Speciale Street food, cucina e gusto on the road!

Panelle

Piatti Unici
Panelle
99 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 45 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: basso
  • Nota: Vi serviranno 50 piattini di plastica da dolce del diametro di 10-12 cm

Presentazione

Panelle

Le panelle sono delle gustose e sfiziose frittelle rotonde fatte di farina di ceci, tipiche di Palermo dove si possono acquistare nei chioschi ai lati della strada o nelle rosticcerie.
Le panelle a Palermo e in altre zone della Sicilia vengono servite in panini ricoperti con semi di sesamo: il classico pane con le panelle che è il cibo da strada per eccellenza di Palermo.
Seguendo la nostra ricetta potrete preparare anche voi le panelle e mangiarle in compagnia di amici o parenti!

Ingredienti per 50 panelle
Acqua 1,5 l
Sale 10 g
Prezzemolo tritato 10 gr
Pane panini rotondi al sesamo 10
Olio di semi q.b.
Pepe q.b.
Farina di ceci 500 g

Preparazione

Panelle

Per preparare le panelle, mettete in una pentola capiente l’acqua fredda (1) e, senza accendere il fuoco, setacciatevi la farina di ceci (2). Mescolate energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi (proprio per questo motivo è importante che l'acqua sia ben fredda), quindi accendete il fuoco a fiamma media (3).

Panelle

Aggiungete il sale e il pepe (4-5) mescolando continuamente. E’ importante tenere il fuoco medio e non smettere mai di mescolare, altrimenti il composto tenderà ad attaccarsi alla pentola. Quando inizierà ad addensarsi e a bollire, cuocete ancora per 10-12 minuti (6). Girate sempre energicamente per non creare grumi: se dovessero formarsi eliminateli passando il composto con un frullatore ad immersione.

Panelle

A fine cottura il composto si presenterà sodo e compatto, aggiungete il prezzemolo (7) e amalgamatelo. Una volta pronto spalmate velocemente circa 30-40 gr di composto, ancora caldo, su 50 piattini di plastica rovesciati, fino a uno spessore di 2-3 mm (8-9).

Panelle

Lasciateli asciugare fino a quando riuscirete a staccarli senza romperli (10): ci vorranno più o meno 30 minuti. Mettete a scaldare l’olio e friggete le panelle per pochi minuti, fino a quando saranno dorate da entrambi i lati (11-12). Fate scolare le panelle su di un foglio di carta assorbente.

Panelle

Ricordate che se non riuscite a spalmare tutto il composto sui piattini, perché è diventato duro raffreddandosi, mettetelo in un vassoio, stendetelo bene e fatelo asciugare. Poi tagliatelo a quadrotti e friggetelo come le panelle (13). Potete realizzare le panelle anche con un altro metodo: versate l'impasto in uno stampo da plumcake imburrato e rivestito di carta da forno avendo cura di lascire sbordare i lembi della carta per poter estrarre facilmente il composto (14). Lasciate rassodare l'impasto in frigorifero fino a quando non sarà completamente freddo. Poi tagliatelo a fette spesse mezzo cm (15)

Panelle

e friggete le panelle in abbondante olio di semi procedendo come già indicato (16). A cottura ultima scolate le panelle su carta assorbente. Per finire tagliate i panini a metà (17) e farcite ognuno con 5 panelle (18). Gustate le panelle ancora calde!

Conservazione

Consumate le panelle appena fatte. Se ne avanza conservatele in frigorifero coperte con la pellicola trasparente.Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se non trovate il pane tradizionale per le panelle, potete usare un semplice panino bianco. Gustate le panelle come si fa in Sicilia: insaporitele con qualche goccia di succo di limone, saranno irresistibili!

Altre ricette

I commenti (99)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Aurora ha scritto: domenica 23 agosto 2015

    Essendo di Palermo vi posso dire che quelle nostre non sono solo tonde ma anche (soprattutto) rettangolari!!!

  • alessandra ha scritto: lunedì 03 agosto 2015

    le panele sono buonissimeee!! e tu Sonia sei bravissima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 agosto 2015

    @alessandra: Ciao Alessandra! Grazie, sei molto gentile smiley

  • Miriana ha scritto: sabato 11 luglio 2015

    È possibile sostituire la frittura con una cottura al forno? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    @Miriana: Ciao Miriana! Potresti provare in forno statico preriscaldato a 200° per circa 20 minuti smiley Ti consiglio però di testare prima la cottura di un pezzo per regolarti meglio sulla cottura dato che non ho sperimentato questa versione smiley

  • Sabrina ha scritto: martedì 02 giugno 2015

    Le panelle crude come posso conservarle?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 03 giugno 2015

    @Sabrina: ciao Sabrina, ti consiglio di friggerle appena preparate, altrimenti potrebbero seccarsi troppo! In ogni caso se ti avanzano potrai sempre congelarle una volta fritte! 

  • luna ha scritto: martedì 28 aprile 2015

    una domenica pomeriggio io e il mio ragazzo ci siamo fatti questa merenda sostanziosa!!! buonissime calde con la spruzzata di limone!

  • Paolo e Michele ha scritto: domenica 15 marzo 2015

    Ciao, oggi io ed io mio piccolo le abbia o fatte: ci sono venute benissimo, anche se lo spessore era maggiore dei 2/3 mm indicati perche' probabilmente abbiamo cotto troppo l'impasto. Sono squisite se servite con un pizzico di limone in un bel panino di melanzane

  • Alex ha scritto: mercoledì 04 febbraio 2015

    Ciao, qualcuno sa dirmi se si possono congelare? Se si, crude o cotte? Congelo il panetto o le taglio prima?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 05 febbraio 2015

    @Alex:Ciao Alex! Puoi congelarle una volta cotte e raffreddate smiley

  • Jasmin ha scritto: venerdì 02 gennaio 2015

    Salve ho fatto le panelle si raffreddato ma non su induriscOno rimane molle la pastella cm mai cs posso fare??? grazie

  • Serena ha scritto: mercoledì 17 dicembre 2014

    Per impedire alle panelle di rompersi vi consiglio di mettere 1 pizzico (giusto quello, non di più...) di fecola di maranta (arrowroot) o di tapioca o di psillio, tutti addensanti naturali che non influenzano il sapore di questi piatti (frittelle, crepes, panelle e simili). Sono siciliana, ma vivo all'estero e le faccio da sempre in casa, non potendole comprare in loco smiley

  • tomasi ha scritto: mercoledì 03 dicembre 2014

    giao io sto in belgio mi biacé molto lé pannele

10 di 99 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento