto se è meglio farla co9l criscito o posso evitarmi questa doppia lievitazione?

  • Manu ha scritto: giovedì 21 gennaio 2010

    E' la prima volta che leggo su questo sito e per la prossima volta concludo che le soluzioni sono due: o prima provo la ricetta di Giallo Zafferano e dopo leggo i commenti, oppure se decido di leggere prima i commenti la sera vado a mangiare la pizza in pizzeria.......... CHE E' MEGLIO!! smiley

  • misskelly ha scritto: giovedì 21 gennaio 2010

    ....per me meglio il forno statico.....

  • stefano ha scritto: mercoledì 06 gennaio 2010

    molto meglio il forno ventilato per casa

  • annamaria ha scritto: venerdì 01 gennaio 2010

    BUON ANNO A TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  • dany-57 ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2009

    ciao a tutti!! A me la pizza viene benissimo...1kg di farina,1cubetto e mezzo di lievito di birra,1 cucchiaio di strutto.600ml di acqua,sale a piacere(1 cucchiaio raso). Fino a qualche mese fa non ero proprio contenta e poi sapete cosa ho fatto?...Ho cambiato il forno!!!E adesso è veramente ok. Uno "scoppiettante"2010 a tutti!!! smiley

  • annamaria ha scritto: martedì 29 dicembre 2009

    ciao a tutti..... da napoletana nelle Marche da mezza vita confermo che la pizza ha mille volti ma....solo a Napoli la pizza è NAPOLETANA!!!!!!! Buon Anno nuovo e ovviamente buona PIZZA a TUTTI smiley

  • Antonio ha scritto: martedì 29 dicembre 2009

    Ciao a tutti e a Marco77.Sono sicurissimo che le tante persone che aggiungono oltre agli ingredienti tradizionali quali:acqua,farina,sale e lievito, sia dovuto all'icapacità che non riuscendo a fare la pizza ci aggiungono di tutto e di più.Consiglio a chi aggiunge zucchero latte malto etcetera etcetra di farsi una bella torta tali sono gli ingredienti di sicuro non verà una pizza ma se vogliamo(neanche una torta forse un ibrido)ma possiamo dire che forse ci si avvicina di più ad una torta.Uno come me che è capacissimo di fare pizze, sughi, tortee tanto di più non ha bisogno sicuramente di giustificarsi davanti a chi non vuol sentire ragioni. Buon Natale e felice Anno Nuovo a tutti compresi i signori di Giallo Zafferanto.

  • Massimo ha scritto: lunedì 28 dicembre 2009

    Mi arrendo!! smiley)) Io da Brandi ci sono stato.. indimenticabile. Il punto però è: fare la pizza in casa e io a casa non solo non ho il forno di Brandi, ma nemmeno il pizzaiolo di Brandi e quindi la mia pizza anche se la facessi come loro, alla fine (per plagiare una tua affermazione) peccato che non si ottenga la pizza! A proposito tutte le altre pizzerie quindi che hanno una pizza differente non è pizza? Io personalmente come ho tentato di spiegare più vote nei miei post precedenti, ho dato solo dei consigli per realizzare un impasto domestico di successo di quella che io chiamo pizza in teglia.. cosa sì diversa ma credimi è pizza ma in teglia e fatta a casa con i mezzi domestici. Per finire sono pronto comunque a scommettere che ogni pizzaiolo ha i suoi trucchi e pensi di essere l'unico depositario della ricetta dell'impasto tradizionale. Con simpatia un saluto.. a forza di parlarne mi è venuta voglia di una pizza!

  • marco77 ha scritto: lunedì 28 dicembre 2009

    Ciao a tutti, vorrei spezzare una lancia in favore di Antonio nella diatriba tradizione/innovazione...credo, ma questa è solo la mia opinione, che la pizza sia una di quelle cose che danno il meglio di se quando vengono preparate con la massima semplicità. Cio' senza nulla togliere ai diversi risultati che si possono ottenere con malto d'orzo, zucchero, etc. Sicuro con l'aggiunta di differenti accorgimenti si otterranno delle modifiche, che da taluni potranno anche essere considerati migliorie...peccato che non si ottenga la pizza! ma un'altra cosa. Provate a chiedere a Spaccanapoli da Brandi - c'ero andato in pellegrinaggio e ho parlato con il simpatico pizzaiolo, li dove hanno inventato la margherita nell'800, o da altri storici pizzaioli: se parlate di malto d'orzo o zucchero si metteranno a ridere. Poi per avere la conferma che non dicono corbellerie sedetevi al tavolo e ordinate una margherita come Regina comanda: chista è pizza! ciao a tutti

  • pietro ha scritto: lunedì 28 dicembre 2009

    scusate la mia ignoranza ma 50 gr di lievito non sono tantini? grazie e buone feste

  • mia ha scritto: lunedì 28 dicembre 2009

    Io ho segiuto i suggerimenti di Antonio e il risultato è stato davvero sorprendente!!!! Grazie Antonio!!! Potresta anke cortesemente darmi la ricetta x il pane??? nn so xkè ma penso ke tu lo sappia fare!

  • Massimo ha scritto: giovedì 17 dicembre 2009

    L'utilizzo di malto (consiglio quello d'orzo che acquisto in erboristeria) apporta solo una leggera modifica del sapore, ma sono apprezzabili le differenze per quanto riguarda la qualità della lievitazione molto più stabile e riproducibile, il profumo durante la cottura avrà il tipico odore di "fornaio" e l'aspetto (in particolare nelle zone scoperte da condimento)sarà decisamente meno pallido e di un bel colore brunito! Non l'ho mai pesato, ma ne utilizzo un cucchiaino da cucina ogni 500 gr di farina. Per quanto riguarda la lievitazione ho letto diversi post nei quali si lamentava un problema di fragranza e morbidezza dopo la cottura, io personalmente nella pizza domestica in teglia adotto questi accorgimenti: utilizzo lievito di birra granulare liofilizzato che si attiva più lentamente ma genera una lievitazione sempre riproducibile e con una alveolatura dell'impasto molto bella e regolare (7 gr di lievito ogni 500 gr di farina - non lo sciolgo nell'acqua ma lo metto direttamente nell'impasto); tengo l'impasto molto morbido ma non appiccicoso e lo metto a lievitare in una grossa terrina di vetro leggermente unta di olio evo coperta con una pellicola nella quale pratico alcuni buchini con uno stuzzicadenti; nella stagione invernale metto la terrina con l'impasto a lievitare in una stanza chiusa senza correnti d'aria e spesso lo posiziono nel forno spento con solo la lampadina accesa per produrre un ambiente tiepido e protetto; non rompo mai la lievitazione, ma anzi come mi ha insegnato la cuoca dell'asilo di mio figlio (!) metto l'impasto direttamente nella teglia unta e con le mani anch'esse unte allargo dolcemente l'impasto (no mattarello) in modo che l'impasto non riprenda forza, poi cospargo la superficie con una emulsione al 50% di olio evo ed acqua per evitare che si secchi durante la lievitazione in teglia (oltre 1 ora). Buona cucina a tutti!

  • Antonio ha scritto: mercoledì 16 dicembre 2009

    Forse hai messo troppo lievito.Io consiglio su un chilo e quattrocento grammi di farina un cubetto di lievito.Prova così.Ho già scritto su questo forum prova a dare un'occhiata.Ciao

  • Antonio ha scritto: mercoledì 16 dicembre 2009

    Giusto.Ogni qualvolta che rompi la lievitazione bisogna rifarla lievitare di nuovo.Ciao

  • Ale ha scritto: mercoledì 16 dicembre 2009

    Ciao Massimo, interessante l'utilizzo del malto. Qual è la dose esatta da aggiungere per ottenere un buon risultato? Inoltre, incide sulla percezione del gusto finale della pizza? Grazie Ale

  • Stefania ha scritto: martedì 15 dicembre 2009

    beh cme promesso vi scrivo x dirvi ke l'ho fatta, è venuta buona ma nn è lievitata molto....cme mai?

  • Silvia ha scritto: martedì 15 dicembre 2009

    Ciao a tutti. Io ho provato a fare l'impasto secondo la ricetta di GialloZafferano ed è venuto perfetto, poi l'ho cotta e mi è venuta sottile e poco morbida. Se ho ben capito, per evitare ciò e farla quindi venire alta e morbida, la pasta dopo la lievitazione va reimpastata, rifatta lievitare, stesa, condita, rifatta lievitare e infine infornata....giusto??? Grazie

  • Stefania ha scritto: lunedì 14 dicembre 2009

    io l'ho appena infornata..... poi vi faro' saxe! cmq ho già provato altre ricette da qsto sito e i miei amici si sn leccati i baffi!!!! smiley

  • annamaria ha scritto: lunedì 14 dicembre 2009

    ...che carina la "casetta del sale" l'hanno insegnata alle mie figlie quando da bimbe hanno...imparato ad impastare a scuola acqua e farina. Io nonostante tutto ancora non l'ho fatta la pizza secondo giallozafferano smiley aspetto di avere un quadro completo e il tempo per farla...ciao grazie

  • Massimo ha scritto: venerdì 11 dicembre 2009

    Ok...ok... io personalmente non rimango sempre sulle mie posizioni e sono disposto a cambiare opinione se vedo che ciò che pensavo può essere corretto. Ho riletto gran parte dei suoi post e trovo che vadano in contrasto con la mia filosofia non tanto per il contenuto "tecnico" (onestamente opinabile), ma per il semplice fatto che non aiutano chi ci legge. Provo a spiegarmi: personalmente ho sempre pensato che i contenuti, il linguaggio ecc. siano da adeguare al tipo di pubblico che segue e che giustamente si aspetta tattandosi di una "piazza" gastronomica di migliorare la propria conoscenza su un certo argomento e se possibile di imparare a cucinare qualcosa di nuovo o di migliorare una cosa che già si faceva. Quindi, onestamente, non credo che sia questa l'agorà giusta per esprimere concetti fondamentalisti (per quello ci sono altri luoghi). Tra parentesi io non ho proposto l'utilizzo di cucina molecolare, uso di additivi sintetici, tecniche da laboratorio, ho solamente dato qualche suggerimento su come migliorare l'impasto domestico con il malto d'orzo. Vede potevo anche parlare di legislazione delle farine, sul fatto che in italia non è obbligatorio indicare in etichetta la loro forza (W) e quindi risulta difficile capire che impasto otterremo, potevo parlare di come calcolare in casa la quantità di glutine della propria farina, potevamo parlare di preimpasto (biga)... credo di aver annoiato abbastanza. Ho pensato invece, e lo penso ancora, fosse meglio e più utile raccontare a chi legge la propria esperienza (documentata) per ottenere il miglior risultato domestico e forse a pensarci bene sarebbe stato più utile a chi ci segue raccontare come ottenere un buon impasto per pizza con la macchina del pane (molto più economica e diffusa nelle nostre case di una impastatrice)o raccontare cos'è la "casa del sale" negli impasti manuali o come sfruttare il forno come camera di lievitazione per aver successo con i propri impasti anche d'inverno. Ecco io vorrei raccontare queste cose che le trovo decisamente più aderenti allo spirito di questo sito e forse anche delle aspettative di chi lo segue. Buona pizza a tutti

  • Antonio ha scritto: venerdì 11 dicembre 2009

    Ieri sera a Napoli hanno festeggiato 120 anni della nascita della pizza.Tutti i pizzaioli intervistati hanno confermato che l'impasto della pizza di fa con:aqua,sale e lievito.

  • Antonio ha scritto: mercoledì 09 dicembre 2009

    Ogniuno di noi rimanga nelle sue posizione,ed è gisto che sia così.Io continuo a farla con acqua farina e lievito.Sono sempre convinto fermamente che chi usa prodotti aggintivi e perchè non sa fare la pizza!!!!!!!!!!!!e trova tante scuse.Comunque per la cronaca e tradizinone a casa mia fare la pizza ogni quindici/venti giorni e siamo una media di dalle quindici alle diciottopersone e se si contunua è perchè la pizza è ben fatta.Un saluto a tutti.A proposito quando avevo la pizzeria usavo solo farina normalissima,l'unica differenza che la compravo a sacchi piuttosto che a chili.

  • KLè ha scritto: mercoledì 09 dicembre 2009

    domani voglio cimentarmi per la prima volta nel'impasto per pizza!

  • annamaria ha scritto: mercoledì 09 dicembre 2009

    massimo grazie...appena avro' un pomeriggio tranquillo ci provo...ciao alla prossima...(ti faro' sapere)

  • Massimo ha scritto: martedì 08 dicembre 2009

    Premetto che non vorrei innescare nessuna polemica, con Antonio soprattutto perche lo vedo molto deciso a difendere le sue posizioni a prescindere. Io innanzitutto nel mio post non ho parlato assolutamente ne di olio ne di latte ne di altre cose di cui se vuole possiamo conversare avendo io una opinione im merito, ho solamente fatto una domanda e dato il mio punto di vista. Cercavo solamente di far notare come l'aggiunta di zucchero in una lievitazione domestica seppur non assolutamente indispensabile spesso (e mi ripeto) può coadiuvare la fermentazione dell'impasto visto che le condizioni domestiche non sono delle migliori e cmq non costanti di volta in volta. Sottolineavo anche il fatto che piccole quantità di zucchero come quelle in oggetto vengono completamente convertie in due sostanze di cui non rimane nulla nell'impasto dato che uno è un gas a temperatura ambiente e l'alcool evapora completamente. Ho suggerito, motivando, l'uso del malto d'orzo come sostituto dello zucchero, questo perchè non solo esso sostituisce lo zucchero ma perchè apporta benefici all'impasto. Il malto d'orzo è anche l'ingrediente base della birra qindi conosciuto da qualche migliaio di anni e certamente prima della pizza!!!! Sono abbastanza sicuro infatti che se lei ha avuto una pizzeria utilizzava farine maltate ed arricchite di glutine. Inevitabilmente le usava essendo quelle commerciali. Per Annamaria: il malto lo metti esattamente come metteresti lo zucchero però usane un cucchiaino da caffè ogni 500 gr di farina. Dato che se ne usa pochissimo ti consiglio di usare quello che ti rimane come dolcificante o spalmalo sul pane come faresti con il miele... rimarrai stupita (mio figlio ne va pazzo!!). Concludo dicendo ad Antonio che io sono un cultore della tradizione, ma non dimentico il tempo in cui vivo. Vede lei può credere di essere un virtuoso della tradizione, peccato che gli ingredienti di base non siano più gli stessi e che la farina che sta usando è stata privata del germe perchè serve ad altro, è stata raffinata perchè il mercato lo richiede non ha ceneri perchè il frumento non è più lo stesso, che il pomodoro che usa se non se lo coltiva da solo potrebbe essere arrivato concentrato dalla cina e che cmq non è la stessa varietà che usava sua mamma, che la mozzarella, ecc, ecc... poi non avrò la sua esperienza o un curriculum sul campo paragonabile al suo, ma sono certo che un po' di didattica non guasta.

  • domitilla ha scritto: lunedì 07 dicembre 2009

    buonissima,io l'ho condita con i funghi!!

  • Antonio ha scritto: domenica 06 dicembre 2009

    Vi ricordo che quando è nata la pizza e quindi quando i cittadini,contadini,e servi della gleba non avevano neanche gli occhi per piangere,figurarsi se avevano dello zucchero,olio ed altri ingredienti del genere da mettere nell'imposto.A voi le considerazioni.Io continuo a farla in modo trazizionale.Con tutto il rispetto non sono assolutamente d'accordo con quello che ha scitto Massimo, ma questo è un mio modo di vedere.Non sò niente riguardo il malto d'orzo e quindi non dico la mia.Vi chiedo e mi chiedo ma una volta esisteva il malto d'orzo?(mia madre poverina se aveva dell'orzo ci faceva del caffè)(quando lo aveva)ma!!!!!!!!!perchè complicarsi la vita quando possiamo e dobbiamo fare le cose in modo naturale?secondo me queste aggiunte sono delle scorciatoie per chi non riesce.

  • annamaria ha scritto: sabato 05 dicembre 2009

    Massimo adesso per favore mi spieghi come e a che punto della lavorazione si introduce il malto d'orzo????smiley Grazie ( curiosissima) annamaria

  • Antonio ha scritto: sabato 05 dicembre 2009

    Ciao Massimo e ciao a tutti.Non sono per niente d'accordo per quanto riguarda zucchero,olio,latte et cetera et cetera(sono solo delle porcherie e non servono a niente)te lo dice uno che ha comonciato a impastare pane pizze ed oltre cose del genere a cominciare da dieci anni in avanti ed ho avuto da grande una pizzeria e lo tenuta otto anni,vedi tu!!!!!!!!.Per quanto riguarda la farina di malto non ti sò dire sicuramente hai ragione tu.La proverò e ti dirò.Una cosa è certa se si trovasse farina con percentuale di crusca sarebbe un'altra cosa.

  • Massimo ha scritto: venerdì 04 dicembre 2009

    Ciao a tutti e ciao Antonio, volevo chiederti a quale reazione chimica che fa bruciare lo stomaco ti riferivi nell'uso dello zucchero che tanto sconsigli. Convengo che non sia obbligatorio metterlo, ma nelle lievitazioni domestiche in particolare d'inverno con condizioni di temperatura e umidità variabili, l'aggiunta di un pochino di zucchero invece aiuta moltissimo. Personalmente ritengo che la reazione chimica a cui ti riferivi sia una reazione "amica" che il lievito di birra produce cioè la FERMENTAZIONE ovvero (sintetizzando) la trasformazione di uno zucchero in anidride carbonica CO2 che è il gas che vogliamo ottenere per gonfiare l'impasto e di alcool che a noi non serve ma fortunatamente evapora completamente durante la cottura dell'impasto. Personalmente però preferisco utilizzare il Malto d'Orzo che contiene enzimi amilasi in grado di trasformare l'amido in zucchero, fornendo un "nutrimento zuccherino" al nostro lievito costante per tutto il tempo della lievitazione, oltre tutto trovo che il profumo e la fragranza dell'impasto in cottura siano decisamente superiori così come l'aspetto decisamente meno pallido. Il malto d'orzo me lo procuro in erboristeria. Buona pizza a tutti

  • Antonio ha scritto: giovedì 03 dicembre 2009

    Ciao a tutti e in special modo alla cuoca diasperata.Se segui passo passo le mie ustruzioni non ti puoi sbagliare.Ricorda ogni qual volta che rompi l'impasto ridevi farla lievitare.Ricordiamoci che il lievito di birra e anche il lievito madre sono lieviti dovuti ad una reazione chimica.Falla come ho scritto io in precedenza.Se non ti viene e vuoi delicidazioni riscrivi di nuovo.A risentirci

  • Cuoca Disperata ha scritto: martedì 01 dicembre 2009

    Solo a me non viene la pizza??? Mi sto veramente preoccupando...eppure questo impasto sembra ottimo!!! Forse avrò rotto l'impasto senza rifarlo lievitare...come dice Antonio...mi è venuta peggio di una ciabatta...smiley

  • Antonio ha scritto: giovedì 19 novembre 2009

    Ciao a tutti.Ricordate ogni qual volta che rompete l'impasto ridovete rimpastare di nuovo.Il perchè e semplice se la stendete senza rifarla lievitare la pizza verrà come una suola di scarpa,in più farete una fatica tremenda a stenderla.Io gli ingredienti li preparo la mattina per la sera in modo che si prendono di gusto e si amalgamano bene.per quanto riguarda la mozzarella(di solito uso la bufola) la metto a scolore di mattina così per la sera resta asciutta.Il siero della scolatura lo uso per fare farcite,calzoni et cetera et cetera(basta usare un pò di fantasia).Un consiglio:non usate troppo lievito non serve buttereste via solo i soldi.Io metto un cubetto di lievito per ogni chilo e treccento grammi di farina.Quello che ha scritto Chiara è corretto ma capisco he oggi le tempistiche sono cambiate per tutti noi e quindi bisogna arrangiarsi diversamente.Chiara mi ricorda i vecchi tempi quando si impastava alle 4 di mattino e si infornava non prima delle 12 con lievito madre.Ancora oggi in meridione si fa come una volta.Beato chi ha la possibilità!!!!!!Buoa serata a tutti

  • patti ha scritto: giovedì 19 novembre 2009

    Ieri ho fatto l'impasto per la pizza con la ricetta scritta qua sopra e venuta buonissima..........io invece di metterci la farina bianca ho messo la farina integrale risultato buona,buona......alla prossima ciao a tutti!!!!

  • Ambra ha scritto: lunedì 16 novembre 2009

    Un grazie di cuore ad Annamaria ed ad Antonio seguiro' i loro consigli e vi sapro' dire.Ambra

  • annamaria ha scritto: lunedì 16 novembre 2009

    X SERENA..... da quello che ha spiegato antonio qui dentro.....dovevi reimpastare ancora una volta x bene e poi procedere al tutto....credo! Ciao

  • chira ha scritto: lunedì 16 novembre 2009

    SALVE A TUTTI. NON PER PECCARE DI PRESUNZIONE MA MI RITENGO UN' ESPERTA A FARE L'IMPASTO DELLA PIZZA.POI AVENDO IL FORNO A LEGNA NEL GIARDINO VI GARANTISCO CHE IL RISULTATO E' STRAORDINARIO.LA DOSE DI LIEVITO MESSA NELLA RICETTA SOPRA E' ESAGERATA TROPPO LIEVITO RENDE SI' L'IMPASTO SUBITO PRONTO IN DUE ORE MA QUANDO MANGI LA PIZZA TI GONFIA FERMENTA NELLO STOMACO E TI DA' UN SENSO DI PESANTEZZA.PROVATE A METTERE POCHISSIMO LIEVITO E A FARE LIEVITARE LA PASTA PER 8-10 ORE E VEDRETE IL RISULTATO VI SORPRENDERA'LA PIZZA RISULTERA' CROCCANTE LEGGERA E NON VI FARA' SENTIRE GONFI.SE LA DOVETE MANGIARE LA SERA PROVATE A PREPARARE L'IMPASTO LA MATTINA. PRAVARE PER CREDERE. IL RISULTATO VI SORPRENDERA'UN SALUTO A TUTTI.

  • serena ha scritto: domenica 15 novembre 2009

    Ops....volevo capire cosa mi è andato male nell'impasto della pizza.Ho fatto tutto come visto nel sito,ma qualcosa credo sia andato male... l'impasto della pizza ha lievitato nel forno per due ore,lo tirata fuori dal forno ed era tutta gonfia quindi lievitata,ma dopo pochi secondi splash..si è afflosciata...lo cotta uguale ma è venuta uno schifo...!!!cosa sarà successo?Ho seguito tutte le indicazioni,ditemi qualcosa..magari la prox volta andrà meglio...

  • annamaria ha scritto: venerdì 13 novembre 2009

    Rispondo ad Ambra. Ripetendo quello che ho letto o che mi hanno consigliato quelli veramente esperti:non devi mettere la mozzarella dall'inizio ma aspettare la quasi cottura della base e del pomodoro,poi gli ultimi minutini apri il forno tiri fuori la pizza e spargi i pezzettini di "fiordilatte" non mozzarella che è piena d'acqua aspettando che si fonda..per le basi surgelate segui perfettamente le istruzioni..e se è il tuo forno che non va allora lì non saprei come aiutarti...ciao annamaria

  • Antonio ha scritto: venerdì 13 novembre 2009

    Ciao Ambra, non ti crucciare.Vediamo se ti posso aiutare.Nel mio dialetto quello che tu descrivi si dice:"ajma"non sò come si traduce in Italiano, ma vedrai che non ti verrà più.O già scritto in precedenza come si fa la pizza, prova a dare una occhiata e una lettura, falla e poi dimmi il risultato.Sono del parere che l'impasto si fa in casa,non ho mai comprato ne il preparato ne la surgelata o congelata.In linea di massimo faccio tutto in casa diciamo pure il 99per cento sono un tradizionalista(niente in contrario ai surgelati ecc ecc).Il forno elettrico ce l'ho anche io ho quello ventilato e va benissimo a cucinare la pizza ed altro.Se hai bisogno chiedi pure farò del mio meglio per aiutarti.Ciao.Se seguirai i miei consigli farai una pizza da favola e da "mille e una notte".

  • ambra ha scritto: venerdì 13 novembre 2009

    Ciao a tutti ho provato a fare la pizza in tanti modi, seguendo la ricetta, comprando la pasta di pane,comprando la base già fatta( surgelata, congelata), ma mi rimane il centro sempre crudo, molle e indigesto. Ho un forno elettrico, dove sbaglio? Attendo consigli e ringrazio in anticipo.Un grazie anche a Giallo zafferano mi è sempre molto utile. Ambra

  • Antonio ha scritto: mercoledì 11 novembre 2009

    Ciao brava ,brava,bravissima era proprio così:infatti leggendo la preparazione del lievito madre mi si sono aperti i cassaetti della memoria e in linea di massimo lo faceva così come tu lo hai descritto.Non ricordavo molto del procedimento perche da noi si usava scambiarselo fra famiglie e quindi il lievito era sempre a portata di mano,e solo in casi eccezzionali si rifaceva di sana pianta.Si il miele è per il nutrimento.Bravissima!!!!!!!!!!!!Ciao Annamaria

  • annamaria ha scritto: martedì 10 novembre 2009

    ANTONIO HO TROVATO LA RICETTA DEL LIEVITO MADRE smiley Ecco la procedura per la produzione casalinga del lievito madre: Ricetta delle Sorelle Simili: * 200 gr di farina * 90 gr di acqua * 1 cucchiaio di olio * 1 cucchiaio di miele Perché il miele? Perché i microorganismi che si formano nel lievito ci cibano, per riprodursi, proprio degli zuccheri contenuti nell’impasto. Come si procede: Impastare tutti gli ingredienti a mano o nella macchina del pane. Mettere poi questo panetto in un contenitore con coperchio e lasciare riposare l’impasto ad una temperatura di circa 22-25° per due giorni. L’inverno, con i riscaldamenti accesi nelle nostre case, è il periodo ideale per questo lavoro in quanto in casa c’è di solito questo range di temperatura. Una volta trascorsi i due giorni osservate l’impasto: dovrebbe essere raddoppiato di volume ed avere un profumo acido di lievito (acido MA non sgradevole). Quindi, rinfrescare l’impasto: prendere 100 gr dell’impasto ed aggiungervi 100 gr di farina e 45 gr di acqua a temperatura ambiente. Mescolare bene e richiudere il contenitore. Lasciare riposare altri due giorni. Trascorsi questi due giorni rinfrescare nuovamente il lievito nello stesso modo: 100 gr di farina e 45 gr di acqua. Questa volta però, porre in frigo l’impasto e riprenderlo dopo 5 giorni. Trascorsi 5 giorni rinfrescare ancora allo stesso modo. Una volta fatta questa operazione altre due volte (per un minino, dunque, di 15 giorni) si potrà utilizzare il lievito per fare pane, brioches, panettoni, ecc.ecc. Se ne prende una parte e con l’altra si procede ai rinfreschi fino a…quando volete! Perché il lievito madre è …per sempre! Quando utilizzate il lievito madre per panificare ne dovrete inserire circa un terzo rispetto alla farina, quantità che aumenta lievemente se utilizzate farine integrali che lievitano meno facilmente (oppure optare per tempi di lievitazione piu’ lunghi).

  • annamaria ha scritto: martedì 10 novembre 2009

    Antonio,io sapevo che si faceva con la farina e lo zucchero e poi si doveva lasciare lì fermo....ma di certo c'era qualche altro ingrediente.Forse il latte? Ciao smiley

  • Antonio ha scritto: martedì 10 novembre 2009

    Ciao Annamaria.Ricordo vagamente che per fare il lievito madre mia madre usava farina,del miele e poi....... non ricordo più altro.

  • Antonio ha scritto: martedì 10 novembre 2009

    Non era rivolto a te i duri di comprendonio anche perchè lo avevo scritto prima che tu mi chiedessi dello zucchero.Scusa sicuramente c'è stata una incompressione.Non volevo offendere nessuno.Ciao Emanuala.

  • annamaria ha scritto: martedì 10 novembre 2009

    ciao Antonio e grazie quanti consigli preziosissimi.Ricordo un lievito madre che ho ricevuto da una amica per fare il dolce di Padre PIO. Ho tenuto l'impasto in credenza solo con un tovagliolo sopra per alcuni giorni non credevo ai miei occhi ed ho eseguito le istruzioni mano a mano inserendo gli ingredienti e senza "girare" mai!!!Era un dolce con le noci e le mele...mai mangiato così soffice e buono,incredibile. Buona giornata alla prossima

  • Manuela ha scritto: lunedì 09 novembre 2009

    Ciao Antonio,non sono dura di comprendonio,avevo capito benissmo che tu non usi lo zucchero!La mia domanda era se lo zucchero mischiato al lievito non era essenziale per la lievitazione.

  • Antonio ha scritto: lunedì 09 novembre 2009

    Ciao Manuela e ciao a tutti.Lo zucchero non è necessario perchè il lievito è per se un composto chimico naturale(almeno così dovrebbe essere)e non ha bisogno di altri ingredienti per cosi dire lievitare.L'ideale sarebbe lasciare lievitare l'impasto,e stenderlo in un secondo tempo come ho già scritto.Ti spiego perchè:perche quando fai la "pallottola"questa a sua volta prende più consistenza e le fibre si rafforzano.Va bene anche come fai tu ma prova una volta a fare la focaccia con il mio metodo e in seguito mi dirai.Quando ero ragazzo e tuttora lo faccio impastavo a mano(a proposito: se impastate a mano il lievito va messo subito ma se (sconsiglio a tutti)impastate con il robot il lievito va messo quasi alla fine per il semplice motivo che generando del calore innaturale il lievito ve lo brucia) si faceva lievitare,si facevano le forme di pane si rifaceva lievitare e al momento giusto si infornava.questo valeva anche per la pizza.Credimi questo sarebbe il modo corretto,poi ognuno di noi può gestirsi come meglio crede.Un dato è certo che quando tagliavamo l'ultimo pane dopo quasi un mese era come se fosse sfornato al momento.Quando vado in Calabria faccio il tutto con il metoto sopra citato.Non bisonerebbe usare il lievito di birra ma la madre del lievito.Dove sei tu non conosci nessuno che lo ha?e si che sarebbe un'alro ragionare.Purtroppo non ricordo più come si può fare in casa perchè si può fare anche nelle mura domestiche.Se vuoi chedere altro e ti posso aiutare ben volentieri lo faccio.Scusa il mio Italiano strampalato.

  • Manuela ha scritto: sabato 07 novembre 2009

    Ciao Antonio,ho un paio di domande per te!Ma lo zucchero non è essenziale per il lievito?E secondo te sarebbe fattibile una volta fatto l'impasto stenderlo subito nella teglia e lasciarlo lievitare li(come per la focaccia).La focaccia viene morbidissima e mi chiedevo se per caso era cosi anche per la pizza!

  • Antonio ha scritto: venerdì 06 novembre 2009

    Ciao a tutti. Ripeto per i duri di comprendonio nel'impasto non ci va ne zucchero ne olio(se proprio volete un cucciaio di strutto:perche lo strutto insieme si amalgama bene) ma solo olio di gomito.A me piace farla una via di mezzo ne troppo alta ne troppo bassa.Quindi vi dò il peso a impasto lievitato.per la farcita 350gr per 2 per la normale 500gr per la bianca 800gr.Rifate le pallottole e rifatela lievitare di nuovo,una volta pronte stendetela,mettetela nella teglia(accompagnatela con cura non strappatela)metteteci gli ingrediente rifatela lievitare e appena pronta infarnatela.Attenzione!!!! ogni qual volta rompete la lievitazione bisogna rifarla lievitare se no viene come una suola di scarpa.Per la bianca stesso procedimento ma sopra metteremo mezzo bicchiere d'acqua salata(come ho già scritto)e mezzo bicchiere d'olio facciamo in modo di distribuirlo bene ese volete fate le fossette,e rifatela lievitare,quando e lievitata abbastanza infornate.L'altezza della pizza dipende dalla lievitazione.A riscriverci ciao da Antonio detto Nino

  • simona ha scritto: giovedì 05 novembre 2009

    anch'io credevo di aver capito che c'era un secondo video, boh!

  • annamaria ha scritto: mercoledì 04 novembre 2009

    Antonio grazie assai,la tua spiegazione e' chiara e...praticissima.Anche io da napoletana sapevo che l'olio..non c'è o meglio è una facilitazione per impastare....ma dopo, la pizza pesa troppo ed è unta. Grazie davvero. ciao smiley

  • Antonio ha scritto: mercoledì 04 novembre 2009

    Ho letto la ricetta della pizza e non mi trovo assolutamente d'accordo sugli ingredienti.In primis non va usato l'olio perchè appesantisce l'impasto,secondo non va usato lo zucchero perchè fa una reazione chimica e fa venire bruciore allo stomaco,(e anche vero però che la rende croccante).Per fare un buonissimo impasto usare:farina,lievito,sale,acqua e tanto olio di gomito.Un consiglio sul sale e acqua:mettete l'acqua a scaldare e metteteci tanto sale quanto basta assaggiatela e quando sarà salata abbastanza( per avere l'idea come deve essere,deve essere salata come l'acqua del mare)ci potete fare di tutto e di più.Ricordate non è l'ingrediente a fare la pizza saporita e buona ma l'impasto.L'impasto più lo lavorate meglio è dovete sentirvelo crescere mentre impastate,questo vuol dire che stà lievitando.Attenzione non rompete mai la lievitazione se ciò accade dovete rimpastare di nuovo.Io ho cominciato ad occuparmi di pane friselle dolci e pizza da quando avevo dieci anni mi ha iniziato mia madre.Ciao a tutti.

  • anto ha scritto: lunedì 02 novembre 2009

    la seconda parte???!!!

  • Alessandra ha scritto: domenica 01 novembre 2009

    ciao, scusate ma qualcuno sa dirmi dove posso trovare l'altro video per la preparazione e la cottura della pizza?grazie

  • Manu ha scritto: martedì 27 ottobre 2009

    Ciao Marco, grazie mille dei suggerimenti!Proverò!

  • marco77 ha scritto: lunedì 26 ottobre 2009

    Ciao Manu, la morbidezza o meno dell'impasto dipende da due cose: da quanta acqua metti nell'impasto piu' acqua metti piu' morbido sarà l'impasto e viceversa) e da quanto lasci in forno la pizza. Per fare una cosa di mezzo, ti consiglio di mettere per 500 gr di farina 300 ml di acqua, e di lasciare la pizza in forno a 240° per 17/18 minuti, e altri 10 con la mozzarella tagliata non troppo grossa, se no perdendo il liquido si ammolla la pasta

  • barbara ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2009

    Facile e semplice da impastare, l'unica difficoltà sta nel stenderla, risulta un pò complicato..il sapore è comunque buonissimo e il giorno dopo è ancora morbida e croccante. da poco visito questo sito ma grazie a voi ho capito che chiunque può preparare ottimi piatti facendo un gran figurone con amici, parenti e fidanzati!!!!!le spiegazioni risultano facili e comprensibili, complimenti

  • eli ha scritto: martedì 20 ottobre 2009

    mmmm buona la pizzaaaa!!! ahhhh debora sei troppo simpaaaaaaa ti adorooo!!!

  • annamaria ha scritto: lunedì 19 ottobre 2009

    il cucchiaino di zucchero fa la doratura e una buona lievitazione rende morbido il resto,almeno io così so...ciao smiley

  • Manu ha scritto: venerdì 16 ottobre 2009

    Ciao a tutti!Qualcuno sà dirmi durante la cottura cosa determina la croccantezza o la morbidezza della pizza?

  • annamaria ha scritto: sabato 10 ottobre 2009

    allora devi sapere che un cucchiaino da caffè vale 10 g....quindi due cucchiaini valgono 20g...ne aggiungi ancora mezzo ed avrai i tuoi 25 g. smiley ciao

  • Sandro ha scritto: sabato 10 ottobre 2009

    se non sbaglio 25gr sono 7gr disitrato

  • Antonio ha scritto: sabato 10 ottobre 2009

    Anche io qui in Angola ho il problema del lievito, qui si trova solo quello disidratato, vorrei anche io sapere le proporzioni 25g=a quanti grammi di lievito disidratato. grazie anticipatamente e viva la pizza italiana.

  • annamaria ha scritto: mercoledì 07 ottobre 2009

    un cucchiaino da caffè corrisponde a 10 gr. ciao...

  • Sandro ha scritto: sabato 03 ottobre 2009

    a quanto corrisponde in cucchiai (normali) 30gr di sale?

  • annamaria ha scritto: martedì 29 settembre 2009

    ..........Licetta scusa ma hai lavorato la pasta bene??? forse il tipo di farina??? la farina è importantissima (detto tra noi io ancora devo fare la prova con queste istruzioni)e quindi mi chiedo dove è l'errore nella tua preparazione. Grazie comunque ciao ..annamaria smiley ps dovro' decidermi a provare....

  • Licetta ha scritto: domenica 27 settembre 2009

    Ciao a tutti! Questa sera ho provato ad usare questa ricetta per l'impasto delle pizze..Ho seguito di pari passo la ricetta senza saltare nessun ingrediente. Risultato : 1) cottura lentissima..l'impasto non si cuoceva mai..3 cuarti d'ora per pizza (quando io di solito impiego con il mio impasto solo 20 minuti) 2) pizza SUPER salata infatti le ho dovute buttare...30g di sale esagerato!

  • Marco77 ha scritto: domenica 27 settembre 2009

    La pasta sarà pronta quando l'impasto risulta elastico e morbido, la superficie liscia e senza impefezioni.Per ottenere questo risultato consiglio di impastare energicamente utilizzando non solo le mani, ma appoggiandosi utilizzando anche il peso del corpo, sbilanciandosi in avanti..è meno stancante e viene meglio l'impasto

  • annamaria ha scritto: domenica 27 settembre 2009

    Io credo che sulla confezione del lievito che acquisti li (quello disidratato) in genere ci sono consigli sulle dosi a volte ricette....prova a guardare meglio.Mi spiace non poterti aiutare..fammi sapere...ciao

  • elisa ha scritto: venerdì 25 settembre 2009

    Domanda.. io vivo negli Stati Uniti, dove purtroppo e' molto difficile reperire il lievito di birra. Il lievito disidratato invece si trova in abbondanza. Qualcuno mi saprebbe dire qual e' la quantita' di lievito disidratato equivalente ad 1 cubetto di lievito di birra? Grazie!!!!!!!!!!!!

  • mimma ha scritto: lunedì 21 settembre 2009

    Grazie mille Sonia. Appena provo la tua ricetta ti farò sapere come è venuta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 19 settembre 2009

    @Sandro, Mimma: gli impasti del pane e della pizza si possono realizzare con numerosissime ricette, proprio perchè il dosaggio di farine, lieviti o altri ingredienti possono essere molto diversi a seconda dei gusti e del tempo a disposizione: tenete conto che meno lievito metterete e più tempo ci vorrà per fare lievitare l'impasto. La ricetta da me proposta è abbastanza facile e sbrigativaha da realizzare con un buon compromesso tra tempo e qualità finale.

  • mimma ha scritto: venerdì 18 settembre 2009

    Stessa domnda di Sandro, 50 g. di lievito non sono troppi? Ho letto un mucchio di ricette dove ne mettono solo 3 g., in una additittura 1! Come mai questa spropositata diversità? Cmq, complimenti per il sito! Davvero bello, e sopratutto chiaro!!!!

  • Sandro ha scritto: martedì 08 settembre 2009

    Ma 50gr di lievito non sono troppi? A me esce sempre male però voglio provare questa, se divido tutto per 4 faccio danno? Non capisco perchè ogni ricetta online per 4 persone ha sostanziali differenze della quantità degli ingredienti!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2009

    @Cristian: generalmente si usa una bustina per 500-700 gr di farina.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2009

    @Ariel: certo che puoi congelare l'impasto. Quando lo vorrai utilizzare scongelalo lasciandolo in frigorifero per una notte e poi procedi alla preparazione della pizza.@Grisel: se non riesci a trovarlo neanche disidratato (ottima alternativa a quello fresco), non ti resta che farlo da te procedendo come descritto a questo link: http://forum.giallozafferano.it/richieste-consigli/891-pasta-madre.html

  • cristian ha scritto: lunedì 31 agosto 2009

    se uso lievito in polvere (lievito non fresco)quanto ne devo mettere.............grazie cristian

  • diego ha scritto: mercoledì 19 agosto 2009

    da quanto mi ricordo io lo zucchero fa fermentare ossia crescere la pasta ed in piu oltre a dare la doratura fa la pizza croccante..

  • pulce ha scritto: lunedì 17 agosto 2009

    ottima ricetta

  • Grisel ha scritto: mercoledì 12 agosto 2009

    Ciao a tutti! Io ho un prblema: vivo in E.U da poco e non riesco a trovare il lievito di birra, al suo posto cosa potrei utilizzare??

  • ariel ha scritto: mercoledì 05 agosto 2009

    si può preparare e poi congelare per averla pronta in un secondo momento?

  • annamaria ha scritto: giovedì 30 luglio 2009

    si grazie Gerardo....gentilissimo e considera che dopo almeno 4 mesi che sono qui solo ieri ho VISTO IL VIDEO PIZZA..smiley(( non me ne ero accorta..quindi sono io che vivo sulle nuvole! Ciao grazie ancora

  • gerardo ha scritto: martedì 28 luglio 2009

    La "PAPOSCIA" E' UNA FOCACCIA BIANCA GIA' COTTA. Gli ingredienti che ci vanno messi dentro vanno a formare una sorta di pizza ripiena che va mangiata fredda, è molto appetitosa e gradita da grandi e piccini. (le domande poi non sono mai stupide, forse non mi sono spiegato bene... capito Anamaria?)

  • Fabiola ha scritto: martedì 28 luglio 2009

    Mi accingo ad impastare la pizza per poi condirla stasera.. smiley p.s. bella la video ricetta

  • annamaria ha scritto: lunedì 27 luglio 2009

    ..scusa ma poi tutti gli ingredienti nella PAPOSCIA non faranno troppa acqua cuocendo oppure li metti a focaccia cotta??? ( ho fatto una domanda stupida??)

  • Sonia-GZ ha scritto: lunedì 27 luglio 2009

    Ciao, le videoricette stanno comparendo piano piano sul sito, quando ne avremo pubblicate un numero sufficente apriremo la sezione video. Per ora puoi cercare, la sangria, la pasta alla carbonara, e il tortino di cioccolato fondente, a breve ne arriveranno altre.

  • angelo ha scritto: lunedì 27 luglio 2009

    Ieri sera : pizza da Angelo . Un successo !!!!!!!!!! Ho voluto fare un'esperimento che mi ha dato un ottimo risultato: al posto della mozzarella per pizza ho usato FONTAL e EDAMER sbriciolati. Il sapore è più ricco e allo stesso tempo delicato. Il mio piccolino (ha circa 2 anni) ne ha mangiata quasi una porzione e mezza e continuava a dire "ancora pissa buona". Il miglior giudizio che Zio Angelo possa avere.

  • Lixy ha scritto: lunedì 27 luglio 2009

    Dove posso trovare altre video ricette? Non riesco a trovarle da nessuna parte sul sito!smiley

  • annamaria ha scritto: sabato 25 luglio 2009

    Ciao penso che tu debba comunicarlo al sito:se guardi certamente troverai un indirizzo per il contatto diretto con gli ideatori.Buona domenica.

  • gerardo ha scritto: sabato 25 luglio 2009

    Ragazzi... visto che ormai siete espertissimi a fare l'impasto della pizza, voglio suggerirvi quello che a Vieste in Puglia chiamano "PAPOSCIA". Create una bella focaccia bianca, la aprite senza tagliarvi le dita, la riempite con pomodori tagliati a fette sottili, una fettina di prosciutto crudo, la mozzarella sempre tagliata a fettine sottili, e un pò di rucola. condite il tutto con olio di oliva e un pizzico di sale. richiudete la pizza e... GNAMMM!!! Scusate ma ho già l'acquolina in bocca.... PROVATE GENTE... PROVATE

  • masterchef76 ha scritto: sabato 25 luglio 2009

    finalmente anche una video ricetta Beh devo dire che voi di GZ siete davvero dei grandi!!!! Spero che la memoria del mio ricettario sia abbastanza perchè sto salvando tantissime ricette Bravi!!!"

  • caty74 ha scritto: giovedì 23 luglio 2009

    Ho usato questo impasto per fare la pizza al taglio: il risultato è stato ottimo! complimenti per il sito!

  • Andrea ha scritto: lunedì 20 luglio 2009

    Certo! I Saccaromiceti responsabili della lievitazione con lo zucchero vengono "nutriti" e diventano più attivi favorendo il processo.

  • andrea ha scritto: martedì 14 luglio 2009

    ciao a tutti sono Andrea!!!!! vorrei sapere se dopo il riposo, spiano la pizza e la inforno oppure lascio lievitare di nuovo e quando è lievita metto nel forno?

  • Jenny ha scritto: martedì 07 luglio 2009

    mi è sorto un quesito: è possibile preparare l'impasto e poi conservarlo? vedo nelle pizzerie quando vanno a prendere l'impasto in cucina, e allora mi sono chiesta, se è possibile avvantaggiarsi e prepararlo prima? e se è così, quanto tempo è possibile conservarlo? Grazie mille!!!

  • annamaria ha scritto: sabato 13 giugno 2009

    Grazie...ecco dove si deve correggere il tiro:dovevo pensarci;meno sale in impasto. Ma lo sai che nel ristorante dei miei nonni il pizzaiolo aveva pronto il pomodoro pelato (crudo) a pezzetti e insaporito con il sale? La pasta era perfetta.Grazie Gnam,buona giornata.

  • Gnam ha scritto: giovedì 11 giugno 2009

    Un piccolo consiglio - Mettere un pò meno sale nell'impasto (arrivando anche a soli 10-15 gr rispetto ai 30 gr), questo perchè molti degli ingredienti potrebbero aumentarne la quantità, rendendo la pizza troppo salata e comunque poco salutare per l'eccesso di sodio. per es: Prosciutto crudo, salame, salsiccia etc. Con ingredienti poco salati si può ribilanciare il tutto con un pizzico di sale direttamente sulla pizza prima della cottura.

  • annamaria ha scritto: martedì 09 giugno 2009

    io l'ho fatta ieri:l'impasto era buono ( poi dipende anche se la vuoi alla napoletana oppure alla....resto del mondo!)a napoli è morbida e ben condita invece altrove e sottilissima e spesso lievemente croccante.pero' io anche se napoletana non faccio testo:mi piace la pizza comunque. ieri ho sbagliato con il sale quasi non va aggiunto ai condimenti esterni basta nell'impasto e un "ciccinino" fuori...peccato!

  • angelo ha scritto: lunedì 08 giugno 2009

    la farina ideale è la 0, ho provato a mescoalre 700 gr di farina 0 con 300 gr di farina di semola e lasciata riposare per oltre un'ora. Risultato ???? i miei ospiti a momenti mi mangiano anche la teglia per quanto era buona la mia pizza.

  • gerardo ha scritto: mercoledì 03 giugno 2009

    NOI.. (plurale majestatis) SIAMO PRONTI AD OGNI ESPERIENZA CHE CI CONDUCA ALLA VITA GODERECCIA, ET PER CONSEGUIRNE TAL SCOPO, PROMETTIAMO DI METTERE SOTTO LA "SIGNORA", E DI FARCENE FARE IN SIFFATTA MANIERA UNA ABBONDANTE PORZIONE. COSI' ABBIAMO DECISO... COSI' SIA FATTO.

  • federico ha scritto: mercoledì 03 giugno 2009

    è bellissimo questo sito lavoro come pasticcere in un albergo di Londra e spesso metto in pratica le ricette che trovo su questo sito e son tutte ricette che funzionano!! io uso quasi la stessa ricetta della pizza solo che su un kilo di farina metto 450 ml di acqua 100 di latte e 25 di olio provate poi mi sapete dire ciao a tutti e viva la cucina!

  • gerardo ha scritto: giovedì 21 maggio 2009

    Infatti... le istruzioni appaiono mischiate perchè ho copiato la ricetta da un foglio che aveva a capotesta anche i numeri per l'ordine temporale per la esecuzione di tutte le fasi della preparazione. Però c'è stato un miscuglio nel commento che non ha lasciato il ritorno a capo dello scritto, quindi consiglio di ricopiare e rimettre a posto il tutto. Le dosi sono esatte, la preparazione semplice, e c'è il trucco per rosicchiare tutte le diversità di pizza senza dover aspettare troppo. NON VI PENTIRETE... CIAO.

  • annamaria ha scritto: mercoledì 20 maggio 2009

    Gesù...mi gira la testa, ma,appena ho una giornata libera ci provo!!!!!! Grazie smiley ps.(istruzioni nu' poco mischiate,ma si capisce lo stesso)

  • gerardo ha scritto: mercoledì 20 maggio 2009

    LA PIZZA RICETTA ORIGINALE del pizzaiolo (quello bravissimo) Ingredienti 1 Kg farina (la migliore) 50 gr lievito di birra (fresco) 3 cucchiai di olio di oliva 1 cucchiai di sale raso 1,5 cucchiaio di zucchero acqua tiepida quanto basta lavorazione 1 mettere il lievito di birra coperto con acqua tiepida e 1 cucchiaino e mezzo di zucchero, quando si è sciolto mischiarlo con tutti gli ingredienti 2 lavorare molto l'impasto con le mani fino alla consistenza della gomma americana e niente grumi 3 il tutto in una pentola coperta e mettere in un posto tiepido a riposare 4 quando l'impasto è raddoppiato di volume si leva dalla pentola e si versa su una spianatoia infarinata 5 tagliare il tutto in porzioni da 250 gr (per tegami bassi rotondi da 28 cm di diametro) e sagomarle a palla 6 quando le porzioni sono raddoppiate di volume si mettono nelle teglie ben oleate spandendole bene 7 aggiungere spargendola sulla superfice due o tre cucchiai di salsa e lasciarla riposare per la terza volta. E' pronta per essere cucinata quando scuotendo la teglia l'impasto si muove. 8 mettere in forno, la "PREPIZZA" è pronta quando il sotto prende un colore dorato, Prepararne diverse (tante) e metterle da parte 9 Si finisce di condire con la salsa o con quello che ti piace di più. Rimettere in forno per poco tempo preparato x salsa pomodoro fresco 300 gr, sale, origano, 3 cucchiai di olio di oliva con cipolla tagliare cipolla fina fina, cuocere la cipolla con un goccio di acqua, condire con origano e un po’ di olio, cucinare al forno il tutto pizza ripiena cipolle prosciutto e mozzarella sopra una base di "prepizza" stendere uno strato di salsa + prosciutto + mozzarella. Coprire con un altro strato di "prepizza", aggiungere sopra il preparato di cipolla descritto sopra. pizza alla come vuoi tu inventati quello che vuoi, mettici i broccoletti ripassati, i gamberetti, il salame, il gorgonzola, falla ai 4 formaggi, alla capricciosa, alle verdure grigliate, con i peperoni arrostiti, alle 4 stagioni, con i funghi. Uso della PREPIZZA in caso di OSPITI Si preparino diverse prepizza un po’ di tempo prima, quando arrivano gli ospiti si condiscano rapidamente e si mettano in forno per pochi minuti, si eviterà così di dover aspettare troppo tempo (trucco da pizzaiolo) e si mangerà tutti insieme La "PREPIZZA" è una pizza già preparata, la parola l'ho inventata io. PROVATELA E NON VI PENTIRETE (forse ci vuole più tempo... ma...)

  • annamaria ha scritto: martedì 05 maggio 2009

    ...ringrazio io Tutte le persone che hanno arricchito le mie semplici ricette di tanti piccoli importanti segreti,sono contentissima d'aver trovato questo sito. Ciao buona serata annamaria smiley

  • gabriella ha scritto: martedì 05 maggio 2009

    ...non sapevo dello zucchero... grazie x le informazioni. Mi piace molto cucinare ma non ho molto tempo, adesso proverò appena posso!!

  • annamaria ha scritto: lunedì 04 maggio 2009

    .....elena onestamente non lo so:ma di certo qualunque farina comperi usala subito...non lasciarla in dispensa,deve essere il piu' possibile fresca smiley,per un buon risultato.. ciao annamaria

  • elena ha scritto: lunedì 04 maggio 2009

    usare farina autolievitante sarebbe un sacrilegio?

  • Manu ha scritto: giovedì 30 aprile 2009

    Ciao Annamaria!Grazie mille!Proverò!

  • annamaria ha scritto: mercoledì 29 aprile 2009

    Ciao Manu da napoletana ti confesso che sulla pizza metto sempre il FIORDILATTE piu' asciutto di sicuro. La mozzarella vera e propria andrebbe messa su di un colino,un pò di ora prima,per perdere l'acqua in eccesso:è ovvio che se no la pizza si bagna anche se cotta nel forno e dopo ci trovi dentro una specie di...stagno. Ciao ... annamariasmiley

  • Patrizia ha scritto: mercoledì 29 aprile 2009

    Ottimo risultato...nn e' neppure avanzata la crosta talmente era buono l'impasto!Grazie mille per questa favolosa ricetta..A presto!

  • Manu ha scritto: sabato 25 aprile 2009

    Ciao a tutti,vorrei sapere secondo voi qual'è la mozzarella migliore da utilizzare?Ho notato che sia quella normale che quella di bufala anche se ben strizzata rilascia molta acqua sulla pizza...grazie in aticipo per la risposta!

  • Ila&Michi ha scritto: lunedì 13 aprile 2009

    ok, grazie =) un'altraa domanda xD: se uso il lievito di birra in polvere, questo va sciolto lo stesso nell'acqua o si aggiunge direttamente all'impasto? (è la prima volta ce proviamo a farla xD)

  • annamaria ha scritto: venerdì 10 aprile 2009

    in genere gli etti di farina utilizzati danno piu' o meno l'idea del peso della pasta...prova!

  • ila&michi ha scritto: venerdì 10 aprile 2009

    quanti etti di pasta vengono fuori utilizzando quelle dosi di ingredienti? grazie mille smiley

  • annamaria ha scritto: domenica 05 aprile 2009

    veramente? io sapevo che lo zucchero dava la doratura e lievemente aiutava a...levitare;molto interessanti le tue informazini grazie. La farina che io sappia puo' essere come si vuole :si deve essere bravi con le dosi e dare all'impasto la giusta morbidezza se no diventa un elastico durissimo da lavorare...ciao

  • Manu ha scritto: sabato 04 aprile 2009

    Ciao Corrado,grazie mille per la risposta!

  • Corrado ha scritto: sabato 04 aprile 2009

    Lo zucchero, nel pane, nella pizza, nelle torte ecc, viene usato per i seguenti scopi: - Aggiungere dolcezza e gusto. - Rende l'impasto morbido e fine, indebolendo le strutture del glutine. - Da' colore alla crosta. - Aumenta le qualita' di durata del prodotto trattenendo l'umidita'. - Fornisce nutrimento al lievito (se lo zucchero e' troppo, il lievito fa indigestione e muore).

  • Manu ha scritto: sabato 28 marzo 2009

    Ciao a tutti!Se qualcuno può aiutarmi volevo solo sapere se la pizza viene buona usando solo farina manitoba (o per la maggior parte dell'impasto).Mi sono accorta troppo tardi di aver quasi finito la farina 00....Se qualcuno ha provato a farla così ha notato tanta differenza rispetto all'impasto con solo farina 00? Grazie mille in anticipo!!!!

  • ELENA ha scritto: lunedì 23 marzo 2009

    Anche a me non viene, ormai ho rinunciato, andrò a fare un corso, anzi se qualcuno ne conosce uno a Milano o Pavia...

  • Francesca ha scritto: lunedì 23 marzo 2009

    Qualcuno può aiutarmi a capire come mai è uscita buonissima a tutti tranne a me??? La pasta è lievitata bene,ma ho fatto un po' fatica a stenderla e comunque nel forno sembrava non cuocere mai,è venuta un po' di legno! Credo che il problema stia nell'aggiunta dell'acqua non so mai stabilire se l'impasto è sufficientemente elastico.Help!

  • annamaria ha scritto: lunedì 02 marzo 2009

    Elena se la pasta è troppo elastica dovresti provare credo con il latte a temperatura ambiente:quanto basta per rendere l'impasto piu' "docile"....ciao

  • ELENA ha scritto: lunedì 02 marzo 2009

    Grazie, ma non intendevo la focaccia, ma la pizza come quella al taglio...hai presente? e cmq ho provato questa ricetta ma non riesco a stendere bene la pasta, è troppo elastica e alla fine viene fuori che sembra pane più che pizza...dove sbaglio??? help!!!

  • annamaria ha scritto: lunedì 02 marzo 2009

    oddio la pizza alta cioè la focaccia? forse in questo caso devi scegliere la farina adatta:ne trovi tante in commercio e c'è scritto sulla busta se è per focacce smiley prova....e fammi sapere dai sono curiosa...ciaoooo

  • ELENA ha scritto: domenica 01 marzo 2009

    Scusate, ma per avere invece la pizza alta???

  • daniele57 ha scritto: martedì 10 febbraio 2009

    grazie Annamaria penso di aver capito le proverò se ti va mandami la ricetta al mendani@virgilio.it

  • annamaria ha scritto: martedì 10 febbraio 2009

    mannaggia ti avevo scritto gli ingredienti assolutamente allineati e separati ma qui la grafica me li ha rimessi scritti non in colonna ma in corsivo e quindi zero punteggiature...accidenti dani mi spiace se non capisci fammelo sapere...ciao

  • annamaria ha scritto: martedì 10 febbraio 2009

    allora aspetta: FRITTELLINE SEMPLICI x 4 persone Farina 150 gr. zucchero 1 cucchiaio uova 2 burro 20 gr. acqua di fior d'arancio 1 cucchiaino brandy 1 cucchiaio scorza limone gratt. 1/2 limone sale olio x friggere zucchero a velo MESCOLA IN UNA TERRINA LA FARINA LO ZUCCHERO LE UOVA ED IL BURRO FUSO,L'ACQUA D'ARANCIO (LA TROVI TRANQUILLAMENTE SONO FIALETTE X DOLCI),SCORZA DI LIMONE,BRANDY E UN PIZZICO DI SALE FINO. lAVORA L'IMPASTO AGGIUNGENDO TANTA ACQUA TIEPIDA QUANTA NE SERVE PER OTTENERE UN COMPOSTO SODO E CONSISTENTE.fAI RIPOSARE AVVOLTO IN PELLICOLA PER ALIMENTI PER UNA MEZZORA. SUDDIVIDI L'IMPASTO IN PALLINE E FRIGGI IN ABBONDANTE OLIO BOLLENTE:QUANDO SONO PERFETTAMENTE DORATE LE METTI SU CARTA ASSORBENTE,X LEVARE L'UNTO. METTILE POI SU UN PIATTO E COSPARGI CON ZUCCHERO A VELO (IO USO UN COLINO FITTO,L'EFFETTO "VELO" E' GARANTITO...COME IN PASTICCERIA) Ecco qui Dani e fammi sapere mi raccomando,un bacioneone a Firenze mi raccomando...ciao smiley

  • daniele57 ha scritto: martedì 10 febbraio 2009

    ciao Annamaria credo che qui si chiamino fittelle di carnevale,ma anche in toscana ogni città le chama diversamente,mi dai la ricetta?un saluto

  • annamaria ha scritto: lunedì 09 febbraio 2009

    Dani io sono una napoletana doc nelle marche da 19 anni ed uso come molti il ricettario..stasera ho fatto le frappe o cenci o chiacchiere....prossima volta faro'le"zeppoline" ovvero piccoli krapfen,insomma bigne' fritti....come li chiami tu? ciao buona serata....

  • daniele57 ha scritto: lunedì 09 febbraio 2009

    ciao Annamaria cosa sono le zeppoline di carnevale?qui in toscana abbiamo i cenci(che non so fare)buon divertimento

  • annamaria ha scritto: domenica 08 febbraio 2009

    Ciao Sandra penso che il forno debba essere almeno a 250°,una pizza non puo' stare in forno troppo a lungo ( almeno non credo)...smileybuona domenica o quello che ne rimane...

  • annamaria ha scritto: domenica 08 febbraio 2009

    Ciao Daniele buona domenica smiley si il mio nome è tutto attaccato mi raccomando ci tengo molto...forse domani mi cimento con le zeppoline di carnevale....ciao alla prossima...

  • daniele57 ha scritto: sabato 07 febbraio 2009

    sandra la devi mettere a 220 nel forno normale di cucina ma senza ventilatore ,per 15 minuti,nel centro,a me funziona ciao

  • daniele57 ha scritto: sabato 07 febbraio 2009

    grazie annamaria(ti chiami come la mia ex)buon lavoro

  • grasso sandra ha scritto: sabato 07 febbraio 2009

    ciao sono sandra volevo sapere a quanto devo mettere la temperatura del forno per fare la pizza,naturalmente... grazie ciao

  • annamaria ha scritto: giovedì 05 febbraio 2009

    Danie',onestamente uso la 00 normale per non confondermi le altre a volte già hanno il lievito o vanno meglio per il pane oppure sono per "gli esperti":ma la setaccio con l'aiuto di un colino di quelli tipo retine....quelli a maglie fittissime e poi procedo...la faro' la prossima settimana in questi giorni lavoro,e non ho il tempo!

  • daniele57 ha scritto: mercoledì 04 febbraio 2009

    grazie annamaria,tu la pizza con che farina la fai?0,00,manitoba,mix,nelle ricette dicono solo farina dammi un consiglio da amica

  • annamaria ha scritto: mercoledì 04 febbraio 2009

    ...daniele se la pasta è venuta bene la stendi senza problemi...lo so che è ovvio,ma è così. Da napoletana so che la pasta si stende a mano,punto. Buona fortuna smiley

  • daniele ha scritto: martedì 03 febbraio 2009

    perchè non spiegate anche come fare x stendere la pasta,se va rilavorata un po prima di stenderla,ciao

  • luigi ha scritto: venerdì 30 gennaio 2009

    questa ricetta non è un gran che, forse va bene solo per pizze al taglio preparate in casa

  • Manu ha scritto: giovedì 29 gennaio 2009

    Grazie mille a tutti per la risposta relativa allo zucchero! Ciao!

  • Andrea ha scritto: mercoledì 28 gennaio 2009

    lo zucchero serve anche a rendere il pomodoro di scatola meno acido. durante la cottura si sposta in superficie rtendendo più amabile il pomodoro. quindi se comprate pomodoro da pochi soldi abbondate con lo zucchero e anche con il sale! buon appetito andrea (un pizzaiolo di napoli)

  • annamaria ha scritto: sabato 24 gennaio 2009

    ...lo zucchero serve a dare una doratura alla pasta che fa da cornicione,ovviamente durante la cottura!...quindi per una cosa puramente estetica (almeno così so)...ciao smiley

  • Manu ha scritto: venerdì 23 gennaio 2009

    Scusate,ma per un kg di farina,due cubetti di lievito non sono troppi?Cambia molto dall'utilizzarne solo uno? Grazie mille

  • annamaria ha scritto: mercoledì 21 gennaio 2009

    ...si dice che la farina 0 serva per fare il pane;almeno così ho sempre sentito dire....quindi per la pizza 00 dovrebbe andare bene...ciao smiley

  • annamaria ha scritto: martedì 20 gennaio 2009

    Finalmente la ricetta dei miei sogni! scritta con chiarezza,semplicita (anche per quanto riguarda le parole o i simboli usati per le quantità senza dl.ecc.ecc.quindi veloce nell'attuazione) e assolutamente visibile,grazie grazie grazie....smiley

  • roberta ha scritto: giovedì 15 gennaio 2009

    scusate...sonoalle prime ormi ma meglio la farina di tipo 0 o farina tipo00?

  • Giulia ha scritto: martedì 13 gennaio 2009

    zucchero aiuta la lievitazione,almeno cosi dicono su "gambero rosso".

  • Manuela ha scritto: sabato 10 gennaio 2009

    Finalmente ce l'ho fatta anch'io a fare la pizza!!Fino ad ora non mi era mai venuta!Essendo in due ho dimezzato l'impasto ed è venuta buonissima!!!Ancora complimenti!Solo una curiosità...scusate la poca esperienza,ma a cosa serve lo zucchero nel lievito?Grazie mille! Manuela

  • Manuela ha scritto: sabato 10 gennaio 2009

    Finalmente ce l'ho fatta anch'io a fare la pizza!!!!Fino ad ora non mi era mai venuta...La ricetta è davvero ottima!Essendo solo in due ho provato a dimezzare le dosi ed è venuta buonissima!Ancora complimenti!!!Solo un chiarimento...scusate la poca esperienza,ma a cosa serve lo zucchero nel lievito? Grazie mille Manuela

  • Maurizio ha scritto: domenica 21 dicembre 2008

    La stiamo provando adesso con mia moglie e le bimbe !!!! Molto divetente, consiglio di mettere dei cubetti di ghiaccio nell'acqua, non so perchè ma migliora il risultato. Mi hanno detto ed ho verificato. Io faccio delle palline da 180/200 gr e le stendo con il mattarello, sottili sottili e le passo al forno ben caldo. Provate poi ci dite. ---Per MIKI--- ti consiglio di impastare fino allo sfinimento, di richiudere la massa su se stessa e sbatterla sul piano da lavoro per togliere l'aria dalla massa. Meglio se fai piccole palline come in pizzeria.

  • Miki ha scritto: lunedì 15 dicembre 2008

    Desidererei n'altra informazione: come faccio a comprendere quando l'impasto per la pizza è riuscita bene? Gustando il prodotto finale,deve risultare croccante, morbida..... ecc. Vi ringrazio carissime amiche.

  • roby ha scritto: venerdì 12 dicembre 2008

    Grazie Giulia.. quindi un po' di sale e un po'di zucchero. Mi sa ' che sei una buona intenditrice di cucina! me ne mandi qualcuna?

  • Giulia ha scritto: lunedì 08 dicembre 2008

    so che si mette sia sale sia zucchero...io ne metto tutte due...

  • Roby ha scritto: lunedì 08 dicembre 2008

    Ma è sale o zucchero??????

  • giulia ha scritto: lunedì 24 novembre 2008

    menomale che ho trovato una bella ricetta ..non mi riusciva mai la pasta per pizza finora....bravo..

  • Salvatore Mannina ha scritto: mercoledì 22 ottobre 2008

    eccellente veramente ottimo

Lascia un Commento