Pandoro

Lievitati
Pandoro

Un grande classico del Natale: scoprite come realizzare il pandoro fatto in casa, dolce e soffice da cospargere con zucchero a velo. « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Sofia ha scritto: sabato 07 gennaio 2017

    Il pandoro e' lievitato benissimo ma quando l'ho messo in forno si è "seduto" in centro. Cosa può essere successo? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 09 gennaio 2017

    @Sofia: Ciao, probabilmente è collassato l'impasto. Magari lo hai fatto lievitare più del previsto? Se poi si è "sgonfiato" in cottura potrebbe dipendere dalla lavorazione nei vari passaggi.

  • luciami ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2017

    Carissima buongiorno e auguroni volevo porti una domanda se dopo il primo impasto del pandoro x questioni di tempo lo metto in frigo e stasera lo riprendo sbaglio?grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2017

    @luciami: Ciao! Puoi riporlo in frigorifero se è proprio necessario ma poi dovrai lasciarlo a temperatura ambiente per circa 3 ore prima di poter procedere con il secondo impasto! 

  • Mariangela ha scritto: martedì 03 gennaio 2017

    Salve a tutti e buon anno. Volevo farvi qualche domanda perché non ho mai fatto il pandoro. Prima di tutto sono intollerante al lattosio, quindi posso usare la margarina invece del burro? E, visto che è solo per me, come faccio le dosi per un pandoro di 500 gr? Inoltre quando scrivete 50gr di uovo si intende un uovo medio?E se devo dividerlo come posso fare? Non ho una planetaria, ma ho un frullino che ha anche le fruste a spirale, vanno bene o meglio impastare a mano? Ok, so che sono tante domande ma mi dispiacerebbe fare una lavorazione tanto lunga e sbagliarla. Grazie per l'aiuto e i consigli che mi darete! Ancora buon anno!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 gennaio 2017

    @Mariangela: Ciao Mariangela per quanto riguarda la margarina non dovrebbe essere un problema, anche se noi solitamente non la consigliamo ma se sei abituata ad utilizzarla prendine una senza grassi idrogenati! Se hai uno stampo da 500 gr puoi ridurre tutte le dosi di circa il 30%. Per quanto riguarda l'uovo solitamente 50 gr corrispondono ad uno piccolo ma ti consigliamo sempre di pesarlo, se devi utilizzarne meno puoi sbatterlo e prelevare solo la quantità necessaria! Inoltre non avendo la planetaria puoi iniziare la lavorazione con le fruste a spirale ma poi è meglio ultimare la lavorazione a mano! Un saluto e buon anno anche a te smiley 

  • mery62plus@yahoo.it ha scritto: lunedì 02 gennaio 2017

    Salve, ma il sale non serve?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 gennaio 2017

    @mery62plus@yahoo.it : Ciao Mery se preferisci puoi aggiungerlo al secondo impasto! 

  • marco ha scritto: venerdì 30 dicembre 2016

    Ciao! Come potrei modificare le dosi per uno stampo da 850 grammi? Perchè non c'è il sale fra gli ingredienti? Lo si può aggiungere? Vi ringrazio e vi auguro un ottimo 2017! smiley))

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 02 gennaio 2017

    @marco: Ciao Marco! Puoi provare ad aumentare le dosi del 15%! Se preferisci puoi aggiungere un pizzico di sale nel secondo impasto! 

  • Angela 22 ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2016

    Ma possibile che il pandoro non cresce dopo 12 ore? Ho seguito tutto passo per passo. E la seconda volta che lo faccio

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 29 dicembre 2016

    @Angela 22: Ciao Angela, la lievitazione dipende da tantissimi fattori! Se hai rispettato tutte le dosi probabilmente dipende dal fatto che l'impasto non era ben incordato e necessitava di essere lavorato di più! In ogni caso prova a lasciarlo lievitare ancora qualche ore altrimenti prova ad infornare e vedi che succede! 

  • Mo ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2016

    Ho realizzato più volte la vecchia ricetta, sempre ottima salvo la volta in cui ho dimenticato i 10 gr di sale. Posso aggiungerli? Quando? Quest'anno posso usare solo la funzione "ventilato", ma voglio provarci lo stesso. Secondo voi tempo e temperatura sono gli stessi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 29 dicembre 2016

    @Mo: Ciao! Se preferisci puoi aggiungerli nel secondo impasto dopo aver messo le uova! Per il forno ventilato ti consigliamo di provare a diminuire la temperatura di circa 20° e cuocere il pandoro qualche minuto in meno! 

  • Floriana ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2016

    Il pandoro e' venuto bello alla vista, ma un po' secco e molto insipido... sicuramente ci vuole del sale che invece non e' tra gli ingredienti della ricetta.

  • lucarlomagno ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Buongiorno, ho visto che la ricetta è per un pandoro da 750 gr. potrei avere gli ingredienti esatti per 1kg. dato che ho lo stampo da 1 kg.? Inoltre lo scorso anno la ricetta prevedeva la sfogliatura con il burro, il pandoro risultava più soffice rispetto a questa, potrei avere la ricetta precedente per confrontarla con questa attuale? Grazie Saluti

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @lucarlomagno: Ciao! Puoi provare ad aumentare le dosi del 30% 

  • manuela ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    grazue! ottima ricetta. uscita alla perfezione

  • Angela ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Purtroppo il risultato è stato deludente, molto poco soffice e la mancanza di sale ha reso il pandoro insipido, senza alcun gusto!!Peccato!!!

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Grazie mille per i consigli ????

  • tatannaste ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Ciao, l'anno scorso l'ho fatto, ma il procedimento prevedeva l'inserimento del burro durante le pieghe...questo mi sembra più 'semplice' (diciamo smiley ), ma mi garantisce sempre un buon risultato,giusto? Grazie mille e buone feste!!!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @tatannaste: Giustissimo smiley 

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Una spatola va bene ??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Ciao Sara, la spatola andrà benissimo e il composto dovrà risultare ugualmente incordato! 

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Grazie mille..L'impasto si dovrebbe incordare all'utensile che utilizzeró come con gancio della planetaria ??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: A che tipo di utensile ti riferisci? 

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Ciao sono Sara. Se non ho una planetaria come posso realizzare l'impasto??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Ciao Sara! Puoi impastare a mano con un pò di pazienza smiley 

  • Ale93 ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Io purtroppo sono sprovvista di planetaria, posso impastare a mano? E per quanto tempo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Ale93: Ciao! Sicuramente con la planetaria risultera più facile ma con un pò di pazienza riuscirai anche impastando a mano! Ti consigliamo di impastare fino a che il composto non risulterà liscio ed elastico! 

  • chiara ha scritto: lunedì 26 dicembre 2016

    L'anno scorso c'era una ricetta diversa, che prevedeva la sfogliatura della pasta, è molto diversa questa nuova?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 26 dicembre 2016

    @chiara : Ciao Chiara! La ricetta è stata cambiata recentemente e ti invitiamo a provare questa nuova versione che ti assicurerà un ottimo risultato smiley

  • Nicole ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    Ho fatto questa ricetta per filo e per segno, impasto perfetto ma dopo i 55 minuti di forno era cotto all interno e crudo all esterno. Ho rimediato rimettendolo in forno 30 minuti ed è venuto perfetto, dopo. Dove ho sbagliato la cottura? Vorrei riprovarci e cosi vado sul sicuro con la cottura smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 26 dicembre 2016

    @Nicole: Ciao Nicole, sei sicura di aver utilizzato la modalità statica? Purtroppo ogni forno ha una resa diversa ed evidentemente il tuo necessita di tempi di cottura più prolungati smiley

  • Elena ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    Ho provato a fare per la prima volta il pandoro e ho seguito questa ricetta... che dire... buonissimo, leggero, morbido... l'ho presentato il giorno di Natale e ho ricevuto tantissimi complimenti... grazie Giallo Zafferano.. sempre i numeri uno!

  • Silvia ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    Fatto ed è venuto perfetto! Un successo!

  • angy84 ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    ciao ho provato a farlo col bimby ma devo aver commesso qualche errore nell'ultimo impasto perchè è venuto molto appiccicoso... forse nn ho fatto assorbire bene il burro smiley e poi durante 13 ore di crescita nn è arrivato al bordo mancavano 4 dita. in cottura è salito anche se la temp del forno era troppo debole ho dovuto aumentare a 170° perche dentro era crudo e per altri 10 min. cmq ci riproverò. non è ke potreste darmi delle dritte x farlo col bimby? grazie e buon natale a tutti.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    @angy84:Ciao angy84, purtroppo noi non abbiamo mai provato ma possiamo suggerirti la ricetta del Pandoro realizzato con il Bimby del nostro blog L'Ho fatto io. Buone feste!

  • Anna ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    Ciao sono Anna! Volevo chiedere se la ricetta si può realizzare impastando a mano senza l'uso di una planetaria. Ciao grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Anna: Certo Anna, ci vorranno un po' più di pazienza e di energia!

  • Angela 22 ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Dopo aver messo l'impasto nello stampo, bisogna mettere la pellicola ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Angela 22: No, non è necessario coprirlo con la pellicola

  • Angela 22 ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Io invece ho messo 5 g di lievito secco facendo la biga e 7 g nel primo impasto. Quindi ho sbagliato? Perché mettendo lo stampo nel forno x l'ultima lievitazione non è cresciuta. Ho messo la pellicola anche

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Angela 22: Ciao, quelle dosi si riferivano al lievito fresco e non a quello secco che andrebbe usato in dosi minori. La quantità di lievito che hai aggiunto non è corretta e quindi sproporzionata rispetta agli altri ingredienti, purtroppo non possiamo garantirti che otterrai un buon risultato

  • Nadia ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Scusate se per errore si usa la farina 00, si deve rifare tutto? Oppure c'è la speranza che si possa salvare qualcosa???? Grazie.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Nadia: Ciao Nadia, purtroppo serve una farina forte perchè altrimenti non si sviluppa adeguatamente la maglia glutinica quindi l'impasto perde elasticità e capacità di crescere in lievitazione senza collassare.

  • Angela ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Il sale non è previsto nella ricetta?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    @Angela :Ciao Angela, in questa ricetta non è previsto smiley

  • Monica ha scritto: giovedì 22 dicembre 2016

    Ciao, vorrei provare a fare questa ricetta...la mia domanda riguarda i tempi di lievitazione, se comincio a preparare il primo impasto domani mattina poi posso cuocerlo la mattina seguente (magari lasciandolo in frigorifero durante la notte) ? Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    @Monica : Ciao Monica, ti consigliamo di seguire meticolosamente la ricetta per avere lo stesso risultato. Un saluto!

  • Angela 22 ha scritto: giovedì 22 dicembre 2016

    Nel 2° impasto quanto lievito si aggiunge? Io uso il lievito secco

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    @Angela 22: Ciao Angela, il lievito viene aggiunto in due momenti. Il primo è quello della biga, l'altro è nel primo impasto. Rispettivamente sono 5 e 7 grammi di lievito di birra fresco, se tu utilizzi quello secco ti ricordiamo di rispettare sempre la proporzione: 1g secco : 3,6g fresco

  • Angela ha scritto: giovedì 22 dicembre 2016

    Ho il lievito madre secco, quanti ne devi usare al posto del lievito di birra fresco?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Angela :Ciao, a 1 g di lievito secco corrispondono 3 di quello fresco!

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy