Orata al forno

Secondi piatti
Orata al forno
94 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 2 persone
  • Costo: medio

Presentazione

L'orata al forno è un profumato e raffinato secondo piatto di pesce.

L'orata viene riempita con aglio ed erbe aromatiche e cotta al forno con un contorno di patate a spicchi.
L'orata al forno è una ricetta molto leggera, ideale da preparare come secondo piatto per una cena a base di pesce.
Servite l'orata al forno già sfilettata con il suo contorno di patatine!

Ingredienti:
Pesce di mare (orata), una da circa 900 gr
Patate 400 g
Aglio 2 spicchi
Rosmarino 2 rametti
Timo 2 rametti
Salvia 2 foglie
Vino bianco, 1 bicchiere
Sale q.b.
Pepe macinato, q.b.
Olio extravergine di oliva, 3 cucchiai

Preparazione

Orata al forno

Per preparare l’orata al forno iniziate pulendo l’orata (se non l'avete acquistata già pulita), privatela quindi delle pinne sul dorso, delle squame e delle interiora (1) (per vedere come fare clicca qui). Riempite ora il ventre dell’orata con sale, pepe, due spicchi d’aglio, la salvia e del rosmarino (2). Irrorate d' olio una pirofila da forno e posatevi al centro l’orata (3).

Orata al forno

Pelate le patate, tagliatele a spicchi (4) e sbollentatele per 5 minuti in acqua salata (5). Poi scolatele e aggiungetele nella teglia intorno all'orata. Irrorate con del vino bianco (6), aggiungete le foglioline di timo, qualche rametto di rosmarino e dell’olio extravergine di oliva a filo.
Infornate l’orata a 180°C per circa 40 minuti (la cottura dipenderà dallo spessore e dal peso del pesce), girandola a metà cottura. Se lo desiderate, a cottura terminata potete estrarre l’orata dal forno e lasciare le patate ancora una decina di minuti in modalità grill per asciugarle e conferire una leggera doratura. Servite l’orata al forno con patate ben calda!

Il consiglio Cromaris

Orata al forno

Come riconoscere il pesce fresco?

Niente di più facile! Basta affidarsi agli specialisti della freschezza. Cromaris ha oltre 35 anni di esperienza nell’allevamento del pesce in mare aperto e, grazie a una distribuzione rapidissima, garantisce sempre il massimo della freschezza. Per darti ogni giorno solo il meglio, dal mare più puro alla tua tavola. Continua>>

I commenti (94)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Sara ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    Ciao posso usare il branzino al posto dell orata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    @Sara: Certo Sara! Se il peso del branzino è diverso da quello indicato nella ricetta dovrai solo avere l'accortezza di adeguare i tempi di cottura smiley

  • Federica ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    Buona sera. Volevo chiederle come faccio conoscere il pesce fresco?e come posso cucinarlo subito?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 05 maggio 2016

    @Federica: Ciao Federica, se ti rivolgi al banco del pesce di un supermercato o alla tua pescheria di fiducia il pesce fresco è sempre indicato. Si riconosce comunque da squame dal colore brillante, carni sode e occhio non incavato ma pieno e "vivo"!

  • Maria grazia ha scritto: sabato 30 aprile 2016

    Ciao.. alla ricetta posso aggiungere dei pomodorini?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    @Maria grazia: Ciao, ma certo! smiley

  • Roberto ha scritto: martedì 12 aprile 2016

    Ho eliminato il timo è aggiunto 4 arance spremute...2 a metà cottura e2 alla fine... E' uscita speziata!!! Grazie del consiglio

  • Aurora ha scritto: martedì 22 marzo 2016

    Ciao! Una volta cotta l'orata con le patate, é possibile congelata? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 23 marzo 2016

    @Aurora: Ciao Auora meglio di no smiley 

  • Alice ha scritto: lunedì 21 marzo 2016

    scusate domanda forse demenziale..forno statico o ventilato? grazie

  • Caterina ha scritto: domenica 13 marzo 2016

    ciao! se non posso usare alcolici che faccio ometto e basta il vino? o uso qualcos'altro....

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @Caterina: Ciao Caterina sarà sufficiente omettere il vino! 

  • Giada ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    Ciao,invece si sbollentare le patate posso metterle.direttamente in forno? Se si quanto tempo devo lasciarle prima di mettere l.orata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    @Giada:Ciao Giada se tagli le patate a spicchi puoi cuocerle a 180° per almeno 60 minuti. Puoi aggiungere l'orata dopo i primi 20 minuti di cottura smiley Considera comunque che i tempi possono comunque variare in base alla grandezza delle patate e della stessa orata .

  • marylù ha scritto: lunedì 22 febbraio 2016

    Ciao Sonia questa ricetta è davvero squisita....la faccio molto spesso...ora ho in frigo una bella trota salmonata pensi che sarà Buona cucinata in questo modo?oppure che mi consigli?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 22 febbraio 2016

    @marylù: ciao! Questa ricetta andrà benissimo anche per la trota salmonata! 

  • Michela ha scritto: venerdì 19 febbraio 2016

    Ciao,ho scongelato un orata questa mattina.l'ho preparata da mettere in forno ma purtroppo non riesco a mangiarla questa sera. Posso metterla in frigor e cucinarla domani? O va per forza fatta cuocere? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 23 febbraio 2016

    @Michela: ciao Michela, ti consigliamo di cuocerla in serata e scaldarla domani! 

10 di 94 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento