Pasta e fagioli

Primi piatti
Pasta e fagioli
128 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 120 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Pasta e fagioli

La ricetta della pasta e fagioli è una delle più tradizionali della nostra penisola ed, essendo diffusa ed apprezzata in molte zone, ne esistono diverse varianti.
A causa di questa popolarità non possiamo dire con certezza quale sia la patria "originale" della pasta e fagioli poichè diverse regioni asseriscono di possedere la ricetta originale: Veneto e Toscana sono le
due regioni che più delle altre hanno fatto della pasta e fagioli un piatto tipico.
Ad ogni modo, la ricetta della pasta e fagioli nasce nelle locande dell'antica Roma come piatto economico, ma gustoso e nutriente, adatto a sfamare i numerosi e vari clienti delle locande.
Col passare del tempo la pasta e fagioli è diventata il piatto dei contadini e dei braccianti che non avevano a disposizione altro se non i prodotti del loro orticello.
Nel Veneto era tradizione contadina preparare la pasta e fagioli ad inizio autunno perchè nello stesso periodo si ammazzava anche il maiale e quindi si usava insaporire la pasta con le cotiche e le ossa.

Ingredienti
Pomodori pelati 100 g
Aglio 2 spicchi
Cipolle 1
Sedano 1 gambo
Olio 1/2 bicchiere
Pepe a seconda dei gusti
Lardo 70 g
Carote 1
Pancetta 100 g
Fagioli borlotti lessati 400 gr
Brodo di carne o vegetale 1/2 litro
Pasta corta (tipo ditaloni) 320 gr

Preparazione

Pasta e fagioli

Preparare la ricetta della pasta e fagioli è molto semplice: per prima cosa preparate 1/2 litro di brodo di carne o vegetale che vi servirà in seguito. Nel frattempo, tritate finemente il lardo (1) e mettetelo a sciogliere in un tegame piuttosto capiente , quindi aggiungete 3/4 dell'olio: unite un trito finissimo di cipolla, aglio, sedano e carota (2). Lasciate imbiondire il tutto e poi aggiungete la polpa di pomodoro (3);

Pasta e fagioli

quando i pomodori si saranno spappolati, aggiungete uno o due mestoli di brodo che lascerete asciugare completamente (4).
Mentre il soffritto cuoce, ponete in un altro tegame la pancetta a dadini o listerelle; fatela soffriggere col suo stesso grasso disciolto, dopodichè aggiungete i fagioli (5) (se per la realizzazione di questa ricetta utilizzerete dei fagioli secchi, ricordatevi di metterli ammollo almeno una sera prima per farli riprendere: durante la cottura dei fagioli, potete unire aromi e spezie (che poi eliminerete) come per esempio, aglio, salvia, alloro, e insaporire ulteriormente con un osso di prosciutto crudo oppure delle cotiche, come si usava una volta), che lascerete insaporire per qualche minuto; unite quindi un paio di mestoli di brodo e lasciate che venga assorbito dai fagioli. A questo punto, aggiungete i fagioli con la pancetta al soffritto (6) e cuoceteli insieme per qualche minuto.

Pasta e fagioli

Mettete a lessare la pasta corta che preferite (come caserecce,  ditalini, pipe, ecc... o anche della pasta lunga spezzata) in acqua salata (7) e, a metà cottura, unitela alla minestra di fagioli che avete preparato (8).
Ultimate la cottura della pasta e fagioli aggiungendo quando serve, qualche mestolo di acqua di cottura o del brodo (9).

La brodosità della pasta e fagioli dipende dai vostri gusti: aggiungete tanto liquido (caldo mi raccomando!) quanto ne servirà per ottenere la consistenza desiderata. Se volete ottenere una pasta e fagioli particolarmente cremosa, potete frullare con un mixer due o tre cucchiai di fagioli riducendoli in crema e aggiungerli alla pasta. Se preferite una pasta e fagioli piuttosto asciutta, provate ad utilizzare delle tagliatelle:  sono davvero formidabili con i fagioli! A fine cottura unite un pò di pepe nero e il rimanente d'olio d'oliva crudo, lasciate insaporire per 1 minuto e servite la vostra pasta e fagioli ben calda.

Conservazione

Conservate la pasta e fagioli, chiusa in un contenitore ermetico e posta in frigorifero, per due giorni al massimo.

Curiosità

Sembra che i Veneti amino particolarmente la pasta e fagioli anche perchè furono proprio i loro antenati Veneziani ad importare i fagioli dalle Americhe ed a introdurli nella dieta e nella gastronomia Italiana.

Come fare il soffritto

Leggi la scheda completa: Come fare il soffritto

Altre ricette

I commenti (128)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • dario ha scritto: domenica 23 novembre 2014

    nell'articolo si di che è stata inventata nell'antica Roma e poi che i fagioli sono stati importati dalle Americhe dai veneziani... mmm qualcosa non torna...

  • Albertino ha scritto: giovedì 13 novembre 2014

    nel basso ferrarese la pasta e fagioli era tipicamente dei poveri,perchè era preparata con ingredienti dei più scarsi.il soffritto viene ancora oggi preparato con sola cipolla e sedano poi si cuoceva i fagioli (messi a bagno la sera prima) con un pezzo di cotenna,appena i fagioli erano cotti si schiacciavano ,la meta e si buttava la buccia,poi si aggiungeva il soffritto e si meteva a bollire aggiungendo la pasta che si desidera,da noi si usava molto i maltagliati,o il riso.

  • federica ha scritto: martedì 21 ottobre 2014

    Io la faccio per i miei bambini Soffritto leggero Aggiungo un litro di passata E metto a cuocere i fagioli secchi Dopo averli lasciati a mollo per 5 ore Poi trito il tutto..facendola diventare una crema Poi verso la pssta..lasciandola cuocere a fuoco basso Tre sottilette....e Viene una cosa divina...

  • Doriano ha scritto: martedì 09 settembre 2014

    Fatta domenica così: ho messo in una padella il trito di carote sedano cipolla, con il lardo e il rosmarino. Quando il lardo è diventato trasparente ho buttato il tutto nella pentola con i fagioli e l'acqua e fatta bollire per ca 2 ore e mezza a fuoco bassissimo. Ai fagioli, durante la cottura, ho messo la crosta del parmigiano e un po di peperoncino (di solito ci metto anche una patata, ma domenica me la sono dimenticata). Alla fine invece della pasta corta ci ho messo gli spaghetti spezzati in 2

  • Ilaria ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    In veneto la si fa liquida con la zuppa creatasi durante la cottura dei fagioli

  • Ale ha scritto: domenica 27 aprile 2014

    2 H per cuocere tutto. Sono 3 tegami. La pancetta è troppa io ne ho usata 70 gr Ho usato i cannellini valfrutta nel barattolo ed è venuta benissimo. Ho messo il riso quindi per la cottura finale ci ho messo un po di piu. Ho usato solo 0,75 di brodo vegetale ed è venuta molto asciutta. Considerate peró che la cottura del riso insieme ai fagioli ha richiesto più brodo. No sale. Bona????

  • Valentina ha scritto: venerdì 21 marzo 2014

    quando volete lessare i fagioli secchi mettete nell'acqua un cucchiaino di bicarbonato ho pure un cucchiaio di acaio nella pentola cosi i fagioli si lessano prima

  • Marta ha scritto: mercoledì 19 marzo 2014

    Anch'io ho difficoltà a capire cosa va cotto per 120 minuti Grazie mille

  • Matteo ha scritto: martedì 18 marzo 2014

    Ciao, una domanda sulla ricetta, parla di "Cottura:120 min" Ma non riesco a capire che cosa debba cuocere così tanto. Mi fate sapere? Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 gennaio 2014

    @Isabella : Ciao, si come preferisci la cottura si riduce!

10 di 128 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento