Involtini di verza

Antipasti
Involtini di verza
124 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 12 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

Avete voglia di deliziare i vostri ospiti con qualcosa di originale? Allora dovete provare questi involtini di verza! Il ricco e gustoso risotto alla salsiccia viene avvolto dalle foglie di questo ortaggio molto versatile: un’idea originale e molto sfiziosa. Se siete amanti degli involtini, potete preparare e servire questi piccoli scrigni come antipasto o addirittura come piatto unico semplicemente raddoppiando le dosi! Lasciatevi trasportare dalla fantasia e provate anche voi questi buonissimi involtini di verza, non ne avanzerà nemmeno uno!

Ingredienti per 12 involtini
Riso Carnaroli 280 g
Verza 6 foglie
Salsiccia 350 g
Sedano 40 g
Carote 40 g
Cipolle dorate 40 g
Olio di oliva 50 g
Burro 30 g
Brodo vegetale 1 l
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Grana padano grattugiato 80 g
Timo 2 rametti

Preparazione

Involtini di verza

Per preparare gli involtini di verza cominciate preparando un buon brodo vegetale. Nel frattempo occupatevi del riso, il ripieno degli involtini. Quindi mondate e tritate finemente al coltello sedano, carota e cipolla e tenete da parte (1). Eliminate il budello delle salsicce (2) e sgranatele all’interno di un recipiente (3); tenete da parte anche queste (meglio se in frigorifero).

Involtini di verza

In un tegame sufficientemente largo lasciate sciogliere il burro in 40 g di olio (4) e poi unite il trito aromatico lasciandolo appassire, a fiamma bassissima, per 10-15 minuti (5) mescolando spesso. Trascorso il tempo tostate il riso, quindi versatelo nel tegame e alzate la fiamma (6).

Involtini di verza

Mescolate spesso per non farlo attaccare al fondo e dopo 2-3 minuti, sfumate con il vino bianco (7). Non appena l’alcol sarà completamente evaporato unite la polpa della salsiccia (8), le foglioline di timo (9) e mescolate spesso fin quando tutti i pezzetti saranno ben rosolati.

Involtini di verza

Infine versate il brodo vegetale caldo (10) un po’ alla volta, quindi non appena si sarà asciugato aggiungetene ancora un po’. Aggiustate anche di sale e di pepe e cuocete il riso abbastanza al dente, quindi spegnetelo 1-2 minuti prima della cottura a puntino. A fiamma spenta unite il Parmigiano grattugiato, mescolate (11) per bene e lasciate intiepidire (12).

Involtini di verza

Nel frattempo, con molta delicatezza per non romperle, staccate le foglie della verza (13), ve ne occorrono 6 per questa ricetta. Con un coltello eliminate la venatura centrale che è molto fibrosa (14) e sbollentatele poche alla volta in acqua bollente e salata per 1-2 minuti, a seconda di quanto siano croccanti (15).

Involtini di verza

Scolatele (16) e tenetele in un recipiente ad intiepidirsi per qualche minuto (17), mentre continuate con la cottura di tutte le altre foglie. Per formare gli involtini sistemate su un tagliere una foglia e dividetela a metà, così facendo otterrete in tutto 12 pezzi (18).

Involtini di verza

Al centro versate una generosa cucchiaiata di riso (19), poi richiudete i lati (20) portandoli verso il centro e infine arrotolate dal basso verso l’alto (21) come fosse un pacchetto e continuate così per tutti.

Involtini di verza

Ungete una pirofila con circa 10 g di olio (22) e sistemate i fagottini con l’attaccatura rivolta verso il basso, così non si apriranno durante la cottura (23). Cuocete in forno preriscaldato e in modalità statica a 200° per 15 minuti (o in modalità ventilata a 180° per 10-12 minuti) e qualche minuto in funzione grill per colorire la superficie. Prima di servire i vostri involtini di verza lasciateli riposare una decina di minuti fuori dal forno (24).

Conservazione

Potete conservare gli involtini di verza in frigorifero per 2 giorni al massimo, in un contenitore di vetro richiudibile. Potete anche congelarli se avete utilizzato ingredienti freschissimi. Potete preparare in anticipo gli involtini, tenendoli in frigorifero, e poi cuocerli al bisogno.

Consiglio

Spolverizzate la superficie dei vostri involtini di verza con un po’ di formaggio grattugiato, anche del Pecorino se preferite. Per renderli invece più sfiziosi aggiungete anche dei cubetti di prosciutto cotto!

Altre ricette

I commenti (124)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • sara ha scritto: mercoledì 27 luglio 2016

    Ciao , si può usare qualche alternativa al riso carnaroli? Vivendo all'estero non mi è possibile trovarlo. Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 27 luglio 2016

    @sara: Ciao Sara, puoi utilizzare altre qualità di riso. Magari un arborio! Un saluto!

  • barbara ha scritto: sabato 21 maggio 2016

    uff...non ho vino bianco. rosso andrebbe?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 23 maggio 2016

    @barbara: Ciao, puoi provare anche se il gusto e il colore cambieranno!

  • Stefania ha scritto: sabato 12 marzo 2016

    Invece della salsiccia posso usare un po' di carne trita di vitello????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 13 marzo 2016

    @Stefania: Ciao, certo come preferisci! smiley

  • Annalisa ha scritto: mercoledì 10 febbraio 2016

    ...un'altra domanda...posso utilizzare anche le foglie più dure? O vanno scartate? Ciao e grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 10 febbraio 2016

    @Annalisa: Ciao Annalisa, noi abbiamo utilizzato proprio quelle più esterne, che sono dure abbastanza smiley un saluto!

  • annalisa ha scritto: lunedì 08 febbraio 2016

    Salve, ho provato un paio di volte la vostra ricetta e mi rimane sempre molto riso.Volevo sapere se la dose del riso è giusta! Grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 09 febbraio 2016

    @ annalisa: ciao Annalisa! Noi con questa dose abbiamo ottenuto 12 involtini, probabilmente li abbiamo riempiti di più smiley 

  • Alessia ha scritto: venerdì 05 febbraio 2016

    Fatti e mangiati! Buonissimi.. e soprattutto eccezionali con la salsa di soia!!!!

  • daniele ha scritto: venerdì 22 gennaio 2016

    Ciao Sonia, la ricetta è ottima anche se al posto del riso vialone nano ho usato quello bio con quinoa bianca e rossa nn so se ho fatto male ma a tavola è stato molto gradito .Grazie

  • giada ha scritto: giovedì 21 gennaio 2016

    Ciao Sonia seguo sempre le tue ricette!!!Volevo sapere visto che ho del prosciutto crudo da tagliare a cubetti posso sostituirlo alla salsiccia??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    @giada : Ciao Giada, certo se preferisci si! smiley

  • Rosa ha scritto: domenica 17 gennaio 2016

    Ottimi gli involtini ma se volessi congelare le foglie di verza ovviamente dopo sbollentate x quando mi potranno servire successivamentr

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    @Rosa: Ciao, non ti consigliamo di congelare le foglie di verza sbollentate da sole. Se proprio devi congelare, per questa ricetta, ti consigliamo di seguire il consiglio dato nella conservazione! smiley

  • Anna ha scritto: giovedì 24 dicembre 2015

    Anch'io come Patty avrei bisogno di surgelarli. Pensi sia possibile ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 24 dicembre 2015

    @Anna @Patty : Ciao, se si sono utilizzati ingredienti freschi non decongelati potete provare a congelarli anche se potrebbero perdere consistenza e leggermente di sapore, considerando gli ingredienti con cui sono preparati!

10 di 124 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy