Impepata di cozze

Secondi piatti
Impepata di cozze
101 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo per la pulizia delle cozze

Presentazione

Impepata di cozze

A ‘mpepata e cozze, come viene chiamata a Napoli l'impepata di cozze, è uno dei piatti della cucina italiana più semplici da preparare ma allo stesso tempo uno dei più gustosi e graditi, grazie anche alla sua versatilità: può essere, infatti, servito sia come antipasto che come secondo di pesce.
Uno spicchio di aglio, del prezzemolo tritato e una spolverata di pepe nero sono tutto ciò che serve per insaporire le cozze  che in cottura rilasceranno un profumato sughetto da gustare con dei croccanti crostoni di pane tostato.
Portate in tavola i sapori mediterranei con questo piatto rustico e genuino.

Ingredienti
Pepe in abbondanza
Cozze 2 kg
Aglio 1 spicchio
Olio di oliva q.b.
Prezzemolo tritato 1 mazzetto
per i crostoni
Pane tipo pugliese 8 fette
Olio di oliva q.b.
Sale q.b.
Rosmarino 1 rametto
Aglio 1 spicchio

Preparazione

Impepata di cozze

Per realizzare l’impepata di cozze iniziate dalla pulizia delle cozze: eliminate quelle con il guscio rotto o aperto poi sciacquatele sotto l’acqua corrente (1), poi pulitele una alla volta, raschiate il guscio con la lama di un coltellino per eliminare le incrostazioni (2), poi staccate la barbetta e passata una paglietta di metallo per eliminare le ultime impurità (3). Ponete le cozze in una ciotola con acqua fredda oppure copritele con un panno inumidito e conservatele in frigorifero ( non più di 8-10 ore).

Impepata di cozze

Intanto occupatevi dei crostoni: tagliate a fette la pagnotta (4), in un ciotolina versate dell’olio e aromatizzatelo con un spicchio di aglio il sale , pepe e l’origano (5). Distribuite le fette di pane su una leccarda rivestita con carta da forno, spennellatele con l’emulsione di olio aromatizzato (6) e tostatele in forno statico a 200° per qualche minuto , il tempo necessario per renderle dorate.

Impepata di cozze

Ponete un filo di olio in una pentola capiente, aggiungete l’aglio (7) e fatelo rosolare a fuoco l’aglio, poi versate le cozze pulite scolate dall’acqua (8), coprite con coperchio (9) e proseguite la cottura finché non saranno dischiuse.

Impepata di cozze

Non mescolate con il mestolo ma ruotate la pentola per mescolare. Quando tutte le cozze saranno aperte spegnete il fuoco e condite con prezzemolo tritato (10) e abbondante pepe nero macinato (11), rimettete il coperchio e agitate la pentola per insaporire le cozze. Gustate l’impepata di cozze ben calda accompagnandola con i crostoni di pane (12).

Conservazione

Consigliamo di consumare l'impepata di cozze appena fatta!

Il consiglio di Sonia

Potete accompagnare l'impepata con qualche fetta di limone, che verrà apprezzata da coloro che lo amano sul pesce. Per rendere ancora più ricco il piatto potete preparare l'impepata mista con cozze e vongole.

Curiosità

Secondo la tradizione popolare napoletana, le cozze sono più buone da mangiare nei mesi senza "R", mesi in cui sarebbero più piene e gustose.

Come pulire le cozze

Leggi la scheda completa: Come pulire le cozze

Altre ricette

I commenti (101)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 04 settembre 2014

    @Alessandro: Ciao! si intende normale acqua fredda.

  • Alessandro ha scritto: giovedì 04 settembre 2014

    Ciao Sonia,vorrei sapere se l'acqua per conservare le cozze pulite in frigo("ciotola con acqua fredda") deve essere dolce o salata. Grazie!

  • Costa Maria Pia ha scritto: venerdì 22 agosto 2014

    Ciao Sonia Sono Maria Pia, stavo leggendo alcune tue ricette che ogni giorno ricevo, ho visto la ricetta dell'impepata di cozze, mi sembra molto valida e voglio provarla appena ne ho l'occasione, poi ti farò sapere. Nelle tue ricette ho visto che adoperi delle casseruole rosse molto belle, sai mica dirmi se ci sono in commercio e se si,dove potre trovarle perchè mi piacciono moltissimo. Scusa se mi sono permessa, e ti ringrazio molto se risponderai a questa mia e-mail. Ti saluto caramente e grazie ancora per le belle ricette che sempre ci dai. A presto, Maria Pia

  • Giggino ha scritto: sabato 16 agosto 2014

    nella impepata di cozze ci va solo il pepe... non esiste olio, non esiste aglio, non esiste prezzemolo. Si fa così: pentola, cozze pulite, tanto ma tanto pepe e bastaaaaaaaaaaaaa. quando si aprono sono pronte da mangiare. Non esagerare nella cottura che si restringono. Parola di pescatore napoletano.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 28 luglio 2014

    @Nico: Ciao! puoi provare! facci sapere smiley

  • Elisabetta ha scritto: martedì 22 luglio 2014

    buonissime!!da tarantina,confermo che anche noi,siamo fedeli alla tradizone,di acquistare e consumare le cozze nere,da maggio in poi,per tutta l'estate...da settembRE sono gia' piu' piccole e vuote ^__^

  • Francesco ha scritto: venerdì 18 luglio 2014

    Ciao Sonia volevo sapere se posso prepararle una mezzoretta prima di mangiarle..grazie

  • Dani ha scritto: domenica 13 luglio 2014

    Sono d'accordo per l'impepata solo pepe...

  • Nico ha scritto: sabato 12 luglio 2014

    Potrei aggiungere all'impepata oltre le cozze anche delle vongole e un pizzico di peperoncino?

  • mario ha scritto: lunedì 23 giugno 2014

    Ma per carità...l'olio e l'aglio nella "impepata di cozze"....ma cosa insegnate alle persone che leggono!!! Nella mia carriera ne ho girati di ristoranti e conosciuti di chef, ma mai visto uscire dalla cicina una impepata con l'olio. Fodatevi...solo pepe e cozze, altrimenti è un soutè!!

10 di 101 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento