Passatelli in brodo

Primi piatti
Passatelli in brodo
160 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 5 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di preparazione del brodo di carne e circa 2 ore di riposo dell'impasto

Presentazione

L’Emilia Romagna è la culla della buona tavola e di preparazioni fatte a mano, come quella della pasta fresca all'uovo. Una vera e propria “danza” con un ritmo e precisi ondeggiamenti mentre le mani lavorano energicamente l’impasto. Oggi vogliamo però farvi immergere in un’altra danza tipica di questa regione, una vera specialità: i passatelli in brodo. Anche in questo caso esistono movimenti caratteristici per ottenere questa particolare pasta realizzata con uova, pangrattato e parmigiano: con l'aiuto del tipico ferro per preparare i passatelli, sarà necessario schiacciare e trascinare. Bisogna armarsi di buona lena e pazienza, ma il risultato ripagherà lo sforzo perché potrete gustare dei buonissimi passatelli in brodo fatti in casa… e nel frattempo avrete irrobustito petto e braccia! Quindi esercitatevi con noi, per preparare dei saporitissimi passatelli in brodo!

Ingredienti
Pangrattato 120 g
Parmigiano reggiano da grattugiare 120 g
Uova (3 circa) 170 g
Scorza di limone 1/2
Sale fino q.b.
Noce moscata 1 abbondante grattugiata
Brodo di carne 1 l

Preparazione

Passatelli in brodo

Per preparare i passatelli cominciate mettendo sul fuoco un buon brodo di carne. Intanto che cuoce dedicatevi all’impasto, quindi grattugiate la scorza di limone, facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca che è amara, e tenetela da parte. Fate lo stesso con le uova che avrete rotto e battuto per pochi istanti in un recipiente (2). In un recipiente più grande versate il pangrattato ed il parmigiano grattugiato (3),

Passatelli in brodo

unite anche la scorza di limone (4), aromatizzate con la noce moscata grattugiata (5) e infine le uova battute insieme ad un pizzico di sale (6).

Passatelli in brodo

Amalgamate gli ingredienti aiutandovi con una spatola (7), o a mano se preferite, e lavorate sino ad ottenere un panetto elastico e compatto (8). Se dovesse risultare troppo asciutto aggiungete pochissimo brodo, altrimenti se fosse troppo morbido ancora un po’ di pangrattato. Avvolgete il panetto nella pellicola lasciandolo riposare almeno 2 ore, se non di più a temperatura ambiente (9). Questo servirà a rendere il composto più compatto ed evitare che i passatelli si sfaldino in cottura.

Passatelli in brodo

Togliete poi la pellicola dal panetto e sistematelo sulla spianatoia leggermente infarinata, spolverizzate anche la superficie con un po’ di farina e poi formate i passatelli aiutandovi con il tipico ferro (10). Per ottenerli dovrete schiacciare e trascinare nello stesso tempo, in questo modo l’impasto allungato fuoriuscirà dai fori (11). Dopodiché staccateli aiutandovi con una lama e tagliateli a 4 cm di lunghezza (12), mano a mano sistemateli su un vassoietto leggermente infarinato.

Passatelli in brodo

Portate il brodo di carne a bollore, aggiustate di sale e poi versate i passatelli (13). Non appena riaffioreranno in superficie saranno cotti (14), quindi servite i vostri passatelli in brodo ancora caldissimi (15) se preferite guarnendo con un po' di parmigiano grattugiato e del pepe nero macinato al momento.

Conservazione

Potete conservare l’impasto dei passatelli per un giorno al massimo, tenendolo in frigorifero ben sigillato con pellicola. Potete anche conservarli da cotti, tuttavia perderanno di consistenza.

Consiglio

Niente ferro per passatelli? Nessun problema in commercio esistono dei torchietti appositi oppure potrete utilizzare uno schiacciapatate a fori larghi!

Soltanto in brodo? Certo che no. Potete infatti gustare i passatelli con sughetti veloci come un fonduta di formaggi, pesto di basilico oppure servendoli con una spadellata di verdure di stagione.

Curiosità

I passatelli appartengono alla tradizione emiliano-romagnola tuttavia sono largamente diffusi in altre zone d’Italia. Per esempio nelle Marche dove si preparano i cosiddetti passatelli di carne, nell’impasto viene utilizzata la carne utilizzata per il brodo. In Lazio, e più precisamente a Roma, i passatelli cotti in brodo sono considerati come piatto delle feste. Lo strumento utilizzato non ha un nome specifico se non ferro per i passatelli, in dialetto fèr per i pasatèi. I fori di uscita dell’impasto hanno una larghezza che varia, l’uno dall’altro, da 4 a 5 mm garantendo così forme sempre differenti ai passatelli.

Leggi tutti i commenti ( 160 )

Ricette correlate

Zuppa imperiale

Primi piatti

La zuppa imperiale è un piatto tipico romagnolo, piccoli cubetti saporiti realizzati con un impasto di semolino, Parmigiano e uova e…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 215 min
Zuppa imperiale

Ravioli con brodo di cappone

Primi piatti

I ravioli con brodo di cappone sono un primo piatto immancabile sulla tavole di Natale o Capodanno

  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 90 min
  • Cottura: 185 min
Ravioli con brodo di cappone

Zuppa alla Pavese

Primi piatti

La zuppa alla Pavese è un primo piatto realizzato con pochi ingredienti di origine contadina.

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 5 min
Zuppa alla Pavese

Passatelli asciutti

Primi piatti

I passatelli asciutti sono una specialità tipica dell'Emilia Romagna, ma senza brodo per una variante adatta a tutti i mesi dell'anno.

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 15 min
Passatelli asciutti

Passatelli con ragù di mele

Primi piatti

I passatelli con ragù di mele sono un primo piatto originale, una variante insolita dei classici passatelli che stuzzica appetito e…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 15 min
Passatelli con ragù di mele

Passatelli al pesto di zucchine

Primi piatti

I passatelli al pesto di zucchine sono una variante del tradizionale piatto in brodo condito con un gustoso pesto di zucchine e…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 35 min
  • Cottura: 5 min
Passatelli al pesto di zucchine

Cardone beneventano

Primi piatti

Il cardone beneventano è una ricetta tipica dell'omonima città campana. Viene tradizionalmente preparato per il pranzo di Natale o…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 50 min
  • Cottura: 150 min
Cardone beneventano

Altre ricette correlate

I commenti (160)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Isa ha scritto: lunedì 21 novembre 2016

    Si possono fare con la planetare

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 21 novembre 2016

    @Isa:Ciao Isa, questo impasto è molto facile e veloce, fai prima ad impastare a mano!

  • VeraLu ha scritto: sabato 22 ottobre 2016

    I passatelli si disfano quando si usa un pangrattato con grassi. In commercio le grandi catene di supermercati hanno il loro pangrattato che è fatto con pane senza grassi.

Leggi tutti i commenti ( 160 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Altre ricette

Ultime ricette

Cantucci

Dolci e Desserts

I cantucci (biscotti di Prato) sono biscotti tipici toscani con mandorle, ideali con Vin Santo. Hanno una doppia cottura e una forma inconfondibile!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 40 min

Puccia salentina alle olive

Lievitati

La puccia salentina alle olive (uliata) è un pane tipico pugliese, arricchito nell'impasto con olive in salamoia

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 40 min

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte