Panettone

Lievitati
Panettone
713 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 60 min
  • Costo: medio
  • Nota: più il tempo di lievitazione: circa 7 ore

Presentazione

Panettone

Il panettone è il dolce natalizio nato a Milano ma immancabile sulle tavole delle feste di tutta Italia. Oltre al suo impasto soffice e ricco, la particolarità del panettone è la sua forma a cupola che lo rende inconfondibile.
Gli ingredienti per preparare il panettone sono molto semplici, l'impasto è formato da farina, uova, latte, zucchero insaporiti da uvetta e canditi. Preparare il panettone in casa non è complicato, è però necessario avere pazienza e prendersi un intero giorno per la preparazione perché il panettone richiede tempi di lievitazione abbastanza lunghi. Nella versione che vi presentiamo, il panettone è stato preparato utilizzando il lievito di birra anziché quello naturale, questo velocizza molto le fasi di lievitazione che altrimenti necessiterebbero di diversi giorni.

Le origini del panettone (letteralmente Pan del Toni) sono controverse, alcune leggende narrano che questo pane saporito sia nato per amore. A inventare per caso la ricetta fu Messer Ughetto degli Atellani che per conquistare la figlia del fornaio si fece assumere come garzone di bottega, e per risollevare la bottega provò a impastare questo pane dolce che ebbe un grande successo. Un'altra leggenda vuole che durante un pranzo di Natale alla corte di Ludovico il Moro, il cuoco fece bruciare il dolce. Vista la disperazione del cuoco, uno sguattero della cucina, di nome Toni, propose di servire in tavola il pane dolce preparato da lui quella stessa mattina, il dolce fu portato in tavola e riscosse l'entusiasmo di tutti i commensali.

Ingredienti per un panettone da 1,5 kg
Farina metà Manitoba e metà 00) 500 gr
Lievito di birra 12 g
Latte 60 ml
Uova medio-grandi 4 intere e 3 tuorli
Zucchero 160 g
Sale 5 g
Limoni la scorza grattugiata di uno
Arance candita 40 gr
Cedro candito 40 gr
Uvetta passita 120 gr
Vaniglia 1 bacca
Burro 160 g
Malto o zucchero 1 cucchiaino

Preparazione

Panettone

Per preparare il panettone occorrono 3 fasi di lavorazioni, di seguito riporteremo per ogni fase gli ingredienti necessari, in modo da rendere più chiaro lo svolgimento della ricetta.
PRIMA FASE: Farina 100 gr lievito 10 gr malto 1 cucchiaino (oppure zucchero) latte 60 ml .
Per prima cosa mettete in ammollo l'uvetta per farla rinvenire (1). Sciogliete 10 gr di lievito di birra e il malto (o lo zucchero) in 60 ml di latte tiepido (2), quindi incorporate la farina (3) e impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo che metterete in una ciotola coperta con pellicola trasparente a lievitare a 30° fino al raddoppiamento del volume (circa 1 ora).

Panettone

SECONDA FASE: Al primo impasto dovrete aggiungere: Farina 180 gr; lievito 2 gr; uova 2 intere; burro morbido 60 gr; zucchero 60 gr. Unite al primo impasto lievitato (4) le uova, il lievito di birra sbriciolato e la farina (5), impastate con le mani (6)

Panettone

poi aggiungete lo zucchero (5) e in ultimo il burro ben morbido (a temperatura ambiente) (8); impastate fino ad ottenere un composto liscio e non appiccicoso che adagerete in una ciotola (9) coprite la ciotola con pellicola trasparente e lascerete lievitare a 30° per circa due ore, o fino al raddoppiamento del volume.

Panettone

TERZA FASE: al secondo impasto lievitato aggiungete: farina 220 gr; zucchero 100 gr; uova 2 intere e 3 tuorli ; sale 5 gr; burro morbido 100 gr; limone biologico; la scorza grattugiata di 1 arancia candita a cubetti; 40 gr cedro candito a cubetti 40 gr; uvetta 120 gr; vaniglia 1 bacca
Unite il secondo impasto lievitato a 2 uova intere e 3 tuorli (10-11) e a 220 gr di farina (12).

Panettone

Impastate per almeno 10 minuti (13) in modo che l’impasto prenda una bella consistenza elastica (14) e poi aggiungete lo zucchero e il sale (15).

Panettone

Quando tutti gli ingredienti saranno assorbiti, aggiungete in due volte il burro ammorbidito (16) e, a seguire, la frutta candita (arancia e cedro) (17) la scorza del limone grattugiata, l’uvetta precedentemente ammollata (se volete potete ammollarla nel rum o in un altro liquore di vostro gradimento) e strizzata (18); volendo potete aggiungere degli altri aromi a vostro piacimento per rafforzare il profumo dell’impasto (arancia, limone, vaniglia, rum, ecc…).

Panettone

Lasciate lievitare l’impasto a 30° mettendolo in una ciotola coperta da pellicola trasparente (19) fino al raddoppiamento del suo volume (almeno 2 ore). Nel frattempo, imburrate e rivestite uno stampo da panettone (il diametro dovrà essere di 18 cm e alto 10 cm, se non lo avete potete usare due pirottini di carta da 750 gr l'uno) con della carta forno (oppure utilizzate uno stampo di carta per panettone) (20)  e quando il volume dell’impasto sarà raddoppiato, estraetelo dalla ciotola, impastatelo di nuovo su di un piano poco infarinato e dategli forma sferica (21):

Panettone

posizionatelo dentro allo stampo da panettone con la parte più liscia verso l’alto (22). Lasciatelo lievitare coperto fino a che l’impasto non arrivi a filo dello stampo (almeno altre due ore) (23). Quando l’impasto sarà a filo dello stampo, mettetelo in un luogo areato per 10-15 minuti in modo che sulla superficie si formi una specie di pellicola più asciutta, dopodiché incidete a croce la sommità (24)

Panettone

e mettete al centro della croce un cubetto di burro (grande quanto una noce) (25). Mettete su di una teglia da forno posta sulla parte inferiore di quest’ultimo, una ciotolina d’acqua e infornate in forno statico a 200° per circa 10-15 minuti, quindi abbassate a 190 e lasciate cuocere per altri 10-15 minuti. Se la superficie risultasse troppo scura o tendesse a colorirsi troppo infretta, abbassate ancora a 180 e proseguite la cottura. In totale il panettone dovrà cuocere per 1 ora. Una volta cotto, estraete il panettone dal forno e lasciate raffreddare (26-27). Il vostro panettone è ora pronto per essere servito!!! Buone feste!!!

Consiglio

Una volta freddo, conservate il vostro panettone in un sacchetto per alimenti o avvolto nella pellicola trasparente e consumatelo entro un paio di giorni poiché tenderà ad indurirsi abbastanza velocemente.

Altre ricette

I commenti (713)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • claudia ha scritto: giovedì 27 novembre 2014

    È venuto morbido ben cotto ma ha un forte sentore di lievito... dove posso aver sbagliato? ? Grazie

  • Angiola ha scritto: mercoledì 26 novembre 2014

    Ciao Sonia,oggi ho provato la tua ricetta, sono in attesa di metterla in forno! Volevo sapere il diametro dello stampo che hai utilizzato per la cottura. Grazie e buon lavoro!

  • Alessia ha scritto: mercoledì 26 novembre 2014

    ciao Sonia..ho iniziato a preparare il panettone con la tua ricetta..ma ho un dubbio..quanto dura la terza lievitazione?.. prima di cuocerlo?

  • aine ha scritto: mercoledì 26 novembre 2014

    ciao Sonia! secondo te questa ricetta verrebbe ugualmente bene se ci mettessi meno uova? grazie smiley

  • Lisa ha scritto: martedì 25 novembre 2014

    Come sempre Giallo Zafferano non delude mai!!!!!sapevo che l'impresa sarebbe stata ardua...e non avrei creduto che mi sarebbe venuto così buono alla prima...ho ricevuto complimenti da tutta la famiglia...e naturalmente lo vogliono di nuovo per Natale!!!!grazie Soniasmiley)))p.s.era buonissimo e soffice anche il giorno dopo l'avevo messo in una busta di plastica per alimenti ben chiusosmiley)))

  • Alessandra ha scritto: martedì 25 novembre 2014

    Salve a tutti! Ma se al posto della frutta candita volessi mettere le gocce di cioccolato cosa dovrei fare? Grazie mille!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 novembre 2014

    @Alessandra:Ciao, ecco qui una ricetta a cui puoi ispirarti per la variante al cioccolato: panettoncini con gocce di cioccolato!

  • Graham ha scritto: lunedì 24 novembre 2014

    Ci sono volute 13 ore in tutto; da ieri mattina alle 11 fino a mezzanotte, ma il risultato era perfetto; profumato gustoso e soffice. Stamattina però, ahimè, era asciutto. Ho letto nei commenti che diverse altre persone hanno notato la stessa difficoltà. C'è una soluzione? (oltre invitare 20 amici a casa a mezzanotte per mangiarlo in fretta!). Grazie

  • teresa ha scritto: lunedì 24 novembre 2014

    Ciao complimpari per le tue ricette... Sono tutte molte ottime.se al posto dei canditi volessi aggiungere gocce d cioccolato....come. Potrebbero essere le dosi,?? E quando potrei aggiungerli...grazie in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 novembre 2014

    @teresa:prova la ricetta del panettone con gocce di cioccolato

  • francesca ha scritto: lunedì 24 novembre 2014

    Io lo vorrei fare pero o paura che non mi riesca anche se le torte mi vengono buone e apprezzati datemi un consiglio come si Prepara il lieto madre

  • Marisa ha scritto: domenica 23 novembre 2014

    si sente il lievito,e' troppo compatto non ha il gusto del vero panettone.ricetta eseguita seguendo e perfettamente e istruzioni.

10 di 713 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento