Pasta frolla II

Pasta frolla II
171 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Dosi per: 2 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 1 ora di riposo in frigorifero

Presentazione

Non esiste LA ricetta della pasta frolla, c'è quella per crostate, per piccola pasticceria, ma rimane comunque la pasta di base per una grande quantità di ricette.

La caratteristica principale è la sua friabilità, deve risultare frolla, appunto, (quindi non troppo lavorata) nè troppo dura, ne' troppo morbida ma l’importante è che si sciolga in bocca.

Questa è quella che, con piccole variazioni, uso un po' per tutte le ricette!

Ecco la ricetta dal mio blog http://aniceecannella.blogspot.com/2008/02/la-pasta-frolla-e-la-sua-lavorazione.html

Ingredienti per 2 crostate di 24 cm
Farina "00" - 500 gr
Burro 250 g
Zucchero semolato 200 gr
Sale 1 pizzico
Uova intere 2
Lievito chimico in polvere 8 g
Limoni la scorza grattugiata di 1 (oppure di arancia o vaniglia)

Preparazione

Pasta frolla II

Dosi: Per 2 crostate di circa 24 cm o per 1 kg circa di biscottini. Per preparare la pasta frolla, tirate fuori il burro dal frigorifero e tenetelo a temperatura ambiente per circa 20 minuti, dopodichè spezzettatelo dentro una ciotola e unite la buccia grattugiata del limone o dell'arancia; in alternativa potete usare della vaniglia.

Pasta frolla II

Versate nella ciotola lo zucchero e, con le mani iniziate ad amalgamarlo al burro. Rompete ora le uova e iniziate a battere con una frusta a mano il composto, giusto il tempo di amalgamare un poco gli ingredienti tra di loro.

Pasta frolla II

Rovesciate la farina sulla spianatoia già setacciata con il lievito e con il pizzico di sale, e versateci il composto di burro, zucchero e uova. Iniziate a compattare molto velocemente il tutto per evitare che il burro scaldando comprometta la buona riuscita della frolla.

Pasta frolla II

Non appena la frolla è pronta, copritela bene con pellicola e riponetela in frigo per almeno un'ora

Consiglio

- Se dovete preparare dei biscottini, usate 4 tuorli al posto delle 2 uova intere, zucchero a velo al posto dello zucchero semolato e niente lievito. La frolla risulterà più "fine".

- Lavorate poco la pasta frolla e sempre con le mani fredde, possibilmente su un piano di marmo, specie nella stagione calda.

- Togliete la pasta frolla dal forno non appena è dorata ma ancora morbida, altrimenti raffreddandosi indurisce.

- Potete preparare la pasta frolla anche 24h prima.

Altre ricette

I commenti (171)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Anna ha scritto: giovedì 05 maggio 2016

    Scusatemi, leggendo la presentazione della ricetta,in fondo mi pare di capire che sia la ricetta del blog Anice e Cannella? Perche in quel caso devo provarla, ne ho sentiro meraviglie!!!!Comunque utilizzeró questa frolla per una crostata di frutta!

  • Alessia ha scritto: giovedì 28 aprile 2016

    @Redazione Giallozafferano: Salve! vorrei sapere se è possibile utilizzare per questa ricetta la farina integrale.... Grazieeee...

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 29 aprile 2016

    @Alessia:Ciao Alessia, puoi provare la ricetta della pasta frolla integrale del nostro Blog Dolcezze di Saby

  • ELI ELI ha scritto: sabato 23 aprile 2016

    Provata x la crostata.....È eccezionale! Ho messo lo zucchero al velo e ho tolto la torta dal forno appena dorata ancora morbida.....fantastica dopo 3 giorni era ancora morbidissima

  • Olly ha scritto: venerdì 08 aprile 2016

    Buonissima!!

  • Antonella ha scritto: venerdì 08 aprile 2016

    Buona la pasta frolla

  • Elena ha scritto: sabato 26 marzo 2016

    Ciao. Grazie. Devo preparare dei biscotti va bene questo tipo di pasta frolla o altre ricette? Perché ne ho viste in gz di molti tipi e questa non l' avevo mai provata.

  • Elena ha scritto: venerdì 25 marzo 2016

    Ciao. Volevo sapere quanto deve cuocere? Grazie.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 25 marzo 2016

    @Elena: Ciao, dipende dal tipo di preparazione che dovrai fare! smiley

  • Francy ha scritto: mercoledì 23 marzo 2016

    Ciao Sonia vorrei sapere se questa frolla e' possibile congelarla ed usarla all'occorrenza? inoltre perche' tende ad indurirsi troppo e spezzarsi le mie domande si riferiscono piu' che altro alla versione fine che preferisco per le torte di frutta credi che sostituire poca farina (pero' non so' in quale quantita') con della fecola di patate potrebbe renderla piu' scioglievole al palato e meno dura o meglio di no? Ti sarei grata di un consiglio grazie

  • mary ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    Questa pasta frolla va bene anche per la crostata di frutta? O viene molto dura?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @mary: Ciao! Se preferisci puoi utilizzare questa ricetta, oppure seguire la nostra ricetta della crostata alla frutta

  • Valentina ha scritto: domenica 28 febbraio 2016

    Fatta per una crostata chiusa con farina di tipo '2' e zucchero di canna, con all'interno marmellata di limone, 2 mele a spicchi sottili, uvetta,noci e cannella !!! Divina !!! Un successone.. È andata a ruba, buonissima

10 di 171 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento