Madeleine

Dolci e Desserts
Madeleine
178 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 13 min
  • Dosi per: 24 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

Madeleine

Le madeleine (madeleinette o petit madeleine se di forma più piccola) sono dei tipici e soffici dolcetti francesi a forma di conchiglia, originari di Commercy, comune situato in Lorena, nella Francia del nord-est.
La forma delle madeleine è dovuta allo stampo a conchiglia nel quale vengono cotte; si pensa che questi dolci risalgano al XVIII secolo, quando Luigi XV, assaggiatele allo Chateau de Commercy, se ne innamorò a tal punto che gli diede il nome della pasticcera che le aveva create: Madeleine Paulmier.

Ingredienti per 24 madeleines
Lievito in polvere per dolci 8 g
Farina 00 175 g
Uova (circa 3) 175 g
Burro 175 g
Miele millefiori 10 g
Sale fino q.b.
Zucchero semolato 150 150 g
Scorza d'arancia da grattugiare 1
Scorza di limone da grattugiare 1

Preparazione

Madeleine

Per preparare le madeleine iniziate a sciogliere il burro a bagnomaria o nel microonde (1), lasciatelo intiepidire e, nel frattempo, setacciate la farina in una ciotola capiente (2), unite lo zucchero semolato (3);

Madeleine

il sale (4), il lievito chimico in polvere (5), quindi lavate bene la scorza di un limone possibilmente non trattato, grattugiatela e aggiungetela alle polveri (6)

Madeleine

fate lo stesso con la scorza dell'arancia (7), poi mescolate tutto per bene il tutto con una frusta (8) e aggiungete il burro sciolto ormai tiepido (9)

Madeleine

amalgamate (10) il tutto per ottenere un composto omogeneo e aggiungete le uova (11), mescolate bene con un cucchiaio e in ultimo versate nel composto anche il miele (12)  e di nuovo amalgamate bene il composto che dovrà risultare liscio, dalla consistenza cremosa e senza grumi. Quindi mettete il composto in frigorifero per un'ora.

Madeleine

Quindi prendete uno stampo classico da madeleine imburratelo bene (13) e aiutandovi con due con 2 cucchiai versate l’impasto in ogni incavo dello stampo (14). Dovrete mettere poco impasto perché le madeleine cresceranno durante la cottura. Infornate in forno statico già caldo a 200° per 13 minuti (forno ventilato 180° per 10 minuti). Sfornatele quando saranno dorate e avranno formato la caratteristica gobbetta delle madeleine (15), toglietele dallo stampo e lasciate raffreddare su una gratella. Ed ecco pronte le vostre madeleine che servite tiepide saranno davvero una bontà!

Conservazione

Potete conservare le madeleine in una scatola di latte per 2-3 giorni al massimo. Potete congelare le madeleine già cotte, scongelarle a temperatura ambiente e scaldarle qualche minuto in forno prima di servirle.

Consiglio

Per realizzare delle madeleine al cacao vi basterà sostituire 20 gr di farina con 20 gr di cacao e il gioco è fatto!
Potete aromatizzare le vostre madeleine con la vaniglia oppure arricchirle con l’uva sultanina o le gocce di cioccolato. Le madeleine sono ottime servite tiepide e accompagnate da un cucchiaio di crema pasticcera.

Curiosità

Parlando di madeleine, non si può non menzionare il celebre scrittore Marcel Proust che nella sua opera “Alla ricerca del tempo perduto” menzionò le madeleine rendendole così molto famose.

Nel romanzo sopra citato, Proust, inzuppa una madeleine nel tè e questa produce in lui un piacere particolare che lo spinge a ricordare quando da bambino la zia Leonie gli offriva questi soffici dolci a Combray; in quell’intenso sapore rivive tutti i ricordi della sua infanzia.

Altre ricette

I commenti (178)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Cinzia ha scritto: domenica 10 aprile 2016

    Ciao volevo sapere se invece del burro posso usare la margarina  grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 11 aprile 2016

    @Cinzia: Ciao Cinzia, se preferisci puoi sostituire con la margarina, tuttavia noi ti consigliamo il burro. Un saluto!

  • ANGELA ha scritto: sabato 09 aprile 2016

    CIAO PERCHE' LA VIDEORICETTA E' DIVERSA DA QUELLA SCRITTA PER QUANTO RIGUARDA GLI INGREDIENTI?

  • angela ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    CIAO SONIA POSSO USARE LA PLANETARIA PER IMPASTARE?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @angela: Ciao Angela certamente! Utilizza la frusta a foglia per realizzare l'impasto! 

  • Cristian ha scritto: martedì 01 marzo 2016

    Non avendo lo stampo appropriato,come si può fare?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 01 marzo 2016

    @Cristian : Ciao Cristian, puoi provare ad acquistarlo online sul nostro e-shop smiley un saluto!

  • martina ha scritto: giovedì 25 febbraio 2016

    Ciao, usare la farina tipo 00 o quella per dolci è uguale? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 25 febbraio 2016

    @martina:Ciao Martina, qui abbiamo usato la farina di grano tenero di tipo 00, controlla che la tua farina non contenga già il lievito all'interno.

  • Sandra ha scritto: mercoledì 24 febbraio 2016

    Grazie Sonia ! Ma per le uova invece di 3 ne metto 1 ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 17 marzo 2016

    @Sandra: Ciao Sandra! Cambiando solo la quantità di uova otterrai un risultato diverso e un composto poco lavorabile! Se preferisci puoi trimezzare anche la quantità degli altri ingredienti! 

  • Sandra ha scritto: mercoledì 24 febbraio 2016

    Ciao Sonia Ma se voglio fare meno di 24 madeleine come da tua ricetta quale saranno le dose ? siamo solo in 2 e visto il tempo di conservazione ho paura che le dovrò buttare smiley si può fare tipo solo 12 pezzi ? se si quale sono le dose ? grazie !

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 24 febbraio 2016

    @Sandra: Ciao Sandra, certo non ci sono problemi! Sarà sufficiente dimezzare le dosi e ottenere così 12 pezzi smiley un saluto!

  • Simona ha scritto: lunedì 22 febbraio 2016

    Le ho fatte oggi... profumate e soffici! Una tira l'altra! Una merenda veramente golosa... anche la mia bimba ringrazia!!!

  • Annamaria ha scritto: martedì 16 febbraio 2016

    A me sono venute malissimo . troppo poca la farina. Troppi dolci. E sono udite fuori riducendosi come una crosticina

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    @Annamaria: Ciao Annamaria, per la fuoriuscita dell'impasto bastava metterne meno in modo che crescendo sarebbe rimasto all'interno dello stampo. Per l'impasto se è venuto troppo liquido potrebbe dipendere dalle uova usate (magari troppo grandi) oppure dalla farina che non ha assorbito i liquidi... la consistenza del composto come indicato è comunque cremosa. se riprovi facci sapere!

  • Cristina ha scritto: sabato 13 febbraio 2016

    A me vengono buonissime siccome si deve sentire la mandorla sostituisco 25 gr di farina 00 con farina di mandorle e ora sì che sono perfette

10 di 178 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI