Speciale Pic-nic

Panini al latte

Lievitati
Panini al latte
925 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 35 min
  • Cottura: 12 min
  • Dosi per: 30 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 150 minuti di lievitazione

Presentazione

Panini al latte

I panini al latte sono piccoli e deliziosi bocconcini di pane soffici e poco zuccherati, sempre presenti nei buffet delle feste dei bambini, in quanto mantengono a lungo la loro morbidezza e sono immensamente graditi dai più piccoli. Sono ideali da farcire con Nutella, marmellata oppure da arricchire con gocce di cioccolato! I panini al latte sono ideali anche da portare con se ad un pic-nic o una scampagnata; preparateli il giorno prima, conservateli accuratamente e state sicuri che manterranno intatto il loro sapore e la loro fragranza!

Ingredienti per l'impasto (per 30 panini da 30 g l'uno)
Farina Manitoba 150 g
Farina tipo 00 350 g
Lievito di birra 2 g secco (oppure fresco 6 gr)
Zucchero 60 g
Sale fino 7 gr
Latte 300 ml
Burro 50 g
Per spennellare
Uova 1
Latte 20 g

Preparazione

Panini al latte

Per preparare i panini al latte, versate in una ciotola ampia le farine setacciate (1), aggiungete il lievito disidratato (2) e lo zucchero semolato (3);

Panini al latte

Versate il latte a temperatura ambiente (4) e iniziate ad impastare con le mani (5) fino a quando gli ingredienti non si saanno ben amalgamati, a questo punto unite il burro fuso intiepidito (6)

 

Panini al latte

unite per ultimo il sale (7), incorporatelo all'impasto (8) e poi trasferite il composto su un piano di lavoro leggermente oleato e lavoratelo con le mani aiutandovi con un apposita spatola da impasti.Amalgamate bene gli ingredienti per almeno 15 minuti (è fortemente raccomandato), fino a che il composto non diventi liscio ed elastico; quindi formate una palla (9).

 

 

Panini al latte

Ungete con poco burro il fondo di una ciotola capiente (10) e adagiate l'impasto (11); Coprite con pellicola trasparente e fate lievitare in forno spento con luce accesa per almeno 2 ore: l'impasto dovrà raddoppiare il suo volume (12).

Panini al latte

Passato il tempo necessario, riprendete l'impasto, formate un panetto (13) che andrete a dividiere in due con il tarocco per ottenere due filoncini (14-15)

 

Panini al latte

Dai filoncini ritagliate con il tarocco 30 pezzetti da 30 g l'uno (16-17). Per dare la forma ai panini al latte, dovrete tirare con le dita la pasta verso il basso e riportarla verso la base (18):

Panini al latte

adagiate quindi i panini su una leccarda foderata con carta da forno, ben distanziati (19). Stemperate l'uovo con un cucchiaio di latte (o panna) e spennellate la superficie dei panini (20) quindi fateli lievitare ancora 30 minuti. Passato il tempo necessario, infornate i panini al latte per 12-13 minuti in forno statico preriscaldato a 200°. Quando saranno ben dorati in superficie (21), sfornateli e trasferiteli su una gratella per farli raffreddare completamente. Potete servire i panini al latte semplici per arricchire il cestino del pane oppure farciti con confetture, crema di nocciole o ripieni salati!

Conservazione

Conservate i panini al latte a temperatura ambiente, chiusi in un sacchetto di plastica, per 3-4 giorni al massimo.
I panini al latte si possono congelare una volta cotti e raffreddati completamente a temperatura ambiente. Prima di farli rinvenire in forno, si possono scongelare qualche ora prima in frigorifero.

Consiglio

L'impasto di questi panini deve risultare molto morbido ed elastico, ma non appiccicoso: tutto dipende dalla farina che impiegherete per la preparazione, che potrebbe assorbire più o meno liquidi. Quindi valutate l'impasto mentre lo lavorate sulla spianatoia per 15 minuti: se è troppo duro aggiungete un po' di latte, un po' di farina se appiccicoso.

Altre ricette

I commenti (925)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • hoda ha scritto: martedì 26 aprile 2016

    ma la farina Manitoba si puó sostituire

  • Daniela ha scritto: sabato 23 aprile 2016

    A cosa serve la Manitoba? Si può omettere?

  • flavia ha scritto: mercoledì 20 aprile 2016

    Ciao! Volevo sapere se è possibile conservare in freezer(per circa una settimana) i paninetti in modo tale da averli pronti, devo portarmi avanti con la preparazione del buffet per il compleanno del mio bimbo.. volevo provare a farli di circa 15g l'uno e guarnirli con il sesamo sopra per fare dei mini burger smiley

  • antonellabianchi47@ ha scritto: domenica 17 aprile 2016

    ho fatto i panini come ricetta 2 gr di lievito secco e lasciato lievitare tutta la notte a funzionato ci vuole più tempo per la lievitazione 2 ore sono poche perfetti grazie 

  • Manuela ha scritto: martedì 12 aprile 2016

    Ottima ricetta l'ho usata per fare il numero 9 e farcito con la Nutella per il compleanno del mio ometto ??

  • maddalena ha scritto: lunedì 04 aprile 2016

    come già detto da tanti la ricetta è stata modificata. ho sempre fatto i panini con la vecchia ricetta con solo farina manitoba e 1 cubetto di lievito di birra fresco.oggi ho provato questa ricetta, ho utilizzato manitoba e farina 00, ho utilizzato però mezzo cubetto di lievito(i 2 g previsti soo davvero pochi!) e 40g di zucchero perchè da farcire con salame. che dire? ottimi!

  • Roberta ha scritto: lunedì 28 marzo 2016

    Ciao a tutti. Avete rivisitato la ricetta, ma quella di prima secondo me era più valida, anzi perfetta... ecco a chi interessa le dosi della vecchia ricetta: 500g di Manitoba o 250g di Manitoba + 250g di farina 0, 4g di lievito disidratato, 60g di zucchero, ma per me 40g sono sufficienti, 50g di burro, 7g di sale e 300 ml di latte

  • Agnese Mori ha scritto: martedì 22 marzo 2016

    Ho fatto questi panini al latte due volte, la prima con i due grammi di lievito secco scritti nella ricetta e la seconda con una bustina intera quindi circa 7 grammi. E la differenza è davvero notevole. Nel primo caso dopo due ore la pasta è praticamente uguale a quando appena messa nella ciotola e una volta cotti non sono assolutamente morbidi e soffici, ma duri e pesanti. Due grammi sono davvero troppo pochi. Con 7g di lievito invece vengono perfetti. Li ha fatti lievitare in forno con luce accesa per due ore e mezzo e poi, una volta formate le palline, a temperatura ambiente per un'ora perché in casa non ho molto caldo. Sono venuti buonissimi e bellissimi e soprattutto soffici! Quindi, credo che con 2 grammi di lievito il periodi lievitazione vada almeno triplicato, mentre con 7g sono perfette 2 ore o 2 ore e mezzo. Agnese Agnese

  • Gabriella ha scritto: venerdì 18 marzo 2016

    Concordo sul fatto che due grammi di lievito sembrano davvero pochi per tutto quell'impasto e per i tempi di lievitazione di cui avete parlato nel video...magari avrò sbagliato qualcosa io non è da escludere.. però mi son venuti pesanti anche se saporiti comunque.

  • Laura ha scritto: venerdì 18 marzo 2016

    Sono trascorse due ore, ma della lievitazione neanche l'ombra. Confermate 2 gr di lievito, nn ci sono errori? Aspetto ancora?

10 di 925 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento