La qualità degli ingredienti fa la differenza in ogni ricetta

Pasta alla sorrentina

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 45 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Regione che vai, ricette che assaggi. Nel caso dell’Italia solo spostandosi da una città all’altra si scoprono ingredienti e sapori unici, tipici solo di quella porzione di territorio. E’ il caso della regione Campania: non basterebbero settimane intere per scoprire tutte le pietanze della tradizione. Ma chi almeno una volta non ha assaggiato i famosi gnocchi alla sorrentina? Il saporito condimento di questo primo piatto ci ha conquistati: corposo pomodoro, profumato basilico e mozzarella filante… tanto da farci preparare una sfiziosa variante: la pasta alla sorrentina. La scelta del formato è caduta sui fusilli che con la loro forma a spirale raccolgono tutto il condimento: sentirete che bontà dopo la gratinatura in forno! La pasta alla sorrentina è una pietanza scenografica e succulenta da condividere con tutta la famiglia!

Ingredienti per una pirofila da 25 cm di diametro
Fusilli 320 g
Passata di pomodoro 500 g
Mozzarella 125 g
Olio extravergine d'oliva 30 g
Aglio 1 spicchio
Basilico q.b.
Sale fino q.b.
Parmigiano reggiano da grattugiare 65 g

Fusilli

Il segreto della bontà della pasta Barilla? Un impegno costante per la qualità. Una selezione di grani duri eccellenti e accuratamente miscelati, per garantire una pasta buona e sempre al dente.
www.guardatustesso.it

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Per preparare la pasta alla sorrentina cominciate preparando il sugo. In una padella capiente versate l’olio e aggiungete lo spicchio d’aglio sbucciato (1), soffriggete per 1 minuto e poi versate la passata di pomodoro (2). Regolate di sale, unite qualche fogliolina di basilico e mescolate (3).

A questo punto coprite col coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti a fuoco dolce. A fine cottura ricordate di eliminare lo spicchio d’aglio (4). Ponete sul fuoco a scaldare una pentola colma d'acqua che servirà per la cottura della pasta e intanto occupatevi di tagliare a cubetti la mozzarella (5). Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore cuocete la pasta (6).

e scolatela al dente, direttamente nel sugo (7); mescolate per amalgamare (8). Versate circa metà della pasta in una pirofila da 25 cm di diametro, così da fare un primo strato (9)

sullo stesso poi aggiungete metà dei cubetti di mozzarella (10) e spolverizzate con un po’ di Parmigiano (11). Ricoprite con la pasta restante (12),

poi aggiungete la mozzarella ed infine ricoprite con il Parmigiano (13-14). Ripassate in forno con la modalità grill impostata per circa 5 minuti, fino a che la pasta non risulterà ben gratinata e la mozzarella fusa (se non avete il grill potete mettere la teglia sul ripiano più alto e accendere il forno alla massima potenza, facendo però attenzione che non bruci!). Guarnite la vostra pasta alla sorrentina, con del basilico fresco e portate subito in tavola (15)!

Conservazione

Una volta cotta potete conservare la pasta alla sorrentina fino a 2 giorni in frigorifero, purché sia ben coperta con pellicola trasparente.

Se preferite potete anche preparare in anticipo il tutto e gratinare prima di servire. Oppure potete preparare il sugo e cuocere la pasta soltanto alla fine.

Potete congelare la pasta una volta cotta.

Consiglio

Se volete restare sul classico e rispettare la tradizione, preparate la salsa con dei buoni pomodori da sugo: a fine cottura passateli con il passaverdure. Mentre se preferite un sugo più corposo e dal gusto più intenso potete aggiungere del concentrato di pomodoro, 1 cucchiaio sarà sufficiente.
Per una superficie più croccante, potete spolverizzare anche con del pangrattato.

Leggi tutti i commenti ( 24 )

I commenti (24)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 24 ) Scrivi un commento

Outbrain

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.