Involtini di polenta

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 pezzi
  • Nota: + 30 minuti di rassodamento in frigorifero

Presentazione

Il formaggio fila, le pere al vino rosso profumano la sala da pranzo... stiamo parlando di un antipastino originale che fa incontrare "cacio e pere" in una veste che vi sorprenderà: involtini di polenta! Cuore filante di Taleggio e Parmigiano avvolto da un morbido involucro di polenta servito assieme a croccanti fettine di pere al vino. Un tocco di timo e gli involtini di polenta sono pronti a soddisfare il palato dei vostri ospiti!

Guarda anche: Polenta »
Ingredienti per 4 involtini
Farina istantanea per polenta 125 g
Acqua 500 g
Olio extravergine d'oliva 10 g
Sale grosso q.b.
Timo q.b.
per la farcitura
Taleggio 200 g
Parmigiano reggiano da grattugiare 40 g
Pepe nero q.b.
per accompagnare
Pere Williams 500 g
Vino rosso 200 g
Sale fino q.b.
Olio extravergine d'oliva 40 g

Preparazione

Per preparare gli involtini di polenta riempite con acqua un tegame dal bordo alto e iniziate a scaldare a fuoco basso. Quando l’acqua bolle salate (1) e versate circa 10 g di olio di oliva (2), quindi versate a pioggia la farina mescolando con la frusta (3)

Cuocete a fuoco basso per un paio di minuti continuando a mescolare, così da non formare grumi (4). Trascorso il tempo di cottura, la polenta deve presentarsi morbida e non troppo soda, spegnete il fuoco coprite con il coperchio (5) e tenete da parte la polenta. Eliminate la crosta del taleggio e tagliate il formaggio a dadini (6).

Ora oleate la parte centrale di un foglio di carta forno spandendo con una spatolina (7) e versate nel punto oleato la polenta, un paio di cucchiai saranno sufficienti (8). Spalmatela sulla superficie con la spatola (9),

fino ad ottenere un quadrato di circa 10x10 cm. Farcite la parte centrale con 50 g di taleggio tagliato a cubetti e il Parmigiano reggiano grattugiato (10), infine spolverizzate a piacere con il pepe nero. Ripiegate il foglio di carta da forno sollevando i lati per piegare più agevolmente le parti laterali (11), quindi arrotolate delicatamente il foglio per creare un involtino (12). Proseguite allo stesso modo per gli altri: consigliamo di fare queste operazioni velocemente per non far rapprendere troppo quella che rimane in pentola.

Una volta arrotolati tutti gli involtini (13), adagiateli su un vassoio (14) e lasciateli rassodare in frigo per almeno 20 minuti. Ora occupatevi del condimento: lavate e tagliatele a metà le pere senza sbucciarle (15) quindi eliminate i semi e il torsolo centrale,

dividete ancora in due parti uguali le ciascuna metà e ciascun quarto in 3 spicchi (16). Scaldate un filo di olio di oliva in padella, versate gli spicchi di pera (17), salate, pepate a piacere (18)

tostate le pere da entrambi i lati e poi sfumate con il vino rosso (19), lasciate evaporare il vino e cuocete le pere da entrambi i lati per 2-3 minuti, devono rimanere croccanti (20). Trascorso il tempo di riposo, riprendete gli involtini di polenta, divideteli a metà in senso diagonale (21).

Scaldate un filo d'olio di oliva in padella e fate rosolare per circa 2 minuti gli involtini (22-23), devono dorare appena in superficie e il ripieno dovrà risultare filante. Una volta pronti, servite gli involtini di polenta con le pere al vino, profumateli con il timo fresco e gustateli ben caldi (24)!

Conservazione

Una volta cotti è preferibile consumarli subito. Se non gli avete passati in padella potete conservarli in frigo arrotolati per 2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

In alternativa al Taleggio si può usare anche del Gorgonzola. Potete preparare gli involtini il giorno prima cosi stando in frigo si rassoderanno meglio.

Leggi tutti i commenti ( 2 )

I commenti (2)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 2 ) Scrivi un commento

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.