Pasta e fagioli

Primi piatti
Pasta e fagioli
133 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 120 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Pasta e fagioli

La ricetta della pasta e fagioli è una delle più tradizionali della nostra penisola ed, essendo diffusa ed apprezzata in molte zone, ne esistono diverse varianti.
A causa di questa popolarità non possiamo dire con certezza quale sia la patria "originale" della pasta e fagioli poichè diverse regioni asseriscono di possedere la ricetta originale: Veneto e Toscana sono le
due regioni che più delle altre hanno fatto della pasta e fagioli un piatto tipico.
Ad ogni modo, la ricetta della pasta e fagioli nasce nelle locande dell'antica Roma come piatto economico, ma gustoso e nutriente, adatto a sfamare i numerosi e vari clienti delle locande.
Col passare del tempo la pasta e fagioli è diventata il piatto dei contadini e dei braccianti che non avevano a disposizione altro se non i prodotti del loro orticello.
Nel Veneto era tradizione contadina preparare la pasta e fagioli ad inizio autunno perchè nello stesso periodo si ammazzava anche il maiale e quindi si usava insaporire la pasta con le cotiche e le ossa.

Ingredienti
Ditaloni rigati 320 g
Pomodori passata 250 g
Aglio 1 spicchio
Cipolle 30 g
Sedano 30 g
Olio 10 g
Pepe 2 g
Lardo 80 g
Carote 30 g
Prosciutto crudo 120 g
Fagioli borlotti lessati 400 gr
Brodo di carne o vegetale 0,5 l
Rosmarino 3 rametti

Preparazione

Pasta e fagioli

Per preparare la pasta e fagioli per prima cosa preparate 1/2 litro di brodo di carne o vegetale che vi servirà in seguito. Nel frattempo, con un coltello tagliate il lardo a fettine e quindi tagliate tali fettine in listarelle sottili seguendo la linea orizzontale (1). Tagliate quindi il prosciutto crudo a fettine e da esse ricavatene delle piccole listarelle (2). Ora passate alla preparazione del trito di sedano, carote e cipolla. Prendete sedano, carote e cipolla e ponetele in un mixer in modo da ottenere un tristo finissimo di tali verdure (3).

Pasta e fagioli

Quando avrete ottenuto il vostro trito di verdure, prendete una padella antiaderente piuttosto capiente. Versatevi un filo di olio e mettete a rosolare uno spicchio di aglio (4). Quando sarà ben rosolato toglietelo dalla padella (5) e ponetevi a soffriggere il trito di sedano, carote e cipolla (potete anche consultare la pagina come fare il soffritto) (6).

Pasta e fagioli

Aggiungete un mestolo di brodo per fare passire meglio il soffritto (7). Aggiungete al soffritto anche il lardo (8) e, quando sarà sciolto, aggiungete anche il prosciutto (9) e lasciate cuocere.

Pasta e fagioli

Aggiungete un mestolo di brodo (10) e mescolate affinchè la cottura di lardo e prosciutto risulti uniforme. A questo punto aggiungete la passata di pomodoro (11). Aggiustate di sale e pepe. Quindi scolate i fagioli borlotti (12)

Pasta e fagioli

ed aggiungeteli agli altri ingredienti (13). Mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti e garantire una cottura uniforme (14). In una pentola a parte fate bollire l’acqua e scottate la pasta per 8 minuti (15).

Pasta e fagioli

Mentre la pasta cuoce prelevate tre mestoli di sugo e frullatelo con l’aiuto di un mixer fino ad ottenere un composto cremoso (16). Aggiungete il composto cremoso ottenuto al sugo (17) ed amalgamate bene il tutto. Scolate a questo punto la pasta ed aggiungetela al sugo (18)

Pasta e fagioli

ed amalgamante bene con l’aiuto di un cucchiaio (19). Fate insaporire la pasta nel sugo. Aggiungete al vostro piatto del rosmarino finemente tritato (20) e… impiattate la vostra pasta e fagioli (21)!

Conservazione

La pasta e fagioli si conserva in frigorifero per massimo 3-4 giorni in un contenitore ermeticamente chiuso. Si sconsiglia di congelare.

Il consiglio di Sonia

Per un gusto ancora più deciso potete insaporire i fagioli con della pancetta e/o aggiungere al sugo della patate tagliate a cubetti.

Se per la realizzazione di questa ricetta utilizzerete dei fagioli secchi, ricordatevi di metterli in ammollo almeno una sera prima per farli riprendere: durante la cottura dei fagioli, potete unire aromi e spezie (che poi eliminerete) come per esempio, aglio, salvia, alloro, ed insaporire ulteriormente con un osso di prosciutto crudo oppure delle cotiche, che lascerete insaporire per qualche minuto; unite quindi un paio di mestoli di brodo e lasciate che venga assorbito dai fagioli.

Curiosità

Sembra che i Veneti amino particolarmente la pasta e fagioli anche perchè furono proprio i loro antenati Veneziani ad importare i fagioli dalle Americhe ed a introdurli nella dieta e nella gastronomia Italiana.

Come fare il soffritto

Leggi la scheda completa: Come fare il soffritto

Altre ricette

I commenti (133)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • alessandro ha scritto: giovedì 09 aprile 2015

    non sono specificati i tempi di cottura di ciascun passaggio, se ci fossero sarebbe meglio. grazie

  • laura ha scritto: martedì 03 marzo 2015

    Avevo deciso di preparare la pasta e fagioli come mi aveva insegnato mia suocera anni fa e che non avevo più fatto. Ho messo a cuocere 500 gr di fagioli borlotti (che avevo tenuto una notte in acqua fredda) insieme a due carote 6 patate due gambe di sedano uno spicchio d'aglio x due ore. Poi vedendo su internet la vostra ricetta ho deciso di fare il soffritto come da voi scritto ma solo con il lardo 230 gr, ho aggiunto un pò di passata di pomodoro e un pò di brodo, e poi ho messo tutto in un pentolone dove ho aggiunto le patate cotte passate con il passaverdura ed i fagioli affinchè si insaporissero. Ho cotto la pasta nel brodo di fagioli senza fagioli per evitare che ci cuocessero troppo. Cotta la pasta l'ho messa nel pentolone ed ho mescolato il tutto aggiungendo un pochino di brodo dei fagioli. Il risultato è stato fantastico. Pasta e fagioli sublime e bella spessa. Grazie !!!! smiley

  • Rosella ha scritto: mercoledì 04 febbraio 2015

    vorrei provare la ricetta pero non ho fagioli in scatola li ho surgelati un' altra cosa ho gia' cotto delle cotiche a che punto della cottura le metto ????? Grazie

  • Marco ha scritto: domenica 01 febbraio 2015

    si, ma she non site che, al punto 5, quando si aggiungono i fagioli, questi devono essere già lessati, create solo una gran confusione!!! Le ricette vanno spiegate per bene, non "alla carlona"!!!! Stavolta avete toppato.....

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 02 febbraio 2015

    @Marco:Ciao! E' specificato nel box ingredienti: "fagioli borlotti lessati"

  • stivens ha scritto: lunedì 19 gennaio 2015

    Buongiorno a tutti vorrei la ricetta per fare una giardiniera di verdure in agrodolce con sale bilanciato. Grazieeeeee milleeeeee

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 gennaio 2015

    @stivens: Ciao, ecco la giardiniera.

  • dario ha scritto: domenica 23 novembre 2014

    nell'articolo si di che è stata inventata nell'antica Roma e poi che i fagioli sono stati importati dalle Americhe dai veneziani... mmm qualcosa non torna...

  • Albertino ha scritto: giovedì 13 novembre 2014

    nel basso ferrarese la pasta e fagioli era tipicamente dei poveri,perchè era preparata con ingredienti dei più scarsi.il soffritto viene ancora oggi preparato con sola cipolla e sedano poi si cuoceva i fagioli (messi a bagno la sera prima) con un pezzo di cotenna,appena i fagioli erano cotti si schiacciavano ,la meta e si buttava la buccia,poi si aggiungeva il soffritto e si meteva a bollire aggiungendo la pasta che si desidera,da noi si usava molto i maltagliati,o il riso.

  • federica ha scritto: martedì 21 ottobre 2014

    Io la faccio per i miei bambini Soffritto leggero Aggiungo un litro di passata E metto a cuocere i fagioli secchi Dopo averli lasciati a mollo per 5 ore Poi trito il tutto..facendola diventare una crema Poi verso la pssta..lasciandola cuocere a fuoco basso Tre sottilette....e Viene una cosa divina...

  • Doriano ha scritto: martedì 09 settembre 2014

    Fatta domenica così: ho messo in una padella il trito di carote sedano cipolla, con il lardo e il rosmarino. Quando il lardo è diventato trasparente ho buttato il tutto nella pentola con i fagioli e l'acqua e fatta bollire per ca 2 ore e mezza a fuoco bassissimo. Ai fagioli, durante la cottura, ho messo la crosta del parmigiano e un po di peperoncino (di solito ci metto anche una patata, ma domenica me la sono dimenticata). Alla fine invece della pasta corta ci ho messo gli spaghetti spezzati in 2

  • Ilaria ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    In veneto la si fa liquida con la zuppa creatasi durante la cottura dei fagioli

10 di 133 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento