Orata alla mediterranea

Secondi piatti
Orata alla mediterranea
48 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone

Presentazione

Se siete alla ricerca di una ricetta light ma sfiziosa, abbiamo una proposta perfetta per voi: l’orata alla mediterranea! Le carni magre di questo pesce d’acqua salata si sposano alla perfezione con ingredienti più stuzzicanti e appetitosi come le olive nere dal gusto intenso, i capperi con la loro caratteristica nota aromatica e i polposi pomodorini ciliegino. Grazie alla cottura in forno con pochi grassi, l’orata alla mediterranea è il secondo piatto perfetto per chi vuole portare in tavola una pietanza leggera ma saporita in ogni occasione!

Ingredienti
Orata 2 orate, ciascuna da 350 g
Olio di oliva extravergine 30 g
Sale fino q.b.
Pepe q.b.
Aglio 2 spicchi
Olive nere denocciolate 100 g
Pomodorini ciliegino 200 g
Timo qualche rametto
Capperi sotto sale 1 cucchiaio

Preparazione

Orata alla mediterranea

Per realizzare l’orata alla mediterranea iniziate dalla pulizia del pesce: prendete ciascuna orata, tagliate via le pinne con le forbici e procedete a desquamarla con l’apposito attrezzo oppure usando la lama di un coltello, passandolo più volte dalla testa fino alla coda (1). Ora con le forbici praticate un taglio sul ventre del pesce dalla coda fino alla testa ed estraete le viscere interne (2) sciacquate poi sotto l’acqua corrente l’orata per ripulirla di tutti i residui sia all’interno che all’esterno (3).

Orata alla mediterranea

Farcite ciascuna orata con gli aromi: i rametti di timo fresco (4), 1 spicchio d’aglio sbucciato ciascuna (5) e per finire salate e pepate (6).

Orata alla mediterranea

Prendete una pirofila da forno, irrorate il fondo con l’olio di oliva (7), adagiate le due orate farcite (8), quindi lavate i pomodorini ciliegino e tagliateli a metà (9),

Orata alla mediterranea

distribuiteli nella pirofila intorno alle due orate, poi sciacquate accuratamente sotto acqua corrente i capperi per eliminare il sale in eccesso e uniteli alle orate (10), aggiungete anche le olive nere denocciolate (11), profumate con un paio di rametti di timo fresco (12)

Orata alla mediterranea

e irrorate le orate con un filo di olio di oliva (13); condite per ultimo con il sale. Ora cuocete l’orata alla mediterranea in forno statico preriscaldato a 200° per 25-30 minuti. A cottura ultimata sfornate l’orata alla mediterranea (14) e servitela accompagnandola con i pomodorini e le olive (15)!

Conservazione

Potete conservare l’orata alla mediterranea in forno per un giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per dare un ulteriore tocco di sapore aggiungete una dadolata di verdure con melanzane zucchine e carote, tagliate a piccoli dadini: il piatto sarà ancora più sfizioso e colorato!

Altre ricette

I commenti (48)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Roberto ha scritto: giovedì 26 maggio 2016

    Ho provato la ricetta ed il risultato era piu che soddisfacente; ho abbondato con i pomodorini e le olive rispeto al V/s suggerimento perche i pesci erano all'incirca sul mezzo chilo l'uno. Mezzora di cottura pero' era un tantino troppo cotto dando un risultato squisito pero' . La prossima volta con pesci di questa taglia daro' solo 20 minuti ai 200C.

  • Glenda ha scritto: venerdì 08 aprile 2016

    Preparata ieri sera, ho aggiunto all'interno del pesce il prezzemolo, due spicchi di limone e un pizzico di peperoncino, davvero gustoso, un piatto sano e leggero e anche abbastanza veloce! Il mio fidanzato è rimasto soddisfattissimo.. sempre top gz

  • Margot ha scritto: sabato 02 aprile 2016

    Ciao, vorrei sapere se, cucinando le orate come secondo piatto dopo un atipasto e un primo, sono sufficienti due orate (1kg) per quattro persone!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 29 aprile 2016

    @Margot: Ciao, si considera che noi abbiamo utilizzato 2 orate da 350 g l'una per 4 persone! smiley

  • michela ha scritto: sabato 06 febbraio 2016

    questa ricetta puo' andare bene anche per le trote oltre l'orata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 06 febbraio 2016

    @michela: Ciao, si certo! Puoi adattarla anche a quella varietà di pesci!

  • laura ha scritto: mercoledì 27 gennaio 2016

    ciao, questa ricetta con quale altro tipo di pesce si può fare oltre l'orata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 27 gennaio 2016

    @laura: Ciao, potresti realizzarla con il branzino! smiley

  • Giulia ha scritto: lunedì 11 gennaio 2016

    Ciao a tutti vorrei fare questa ricetta domani sera per il mio moroso, vorrei metterci anche un po' di vino bianco quando lo devo aggiungere? Prima di infornarlo o dopo un po'?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 15 gennaio 2016

    @Giulia: Ciao Giulia! Mettilo pure subito, ma solo una spruzzata!

  • Silvia ha scritto: venerdì 24 aprile 2015

    Deliziosa!!! Una garanzia!!! smiley

  • Francesca ha scritto: lunedì 17 novembre 2014

    Non dispongo del timo, se uso il rosmarino si sposa ugualmente bene?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    @Francesca: meglio l'origano smiley 

  • Laura ha scritto: mercoledì 22 ottobre 2014

    Gli spicchi di patate vanno messi subito o ad un certo punto della cottura?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 ottobre 2014

    @Laura: Ciao Laura! se vuoi aggiungere le patate ti consiglio di tagliarle a dadini e aggiungerle prima infornare.

  • fulvia ha scritto: martedì 14 ottobre 2014

    buonissima!!ricetta perfetta!!

10 di 48 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI