Montebianco (Montblanc)

Dolci e Desserts
Montebianco (Montblanc)
56 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Nota: + il tempo di raffreddamento

Presentazione

Il  Montebianco o Montblanc, è un dolce di probabile origine francese, ma molto comune anche in Piemonte e Lombardia: è un dolce al cucchiaio che si prepara con marroni passati al setaccio e mischiati a zucchero, cacao e rum (o cognac).

Alla purea viene poi data forma di monte e  ricoperta con panna montata decorata con scaglie di cioccolato e marron glacè.

Ingredienti per il Montebianco
Castagne marroni 700 gr
Zucchero 120 g
Latte 1/2 litro
Vanillina 1 bustina
Cacao in polvere amaro 10 gr
Rum 1 bicchierino
Sale 1 grosso pizzico
Ingredienti per ricoprire
Panna fresca da montare 500 ml
Cacao in polvere 1 cucchiaino per spolverare
Cioccolato fondente a scaglie 2 cucchiai
Zucchero al velo 2-3 cucchiai
Marron glaces a pezzetti q.b.

Preparazione

Scegliete, lavate e intaccate i marroni, praticando su ognuno di essi un taglio sulla buccia esterna di circa 3-4 cm, fino ad arrivare alla polpa.
Metteteli a lessare in pentola a pressione, ricoprendoli di acqua a filo e facendoli cuocere per circa 10 minuti.

Spegnete il fuoco e, lasciando i marroni dentro al loro liquido di cottura, prendetene solo due o tre alla volta e sbucciateli completamente, togliendo loro anche la pellicina interna; lasciando i marroni a bagno nel liquido caldo, sarà molto più agevole pulirli per bene.

Terminata questa operazione, metteteli di nuovo nella pentola a pressione con il latte, lo zucchero e il sale, e fateli bollire per 20 minuti.
Trascorsi i 20 minuti, scolate bene i marroni, passateli al setaccio ed incorporate alla purea ottenuta la vanillina, il cacao e il rum; mescolate il

tempo necessario per amalgamare molto bene gli ingredienti, che devono dare origine ad un impasto piuttosto asciutto e compatto (se non lo fosse mettete il composto sul fuoco e fatelo asciugare dolcemente).

Fate raffreddare il composto, e lasciatelo riposare e indurire in frigorifero per almeno un paio di ore,  poi passatelo nello schiacciapatate a fori grossi, che posizionerete sopra a un piatto da portata: fate fuoriuscire gli spaghetti di marroni andando a formare un monticello, aiutandovi a sistemarlo con i rebbi di una forchetta per non compattare troppo gli spaghetti.

Montate la panna incorporandovi lo zucchero al velo , riempiteci una sac a poche, e ricoprite il monticello di pasta di marroni con la panna montata.

Guarnite il Montebianco sistemando dei pezzetti di marron glacè e delle scaglie di cioccolato fondente sulla panna, poi spolverate con del cacao amaro e il vostro montebianco sarà pronto.

Consiglio

Alcuni praticano, nel centro del monte fatto di castagne, un buco, in modo da riempire anch’esso di panna montata, e poi ricoprire per bene il tutto.
Per eseguire questa ricetta sarebbero più appropriati dei marroni, grandi, dolci e cremosi, ma in alternativa potrete adoperare anche delle belle castagne grosse. Se non possedete una pentola a pressione, potete realizzare il Montebianco cuocendo le castagne in una normale casseruola, ma raddoppiando i tempi di cottura citati nella ricetta.

Altre ricette

I commenti (56)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Ivan ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    Grazie per la ricetta!!! Sicuri però che sia di origine francese?? no perchè sulle varie wikipedie(diverse lingue) me lo danno come dolce italiano!!...così giusto per chiedere..

  • Giulia ha scritto: venerdì 29 novembre 2013

    Ciao! È la prima volta che scrivo smiley Il Montblanc è il mio dolce preferito e l'ho sempre mangiato in modo diverso rispetto alla ricetta che c'è qui su GZ ed in giro su internet. Quello che io mangio solitamente all'interno ha un impasto di panna, meringa e marroni e poi fuori viene decorato con "spaghetti" di castagne o totalmente ricoperto con pasta di castagne. Potreste aiutarmi a realizzarlo in questo modo? La cosa che mi preoccupa di più è che non so se ha bisogno di una base (magari un disco di meringa) oppure la panna, le meringhe ed i marroni si tengono insieme da soli. Non so se sono riuscita a spiegare al meglio il mio dubbio! Grazie in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    @Marica:metti a bagno i marroni freschi per qualche giorno, poi asciugali e conservali in luogo fresco e asciutto, anche per un paio di mesi.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 novembre 2013

    @antonella: Fai rinvenire le castagne il giorno prima in acqua e poi falle bollire.

  • Marica ha scritto: venerdì 01 novembre 2013

    Ho tanti marroni come posso conservarli al meglio? grazie

  • antonella ha scritto: lunedì 28 ottobre 2013

    ciao sonia volevo provare con le castagne secche.. qual' è il procedimento in questo caso?? le metto direttamente a bollire nel latte o devono comunque rinvenire in acqua?? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 ottobre 2013

    @fra: sì, puoi usare anche quelle secche.

  • fra ha scritto: lunedì 21 ottobre 2013

    si possono usare le castagne secche? mia madre le usa anche per fare il ripieno dei tortelli fritti. grazie ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 gennaio 2013

    @Valeria: circa un'ora!

  • Valeria ha scritto: giovedì 10 gennaio 2013

    Ciao Sonia, io non ho la pentola a pressione perchè a dire la verità mi spaventa. Quanto tempo devo far bollire le castagne senza la pentola a pressione? Grazie Buona giornata Valeria

10 di 56 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento