Involtini di verza ripieni di riso e scarola

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 35 min
  • Dosi per: 12 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

Gli involtini di verza ripieni di riso e scarola sono un antipasto ricco e sfizioso che non potrà mancare sulla vostra tavola durante la stagione fredda. Questi involtini, molto croccanti e appetitosi, nascondono internamente un cuore caldo preparato con riso, scarola e altri ingredienti particolari come l'uvetta e i pinoli.

Assaggiandoli, scoprirete un mix di sapori molto ricco e bilanciato, perchè l'uvetta e i pinoli donano una nota agrodolce che ben si sposa con il sapore deciso della verza e del pecorino. Non vi resta che mettervi ai fornelli e gustare la loro bontà!

Ingredienti per 12 involtini
Riso Carnaroli 150 g
Verza 12 foglie
Scarola (indivia) 250 g
Scalogno 1
Uva passa 30 g
Pinoli 30 g
Vino bianco 100 ml
Brodo vegetale 500 ml
Pecorino (da grattugiare) 100 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sale fino 1 pizzico
Pepe nero 1 pizzico
per spennellare e per spolverizzare
Pecorino (da grattugiare) 10 g
Olio extravergine d'oliva 15 g

Preparazione

Per preparare gli involtini di verza ripieni di riso e scarola mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata per preparare il brodo vegetale. Nel frattempo prendete l'uvetta, ponetela in una ciotola e ricopritela con dell'acqua tiepida per farla ammorbidire (1), lasciandola in ammollo per almeno 10 minuti. Passate ora alle verdure: lavate sotto acqua fresca corrente la scarola, tagliatela a listarelle (2) e mettetela da parte, quindi tritate finemente lo scalogno, che sarà la base del soffritto (3).

In una pentola antiaderente fate rosolare a fuoco medio l'olio e lo scalogno tritato (4), dopodiché aggiungete il riso (5). Fate tostare il riso per 2-3 minuti e poi sfumate con il vino bianco (6).

Fate cuocere a fuoco medio per 20 minuti, aggiungendo uno o due mestoli di brodo vegetale filtrato ogni volta che il precedente si sarà asciugato (7); mescolate bene con la spatola e, 5 minuti prima del termine della cottura, aggiungete la scarola tagliata a listarelle (8). Scolate bene l’uvetta con un colino a maglie strette e poi unitela al riso insieme ai pinoli (9).

Salate e pepate a vostro piacimento, dopodiché, una volta che il riso sarà pronto, spegnete il fuoco e fate mantecare aggiungendo il pecorino grattugiato (10). Lasciate che il riso intiepidisca (11) e occupatevi della verza; sfogliate la verza e togliete la venatura centrale, incidendo con un coltello un triangolo (12). Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata che servirà per far bollire la verza.

Lavate bene le foglie passandole sotto acqua fresca corrente (13) e, quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, fatele cuocere per qualche minuto (14). Intanto preparate una ciotola capiente con acqua e ghiaccio che servirà per bloccare la cottura della verza e far sì che le foglie mantengano un colore brillante; dopo aver sbollentato le foglie, scolatele e ponetele per qualche istante nel recipiente che avete preparato (15).

A questo punto potete procedere alla preparazione degli involtini: disponete al centro di ciascuna foglia di verza un cucchiaio di riso (16); con le mani arrotolate delicatamente l'involtino e poi chiudetelo a pacchetto (17): con queste dosi dovrete ottenere 12 involtini di verza. Se volete realizzare degli involtini più piccoli potete dividere con un coltello le foglie a metà nel senso della lunghezza per poi riempirle, ottenendo così 24 porzioni. Oliate una pirofila di 20x30 cm e sistemate gli involtini uno accanto all’altro con la parte ripiegata verso il basso (18).

Spennellate gli involtini con l'olio (19) e terminate spolverizzando tutta la superficie con il formaggio grattugiato (20); da ultimo passateli sotto al grill a 200° per circa 5 minuti per farli dorare bene in superficie. Quindi sfornateli e servite gli involtini di verza ripieni di riso e scarola caldi o tiepidi (21).

Conservazione

Potete conservare gli involtini di verza ripieni di riso e scarola in frigorifero, chiusi in un contenitore ermetico, per 2 di giorni al massimo. Potete congelarli solo se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

Al posto del cavolo verza potete utilizzare anche le foglie di bietola: una variante assolutamente da provare!

Leggi tutti i commenti ( 17 )

I commenti (17)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 17 ) Scrivi un commento

Outbrain

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.