Pan di Spagna

Dolci e Desserts
Pan di Spagna
472 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 40 min
  • Costo: basso

Presentazione

Pan di Spagna

Il Pan di Spagna è una delle preparazioni di base della pasticceria italiana che tutti coloro che amano cucinare hanno preparato almeno una volta per dar vita ad una meravigliosa torta di compleannoo un dolce per occasioni speciali! Una ricetta semplice, ma spesso le cose più semplici in cucina richiedono molte accortezze per un risultato perfetto! La sofficità del Pan di Spagna, il risultato alto e alveolato è dovuto all'uso di una farina debole come la 00, così che l'impasto non risulti elastic; una parte di fecola che assorbendo l'umidità permetterà di ottenere un dolce ancora più soffice. Inoltre il Pan di Spagna è una ricetta che non richiede l'utilizzo del lievito, infatti le uova dovranno essere montate correttamente per incorporare e sviluppare delle bollicine d'aria che permetteranno di non farlo sgonfiare durante la cottura.
Esistono almeno 5 metodi per preparare il Pan di Spagna: 2 a caldo, 2 a freddo e uno con emulsionanti. Sono diversi i procedimenti ma il risultato non cambia! E come ben sapete cerchiamo sempre di ricorrere al metodo più semplice per permettervi di ottenere un buon risultato anche a casa... con questa ricetta sporcherete solo la ciotola della planetaria! Preparate il Pan di Spagna per farcire le vostre torte delle occasioni speciali, con crema pasticcera o ganache al cioccolato o per realizzare una deliziosa zuppa inglese!

Ingredienti per una tortiera da 24 cm
Uova medie, a temperatura ambiente 5
Zucchero 150 g
Baccello di vaniglia 1
Farina 00 75 g
Fecola di patate 75 g
Sale fino 1 pizzico

Preparazione

Pan di Spagna

Per preparare il Pan di Spagna rompete le uova nella ciotola di una planetaria (1); prendete poi il baccello di vaniglia, incidetelo a metà e con la lama di un coltellino liscio prelevate i semini interni (2). Aggiungeteli alle uova (3)

Pan di Spagna

e unite anche un pizzico di sale (4). Azionate quindi la planetaria a velocità media (5) e lavorate il composto per circa 15-20 minuti in totale, aggiungendo lo zucchero poco per volta (6) in modo da favorirne l'assorbimento.

Pan di Spagna

Nel frattempo imburrate e infarinate accuratamente lo stampo da 24 cm (7) e non appena il composto di uova e zucchero sarà diventato chiaro, gonfio e spumoso (8) spegnete la macchina. In alternativa alla planetaria potete utilizzare uno sbattitore elettrico. Per capire se l'impasto è pronto in gergo si dice che "scrive"; ovvero lasciandone scivolare una parte sul composto montato non dovrà unirsi al resto ma creare un filo ben distinguibile. A questo punto ponete un setaccio a magli fine sulla ciotola della planetaria e versate sia la farina (9)

Pan di Spagna

che la fecola (11). Setacciate le polveri e amalgamate il tutto con una frusta a mano o con una spatola facendo dei movimenti dal basso verso l'alto (11). Fate questo passaggio con molta delicatezza in modo da non smontare il composto. Non appena le polveri saranno completamente amalgamate (12),

Pan di Spagna

versate il tutto nello stampo (13) e utilizzate una spatola per livellare la superficie (14). In questo passaggio è fondamentale non sbattere lo stampo sul piano per livellarlo, altrimenti la massa si smonterà. Cuocete il Pan di Spagna in forno statico preriscaldato a 160° nel ripiano più basso per circa 50 minuti. Evitate di aprire il forno durante questo tempo e prima di sfornare il dolce verificate la cottura facendo sempre la prova dello stecchino, dato che ogni forno cuoce diversamente. Infatti infilando lo stecchino al centro della torta questo dovrà risultare completamente asciutto. Una volta cotto sfornate il Pan di Spagna (15).

Pan di Spagna

Fatelo intiepidire nella tortiera prima di sformarlo (16-17) e lasciatelo raffreddare completamente su una gratella prima di servirlo (18) o farcirlo!

Conservazione

Il Pan di Spagna rimarrà morbido per circa 2 giorni. Per conservarlo, una volta freddo, avvolgetelo nella pellicola e riponetelo a temperatura ambiente. In alternativa potete congelarlo sempre avvolto nella pellicola per 1 mese al massimo. 

Consiglio

Se preferite al posto della bacca di vaniglia potete utilizzare un altro aroma, come scorza d'arancia o di limone.

Se preferite utilizzare una teglia quadrata potete utilizzare uno stampo da 17X17 cm. 

Per tagliare i maniera precisa il Pan di Spagna, consultate la scheda della scuola di cucina: come tagliare il Pan di Spagna.

 

Se volete utilizzare uno stampo diverso...

Se avete teglie rotonde di diametro più grande rispetto a quello indicato nella ricetta, è importante sapere che per ogni 2 cm in più si aumenta di 1 uovo, 15 gr di farina, 15 gr di fecola e 30 gr di zucchero. Se avete teglie più piccole, varrà il procedimento inverso.

Per un risultato perfetto...

  • Se il Pan di Spagna dovesse abbassarsi dopo la cottura significa che non è cotto abbastanza.

  • Se il Pan di Spagna risulta troppo scuro fuori ma ancora non perfettamente cotto, bisogna regolare la potenza del forno.

  • Se il Pan di Spagna si sbriciola al taglio è segno che le uova sono troppo montate.

Curiosità

Inizialmente il Pan di Spagna si chiamava Pâte Génoise, ovvero pasta genovese e per quanto riguarda le origini del Pan di Spagna, si fanno risalire alla metà del 1700 quando il cuoco genovese Giobatta Cabona, inviato in Spagna al seguito del marchese ed ambasciatore Domenico Pallavicino, in occasione di un banchetto presentò una torta di incredibile leggerezza che prese il nome di Pan di Spagna per onorare la corte spagnola. Questa pasta si preparava a caldo, ovvero tutti gli ingredienti venivano aggiunti in una terrina che poggiava su una pentola con dell'acqua che bolliva. Col tempo questo metodo venne abbandonato e la Pâte Génoise divenne semplicemente il moderno Pan di Spagna.

Leggi tutti i commenti ( 472 )

Ricette correlate

Crepe alla Nutella

Dolci e Desserts

Come fare una crepe alla Nutella ad arte? Scoprite i segreti per questa tentazione da gustare a merenda, per dessert o come spuntino…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 30 min
Crepe alla Nutella

Pasta frolla

Dolci e Desserts

La pasta frolla è una delle preparazioni base più utilizzate in pasticceria, indispensabile per realizzare ottime crostate e…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
Pasta frolla

Pan di spagna al cacao

Dolci e Desserts

Il pan di spagna al cacao è una buon base per preparare squisite torte da farcire con ogni tipo di crema e farcitura; buono anche da…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 30 min
Pan di spagna al cacao

Tiramisù goloso

Dolci e Desserts

Il tiramisù goloso è la ricetta speciale del dolce più amato dagli italiani del Maestro Pasticcere Iginio Massari, con i savoiardi…

  • Difficoltà: molto elevata
  • Preparazione: 120 min
  • Cottura: 70 min
Tiramisù goloso

Torta paradiso

Dolci e Desserts

La torta paradiso è un dolce molto delicato, preparato come un pan di spagna ma con l'aggiunta di burro, lievito e semi di vaniglia…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min
Torta paradiso

Sachertorte

Dolci e Desserts

La Sachertorte è il dolce tipico della tradizione austriaca ed è sicuramente la torta al cioccolato più conosciuta al mondo.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 60 min
Sachertorte

Altre ricette correlate

I commenti (472)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Paul ha scritto: domenica 22 gennaio 2017

    Buona sera vorrei chiedere una curiosità ho provato a fare la ricetta classica del PDS però durante la cottura non si è gonfiato,cosa potrebbe essere andato storto? Grazie mille in anticipo??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 22 gennaio 2017

    @Paul: Ciao, ci servirebbero altre indicazioni per cercare di capire cosa sia andato storto. Hai amalgamato bene e delicatamente le polveri? Montato le uova a lungo come indicato? Hai preriscaldato il forno?

  • Fra ha scritto: sabato 21 gennaio 2017

    Ciao, non ho il baccello di vaniglia, ma solo l'essenza alla vaniglia. Secondo voi con una dialettale viene bene lo stesso? Avete suggerimenti su quando è quanto metterne?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 21 gennaio 2017

    @Fra: Ciao, mettine solo qualche goccia!

Leggi tutti i commenti ( 472 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Altre ricette

Ultime ricette

Torta di mele a raggi

Dolci e Desserts

La torta di mele a raggi è un dolce classico ideale per una golosa merenda, con fettine di mela disposte a raggi e un morbido impasto alla vaniglia.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min

Ragù di lenticchie

Salse e Sughi

Il ragù di lenticchie è un'ottima alternativa alla classica ricetta con la carne per condire un primo piatto quando si hanno ospiti vegani a cena!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 70 min

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte