Panadas

Antipasti
Panadas

Le panadas o impanadas sono le squisite tortine salate e farcite che vengono preparate in quasi tutta la Sardegna, e sono di origine antica, addirittura nuragica. « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Donatella ha scritto: sabato 01 novembre 2014

    Negli ingredienti per la pasta, manca un ingrediente fondamentale: l'acqua. Dalle mie parti il ripieno è prevalentemente di carne, senza verdure, legumi o zafferano. Inoltre la carne non viene assolutamente cotta precedentemente.

  • Donatella ha scritto: sabato 01 novembre 2014

    @antonio: ma assolutamente no!! Nessuna spennellata d'uovo, non è pasta sfoglia, è una pasta ricca, fatta di semolato rimacinato di grano duro e strutto animale..!

  • Chiara ha scritto: mercoledì 01 ottobre 2014

    è una mia impressione o non c'è scritto quante panads escono..? mi servirebbe saperlo grazie smiley

  • Alessia ha scritto: giovedì 14 agosto 2014

    A parte che il termine "impanada" descrive un'altra cosa. Sa panada al singolare e is panadasA al plurale. In questo caso is panadeddasa o le panadine perché é la versione pocket del piatto originale. Cosí, giusto perché sono di Assemini, paese delle panade!

  • Patrizia ha scritto: mercoledì 28 maggio 2014

    Panada (o impanada) non vuole dire palla! Deriva da "pane" perchè è un involucro di pane fatto con semola di grano duro, strutto e acqua tiepida salata che racchiude carni o pesce (anguille al sugo). E' buonissima con agnello, carciofi sardi, pomodori secchi, aglio, prezzemolo e olio. Zafferano? mai sentito.

  • antonio ha scritto: mercoledì 27 novembre 2013

    spennellano con l'albume prima di metterle al forno

  • Paola ha scritto: domenica 17 novembre 2013

    Inoltre non serve sciogliere lo strutto a bagno maria va benissimo se usato a temperatura ambiente....

  • Paola ha scritto: domenica 17 novembre 2013

    Ti credo che la pasta è venuta "polvere" perchè nella ricetta manca l'acqua..... va messo 175 ml di acqua tiepida leggermente salata (il cucchiaino di sale richiesto lo metti nell'acqua)e cmq non va usata farina ma semola di grano duro rimacinata....ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 ottobre 2013

    @RobertaSV: sì è possibile che lo strutto non si sia incorporato bene.

  • RobertaSV ha scritto: sabato 21 settembre 2013

    Per l'impasto; 500gr di farina,150gr di strutto e un pizzico di sale. Ripieno perfetto ma pasta orribile(polvere) che di conseguenza ha rovinato il tutto. Possibile perché ho usato lo strutto a temperatura ambiente e nn sciolto a bagno maria?

  • Elisa ha scritto: giovedì 04 luglio 2013

    MA CHE SCHIFEZZA è?? MA QUANDO MAI NELLA PANADA SARDA SI METTE LO ZAFFERANO??I FUNGHI?? O.O AJò SMETTETELA DI ROVINARE I NOSTRI PIATTI..E L'IMPASTO NON SI Fà CON L'OLIO D'OLIVA MA CON LO STRUTTO!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 maggio 2013

    @Nuria: Ciao Nuria, sì si possono friggere ovviamente risulteranno più pesanti!

  • Nuria ha scritto: martedì 28 maggio 2013

    Ciao Sonia, esiste un altro metodo di cottura per le panadine: si possono anche friggere smiley

  • paola ha scritto: venerdì 24 maggio 2013

    qualcuno mi sa spiegare come si fa a rendere lucida la panadas.?Grazie

  • LISA ha scritto: martedì 02 aprile 2013

    Sono d'accordo con Nioi, Per quando riguarda le panadas più grandi

  • giovanna.irranca ha scritto: domenica 31 marzo 2013

    Il ripieno che faccio e tutto diverso dagli altri pareri.Io metto la carne di agnello ,maiale , tagliata a dadini assieme al lardo ,faccio soffriggere con il pesto di pomodori secchi prezzemolo, aglio ,a man mano aggiungo le verdure ,piselli,favette carciofi,olive,tipo sagiasche.Faccio saltare alcuni minuti,e metto a raffreddare. A parte preparo la pasta con farina strutto e acqua tiepida.Questa e quella che mi ha insegnato mia mamma. sono buonissime

  • polly ha scritto: giovedì 21 febbraio 2013

    ciao a tutti,dovrei organizzare una festa di compleanno e vorrei preparare le panadas piccole con le verdure...le dovrei prep qualke giorno prima e conservarle in freezer per poi friggerle, vanno cotte surgelate? per il ripieno di carne va bene lo spezzatino di carne mista? ovviamente tritato finissimo....grazie.

  • caterina ha scritto: domenica 10 febbraio 2013

    ho letto la tua precisazione.desidero contattarti alla mia mail per ulteriori informazioni

  • lisa ha scritto: sabato 01 dicembre 2012

    Si può usare l'olio extravergine di oliva, ma sarà in questo caso più croccante...

  • NIOI ha scritto: sabato 11 agosto 2012

    ci sono alcuni punti da rivedere negli ingredienti e nella preparazione della panada "asseminese" DOC. se ne distinguono 2 tipi: di ANGUILLA o di AGNELLO. entrambe vanno alternate nella "mesa in opera" con le patate e condite con POMODORO SECCO,AGLIO,PREZZEMOLO,SALE,PEPE, OLIO. tutti gli ingredienti vanno messi a CRUDO (la carne non va assolutamente cotta, così come non si va fatto il soffritto!)... suggerimenti da un asseminese.

  • ughy ha scritto: sabato 28 luglio 2012

    loredana e barbara è meglio sempre usare lo strutto magari in quantità minore ma il burro o l'olio nell'impasto non vanno assolutamente bene! Asseminese doc

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 26 luglio 2012

    @ila89: basta poca acqua tiepida per impastare la farina con lo strutto.

  • ila89 ha scritto: mercoledì 25 luglio 2012

    Bisogna aggiungere anche l'acqua nell'impasto? se si quanta?

  • bollizina ha scritto: venerdì 22 giugno 2012

    negli ingredienti della sfoglia manca l'acqua..

  • Giovanni ha scritto: sabato 16 giugno 2012

    L'impasto viene molto più buono se si mette meta di semolato rimacinato e metà di farina 00 ....fidatevi !! e per il ripieno vi consiglio di tagliare la carne a cubetti delle dimensioni di circa un cm cubo e di mettere almeno1 quarto di lardo in proporzione alla carne.......naturalmente il lardo deve essere messo a cubetti piccoli, un po come quelli della cipolla e condite con sale, aglio e prezzemolo. comunque lo strutto nella pasta non può essere sostituito, altrimenti l'impasto risulterà troppo unto e poco friabile.

  • Simona ha scritto: giovedì 24 maggio 2012

    @massimino: ciao massimino per cortesia potresti darmi la ricetta delle panade di anguilla e piselli!?!?! Grazie

  • Francesca ha scritto: venerdì 04 maggio 2012

    La panada Asseminese è diversa anche nell'impasto (che si fa con la farina di semola. Si fa un unica grande panada che andrà cotta su una teglia tonda (come quella per le torte per capirci) che basterà per il numero di persone o porzioni previste a seconda delle dosi. In pratica diventa una pentola di pasta. Quella tipica di Assemini ha il ripieno di anguille e patate o di agnello e piselli. il formaggio e la carne tritata non sono previsti, almeno per la ricetta tipica, poi ovviamente essendo molto versatile si può fare come si preferisce. Mia sorella ne ha fatto una con le polpette di manzo/maiale e patate ad esempio smiley ....buonissima!

  • loredana ha scritto: mercoledì 04 aprile 2012

    ciao , posso usare l'olio al posto dello strutto??grazie

  • Giò ha scritto: venerdì 02 marzo 2012

    Adoro sa panada!!Mia mamma in genere la fa grande, con polpa di agnello e patate!poi pomodori secchi aglio e prezzemolo!Uno dei miei piatti preferiti in assoluto!

  • chiara ha scritto: martedì 28 febbraio 2012

    Che tipo di farina devo usare? "0" oppure "00"

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    @Barbara: con il burro!

  • francesca ha scritto: mercoledì 08 febbraio 2012

    @Barbara: se vuoi con il lardo

  • Barbara ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    Ciao con cosa si puó sostituire lo strutto

  • francesca ha scritto: domenica 05 febbraio 2012

    @Mauro: oppure boccia

  • francesca ha scritto: domenica 05 febbraio 2012

    le originarie di oschiri sono fatte di anguilla poi le facciamo di carne e verdure, non grandissime ma di un diametro al massimo di 5 cm, le verdure prima di metterle all'interno della panada si cucinano tipo caponata o a proprio piacimento.

  • francesca ha scritto: domenica 05 febbraio 2012

    @Mauro: ciao mauro in logudosese si dice balla.

  • giovanna ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2011

    buonissime ,ma come si preparano le panatine fritte?

  • massimino ha scritto: giovedì 22 dicembre 2011

    ciao a tutti.io mi considero molto bravo a far le panade.sa panada si puo fare con tanti tipi di carni e verdure.ma le panade di anguille e piselli !ho di carne d'agnello e patate non le batte nessuno.e riccordatevi si fanno con la carne cruda non cotta ............

  • Sonia ha scritto: sabato 10 dicembre 2011

    Anche io, da buona sarda, adoro la panada! Noi però la prepariamo in modo molto più semplice. La facciamo o di patate e agnello o di patate e anguille!

  • Giovanni ha scritto: giovedì 01 dicembre 2011

    Il termine "panada" viene dal castigliano "empanada"...è semplicemente una delle migliaia di parole del sardo di origine iberica, non ha nulla a che fare con palle e palline. Confermo che palla in sardo campidanese si dice "boccia", peraltro.

  • Mm ha scritto: lunedì 19 settembre 2011

    in sardo campidanese "palla" si dice "boccia"!!!

  • angelo ha scritto: lunedì 25 luglio 2011

    bene! non vuol dire palle ma vuol dire??

  • flavio ha scritto: venerdì 29 aprile 2011

    imparate il sardo panada non vuol dire palle!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 27 aprile 2011

    @yvonne: olio va bene!

  • yvonne ha scritto: lunedì 25 aprile 2011

    ciao, lo strutto non mi piace...si può mettere burro, o olio? ciao yvonne

  • blulella ha scritto: lunedì 28 marzo 2011

    ciao anche la mia ricetta è tramandata da mia nonna...io direi che cambiano da zona a zonasmiley))

  • Eleonora ha scritto: domenica 27 marzo 2011

    Ciao Antonella, ovviamente si può fare come si vuole! Ma la vera ricetta della Panada non prevede nessuna cottura del ripieno smiley. Mie nonne hanno rispettivamente 94 anni e 82 anni, siamo asseminesi da generazioni e non si è mai sentito che il ripieno della panada si cuocia a parte. La variante fritta la conosco pure io, ma sono delle piccole "panadine" di un diametro massimo di 8 cm

  • antonella ha scritto: venerdì 25 marzo 2011

    ciao a tutti,io sono sarda e vorrei rispondere a eleonora di assemini. il ripieno delle panadas si può fare sia cotto che crudo...non assolutamente crudo.secondo me cotto è più buono!e poi alcuni anzichè farle al forno,le friggono...ancora pià pesanti ma sempre buone smiley

  • Eleonora ha scritto: venerdì 04 marzo 2011

    Ciao, io sono di Assemini, ma questa ricetta che c'è sul sito non corrisponde a quella della "panada". Gli ingredienti per il ripieno non si devono assolutamente far soffriggere, si mettono "crudi". Cuociono al forno all'interno della pasta. Il formaggio, la salsiccia, il lardo nel ripieno, le olive, lo zafferano, le cipolle, io nella ricetta non le ho MAI viste e tantomeno mangiate. E poi nel ripieno si mettono anche i piselli o le patate ( o tutti e 2 insieme ). Ad Assemini "Sa Panada" si fa o con patate e anguille o piselli ( patate ) e agnello, poi ci sono mille varianti, ma cambiano solo le carni o al massimo la si può fare vegetariana smiley

  • Mauro ha scritto: domenica 30 gennaio 2011

    Ciao, vorrei precisare che Panada o Impanada non significa assolutamente "palla". Peraltro le Empanadas esistono anche nella cucina spagnola/argentina. "Palla" in spagnolo è "pelota". In sardo campidanese "palla" non ha traduzione, si pronuncia e si scrive esattamente come in italiano. In logudorese penso sia "padha" si pronuncia padda. Quindi assolutamente non deriva da palla. Piuttosto significa impanata, nel senso di carne avvolta da una crosta di pane.

  • miki ha scritto: sabato 14 agosto 2010

    ragazze... una cosa importante! se non si mette un poco di acqua calda nell'impasto la panada resta sbrisolona!

  • emmalally ha scritto: mercoledì 04 agosto 2010

    ciao!!!!!!!! sono sarda ed io conosco anke la versione vegetariana, con patate, piselli ecc. cmq poi io la panada la conoscevo grande, la piccola l'ho assaggiata 1 volta ma non sapevo ke fosse una panada.......... cmq.. ottime le ricette complimenti!!!

  • Bee ha scritto: venerdì 02 aprile 2010

    la ricetta è ottima, io aggiungo 'scaglie' di patate crude al ripieno di carne cotta, così il ripieno rimane bello 'morbido' quando si mangiano. Mi viene un po' da ridere quando leggo in vari siti che le panadas risalgono al periodo dal popolo nuragico (che non ha lasciato testimonianze scritte purtroppo)? Mi piace pensare che qualcuno abbia trovato una panada fossilizzata smiley!!

  • teresa ha scritto: giovedì 04 marzo 2010

    Salve, grazie di aver pubblicato la ricetta delle impanadas sarde, chi non le ha mai assaggiate non sanno quello che perdono. Io come già scritto tre mesi fa aggiungo anche dei pisellini cotti a parte con un cipollotto olio e prezzemolo che vanno aggiunti alla carne. Domani le rifaccio di nuovo. La pasta anzichè con lo strutto usare olio di oliva e.v.

  • Andrea Idda ha scritto: giovedì 25 febbraio 2010

    Anche a Cuglieri(Or) da 15anni a questa parte si svolge la sagra de "Sa panada cuglieridana", piatto forte della nostra tradizione culinaria. L'appuntamento è per la seconda domenica di agosto dove potrete gustare questa specialità.

  • teresa ha scritto: mercoledì 02 dicembre 2009

    ieri pomeriggio avevo un gran desiderio delle panadas che si facevano al mio paese distante da Oschiri una ventina di Km.Da tener presente che io manco dalla Sardegna 55 anni. Il mio desiderio ricordandomi gli ingredienti di farmi delle piccole panadas a mezze lune( buonisssime) gustate da tutti figli e nipoti, la forma non ha importanza quelli che contano sono gli ingredienti elencati vanno bene. Io le ho preparate così: carne di suino salsiccia.un cipollotto e far soffriggere con un po' d'olio per qualche minuto, aggiungere del formaggio pecorino e un po' di pomodoro condito con il basilico, rimestare tutto bene, a parte ho cotto dei pisellini per rendere l'impasto più soffice.

  • antonia ha scritto: sabato 24 ottobre 2009

    complimenti per le ricette ;sono scritte in modo chiaro e precise.ma la cosa più enteressante è che sono tutte da provare. le consiglio tutte ,io ne ho fatte gia alcune.ciao a tutti.

  • luciano ha scritto: mercoledì 14 ottobre 2009

    nella storia della sardegna la panada nasce a oschiri ma non con la farina ma con semola fina pecorino e menta di fiume.le varianti sono da attribuire ad altri ma non la nascita.assemini successivamente ha apportato delle modifiche che hanno dato celebrità a questo piatto sardo come agnello carciofi patate ed anguille.ad assemini anche una sagra annovera questo piatto molto molto buono

  • patty ha scritto: mercoledì 07 ottobre 2009

    avrei qualcosa d´aggiungere questa ricetta e´tipica sarda si..e precisamente di Assemini ma il ripieno originale e´, di anguille anche se poi si puo´aggiungere la carne e le verdure provatela e´uno sballo

Lascia un Commento