Passatelli in brodo

Primi piatti
Passatelli in brodo
108 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 3 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

I passatelli sono un formato di pasta fresca tradizionale romagnola e consistono in grossi e ruvidi spaghettoni del diametro di circa 4 mm e della lunghezza di circa 4 cm, preparati con un impasto di pangrattato, Parmigiano grattugiato, uova, noce moscata e scorza di limone.

I passatelli si ottengono facendo passare l’impasto attraverso l’apposito attrezzo, formato da un disco di metallo leggermente bombato del diametro di 15 cm, dotato di fori di circa 4-5 mm di diametro che possiede un manubrio con due impugnature laterali .

Il ferro per passatelli viene posto sopra una palla di impasto e quindi pressato sopra di essa in modo che dai suoi fori fuoriescano gli spaghettoni, che verranno tagliati con un coltello alla lunghezza di 4 cm e, secondo la tradizione, dovranno essere cotti in un buon brodo di carne. In alternativa al ferro tradizionale potete utilizzare uno schiacciapatate con fori larghi.

Ingredienti
Parmigiano reggiano grattugiato 120 gr
Uova 3
Limoni la scorza grattugiata di 1/2
Sale q.b.
Noce moscata 1 abbondante grattata
Brodo di carne 1 lt
Midollo di bue 20-30 gr (facoltativo ma tradizionale)
Pangrattato 120 g

Preparazione

Passatelli in brodo

Preparate un buon brodo di carne cuocendo per almeno 2 ore un pezzo di carne di manzo (oppure manzo e gallina), 1 costa di sedano, 1 carota, 1 una piccola cipolla e 1 pomodoro in 4-5 litri di acqua. Quando il brodo sarà pronto, sgusciate le uova dentro ad una ciotola quindi sbattetele con una forchetta e aggiungete il Parmigiano grattugiato, il pangrattato, il sale, la noce moscata, il pepe e la scorza di limone grattugiata (evitate di aggiungere la parte bianca e amara della buccia).

Passatelli in brodo

Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto compatto ma elastico (nel caso risulti duro aggiungete un po’ di brodo per ammorbidirlo o nel caso contrario un po’ di pangrattato).

Passatelli in brodo

Lasciate riposare 5 minuti, poi prendete un po’ di impasto alla volta e pressatelo nello schiacciapatate avendo cura di utilizzare il disco a fori larghi. Tagliate con un coltello i passatelli a circa 4 cm di lunghezza e sparpagliateli su di un canovaccio pulito senza sovrapporli;

Passatelli in brodo

portate il brodo a bollore e versatevi dentro i passatelli . Quando i passatelli riaffioreranno in superficie prelevateli e poneteli in un piatto fondo con del brodo; servite con parmigiano reggiano grattugiato a parte.

Consiglio

I passatelli, per mantenere la loro forma, vanno cotti quando sono ancora morbidi; una volta secchi infatti, si sbriciolerebbero nel brodo. Se per preparare i passatelli volete utilizzare il midollo di bue, dovrete lavorarlo a crema con una spatolina ed amalgamarlo assieme agli altri ingredienti nell’impasto.

Altre ricette

I commenti (108)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • annalisa ha scritto: giovedì 26 marzo 2015

    Voglio fare i passatelli, li posso congelare in freezer? Se si, nel riutilizzarli li butto congelati nel brodo che bolle o li faccio prima scongelare? Grazie mille

  • cecilia ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    Sono romagnola, sia mia nonna che mia mamma hanno sempre aggiunto una dose di farina, ovviamente minore rispetto agli altri ingredienti. Il limone nei passatelli in brodo si può omettere, anzi secondo me sono meglio senza. Con le dosi si va ad occhio, aggiungendo uova o pangrattato, niente burro o midollo, on è difficile andare ad occhio, io lo faccio da quando sono ragazzina. Ci si mette dieci minuti a fare i passatelli, non c'è bisogno di congelarli o metterli in frigo e si schiacciano direttamente nel brodo. Se ne avanzano poi il giorno dopo sono ancora più buoni. In romagna si mangiano anche con il sugo al pesce, magari lì la scorza di limone ci sta. Noi li abbiamo sempre fatti così, come nonna comandava smiley

  • daniela ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    La mia mamma è romagnola e i passatelli in casa mia non sono mai mancati, io stessa ora li preparo per la mia famiglia, sono buonissimi, non metto la farina che si usa solo per la versione asciutta, ma un po' di scorza di limone sì, dà a loro più sapore. Provateli!!!!

  • Vanna ha scritto: sabato 07 febbraio 2015

    poiché non mangio formaggi,posso sostituire il parmigiano con qualche altro ingrediente?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 13 febbraio 2015

    @Vanna: Ciao, certo!

  • MARINA ha scritto: giovedì 29 gennaio 2015

    I PASSATELLI SI FANNO DA SEMPRE , DURANTE LE FESTE , NELLE MARCHE --- IO SONO DI ANCONA E DA DOPO LA GUERRA LI HO SEMPRE MANGIATI , E FORSE C'ERANO ANCHE PRIMA , MA IO NON C'ERO !!

  • Marcella ha scritto: giovedì 29 gennaio 2015

    @Nickolas Bizzio: ciao, se nn hai ancora trovato, puoi provare in un negozio di quelli ben forniti di articoli per la casa oppure su ebay, cercando schiacciapatate per passatelli. Io l ho appena comprato in un negozio è di plastica e si chiama torchietto per passatelli. Spero di essere stata utile.

  • maya ha scritto: martedì 06 gennaio 2015

    Dopo aver letto che i passatelli sono marchigiani e non romagnoli le ho lette tutte. Ma per piacere su.

  • melisa ha scritto: venerdì 02 gennaio 2015

    Mi hanno detto che c'è anche il burro nell' impasto,ma è vero?

  • Antonina ha scritto: sabato 27 dicembre 2014

    Li ho provati seguendo tale ricetta, posso affermare con piacere che sono davvero squisiti nonostante la loro semplicità.

  • buga ha scritto: sabato 27 dicembre 2014

    E'possibile congelare l'impasto dei passatelli?

10 di 108 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento