Orata al forno

Secondi piatti
Orata al forno
72 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 40 min
  • Dosi per: 2 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di pulizia del pesce; il tempo di cottura del pesce può variare in base alle sue dimensioni

Presentazione

Orata al forno

Ogni volta che vi trovate davanti al banco del pesce ve ne andate sconsolati perché non sapete mai come cucinarlo? Dovete organizzare una cenetta intima e scartate a priori i piatti di pesce per paura delle temutissime lische? Niente paura: pulire e cuocere il pesce è più facile di quanto pensiate! Se poi il pesce è una saporitissima orata farete un figurone con i vostri ospiti. L’orata al forno è un secondo piatto di pesce semplice da preparare, per gustare tutto il buono del pesce esaltato dal profumo di limone e delle erbe aromatiche che lo impreziosiscono in cottura. Accompagnata con gustose patate, l’orata al forno è ideale per una cena o un pranzo importanti, dove il gusto si sposa con la leggerezza. Cosa state aspettando? Mettete da parte i dubbi: una volta portata in tavola non potrete che ricevere i complimenti dei vostri commensali!

Ingredienti:
Orata 900 g
Patate 400 g
Aglio 2 spicchi
Rosmarino 1 rametto
Timo 1 rametto
Origano secco 1 pizzico
Limoni fette 2
Fiocchi di sale q.b.
Pepe q.b.
Sale fino q.b.
Olio extravergine d'oliva 40 g

Preparazione

Orata al forno

Per preparare l’orata al forno si parte dalla pulizia dell’orata: con una forbice tagliate le pinne (1), poi desquamatela sotto l’acqua corrente utilizzando il dorso di coltello o, se l’avete, con l’apposito attrezzo per desquamare il pesce (2) oppure con la lama di un coltello. Con un paio di forbici praticate un taglio sul ventre dell’orata, procedendo dritto fino a sotto la testa (3).

Orata al forno

A questo punto levate le interiora (4) e sciacquate bene l’orata sotto l’acqua corrente per eliminare le impurità (5). Riempite la cavità con i rametti di rosmarino (6),

Orata al forno

i rametti di timo (7), i due spicchi d'aglio scamiciati, salate e pepate (8) e aggiungete da ultimo due fette di limone. Mettete l'orata da parte per un momento e passate alle patate: lavatele e sbucciatele con un pelapatate (9),

Orata al forno

poi tagliatele a fettine molto sottili con una mandolina (10). Mettete le patate in una ciotola e condite con olio (11) e origano secco (12).

Orata al forno

Aggiungete anche i fiocchi di sale (13) e mescolate bene. Prendete una teglia da forno versate le fettine di patate (14), lasciando un pò di spazio al centro e cercando di non sovrapporle eccessivamente (15), in modo che diventino ben croccanti durante la cottura.

Orata al forno

Adagiate l'orata al centro della teglia, accanto alle patate (16). Aggiungete un ultimo filo d’olio (17) e infornate a 180° per 40 minuti (forno statico). Sfornate (18) e rimuovete dalla pancia dell’orata tutti gli odori, il limone e l’aglio. La vostra orata al forno è pronta per essere sfilettata e servita!

Conservazione

Si consiglia di consumare l’orata appena sfornata. Se dovesse avanzare conservatela insieme alle patate in frigorifero, ben coperta con la pellicola trasparente o in un contenitore ermetico per 2-3 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se preferite le patate a spicchi invece che a fette, infornatele una ventina di minuti prima dell’orata e poi, una volta aggiunto il pesce, proseguite la cottura. In questo modo le patate saranno ugualmente croccanti e ben dorate. Potete accompagnare la vostra orata con le patate con un filo d’olio extravergine d’oliva o con una grattugiata di scorza di limone. I più golosi possono accompagnarla con un po’ di maionese.

Curiosità

I fiocchi di sale più famosi d’Europa sono quelli di Maldon, in Inghiterra: sono conosciuti fin dai tempi della colonizzazione romana delle isole britanniche e, con la loro caratteristica forma a piramide cava, permettono di sciogliersi facilmente sulle pietanze mantenendo però la loro croccantezza. I fiocchi di sale potrebbero sembrarvi più salati rispetto al sale d’uso comune, ma in realtà è tutto merito della loro particolare forma: una singola scaglia ha una superficie più ampia rispetto a un normale granello di sale e per questo stimola maggiormente i nostri recettori del gusto, facendoci percepire ancora più sapore.

Altre ricette

I commenti (72)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Eleonora ha scritto: martedì 14 giugno 2016

    Con che altra verdura posso sostituire le patate?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 14 giugno 2016

    @Eleonora: Ciao Eleonora, puoi sostituire le patate con un misto di verdure come zucchine e carote tagliate a bastoncini!

  • Angelo ha scritto: lunedì 30 maggio 2016

    Ciao!ma il forno ventilato o statico?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 01 giugno 2016

    @Angelo: Ciao Angelo! Utilizza il forno statico! 

  • Miriam ha scritto: sabato 28 maggio 2016

    Salve ho comprato un orata da circa 400 gr, più o meno per quanto tempo adev cuocerla, inoltre a forno ventilato o statico?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 31 maggio 2016

    @Miriam:Ciao Miriam, dimezza i tempi di cottura e usa il forno in modalità statica.

  • Sara ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    Ciao posso usare il branzino al posto dell orata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    @Sara: Certo Sara! Se il peso del branzino è diverso da quello indicato nella ricetta dovrai solo avere l'accortezza di adeguare i tempi di cottura smiley

  • Federica ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    Buona sera. Volevo chiederle come faccio conoscere il pesce fresco?e come posso cucinarlo subito?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 05 maggio 2016

    @Federica: Ciao Federica, se ti rivolgi al banco del pesce di un supermercato o alla tua pescheria di fiducia il pesce fresco è sempre indicato. Si riconosce comunque da squame dal colore brillante, carni sode e occhio non incavato ma pieno e "vivo"!

  • Maria grazia ha scritto: sabato 30 aprile 2016

    Ciao.. alla ricetta posso aggiungere dei pomodorini?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 maggio 2016

    @Maria grazia: Ciao, ma certo! smiley

  • Roberto ha scritto: martedì 12 aprile 2016

    Ho eliminato il timo è aggiunto 4 arance spremute...2 a metà cottura e2 alla fine... E' uscita speziata!!! Grazie del consiglio

  • Aurora ha scritto: martedì 22 marzo 2016

    Ciao! Una volta cotta l'orata con le patate, é possibile congelata? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 23 marzo 2016

    @Aurora: Ciao Auora meglio di no smiley 

  • Alice ha scritto: lunedì 21 marzo 2016

    scusate domanda forse demenziale..forno statico o ventilato? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 15 giugno 2016

    @Alice: Ciao Alice, cuoci pure in forno statico smiley un saluto!

  • Caterina ha scritto: domenica 13 marzo 2016

    ciao! se non posso usare alcolici che faccio ometto e basta il vino? o uso qualcos'altro....

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @Caterina: Ciao Caterina sarà sufficiente omettere il vino! 

10 di 72 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI