Linguine al nero di seppia

Primi piatti
Linguine al nero di seppia
54 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Linguine al nero di seppia

Un primo piatto di pesce classico in perfetto stile total black: le linguine al nero di seppie, una pietanza dall’aspetto accattivante e dal gusto sublime, perfetta per chi ama i sapori di mare. Questa preparazione dalle umili origini è annoverata ai giorni nostri tra i piatti più raffinati ed estrosi. Un tempo il nero di seppia si consumava per condire le seppie stesse in mancanza di altro, una pratica comune dei pescatori per cercare di scartare il meno possibile e ottenere la massima resa da questi teneri molluschi, facendo così di necessità virtù. Ora questo prezioso e saporito inchiostro rappresenta un colorante naturale dal gusto intenso molto apprezzato in cucina e rivisitato nelle sue forme più gourmet. La ricetta delle linguine al nero di seppie con la sua elegante semplicità rimane uno dei piatti evergreen irrinunciabili della nostra tradizione culinaria, venite a scoprire i nostri consigli per realizzarlo al meglio!

Ingredienti
Bavette 320 g
Seppie da pulire, con la sacca del nero 700 g
Aglio 1 spicchio
Olio extravergine d'oliva 40 g
Vino bianco 80 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Prezzemolo tritato q.b.
Vai alle ricette con Bavette

Bavette

Grazie alla sezione schiacciata e alla forma leggermente convessa, le Bavette Barilla sono perfette per esaltare il condimento: catturano il sugo e ne restituiscono tutta la varietà di sapori.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Linguine al nero di seppia

Per preparare le linguine al nero di seppia, mettete a bollire l'acqua che vi servirà poi per cuocere la pasta: salate a bollore. Poi pulite ciascuna seppia seguendo le indicazioni che trovate nella nostra scheda Come pulire le seppie. Per prima cosa praticate un piccolo e leggero taglio sul dorso per estrarre l'osso della seppia (1). Apritela a metà, quindi staccate delicatamente la sacca contenente il nero di seppia (2) e tenetela da parte in una ciotolina coprendola con un tovagliolo inumidito (3) in modo da non farla asciugare. Proseguite allo stesso modo per le altre.

Linguine al nero di seppia

Dividete poi la testa dal resto del corpo, spellatela (4) e tagliate via gli occhi assieme al dente centrale, tenendo invece la parte dei tentacoli. Prima di pulire l’ultima seppia ponete sul fuoco una pentola colma d’acqua salata e dal bordo alto, che servirà per la cottura della pasta. Sciacquate tutte le seppie così pulite sotto l’acqua corrente (5) e tagliatele a listarelle (6),

Linguine al nero di seppia

lasciando intera la parte dei tentacoli (7). Non appena l’acqua per la pasta avrà raggiunto il bollore, salate e versate le bavette (8) e cuocete per circa 8 minuti o il tempo indicato sulla confezione. In una padella capiente scaldate l’olio di oliva con uno spicchio di aglio sbucciato, poi non appena l’aglio sarà dorato, toglietelo (9)

Linguine al nero di seppia

e versate le seppie (10), mescolate e fate rosolare per 5 minuti, poi sfumate con il vino bianco (11) e lasciate evaporare completamente per un paio di minuti. Aggiungete un pizzico di sale, poi versate le sacche di inchiostro in padella (12)

Linguine al nero di seppia

con l’aiuto di un cucchiaio rompete le sacche, facendo pressione con il dorso (13). Mescolate per insaporire le seppie (14). Nel frattempo la pasta sarà giunta a cottura, scolatela direttamente nella padella con le seppie (15).

Linguine al nero di seppia

quindi aromatizzate con il prezzemolo fresco tritato (16), mescolate un’ultima volta  (17) e servite subito in tavola le vostre linguine al nero di seppia (18).

Conservazione

Conservate le vostre linguine al nero di seppia per un giorno al massimo in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se non siete molto esperti, acquistate le seppie già pulite e richiedete anche la sacca contenente il nero di seppia, altrimenti comprate a parte l'inchiostro, per questa preparazione sono necessari 35 gr di nero di seppia.

I commenti (54)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Marsela ha scritto: domenica 24 luglio 2016

    Amo le ricette di giallo zafferano

  • Marsela ha scritto: domenica 24 luglio 2016

    Amo le ricette di giallo zafferano

  • Giovannpulera @alice. it ha scritto: giovedì 07 luglio 2016

    Mi piace proverò a cucinarli.

  • giancarlo ha scritto: mercoledì 06 luglio 2016

    we Giovanni ho seguito la tua ricetta ma invece delle linguine ho utilizzato gli anelli di Sicilia... sono venuti ottimi... saluti dalla croazia.. alla prossima saluti giancarlo

  • Princes ha scritto: sabato 28 maggio 2016

    Per chi ha problemi col.sacchetto . Sciogliere il sacchetto di inchiostro in un tazza di acqua tiepida ... e poi unire alle seppie 2 minuti prima di spegnere . La pasta va saltata nella.padella quindi va tirata su mezza cruda ....

  • vincenzo ranieri ha scritto: giovedì 26 maggio 2016

    nel tempo di cottura devo aggiungere acqua?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 26 maggio 2016

    @vincenzo ranieri:Ciao Vincenzo, se le seppie dovessero asciugarsi troppo in cottura puoi aggiungere un pò di acqua.

  • bosa nicola ha scritto: venerdì 20 maggio 2016

    Speciali

  • rossella ha scritto: venerdì 22 aprile 2016

    Ho provato più di una volta a cucinare il nero di seppia ma con scarsi risultati: quando verso le sacche nella padella contenente olio (molto caldo) e aglio invece di sciogliersi il liquido nero si formano dei grumi duri inadatti a condire la pasta o a colorarla. Sono perciò costretta a buttare tutto. Qual è il procedimento corretto e in che cosa sbaglio?

  • Tanja ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    ma cuocere così poco le seppie non le rende ancora dure?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    @Tanja:Cioa Tanja, la cottura rapida le mantiene morbide, una cottura eccessiva invece le renderebbe troppo gommose smiley

  • melina ha scritto: venerdì 01 aprile 2016

    penso che il passato di pomodoro arricchisca il piatto

10 di 54 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI