Lingue di gatto

Dolci e Desserts
Lingue di gatto
194 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 12 min
  • Dosi per: 30 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

Le lingue di gatto sono dei biscotti golosi molto sottili, un classico della pasticceria, il cui nome deriva dalla loro particolare forma stretta e allungata. Questi dolcetti, preparati con un delicato impasto a base di burro, zucchero, farina e albumi, sono davvero ideali da servire per la merenda insieme a della piccola pasticceria, poiché si abbinano perfettamente al tè, oppure possono essere servite con il gelato, con dolci al cucchiaiocreme golose e macedonie di frutta. Le lingue di gatto si possono inoltre utilizzare anche per guarnire torte, aggiungendo un tocco di eleganza e golosità in più!

Ingredienti per 30 lingue di gatto
Farina tipo 00 100 g
Zucchero a velo 100 g
Burro a temperatura ambiente 100 g
Uova albumi 100 g

Preparazione

Lingue di gatto

Per preparare le lingue di gatto ponete il burro a temperatura ambiente in una ciotola (1) insieme allo zucchero a velo (2) e lavorate il tutto con le fruste (3)

Lingue di gatto

fino ad ottenere una crema liscia (4). Separate i tuorli dagli albumi (con i tuorli potrete preparare della crema pasticcera o una golosa una crostata alla crema di limoni), aggiungete metà dose di albume (5), mescolate (6),

Lingue di gatto

e versate metà dose di farina setacciata poco alla volta (7), continuando sempre con le fruste. Unite anche l’altra metà degli albumi e mischiate (8), quindi il resto della farina (9)

Lingue di gatto

fino ad ottenere un composto omogeneo (10). Trasferite il composto che avete ottenuto in un sac-à-posche munita di una bocchetta liscia da 10 mm (11) e ponete in frigorifero per 10 minuti a riposare. Trascorso il tempo necessario, su una leccarda foderata con un foglio di carta da forno, tenendo la sac-à-poche leggermente sollevata, formate delle strisce della lunghezza di 6,5-7 cm e 1,5 cm di larghezza (12), lasciando qualche centimetro tra un bastoncino e l’altro in modo che non si tocchino durante la cottura: con le nostre dosi dovrete ottenere 30 lingue di gatto.

Lingue di gatto

Una volta terminato (13), fate cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per 10-12 minuti (o a 180° per 8 minuti se in forno ventilato): quando saranno leggermente dorate ai lati (14), sfornate, staccatele subito dalla teglia con l’aiuto di una spatola e lasciate raffreddare. Potrete utilizzare le lingue di gatto come accompagnamento di dessert, macedonie, torte oppure potrete gustarle semplicemente al naturale (15).

Conservazione

Potete conservare le lingue di gatto in una scatola di latta al riparo dall’umidità per 4-5 giorni al massimo.

Il consiglio di Sonia

Le lingue di gatto appena sfornate e ancora calde sono molto malleabili e possono essere lavorate per dargli la forma che si desidera come, ad esempio, quella di un ricciolo o di una spirale. Che ne dite di aromatizzare le vostre lingue di gatto? Basterà aggiungere all’impasto la buccia grattugiata di un limone oppure i semi di una bacca di vaniglia: sentirete che bontà!

Altre ricette

I commenti (194)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • kela ha scritto: domenica 22 marzo 2015

    Semplicemente... BUONISSIMI! Grazie Sonia.

  • Martina ha scritto: giovedì 19 marzo 2015

    Ottima ricetta, al contrario dei commenti precedenti io li ho trovati molto croccanti smiley

  • Cinzia ha scritto: sabato 14 marzo 2015

    Ciao Sonia! A me l'impasto viene sempre un po' troppo liquido e devo aggiungerci farina ma ... come mai? perchè per il resto sono ottime, anche il sapore è buonissimo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 marzo 2015

    @Cinzia: ma il burro lo metti a temperatura ambiente? 

  • fede ha scritto: sabato 14 marzo 2015

    ciao Sonia, volevo chiederti quanti albumi sono 100 gr e se va bene la cottura in forno ventilato !

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 marzo 2015

    @fede: Ciao! calcola che l'albume di un uovo medio pesa circa 30-35 g. Quindi ti serviranno 3 albumi.

  • Nicole ha scritto: mercoledì 11 marzo 2015

    Si sono attaccate alla carta forno ed il giorno dopo erano molto gommose...peccato! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 marzo 2015

    @Nicole: Forse dovevi farle cuocere un pochino di più smiley

  • Ilaria ha scritto: lunedì 09 marzo 2015

    Appena fatte il sapore e buono solo che sono un po gommose...come mai?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 marzo 2015

    @Ilaria: Ciao ilaria, probabilmente dovevi farle cuocere un paio di minuti in più! 

  • Vale ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    ps: a differenza di quello che hanno scritto in molti, le mie sono diventate croccanti non appena si sono raffreddate!

  • Vale ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    Ciao, le ho appena fatte! premetto che sono stata una "testona" e ho voluto provarle lo stesso nonostante gli ingredienti a disposizione non fossero "ad hoc", infatti ho usato 100g zucchero semolato, solo 2 albumi, 100g di farina e meno di 100g di burro. l'impasto è venuto molto appiccicoso per cui metterlo nella sac a poche e modellarlo è stata una lotta, però il risultato finale è passabile, e soprattutto non si avverte la granularità dello zucchero!

  • Anna ha scritto: mercoledì 11 febbraio 2015

    Ciao Sonia, come mi regolo per la cottura in forno a gas? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 febbraio 2015

    @Anna:Ciao, prova a cuocere poche lingue di gatto come prima infornata per regolarti su tempi e temperatura.

  • Alessandro ha scritto: domenica 08 febbraio 2015

    Ciao Sonia, le ho fatte diverse volte ma in certi casi l'aspetto non è molto carino, aspetto spugnoso non lisce diciamo. Cosa sbaglio? Grazie.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    @Alessandro: Ciao Alessandro, hai utilizzato zucchero a velo?

10 di 194 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento