Panini al latte

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    18 min
  • Preparazione:
    25 min
  • Costo:
    Basso
  • Nota Aggiuntiva: + 150 minuti di lievitazione

Carote al latte

Panini al latte

I panini al latte sono dei piccoli e deliziosi bocconcini di pane soffici e leggermente zuccherati, sempre presenti nei buffet delle feste dei bambini, in quanto mantengono a lungo la loro morbidezza e sono immensamente graditi dai più piccoli.

I panini al latte sono ideali da portare con se ad un pic-nic o una scampagnata; preparateli il giorno prima
e state sicuri che manterranno intatto il loro sapore e la loro fragranza.

Ingredienti per l'impasto di circa 30 panini
Farina Manitoba 500 gr
Lievito di birra 25 gr
Zucchero 60 gr
Sale fino 7 gr
Latte 300 ml
Burro 50 gr
Ingredienti per spennellare
Uova 1
Latte 20 gr

Preparazione

Panini al latte
Sbriciolate il lievito di birra in una ciotola, aggiungete due cucchiaini di zucchero e unite 100 ml di latte appena tiepido; mescolate per sciogliere i grumi e coprite la ciotola con un piattino, attendendo che sulla superficie del latte si formi una leggera schiuma. Nel frattempo scaldate appena il resto del latte, unitevi lo zucchero restante, il burro fuso e il sale, quindi mescolate bene per sciogliere il tutto. Ponete in una capiente ciotola (o su di una spianatoia) la farina, formate un buco al centro e versatevi il composto di latte e il lievito che nel frattempo avrà formato la schiuma (1). Inizialmente lavorate amalgamate gli ingredienti nella ciotola stessa, poi trasferite l'impasto su un piano (2) e lavoratelo con le mani (3).

Panini al latte
Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una palla (4), che dovrete impastare per almeno 15 minuti (mi raccomando!), fino a che il composto non diventi liscio ed elastico.Ponete l'impasto in una capiente ciotola e copritelo con un panno leggermente umido; mettetelo a lievitare in un ambiente tiepido e senza correnti d’aria per almeno due ore: la pasta deve raddoppiare il suo volume (5). Quando la pasta sarà lievitata, toglietela dalla ciotola e formate un salsicciotto(6).

Panini al latte
Dal filone di impasto ricaverete tanti pezzetti del peso di circa 30 gr ciascuno (7), con i quali formerete delle palline che adagerete su di una teglia foderata con carta forno. Per formare i panini non dovrete prendere il singolo pezzetto di pasta e formare una palla con movimento rotatorio dei palmi delle mani (come per fare una polpetta), perchè i panini non risulterebbero lisci, ma pieni di grinze. Dovrete invece lavorare il singolo pezzetto di impasto prendendolo con le dita delle due mani, tirare i bordi della pasta verso il basso e spingerla con i pollici alla base, premendola poi per saldarla (8).  Così facendo, porterete le increspature alla base della panino e la sua superficie risulterà liscia; la successiva lievitazione attenuerà tutte le increspature sottostanti. Spennellate i panini ottenuti con del latte tiepido e lasciateli lievitare per almeno mezz’ora in un posto tIepido e privo di correnti d'aria (9).

Panini al latte
Nel frattempo accendete il forno a 220° e quando i panini saranno nuovamente lievitati (10), spennellateli con l’uovo sbattuto (11) e infornateli per circa 18 minuti. Quando si saranno imbruniti (12), estraete i panini dal forno e lasciateli raffreddare.

Conservazione

Conservate i panini al latte a temperatura ambiente, chiusi in un sacchetto di plastica, per 3-4 giorni al massimo.
I panini al latte si possono congelare una volta cotti e raffreddati completamente a temperatura ambiente. Prima di farli rinvenire in forno, si possono scongelare qualche ora prima in frigorifero.

I consigli di Sonia

L'impasto di questi panini deve risultare molto morbido ed elastico, ma non appiccicoso: tutto dipende dalla farina che impiegherete per la preparazione, che potrebbe assorbire più o meno liquidi. Quindi valutate l'impasto mentre lo lavorate sulla spianatoia per 15 minuti: se è troppo duro aggiungete un po' di latte, un po' di farina se appiccicoso.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 636 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


636
Lisa ha scritto: Martedì 01 Luglio 2014  |  Rispondi »
@Chicca: penso che 25 gr di lievito fresco corrispondano a una bustina da 7gr di quello disidratato
635
Chicca ha scritto: Sabato 28 Giugno 2014  |  Rispondi »
Posso sostituire il lievito fresco con il lievito disidratato?? In che quantità?? Grazie!
634
Wendy ha scritto: Mercoledì 25 Giugno 2014  |  Rispondi »
Li ho appena sfornati!!!
Sono pazzescamente buoni. Gran successone!
Vien voglia di accompagnarli con una pallina di fresco gelato.
UN MILIONE DI GRAZIE
633
nunzia ha scritto: Venerdì 06 Giugno 2014  |  Rispondi »
li ho sempre fatti ma potrei sostituire il burro con la margarina?
632
nunzia ha scritto: Venerdì 06 Giugno 2014  |  Rispondi »
li ho sempre fatti
631
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 06 Giugno 2014  |  Rispondi »
@Stefania: Ciao, si! smiley
630
Stefania ha scritto: Venerdì 06 Giugno 2014  |  Rispondi »
Ciao...se volessi farli meno dolci,basta diminuire la quantitá di zucchero?
629
Sonia-Gz ha scritto: Mercoledì 04 Giugno 2014  |  Rispondi »
@mary: Ciao, si puoi conservarli in questo modo una volta freddi per 1 giorno!
628
Letizia ha scritto: Mercoledì 04 Giugno 2014  |  Rispondi »
@mary: io li conservo nei sacchetti di plastica ben chiusi e mi trovo bene. Restano soffici!
627
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 03 Giugno 2014  |  Rispondi »
@sabrina71: Ciao, per questo impasto serve una farina forte tipo 0 o Manitoba.
10 di 636 commenti visualizzati

Lascia un Commento