Insalata di nervetti

Antipasti
Insalata di nervetti
2 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 150 min
  • Dosi per: 6 persone

Presentazione

L’insalata di nervetti è un a preparazioni tipica Lombarda, in special modo della città di Milano, dove in antichità, questo piatto veniva servito nelle osterie, per accompagnare un buon bicchiere di vino bianco. Il nome "nervetti" deriva dall’italianizzazione della parola dialettale  gnervitt, che in lombardo significa tendini, parte del vitello (del ginocchio o dello stinco) da cui derivano.

Ingredienti per bollire
Carne bovina ginocchia ( o piedini ) 2,5 kg
Alloro 4 foglie
Pepe nero in grani 1 cucchiaino
Aceto di vino bianco 1 bicchiere
Sale grosso 1 cucchiaio
Carote 1
Sedano 2 costole
Ingredienti per condire
Cipolle 1 cipollotto grande
Peperoni sott'aceto rossi,, verdi e gialli 50 gr
Prezzemolo tritato 1 cucchiaio
Olio 3 cucchiai
Pepe nero macinato una spolverata

Preparazione

Insalata di nervetti

Lavate bene le ginocchia (o/e piedini di vitello) sotto l'acqua corrente, poi mettetele in una pentola capace con circa 4 litri di acqua, aggiungete l’alloro, l’aceto, il pepe e il sale e portate ad ebollizione coprendo con un coperchio. Fate bollire a fuoco basso per circa due ore e mezzo; a cottura avvenuta scolate le parti di vitello e fatele raffreddare. Scarnificatele e togliete tutti i tendini, poi metteteli nel frigorifero e quando si saranno ben raffreddati tagliateli a listarelle.

Insalata di nervetti

Mettete tutti i nervetti in una ciotola e conditeli con olio, pepe, sale, aceto di vino bianco, cipolla tagliata a fettine sottili, listarelle di peperoni sott’aceto, prezzemolo tritato fine. Servite l’insalata di nervetti fredda.

Consiglio

Se volete, potete condire i nervetti come più vi piace: la ricetta base prevede solo nervetti e cipollotti conditi con sale, pepe, olio e aceto, ma spesso l’insalata viene arricchita con dei sott’aceti come filetti di peperoni, cipolline, sedano a pezzetti, prezzemolo tritato, e fagioli.

Curiosita'

Oggi è possibile trovare i "nervetti" già cotti e pressati, in tutti i supermercati e nelle salumerie, ma la preparazione industriale di cui parliamo non ha niente a che vedere con quelli preparati in casa, ne per il sapore, ne per la provenienza, poiché per questa preparazione viene usata ogni genere di cartilagine e non solo quella del piedino e del ginocchio.

Altre ricette

I commenti (2)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • antonio ha scritto: mercoledì 25 dicembre 2013

    come preparare i nervetti comprati (in gelatina sotto vuoto)

  • roberto ha scritto: sabato 11 luglio 2009

    ottima la vostra ricetta. . ma per me i nervetti più buoni sono con cipolle (meglio la rossa di Tropea), prezzemolo, olio(naturalmente il nostro extra vergine), aceto balsamico e . . .FAGIOLI DI SPAGNA P R O V A R E P E R C R E D E R E

2 di 2 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento