Pasta brise'

Pasta brise'
169 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Dosi per: 4 persone

Presentazione

Pasta brise'

La pasta brisè è una tipica preparazione della pasticceria francese utilizzata moltissimo per la preparazione di dolci, ma in particolar modo per la copertura delle torte salate tra cui citiamo la famosissima Quiche Lorraine.

Il successo della pasta brisè, che è molto simile alla pasta sfoglia ma assolutamente non la stessa cosa, è sicuramente dovuto alla sua semplice realizzazione e alla sua versatilità.
Naturalmente, anche la pasta brisè, fa parte di quei preparati fondamentali che ogni cuoco, professionista o apprendista, deve conoscere per forza di cose.

Ingredienti
Farina 200 g
Burro 100 g
Acqua ghiacciata 70 ml

Preparazione

Pasta brise'

Per preparare la pasta brisè, mettete nel frullatore la farina (1), il burro a pezzi freddo di frigo (2), un pizzico di sale e frullare il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso e farinoso (3).

Pasta brise'

A questo punto, disponete il composto ottenuto su una superficie di metallo, vetro o marmo (basta che sia fredda) nella classica forma a fontana ed impastate il tutto velocemente aggiungendo poco alla volta l'acqua fredda (4) fino ad ottenere un impasto compatto, sodo ed abbastanza elastico (5).
Una volta pronta, avvolgete la vostra pasta brisè in un foglio di pellicola da cucina (6) e lasciatela riposare in frigo per almeno 40 minuti.
Passati i 40 minuti la pasta brisè sarà pronta per essere utilizzata.

Conservazione

Conservate la pasta brisée in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico, per un paio di giorni al massimo.

Curiosità

Per stendere la vostra pasta brisè potete utilizzare i matterelli che si possono riempire di acqua e ghiaccio, in modo tale da non surriscaldare la pasta.

Il consiglio di Sonia

E' fondamentale ricordare che il burro deve essere freddo, appena tolto dal frigo: in questo modo si evita che, durante la cottura in forno, si sciolga troppo rapidamente e la pasta diventi dura. Volendo, per stenderla esistono mattarelli appositi che possono essere riempiti di acqua e ghiaccio, che non surriscaldano la pasta. Lo spessore varierà naturalmente a seconda dell'uso che intendete farne: se la vostra pasta diventerà la base per una torta la lascerete di 4-5 millimetri; se, invece, vi servisse per realizzare tartellette o crostatine, la assottiglierete ancora un po'. Se con la pasta brisée avete intenzione di realizzare una torta salata, per evitare che il fondo rimanga crudo potete effettuare una "cottura alla cieca" o "in bianco". Cioè, cuocete parzialmente il guscio poggiandovi un foglio di carta da forno riempito di legumi, poi estraetelo e riempitelo con il ripieno scelto.

Altre ricette

I commenti (169)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Amira ha scritto: venerdì 12 dicembre 2014

    Ciao Sonia! Volevo sapere se posso riprodurre questa ricetta con farina di mais e di riso e in quali dosi. Viene bene ugualmente? Eventualmente sarebbe più indicato fare un plumcake salato con queste farine? Ti ringrazio!

  • angelino viola ha scritto: lunedì 01 dicembre 2014

    giallo zafferano : un'ancora di salvezza per momenti di crisi gastronomica grazie di esistere

  • rita ha scritto: sabato 29 novembre 2014

    Ciao...mi sfugge un cosa..quanto è il tempo di cottura della pasta brise?

  • anna rita ha scritto: lunedì 17 novembre 2014

    Salve sonia volevo chiederti un consiglio si possono fare i cornetti con la pasta brise'? Un grazie in anticipo?

  • daniela ha scritto: mercoledì 05 novembre 2014

    È venuta ottima la brise' solo l'acqua ho messo 50 mm mi sono trovata ok.....grazie mille

  • tizianarita ha scritto: martedì 21 ottobre 2014

    posso fare la pasta brisè con l'olio di semi? sono molto intollerante al lattosio e anche alle proteine del formaggio grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 ottobre 2014

    @tizianarita:prova questa ricetta: pasta frolla salata all'olio ma ometti il parmigiano

  • Patrizia ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    Posso cuocere solamente la pasta facendo dei cestini e congelarli per poi riempirli il giorno che mi servono? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 ottobre 2014

    @Patrizia:Ciao, ti conviene congelare la pasta brisè avvolta nella pellicola, poi scongelarla in frigorifero all'occorrenza e formare i cestini!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 settembre 2014

    @Loris: Ciao1puoi usare anche l'olio per l'impasto se preferisci.

  • Loris ha scritto: venerdì 29 agosto 2014

    Salve, vorrei sapere se al posto del burro potrei usare l'olio di semi di girasole. Sono intollerante al burro e, per esempio, nella pasta frolla, uso l'olio al posto del su citato, stando attento a metterne un po meno. Grazie mille in anticipo cara Sonia

  • ombretta ha scritto: martedì 26 agosto 2014

    ciao, ho dimenticato di mettere l'acqua nell'impasto ma è venuto bene lo stesso devo rifarlo oppure va vene lo stesso senza acqua?

10 di 169 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento