Linguine al nero di seppia

Primi piatti
Linguine al nero di seppia
66 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Linguine al nero di seppia

Un primo piatto di pesce classico in perfetto stile total black: le linguine al nero di seppie, una pietanza dall’aspetto accattivante e dal gusto sublime, perfetta per chi ama i sapori di mare. Questa preparazione dalle umili origini è annoverata ai giorni nostri tra i piatti più raffinati ed estrosi. Un tempo il nero di seppia si consumava per condire le seppie stesse in mancanza di altro, una pratica comune dei pescatori per cercare di scartare il meno possibile e ottenere la massima resa da questi teneri molluschi, facendo così di necessità virtù. Ora questo prezioso e saporito inchiostro rappresenta un colorante naturale dal gusto intenso molto apprezzato in cucina e rivisitato nelle sue forme più gourmet. La ricetta delle linguine al nero di seppie con la sua elegante semplicità rimane uno dei piatti evergreen irrinunciabili della nostra tradizione culinaria, venite a scoprire i nostri consigli per realizzarlo al meglio!

Ingredienti
Bavette 320 g
Seppie da pulire, con la sacca del nero 700 g
Aglio 1 spicchio
Olio extravergine d'oliva 40 g
Vino bianco 80 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Prezzemolo tritato q.b.
Vai alle ricette con Bavette

Bavette

Grazie alla sezione schiacciata e alla forma leggermente convessa, le Bavette Barilla sono perfette per esaltare il condimento: catturano il sugo e ne restituiscono tutta la varietà di sapori.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Linguine al nero di seppia

Per preparare le linguine al nero di seppia, mettete a bollire l'acqua che vi servirà poi per cuocere la pasta: salate a bollore. Poi pulite ciascuna seppia seguendo le indicazioni che trovate nella nostra scheda Come pulire le seppie. Per prima cosa praticate un piccolo e leggero taglio sul dorso per estrarre l'osso della seppia (1). Apritela a metà, quindi staccate delicatamente la sacca contenente il nero di seppia (2) e tenetela da parte in una ciotolina coprendola con un tovagliolo inumidito (3) in modo da non farla asciugare. Proseguite allo stesso modo per le altre.

Linguine al nero di seppia

Dividete poi la testa dal resto del corpo, spellatela (4) e tagliate via gli occhi assieme al dente centrale, tenendo invece la parte dei tentacoli. Prima di pulire l’ultima seppia ponete sul fuoco una pentola colma d’acqua salata e dal bordo alto, che servirà per la cottura della pasta. Sciacquate tutte le seppie così pulite sotto l’acqua corrente (5) e tagliatele a listarelle (6),

Linguine al nero di seppia

lasciando intera la parte dei tentacoli (7). Non appena l’acqua per la pasta avrà raggiunto il bollore, salate e versate le bavette (8) e cuocete per circa 8 minuti o il tempo indicato sulla confezione. In una padella capiente scaldate l’olio di oliva con uno spicchio di aglio sbucciato, poi non appena l’aglio sarà dorato, toglietelo (9)

Linguine al nero di seppia

e versate le seppie (10), mescolate e fate rosolare per 5 minuti, poi sfumate con il vino bianco (11) e lasciate evaporare completamente per un paio di minuti. Aggiungete un pizzico di sale, poi versate le sacche di inchiostro in padella (12)

Linguine al nero di seppia

con l’aiuto di un cucchiaio rompete le sacche, facendo pressione con il dorso (13). Mescolate per insaporire le seppie (14). Nel frattempo la pasta sarà giunta a cottura, scolatela direttamente nella padella con le seppie (15).

Linguine al nero di seppia

quindi aromatizzate con il prezzemolo fresco tritato (16), mescolate un’ultima volta  (17) e servite subito in tavola le vostre linguine al nero di seppia (18).

Conservazione

Conservate le vostre linguine al nero di seppia per un giorno al massimo in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se non siete molto esperti, acquistate le seppie già pulite e richiedete anche la sacca contenente il nero di seppia, altrimenti comprate a parte l'inchiostro, per questa preparazione sono necessari 35 gr di nero di seppia.

Leggi tutti i commenti ( 66 )

Ricette correlate

Linguine piccanti al granchio

Primi piatti

Le bavette (o linguine) piccanti al granchio sono un primo piatto di mare preparato con la polpa di granchio e un'abbondante dose di…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min
Linguine piccanti al granchio

Linguine ai fasolari

Primi piatti

Le linguine con i fasolari sono un ottimo primo piatto di mare, facile e veloce da preparare, a base di fasolari sgusciati e tritati.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 15 min
Linguine ai fasolari

Tagliolini al doppio nero di seppia

Primi piatti

I tagliolini al doppio nero di seppia, un primo piatto dall'intenso sapore di mare dove sia condimento che pasta sono preparati con…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 15 min
Tagliolini al doppio nero di seppia

Linguine al ragu' di coda di rospo

Primi piatti

Le linguine al ragù di coda di rospo sono un primo piatto di pesce semplice e veloce da realizzare ma gustosissimo e raffinato!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 15 min
Linguine al ragu' di coda di rospo

Fusilli cozze e seppioline

Primi piatti

Se cercate una ricetta al profumo di mare per l'estate i fusilli cozze e seppioline sono l'ideale. Un primo piatto perfetto per una…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 45 min
  • Cottura: 40 min
Fusilli cozze e seppioline

Altre ricette correlate

I commenti (66)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Riky ha scritto: sabato 24 settembre 2016

    Scusate ma ho dimenticato mezzo bicchiere di vino bianco secco

  • Riky ha scritto: sabato 24 settembre 2016

    La vostra ricetta purtroppo non è quella originale, perché sia la pasta che il condimento di nero di seppia hanno antichissime origini che risalgono all'anno 848 quando gli arabi saraceni invasero la Sicilia sbarcando nelle coste dell'acese in provincia di Catania, nella ricetta originale araba mancavano degli ingredienti perché non ancora conosciuti ( concentrato di pomodoro 1500 circa ed il vino perché gli arabi nella loro religione non potevano farne uso) la ricetta fu poi modificata intorno al 1650 dai catanesi, basta pensare che dopo il 1800 personaggi famosi come Vincenzo Bellini, Domenico Tempio ed altri ne erano ghiotti. Questi sono gli ingredienti della ricetta originale per 6 persone, 500 Gm bucatini, 1 Kg di seppie, olio d'oliva, 1 cipolla, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, acqua , pepato vecchio grattugiato, sale, pepe . Attenzione perché nella preparazione ci sono dei passaggi importanti da non trascurare.

Leggi tutti i commenti ( 66 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte