Marshmallow

Dolci e Desserts
Marshmallow
29 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 50 pezzi
  • Costo: molto basso
  • Nota: + 12 ore di rassodamento fuori dal frigo

Presentazione

È spesso protagonista di molti film americani e cartoni animati, è soffice come un batuffolo di cotone e il suo colore originale è bianco ma può assumere anche altre tonalità che variano a seconda della fantasia. È dolce e anche profumato... insomma se state pensando allo Stay Puft Marshmallow Man dei Ghostbusters siete fuori strada… o quasi! Tenetevi pronti perché oggi vi spieghiamo come preparare i marshmallow! I bambini li adorano e in genere i grandi si accodano alla degustazione di questi soffici dolcetti che potrete finalmente preparare da voi, giusto in tempo per la calza della Befana o per offrirli per una festa di compleanno! Curiosi? Bene! Allora allacciate il grembiule!

Ingredienti per una teglia da 33x26
Acqua 85 g
Gelatina alimentare in fogli 17 g
per lo sciroppo
Acqua 80 g
Zucchero 220 g
Glucosio 90 g
Uova soltanto gli albumi 100 g
per spolverizzare
Amido di mais 80 g
Zucchero a velo 120 g

Preparazione

Marshmallow

Per preparare i marshmallow cominciate mettendo in ammollo la colla di pesce in 85 grammi di acqua fredda per una decina di minuti almeno (1). Nel frattempo versate 80 grammi di acqua in un pentolino,  (2) unite lo zucchero semolato (3)

Marshmallow

e poi il glucosio (4). Ponete sul fuoco lasciando raggiungere la temperatura di 116°, per accertarvene utilizzate un termometro da cucina (5). Occorreranno alcuni minuti per arrivare a temperatura, quindi nel frattempo occupatevi anche di montare gli albumi a neve lavorandoli in una planetaria (6), o con delle fruste elettriche se non l’avete.

Marshmallow

Quando gli albumi saranno montati a neve e lo sciroppo sarà a 116° uniteli versando quest’ultimo nella planetaria (7) mentre le fruste sono ancora in funzione. Montate finché il composto non farà il filo, cioè togliendo le fruste non noterete un ricciolo che si è staccato dalla massa (8). Riprendete la gelatina che a questo punto avrà assorbito l’acqua e versatela, senza strizzare, nel pentolino lasciando fondere a fiamma molto bassa (9).

Marshmallow

Non appena la gelatina sarà sciolta versatela nella planetaria (10) accendete nuovamente le fruste e continuate a montare la meringa fino a completo raffreddamento del composto. In una teglia rettangolare di 33x26 cm versate pochissima meringa ai 4 angoli della teglia (11) e poi sistemate un foglio di carta forno. Così facendo impedirete alla carta di spostarsi (12).

Marshmallow

In un recipiente setacciate insieme l’amido di mais e lo zucchero a velo (13) e poi spolveratene a sufficienza sulla teglia foderata, in modo da creare uno strato uniforme (14) per poi versarci la meringa (15).

Marshmallow

Livellate accuratamente con la spatola (16) e sulla base ormai liscia (17) spolverizzate con altro zucchero e amido fino a ricoprire tutta la superficie (18). Lasciate riposare a temperatura ambiente per 12 ore senza coprire.

Marshmallow

Trascorso il tempo necessario per far assestare la meringa tiratela via dalla teglia (19) e capovolgetela sul piano d’appoggio, aiutandovi con una mano per non farla spaccare al centro (20). Con delicatezza, poi, tirate via la carta forno (21).

Marshmallow

Spolverizzate nuovamente con le polveri setacciate (amido e zucchero a velo) (22) e poi tagliate in strisce spesse 2-3 cm aiutandovi con una lama ben affilata (23) o se preferite delle forbici. Dopodiché tagliate a tocchetti di 3-4cm (24), otterrete così circa 50 marshmallow.

Marshmallow

Man mano che li tagliate tuffateli nel restante mix di amido e zucchero a velo (25), dopodiché scrollate la polvere in eccesso versando i vostri pezzetti di impasto in un setaccio (26). I vostri marhsmallow sono ormai pronti per essere gustati (27)!

Conservazione

Potete conservare i marshmallow in un luogo fresco, al riparo dall’umidità, per 2-3 giorni.

Consiglio

Potete colorare i marshmallow con dei coloranti alimentari, preferibilmente con tinte pastello. Se invece volete lasciarvi ispirare dai film americani, fiammeggiateli per qualche istante: assumeranno un colore bruno e un aroma affumicato!

Curiosità

Sembra che i marshmallow, o un prototipo simile, fossero già noti ai tempi dei fenici. Questo perché fino alla metà del 1800, veniva utilizzata l’altea comune per la loro preparazione donando perciò la consistenza setosa a questo caratteristico dolce, particolarmente diffuso negli Stati Uniti. Soltanto a partire dal XIX secolo, in Francia, venne introdotto l’uso della gelatina alla meringa permettendo così una rapida diffusione dei marshmallow!
Nei film, nelle serie TV e nei cartoni animati, nei romanzi e persino in una canzone dei Beatles, Lucy in the Sky with Diamonds si parla dei marshmallow... insomma degli artisti veramente poliedrici!

Altre ricette

I commenti (29)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Maria Paola ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    Salve a tutti. Non mi è chiaro il passaggio dopo che i tuorli sono montate a neve. La gelatina deve essere messa nel fuoco insieme all' acqua dove era stata prima? O Bisogna farli sciogliere senza acqua?

  • veronica cagno ha scritto: lunedì 11 aprile 2016

    belli e buoni

  • Maria Paola ha scritto: martedì 05 aprile 2016

    Ciao a tutti. Volevo capire se per metterli a riposo posso metterli per più di 12 H. Per esempio se finisco l' impasto alle 3 del pomeriggio, mi devo alzare necessariamente alle tre di notte o posso farli cmq aspettare fino al giorno dopo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 06 aprile 2016

    @Maria Paola:Ciao Maria Paola,non ci sono controindicazioni,  puoi prolungare il tempo di riposo senza compromettere la ricetta smiley

  • Sara ha scritto: martedì 15 marzo 2016

    Ma la gelatina sarebbe la colla di pesce giusto??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 16 marzo 2016

    @Sara: Ciao Sara, si è anche chiamata così smiley un saluto!

  • Claudia ha scritto: sabato 27 febbraio 2016

    @Redazione Giallozafferano: si, l'unica variazione che ho fatto è l'aver usato la gelatina in polvere invece che in fogli..alla fine il gusto è buono ma la consistenza è rimasta quella di una mousse..

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 17 marzo 2016

    @Claudia: Ciao Claudia! Se ti riferisci al tortagel purtroppo non è indicato per questa preparazione! 

  • Claudia ha scritto: mercoledì 24 febbraio 2016

    ciao, è normale che durante il periodo di riposo l'impasto assorba l'amido e lo zucchero a velo e sia appiccicoso in superficie? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 26 febbraio 2016

    @Claudia: Ciao, che si assorba un pò è normale ma se risulta veramente troppo appiccicolo potrebbe dipendere dalla temperatura a cui si è fatto arrivare lo sciroppo. Hai misurato con termometro da cucina?

  • Cristina ha scritto: sabato 16 gennaio 2016

    Ciao. . provati ieri e questa mattina assaggiati ..buonissimi.. io ho usato il miele al posto del glucosio..sono venuti ottimi lo stesso. .

  • Sara ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    Ciao! Il glucosio indicato nella ricetta è in polvere? in farmacia ho trovato solo lo sciroppo di glucosio, come mi devo regolare con le dosi? grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    @Sara: Ciao sara! Lo sciroppo di glucosio (liquido) è lo stesso utilizzato anche da noi: procedi pure come da ricetta!

  • ciao, puoi trovare il glucosio in negozi spec ha scritto: giovedì 07 gennaio 2016

    Fatti e mangiati! Unico neo, visto che l'impasto è fantastico: l'amido risulta amaro, quindi consiglio di mettere più zucchero a velo e meno amido! Io l'ho quasi totalmente eliminato poi ho fatto nevicare lo zucchero in abbondanza....rimane solo un po' del precedente amaro, ma poca cosa smiley

  • ciao, puoi trovare il glucosio in negozi spec ha scritto: mercoledì 06 gennaio 2016

    Li ho preparati, l'impasto all'assaggio era quello dei dolcetti industriali: buonissimo! Sto aspettando domattina per tagliarli ed assaggiarli. Non vedo l'ora Unica imperfezione: il livellamento non è facilissimo.

10 di 29 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI