Insalata di riso classica

Primi piatti
Insalata di riso classica
116 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Insalata di riso classica

L'insalata di riso classica è una ricetta estiva fresca, saporita e ricca di gustosi ingredienti. Per realizzarla è sufficiente cuocere il riso in bianco, meglio un riso sgranato che non scuoce del tipo basmati, particolarmente indicato per questa preparazione.
Una volta fatto raffreddare, il riso si condisce con un gustoso e colorato mix di ingredienti che comprende: verdure, formaggi, wrustel e tonno. Questi sono solo alcuni degli ingredienti più comuni ma potete variarli secondo il vostro gusto, ad esempio potete sostituire i wrustel con dei cubetti di prosciutto cotto, il groviera con un altro formaggio a pasta morbida tipo la provola o l’emmentaler, per gli amanti dei sapori decisi.
Potete divertirvi a creare accostamenti sempre nuovi usando ingredienti diversi, basta che siano tutti rigorosamente tagliati a piccollissimi cubetti. Veloce e facile da preparare l'insalata di riso è un piatto unico ideale per i vostri menu estivi, si può preparare in anticipo e conservare in frigorifero fino al momento di servirla. Colorata e fresca, l'insalata di riso classica porta una ventata di allegria sulla vostra tavola e proprio per i suoi colori accattivanti piacerà molto anche ai vostri bambini.

Ingredienti
Olive nere denocciolate 80 gr
Pomodori 150 g
Groviera 150 g
Erba cipollina 6 g
Wurstel 100 g
Peperoni 150 g
Riso basmati 300 gr
Cetrioli sott'aceto 80 gr
Piselli sgranati 80 gr (freschi o surgelati)
Tonno in scatola 200 gr

Preparazione

Insalata di riso classica

Per realizzare l’insalata di riso classica iniziate a preparare gli ingredienti che costituiranno il condimento: lavate i peperoni, eliminate il picciolo, i semi e i filamenti interni, tagliateli prima a listarelle e poi a cubetti (1) e poneteli in una ciotola capiente dove raccoglierete tutti gli altri ingredienti. Lavate e tagliate a metà anche i pomodori, scavate la polpa con un cucchiaino e tagliateli a cubetti (2). Ricavate dei cubetti anche dal groviera (3).

Insalata di riso classica

Tagliate i wurstel a rondelle (4), procedete nello stesso modo anche con le olive denocciolate (5). Tritate l’erba cipollina (6) che servirà per aromatizzare l’insalata.

Insalata di riso classica

Per finire tagliate a rondelle anche  i cetriolini sott'aceto (7) e unite anche questi al resto degli ingredienti. Ora che il condimento è pronto (8) occupatevi del riso: in una pentola mettete a bollire dell'acqua salata, versateil riso (9)

Insalata di riso classica

e dopo circa 10 minuti di cottura unite anche i piselli sgranati (10)  che devono cuocere rimanendo comunque croccanti, proseguite la cottura per altri 5 minuti. Una volta cotto, scolate il riso insieme ai piselli (11). Unite quindi il riso al condimento precedentemente preparato (12),

Insalata di riso classica

Scolate dall’olio di conservazione il tonno e unitelo al riso (13), per terminare aromatizzate con l'erba cipollina tritata. Mescolate per amalgamare gli ingredienti (14). Coprite la ciotola con la pellicola (15) e conservate l’insalata in frigorifero in modo che il riso assorba tutti i sapori. Gustate la vostra insalata di riso classica fredda.

Conservazione

Potete conservare l’insalata di riso classica in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per 2-3 giorni.
Potete congelare l’insalata di riso solo se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

Per rendere ancora più gustosa l’insalata di riso classica potete condirla con un cucchiaio di maionese oppure con dell’aceto balsamico.

Altre ricette

I commenti (116)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Grazia ha scritto: domenica 26 giugno 2016

    Si possono usare sottoli e sottaceti? E le uova sode?

  • Alessio ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    Statti attenta che se tagli le cose come si vede nelle foto prima o poi ti tagli un dito, le nocche devono essere perpendicolari al cibo!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    @Alessio: Ciao Alessio! Le foto sono solo a scopo illustrativo, non servono a spiegare come si utilizza un coltello smiley 

  • Vita ha scritto: giovedì 09 giugno 2016

    buonissima e azzeccata smiley

  • Alessandro ha scritto: lunedì 06 giugno 2016

    Ciao, queste dosi per quante persone bastano? circa 6? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 07 giugno 2016

    @Alessandro:Ciao Alessandro le dosi sono per 4 persone, trovi le indicazioni in alto sotto la foto principale della ricetta.

  • Mariangela ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    Ottima ricetta! Ho una domanda : posso condire il riso con olio e tutti i condimenti quando è ancora caldo e farlo raffreddare dopo? Perché oggi per la fretta l'ho condito caldo..spero sia comunque buono!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    @Mariangela: Ciao Mariangela, sarebbe meglio farlo da freddo ma non ci sono problemi smiley un saluto!

  • Mariangela ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    Ottima ricetta! Ho una domanda : posso condire il riso con olio e tutti i condimenti quando è ancora caldo e farlo raffreddare dopo? Perché oggi per la fretta l'ho condito caldo..spero sia comunque buono!

  • Mariangela ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    Ottima ricetta! Ho una domanda : posso condire il riso con olio e tutti i condimenti quando è ancora caldo e farlo raffreddare dopo? Perché oggi per la fretta l'ho condito caldo..spero sia comunque buono!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    @Mariangela: Ciao, sarebbe meglio far prima raffreddare il riso o almeno farlo intiepidire!

  • Frida ha scritto: giovedì 28 aprile 2016

    Nella mia insalata metto parmigiano apezzettini

  • Riccardo ha scritto: martedì 09 febbraio 2016

    Ciao, ma i wurstell non dovrebbero essere cucinati cosi' come indicato in tutte le confezioni, poiche' e' pericoloso consumarli crudi. Pero' nella ricetta mi sembra che li aggiungi a crudo.

  • Davide pago ha scritto: martedì 18 agosto 2015

    Il riso va aggiunto quando l'acqua sta bollendo oppure appena acceso il fuoco?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 18 agosto 2015

    @Davide pago: Ciao Davide! Aggiungi il riso una volta che l'acqua è giunta a bollore smiley

10 di 116 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI