Pasta frolla

Pasta frolla

La pasta frolla è una delle preparazioni base più utilizzate in pasticceria, semplice da preparare, con piccoli accorgimenti per una frolla perfetta! « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • mari ha scritto: mercoledì 22 ottobre 2014

    Per. Una crostata in una tortiera di diametri 24 ,le dosi sono quelle riportate nella ricetta e per quanto tempo va in forno e a quanti gradi?

  • Francesca ha scritto: mercoledì 22 ottobre 2014

    Ciao Sonia, per la frolla seguo sempre la tua ricetta. Nel complesso è buona, solo che mi esce sempre troppo elastica e quindi mi si spezza quando la sollevo per metterla nella teglia. Nel tagliarla dopo la cottura poi risulta sempre molto friabile. Può essere perché uso la margarina al posto del burro? Grazie

  • ale ha scritto: domenica 19 ottobre 2014

    Frolla fantastica, fatta stamattina ed ora ho fatto i biscottini. Sono buonissimi. Grazie Sonia.

  • Lorenzo ha scritto: sabato 18 ottobre 2014

    Ciao Soni ma se facessi la pasta frolla la sera prima per usarla il giorno dopo la posso conservare in frigorifero per tutta la notte

  • rosslia ha scritto: sabato 18 ottobre 2014

    Ciao sono rosalia mi trovo sempre bene con le tue ricette grazie mille

  • Giovanna ha scritto: sabato 18 ottobre 2014

    Quando faccio i biscotti, appena sfornati sono buoni ma dopo un giorno diventano molli......prima di chiuderli in un barattolo li faccio raffreddare bene.....dove sbaglierò?

  • Elettra ha scritto: venerdì 17 ottobre 2014

    Ciao Sonia,volevo chiederti se sarebbe possibile lavorare il burro e la farina con uno sbattitore elettrico (es.quello per montare a neve gli albumi) Grazie!

  • Vale ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    Ciao scusate ma quale sono le dosi per una sola crostata? 1 kg mi sembra troppo

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 ottobre 2014

    @Vale:Ciao, va bene per una tortiera di circa 24 cm di diametro!

  • Maria ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    Ciao ho fatto la stessa e identica ricetta tua della pasta frolla perché la mia pasta e' venuta completamente sbriciolata???

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 ottobre 2014

    @Maria:Ciao, quanto hai lavorato la frolla? Perchè se si scalda troppo si ha difficoltà poi a compattarla e stenderla. Puoi comunque recuperarla come indicato in fondo alla ricetta! smiley

  • Betty ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    Vorrei fare una crostata per il compleanno di un amico diabetico...In che dosi posso sostituire lo zucchero con il dietor e il burro con la margarina per la pasta frolla?Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    @Betty: Ciao, data la specificità del caso ti  consiglierei di chiedere al tuo amico quali sono i prodotti che può utilizzare. Dopodichè puoi prendere ispirazione da questa ricetta di una nosta blogger: frolla senza zucchero.

  • elisa ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    Domanda che mi tortura da una vita? ma mettendo anche l'albume cosa cambia? diventa più croccante?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    @elisa:Ciao, ci sono varie versioni della pasta frolla. Si usano solo i tuorli per renderla più friabile. Con le uova intere ottieni un impasto più elastico e arioso.

  • Jessica ha scritto: domenica 12 ottobre 2014

    @Marco: ciao marco ho lo stesso problema probabile il mixer scalda il burro. Veniva anche a te attaccato al fondo? La prox volta provo a mano

  • marianna ha scritto: sabato 11 ottobre 2014

    Ciao sonia, io non ho il mixer, posso usare le fruste elettriche?

  • Roberta ha scritto: mercoledì 08 ottobre 2014

    Ciao! Una volta pronto l'impasto quanto tempo ci dvevono stare al forno sia i biscotti che la crostata alla marmellata?

  • lara10 ha scritto: mercoledì 08 ottobre 2014

    Ciao, una semplice curiosità, … che differenza c'è nell'utilizzare lo zucchero a velo al posto dello zucchero semolato ? grazie e ciao !

  • Luisa ha scritto: martedì 07 ottobre 2014

    Cara Sonia è possibile sostituire il burro con lo strutto? E se sì in quali dosi?

  • simona ha scritto: martedì 07 ottobre 2014

    Ciao Sonia ho fatto la pasta con farina integrale, acqua e olio d'oliva per farla light e ho usato la stevia come dolcificante. L ho stesa perfettamente solo che una volta fatte le mini crostate non erano friabili come quelle che compro al forno. Hai consigli? Grazie

  • Valentina ha scritto: sabato 04 ottobre 2014

    Ciao Sonia, ho fatto la pasta frolla e l'ho lasciata in frigo per 2 settimane ........ sarà ancora buona????? non ho pensato che potesse andare in frizeer ...... Ciao e grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 06 ottobre 2014

    @Valentina: Ciao! no, la pasta frolla si conserva al massimo per un paio di giorni.

  • Consuelo ha scritto: venerdì 03 ottobre 2014

    Ciao Sonia....io ho provato ma non riesco a stenderla ed ad avvolgerla con il mattarello perchè si sbriciola molto. Forse il rimedio è quello delle annotazioni e quindi aggiungere acqua fredda o 1/2 albume?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 03 ottobre 2014

    @Consuelo:Ciao Consuelo, si nel consiglio in fondo alla ricetta trovi tutte le soluzioni se la frolla tendesse a sbriciolarsi troppo!

  • tiziana ha scritto: mercoledì 01 ottobre 2014

    ciao sonia ho fatto la frolla ma una volta stesa ho difficolta a mettetterla nella teglia si rompe ...che devo fare

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 ottobre 2014

    @tiziana:Ciao, stendila tra due fogli di carta da forno oppure arrotola la frolla sul mattarello e srotolala sulla teglia! smiley

  • Alessandro ha scritto: martedì 30 settembre 2014

    @Sonia-Gz: ^_^. Ok stasera provo a farne subito altre ^_^. Grazie mille per i consigli

  • Alessandro ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    @Sonia-Gz: provero. Peró le Righe (bigoli) che metto sopra la crostata le stendo con le mani facendole rotolare avanti e indietro sul piano da lavoro. È li che mi si sgretolano (disintegrano ) XP

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 30 settembre 2014

    @Alessandro:Ciao, si immagino la tua difficoltà. Puoi però stendere la pasta in avanzo divisa in pezzi sopra un foglio di carta da forno, tagliare le strisce ottenute con un tagliapasta per rifilarle precisamente e poi tagliare la carta da forno per adagiare più facilmente le losanghe sulla crostata.

  • Alessandro ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    Ciao Sonia perdonami la domanda....sefuo tutte le istruzioni per fare la pasta frolla.(faccio una crostata semplicissima con le righe incrociate sopra) ma quando stendo la pasta frolla per fare le righe lunge quest ultime si sgretolano quasi sempre.....come si puó risolvere?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    @Alessandro:Ciao, stendile tra due fogli di carta da forno che puoi ritagliare per adagiare più facilmente i bigoli sulla crostata!

  • Anto ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    @Sonia-Gz: grazie ma il procedimento e' lo stesso? I tuoi consigli in cucina sono preziosi smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    @Antosmileyuoi seguire il procedimento di una nostra blogger: frolla con la planetaria!

  • Anto ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    Ciao Sonia-gz va bene lo stesso se la faccio con la planetaria? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 29 settembre 2014

    @Anto:sì puoi usare una planetaria con una foglia.

  • Camilla ha scritto: domenica 28 settembre 2014

    Ciao Sonia. Io mi trovo in Canada in una famiglia per uno scambio, e vorrei fargli assaggiare i biscotti di pasta frolla. Il problema è che qui usano solo burro salato... Come posso fare? E anche la farina, hanno solo quella di tipo 0 ( è comunque molto fine) seconde te cambia qualcosa? Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 01 ottobre 2014

    @Camilla:Ciao, la farina 0 non sarebbe indicata perchè è una farina forte mentre per questo tipo di impasto è sufficiente una farina 00 comunque con basso valore W che trovi sulla confezione. Per il burro puoi usare quello salato!

  • pina ha scritto: martedì 23 settembre 2014

    ciao Sonia devo preparare dei biscotti x poi decorarli con la pasta di zucchero.Volevo sapere se una volta preparati i biscotti devo metterli sulla carta forno o semplicemente sulla placca??E poi la pasta di zucchero se si mette quando i biscotti sono freddi come faccio a farla aderire????Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 24 settembre 2014

    @pina:Ciao, la pdz puoi farla aderire spennellandoli con poca confettura. Per cuocere i biscotti puoi adagiarli su una leccarda foderata con carta da forno.

  • Ambra ha scritto: martedì 23 settembre 2014

    Ciao Sonia, complimenti per questa ricetta è fantastica...per me è sempre stato un dramma fare la frolla, ma con questa ricetta sono riuscita benissimo senza difficoltà, con un risultato anche migliore: frolla friabile e fragrante. Grazie mille

  • Fede ha scritto: domenica 21 settembre 2014

    Ciao Sonia! Non ho un mixer, posso usare lo sbattitore a mano?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 settembre 2014

    @Fede:Ciao, puoi ricreare la sabbiatura a mano, freddandoti bene le mani prima e sbriciolando il burro con la punta delle dita molto velocemente.

  • elisabetta ha scritto: sabato 20 settembre 2014

    Ciao Sonia, vorrei sapere se all'impasto della pasta frolla al posto di un pizzico di lievito si può aggiungere un pizzico di bicarbonato? Grazie Elisabetta da Roma

  • claudia zak ha scritto: sabato 20 settembre 2014

    mai fatto torte in vita mia...con questa ricetta il risultato è stato perfetto !!! grazie

  • sonia ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    ciao sto cercando una ricetta di una torta da fare con la pasta frolla che ricetta mi consigli ?????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 settembre 2014

    @sonia: Ciao! potresti provare una crostata alla frutta!

  • simona ha scritto: sabato 13 settembre 2014

    ciao Sonia, vorrei tanto fare la pasta frolla ma essendo universitaria non ho un mixer, un'alternativa? grazieeee

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 26 settembre 2014

    @simona:Ciao, puoi realizzare la sabbiatura a mano: ti consiglio di usare guanti usa e getta per uso alimentare/cucina e di freddarle toccando magari qualcosa di congelato prima di iniziare a lavorare il burro freddo di frigo con la farina che potrai sbriciolare con la punta delle dita. L'importante è non surriscaldare troppo l'impasto della frolla! smiley Se fai un tentativo fammi sapere!

  • Azzurra ha scritto: venerdì 12 settembre 2014

    No tre centimetri ma 1 centimetro circa

  • Azzurra ha scritto: venerdì 12 settembre 2014

    Ciao Sonia oggi ho provato a fare la torta della nonna con le dosi della ricetta della pasta frolla quindi 400 gr. Di farina 6 uova ect...ho seguito il video alla lettera il burro era freddo, Ho fatto freddare in frigo la frolla, lavorata poco, nonostante ció qualcosa è andato storto perché nel momento in cui dovevo stendere la frolla, ho messo la farina sul piano di lavoro ho steso la frolla col matterello ma non sono riuscita a sollevarla per metterla nella teglia si spezzava come se fosse troppo pesante , la frolla era sottile 3centimetri, rimaneva attaccata al piano di lavoro e al matterello, la pasta assorbiva in poco tempo la farina quindi rimaneva attaccata ... Ho risolto mettendo la frolla in un foglio di carta forno e ho posto a pezzi la frolla con molta fatica cosa ... Cotta in forno ottima.... Cosa ho sbagliato??? Grazie

  • simona ha scritto: mercoledì 10 settembre 2014

    ciao sonia,30 minuti per la cottura...non sono troppi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 10 settembre 2014

    @simona:Ciao, dipende dal tipo di preparazione se sono biscotti o se una crostata o una torta alla frutta...

  • KATIA ha scritto: martedì 09 settembre 2014

    ciao! Io non ho un mixer abbastanza capiente....è possibile fare tutto a mano?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    @Michela: Ciao, non è importante l'ordine di uova o zucchero perchè devi comunque amalgamare il tutto. Per la riuscita della frolla è importante che il burro sia freddo di frigo e che si lavori brevemente per evitare che si scaldi troppo il burro e diventi impossibile maneggiarla.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 05 settembre 2014

    @silvia : Ciao puoi ispirarti al procedimento seguito da una nostra blogger: frolla integrale .

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 05 settembre 2014

    @Serena: Ciao Serena, guarda il procedimento di una nostra blogger: pasta frolla!

  • Serena ha scritto: venerdì 05 settembre 2014

    Ciao, posso usare il burro chiarificato la posto del burro "normale"? Se si in quali proporzioni di peso? Biscotti ecc. verrebbero diversi? Grazie mille.

  • silvia ha scritto: venerdì 05 settembre 2014

    ciao é possibile fare la frolla con la farina integrale? se si stesse dosi o variano?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 04 settembre 2014

    @GiovannadiFiore: Ciao! ecco la crostata di fragole e crema

  • GiovannadiFiore ha scritto: giovedì 04 settembre 2014

    Ciao a tutti! Vorrei preparare una crostata ripiena di crema pasticcera e coperta di fragole, che ovviamente aggiungerò dopo la cottura. Per quanto tempo devo cuocere la pasta frolla e a che temperatura? E dopo cottura quanto devo aspettare per riempire con la crema pasticcera?

  • Miriana ha scritto: giovedì 04 settembre 2014

    @Sonia-Gz: per fare una crostata è meglio la ricetta con o senza lievito? e invece della scorza del limone che a me da fastidio, è possibile usare l' essenza di limone per dolci? se si in quante dosi? grazie mille in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 settembre 2014

    @Miriana:Ciao, non ti consiglio di usare l'essenza di limone per dolci. Potresti usare i semini di una bacca di vaniglia che è un prodotto naturale. Puoi realizzare la frolla senza lievito.

  • Giovanna ha scritto: lunedì 01 settembre 2014

    Gentile Sonia io dovrei fare una crostata x 30 persone e vorrei metterci la cialda x torta si può?se si come faccio?grazie mille

  • Michela ha scritto: sabato 30 agosto 2014

    Ciaooo!! sono un po' confusa...seguendo il video, dopo aver fatto la sabbiatura e averla messa in una ciotola si procede aggiungendo prima i tuorli e poi lo zucchero, mentre nella ricetta scritta si mette prima lo zucchero e poi i tuorli... c'è qualche differenza? Perchè sapevo che l'ordine degli ingredienti è fondamentale, o mi sbaglio? Grazie in anticipo per il chiarimento!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 25 agosto 2014

    @Gloria: uso la farina 00 di grano tenero adatta a preparazioni dolci e salate.

  • Gloria ha scritto: domenica 24 agosto 2014

    Ricetta fantastica. Volevo chiederti se usi una "normale" farina 00 adatta ad ogni preparazione o quella specifica x dolci sempre 00?

  • sara. ha scritto: domenica 24 agosto 2014

    un successone! ho seguito la ricetta alla lettera ed è venuta benissimo, unica differenza non ho usato il mixer , ma ho impastato tutto a mano..dall'impasto ho ottenuto due crostate..grazie sonia buon lavoro a tutto lo staff

  • Nella ha scritto: sabato 16 agosto 2014

    Ciao a tutti: volevo chiedere gentilmente : la mia dose per pastafrolla da anni è 400 farina-200zucc.2 uova e due tuorli-160 burro e meno di una bustina di lievito , aromi all'occorrenza.Ora il dubbio è : mi viene un pochino soffice,ma se tolgo definitivamente il lievito è una pietra,immangiabile,il burro lo metto sempre freddo e lo lavoro poco per non scaldarlo. Non capisco l'errore,qualcuno può darmi un valido suggerimento ? Grazie mille

  • Salvo ha scritto: lunedì 11 agosto 2014

    Ciao Sonia, ho provato a fare la sabbiatura nel frullatore normale, ma non si sono amalgamati gli ingredienti e, soprattutto il fondo si è surriscaldato un po'. Vedendo che non ci riuscivo o provato a farla a mano e dopo ho seguito la tua ricetta. Domanda: ho fatto male?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    @Salvo:hai fatto bene, forse avevi frullato troppo il composto scaldando il burro, in ogni caso si può proseguire impastando a mano, avendo cura di farlo velocemente per non riscaldare ulteriormente l'impasto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 luglio 2014

    @JANE: Ciao! certo! ecco la ricetta dei biscotti occhio di bue

  • JANE ha scritto: martedì 29 luglio 2014

    è possibile utilizzare questa ricetta per realizzare degli occhi di bue? e in tal caso i tempi di cottura dovranno essere ridotti?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 25 luglio 2014

    @Ari: Ciao! li puoi conservare al massimo per 3-4 giorni.

  • Ari ha scritto: giovedì 24 luglio 2014

    seguendo questa ricetta, x quanti giorni si mantengono i biscotti? grazie!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 luglio 2014

    @elena: Ciao Elena, l'utilizzo dello zucchero a velo influisce sulla consistenza del'impasto che sarà più fine mentre utilizzando lo zucchero normale questo si scioglierebbe meno facilmente lasciando l'impasto più granuloso.

  • gianmarco ha scritto: lunedì 21 luglio 2014

    Cosa rende la pasta frolla più croccante?

  • elena ha scritto: lunedì 21 luglio 2014

    ciao Sonia! volevo sapere, si può mettere lo zucchero normale in sostituzione allo zucchero a velo? Se si quanto ne metto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 17 luglio 2014

    @Hilda:come fine pasto ti consiglio la , realizza dei biscottini, saranno molto graditi!

  • Hilda ha scritto: giovedì 17 luglio 2014

    @tutti/e Ciao, non riesco a decidere quale ricetta per la pasta frolla usare tra le due proposte e ho anche bisogno di indicazioni per la cottura. Faccio la pastafrolla per servirla da sola e non come parte di una preparazione. Il piano è di avere alla fine un semplice disco di pasta frolla cotto e per poi versarci sopra la grappa e mangiarlo insieme al caffè. DIte che è più indicata la ricetta con i soli tuorli o con le uova intere? Se cuocio il disco di pastafrolla da solo, che impostazioni do al forno? (temperatura, tempo, fermo o ventilato). Molte grazie per l'aiuto! @Sonia: Nel "Consiglio" che accompagna la ricetta della pasta frolla II dici che mettendo i tuorli invece delle uova intere la frolla risulterà "più fine". Posso chiederti che cosa intendi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 luglio 2014

    @CRISTINA: Ciao, con le uova intere la frolla risulta meno friabile. Ti consiglio il link di questo altro metodo di preparazione Pasta frolla

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 luglio 2014

    @Sabrina: Ciao, se non si compatta ti consiglio di aggiungere come indicato in fondo alla ricetta un po' d'acqua fredda o mezzo albume per recuperarla e renderla più elastica.

  • Sabrina ha scritto: venerdì 04 luglio 2014

    E se durante l'impasto rimane friabile, una volta messo in frigo si rassoda o è peggio?

  • Marcello ha scritto: lunedì 30 giugno 2014

    E' una falsità che la pasta frolla va lavorata con strumenti freddi e burro freddo. nella fase di impasto va lavorata molto bene, con mani calde senza farsi problemi. l'importante è lasciarla riposare in frigorifero per almeno 45 min oppure di più se serve prima di stenderla. In questo modo i grassi del burro all'interno dell'impasto avranno modo di rassodare la pasta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 giugno 2014

    @Marta: Ciao, si la frolla risulta più gommosa senza burro: è quello che da la friabilità. Però ti suggerisco la ricetta di una nostra blogger frolla all'olio d'oliva.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 giugno 2014

    @PIETRO: Ciao, ti consiglio di realizzare la sabbiatura a mano sbriciolando velocemente il burro freddo di frigo con la farina.

  • PIETRO ha scritto: venerdì 27 giugno 2014

    GZ:CIAO SONIA IO PURTROPPO NON HO IL MIXER E VOLEVO CHIEDERTI SE POSSO USARE UN FRULLATORE .GRAZIE PER LA RISPOSTA

  • Amelia ha scritto: mercoledì 18 giugno 2014

    Ciao Sonia grazie a te ho imparato a fare la crostata.va a ruba in casa .Grazieeeeee

  • CRISTINA ha scritto: giovedì 12 giugno 2014

    Ciao Sonia, complimenti per il tuo sito! Volevo chiederti se va bene mettere le uova intere invece che solo il tuorlo. cosa cambia? Grazie milla

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 giugno 2014

    @Sam: Ciao, prova 180° per circa 10 minuti cuocendo una prima infornata di qualche biscotto in modo da regolarti per i successivi!

  • Sam ha scritto: mercoledì 04 giugno 2014

    Bella ricetta, ma per i tempi di cottura? Io ho il classico forno a gas e devo fare dei biscotti quindi per quanto e a quanto devo cuocere? Grazie!!!

  • Concita ha scritto: domenica 01 giugno 2014

    Ciao Sonia,dato che sono intollerante al glutine,posso usare la farina mix della Ds? Grazie smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 29 maggio 2014

    @Ornella: Ciao, come preferisci ma per un impasto frollo e fragrante non serve il lievito.

  • Ornella ha scritto: mercoledì 28 maggio 2014

    Ciao! Se aggiungo 1 cucchiaino di lievito, cosa succede ?

  • eugenio ha scritto: sabato 24 maggio 2014

    Si puo preparare il giorno prima la torta millefoglie con la crema shantilly GRAZIE

  • charreadas ha scritto: giovedì 22 maggio 2014

    Finalmente un'ottima ricetta di pasta frolla! ero in cerca da tempo della combinazione giusta di ingredienti!! grazie mille!!

  • Marta ha scritto: mercoledì 21 maggio 2014

    Ciao Sonia . Da un po' sto provando a fare la pasta frolla usando yogurt piuttosto che burro, ma il risultato e' sempre lo stesso: la crostata risulta gommosa! Come posso ovviare al burro , avendo così una frolla più light ma raggiungere lo stesso risultato, cioè una pasta friabile? Grazie

  • Nicoleta ha scritto: mercoledì 21 maggio 2014

    Se nn ho ne fagioli, ne ceci, ne..quella roba là ke hai mexo tu?? Cs metto??

  • veronica ha scritto: mercoledì 21 maggio 2014

    non sono un po troppi 500 gr di farina? ho dovuto usare 5 tuorli e un po di latte x fare un panetto!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 21 maggio 2014

    @rossana: Puoi usare la foglia! smiley

  • rossana ha scritto: martedì 20 maggio 2014

    ciao Sonia, io il mixer nn ce l'ho ma ho l'impastatrice, va bene lo stesso e cosa uso? il gancio o la foglia? grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 15 maggio 2014

    @Emanuela: Ciao, non te lo consiglierei.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 15 maggio 2014

    @Georgia: Ciao, vanno bene per una tortiera di 22-24 cm!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 15 maggio 2014

    @monica: Ciao, ecco la ricetta di una nostra blogger: frolla con olio d'oliva.

  • monica ha scritto: giovedì 15 maggio 2014

    Ciao sonia, vorrei provare a fare la frolla senza burro ma con olio, quanto olio mi consigli di mettere?? Grazie mille

  • Georgia ha scritto: giovedì 15 maggio 2014

    Vorrei sapere il diametro della teglia da usare con le dosi indicate nella ricetta per la posta frolla

  • Emanuela ha scritto: giovedì 15 maggio 2014

    Una mia amica ha sbagliato la dose della pasta frolla. Posso aggiungere uova e lievito dopo che la frolla ha riposato 24 ore in frigo

  • Maurizio. ha scritto: mercoledì 14 maggio 2014

    Grazie Sonia, Giallo Zafferano é davvero strepitoso. La pasta frolla con la tua ricetta, fantastica. Ho fatto la crostata con la marmellata di limoni di mia Madre. grazie ancora per i preziosi consigli. Un abbraccio.

  • Dorotea ha scritto: mercoledì 14 maggio 2014

    Scusate ma mixer e frullatore sn la stessa cosa?

  • salvatore ha scritto: mercoledì 14 maggio 2014

    Ciao Sonia, ho appena comprato un impastatore planetario. Vorrei saper, per favore, se gli impasti delle tue ricette si possono fare anche con l'impastatore e se hai qualche dritta da darmi. Grazie

  • michela ha scritto: mercoledì 14 maggio 2014

    io nn ho il mixer, quindi. x il procedimento della sabbiatura posso. farlo a mano? grazie

  • Matteo ha scritto: lunedì 12 maggio 2014

    Per una pasta frolla più delicata e vanigliata consiglio di sostituire il limone con della vanillina

  • Marco ha scritto: lunedì 12 maggio 2014

    Ciao Sonia, utilizzo spesso la tua ricetta della pasta frolla per fare diverse torte, però tutte le volte ho lo stesso problema quando stendo la pasta mi si rompe tutta, non è bella elastica come nel video. Il burro lo uso bene freddo, prima di versarlo nel mixer lo taglio a cubetti e lo rimetto altri 10 min in frigo, la pasta sprima di stenderla la lasci in frigo anche più di un'ora. Ma il risutlato è sempre lo stesso quando la stendo si sbriciola tutta!! dove sbaglio? consigi? Grazie Marco

  • alessia ha scritto: domenica 11 maggio 2014

    ciao sonia, ho dimenticato lo zucchero a velo, dici che verrá male?

  • Anna Maria ha scritto: sabato 10 maggio 2014

    Ciao carissima Sonia! Potresti dirmi le esatte dosi che servono per uno stampo in pirex di circa 28 cm. di diametro, comprensive di 5-6 strisce di pasta, per la grata sopra? Ti ringrazio tantissimo! Complimenti per i video, ci aiutano non poco....!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 09 maggio 2014

    @alessandro: Ciao, prova a 180° per circa 45-50 minuti e controlla la cottura di tanto in tanto.

  • alessandro ha scritto: venerdì 09 maggio 2014

    Vorrei sapere, quanto deve stare in forno per fare una crostata alla marmellata?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 08 maggio 2014

    @nene: Ciao, no meglio impastare a mano per evitare di scaldare troppo il composto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 08 maggio 2014

    @Pinu: Ciao, se fai fatica ad amalgamarla puoi seguire il consiglio indicato per questi casi. Se fai fatica a stenderla puoi stenderla tra due fogli di carta da forno. In generale questo accade quando si scalda troppo il burro: freddati bene le mani (puoi usare dei guanti usa e getta e toccare qualcosa di surgelato prima di lavorare la frolla) in modo che l'impasto non si scaldi eccessivamente quando lo lavori.

  • Pinu ha scritto: mercoledì 07 maggio 2014

    Ciao Sonia ricetta strepitosa molto buona ! Volevo solo chiederti perché ho fatto fatica a stendere la pasta si rompeva tutta anche dopo averla cotta. Forse perché lo lasciata in frigo più di 2 ore oppure ho sbagliato qualcos'altro ??? Grazie !!!

  • Anna ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    grazie x il vostro splendido lavoro grazie Sonia

  • nene ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    si può fare anche con la planetaria? grazie

  • Nicola ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    Ottima ricetta, ma perché la pasta mi viene un po' troppo asciutta.

  • Nicola ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    @angela: Nemmeno un secondo, la pasta frolla deve essere stesa subito dopo che é stata tolta dal frigorifero

  • Nicola ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    @maria: Il mixer é facoltativo, puoi utilizzare la planetaria.

  • Nicola ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    @gloria: Certo, é consigliato dai migliori chef del mondo. Attenzione però a non starci troppo tempo, altrimenti diventerebbe una pasta frolla montata.

  • Nicola ha scritto: martedì 06 maggio 2014

    @Sonia-Gz: Esatto, nella ricetta professionale il lievito non va usato per la pasta frolla.

  • SCEFFY ha scritto: lunedì 05 maggio 2014

    Grazie Sonia! Sto scrivendo tutti i trucchi di questo video sul mio ricettario.. Giuseppe. Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 04 maggio 2014

    @SCEFFY : Ciao, dopo la sabbiatura è meglio terminare a mano velocemente perchè le lame potrebbero "scaldare" l'impasto eccessivamente. Puoi provare per la fecola anche se non ce n'è bisogno. Puoi mettere la frolla tra due fogli di carta da forno, ma non ti consiglierei di infarinarla eccessivamente.

  • SCEFFY ha scritto: domenica 04 maggio 2014

    Ciao Sonia! Ho alcune cose da chiederti! Ho fatto la pasta frolla con il metodo della sabbiatura: sapore ottimo e molto friabile. Passo alle domande: 1) dopo aver sabbiato la frolla, posso finire la preparazione nel mixer aggiungendo direttamente tuorli, zucchero, limone amalgamati prima? E non finire la preparazione a mano? 2) ho trovato una variazione dove si utilizzano 400 grammi di farina e 100 di fecola.. Cosa cambia in questo modo? 3) per stendere la pasta l'ho messa tra due fogli di carta forno e infarinata.. Ma rispetto le altre volte mi è venuta più croccante e meno morbida, forse troppa farina? Come posso fare per stenderla senza problemi! Perché poi non si stacca dalla carta forno! Grazie mille Joseph SCEFFY! E buona domenica!!!

  • Alessia ha scritto: sabato 03 maggio 2014

    ciao Sonia,in forno ventilato la frolla quanto deve cuocere e a che temperatura lo metto ? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @caterina: Ciao Caterina, ci sono diversi modi per fare la pasta frolla in base al risultato che si preferisce. Quella che proponiamo in questa ricetta, dall'impasto fine e friabile, non prevede l'utilizzo del lievito.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @chimera: Ciao, puoi provare cuocendone uno per prova e regolandoti così per tempi e temperatura.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @Lydia: Ciao, puoi provare 10 min a 180° forno statico, prova a cuocerne 1 o 2 e regolarti meglio con tempi e temperatura.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @Sef: Ciao, forse non l'hai fatta aderire bene ai bordi dello stampo.

  • Rossella ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    Secondo me è la migliore ricetta di pasta frolla! Nn ci sono paragoni! Complimenti Sonia!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @maribetsy: Ciao, l'utilizzo dello zucchero a velo non ha ripercussioni sul gusto ma unicamente sula consistenza del'impasto che sar più fine mentre utilizzando lo zucchero normale questo si scioglierebbe meno facilmente lasciando l'impasto più granuloso.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @gloria: Ciao, per ci sono molti modi per realizzare la pasta frolla, in base alla consistenza che si preferisce dare; in questo caso per una frolla friabile ma compatta e per realizzare la sabbiatura il burro va aggiunto freddo e lavorato poco a mano per evitare di scalare troppo il composto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @sally: Ciao, puoi consultare il procedimento di una nostra blogger: pasta frolla senza uova.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    @luisa: Ciao, ecco il procedimeto di una nostra blogger: pasta frolla con olio d'oliva.

  • daniela azzena ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    mmmm che buona.domani mi metto al lavoro!!!!grazie Sonia.

  • luisa ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    è possibile utilizzare l'olio invece del burro?

  • Linda ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    @federica: le sfere le vendono su d-mail. Ma se vuoi puoi usare il foglio di alluminio e i fagioli secchi

  • sally ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    Si possono sostituire le uova? smiley

  • gloria ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    ciao Sonia ho un dubbio sul burro allora io per la frolla l'ho sempre usato freddo però ieri ho sentito dire al pasticcere knam che il burro va usato a temperatura ambiente...tu che ne pensi?

  • MariaGioia ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    Io utilizzo il burro morbido, lo tolgo dal frigo un paio di ore prima!

  • maribetsy ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    ciao Sonia, sempre preziose le tue ricette, soprattutto per la chiarezza delle tue spiegazioni! Una domanda e un consiglio: lo zucchero a velo contiene amidi rispetto al saccarosio normale, questo non altera il sapore finale della frolla? Il consiglio è invece quello di riempire la frolla già cotta con lo zabajone. Sarà perchè mi viene sempre benissimo, ma ne sono stragolosa e devo dire che la frolla è uno dei sapori che con lo zabajone si sposa meglio. E' una bomba calorica, ma che soddisfazione! Se sei giù di morale è assai consolatorio, parola mia!!! Baci, Mari

  • Sef ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    Ho seguito passo passo la ricetta,appena la metto in forno mi cede dai lati,come mai?Ho usato il mixer e il burro freddo!!!

  • Lydia ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    I biscotti fatti in questo modo quanto devono cuocere?

  • caterina ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    senza lievito?

  • chimera ha scritto: giovedì 01 maggio 2014

    ciao sonia, vorrei sapere se posso usare questa frolla per dei biscottini da infornare con il microonde (il mio ha la funzione crisp) e anche il tempo di cottura. grazie.

  • LUCIANO ha scritto: martedì 29 aprile 2014

    A ME UN MIO AMICO PASTICCERE HA CONSIGLIATO DI MANTECARE PRIMA LO ZUCCHERO A VELO CON IL BURRO POI AGGIUNGERE TUORLI E FARINA . PS OK PER LE DOSI LE STESSE DEL MIO AMICO

  • Salvatore ha scritto: martedì 29 aprile 2014

    Questa è la ricetta del mio mastro pasticciere. Mischiare a mano o con planetaria da tavolo con gancio-uncino 500 gr burro ( preferibilmente freddo) 250 gr zucchero a velo Poi aggiungere 6 tuorli d'uovo (misura L) e lasciar mischiare facendo si che il burro non sia piu bianco ma rosso. Una volta fatto cio aggiungere 750 gr di farina 00 e mischiare in poco tempo x non far riscaldare la pasta frolla. Se rimangono delle briciole nella planetaria da banco mischiate a mano. La pasta frolla cuoce a 200 gradi con forno gia caldo. Bastera che la pasta ai bordi di ogni biscotto (occhio di bue, deliziose o qualsiasi altra cosa voi vogliate) prenda solo un po di colore. Diventera poco piu su un giallino È molto morbida e friabile, se volete aggiungete un po di vanillina o dell'aroma arancio oppure tutte e 2 e vedrete che bonta smiley

  • federica ha scritto: venerdì 25 aprile 2014

    ma le sfere dove li prendo ??? scendo sotto casa il primo negozio che trovo gli dico per favore i dia un chilo di sfere per non fare gonfiare la pasta frolla ???

  • Claudia Palmas ha scritto: venerdì 25 aprile 2014

    Sonia io ho fatto passo passo questa ricetta ed è uscita stra buonissima. Mio marito è Napoletano e ha detto che è una delle più buone che abbia mai mangiato. Solo la frolla ce ne sarebbe voluta un po di più.Comunque grazie perchè quando faccio le tue ricette vengon sempre bene. baci

  • Federico ha scritto: giovedì 24 aprile 2014

    Mi hanno consigliato di stendere subito la frolla nella teglia, dato che appena impastata rimane più elastica, e lasciarla poi frollare in frigorifero per qualche ora già stesa invece di fare la solita palla... qualcuno ha provato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 aprile 2014

    @Ale..: Ciao, perchè permette di far venire l'impasto più fine, infatti si scioglie meglio a contatto con uova e burro!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 aprile 2014

    @maria: Ciao Maria, prova a stenderla tra due fogli di carta da forno oppure puoi recuperarla aggiungendo dell'albume o 1-2 cucchiai di acqua!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 aprile 2014

    @flavio: Ciao Flavio puoi cuocere la pasta frolla dopo il riposo di 30-40 minuti, una volta stesa e farcita come desideri!

  • flavio ha scritto: lunedì 21 aprile 2014

    salve volevo sapere ottenendo questa pasta frolla dopo quanto va cotta in forno? grazie

  • maria ha scritto: domenica 20 aprile 2014

    Ciao Sonia ho provato a fare la pasta frolla seguendo la tua ricetta ma quando la stendo con il mattarello si spacca....nn capisco dove sbaglio....potresti darmi un consiglio..t ringrazio

  • Ale.. ha scritto: domenica 20 aprile 2014

    Ciao Sonia, perchè utilizzi lo zucchero a velo?? Grazie.. smiley

  • ela ha scritto: sabato 19 aprile 2014

    è stato molto difficile stendere la massa perché è molto friabile, per cui consiglio di stenderla su della carta forno in modo da non doverla sollevare; comunque è venuta buonissima, ottima ricetta

  • gloria ha scritto: venerdì 18 aprile 2014

    ciao posso fare questa ricetta con la planetaria?? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 14 aprile 2014

    @Elisabetta: Ciao puoi usare la farina di riso!

  • Elisabetta ha scritto: lunedì 14 aprile 2014

    Posso farla anche con la farina senza glutine, grazie aspetto una risposta.

  • maria ha scritto: sabato 12 aprile 2014

    Si rimanda a questa ricetta per la crostata con mascarpone e gocce di cioccolato, ma in che dosi? 500gr di farina e 4 uova sono quelle per una crostata?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 11 aprile 2014

    @maria: il passaggio nel mixer è utile ma se non lo hai puoi impastare a mano, ti raccomando di impastare velocemente gli ingredienti per non scaldare l'impasto che altrimenti diventa difficile da lavorare.

  • maria ha scritto: venerdì 11 aprile 2014

    Ciao Sonia,volevo sapere se il passaggio del mixer é necessario oppure no!Se si cosa posso utilizzare in alternativa?Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 aprile 2014

    @simona: Ciao, ecco qui: pasta frolla al cacao!

  • simona ha scritto: mercoledì 09 aprile 2014

    si può aggiungere un po di cacao x farla al cioccolato??

  • Jayzel Logan ha scritto: sabato 05 aprile 2014

    per la crostata con crema pasticcera come faccio? quantita e tempi di cottura uguali? la crema prima o dopo inffornarla e se devo farr la griglia della croststa??

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 aprile 2014

    @Rosanna: Ciao, dovresti scongelarla completamente in frigorifero puoi tirarla fuori dal freezer e riporla in frigo la sera prima!

  • Rosanna ha scritto: giovedì 03 aprile 2014

    Ciao Sonia,per motivi di tempo vorrei preparare la pasta frolla oggi e congelarla per averla già pronta per domenica...vorrei però sapere quanto tempo prima di utilizzarla va scongelata?devo comunque metterla in frigo quando la tiro fuori dal freezer?aspetto una tua risposta...graxie

  • Virginia ha scritto: giovedì 03 aprile 2014

    Ciao Sonia ... Ho appena infornato kissà come verrá!! Spero bene... Ti stimo tantissimo e sei bravissima Baci smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 01 aprile 2014

    @pasta frolla : Ciao, dipende dalla ricetta se biscotti o crostata. Puoi regolarti considerando 20° in meno e 10 minuti in meno di temperatura rispetto a quanto indicato nelle ricette per il forno statico!

  • pasta frolla ha scritto: martedì 01 aprile 2014

    Ciao io ho il forno ventilato quindi a che temperatura bisogna cuocere la pasta frolla ,ho notato che a 180g.brucia in fretta e non cuoce bene.grazie

  • pietro ha scritto: lunedì 31 marzo 2014

    @Sonia-Gz: S-T-R-E-P-I-T-O-S-A.. smiley) Niente di dire.. volevo invece chiederti una cosa per avere una crostata bella "croccante" devo tenerla di più in forno oppure altro?? grazie mille..

  • Jayzel Logan ha scritto: domenica 30 marzo 2014

    se devo fare una crostata con crwma pasticcera come faccio ?? sempre le stesse quantitá di ingredienti e lo stesso tempo di cottura? e la crema la metto prima o dopo infornarla? e se devo fare la griglia della crostata come faccio???

  • simona ha scritto: giovedì 27 marzo 2014

    @Martina: anche mia mamma è diabetica... io le faccio la pasta frolla sostituendo lo zucchero con 20 g di dietor e il burro con una margarina light. Per il resto lascio le quantità invariate. Lavorala velocemente e vedrai che il risultato è più che soddisfacente.

  • simona ha scritto: giovedì 27 marzo 2014

    @Martina: anche mia mamma è diabetica... io le faccio la pasta frolla sostituendo lo zucchero con 20 g di dietor e il burro con una margarina light. Per il resto lascio le quantità invariate. Lavorala velocemente e vedrai che il risultato è più che soddisfacente.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 marzo 2014

    @angela: Ciao Angela spero che la crostata sia venuta bene! Puoi stendere la frolla subito dopo averla tirata fuori dal frigo e se fai fatica a stenderla, prova a metterla tra due fogli di carta da forno!

  • angela ha scritto: lunedì 24 marzo 2014

    buongiorno sonia!ho preparato la pasta frolla,l'ho riposta in frigo perche devo fare una crostata domani.quanto tempo devo tirarala fuori prima per poterla stendere?

  • andrea ha scritto: lunedì 24 marzo 2014

    Ciao ho appena preparato la pasta... voglio preparare una torta alla frutta.. il prossimo passaggio sará infornare.bhe... qual è la temperatura consigliata per un buon forno a gas domestico??? Ho la carta da forno..occorre imburrarla e infarinarla? Grazie smiley

  • Sophie ha scritto: sabato 22 marzo 2014

    Ciao Sonia.. Ho fatto la pasta frolla ed è venuta buonissima! L'unica cosa è che ho trovato molta difficoltà a stenderla.. Non rimaneva intera, si rompeva tutta.. Forse perché è rimasta in frigo troppo? (Circa 1ora)

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 16 marzo 2014

    @Giorgia: Ciao, dipende dal diametro della tortiera. Per una tortiera di 22-24 cm di diametro, ti consiglio di seguire questo procedimento: frolla al cioccolato.

  • Giorgia ha scritto: domenica 16 marzo 2014

    Ciao Sonia, vorrei fare una crostata al cacao con una crema al cioccolato bianco. Potresti indicarmi le dosi per la frolla?? Di solito uso il metodo della sabbiatura. Grazie!!!

  • shadows ha scritto: domenica 16 marzo 2014

    Per la crostata a che temperatura devo mettere il forno?

  • lopilopi ha scritto: giovedì 13 marzo 2014

    ? uscita P E R F E T T A! Il mio fidanzato si è fatto fuori l'intera crostata in 3 colazioni e 2merende! Comunque concordo con quanti hanno detto che la quantità di marmellata ? eccessiva...io ho usato meno di 300 g e mi è sembrata sufficientemente "condita".comunque per il reato era veramente perfetta....quindi vi faccio un mare di complimenti! Lopi

  • Tamara ha scritto: mercoledì 12 marzo 2014

    @Sonia-Gz: grazie!!! Ti farò sapere come è andata!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 11 marzo 2014

    @Tamara: Ciao, si puoi fare la sabbiatura ponendo nel mixer la farina e il burro freddo di frigo.

  • Tamara ha scritto: martedì 11 marzo 2014

    Ho fatto la frolla ed è venuta bene ma ho trovato difficoltà a mescolare burro e farina con gli altri ingredienti! È possibile usare in questa fase il mixer kenwood triblade? Non lo strumento ad immersione ma quello che trita per intenderci,...grazie!!!

  • Vanessa ha scritto: martedì 11 marzo 2014

    Provate ieri!!!!!! Buonissime!!!!! Frolla friabile!!!!!Sonia grazie di esistere!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 marzo 2014

    @brusco: Ciao, segui direttamente le ricette: pastiera napoletana; pasticciotti leccesi.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 marzo 2014

    @Martina: Ciao, guarda le alternative proposte da una nostra blogger: conosci lo zucchero e sostituiscilo.

  • Martina ha scritto: domenica 02 marzo 2014

    Ciao Sonia,volevo chiederti come preparare la frolla per diabetici. Mio padre ne soffre e mi piacerebbe preparare alcuni biscotti di pasta frolla anche per lui. Esiste il dolcificante,ma la sua consistenza è un po' diversa da quella dello zucchero a velo. È più una via di mezzo tra quello a velo e quello semolato. Potrei usarlo ugualmente e ottenere un buon risultato? Grazie!

  • Alessandro ha scritto: sabato 01 marzo 2014

    Ciao Sonia, Io sto facendo la crostata al limone e cocco x la terza volta Mitica!!!

  • Ilaria ha scritto: sabato 01 marzo 2014

    Ciao Sonia. Vorrei fare la frolla mettendo al posto del burro, l olio x renderla più leggera. Puoi dirmi quanto olio devo mettere? Grazie.

  • brusco ha scritto: mercoledì 26 febbraio 2014

    Ciao sonia...con questa ricetta posso fare la frolla da utilizzare per la pastiera napoletana e per i pasticciotti leccesi o mi consigli qulaxhe variante essendo dolci contenenti masse più liquide?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 26 febbraio 2014

    @valentina: Ciao, meglio congelarla da cruda.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 26 febbraio 2014

    @frotta: Ciao, si la frolla si può congelare avvolta con pellicola trasparente. Puoi fare i biscotti e cuocerli per quanto hai indicato ma ti consiglierei di provare la cottura su 1-2 biscotti in modo da regolarti meglio per gli altri!

  • frotta ha scritto: martedì 25 febbraio 2014

    ciao sonia posso congelare la pasta frolla?e se volessi farci dei biscotti faccio cuocere a 180 per 15 min ma a forno statico o ventilato?grazie,

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 febbraio 2014

    @lucrezia: Ciao, puoi provare a cuocerli in forno statico a 180° per circa 10-15 minuti ma prova con pochi biscotti per regolarti meglio per i successivi. Inoltre puoi consultare questa ricetta: pasta frolla al cacao.

  • lucrezia ha scritto: lunedì 24 febbraio 2014

    ciao devo farci dei biscotti con gocce di cioccolato.. quanto tempo e che temperatura devo tenerle in forno????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 febbraio 2014

    @Eva: Ciao, si lo zucchero a velo serve a rendere la frolla più fine.

  • Manuela ha scritto: domenica 23 febbraio 2014

    Ammetto di avere provato diverse ricette base x ls pasta frolla ma questa è quella che mi soddisfa pienamente. utilizzata anche come base x biscotti con gocce di cioccolato. ..davvero buona.

  • Eva ha scritto: domenica 23 febbraio 2014

    Ciao Sonia non avendo lo zuzzhero a velo ho usato il semolato...verrà bene...è ancora in frigo quindi non so il risultato!!

  • Eva ha scritto: domenica 23 febbraio 2014

    Ciao Sonia non avendo lo zuzzhero a velo ho usato il semolato...verrà bene...è ancora in frigo quindi non so il risultato!!!

  • stefania ha scritto: sabato 22 febbraio 2014

    senza lievito é dura come un mattone!

  • valentina ha scritto: giovedì 20 febbraio 2014

    Ciao Sonia posso congelare la frolla anche dopo averla cotta?

  • Teresa ha scritto: mercoledì 19 febbraio 2014

    Grazie mi sto divertendo a fare delle cose nuove senza glutine pperil mio Lorenzo .

  • Clara ha scritto: sabato 15 febbraio 2014

    Ciao sono.. Ho sempre fatto crostate e biscotti favolosi con questa ricetta, ho solo un dubbio, visto che sono intollerante al lattosio posso usare il burro apposito per gli intolleranti come me o non è la stessa cosa? Un'altra cosa, posso sostituire il normale burro con quello chiarificato?

  • barbara ha scritto: venerdì 14 febbraio 2014

    ciao,adoro la pasta frolla,ma sono intolletante al lattosio,quindi il burro non lo tollero,pisso sostituirlo con il latte?Se si in che quantità?grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 13 febbraio 2014

    @Andrea: Ciao, stendila tra due fogli di carta da forno e poi se fai una crostata togli il foglio di carta da forno della superficie, ribalta la frolla sulla teglia e sfila la carta da forno, in questo modo dovresti riuscire!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 13 febbraio 2014

    @irene: Ciao, si mantienila nella pellicola trasparente in frigorifero e stendila il giorno dopo per cuocere le crostatine!

  • irene ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    Ciao Sonia volevo sapere se posso preparare la pasta frolla un giorno prima Dell utilizzo però dato che devo fare le crostatine posso cuocerla direttamente in forno e poi il giorno dopo farcirle?

  • Andrea ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    Ciao Sonia,ho seguito tutte le quantità alla lettera, l'ho l'ho lasciata nel frigo per una nottata, l'ho tirata fuori un po prima di lavorarla perchè era dura come un sasso ed ho iniziato a spianarla, ma la pasta mi si è tutta rotta mentre la cercavo di prendere per metterla sul mattarello e riporla nella tortiera... non capisco il prechè...diciamo che era molto friabile,troppo friabile...cosa ho sbagliato???

  • frolli ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    ciao sonia ma perche' ci sono crostate che riportano la punzucchiatura con la forchetta ed altre no?ed inoltre...io la cuocio a forno ventilato a 180° per un'ora altrimenti la base non si cuoce bene...forse perch' a me le crostate piacciono spesse e non sottili .-)

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    @lello: Ciao, si certo avvolgila in pellicola trasparente e riponila in frigo.

  • lello ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    posso preparare la pasta frolla il giorno precedente all'uso e conservarla in frigo? grazie

  • Angela ha scritto: martedì 11 febbraio 2014

    Io ed una mia amica abbiamo un problema con la pasta frolla: perché' si spezza e non riusciamo a stenderla?Troppo fredda? GRAZIE GZ!!!

  • Anna ha scritto: martedì 11 febbraio 2014

    Scusate l'ignoranza ma sono alle prime armi... Vorrei sapere se si può utilizzare lo zucchero normale al posto di quello a velo ... Se si nella stessa dose?

  • andrea ha scritto: sabato 08 febbraio 2014

    una volta utilizzato il mixer, si può utilizzare una impastatrice per impastare il tutto? e se si con la frusta K?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 05 febbraio 2014

    @chicca: Si, puoi freddarti le mani con qualcosa di ghiacciato e lavorare velocemente burro e farina con la punta delle dita per non scaldare eccessivamente il burro!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 febbraio 2014

    @marina: Ciao, ti consiglierei entro 1 mese!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 febbraio 2014

    @Alessandra: Ciao, certo!

  • Alessandra ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    Ciao Sonia, si può utilizzare questa ricetta con queste dosi per preparare sia la crostata di marmellata che quella alla nutella? Grazie

  • marina ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    La pasta frolla congelata entro quanto tempo va consumata?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    @alba chanel: Ciao, sarebbe preferibile per far ela sabbiatura altrimenti puoi impastare velocemente a mano con la punta delle dita.

  • alba chanel ha scritto: domenica 02 febbraio 2014

    ma per forza si deve prima mettere nel mix???

  • sophia ha scritto: sabato 01 febbraio 2014

    @Irene: Ciao, potresti provare ad aggiungere un po' di latte finché non ottieni un composto ben liscio

  • Ale ha scritto: giovedì 30 gennaio 2014

    Mi manda la ricetta per fare la Ricetta Torta delle winz

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 gennaio 2014

    @Irene: Ciao, forse hai usato uova troppo piccole.

  • Irene ha scritto: lunedì 27 gennaio 2014

    Ciao a tutti! Ho provato a fare questa pasta frolla con le dosi degli ingredienti divise per due, quindi con 2 tuorli, ho controllato che tutte le dosi fossero giuste e ho incominciato. Dopo aver messo i tuorli ho iniziato a impastare e ho avuto la sensazione che la parte loquida fosse poca, infatti anche dopo aver continuato ad impastare (con una notevole forza) il composto rimane molto polveroso.. Cosa posso fare? Dove posso aver sbagliato? Grazie mille!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 26 gennaio 2014

    @Francesca: Ciao, puoi preparare la frolla 4-5 giorni prima e congelarla avvolta in pellicola trasparente e scongelarla prima di farla usare ai bambini. Oppure puoi prepararla non più di 8-12 ore prima e tenerla in frigorifero sempre avvolta in pellicola trasparente! Fammi sapere come è andata la tua originalissima idea!

  • Francesca ha scritto: domenica 26 gennaio 2014

    Ciao Sonia, vorrei fare delle mascherine di pasta frolla a scuola con i bambini. L'idea è che io prepari la pasta prima e che poi ogni bambino stenda e ritagli la propria mascherina e che una volta cotta la ricopra con cioccolato fuso, smrties e codettes...la domanda, posso preparare il giorno prima la pastafrolla, lasciarla in frigo e farla stendere e ritagliare ai bambini il giorno dopo? Grazie smiley

  • elisa ha scritto: mercoledì 22 gennaio 2014

    Stasera ho fatto una crostasta ma rispetto ad altre ricette è venuta molto friabile, per spiegarmi meglio la base si sbriciola,è troppo friabile , ovviamente intendo già da cotta!come mai?? È normale così ??

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 22 gennaio 2014

    @Alice : Ciao, dovrebbero venirne tra i 25-30!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 gennaio 2014

    @Pia: Ciao, nei casi in cui si voglia conservare per più di un giorno il consiglio è quello di congelarla. Poi va scongelata in frigorifero perima di utilizzarla.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 gennaio 2014

    @filippo : Ciao, dipende dalla ricetta, per i biscotti saranno sufficienti 10 minuti circa mentre per per le crostate in base alla consistenza della farcitura da 30 ad un massimo di 40-45 minuti.

  • chicca ha scritto: venerdì 17 gennaio 2014

    buongiorno,io nn ho il mixer,la pasta frolla si può fare a mano?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 gennaio 2014

    @roberta: Ciao, non te lo consiglierei!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 gennaio 2014

    @angela: le dosi sono sufficienti per 8 persone. I tempi di cottura dipendono dal tipo di crostata che vuoi realizzare, guadi qui le nostre ricette per avere delle indicazioni più precise: crostate

  • angela ha scritto: lunedì 13 gennaio 2014

    quali sono i tempi di cottura ? le dosi consigliaye sopra bastano per una crostata di otto persone? Grazie Angela

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    @isabella ð???: Ciao, lo zucchero a velo viene utilizzato perchè si amalgama meglio e rende l'impasto più fine, puoi provare con lo zucchero normale verrà solo più granulosa.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 08 gennaio 2014

    @vanessa12: Ciao, prima di lavorarla puoi farla rinvenire 10-15 min a temperatura ambiente.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 gennaio 2014

    @Angela: Ciao Angela, in questo caso ti consiglierei di impastare a mano velocemente e con la punta delle dita all'inizio.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 gennaio 2014

    @valentina: Ciao, in questi casi si può provare a realizzare la frolla con l'olio d'oliva come ha fatto una nostra blogger: pasta frolla con olio d'oliva.

  • roberta ha scritto: venerdì 03 gennaio 2014

    si può mettere tutto nella planetaria? anche a me si sbriciola in continuazione e non riesco a stenderla proverò ad aggiungere acqua come hai scritto sopra

  • isabella ???? ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    Ciao Sonia!!! Ma se al posto dello zucchero a velo uso lo zucchero normale e' un problema??? ????????

  • ilcuoco7 ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    basta aggiungere 250 ml di olio di semi

  • patrizia ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    @Sonia-Gz: proverò a diminuire la temperatura e ti farò sapere. Il mio dubbio era che avendo un forno piu grande, questo potesse influire sulla cottura. Grazie per il consiglio a presto

  • alessia ha scritto: domenica 29 dicembre 2013

    @vanessa12: devi aspettare qualche minuto che si scaldi poi la lavori piano altrimenti si inchioda

  • alessia ha scritto: domenica 29 dicembre 2013

    ho provato a fare la pasta frolla seguendo la tua ricetta ed è venuta buonissima. COMPLIMENTI!!!!!!!!! smileysmileysmileysmileysmileysmileysmiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 dicembre 2013

    @patrizia: Ciao, puoi diminuire la temperatura di 10° e tenerla 10 min in meno ma dipende che tipo di ricetta esegui con la pasta frolla se una crostata o dei biscotti!

  • patrizia ha scritto: giovedì 26 dicembre 2013

    ciao, a me la pasta frolla risulta sempre troppo croccante, a biscotto. Secondo me è un problema di cottura, io possiedo un forno elettrico dimensione 90cm. che mi consigli? grazie mille.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 dicembre 2013

    @Desi: Ciao, stendi la pasta frolla tra due fogli di carta da forno!

  • davide ha scritto: martedì 24 dicembre 2013

    assolutamente no il burro, va lavorato con i polpastrelli.naturalmente il burro freddo

  • Desi ha scritto: domenica 22 dicembre 2013

    Ciao Sonia, ho provato la ricetta e ad un sapore squisito , si associa una difficoltà assoluta nello stendere la pasta che mi si sbriciolava in continuazione . Come posso aiutarmi? Grazie e complimenti D

  • filippo ha scritto: venerdì 20 dicembre 2013

    Quanto la faccio cuocere?

  • vanessa12 ha scritto: giovedì 19 dicembre 2013

    ciao io ho messo la pasta frolla nel frigo ed e diventata dura come faccio ?

  • Rossella ha scritto: lunedì 16 dicembre 2013

    ciao..volevo sapere se questo impasto lo posso usare x fare gli struffoli napoletani..ovviamente dovrò friggerli,si può fare? graziee

  • Alice ha scritto: lunedì 16 dicembre 2013

    Ciao Sonia! Se uso questa ricetta per fare dei biscottini di circa 5 cm quanti riuscirò a ricavarne da queste dosi di impasto?grazie!

  • Pia ha scritto: domenica 15 dicembre 2013

    Ciao Sonia, vorrei chiederti un informazione per quanto riguarda la pasta sfoglia surgelata, si puo' usarla dopo averla tenuta in frigo per 4 giorni?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 dicembre 2013

    @Silvia: Ciao Silvia, se è diventato "papposo" probabilmente hai fatto andare il mixer troppo a lungo. Il burro deve essere freddissimo e non devi frullare a lungo ma pochi istanti fino alla formazione della sabbiatura. Per stendere più facilmente la frolla invece, prova tra due fogli di carta da forno.

  • fotofalco ha scritto: giovedì 12 dicembre 2013

    Ho seguito alla lettera tutto il procedimento ma per ben 2 volte sono rimasto insoddisfatto della ricetta. Ogni volta la pasta si frantumava quando la stendevo. Insomma non risultava elastica, consistente e rinforzata. ho provato ad usare la farina 00 normale e poi quella dedicata per dolci ma sempre con lo stesso risultato. Perché?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 dicembre 2013

    @frolli': Ciao, si puoi provare!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 dicembre 2013

    @ilaria d: Ciao, ti consiglio di non conservarla per più di un mese. Scongelala completamente in frigorifero e utilizzala per le tue preparazioni!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    @Simone: Ciao, si 00!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    @Giuseppe: Ciao Giuseppe, il mixer è frullatore capiente con le lame. Il burro va versato freddo a pezzi insieme alla farina per creare la "sabbiatura". Se non hai il mixer puoi impastare tutto a mano molto velocemente, ti consiglierei di freddare bene le mani magari indossando dei guanti di lattice per impastare, con cui puoi toccare per qualche istante un ghiacciolo o qualcosa di surgelato! La frolla infatti non deve scaldarsi troppo.

  • teresa ha scritto: lunedì 09 dicembre 2013

    @frolli': scquisita e'ottima per fare un figurone

  • frolli' ha scritto: domenica 08 dicembre 2013

    ciao sonia ormai sono bravissima a preparla..vorrei un consiglio pero'..per questioni di tempo vorrei prepararla il giorno prima..la lascio avvolta nella pellicola?grazie mille

  • Alessandra ha scritto: sabato 07 dicembre 2013

    E' la terza volta che uso la ricetta della pasta frolla per fare delle crostate (e ogni volta è un successone)! Grazie mille e complimenti! ^.^

  • Angela ha scritto: giovedì 05 dicembre 2013

    Ciao Sonia. Scusami volevo sapere se come mixer posso utilizzare anche quello a lame più piccole ed a bicchiere. Tanto per intenderci quello che in genere si usa per i frullati di frutta. Che ne dici? So che il mixer sarebbe meglio ma purtoppo non ce l'ho, ho solo un tritatutto che contiene al massimo 500 gr, quindi tutto l'impasto non ci andrebbe. Vorrei evitare di impastare a mano. Che dici quello a bicchiere andrebbe bene? In pratica è tipo questo: http://www.frullatore.net/wp-content/uploads/2013/04/Philips-HR2100_00_.jpg Grazie tante

  • isabella ha scritto: martedì 03 dicembre 2013

    @Sonia-Gz: Grazie Sonia alla fine mi sono regolata e ne ho fatta una grande e una più piccina . Sono venute buonissime ricetta perfetta !!!

  • Simone ha scritto: martedì 03 dicembre 2013

    Ciao, mai farina da utilizzare è la "00"? Perché in quella al cacao è specificato, mentre qua no.. Però io so che nei dolci si usa quasi sempre solo la "00", e mi è sorto il dubbio su quale vada utilizzata. Grazie in anticipo smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 dicembre 2013

    @roberta: Ciao Roberta, spero che la pasta frolla sia venuta bene! Si può utilizzare lo zucchero semolato, l'impiego dello zucchero a velo si preferisci per evitare di sentire i granuli dello zucchero nell'impasto e per far si che l'impasto della frolla risulti più fino!

  • valentina ha scritto: martedì 03 dicembre 2013

    Ciao sonia, seguo sempre le tue ricette...da poco mi sto avvicinando al mondo della cucina.. e sabato volevo preparare una crostata ma tra gli invitati c è chi è intollerante al lattosio se invece del butto mettessi la margarina???grazie in anticipo per i tuoi consigli

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 02 dicembre 2013

    @isabella: Ciao, con la dose indicata nella ricetta otterrai 2 crostate del diametro di 24 cm, ma senza losanghe.

  • isabella ha scritto: lunedì 02 dicembre 2013

    Scusate ma questa ricetta può essere utilizzata per una o due crostate?

  • Silvia ha scritto: domenica 01 dicembre 2013

    Ciao Sonia,utilizzo sempre le tue ricette con successo,ma questa volta è stato un disastro,nonostante abbia seguito le indicazioni alla lettera.Il composto nel mixer è diventato papposo,non sabbioso,la frolla in frigo è diventata una pietra e stendendola si è disintegrata.Non capisco proprio il motivo,avendo seguito tutto con attenzione.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 29 novembre 2013

    @Rosanna: Ciao, il lievito chimico per dolci serve a far lievitare consistentemente gli impasti che non necessitano di ore lunghe di lievitazione. il bicarbonato può fare da coadiuvante o sostituire il lievito quando l'impasto deve crescere poco. L'ammoniaca per dolci viene spesso impiegata per alcune preparazioni in sostituzione del lievito in polvere, come i biscotti.

  • Valentina ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    Sonia dovresti farci vedere come l impasti la pasta frolla seno che scopo c'è nel guardare la video ricetta Ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    @federica : Ciao, certo puoi utilizzarla!

  • federica ha scritto: martedì 26 novembre 2013

    questa ricetta và bene per i biscotti ?se si,vengono friabili?graZie in anticipo

  • roberta ha scritto: venerdì 22 novembre 2013

    ciao sonia,innanzitutto complimenti!!!! volevo chiederti se in questa ricetta posso sostituire lo zucchero al velo con quello semolato siccome non l ho e non mi va di scendere per andare a comprarlo smiley grazie!

  • Giuseppe ha scritto: giovedì 21 novembre 2013

    La ricetta sembrerebbe facile, ma da buon maschietto, abbastanza inesperto, cosa si intende per mixer ?? Ma se "mixo" il burro....anche se freddo...come può sfarinarsi ?? Nn dovrebbe diventare un impasto semiappiccicoso ?? ....si vede che sono inesperto !!!

  • ilaria d ha scritto: martedì 19 novembre 2013

    ciao sonia!quanto può rimanere congelata la frolla? e poi x scongelarla basta lasciarla a temp ambiente? grazie smiley

  • simone Esposito ha scritto: sabato 16 novembre 2013

    Io lo ho usata per dei tartelletti perchè sapevano di crechers dopo la cottura

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 12 novembre 2013

    @marina: Ciao, puoi provare!

  • sabrina ha scritto: sabato 09 novembre 2013

    Non mi basta mai la pasta per fare le losanghe............

  • Rosanna ha scritto: giovedì 07 novembre 2013

    qual'è la differenza tra usare lievito, bicarbonato o ammoniaca per dolci? ciao e grazie per i tuoi consigli

  • giovanna ha scritto: domenica 03 novembre 2013

    @marina: credo che si possa usare ma non tanti

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 30 ottobre 2013

    @Lorenza: Ciao, per la temperatura e i tempi ti consiglierei di provare con uno o due biscotti per regolarti poi con i successivi! smiley

  • Lorenza ha scritto: mercoledì 30 ottobre 2013

    Si anche quella deve essere gustosa, tuttavia volevo fare i biscotti con le formine di Halloween, quindi mi sembra più indicata questa smiley Potrei sapere più o meno temperatura del forno e tempo di cottura se faccio biscotti di circa mezzo cm di spessore? grazie ancora! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 30 ottobre 2013

    @lorenza: Ciao, se vuoi si altrimenti posso consigliarti questa ricetta: pasta frolla montata!

  • lorenza ha scritto: mercoledì 30 ottobre 2013

    con questo impasto si possono fare dei biscotti?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 30 ottobre 2013

    @luciana: Ciao, prova ad infarinarti le mani e lavora comunque il composto per pochi istanti cercando di dargli forma, poi si solidificherà in frigorifero. Ti segnalo anche questo link alla pasta frolla II, un altor modo per realizzare questo impasto!

  • luciana ha scritto: martedì 29 ottobre 2013

    fatto Sonia ma si appiccicava ugualmente alle dita...forse è stata la sostituzione della margarina con il burro! mah!

  • marina ha scritto: martedì 29 ottobre 2013

    Ciao! Si può colorare la pasta con i coloranti in gel??

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 ottobre 2013

    @Carlotta: Ciao, non ti consiglierei di sostituire il burro con la margarina.

  • Carlotta ha scritto: sabato 26 ottobre 2013

    È possibile utilizzare la margarina al posto del burro ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 17 ottobre 2013

    @Sere: Ciao, in forno statico preriscaldato! Per la cottura, dipende dal tipo di preparazione!

  • Sere ha scritto: giovedì 17 ottobre 2013

    quanto deve cuocere il tutto? a forno freddo o già caldo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 ottobre 2013

    @luciana: la prossima volta in questi casi aggiungi un pò di farina all'impasto.

  • luciana ha scritto: mercoledì 09 ottobre 2013

    ciao a tutte.io invece ho fatto la pasta frolla come da indicazioni e mi è venuta troppo morbida.ora spero che il frigo la indurisca un po..ma è normale che venga morbida a tal punto da attaccarsi alle mani.l'unico ingrediente diversi cge ho utilizzato è stata la margarina.

  • lisa ha scritto: mercoledì 09 ottobre 2013

    veramente troppo buona!!!

  • Susanna ha scritto: domenica 06 ottobre 2013

    Ciao trovo che trasmettere il proprio sapere sia una delle qualita' che rende un professionista tale perche' ama vedere le cose fatte bene. Per questo motivo mi permetto di fare questa serie di note in merito a questa preparazione che a me riesce ad occhi chiusi. Innanzitutto, come ripeto per ogni lavoro che faccio e insegno, solo con l'esperienza si acquista sicurezza e velocita' e quindi non si puo' pretendere di ottenere sempre ottimi risultati al primo tentativo e provare e riprovare e' la norma. Seconda cosa: siate curiose e cercate altre ricette della stessa lavorazione per carpire piu' informazioni possibili. Ad esempio, per questa ricetta io uso il burro morbido perche' altrimenti la planetaria .......va in tilt( io faccio la dose di 2 kg di farina alla volta). E siccome ho problemi alle braccia, se facessi la pasta a mano ( quando faccio piccole quantita' come questa ricetta ) non riuscirei a mescolarla. Poi metto la pasta in frigo per almeno un giorno. Ne guadagna in sapore . Certo! Bisogna mescolare poco altrimenti il burro si divide lasciando la parte liquida, ma il rischio esiste anche con il burro freddo, se appunto non si fa attenzione. Poi la pasta e' molto dura quindi e' normale che si sbricioli. Ma in compenso le forme stampate vengono una meraviglia. Basta ammorbidirla un po' con le mani, come fosse plastilina. Infine molto importante e' il tempo di cottura. Per un frollino alto pochi mm bastano 8 minuti. E i biscotti vanno spostati quando si sono raffreddati. Per verificare la cottura si prende un biscotto e lo si rompe a meta' . Se il colore e' uniforme anche al centro , il biscotto e' cotto, anche se sembra molliccio. Una volta freddo sara' compatto. Infine, anzi avrei dovuto dirlo all'inizio, nella frolla ci va un pizzico di sale. Sembra una stupidaggine, ma vi accorgerete della differenza.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 ottobre 2013

    @Dome: se hai una planetaria impasta con la frusta a K.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 ottobre 2013

    @naty88: dopo la cottura? In questo caso forse devi diminuire i tempi di cottura.

  • naty88 ha scritto: giovedì 03 ottobre 2013

    Ciao a tutti... A me la frolla è diventata dura come un mattone.. Eppure ho seguito la ricetta alla lettera...

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 ottobre 2013

    @frox: Ciao, puoi provare a rimacinare lo zucchero verrà certamente più fino rispetto alla consistenza normale. Per quanto riguarda le mandorle, puoi procedere come tu stessa hai detto! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 ottobre 2013

    @Elisa F: Ciao, con le uova intere la frolla risulta meno friabile. Ti mando poi il link di questo altro metodo di preparazione: pasta frolla II!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 01 ottobre 2013

    @manu: Ciao, intanto ti mando il link dell'altro metodo di preparazione che utilizziamo spesso: pasta frolla II! Poi se intendi che non riuscivi a formare il panetto, posso consigliarti di lavorarla poco, con strumenti freddi e di farla compattare bene in frigorifero. Al momento di stenderla, usa due fogli di carta da forno unti con un pò di olio, in mezzo ai due fogli riponi il panetto di pasta frolla e lavoralo con il mattarello sarà più semplice stenderla!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 settembre 2013

    @Francy: temo che il problema sia proprio legato a come amalgami gli ingredienti. Procedi con la sabbiatura nel mixer e poi impasta velocemente il panetto fino ad ottenere un composto omogeneo.

  • Francy ha scritto: lunedì 30 settembre 2013

    Ciao Sonia innanzitutto complimenti per come spieghi le ricette e tutta la varietà di cui ci aggiorni constantemente, ho un problema con la pasta frolla perchè seguo ogni tuo procedimento e il panetto più o meno esce uniforme, ma, il mio problema è una volta che la tolgo dal frigo mi è molto difficile stenderla perchè comincia a rompersi e di conseguenza non riesco più a lavorarla, dove sbaglio? come posso fare per stenderla senza far si che si rompe? grazie mille in anticipo ciao

  • Dome ha scritto: venerdì 27 settembre 2013

    Ciao Sonia, ma se io ho la planetaria come faccio a fare la frolla????? Cioè come inserisco gli ingredienti e con quale attrezzo? Grazie per la tua risposta.....

  • igor ha scritto: giovedì 26 settembre 2013

    Ciao a tutti se posso dare un consiglio per fare la frolla più rapidamente provate a mettere tutti gli ingredienti nel mixer...poi rovesciate l'impasto su un foglio di carta forno e create una palla, pellicola e frigorifero... smiley

  • frox ha scritto: giovedì 26 settembre 2013

    ciao sonia ma volendo posso rendere a velo lo zucchero di canna?ancora una cosa come posso utilizzare le mandorle in una crostata con marmellata?tostarle,tritarle e porle sopra la marmellata?

  • Elisa F ha scritto: mercoledì 25 settembre 2013

    Ciao Sonia.. Vorrei realizzare una crostata con mousse di cioccolato e mi piacerebbe ottenere una pasta frolla morbida (in modo che si sciolga in bocca con la mousse per intenderci)... Se uso uova intere invece che solo i tuorli, dopo la cottura la frolla risulterà piu croccante o piu morbida? E per quanto riguarda l ordine degli ingredienti sarebbe meglio unire prima burro e farina facendo la sabbiatura oppure la farina aggiungerla all'ultimo? Grazie in anticipo!

  • romeo ha scritto: martedì 24 settembre 2013

    essendo un pasticciere che vive nei usa e'rinfrescante a leggere questi commenti in italiano e le ricette benche'io sia un pasticciere sono molto facili grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 settembre 2013

    @frolli': Ciao, puoi usarlo se preferisci. Lo zucchero a velo serve a rendere la pasta frolla più fine!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 settembre 2013

    @paola: Ciao Paola, questa la variante al cacao: pasta frolla al cacao! E questa base di frolla per impigarla anche per la piccola pasticceria: pasta frolla!

  • paola ha scritto: martedì 24 settembre 2013

    Ciao Sonia, vorrei sapere se questa ricetta va bene anche x fare dei biscotti che successivamente vorrei decorare con la ghiaccia reale. E se volessi fare la variante al caffè o al cioccolato quali sono le dosi? Grazie.

  • frolli' ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    ciao sonia ma volendo potrei utilizzare dello zucchero di canna?che risultato ottengo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    @roberto: metti il pizzico di sale nell'impasto, per quanto riguarda l'aroma puoi scegliere tra vaniglia e scorza di limone smiley

  • roberto ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    La ricetta descritta nel video prevede ingredienti diversi rispetto a quella descritta da foto e testo. Nella prima ci sono sale e scorza di limone, nella seconda la vaniglia. Ciao

  • Gio ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    Complimenti per questa ricetta, per averla fatta per la prima volta ed aver fatto le crostatine di frutta sono soddisfatta! e anche chi le ha assaggiate ha gradito.. Grazie mille smiley

  • manu ha scritto: domenica 22 settembre 2013

    cara sonia ho provato la tua pasta frolla ...ma è venuta una schifezza ...era talmente granulosa che non è stato possibile fare le strisce decorativa sulla crostata ! come mai ??? grazie ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 20 settembre 2013

    @Marianna: Ciao Marianna, posso suggerirti il procedimento seguito da una nostra blogger per la pasta frolla alla nocciola!

  • Sonia ha scritto: mercoledì 18 settembre 2013

    Ciao. ..la migliore pasta frolla che abbia mai mangiato. ...grazie per la ricetta@

  • Marianna ha scritto: venerdì 13 settembre 2013

    Buonasera Sonia, per cortesia avrei bisogno di un consiglio: se volessi realizzare una frolla alle noci per farne una crostata, quante noci finemente tritate dovrei sostituire alla farina 00 prevista dalla Sua ricetta? E per le quantità di tutti gli altri ingredienti come dovrei orientarmi? Grazie di cuore.

  • Vivi ha scritto: venerdì 13 settembre 2013

    Ho usato questa ricetta più volte per fare la frolla ma, nonostante tutti gli accorgimenti raccomandati, è sempre venuta dura e praticamente impossibile da tagliare. Secondo me viene molto più buona utilizzando, della farina totale, un mix con il 75% di farina di grano "00" e il restante 25% di farina di riso, e, oltre ai due tuorli, un cucchiaio di albume. Lo zucchero lo passo un po' nel frullatore affinché i cristalli vengano più piccoli, e le farine le setaccio finemente quando le aggiungo al burro. In questo modo la frolla è molto più friabile ma comunque "resistente"!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 settembre 2013

    @patty: Ciao, non so esattamente a quale ricetta ti riferisci! Posso consigliarti la nostra versione: crostata alla nutella, in caso puoi provare ad usare la farina di nocciole, se fai un tentativo fammi conoscere il risultato! Sono curiosa! smiley

  • patty ha scritto: domenica 01 settembre 2013

    mi sembra di aver letto che per preparare la crostata alla nutella , potevo aggiungere le nocciole tritate all'impasto della frolla, è vero? si può fare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 20 agosto 2013

    @Jessica: dipende dalle dimensioni dei biscotti, per un biscotto dallo spesso di di mezzo cm ci vorranno circa 10 minuti o comunque fino a quando saranno leggermente dorati sotto.

  • Jessica ha scritto: lunedì 12 agosto 2013

    Per fare i biscotti quanto tempo deve stare in forno? e a che temperatura? e non ci vuole un po' di lievito? Grazie mille in anticipo! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    @Matteo: la cottura della frolla dipende dal tipo di preparazione, ad esempio per la cottura alla cieca servono circa 30-35 minuti, per i biscotti sono sufficienti 12-15 minuti.cottura alla cieca

  • Matteo ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Ciao Sonia, quanto dovrebbe cuocere la frolla in forno?? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 05 agosto 2013

    @Georgina Bleddyn: Ciao, lo zucchero a velo serve a far venire la frolla più fine ma puoi anche usare lo zucchero semolato o di canna se preferisci, ecco la ricetta: pasta frolla!

  • Georgina Bleddyn ha scritto: domenica 04 agosto 2013

    Ciao Sonia, Ho in mente di provare con lo zucchero di canna, Mi piacerebbe una frolla burrosa in cui si sentono i granelli di zucchero sotto i denti, ma vorrei chiederti se magari scambiare zucchero a velo con zucchero di canna mi compromette la frolla del tutto? Grazie! smiley Georgina

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 26 luglio 2013

    @Diego : Ciao, prova a mettere il panetto di sfoglia tra due fogli di carta da forno leggermente oleati e a stendere con il matterello. Così dovresti riuscire a stendere la sfoglia! smiley

  • Diego ha scritto: venerdì 26 luglio 2013

    Perché quando provo a stendere la pasta si frantuma? Ha forse bisogno di più uova?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 26 luglio 2013

    @Arthur: dipende dallo spessore che desideri ottenere, se ometti il lievito senz'altro lo spessore non sarà lo stesso.Come vedi la mia ricetta non lo prevede e la frolla che ne risulta si presta perfettamente alla preparazione di crostate. Prova comunque usando la ricetta di tua mamma con l'olio e fammi sapere smiley

  • Arthur ha scritto: mercoledì 24 luglio 2013

    Ciao Sonia, mia madre (come molte massaie calabresi, a dire il vero!) ha sempre preparato delle crostate squisite facendo la pasta frolla con l'olio di semi al posto del burro. A me piace molto il sapore della frolla all'olio, peraltro è facile da maneggiare e più elastica di quella al burro, ma mia madre vi aggiunge anche del lievito. Spesso, infatti, le crostate fatte in casa hanno uno strato spesso e non molto regolare di frolla. È necessario il lievito (e quindi il volume) nella frolla all'olio, oppure posso sostituire il burro senza dovermi accontentare di una frolla troppo spessa?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 24 luglio 2013

    @Martina: puoi anche utilizzare l'uovo intero, l'impasto risulterà più umido e necessiterai di meno farina mentre impasti.

  • Martina ha scritto: domenica 21 luglio 2013

    Ciao smiley per fare la pasta frolla, posso mettere l'uovo intero anziché solo il tuorlo?

  • nicole ha scritto: sabato 20 luglio 2013

    L'ho fatta ieri per una crostata. Ho sostituito lo zucchero a velo con quello semolato perché non l'avevo e il risultato mi è piaciuto meno rispetto a quello che avevo fatto tempo fa con lo zucchero a velo. Credo si amalgami meglio lo zucchero a velo e renda la frolla più liscia e compatta. Terrò sempre una scorta di zucchero a velo!!! Comunque ho usato 150gr di zucchero anziché 200gr e alla fine mi sembrava ancora troppo dolce. La rifarò ancora ed ancora fino a trovare la giusta quantità per me! smiley Complimenti per l'app... Quando sono a corto di idee, è la mia salvezza!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 luglio 2013

    @chiara: Ciao Chiara, per evitare che il volume aumenti, cuoci alla cieca, di seguito trovi il link della nostra Scuola di cucina! cottura alla ciecasmiley

  • chiara ha scritto: venerdì 19 luglio 2013

    Devo fare una crostata con crema pasticcera e pesche, vorrei fare la pasta frolla cuocerla e poi aggiungere crema e pesche. Come posso evitare che la pasta frolla, durante la cottura, possa aumentare di volume?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 luglio 2013

    @Serena: Ciao Serena, prova a creare la classica fontana, ad aggiugere il burro freddo a pezzettini e ad impastare velocemente con la punta delle dita per non scaldare troppo l'impasto!

  • Serena ha scritto: venerdì 19 luglio 2013

    Ciao Sonia, io non ho ha disposizione un mixer così capiente da poter inserire questa quantità di ingredienti. C'è un metodo alternativo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    @marco: Ciao, a questo punto riduci in proporzione anche gli altri ingredienti!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    @marco: sì puoi usare anche 220 gr di burro.

  • marco ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    ciao sonia, mantenendo tutte le altre quantità, se di burro ne metto 220gr viene bene lo stesso? grazie!

  • marco ha scritto: giovedì 18 luglio 2013

    ciao sonia, se metto 220 gr di burro, viene bene lo stesso?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 luglio 2013

    @ViolaRita: puoi seguire la ricetta della crostata di fragole, in questa scheda trovi le dosi per una teglia da 28 cm di diametro che nel tuo caso può andare bene.smileycrostata di fragole

  • ViolaRita ha scritto: martedì 16 luglio 2013

    Ciao Sonia, vorrei sapere se per una tortiera da 29 cm devo dimezzare la dose. Per favore rispondimi...è per il compleanno del mio fidanzato!! Grazie mille

  • Betty ha scritto: venerdì 12 luglio 2013

    Ho provato ieri a fare questa ricetta ed è venuta benissimo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 10 luglio 2013

    @christian: Ciao, il risultato della lavorazione della pasta frolla dipende effettivamente da come si dosano gli ingredienti tra loro, non solo uova e farina ma anche il burro! Con l'utilizzo di uova intere l'impasto verrà più malleabile, mentre con solo i tuorli è più friabile. Hanno importanza anche gli ingredienti che siano ben freddi o comunque non a temperatura ambiente!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 09 luglio 2013

    @cardellino: La pasta frolla necessita di essere ben fredda per essere stesa!

  • cardellino ha scritto: sabato 06 luglio 2013

    ma la crema e la pasta devono riposare per forza così tanto tempo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 luglio 2013

    @marty: Ciao Marty, certo i biscotti di pasta frolla devono cuocere! smiley

  • marty ha scritto: lunedì 01 luglio 2013

    chiedo scusa della domanda, ma i biscotti alla pasta frolla non devono cuocere?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 giugno 2013

    @Laura: Ciao Laura, la proporzione è semplice, ogni 100 gr di burro devi mettere 80 gr di olio! smiley

  • Laura ha scritto: venerdì 28 giugno 2013

    Si puo fare questa ricetta di pasta frolla con l'olio invece?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 giugno 2013

    @Iusty: solitamente una crostata di pasta frolla si cuoce circa 25-30 minuti ma tutto dipende dalla dimensione e dal tipo di forno. Quale ricetta vuoi fare tu?

  • christian ha scritto: venerdì 21 giugno 2013

    Ciao sonia, faccio spesso la pasta frolla e ho notato che le proporzioni sono pressoché identiche alla tua ricetta, ad eccezione del fatto che io uso due uova in più per mezzo chilo di farina, quindi 6. In cosa differisce la pasta frolla a seconda di queste varianti? Ad esempio se si usano più o meno uova, oppure se si usa il latte come spesso leggo in rete? Grazie mille, ciao!

  • Iusty ha scritto: venerdì 21 giugno 2013

    Ciao! ma per fare una crostata quanto dovrei tenerlo in forno?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 giugno 2013

    @Sara: Sara, al posto dello zucchero potresti usare il malto.. a 100 gr di zucchero corrispondono 120 ml di malto. In questo caso devi solo prestare attenzione alla liquidità del composto nelle varie ricette e renderlo più denso aggiungendo a mano a mano farina o maizena!

  • Sara ha scritto: lunedì 17 giugno 2013

    Sono una buona alternativa ma purtroppo per le torte che devo realizzare non li posso usare.Devo usare il dolcificante Stevia ma pochissimo. Per il resto posso mantenere invariate le proporzioni degli altri ingredienti?Grazie mille smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 giugno 2013

    @Sara: Nelle torte puoi usare lo zucchero di canna, il miele o il succo di uva in alternativa

  • Sara ha scritto: lunedì 17 giugno 2013

    Grazie!Allora proverò a fare come mi hai consigliato.Anche nelle altre torte basta ometterlo? Ad esempio quelle lievitate,tipo la torta 7 vasetti o quella di mele...

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 giugno 2013

    @Sara: Potresti sostituirlo con il miele o semplicemente ometterlo

  • Sara ha scritto: domenica 16 giugno 2013

    Ciao Sonia, vorrei un consiglio per realizzare una pasta frolla priva di zucchero:come mi regolo con gli altri ingredienti?Posso semplicemente omettere lo zucchero o devo apportare delle modifiche?Grazie mille!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 10 giugno 2013

    @mariana: Ciao Mariana, come consigliato nella ricetta, se la frolla dovesse sbriciolarsi nel corso del procedimento, invece di aggiungere farina basterà aggiungere un po' d'acqua fredda o mezzo albume per recuperarla e renderla più elastica!

  • mariana ha scritto: sabato 08 giugno 2013

    io ho seguito la ricetta passo dp passo ma l'impasto è venuto 1pò oleoso e dp averla stesa si rompe tutta....cm mai secondo te???cm posso rimediare???

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 06 giugno 2013

    @simona: Ciao Simona, ti invito a guardare questa ricetta che dovrebbe essere ciò che stai cercando: crostata di frutta. Trovi anche le dosi di frolla ideali per la preparazione!

  • simona ha scritto: giovedì 06 giugno 2013

    Ciao sonia. Vorrei utilizzare questa ricetta per una crostata alla frutta e quindi vorrei fare venire la pasta frolla un po' più leggera. Come dovrei modificare le dosi? grazie 1000

  • LunaDark ha scritto: lunedì 03 giugno 2013

    @francesca: e @gwen grazie per il suggerimento! Provero'! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 giugno 2013

    @caterina: Certo Caterina! smiley

  • caterina ha scritto: domenica 02 giugno 2013

    ciao sonia nn ho la planetaria ma un semplice robot da cucina, va bene lo stesso

  • gwen ha scritto: sabato 01 giugno 2013

    io sfarino il burro a mano.. certo è faticoso e prende molto tempo ma non avendo un attrezzo apposito.. ci si adegua! si prepara il burro a tocchetti (usate un coltello freddo che se no il burro si scioglie)poi una volta mescolato alla farina coi polpastrelli di indice e pollice gelati (immergo le mani ogni 30-45 secondi nell'acqua ghiacciata) si cercano i pezzi di burro e li si stempera con la farina, facendo il gesto con cui si indicavano i soldi, dopo un po il composto risulta ben mescolato e farinoso e si può procedere con la ricetta. ovvio è sconsgliabile fare tutto ciò in giornate con 40 gradi... smiley niente è impossibile smiley la frolla si fa da secoli, e le impastatrici esistono da nemmeno 60 anni...

  • francesca ha scritto: sabato 01 giugno 2013

    @lunadark: io invece ho provato tutti i mixer di famiglia, ma si impallavano tutti! Allora sai che ho fatto? Ho semplicemente messo la farina ed il burro a tocchetti in una ciotola capiente, e poi ho sfatto il burro con le mani e tanto olio di gomito, finché il composto non mi è sembrato abbastanza farinoso.. Dopo non resta che seguire il resto della ricetta!

  • LunaDark ha scritto: venerdì 31 maggio 2013

    @Sonia-Gz: grazie Sonia....riprovero'...magari col frullatore ad immersione in un contenitore alto! Speriamo va'....

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 30 maggio 2013

    @LunaDark: Ciao, mi spiace per l'inconveniente. Per il prossimo tentativo prova a diminuire la dose di burro e a stendere l'impasto un po' più spesso. il burro va messo freddo e anche gli arnesi per tirare la sfoglia e le mani dovrebbero essere molto fredde per lavorarla, proprio perchè il burro in essa contenuto, ammorbidendosi con il calore potrebbe rendere difficile la sua lavorazione!

  • LunaDark ha scritto: giovedì 30 maggio 2013

    Ciao Sonia,ho provato a fare la pasta frolla come da ricetta,solo che non avendo un mixer abbastanza grande (ne ho uno piccolo anni '70 col contenitore bucato x inserire la lama) ho mixato con le fruste farina e burro (immagina il disastro...avevo la farina addosso da capo a piedi)...insomma,a fatica ho cmq fatto tutto ma la frolla non si e' mai compattata...mi e' dispiaciuto molto per lo spreco d ingredienti...sono poi riuscita a fare dei biscotti visto che poco per volta riuscivo a stenderla...non esiste un altro modo? il burro deve essere per forza freddo? Se cosi' fosse mi sa' che non potro' mai farla...non ho i soldi per comprarmi altra attrezzatura... smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 30 maggio 2013

    @CATERINA: Se hai una planetaria usa la frusta a foglia a velocità media

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 maggio 2013

    @Gaia: la consistenza un pò troppo molle che dici di ottenere potrebbe dipendere dalla consistenza della confettura che utilizzi, se è troppo liquida mantiene umida anche la frolla.

  • Gaia ha scritto: martedì 28 maggio 2013

    Ciao Sonia, ti rimando il mio messaggio: forse fra tanti si e' perso: dopo un po' di pratica la mia pasta frolla e' perfetta, friabile e frolla (appunto!) ma solo se faccio piccole crostatine oppure i biscotti. Se invece faccio una crostata grande (dal diametro da 24 cm in su) perde di friabilita' e resta molla. Come mai? cosa sbaglio? dipende dalla marmellata (uso di solito quella biologica ad albicocca o pesca)? dalla cottura? altro? Grazie della tua risposta!!! per me questa cosa e' diventata un rompicapo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 maggio 2013

    @Alberto: certo!

  • CATERINA ha scritto: mercoledì 22 maggio 2013

    CIAO SONIA, VOLEVO CHIEDERTI SE LA FROLLA SI PUò FARE COMPLETAMENTE TUTTA CON IL ROBOT. SE SI COME PROCEDO. GRAZIE

  • Alberto ha scritto: lunedì 20 maggio 2013

    Ciao Sonia, invece che impastare tutto a mano con il problema di riscaldare l'impasto, è possibile usare la planetaria ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 maggio 2013

    @biscottina: Ciao Biscottina, vanno trasferiti anche per evitare che continuino a cuocere con il calore latente della leccarda ancora calda! Per il forno tieni presente che solitamente noi diamo la temperatura per un forno statico; per il ventilato ricorda di abbasare la temperatura di circa 20° e di diminuire di qualche minuto i tempi di cottura! smiley

  • serenella ha scritto: giovedì 16 maggio 2013

    ciao Sonia, dunque, non sono riuscita a fare una crostata perchè l'impasto non stava insieme, ho deciso allora di fare dei biscotti, non avendo molti attrezzi, ho usato un bicchiere capovolto e dopo la cottura hi spalmato un po di marmellata di more fatta in casa....hummm non vi dico!! buonissimii!!! friabili e leggeri. grazie Sonia - Serenella

  • serenela ha scritto: giovedì 16 maggio 2013

    ciao Sonia, ho avuto lo stesso problema delle altre, l'impasto si sbriciola e non sta insieme, ho provato a mettere un tuorlo in più giacchè le uova che ho usato sono piccole..ma niente, allora ho aggiunto un pò di latte, così ha iniziato a stare insieme ma non è compatta ed elastica come ad esempio viene quella per i taralli dolci... forse dovevo usare la planetaria?? io ho fatto tutto a mano, fra poco la tolgo dal frigo e provo a stenderla, speriamo bene...

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 maggio 2013

    @giusy: nella scheda della cottura alla cieca trovi tutti i dettagli.cottura alla cieca

  • giusy ha scritto: mercoledì 15 maggio 2013

    ciao sonia quanto tempo deve stare in forno e come va messa in forno con i fagioli grazie

  • Gaia ha scritto: lunedì 06 maggio 2013

    Ciao Sonia, dopo un po' di pratica la mia pasta frolla e' perfetta, friabile e frolla (appunto!) ma solo se faccio piccole crostatine oppure i biscotti. Se invece faccio una crostata grande (dal diametro da 24 cm in su) perde di friabilita' e resta molla. Come mai? cosa sbaglio? dipende dalla marmellata (uso di solito quella biologica ad albicocca o pesca? dalla cottura ?altro? Grazie della tua risposta!!! per me questa cosa e' diventata un rompicapo!

  • Giulia ha scritto: giovedì 25 aprile 2013

    Salve! Anche a me come a molti altri questa pasta non sta sù e si sbriciola... Io ho aggiunto un po' di latte per renderla accettabile... Ma cosa potevo aggiungere??

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 24 aprile 2013

    @Francesca: puoi usare anche lo zucchero semolato, quello a velo rende la frolla più elastica e meno friabile.

  • Francesca ha scritto: mercoledì 24 aprile 2013

    Ciao, posso utilizzare lo zucchero semolato invece di quello al velo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 aprile 2013

    @Giovanna : ciao Giovanna, basterà aggiungere all'impasto un po' d'acqua fredda o mezzo albume per recuperarla e renderla più elastica smiley

  • biscottina ha scritto: venerdì 19 aprile 2013

    ciao sonia i biscotti so' venuti ottimi..ma se volessi creare l'effetto "sabbioso"potrei spolverarci sopra dello zucchero semolato quando sono ancora crudi..o altrimenti cosa mi consigli?

  • Giovanna ha scritto: mercoledì 17 aprile 2013

    Ottima anche se faccio fatica , si sbriciola cosa posso fare x ovviare a questa cosa ? Grazie e complimenti in questo sito c'è la soluzione x ogni evento , bravissimi !!!

  • Bia! ha scritto: martedì 16 aprile 2013

    Salve... Per prima cosa grazie per la ricetta credo sia ottima se riesce... Ma nel mio caso purtroppo non è stato così! Purtroppo è praticamente impossibile stenderla si spacca tutta e ho provato sia a mettere un po' d'acqua ma niente, e sia con il tuorlo d'uovo! Ma non ho ottenuto nessun risultato! Cosa posso fare????? Aiutatemi per favore.... =(

  • carmela ha scritto: martedì 16 aprile 2013

    Non avendo il mixer e dovendo lavorare a mano, impasto tutti insieme gl'ingerdienti? (oppure uso all'inizio, nel primo passaggio, la frusta elettrica per la farina e il burro?) Grazie in anticipo.

  • sara ha scritto: venerdì 12 aprile 2013

    ciao sonia , io ho una tortiera per torte normali , quindi col bordo più alto , posso usare quella ?

  • biscottina ha scritto: mercoledì 10 aprile 2013

    Sonia ma e' vero' i biscotti ancora caldi vanno messi su una gratella fredda per farli diventare friabili?mi dici a quale temperatura con forno ventilato?grazie.

  • Cinzia ha scritto: domenica 07 aprile 2013

    Ho fatto le pastiera seguendo la vostra ricetta ed è stato un successo. Ora vorrei sapere se la pasta frolla di base si può cucinare anche al microonde. Grazie siete proprio bravi e x me necessari.....

  • Dario ha scritto: domenica 31 marzo 2013

    Ciao, facendo i complimenti per il tuo blog, volevo farti una domanda su un passaggio della ricetta " e mettete il tutto a riposare il frigo per almeno mezz'ora." ecco, ma come faccio a far riposare il frigo per almeno mezz'ora? e una battuta dai, cmq le tue ricette sono veramente eccezionali.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 29 marzo 2013

    @pausilipon: Si moltiplica e buone pastiere! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 28 marzo 2013

    @Pier Luigi Ghilarducci: gli annunci pubblicitari sono automatici, non possiamo sceglierli! Comunque grazie per i complimenti!smiley

  • pausilipon ha scritto: mercoledì 27 marzo 2013

    Cara Sonia,ho già sperimentato la tua ricetta; l'ho trovata ottima, la migliore di quante siano in mio possesso. Ora, però, dovrei fare un certo numero di pastiere (4 o 5)!!! Che faccio? Moltiplico ESATTAMENTE le dosi? Grazie, complimenti e un caro saluto.

  • luisa64 ha scritto: martedì 26 marzo 2013

    Cara Elena, sta succedendo lo stesso a me in diretta! Beh, ho aggiunto 1 rosso d'uovo e amen!Risolto!

  • elena ha scritto: lunedì 25 marzo 2013

    Pasta frolla da incubo, impossibile da lavorare perche' si sbriciola e rompe da tutte le parti, purtroppo neppure il suggerimento dell'acqua e dell'albume funzionano...

  • lilly ha scritto: sabato 23 marzo 2013

    @Sonia-Gz: sei bravissima a fare qualsiasi cibo!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 22 marzo 2013

    @sara: Certo! smiley

  • sara ha scritto: venerdì 22 marzo 2013

    Ciao sonia!!! va bene se al posto dell'estratto di vaniglia aggiungo la scorza di un limone grattugiato?? grazie!!! smiley

  • Pamm ha scritto: giovedì 21 marzo 2013

    Ciao Sonia! Da quando ho scoperto la tua pasta frolla faccio sempre questa ricetta, metto però lo zucchero normale, ma è buonissima lo stesso!!!! Complimenti!

  • myriam ha scritto: domenica 17 marzo 2013

    Salve Sonia, devo preparare 1 crostata del diametro di circa 31cm. Va bene questa dose o devo aggiungere qualcosa? Un'altra domanda: qui sul sito vedo 2 ricette di pasta frolla, quale è meglio fare per ottenerla soffice ma friabile? Attendo la tua risposta, devo fare una sorpresa al mio papà per la sua festa smiley grazie mille!

  • Pier Luigi Ghilarducci ha scritto: sabato 16 marzo 2013

    Voglio proprio scrivere un commento relativo alla preparazione della pasta frolla: eccezionale e chiaro. La cosa che mi fa imbestialire (credetemi, è la parola giusta) è il messaggio pubblicitario del taglio dei capelli all'interno della ricetta. Ma si può? Poteva essere la pubblicità di una marmellata che era attinente all'oggetto in questione, ma proprio il taglio dei capelli!!!!!

  • Cristina ha scritto: sabato 16 marzo 2013

    Salve,vorrei sapere se con questa ricetta la pasta frolla ottenuta è morbida e sottile,simile a quella della buitoni già pronta.Grazie!

  • Maria ha scritto: sabato 16 marzo 2013

    Ciao Sonia,la pasta frolla l'ho tolta dal freezer e messa in frigo,come faccio a sapere quando è pronta?Perchè l'ho toccata e risulta ancora dura. Grazie mille.

  • Elvi ha scritto: sabato 16 marzo 2013

    Ho provato ad usare la ricetta di questa pasta frolla per fare dei pasticcini con la frutta...il risultato è stato ottimo! Frolla FA VO LO SA !!

  • Matt ha scritto: venerdì 15 marzo 2013

    Questa ricetta è unica!!! L' ho usata sia per crostate che per mini crostate e biscotti, perfetta in ogni caso. Grazie Sonia!!!!

  • tania ha scritto: mercoledì 13 marzo 2013

    ciao io volevo sapere se per preparare la pasta frolla ci vuole la farina 00

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 marzo 2013

    @Maria: puoi conservarla in freezer, avvolta dalla pellicola trasparente smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 marzo 2013

    @vito: Ciao vito!certo, puoi usare anche lo zucchero normale smiley

  • vito ha scritto: mercoledì 13 marzo 2013

    ciao sonia potrei mettere lo zucchero normale???vorrei fare la crostata di ricotta grazieeee

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 marzo 2013

    @sissy: meglio la carta da forno.

  • sissy ha scritto: mercoledì 13 marzo 2013

    ciao sonia, forse è una domanda stupida, ma nn ho la pellicola trasparente....è uguale se uso carta forno o carta stagnola?? grazie !

  • anny ha scritto: domenica 10 marzo 2013

    Sonia-Gz Sonia ciao sto seguendo un corso di pasticceria e per la frolla usano lo zucchero semolato... Qual'e la differenza con lo zucchero a velo? Le quantità di uno o l'altro sono intercambiabili? ( cioè 200 di semolato equivale a 200 di velo?) grazie buon lavoro

  • RAFFELLA ha scritto: venerdì 08 marzo 2013

    Ciao Sonia con un 1100 gr di pasta frolla posso realizzare una crostata di quanti cm di diametro?

  • Vito ha scritto: venerdì 08 marzo 2013

    Ciao sonia potrei aggiungere anche un po di farina di mandorle???

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 marzo 2013

    @Maria: sì puoi congelarla, forma un panetto e avvolgilo nella pellicola trasparente. Quando deciderai di utilizzarla falla scongelare in frigorifero e poi stendile e usala per la preparazione che vuoi fare!smiley

  • Maria ha scritto: giovedì 07 marzo 2013

    Ciao Sonia,da questa ricetta mi è avanzata un bel pò di pasta frolla,la posso conservare in frigo o in frezer? Grazie.

  • Maria ha scritto: mercoledì 06 marzo 2013

    Ciao Sonia,da questa ricetta mi è avanzata un bel pò di pasta frolla,la posso conservare in frigo o in frezer? Grazie.

  • Flavia ha scritto: martedì 05 marzo 2013

    ciao Sonia, io vorrei preparare una crostata di albicocche,e volevo chiederti per preparare la pasta frolla devo seguire queste istruzioni con questi ingredienti o quelli sulla pagina della crostata? xke sono diversi! e anche le dosi! per es. nell'altra ricetta mi dice di mettere scorza di limone, ma qui no. qui mi dice della vaniglia, ma lì no. e le dosi sono molto diverse, pur se comunque per 6 persone. sono in dubbio! grazie

  • frollina ha scritto: lunedì 04 marzo 2013

    ciao Sonia,vanno bene queste dosi per far una crostata grande 28 cm di diametro?grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 marzo 2013

    @annunziata cellamare: la frolla deve sbriciolarsi un po'. se non riesci a stenderla probabilmente è perchè è troppo fredda, toglila un quarto d'ora prima da frigorifero prima di stenderla smiley

  • annunziata cellamare ha scritto: lunedì 04 marzo 2013

    Ciao Sonia, ho tirato la frolla per fare un ottima pastiera. Seguendo le tue indicazioni alla lettera al momento della lavorazione con il mattarello si spezzava. Forse solo 4 tuorli sono troppi? Grazie Margaret

  • ANDREA81 ha scritto: domenica 03 marzo 2013

    Ciao Sonia!Secondo Te come mai a volte mi capita soprattutto con "la cottura in bianco" che i bordi della pasta una volta tolta dalla tortiera cedono verso l'esterno? L'ultima volta mi è capitato che si è sbriciolata un pò anche la base dopo la farcitura.Nonostante abbia rispettato dosi e tempi di cottura.C'è un tempo da apettare prima di lavorarla una volta tolta dal frigorifero?Se così fosse quanto bisogna aspettare?

  • ina ha scritto: venerdì 01 marzo 2013

    Con la margarina viene piu friabile

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 27 febbraio 2013

    @Lisa3101: impasta tutto a mano!smiley

  • Lisa3101 ha scritto: venerdì 22 febbraio 2013

    Non il mixer per sminuzzare gli ingredienti...come posso arrangiarmi? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 21 febbraio 2013

    @stefy: raddoppia le dosi

  • stefy ha scritto: mercoledì 20 febbraio 2013

    ciao!! io dovrei fare la torta della nonna. sempre una ricetta presa da qui. la ricetta é per 10 persone. ma qui la frolla è di 6. devo aumentare le dosi.?? e se si di quanto??

  • Francesca ha scritto: lunedì 18 febbraio 2013

    Ottima! L'ho fatta per la prima volta e mi è venuta benissimo! L'ho usata per fare una meravigliosa crostata di fragole e per fare dei biscotti! ????????????

  • patrizia ha scritto: domenica 17 febbraio 2013

    ho fatto la pasta frolla con il burro appena tolto dal frigo e nn sapevo ke il burro andava messo freddo !! e mi è venuta una meravigliosa pasta frolla brava !!! e grazie del consiglio !!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 febbraio 2013

    @Maria: usa del riso.

  • Maria ha scritto: lunedì 11 febbraio 2013

    Ciao Sonia,per cucinare la frolla si dice che bisogna mettere sopra la frollala carta da forno e dei legumi per non far gonfiare,ma io purtroppo non ho i legumi con cosa posso sostituire? Grazie.

  • Maria ha scritto: domenica 10 febbraio 2013

    Ciao Sonia,per cucinare la frolla si dice che bisogna mettere sopra la frollala carta da forno e dei legumi per non far gonfiare,ma io purtroppo non ho i legumi con cosa posso sostituire? Grazie.

  • sara ha scritto: venerdì 08 febbraio 2013

    Ho fatto stasera la pasta frolla per la crostata! Ma è venuta un po' troppo friabile difficile da mangiare...ho sbagliato qualcosa? Ciaoooi

  • beatrice ha scritto: lunedì 04 febbraio 2013

    Ciao Sonia sei molto brava,grazie ai tuoi consigli preparo sempre cose molto buone!!! ciaoo

  • MICHELA ha scritto: venerdì 01 febbraio 2013

    Ciao Sonia posso fare la pasta frolla senza zucchero? qualcuno ha già provato a farla? grazie

  • patrizia ha scritto: venerdì 01 febbraio 2013

    si può sostituire il burro con l'olio? se si la quantità? grazie 1000 per tutto, Sonia sei grande, sto imparando a cucinare grazie a te

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 31 gennaio 2013

    @Laura: si, prova a dimezzare le dosi.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 31 gennaio 2013

    @littlemissro: si certo puoi congelarla! Prima di riutilizzarla devi farla scongelare a temperatura ambiente.

  • littlemissro ha scritto: giovedì 31 gennaio 2013

    Ciao Sonia!potresti dirmi se è possibile congelare la pasta frolla??ne ho fatta un pò troppa(la ricetta è perfetta a mio parare smiley )e non vorrei doverla buttare!grazie mille!

  • Laura ha scritto: giovedì 31 gennaio 2013

    Ciao Sonia, puoi indicarmi le dosi per 500 gr. di pasta frolla? Pensavo di dimezzare semplicemente quelle da te qui riportate, fammi sapere se va bene, grazie smiley

  • Rosamaria ha scritto: sabato 26 gennaio 2013

    Ho realizzato la ricetta, ma purtroppo l'impasto e' così duro che non si riesce a lavorare! C'è qualcosa nella esecuzione che non avete ben precisato.

  • barbara ha scritto: venerdì 25 gennaio 2013

    Ho dovuto aggiungere anche gli albumi perché il mio impasto era troppo sabbioso e non legava!

  • marisa ha scritto: mercoledì 23 gennaio 2013

    @Federica: va messo tutto insieme, bucando prima la pasta frolla ...ciao

  • Federica ha scritto: martedì 22 gennaio 2013

    @Sonia-Gz: oksmileygrazie!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 21 gennaio 2013

    @Federica: non è necessario cuocere la pasta frolla a parte, puoi prendere spunto da questa ricetta, ad esempio! smiley

  • Federica ha scritto: lunedì 21 gennaio 2013

    ciao! la mia sará una domanda un pó stupida...ma sono proprio alle prime "avventure"a fatto d dolci. Cmq volevo chiederti... se faccio la pasta frolla x poi riempirla a mo d torta cn noci ,marmellata e altro... bisogna cuocere prima la base e poi farcirla o metto tutto a crudo e via in forno?! e.... 180gradi vanno bn?! e x quanto tempo?! e bisogna bucherellare la base?! grazie in anticipo smiley))

  • nazha ha scritto: domenica 20 gennaio 2013

    ciao sonia ho provato la riccetta e ottima grazie complimenti per le sue ricette direi che sono poerfette.

  • HFHRFHLWR ha scritto: sabato 19 gennaio 2013

    wow mi sembra perfetta questa pastafrolla!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    @Federica: certo!

  • Federica ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    Posso prendere questa ricetta e farci dei biscotti?

  • martinis denise ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    super fantastica la pastafrolla o gia provato a farla ed e venuta super exstra mega buona!!!

  • costantino ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    Ciao, io metto il il burro salato, viene buonissima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 17 gennaio 2013

    @Gloria: forse il forno era troppo caldo e quindi i biscotti si sono sciolti!

  • anto:D ha scritto: giovedì 17 gennaio 2013

    ho appena finito d'impastare la frolla.. è venuto bellissimo il panetto..adesso è a riposo speriamo che sia buono anche il sapore.. io ho utilizzato il robot x impastare.

  • Marisa ha scritto: giovedì 17 gennaio 2013

    Ottima la pasta solo che leggermente si sbriciolava nel tagliarla fose perche ho usato la farina quella per torte cieo la magica , comunque di sapore la pasta era il massimo

  • Melissa ha scritto: mercoledì 16 gennaio 2013

    Molte grazie, Sonia! Ho fatto una crostata con marmellata di mirtilli seguendo questa tua ricetta della pasta frolla (e, ispirata dalla tua ricetta della crostata speziata con confettura di fragole, aggiungendo agli ingredienti canonici un pizzico di chiodi di garofano in polvere ed un cucchiaino di cannella); ottima!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 gennaio 2013

    @riotto70: Certo!

  • riotto70 ha scritto: martedì 15 gennaio 2013

    Ciao sonia,una domanda stupida(ma sono neofita dei dolci),la frolla la posso preparare la sera prima e utilizzarla la sera successiva? Grazie anticipatamente x la risposta.

  • Gloria ha scritto: lunedì 14 gennaio 2013

    li ho fatti la prima volta e devo dire perfetti e buonissimi.. la seconda volta sempre seguendo alla lettera la ricetta mi si sono sciolti tutti... che tristezza!! ma perchèèèè?!??!?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 14 gennaio 2013

    @engi: basta cercarla sul sito, ecco il link:Torta 7 vasetti

  • engi ha scritto: domenica 13 gennaio 2013

    voglio la ricetta della torta allo yogurt quella dei 7 vasetti. ma non la trovodi chi è la colpa!!!!!!!!!!!!!.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 gennaio 2013

    @marianeve: sì, va bene lo stesso. L'importante è che il burro sia freddo!

  • marianeve ha scritto: giovedì 10 gennaio 2013

    ciao sonia ma farina e burro e la stessa cosa mischiando con le mani xche il mio mix si e rotto fammi sapere al piu presto grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 gennaio 2013

    @Melissa: con forno statico devi cuocere la frolla a 180° per 15-20 minuti (se devi fare una torta farcita dovrai cuocerla anche 30-40 minuti). Non essendo un impasto lievitato puoi controllare la cottura della tua frolla quando vuoi.

  • Melissa ha scritto: mercoledì 09 gennaio 2013

    Ho un forno non ventilato. Usando gli ingredienti nelle quantità da voi sopra indicate (500 gr di farina, 250 gr di butto etc.) per quanto tempo e a quanti gradi devo cuocere la frolla? E dopo quanti minuti posso aprire il forno (per vedere se la torta) senza creare problemi? Grazie in anticipo smiley

  • Zora ha scritto: mercoledì 09 gennaio 2013

    Buona,buonissima questa crostata!L ho gia fatta parecchie volte ed è sempre molto ben apprezzata.Grazie.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 gennaio 2013

    @Gloria: 180° per 15-20 minuti

  • Gloria ha scritto: martedì 08 gennaio 2013

    io ho il forno ventilato a che gradazione e per quanto tempo devo cuocerla???! grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 05 gennaio 2013

    @vale: cambia solo l'aroma, se preferisci il limone al posto della vaniglia, puoi metterlo.

  • dany ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    @Sonia-Gz: grazie! ci riprovero'! speriamo bene.....

  • vale ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    volevo dirti unaltra cosa xche' sopra l ingredienti sono diversi da quelli del video?

  • dany ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    Ciao Sonia, seguo sempre le tue ricette! Ho anche l'app per ipad.....e devo dire che mi accompagni quotidianamente....Solo che ho un piccolo problema e' per ben due volte che cerco di preparare la pasta frolla,ma....ahime' una tragedia! La prima volta e' uscita fuori che si appicicava ovunque persino alle dita ovviamente si sgranava, la seconda volta cioe' un oretta fa......ho riprovato ha rifarla ma nientw, stavolta si sgrana completamente....Sono una frana con i dolci?!? Aiutami.....

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    @dany: se si srgana prova ad aggiungere un albume. Non è difficile da fare, basta impastare con un po' di pazienza, usare il burro freddissimo e tenerla in frigo prima di stenderla.

  • vale ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    @Giuseppina: imburrarla e infarinarla, oppure puoi mettere semplicemente un foglio di carta forno smiley

  • Giuseppina ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    Ma La Pirofila Bisogna Imburrarla o Infarinarla????? Per Favore Rispondete Il Prima Possibile. ...Grazie...

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    @vale: a velo è quello per decorare!

  • vale ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    zucchero a velo intendi semolato o quello in polvere x decorare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    @Antonella: Infarina bene la pasta dai due lati e aiutati con un matterello nello spostamento, avvolgendo su di esso la pasta e strotolandola poi delicatamente sullo stampo! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    @Sandra 72: Devi lavorarla un po' con le mani in modo che diventi malleabile! Se si sbriciola ancora vuol dire che hai messo poco burro, aggiungi un cucchiaio di acqua fredda e impastala ancora!

  • cristina ha scritto: giovedì 03 gennaio 2013

    Ogni Volta Che preparo questi biscotti ! Vanno tutti a ruba! Squisiti! Grazie!

  • Sandra 72 ha scritto: mercoledì 02 gennaio 2013

    Cara Sonia, oggi ho provato a fare la pasta frolla dopo averla lasciata in frigo x circa 40 min., quando la vado a stendere per tagliare i biscotti si sbriciola tutta....AIUTOOO!!! Come posso rimediare?? aggiungo farina?? Chiedo Aiuto. Grazie in anticipo. Sandra

  • Antonella ha scritto: martedì 01 gennaio 2013

    ho un problema con questa ricetta!quando la stiro e poi la prendo x metterla nella teglia si spezza tutta! ho provato a mettere l albume e l acqua che c é nei consigli ma nn cambia nulla. Cosa devo fare per nn farla spezzare? aiutami perché é davvero buona la tua ricetta!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 30 dicembre 2012

    @Sonia: sì, puoi preparare la pasta frolla anche con la planetaria!smiley

  • Sonia ha scritto: domenica 30 dicembre 2012

    Ormai con le torte nessun problema, vorrei iniziare con i biscotti! Il mio problema è impastare, posso lanciarmi in una pasta frolla impastata con planetaria o meglio lasciare stare!!!?? Grazie

  • Sabrina ha scritto: lunedì 24 dicembre 2012

    Ricetta semplice,veloce e buonissima: i biscotti sono favolosi! Grazie

  • Valentina ha scritto: venerdì 21 dicembre 2012

    Provate con lo zucchero di canna !!!! Diventa ancora più buonaaaaa smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 21 dicembre 2012

    @Marina: potrebbe dipendere dal tipo di burro che usi. Prova ad usare la nostra ricetta, con lo zucchero a velo viene molto più friabile!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 19 dicembre 2012

    @Simone: intendi la crostata? per questa preparazione è sufficiente la farina 00

  • Simone ha scritto: martedì 18 dicembre 2012

    Salve, per farina povera di glutine si intende qualche tipo di farina per celiaci? O c'è una particolare farina per fare questo tipo di dolce? Chi può darmi un consiglio? Grazie

  • Marina ha scritto: venerdì 14 dicembre 2012

    io uso una ricetta molto simile a questa (tranne per lo zucchero a velo) ma ultimamente succede una "fastidiosa", la crostata o i biscotti diventano subito (il giorno dopo) morbidi..oserei dire sgradevoli al gusto, mi sai consigliare su come evitarlo? anche perchè regalo i biscotti o crostate per Natale e non vorrei fare figuracce! grazie

  • Renato ha scritto: giovedì 13 dicembre 2012

    Ok , Grazie mille Sonia.

  • Diana ha scritto: mercoledì 12 dicembre 2012

    mmh si hai ragione! la prossima volta proverò a lavorarla meno... grazie!!

  • Paola ha scritto: martedì 11 dicembre 2012

    E' vero, la frolla viene meglio se il burro è freddo di frigo. Ho provato a farla anche con burro morbido, ma la pasta, una volta cotta, è molto diversa.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 11 dicembre 2012

    @Renato: mi dispiace ma non conosco questo dolce

  • elena ha scritto: mercoledì 05 dicembre 2012

    @Sonia-Gz: grazieeeeee

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 05 dicembre 2012

    @elena : se usi lo zucchero semolato la pasta frolla risulterà meno elastica e più friabile. per due crostate raddoppia la dose.

  • elena ha scritto: mercoledì 05 dicembre 2012

    ciao sonia ....ho deciso di preparare una crostata per le mie sorelle e la mia nonnina ! posso utilizzare lo zucchero normale anziché quello a velo? cambia qualcosa? per la preparazione di due crostata e' necessario raddoppiare la dose? grazie anticipatamente

  • Renato ha scritto: mercoledì 05 dicembre 2012

    Vorrei sapere se qualcuno conosce gli ingredienti e la preparazione della torta Meditazione , la ho mangiato in pasticceria Sandri a Perugia .Credo che sia con pasta frolla. Grazie!!!.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 dicembre 2012

    @Diana: forse la lavori troppo, la pasta frolla va impastata poco.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 30 novembre 2012

    @amina: no non è grave! ma è meglio almeno una mezz'ora.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 28 novembre 2012

    @Roberta: certo! coperta da pellicola

  • Diana ha scritto: martedì 27 novembre 2012

    ma come mai, ogni volta che la faccio, mi risulta sempre più "friabile" della tua? Nel senso che se provo a tagliarla mi si spezza in mano, non è per niente compatta ed elastica... uffa.. cosa sbaglio??

  • Roberta ha scritto: martedì 27 novembre 2012

    Posso tenerla un giorno in frigorifero? Grazie!

  • Diego ha scritto: lunedì 26 novembre 2012

    @Cristiano La ricetta che ho prevede sia burro che margarina. Tra l'altro, che io sappia, la margarina è composta solo da grassi vegetali. smiley

  • cristiano palese ha scritto: lunedì 26 novembre 2012

    ciao Diego prova con la margarina ha meno grassi vegetali e rende tt i dolci più friabili..

  • Diego ha scritto: giovedì 22 novembre 2012

    Ogni tanto preparo i frollini per la colazione, ma mi sono accorto che, una volta cotti, sono sempre più "granulosi" di quelli che ogni tanto compro. Ad esempio, le Macine del Mulino Bianco sono molto delicate e hanno una pasta finissima, quasi "sabbiosa". Ho provato diverse ricette, ma quelle che preparo, seppur buone, all'interno sono più "grezze", l'impasto è visibilmente più "granuloso". Tra l'altro, il sapore dei biscotti fatti in casa tende lievemente ad "allappare" la bocca. Non so se questo sia dovuto al fatto che, magari, li cuocio troppo a lungo, o se si tratta del grasso del burro. Finchè si tratta di pane, focaccia, pizza e grissini vado alla grande, ma con i dolci non riesco a capire il segreto per un ottimo risultato...

  • amina ha scritto: mercoledì 21 novembre 2012

    Ma se sta poco in frigo è grave?cosa succede?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 20 novembre 2012

    @Cristina: ti consiglio di conservare i biscotti in una scatola di latta ben chiusa, in questo modo resteranno gragranti per 3-4 giorni!

  • Cristina ha scritto: martedì 20 novembre 2012

    @Sonia-Gz: grazie Sonia!!!!! Li ho fatto e ne sono venuti 100.poi metto le foto su FB. Quello che ti chiedo ora è questo. Li ho tutti decorati col tua glassa all'acqua e poi i contorni e le rifiniture con la tua ghiaccia reale! Quanto si possono mantenere...qualche giorno/settimane? E dove potrei conservarli? In scatole di latta o in frigo?? Grazie...ciao...Cristina

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 20 novembre 2012

    @serena: No serve per rendere più aromatica la pasta frolla! smiley

  • Mary ha scritto: domenica 18 novembre 2012

    Ciao a tutti!Con due piccoli cambiamenti,questa pasta frolla è diventata ancora più buona,sempre secondo il mio gusto... smiley Ho utilizzato metà burro e metà margarina e ,visto che non mi bastava lo zucchero a velo,ho utilizzato 70gr di quello e 30gr di zucchero di canna(per la metà della dose).Risultato molto buono!

  • serena ha scritto: sabato 17 novembre 2012

    ma se non uso la vaniglia cambia qualcosa?

  • Claudia ha scritto: sabato 17 novembre 2012

    Quale teglia posso utilazzare per infortunare la pasta frolla ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    @Cristina: Ciao Cristina cuocili e conservali in una scatola di latta o un contenitore di vetro, per non far prendere troppa umidità! E poi li decori con calma! smiley

  • Cristina ha scritto: venerdì 16 novembre 2012

    Dovrei fare 200 biscotti e successivamente decorarli con pdz e ghiaccia reale. Se faccio la frolla e taglio gia tutti i biscotti con le forme, ad esempio il venerdì....posso decorarli poi il sabato e la domenica con calma? Se è si, come li devo conservare questi 200 biscotti (frigo, contenitori di latta, ecc)? Ciao e grazie Cristina

  • sara ha scritto: giovedì 15 novembre 2012

    è un torta buonissimaaaaaaaa

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 09 novembre 2012

    @letizia: no! puoi conservarla in frigorifero senza problemi!smiley

  • letizia ha scritto: venerdì 09 novembre 2012

    vorrei preparare la pasta frolla, ma vorrei sapere se invece di farla riposare in frigo per mezz'ora sta delle ore cambia qualcosa??? grazie smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 06 novembre 2012

    @lara: se non hai il mixer puoi fare anche a mano!

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 04 novembre 2012

    @Nevia***: 24-26 cm

  • Nevia*** ha scritto: venerdì 02 novembre 2012

    per questa dose di farina (330 gr.) la teglia di che diametro deve essere??????

  • lara ha scritto: giovedì 01 novembre 2012

    se non ho il mixer posso usare il frullatore?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 30 ottobre 2012

    @ricette4ever: la farina dev'essere 00!

  • ricette4ever ha scritto: martedì 30 ottobre 2012

    La farina deve essere 00 o migrano tenero???

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 29 ottobre 2012

    @Mor: Ciao Morg, ti consiglio ti tirare fuori la frolla dal frigorifero la sera prima dell'utilizzo e lasciarla scongelare in frigorifero. Una volta scongelata utilizzala pure normalmente.

  • tulipanorosso ha scritto: lunedì 29 ottobre 2012

    Ragazze/i, ho trovato un sistema infallibile per la pasta frolla. Premetto che non ho mai avuto difficolta' a prepararla con questa ricetta,pero' mi sono messa nei panni di chi magari ha qualche difficolta' per stenderla che si rompe tutta,quindi sentite come faccio io, e vi garantisco che' una facilissima. Seguo la ricetta pari pari a questa,usando il mixer per far diventare sabbiosa la farina con il burro, la impasto con le mani calde, e quando ho la mia belal palla omogenea, udite udite" la stendo subito" senza farla raffreddare in frigorifero, la stendo su carta da forno cosi' non rompo nulla e la trasporto nella teglia, la bucherello con la forchetta e cosi' com'e' la metto adesso in frigorifero a riposare, poi la farcisco a piacere, facendo cosi' non si corre nessunrischio di romperla. provate e poi Sonia fammi sapere se e' un medoto valido. io mi trovo benissimo,perche' a volte anche se la faccio bene come dice la ricetta,nonsi trova mai illivello giusto di raffreddamento e a volte anche a me che sono abbastanza esperta a farla mi si rompeva.

  • fede ha scritto: domenica 28 ottobre 2012

    Troppo buona, finalmente ho trovato la ricetta perfetta, poi lo zucchero a velo è veramente meglio di quello semolato! Grazie smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 25 ottobre 2012

    @Paola V: si puoi usare anche lo zucchero semolato, ma con quello a velo non sentirai i granelli! prova!

  • Paola V ha scritto: giovedì 25 ottobre 2012

    Ciao, perchè c'è lo zucchero a velo? Si può usare lo zucchero semolato? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 23 ottobre 2012

    @vane: certo! la proporzione è semplice, ogni 100 gr di burro devi mettere 80 gr di olio.

  • vane ha scritto: martedì 23 ottobre 2012

    Posso usare olio d'oliva al posto del burro? In quali dosi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 ottobre 2012

    @matteo: per ammorbidire il burro con la farina, se non hai il mixer, usa le mani!

  • Edoardo ha scritto: lunedì 22 ottobre 2012

    Questa ricetta e fantastica anche se io ho aggiunto altri 2 tuorli perché ho usato lo zucchero normale

  • matteo ha scritto: venerdì 19 ottobre 2012

    sonia, scusami posso usare delle fruste elettriche (non ho altro in casa) al posto del mixer? grazie mille!

  • Mor ha scritto: venerdì 19 ottobre 2012

    Ciao Sonia, volevo chiederti come si utilizza la frolla congelata? Si fa scongelare in frigorifero? Quanto ore ci vogliono prima che sia pronta per essere stesa? Una volta scongelata si utilizza normalmente come se fosse appena fatta? Grazie dei tuoi consigli.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 ottobre 2012

    @Silvia: nella ricetta base noi non mettiamo il lievito perchè preferiamo avere una base compatta di frolla, ottima per tutte le preparazioni!

  • Silvia ha scritto: giovedì 18 ottobre 2012

    Salve a tutti!Quasi in tutte le altre ricette di pasta frolla che ho letto, ci va mezza bustina di lievito, perchè in questa ricetta non è presente? Silvia.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 ottobre 2012

    @claudia: Si puoi metterlo ma ti verrà un po' più granuloso l'impasto!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 ottobre 2012

    @cristina: Ciao Cristina stendila più sottile così sarà più croccante!

  • enzo ha scritto: lunedì 15 ottobre 2012

    non capiu nenti però cuesta crostata sarà deliziosa

  • giulia ha scritto: domenica 14 ottobre 2012

    Questa ricetta è perfetta, una frolla squisita sia x crostate con marmellata che x torta pasticciotto con crema e nutella. Oggi i miei ospiti hanno gradito molto!

  • cristina ha scritto: mercoledì 10 ottobre 2012

    ciao Sonia, se volessi una frolla piu' croccante e meno "sbriciolosa" come devo comportarmi? Grazie per i consigli!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 09 ottobre 2012

    @mara: la pasta frolla richiede un po' di esperienza, ma non è impossibile farla. Dovresti usare il burro assolutamente freddo e non dovresti avere problemi! cmq in frigo dovrebbe solidificare e compattare!

  • evy ha scritto: martedì 09 ottobre 2012

    MARA anche a me è venuta cremosa... ho aggiunto un bel pò di farina ed è venuta un pò più consistente.. ho pensato che fosse dovuto al fatto che ho fatto tutto nel mixer... ma nn so se sia così. la prossima volta metterò tutto sulla spianatoria

  • mara ha scritto: mercoledì 03 ottobre 2012

    ....buonasera, avevo già fatto la crostata prendendo la ricetta della pata da un libro. Premesso che mi sono sempre trovata bene con le ricette di giallozafferano ho preso tutto da qui però ho avuto qualche problema sicuramente dipeso dalla mi inesperienza smiley . Allora qui sopra rimanda a una pagina a parte per la pasta che da dosi e qualche ingrediente diverso.Ho usato queste dosi ma anzichè lo zucchero normale quello a velo consigliato nell'altra ricetta aggiungendone un po di più x la scorza di limone ho messo l'aroma qualche goccia tutti gli ingredienti li ho passati al setaccio risultato la pata non mi è risultata elastica e compatta come descritto nella ricetta ma morbida e cremosa smiley AIUTO perchè? ho aggiunto un po' di farina ma comunque il mio panetto è molto distante da questo....a meno che il frigo non stia facendo miracoli. Avete consigli o correzioni da darmi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    @Susan: si! nelle stesse quantità!

  • Susan ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    Ciao! Per questa ricetta è possibile sostituire lo zucchero semolato con quello di canna? In che quantità? Gtazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 ottobre 2012

    @lucia: la pasta frolla deve "frollare". La prossima volta, se preferisci, aggiungi un albume!

  • lucia ha scritto: domenica 30 settembre 2012

    Oggi ho provato questa ricetta nn mi è piaciuta è venuta troppo burrosa e appena l ho messa sul vassoio da portata si è sbricciolata come mai??????

  • Alessandro ha scritto: domenica 30 settembre 2012

    Al posto della vanillina provate a mettere della buccia di limone grattugiata. Ottimo, lo faceva mia nonna e ormai per me è quello il sapore della frolla.

  • macci ha scritto: sabato 29 settembre 2012

    io ho usato la vanillina al posto della vaniglia e credetemi e buonissimo

  • claudia ha scritto: sabato 29 settembre 2012

    al posto del zucchero al velo posson mettere quello normale?!!ne sono sprovvista!grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 settembre 2012

    @vale: al posto dell'essenza di vaniglia va benissimo la vanillina. Se non hai un mixer puoi impastare normalmente con le mani!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 settembre 2012

    @Marco: sì, quella è perfetta!

  • roberta ha scritto: mercoledì 26 settembre 2012

    le ricette sono favolose io le proverei tutte pero ci vuole molto tempo a disposizione malgrado la nostra golosita di mio marito e dei miei tre figli.ciaoooooooooooooooooooooooooooooooo

  • Marco ha scritto: martedì 25 settembre 2012

    Ciao Sonia, volevo chiedere se per impastare la frolla si può usare la planetaria con frusta a foglia. Grazie!

  • Lucia ha scritto: domenica 23 settembre 2012

    Fantastica ricetta:finalmente non predomina il sapore del burro!!

  • vale ha scritto: domenica 23 settembre 2012

    Io non ho il mixer, come lo faccio?E al posto dell'essenza di vaniglia va bene la vanillina?

  • suami ha scritto: giovedì 20 settembre 2012

    io eri l'ho fatta per la prima volta la pasta frolla ed ho usato il burro morbido..nessun problema anzi era perfetta pur avendo seguito solo le dosi di base cmq siete davvero bravi e grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 settembre 2012

    @vincenzo: le classiche lame! niente di particolare smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 17 settembre 2012

    @elisabetta: devi cuocerla di meno! oppure abbassare la temperatura smiley

  • mary!!! ha scritto: martedì 11 settembre 2012

    grazie...

  • elisabetta ha scritto: martedì 11 settembre 2012

    Ciao Sonia ! A me piace la frolla morbida , non croccante ... Cosa devo cambiare ? ... Grazie

  • vincenzo ha scritto: martedì 11 settembre 2012

    Risolto il problema delle lame. Usavo quelle sbagliate. Però ho avuto qualche problema con l'impasto. Ho usato un tuorlo in più perchè erano piccolini, ma il risultato finale non mi ha soddistatto. Quando formavo il panetto quasi si spaccava....

  • vincenzo ha scritto: martedì 11 settembre 2012

    Quale lame usi per il mixer? Complimenti, sei bravissima.

  • dan ha scritto: lunedì 10 settembre 2012

    mi viene sempre buonissima, ma non riesco a tiarla con il mattarello. Anche mettendo farina sulla spianatoia si rompe, si appiccica. Ho provato tra due fogli di carta da forno, ma niente da fare.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 10 settembre 2012

    @dan: devi lavorare la pasta frolla quando è ben fredda!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 10 settembre 2012

    @mary!!!: se lo sciogli, non riuscirai a lavorarlo...taglailo a pezzetti e amalgamalo alla farina con le mani!

  • mary!!! ha scritto: lunedì 10 settembre 2012

    sonia, io il mixer non c'è l'ho per l'impasto...posso sciogliere il burro oppure ci vuole per forza a pezzetti??per favore è urgente...

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 05 settembre 2012

    @monica: no, la ricetta della pasta frolla non prevede il lievito!

  • monica ha scritto: mercoledì 05 settembre 2012

    quindi da come leggo il lievito non ci vuole?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 settembre 2012

    @anita: no, non è la stessa cosa...se non hai il mixer, meglio con le mani!

  • anita ha scritto: martedì 04 settembre 2012

    Ciao Sonia, posso lavorare farina e burro nel minipimer? il risultato è valido come nel mixer? perchè temo di lavorarlo male se lo faccio a mano. grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    @Flavia: la lavorazione della pasta frolla è molto delicata. Bisogna impastare poco,a ltrimenti il burro si scioglie troppo e non la recuperi più! Inoltre va tenuta in frigo almeno per un'ora affinchè si compatti...riprova!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    @Laura: penso che questa ricetta faccia al caso tuo!

  • Laura ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    Salve! Ottima anche questa video ricetta, ma mi chiedevo come posso usare la pasta frolla come base di una torta con sopra una crema densa senza poi ricoprirla di altra pasta? Grazie mille

  • Flavia ha scritto: domenica 02 settembre 2012

    Purtroppo è la seconda volta che la faccio e sempre male mi viene e credo che siano le istruzioni a non essere esatte...ho cambiato farina, ho messo l'albume necessario perchè mi si sbriciolava ma credo che sia la lavorazione a non essere appropriata!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 agosto 2012

    @Fede: aggiungi della farina se è troppo liquida!

  • Fede ha scritto: sabato 25 agosto 2012

    ho utilizzato 4 uova intere anzichè quattro tuorli. come posso rimediare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 agosto 2012

    @Sonia: lo zucchero a velo viene assorbito più facilmente dall'impasto ma puoi utilizzare anche lo zucchero semolato se preferisci!

  • Sonia ha scritto: venerdì 17 agosto 2012

    Ciao Sonia, si in effetti faceva un caldo assurdo e l ho lavorata un sacco. Ps: se uso lo zucchero semolato che differenza c e'? Io non ho il mixer e quindi impasto tutto a mano, va bene cmq?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 agosto 2012

    @FaTy: utilizza la stagnola!

  • FaTy ha scritto: giovedì 16 agosto 2012

    Ciao Sonia, non ho la pellicola trasparente, posso sostituirla con della carta da forno o della stagnola? Grazie 1000

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 agosto 2012

    @sonia: la pasta frolla va lavorata il meno possibile con le mani, soprattutto quando la temperatura esterna è molto calda! La prossima volta aggiungi un po' più di farina se ti sembra di non riuscire a impastarla!

  • sonia ha scritto: mercoledì 15 agosto 2012

    Ciao ho appena fatto la pasta frolla seguendo le istruzioni e mi è venuta una schifezza!!! ho impiegato un sacco ad impastarla perchè era sempre attaccata alle mani...dopo un buon 20 minuti di fatica la frolla si era più o meno formata ma si sbriciolava..cosi come scritto ho aggiunto un po' di albume...quando mai lo avessi fatto!! ora il tutto e in frigo spiattellato in una ciotola perchè l impasto formatosi non riusciva a rimanere unito per poter essere messo in pellicola. secondo me è colpa dello zucchero a velo..ci vuole lo zucchero normale!

  • patrizia ha scritto: sabato 11 agosto 2012

    E da piu di un anno che preparo la pasta frolla seguendo la ricetta e la quantita degli ingredienti di giallo zafferano..e devo dire che mi viene squisita e me la richiedono spesso,non creDo che le uova siano poche ,lavoro tutto tramite mixer poi di nuovo nella spianatoia ,metto in frigo per una mezz ora ,poi preparo x metterla in forno..una squisitezza!!!!

  • Massimo ha scritto: mercoledì 25 luglio 2012

    Confermo ciò che ha scritto Dario!!!

  • Guido ha scritto: mercoledì 25 luglio 2012

    Nessuno parla dei tuorli se debbono essere a temperatura ambiente o di frigorifero. Ma è sempre così buona....

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 luglio 2012

    @giorgia: impasta poco la pasta, giusto il tempo di amalgamare gli ingredienti. Tienila in frigo perima di stenderla!

  • dario ha scritto: martedì 24 luglio 2012

    Ragazzi questa ricetta di frolla non è calcolata come si deve: mi spiego meglio... I tuorli sono troppo pochi.. Per trovare il peso delle uova o tuorli c'è una regola da rispettare e sono le seguenti: Dobbiamo sommare il peso della farina-burro-zucchero e dividere per 10 il risultato che verrà sara il peso di tuorli da utilizzare e in questo caso 500+250+200=950:10=95 grammi di tuorli...considerando che un tuorlo medio pesa intorno a 17/18 grammi i tuorli da mettere non sono 4 ma bensì 5. Considerato che ogni 25 grammi di burro in più o in meno rispetto alla meta del burro sul peso della farina dobbiamo aggiungere o togliere 10 grammi di uova..( esempio se usassimo invece di 250 grammi di burro ma 300 grammi supereremo in questo caso di 50 grammi il 50% del peso della farina quindi dovremmo fare sempre il conto delle uova seguendo la regola sopracitata e cioè 500+300+200=1000:10=100grammi di tuorli ma considerando che abbiamo 50 grammi di burro in più dobbiamo togliere 20 grammi di uova altrimenti l'impasto risulterebbe troppo umido. Se invece avessimo messo 200 grammi di burro invece di 250 grammi avremmo usato 50 grammi di burro in meno rispetto al 50% del peso della farina quindi come prima 500+200+200=900:10=90 ma considerato che abbiamo 50 grammi di burro in meno dovremmo aggiungere 20 grammi di uova altrimenti l'impasto resterebbe troppo asciutto. Tutto questo visto e considerato che usiamo tuorli e zucchero a velo se usassimo zucchero semolato e uova intere i conti sarebbero diversi...ragazzi...ricordate la bilancia in pasticceria è la tua più fedele compagna niente numeri ma grammi.. Consiglio a giallo zafferano di mettere i pesi degli ingredienti e non il numero soprattutto di uova.. Un consiglio da chi ha frequentato la scuola etoile di pasticceria Ciao a tutti

  • Andres Ari ha scritto: martedì 24 luglio 2012

    @Sonia-Gz: grazie mille!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 luglio 2012

    @Andres Ari: puoi utilizzare questa ricetta della nostra blogger!

  • Andres Ari ha scritto: domenica 22 luglio 2012

    E se non avessi il burro, quanto è grave?? Posso utilizzare dell'olio??

  • giorgia ha scritto: sabato 21 luglio 2012

    ciao! visto k nn o un mixer quando faccio la frolla a mano nn mi viene mai elastica e omogenea e si sbriciola tutta...help!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 luglio 2012

    @Roberta: puoi anche amalgamarlo con le mani smiley

  • Roberta ha scritto: mercoledì 18 luglio 2012

    Ciao, invece del mixer, che non ho, posso utilizzare un normale sbattitore elettrico? Grazie in anticipo per la risp

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 luglio 2012

    @Valentina: purtroppo si! è proprio questa che la rende buonissima!

  • Valentina ha scritto: lunedì 16 luglio 2012

    Ma se devo farne solo una piccola quantità di pasta frolla ci vuole per forza così tanto burro?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 luglio 2012

    @miky: dimezza le dosi!

  • miky ha scritto: domenica 15 luglio 2012

    ciao volevo sapere le dosi degli ingredienti per un impasto più piccolo

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 luglio 2012

    @Flaminia: solitamente si indurisce quando si raffredda oppure la marmellata era troppo acquosa...

  • Flaminia ha scritto: giovedì 12 luglio 2012

    SOS! La mia frolla, che faccio esattamente con queste proporzioni per fare sia i biscotti che la crostata, viene ottima di gusto ma, nel caso della crostata, per quanto io prolunghi la cottura, rimane "molla", cioé una volta cotta la crostata ha una consistenza "bagnata". Ho provato ad aggiungere un tuorlo, ma niente. Consigli? E' obbligatoria la cottura "in bianco" prima di aggiungere la marmellata? Grazie per il tuo aiuto!

  • sisi ha scritto: mercoledì 11 luglio 2012

    Ok grazie !

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 luglio 2012

    @sisi: si, ma non impastare troppo altrimenti l'impasto si riscalda!

  • sisi ha scritto: martedì 10 luglio 2012

    Invece di impastare con il mixer posso impastare con le mani?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 luglio 2012

    @Elena: Può darsi che tu abbia messo un po' troppa farina...l'impasto non deve essere impastato molto, giusto il tempo per far amalgameare gli ingredienti. E poi tienila nel frigorifero prima di stenderla! riprova smiley

  • Elena ha scritto: lunedì 09 luglio 2012

    Ciao.. Forse ho sbagliato qualcosa perche mi e' venuta molto dura. Non manca il lievito? Grazie, ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 luglio 2012

    @Alex 69: Buona idea! grazie del suggerimento...anche noi l'abbiamo utilizzata per la preparazione dei canestrelli smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 luglio 2012

    @antonella: Perchè la temperatura influisce...prova a tenerla in frigo prima di utilizzarla! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 luglio 2012

    @arety: prova a far raffreddare completamente la frolla, prima di toglierla dalla teglia. Oppure aggiungi un po' di farina all'impasto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 02 luglio 2012

    @gaetana: devi utilizzare sempre la farina per dolci, quindi farina 00.

  • gaetana ha scritto: sabato 30 giugno 2012

    ciao sonia forse non mi sono spiegata bene intendevo per la frolla sapere quale tipo di farina usi visto che nella ricetta delle tartellete deliziose parli di farina 00 e invece nella frolla parli solo di farina e consigli farina povera di glutine ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 28 giugno 2012

    @gaetana : la farina 0 è quella che si usa per fare il pane, quella 00 è quella adatta per i dolci. La sigla la trovi direttamente sul pacchetto di farina.

  • gaetana ha scritto: mercoledì 27 giugno 2012

    che intendi per farina 0 oppure 00

  • arety ha scritto: mercoledì 27 giugno 2012

    ciao sonia,ho provato tante volte qsta ricetta ma nn mi riesce mai, la pasta si sbriciola tutta ,cosa devo fare?

  • Giuliana ha scritto: domenica 17 giugno 2012

    come non ho il mixer passo il burro e la farina nella grattuggia e viene buona lo stesso.

  • maria ha scritto: mercoledì 13 giugno 2012

    grazie Sonia riprovero ....facendo come dici, ti faro sapere (dopo le vacanze estive )

  • Giacomo ha scritto: domenica 10 giugno 2012

    Grazie: non mi era mai venuta una frolla così... frolla!

  • antonella ha scritto: sabato 09 giugno 2012

    @Sonia: buon giorno Sonia io ti seguo dal Messico e ho una domanda, ho sempre fatto la pastafrolla e veniva sempre bene, elastica, ma adesso abito in una città molto calda, e quando voglio stenderla mi si rompe, per chè? Devo diminuire il burro? Grazie

  • Mary ha scritto: venerdì 08 giugno 2012

    Ciao Sonia grazie mille per il consiglio la proverò sicuramente. Io avevo pensato di fondere del cioccolato fondente nel microonde e di spalmargliene uno strato sottile e poi mettevo in frigo a riassodare. Ne approfitto per farti i complimenti per tutte le tue splendide ricette, tutte quelle che ho provato sono state un gran successo. Ti aspetto a Palermo. smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 08 giugno 2012

    @saretta_: Forse hai fatto sciogliere troppo il burro!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 08 giugno 2012

    @valeria1506: Certo puoi tenerla in frigo anche due giorni poi lasciarla un po' a tem ambiente prima di usarla! smiley

  • Alex 69 ha scritto: venerdì 08 giugno 2012

    Ciao Sonia, ricetta perfetta come da manuale... Mi chiedevo come mai non aggiungere alle varie ricette per la frolla che proponi la ricetta della "pasta frolla ovis mollis" che a mio avviso è quella che + si adatta alla preparazione di biscottini di vario genere ...

  • valeria1506 ha scritto: giovedì 07 giugno 2012

    Per quanto tempo posso conservare la frolla in frigo? Una nottata è troppo? ..Perchè non vorrei surgelarla! Ciao e Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 giugno 2012

    @maria: forse non amalgami bene l'impasto nella fase iniziale, prova a lavorare con più energia la frolla ma velocemente evitando che si scaldi troppo la pasta.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    @Mary: ti consiglio una crema spalmabile al cioccolato come questa Crema al burro al cioccolato , ma fai uno strato sottile altrimenti rischi di appesantire troppo una torta già abbastanza ricca.

  • Mary ha scritto: mercoledì 06 giugno 2012

    Ciao vorrei utilizzare questa frolla per una crostata alla frutta ma tra la frolla e la crema pasticciera volevo mettere uno strato di cioccolato, come devo fare?

  • tiziana73 ha scritto: martedì 05 giugno 2012

    saretta che burro hai usato? anche a me è capitato quando ho usato il burro sottomarca, quello del discount, con quelli di marca non mi è mai capitato.

  • saretta_ ha scritto: giovedì 31 maggio 2012

    Ciao Sonia, ho appena finito di fare la pasta frolla....ma risulta troppo "liquida"..tipo crema. Come mai? ho usato le dosi indicate. smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 30 maggio 2012

    @robyberta: Credo di si io non lo uso ma so che ci sono tanti ricettari che spiegano per cosa usarlo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 30 maggio 2012

    @tamy: Aggiungi 20 gr in più di burro per compattarla quando la impasti. smiley

  • tamy ha scritto: mercoledì 30 maggio 2012

    ciao volevo sapere se posso utilizzare la farina della schar senza glutine per la pasta frolla per delle piccole tartellette alla frutta con la crema,ho seguito la ricetta che c'è dietro la confezione ma una volta sfornati si sgretolano completamente!non so come fare!se dovessi mischiare della maizena il risultato peggiorerebbe o renderebbe la frolla più compatta?potresti darmi un consiglio?ciao grazie

  • Piccol ha scritto: mercoledì 30 maggio 2012

    Io ho fatto la posta frolla con questo metodo e venuta buonissima!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 maggio 2012

    @tiziana 73: Usare ingredienti di prima qualità è importante per l'ottima riuscita delle ricette! La prossima volta andrà meglio! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 maggio 2012

    @francesca: Si! Oppure puoi fare la dose intera e quella che resta congelarla per una prossima crostata! smiley

  • francesca ha scritto: lunedì 28 maggio 2012

    Salve sonia, ho letto che questo impasto è per due crostate, per una sola crostata dimezzo tutti gli ingredienti?smiley Grazie Intantosmiley

  • tiziana 73 ha scritto: lunedì 28 maggio 2012

    ciao, faccio una crostata a settimana da quando ho conosciuto la vostra ricetta e mi sono sempre venute BENISSIMO, ma questa settimana ho cambiato burro, ho usato quello del discount, è stato un disastro, la pasta non è venuta per niente, era una crema, l'ho messa in frigo per 2 giorni ma non ho ottenuto nulla.

  • Valdes ha scritto: lunedì 28 maggio 2012

    @maria: Ciao Maria! Anche io vivo qui negli USA, quindi capisco il dubbio del burro. Comunque un consiglio che ti darei è di far riposare, nonché solidificare la pasta frolla nel frigo per un'ora all'incirca. Anche magari potresti arrotolarla sul matterello così risulta un po' più facile. Fammi sapere se ti è di alcun aiuto! Ciao dal Kentucky!

  • maria ha scritto: lunedì 28 maggio 2012

    ciao, io ho provato a fare queta ricetta di pasta frolla pero io non riesco a stenderla perche si rompe, devo accomodarla nella tortiera col le mani. Il risultado dopo la cottura e buono pero mi piacerebbe riuscire a stendere la pasta anche per facilitare il lavoro. (io sto vivendo in USA e forse il burro che sto comprando e troppo grasso ?? o... se qualquno puo darmi qualche suggerimento grazie

  • Ljuba ha scritto: domenica 27 maggio 2012

    Mia cognata ha fatto la ricetta seguendo le vostre istruzioni sul burro ma la crostata non è venuta.... era bianca e dura come il muro.... io l'ho sempre fatta con burro a temperatura ambiente e mi è sempre venuta

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 maggio 2012

    @tiziana 73: Si puoi conservarla in frigo per un paio di giorni oppure congelarla!

  • tiziana 73 ha scritto: martedì 22 maggio 2012

    Ciao, la pasta frolla puo rimanere in frigo x qualche giorno? se si quanti? Cmq da quando ho conosciuto il vostro sito mi sto divertenndo un mondo. Bravi tutti e buon lavoro

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 21 maggio 2012

    @laura: Questa dose va bene per due crostate. Se ne devi fare una utilizza metà dose e farciscila con mezzo litro di crema.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 maggio 2012

    @liliana: con i soli tuorli risulta più friabile smiley

  • liliana ha scritto: venerdì 18 maggio 2012

    ciao Sonia e ciao a tutte/i. tutte le ricette che trovo di pasta frolla hanno solo il tuorlo dell'uovo. io ormai preparo una crostata tutte le domeniche e chi l'ha assaggiata mi ha detto che è buonissima. la mia ricetta è uguale a quella proposta qui (a volta aumento un pò la quantità die burro per renderla più ricca) ma al posto dei 4 tuorli io utilizzo 2 uova intere (compresi albumi). ho provato solo con tuorli ma il risultato era per chi abituato a mangiare la mia deludente. come mia escludete l'albume? ed è possibile che invece utilizzandoli venga meglio? è che il fatto che di solito le ricette riportino solo il tuorlo mi fa pensare che forse sia io a sbagliare... grazie, liliana

  • Jessica ha scritto: martedì 15 maggio 2012

    @tulipanorosso: grazie, la prossima volta starò più attenta a mettere il burro freddissimo o al limite a seguire il tuo consiglio e aggiungere un po' di zucchero smiley

  • tulipanorosso ha scritto: martedì 15 maggio 2012

    Jessica, infatti per queste dosi c'e' scritto piu' volte nei vari commenti e risposte di Sonia che e' per due crostate, 1100 gr. sono un po' tanti per una crostata sola,a meno che' non abbiate una teglia grandissima. Forse il burro non era ben freddo, perche' dovrebbe diventare sabbioso,prova ad aggiungere un po di zucchero semolato,ne basta due cucchiai aiuta a fare la sabbia.Non fare andare troppo il frullatore perche' altrimenti si scalda ed e' per quello che si amalgama senza renderlo sabbioso. spero di essere stata utile - ciao tulipanorosso

  • Jessica ha scritto: martedì 15 maggio 2012

    a me il panetto è venuto... ma il burro e la farina non sono diventati sabbia, si sono solo amalgamati tra di loro, nonostante io abbia usato il mixer con le lame di acciaio... boh! io comunque ho dimezzato le dosi per una crostata

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 14 maggio 2012

    @gloauri: Si!!

  • laura ha scritto: sabato 12 maggio 2012

    Ma x queste dosi di crema quanta ne devo preparare?

  • robyberta ha scritto: sabato 12 maggio 2012

    Se invece di lavorare la pasta frolla uso il Bimby ( robot da cucina ) è la stessa cosa?

  • gloauri ha scritto: venerdì 11 maggio 2012

    si può preparare l'impasto di pasta frolla e tenerla 24h in frigor prima di utilizzarla. grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 maggio 2012

    @Marianne: Qui trovi tutte le indicazioni che ti servono Crostata di fragole fresche ! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 maggio 2012

    @dino: Dipende da come vuoi utilizzare la pasta frolla! Per la crostata prova a diminuire la cottura a 20 minuti!

  • dino ha scritto: mercoledì 09 maggio 2012

    perche' nessuno scrive a quale temperatura va cotta ? 180° per 30 minuti? ho provato ma mi e' venuta un mattone...mi hanno anche detto che se dovesse risultare farinoso l'impasto di aggiungere un po' di marsala...mi dite quanto deve cuocere ed a quale temperatura ? grazie

  • Tulipanorosso ha scritto: mercoledì 09 maggio 2012

    @Marianne: vai a leggere la torta con le fragole, e' un po' diversa la pasta frolla e in ogni caso le torte con la frutta fresca la pasta va sempre cotta prima coperta con la carta da forno e fagioli,(che poi' butterai, oppure li puoi tenere per un altra torta). Quella di giallo zafferano con le fragole e' perfetta nelle dosi, io l'ho gia' sperimentate piu' volte.

  • betta ha scritto: martedì 08 maggio 2012

    Fatta oggi pomeriggio!l'impasto era venuto troppo molle ma ho aggiunto un po'di farina ed è diventata perfetta!buonissima crostata con marmellata all'albicocca!

  • vivi ha scritto: martedì 08 maggio 2012

    Ciao a tutti,io ho provato a fare una variante nella ricetta Ho cotto le uova usando solo i tuorli,ho aggiunto una bustina di vanillina,e usato lo zucchero a velo!direi ottima???????? È proprio vero di ricetta per la pasta frolla non ce n'é solo una!!!!!!!!!! ????a tutti Vivi

  • Marianne ha scritto: martedì 08 maggio 2012

    Ragazzi... Scusate, vorrei usare la ricetta di qst pasta frolla nn x la classica crostata di marmellata ma x la torta con la crema gialla e le fragole fresche... Mi sorge un dubbio però: devo cuocerla prima di usarla come base? Se si x qnt e a che temperatura? Scusate, ma sono alle prime armi smiley

  • Tere81 ha scritto: domenica 06 maggio 2012

    Grazie Sonia ! Ho provato la ricetta per farne una crostata alla marmellata di albicocche ed è uscita veramente bene smiley

  • Gabriele ha scritto: domenica 29 aprile 2012

    Scusate,ma gli ingredienti indicati nel video sono differenti da quelli mostrati nella pagina web, quali sono quelli corretti? (per esempio nella video si parla di limone e non viene menzionata la vaniglia, mentre nella pagina web si parla di vaniglia e non viene menzionato nè il sale nè il limone... come mai?

  • teresa88 ha scritto: sabato 28 aprile 2012

    Grazie mille sonia

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 27 aprile 2012

    @teresa88: questa quantità è adatta per 2 crostate, la cottura indicativamente è di 30-40 minuti circa!

  • teresa88 ha scritto: giovedì 26 aprile 2012

    Ciao sonia volevo sapere se questa quantita si può fare in un tegame di 24 cm e quanto tempo ci vuole per cuocere se faccio una costrata.

  • Massimo ha scritto: mercoledì 25 aprile 2012

    Ho usato lo zucchero classico é lo stesso

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 aprile 2012

    @Maria: se impasti a mano taglia il burro freddo a piccoli pezzi e lavora veloce l'impasto per non farlo ammorbidire troppo.

  • Maria ha scritto: sabato 21 aprile 2012

    salve a tutti, sto per provare la ricetta, e leggendo mi è sorto un dubbio: l'utilizzo del burro freddo è possibile anche se non si utilizza il mixer? sono una fanatica del lavoro a mano, quindi non uso il mixer, ed ero curiosa di sapere se l'opportunità di usarlo freddo o caldo fosse legata anche all'uso o meno di questo elettrodomestico. Grazie mille!

  • Michela_17 ha scritto: mercoledì 18 aprile 2012

    La pasta le prime volte che ho provato a seguire passo passo la ricetta mi rimaneva sempre molla e mi si sbricciolava. Ho provata ad aggiungere 50g di FARINA e la consistenza della pasta folla diventa ottima smiley Per questo motivo consiglio a tutti quelli che non riescono ad ammalgamarla a modo di provare ad aggiungervi questa quantità di farina è il risultato srà migliore smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 aprile 2012

    @Valentina: certo!

  • Noemi ha scritto: mercoledì 18 aprile 2012

    @Sonia-Gz: grazie mille smiley

  • Valentina ha scritto: lunedì 16 aprile 2012

    Ciao Sonia! Vorrei un consiglio... posso fare la pasta frolla utilizzando un'impastatrice? quella che si usa per impastare la pasta di pane o per fare la pizza per intenderci... Grazie mille e sempre complimenti!

  • Alina ha scritto: lunedì 16 aprile 2012

    Ahahah! Buona questa! Sei costantemente qui a dispensare consigli su una ricetta che per altro nemmeno tu segui, figurati se non hai letto! Uno che legge i messaggi di un mese fa è uno che non è mai stato qui, non certo te che sei una presenza costante. E se anche fosse (anche se non è)ormai dopo un mese, uno lascerebbe correre. Cmq fa lo stesso, hai ragione te, addio e tante belle e buone cose.

  • Roberta b. ha scritto: lunedì 16 aprile 2012

    @Alina, ho scritto dopo un mese,semplicemente perche' l'ho letta dopo un mese. (non e' difficile da capire)

  • Alina ha scritto: domenica 15 aprile 2012

    Roberta B.:se per te una che scrive che è "impedita perchè non le riesce di amalgamare questa pasta frolla" non è umile, non so proprio cosa dirti, se non consigliarti di andare a rivedere il significato della parola umiltà sul vocabolario. Non so proprio come tu possa associarmi a te che non fai altro che elogiare te stessa. Il tono è quello di una che si è sinceramente chiesta come fosse possibile che un cuoco che avrà studiato da cuoco e avrà amici cuochi non sappia una ricetta di base così banale e tu abbia bisogno di venire a guardarla qui, ma non preoccuparti di rispondermi perchè dormo lo stesso. Infine essendo primavera, mi è proprio venuto spontaneo consigliarti di usare la frutta fresca. Secondo me è più buona e più sana delle pesche sciroppate che anch'io uso ma in inverno, quando la scelta è scarsa e quella alla crema è talmente buona che pensavo di farti un favore ricordandotela. Essendo abituata a mangiare queste tipologie, non credo che mi dispererò per non poter sentire la tua pesche e amaretti. In tutti i modi se ti ho offesa ti chiedo scusa e cmq rimango dell'idea che se prendessi le cose con più leggerezza vivresti meglio e di sicuro non mi riscriveresti agguerrita dopo un mese. I migliori auguri per tutto.

  • eli ha scritto: sabato 14 aprile 2012

    grazie Sonia, ci ho provato un paio di volte ma alla fine il risultato è stato un successo. Buona!

  • Fparioli ha scritto: venerdì 13 aprile 2012

    Ciao Sonia, OTTIMA! Veramente, non voglio insinuarmi nel mare di polemiche scatenate da questa ricetta ma......a me è riuscita alla perfezione....ed è la prima volta!! Grazie, sei sempre utilissima.

  • roberta b. ha scritto: venerdì 13 aprile 2012

    Cara Alina, i tuoi non erano consigli, e ti ho risposto nel tuo stesso tono, e quindi ribadisco che in fatto di umilta',lei non mi deve certo insegnare nulla. Buona Domenica, io rifaro' la mia crostata pesche e amaretti, non sa cosa si perde....

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 aprile 2012

    @eli: se usi il mixer per rendere sabbioso il composto di farina e burro sono sufficienti pochi minuti per amalgamare bene gli altri ingredienti. Devi ottenere un panetto compatto e omogeneo.

  • Alina Tartaglione ha scritto: mercoledì 11 aprile 2012

    @Roberta B. Dopo un mese ancora mi pensi?? Ribadisco quello che ho scritto un mese fa: un po' più di umiltà non ti guasterebbe, mi sembra che anche tu abbia da imparare, poi ovviamente fai come credi, se vuoi raccogliere il suggerimento bene, altrimenti non è certo un problema mio. Tanto per rimanere in tema, ho infine rifatto questa pasta frolla, mi è venuta nonostante la mia scarsa manualità, ma non mi piace come sapore. Non la presenterei mai a una cena di un certo livello. Auguri per tutto.

  • LIna ha scritto: martedì 10 aprile 2012

    grazie a tutti per i consigli ^_^ alla fine ci sono riuscita risultato ottimo!^_^

  • Roberta b. ha scritto: martedì 10 aprile 2012

    Cara Alina Tartaglione,ho il marito cuoco, ma non fa le torte, si occupa di altre pietanze, i dolci in casa li faccio io, hai qualche problema? la torta pesche e amaretti e' questionedi gusti e magari di allergie... forse a me le fragole fresche come dici tu non le posso mangiare,(mai sentito parlare di allergie alimentari)5 torte sono sufficienti per 60 persone se daogni torta ne ricavi 12 fette,se invece fai la torta della barby non basterebbe.ma visto la mia MANUALITA' nelle crostate riesco a farne 5 belle grandi.

  • Michela ha scritto: lunedì 09 aprile 2012

    @FRANCESSCA di Roma (tanto per capirci): il tuo commento mi sembra offensivo e secondo me doveva essere moderato. A me è venuta, ma non la trovo buona, è molto più buona quella della pasticceria che ho vicino a casa o anche semplicemente quella che fa una mia amica. Ad ogni modo una persona può anche non capire niente di cucina, ma avere il palato raffinato perchè abituata a mangiare bene.

  • Valerio ha scritto: lunedì 09 aprile 2012

    Mia nonna era cuoca, le ho suggerito di provare a farmi la torta della nonna con questa ricetta e quando ha letto le dosi era già poco convinta del risultato. Secondo noi non è buona per niente. La torta è venuta, parlo del sapore. Secondo me ci sono ricette migliori.

  • nadia ha scritto: domenica 08 aprile 2012

    veramente ottima ......

  • brigida ha scritto: sabato 07 aprile 2012

    Salve a tutti, si può conservare la pasta frolla in frigo per qualche giorno? grazie...

  • manu ha scritto: venerdì 06 aprile 2012

    @Lina: é la caratteristica della pasta frolla che si sgretoli...il trucco sta nel lavorarla velocemente e col calore lieve delle mani mano a mano accorporarla tutta

  • manu ha scritto: venerdì 06 aprile 2012

    ottima....la mia preferita!!! la consiglio a tutti

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 aprile 2012

    @Lina: forse l'impasto non era stato ben amalgamato. Metti nel mixer burro e farina e poi lavorali a mano insieme agli altri ingredienti molto velocemente.

  • Lina ha scritto: venerdì 06 aprile 2012

    Ciao, ho provato a fare qst pasta frolla per la pastiera, ma si è sgretolata mentre impastavo...smiley sono riuscita a fare una teglia però l'altra parte dell'impasto è andata perduta...sai consigliarmi qualche trucco o darmi qlk consiglio grazie mille!Lina

  • sabrina ha scritto: giovedì 05 aprile 2012

    tempi di cottura

  • eli ha scritto: giovedì 05 aprile 2012

    per favore potreste dirmi cosa si intende per "impastare velocemente"? Quanto tempo dovrebbe essere ,più o meno, questo "velocemente" utilizzando le dosi di questa ricetta? per favore rispondetemi... smiley

  • Stefano ha scritto: mercoledì 04 aprile 2012

    Sonia, basta ke ti decidi a dire se il burro dev'essere a temperatura ambiente o freddo!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 aprile 2012

    @Francis: puoi usare la scorza grattugiata di un limone per aromatizzare l'impasto.

  • rosa ha scritto: mercoledì 04 aprile 2012

    vorrei sapere quando si usa la pasta frolla già pronta sotto la teglia si deve mettere la carta forno che esce dalla confezione devo fare la pastiera napoletana grazie

  • Francis ha scritto: sabato 31 marzo 2012

    Volevo sapere se non ho la vaniglia va bene lo stesso? Non ho il supermercato vicino e neppure la macchina ( la patente si ma l'ho dimenticata a scuola -.-" ahahahah ). Anyway... Se non ho la vaniglia va bene lo stesso? Grazie mille xD

  • ALEXA ha scritto: sabato 31 marzo 2012

    UTILISSIMO GRAZIE FRANCESCA! IN TEMPO PER INIZIARE A PREPARARE LA MIA CROSTATA.PROVERO'AD UTILIZZARE I DUE FOGLI DI CARTA DA FORNO....GRAZIE MILLE DAVVERO E...TI FARO' SAPERE!!! BACI

  • Roberta b. ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    Cara Alexa,se usi il burro freddo, e' quasi impossibile non riuscire ad impastarla,frullando burro freddo,zucchero e farina ti viene una sabbia che poi aggiungendo le uova e scaldandoti le mani con l'acqua calda in un attimo e' impastata, poi come detto Francesca,usa la carta da forno,cosi' non la rompi quando la devi mettere nella teglia,perche' devi lasciare la carta da forno sotto,come base per la tortiera, poi fai come preferisci la tua crostata,per quanto riguarda il forno,ogniuno conosce il suo, pero' non farla cuocere troppo,altrimenti diventa biscottata,quando vedi che ha unbel colorino sopra e' pronta,non toccarla finche' non e' fredda,altrimenti si rompe perche' e' friabile,raffreddandosi invece si compatta.Dai prova e vedrai che bel risultato,gli ingredienti di questa ricetta sono molto abbondanti se devi fare solo una crostata normale sono sufficienti 400 gr. di farina,200 gr.di burro e 3 uuova e 150 di zucchero,riesci ad impastarla meglio. ciao Roberta

  • francesca ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    Ciao alexa, ti do un consiglio quando lavori la frolla aiutati con la carta forno, cioè stendila tra due fogli e con il mattarello stendila. i fogli di carta falli grandi di modo da poterli fermare sul bordo del tavolo con la tua gamba, gira e stendi.,fermati quando avrai raggiunto il mezzo centimtro di altezza della frolla e usa la tortiera come taglia pasta, cioè rovesciala sul disco e taglia.otterrai cosi la dimensione del disco di frolla per foderare la tua crostata con tanto di bordino in piu- il boerdino tienilo alzato per il momento.poi con ala pasta in eccesso riforma una palletta e riponila qualche minuto in frigo con la pellicola,nel frattempo bucherella il fondo con un forchetta e farciscila. poi riprendi la frolla in frigo e ripeti l'operazione di stendere la frolla come prima e con una rondella comincia a fare delle strisce da adagiare sopra e incrociale a tuo piacimento, alla fine rigira il bordino esterno che hai lasciato aperto verso l'interno per fermare le strisce e la fracia.in forno a 180 gradi dopo quindici minuti x dorarla un po spennella le strisce con il rosso di un uovo se vuoi, e rinforna x altri dieci minuti..il tempo è indicativo perchè non conosco il tuo forno ma quando sarà colorata è pronta.kiss spero ti sia stata utile.

  • alexa ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    sabato ho un impegno importante e debbo preparare una bella crostata.ho fatto le prove anche ieri e l'impasto rimane troppo friabile e difficile da lavorare alla fine in teglia!! faccio tutto come detto non capisco cosa sbaglio ancora!!aiutatemi ragazze!!!!

  • francesca ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    ..buon giorno, vorrei spiegarvi un paio di cose la prima è perchè il burro freddo..il burro non si scinde dalla caseina, e si sfruttano le sue proprietà al massimo del rendimento quando è in forno..la lavorazione che si a mano gli trasmette calore ed è per questo che poi la si mette in frigo x una mezz'ora circa è per ridargli la sua consistenza.. il riposare vuol dire questo. la scelta dello zucchero a velo è perchè la lavorazione rimane meno faticosa e più veloce(la velocità è importante per il dicorso del caolre del burro) e l' impasto risulta anche più liscio ed omogeneo. Spero di esservi stata d' aiuto.p.s. i mattoni vengono a chi improvvisa o fa di testa sua la pasticceria si basa su fondamenta di chimica e vanno rispettate per ottenere il risultato voluto!!kiss!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    @Noemi: almeno 30 minuti, controlla la consistenza durante il riposo in frigo.

  • Mike ha scritto: giovedì 29 marzo 2012

    se posso darvi un consiglio, il burro ammorbiditelo a temperatura ambiente, quando credete che sia pronto, avvolgetelo in un pezzo di carta da forno e con un mattarello iniziate a picchiare!!!! smiley rigirate e picchiate rigirate e picchiate fino a che nn sarà diventato malleabile...e poi lavorate con tutto il resto!!! smiley smiley provate e mi saprete dire!!! smiley ciao.mk

  • FRANCESSCA ha scritto: giovedì 29 marzo 2012

    LA RICETTA DATA DELLA PASTA FROLLA è GIUSTA..SENZA OMBRA DI DUBBIO DA ANNI FACCIO LA FAMOSA TORTA DI MELE ROVESIATA E VIENE UNA MERAVIGLIA...P.S. CHI NON CI CAPISCE NULLA DI CUCINA, NON DOVREBBE COMMENTARE NEGATIVAMENTE..NON TUTTI SONO PORTATI.KISS..UNA CHEF ROMANA!!

  • eli ha scritto: mercoledì 28 marzo 2012

    e non riesco...ad ottenere una pasta frolla degna di questo nome... aiutatemi! accetto consigli suggerimenti ricette... smiley

  • Noemi ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Un consiglio smiley Quanto fate riposare in media la frolla in frigo? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 26 marzo 2012

    @maria: sì, puoi utilizzare anche lo zucchero semolato!

  • Roberta b. ha scritto: lunedì 26 marzo 2012

    Per Maria, anch'io prima mettevo sempre lo zucchero semolato, poi ho provato con lo zucchero a velo, ed e' davvero diverso, riesci ad impastarla meglio e non si sbriciola,rimane piu' compatta, comunque lo puoi fare tu lo zucchero a velo, basta metterlo nel macinino,tipo qeullo del caffe' e lo macini sottile,cosi' risparmi a comperarlo. Ciao Roberta

  • Adriana ha scritto: domenica 25 marzo 2012

    Molto meglio l'altra ricetta. Questa viene un mattone.

  • maria grazia ha scritto: sabato 24 marzo 2012

    fatta ora per la pastiera, speriamo bene ciao

  • maria ha scritto: sabato 24 marzo 2012

    ma si può utilizzare lo zucchero semolato invece che quello a velo? grazie!

  • cesira ha scritto: sabato 24 marzo 2012

    ho appena sfornato una torta della nonna, meravigliosa. ieri ho messo il burro a temperatura ambiente e la frolla è impazzita. ho buttato via il tutto, ma la crema e i pinoli li avevo ed erano da utilizzare...... ci ho riprovato con la vostra ricetta.... è una torta bellisima esicuramente squisita. grazie di cuore oggi stupirò i miei e qualcuno dirà ALTA PASTICCERIA! ci dai la ricetta? il massimo della soddisfazione.

  • Federico ha scritto: sabato 24 marzo 2012

    Mi associo: non ne vale la pena, esistono tante ricette migliori. Saluti.

  • Giorgio ha scritto: giovedì 22 marzo 2012

    Come dice Roberta B. non è impossibile fare questa pasta frolla e piuttosto che buttare via tutto la si può correggere aggiungendo uova o latte, ma sono d'accordo con Simone: non ne vale la pena. Una gran fatica ad impastarla e poi il sapore non è granchè. A parer mio ci sono ricette migliori, più gustose e più facili da impastare come quella che fa Roberta B. o come quelle date in precedenza da Amanda e Lucia.Saluti.

  • roberta b. ha scritto: mercoledì 21 marzo 2012

    @ Simone: Infatti con le dosi di Sonia e' piu' difficile impastare perche' e' tanta...1100 gr. di pasta frolla, fai quasi tre crostate. Pero' non e' impossibile come alcuni scrivono dicedo che hanno dovuto buttare tutto, mi sembra esagerato.saluti r.

  • Simone ha scritto: martedì 20 marzo 2012

    @Roberta B: Con le tue dosi è venuta buonissima anche a me, ma non sono le dosi che vengono date nella ricetta di Sonia. La gente che si lamenta, si basa sulle dosi che vengono date nella ricetta del sito non su quelle che dai tu. Cmq complimenti per la presenza quotidiana e costante. Buona serata!

  • Roberta b. ha scritto: martedì 20 marzo 2012

    Fatta ieri sera per l'ennesima volta,ma nonso che dire, a me viene sempr ebene, riesco ad amalgamarla bene,io faccio 400 farina 200 burro 125 zucchero 3 uova,mi scaldo un po' le mani con l'acqua calda, ma devo dire che questa ricetta e' speciale, riesco anche a stenderla bene,di solito la faccio la sera prima e la tolgo dal frigorifero qualche ora prima,poi la stendo su un foglio di carta da forno e non ri rompe mai.non so che dire,forse a chi non riesce magari sono le uova diverse, la farina, non capisco.

  • Mari ha scritto: lunedì 19 marzo 2012

    Buonissimaaaaa

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 marzo 2012

    @Isabella: tnon credo dipenda dalle dosi ma dalla consistenza dell'impasto, lavoralo a mano in modo da malgamare bene gl ingredienti e fallo raffreddare in frigo un pò meno, controlla la consistenza mentre raffredda per regolarti.

  • roberta b. ha scritto: lunedì 19 marzo 2012

    Giulia, lo strutto stesse dosi del burro? il sapore poi' non cambia? mi piacerebbe provare, ma ho sempre avuto paura che poi cambiasse il sapore. grazie Roberta

  • Giulia ha scritto: domenica 18 marzo 2012

    La pasta frolla più buona si ottiene sostituendo il burro con lo strutto! Sembra più "grasso" ma in fondo e' più sano: il burro e' il grasso del latte comunque lavorato industrialmente, lo strutto e' il grasso del maiale... Provate che meraviglia di frolla!!!!

  • Isabella ha scritto: mercoledì 14 marzo 2012

    Ho fatto questa frolla,prima burro e farina nel mixer,poi il resto nel kitchenaid,e infine impastata a mano,dopo che l'ho lasciata riposare in frigo è diventa dura come un sasso..ho fatto una fatica a stenderla,si sbriciolava, comunque davvero buona,mi chiedevo anzichè 4 tuorli non verebbe piu morbida con 2 tuorli e 2 uova intere?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 14 marzo 2012

    @sara: meglio dimezzare le dosi nel mixer.

  • Roberta b. ha scritto: mercoledì 14 marzo 2012

    per Sara, anch'io dimezzo le dosi, altrimenti non si riesce ad impastarla bene, se il tuo mixer e' per 500 cc.ora che hai aggiunto,zucchero, burro e uova credo che non giri bene, io faccio 250 gr. farina,125 gr.burro e 100 gr.zucchero a velo e due uova, viene benissimo. Ciao Roberta

  • Anna ha scritto: martedì 13 marzo 2012

    Ho fatto questa pasta frolla ed è venuta buonissima. Ho però dimezzato la farina che francamente mi sembra eccessiva, ho quindi diminuito anche il burro e lo zucchero, messo 3 tuorli anzichè 4 e non ho messo la vaniglia, ma la buccia di un limone grattuggiato perchè mi piace di più. Grazie Sonia, le tue ricette sono fantastiche!

  • sara ha scritto: martedì 13 marzo 2012

    Il mio mixer è da 500 cc... Secondo te Sonia ci sta tutto comunque o è meglio suddividere le dosi in due parti? Cioè mettendo 250g di farina e 100g di burro alla volta...

  • Claudia R. ha scritto: domenica 11 marzo 2012

    Qualcuno può dirmi per favore che consistenza deve avere una volta cotta? Come deve essere? Magari a voi viene come a me e a me non piace e a voi sì. Grazie.

  • Marta Bonaldi ha scritto: domenica 11 marzo 2012

    Con questa ricetta viene buonissima davvero!! Non scherzo, un sacco di persone mi hanno detto che è la pasta frolla più buoona che hanno mai mangiato!!!!!!! Fantastica, grazie!

  • Claudia R. ha scritto: domenica 11 marzo 2012

    Ho fatto questa pasta frolla ed era uguale alle foto in tutte le sue fasi, ma il risultato al palato non mi è piaciuto per niente. Troppo dura, sembrava un biscotto secco e poi era friabilissima. L'ho tirata via dal forno che era ancora chiara, quindi sono sicura di non averla cotta troppo. Per voi deve essere così la pasta frolla? Oppure dove posso avere sbagliato?

  • viola ha scritto: giovedì 08 marzo 2012

    posso utilizzare lo zucchero normale????l'ho fatta ma è venuto un'impasto talmente duro da non riuscire a stenderla che si rompeva tutta e l'ho buttata.....dove avrò sbagliato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 marzo 2012

    @maria: impastare il tutto a mano!

  • maria ha scritto: mercoledì 07 marzo 2012

    ...io non ho il mixer....l'alternativa?!

  • Alina Tartaglione ha scritto: mercoledì 07 marzo 2012

    @Roberta B. Scusa, ma tu che hai il marito cuoco che bisogno hai di venire qui a guardare la ricetta della pasta frolla? E per le torte non te lo dovrebbe dire lui?Io sono una povera impedita e a me proprio non riesce di fare amalgamare tutta questa farina con queste poche uova senza altre aggiunte, ma una cosa la capisco: l'unica torta che non fai è quella che ti sarebbe dovuta venire in mente per prima ed è anche quella che piace di più a tutti, cioè quella con la crema e i pinoli. Pesche e amaretti...ma da dove l'hai tirata fuori?? Ci sono le fragole adesso, usa roba fresca!E poi 5 torte per 50 persone mi sembrano poche. E tutta questa pasta frolla...fai una bavarese, un tiramisu. Fai anche prima col tiramisu. Un'altra molto buona è la pasta frolla con sopra una base sottile di marmellata di arance amare e sopra la crema. Insomma, forza e coraggio, cerca di essere un po' più umile perchè mi sembra che anche tu ne abbia un bel po' da imparare ancora!

  • Roberta b. ha scritto: martedì 06 marzo 2012

    Dafne - Giampi e Dany, mi sembra che siate voi a non essere ironici, la mia era una bella presa in giro per la sig.ra Babi, che sconsiglia a tutti la ricetta, che ci posso fare se a me e ad altri circa 300 persone ci sono riusciti??? mi devo flagellare perche' riesco a fare la pasta frolla con questa ricetta??? Se vi fa piacere, se vi posso allietare la giornata con la mia sconfitta nella pasta frolla e chissenefrega.... io continua a rifarla.baci e abbracci

  • dafne ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    Ragazzi apparte gli scherzi manualità ecc, è vero che qualsiasi cosa fai la prima volta non riesce mai bene, poi di volta in volta si acquista esperienza e si migliora sempre di più, certo autolodarsi è un altra cosa...

  • Giampi ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    Ahahahahahahahahah! Bellissima quella della manualità!!!

  • Dany ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    Mamma mia che ego!!! Ma come si fa ad autolodarsi in questa maniera??? Un po' di umiltà Roberta B.!!! E anche di autoironia!!!

  • roberta b. ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    Cara Babi, che ci vuoi fare.... non tutti hanno la mia manualita'!!!!! il tuo sarcasmo e' proprio fuori luogo,che tu dica che e' sconsigliata a tutti sia in video che scritta,solo perche' tu non sei riuscita a farla, non mi sembra corretto, io la faccio regolarmente e mi viene sempre,anzi piu' la faccio e piu' mi viene meglio,perche' prendo MANUALITA' con l'esperienza. Peccato per te, mi spiace.

  • Babi ha scritto: lunedì 05 marzo 2012

    Meno male che c'è Roberta B. che è così tanto dotata di manualità... Ricetta sconsigliata a tutti coloro che vogliono ottenere una pasta frolla buona, sia nella versione video che in quella scritta.

  • Ilona Den blanken ha scritto: sabato 03 marzo 2012

    Un trucco c'e! Invece di usare 2 tuorli (per 1 torta di misura 24 di diametro) usate 1 tuorlo, e un uovo intero. Il bianco dell'uovo lega, e tutto diventa più facile, non si sbriciola più. Provare per credere. Ciao a tutti da Valencia /Spagna.

  • Franco ha scritto: sabato 03 marzo 2012

    ho notato che la ricetta "scritta" non è la stessa del video....errore o differenza voluta? Non so quale usare visto che voleva fare i biscotti con il mio bimbo! Credo che mi atterrò strettamente a quella del video.

  • Verella ha scritto: venerdì 02 marzo 2012

    Questa ricetta è fantastica! Grazie mille e......Complimenti!

  • Roberta b. ha scritto: giovedì 01 marzo 2012

    Melissa: forse sei tu che non riesci a farla, io la faccio sempre e' perfetta.Se ti puo' essere utile prova a stendere la pasta con il mattarello direttamente sulla carta da forno che userai per foderare la teglia,cosi non la rompi,la trasporti direttamente con la carta nella teglia,non so se ho reso l'idea. Prova a farne meno,500 gr. di farina ci vuole una bella manualita' per impastarla, fai 300 gr. farino e 150 gr. burro, 125 zucchero a velo(e' molto meglio del semolato,si lavora meglio)e 3 uova,con queste dosi ricopri bene una teglia normale per crostate.Fammi sapere ciao e riprova non ti scoraggiare. ciao Roberta

  • Giusy ha scritto: mercoledì 29 febbraio 2012

    Ragazze da quando uso la margarina al posto del burro per me è una gioia fare la pasta frolla!!! Quando poi devo stenderla metto il panetto(precedentemente schiacciato un pochino con le mani) tra due fogli di pellicola ed il gioco è fatto!

  • francesco ha scritto: lunedì 27 febbraio 2012

    questa ricetta va benissimo per crostate , pero è meglio fare tutto a mano con la scorza di limone è eccezionale . La crostata di fichi e venuta buonissima. Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 27 febbraio 2012

    @Simona: dipende da che cosa devi preparare, una crostata o dei biscottini?

  • marta ha scritto: lunedì 27 febbraio 2012

    ciao Sonia ho letto anche la ricetta pasta frolla II qual'è la differenza?!? perchè in una va messo lo zucchero a velo e nell'altra quello semolato?

  • Daniela ha scritto: domenica 26 febbraio 2012

    Ciao, ho provato anche io proprio oggi, mi é successa la stessa cosa, ho dovuto uniformarla nella teglia dal tanto che si sbriciolava....

  • kevin 16 anni ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    500g di farina 300g burro 4 tuorli 200g zucchero semolato(ovvero quello normale) un pizzico di sale mezza scorza di limone 1/4 di lievito(facoltativo) Vi assicuro che viene molto meglio con le mani che con il mixer!

  • Melissa ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    Un disastro. L'ho appena fatta (premetto che non è la prima volta che faccio la pasta frolla anche se non la faccio spesso)ed ho seguito questa ricetta non avendo più a disposizione quella che ho sempre usato. La metà della pasta frolla l'ho buttata nella spazzatura perchè mi sono spazientita a tal punto da nn voler fare più altri biscotti, ci ho messo un'ora e mezza x fare 10 biscottini ed una crostata perchè stendere la pasta era impossibile e si sbriciolava tutta, ho dovuto metterla nella teglia a pezzi e uniformarla con le dita. E se aggiungevo acqua come consigliato, mi diventava collosa. Non seguitela è un consiglio gratuito buttate via prodotti e tempo!

  • Simona ha scritto: sabato 25 febbraio 2012

    I gradi nel forno e i tempi di cottura? Aiutatemi per favore smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    @Remedios: puoi impastare tutto a mano!

  • Amanda ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    Per ARIANNA Grazie per la fiducia e per la solidarietà! Consiglio vivamente di provare anche le ricette di Lucia (è buonissima)e di Silvana (non l'ho provata, ma assomiglia a quella di Lucia, quindi mi ispira mooolta fiducia). Vedrà che queste riuscirà ad impastarle bene....... Io non ho nemmeno usato il mixer, ho fatto con le mie buone e vecchie mani, mi sono pure divertita perchè sembra di giocare col Pongo ( visto che l'impasto deve essere elastico e non friabile....) e sono venute come dovevano. Buon lavoro!

  • Amanda ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    Per SILVANA La ricetta che avevo dato io è questa: 400 g farina 200 g burro Sale 1 pizzico 4 tuorli 150 g di zucchero vanigliato e,aggiungo ora, la scorza di un limone grattugiato, che ci sta bene. E' veramente buonissima la ricetta di Lucia che infatti assomiglia nelle proporzioni a questa che ha dato Lei, quindi ci credo che sia eccezionale! Grazie per la ricetta!

  • Amanda ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    Per LUCIA Grazie mille!!! Ho provato a farla e mi è venuta speciale! Un saporino delizioso! W le nonne, sono sempre le migliori!!!

  • silvana ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    vi assicuro che la mia frolla è eccezionale finalmente posso dire di avere trovato la ricetta giusta non si sbriciola ed è facile da stendere

  • silvana ha scritto: giovedì 23 febbraio 2012

    vorrei sapere qual'è la ricetta della frolla della signora amanda perchè io ne ho un altra... 300 di farina 150 di burro la scorza di limone grattato un pizzico di sale un uovo intero + un tuorlo mezza bustina di pane degli angeli.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 22 febbraio 2012

    @matilda: forse l'impasto non è stato ben amalgamato o forse hai aggiunto troppa farina mentre impastavi.

  • Remedios ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    Una persona che non ha il mixer, come fa?

  • matilda ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    aiuto ho fato la pasta frolla ma si sbricciola tutto che devo fare aiutooooooooooooooooooooooooo

  • alfo64 ha scritto: martedì 21 febbraio 2012

    Complimenti....................sito interessantissimo.Molto utile...............l'ho consigliato anche a mia figlia universitaria e alle sue coinquiline!!!!!!Alla sua commare non gli serve perchè non fà un cavolo..............grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  • Arianna ha scritto: sabato 18 febbraio 2012

    @Sonia-Gz: ciao Sonia trovo alcune dissonanze tra il video e la ricetta scritta. Nel video metti la buccia del limone negli ingredienti non compare ma al suo posto c e la vaniglia. Nel video dici che deve riposare almeno un ora nella ricetta c e scritto mezz ora...che fare?

  • Arianna ha scritto: sabato 18 febbraio 2012

    @Amanda: ciao anke a me la pasta è venuta davvero troppo friabile!!! Praticamente ingestibile! Visto ke devo farne due credo che per la seconda proverò le tue dosi e vi faro sapere! Grazie!!!

  • Dafne ha scritto: venerdì 17 febbraio 2012

    Ciao Sonia, si può sostituire il mixer con delle fruste? Ho sentito che la pasta frolla se usata per la crostata con la nutella diventa dura, come mai?Succede anche utilizzando questa ricetta?

  • Lucia ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    P. S. Amanda Le chiedo scusa se Le ho dato del tu...involontariamente..

  • Lucia ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Ciao Amanda, come avevo immaginato l'avevi dimenticato di scrivere. Di ricette di pasta frolla ce ne sono diverse, qui ti invio la mia, a dire il vero è quella antica che faceva mia nonna, la uso per le crostate di frutta fresca e per la pastiera ma va bene anche per fare i biscotti croccanti. Nelle proporzioni credo sia simile alla tua: 300 gr. di farina 00 150 gr. di zucchero 150 gr. di burro temperatura ambiente 3 tuorli d'uovo buccia grattuggiata di un limone non trattato 1 puntina di bicarbonato vino bianco (o latte) per amalgamare q.b. se necessario. Buon divertimento! Ciao ciao.

  • Silvy ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Sono un'utente affezionata di questo sito, mi sono spesso cimentata con svariate ricette qui proposte, ma in questo caso mi sento di condividere l'opinione del sig. Alex. Un conto è decente, un conto è eccellente: ho provato la ricetta della sig.ra Amanda e il risultato è stato davvero eccelso, mentre la ricetta qui proposta è un po' deludente. In fondo, siamo qui per imparare/migliorare e proporre, quindi grazie mille Amanda per avermi fatto provare questa ricetta perfetta!!!!

  • Alex ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Cara Roberta,400 di farina, 200 di burro, 125 di zucchero e 3 uova non sono dosi dimezzate, sono dosi diverse rispetto a quelle date qui. Che una pasta frolla si faccia con farina, burro, zucchero e uova ci arriviamo tutti, sono i rapporti che fanno la differenza e se con i rapporti dati qui viene fuori una pasta frolla, io sono George Clooney. Detto questo non ho lamentato il fatto che non venisse, pur avendo molta comprensione per tutti quelli a cui non è venuta, cioè leggendo i post praticamente a tutti a parte qualche fenomeno che cmq avrà dovuto aggiungere un uovo o del latte, ho solo detto che è cattiva, troppo farinosa, non è una vera pasta frolla.

  • Alessia ha scritto: mercoledì 15 febbraio 2012

    Ciao a tutte, ho provato a fare la pasta frolla con la ricetta di Amanda ed è riuscita speciale anche a me che non sono senz'altro un'esperta cuoca. Grazie 1000 del consiglio!!!

  • zeppynella ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    GRAZIE!!!! e' venuta bene per essere la mia prima volta! ho creato una crostata di frutti di bosco carinissima !!smiley GRAZIEEEEE!!! VADO A MANGIARLA GNAMMM..... ciao ciao

  • Amanda ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    Per LUCIA. Scusi se Le rispondo in ritardo, ma è raro che accenda il computer il weekend. Mi sono dimenticata di scrivere 150 g di zucchero vanigliato, grazie per avermelo fatto notare e scusi tanto per l'errore. A me questa è venuta subito bene, spero sia una notizia incoraggiante visto che di questa ricetta sopra non sono nemmeno riuscita ad amalgamare gli ingredienti, quindi se ci riesco io, penso sia impossibile sbagliare. Se conosce una ricetta migliore, mi piacerebbe molto saperla. Spero possa gustare qualcosa di buono. Grazie e cordiali saluti.

  • roberta b. ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    Caro Alex, questa ricetta e' eccellete,forse lei non ha la manualita' necessaria per impastarla, io faccio una crostata alla settimana e quando ci sono feste in giro ne faccio anche di piu', mi viene benissimo con queste dosi, a volte dimezzo le dosi se ne faccio una piu' piccola, domenica ne ho fatta una alle mele e cannella fantastica, con 400 gr. di farina - 200 gr. di burro e 125 gr. di zucchero a velo con 3 uova (tuorli) perfetta. riprovi

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    @Chiara:puoi provare, considera che devi ottenere un composto sabbioso.

  • zeppynella ha scritto: domenica 12 febbraio 2012

    OOHH!!!! sto' provando a fare la mia prima crostata per il mio amorello che torna da lavoro !! speriamo bene... fino adesso il mio panetto e' nel frigo .GRAZIE SONIA delle tue spiegazioni semplici e veloci,sei troppo bravasmiley

  • Lucia ha scritto: domenica 12 febbraio 2012

    ...La ricetta della pasta frolla che ha scritto la sig.ra Amanda nel suo messaggio è senza zucchero....è proprio così la ricetta o ha dimenticato di scriverlo?

  • Romy ha scritto: domenica 12 febbraio 2012

    Questa ricetta non è da seguire, troppo grassa , non gonfia e non si cuoce, si brucia solamente qualsiasi ripieno ci si metta. Mi avete proprio deluso.

  • Alex ha scritto: sabato 11 febbraio 2012

    Sono un affezionato lettore di questo sito, ho frequentato numerosi corsi di cucina a livello professionale a Milano, ma su questa ricetta nutro forti dubbi. Anche riuscendo con fatica a farla legare, non si ottiene il risultato che uno si aspetta. Il rapporto farina-tuorli è troppo sbilanciato in favore della farina: non si riesce ad ottenere quel sapore pastoso di zucchero e burro che conferisce ad una pasta frolla ben fatta un gusto fresco e genuino. C'è una bella differenza tra cucinare qualcosa di decente e cucinare qualcosa di eccellente. Questa ricetta non è per cuochi o palati che cercano l'eccellenza.

  • marina ha scritto: venerdì 10 febbraio 2012

    ho provato la ricetta della pasta frolla era perfetta e diverse persone mi hanno richiesto anche le dosi per rifarla, la " signorina" amanda invece di usare quel tono saccente dando dell' incompetente in modo gratuito e per scontato che fossero le dosi a essere sbagliate ( mentre magari poteva avere fatto anche lei qualche errore nel procedimento )o anche ammesso che ci fosse un errore esprimere il suo parere ma in modo gentile e prima di riprovare eventualmente chiedere chiarimenti ,le ricette non sempre riescono alla prima.

  • Claudio ha scritto: venerdì 10 febbraio 2012

    Ma che bel posticino per poter fare tante cosine deliziose, grazie a queste belle signore e signorine...

  • emanuela ha scritto: venerdì 10 febbraio 2012

    UNO SPETTACOLO!! PROFESSIONALE, PRECISA, PERFETTA ED INFALLIBILE. Ogni volta che sperimento una tua ricetta, mi fai sempre fare bella figura e sembro brava anche io ;0)! GRAZIE sempre, sempre GRAZIE

  • emanuela ha scritto: mercoledì 08 febbraio 2012

    Bene tra 20 minuti sfornerò la mia crostata di ricotta!! La ricetta della frolla non ha fatto "una grinza" perfetta! Lavorarla è stata una passeggiata... Non ci resta che assaggiarla... Vi aggiorno...SONIA SEI SEMPRE UN MITO!!

  • Amanda ha scritto: mercoledì 08 febbraio 2012

    1)"Sa" si scrive senza accento, 2) se i cani sopravvivono alle crocchette possono sopravvivere anche a un po' di farina. Ho finalmente trovato un'ottima ricetta per la pasta frolla, eccola:400 g farina,200 di g burro,sale 1 pizzico, 4 tuorli. Provare per credere. Chiedo scusa a chi non ha gradito i toni(ho solo espresso il mio pensiero e non sapevo che "signorina" fosse un insulto, ora che lo so non vedo perchè dobbiate insultare me che comunque sono "signora"). Ad ogni modo ritengo che dare una ricetta di BASE sbagliata in uno spazio di cucina sia una mancanza di professionalità inaccettabile e a mio parere personale e, per carità, opinabilissimo, è anche ora di cominciare, proprio dalle piccole cose, a "ribellarsi" un po' anzichè foraggiare sempre le tasche di chi non chiede nemmeno scusa o non fa una rettifica quando si accorge che un certo numero di persone fanno osservazioni. Se vengo qui a guardare una ricetta di base ho fiducia nel fatto che sia perfetta e quindi infallibile e se non lo è lo dico, visto che ho perso tempo e denaro e ci tengo che non succeda ad altri, tanto che, nel tempo in cui mi si stava criticando, ho cercato una ricetta alternativa che potesse andare bene a tutte noi che abbiamo provato fallendo quella qui consigliata. Sono tornata qui solo con questa intenzione (quella di condividere una ricetta alternativa per chi ha urgenza di saperla). Se qualcuno ha un'altra ricetta mi farebbe piacere conoscerla. Spero di aver chiarito senza aver offeso. Un cordiale saluto a tutti.

  • Chicca ha scritto: mercoledì 08 febbraio 2012

    Ciao Sonia! ho bisogno del tuo aiuto: vorrei preparare una crostata ma mio papà è intollerante all'uovo, come posso fare ???? è possibile preparare una frolla senza uovo? e il risultato? aspetto un tuo consiglio. Grazie

  • emanuela ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    Amen Simona!! Ho messo in frigo da poco il mio panetto, che è venuto BENISSIMO!! Grazie magica Sonia. Domani farò la torta di ricotta. Notte a tutte...ci si legge su fb.

  • Trilly90 ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    Sono molto d'accordo con Simona anche se nn ci conosciamo... Qui stiamo parlando di cucina è questo spazio è stato creato x darci consigli nn per criticare!!! Questa è un app meravigliosa quanto Sonia!!! Un consiglio alla Signorina Amanda: eviti di dare i suoi biscotti al cane sà nn sono molto genuini per la sua salute.

  • simona ha scritto: martedì 07 febbraio 2012

    LA signorina Amanda, può lasciare commenti, dare consigli ma i toni farebbe bene a tenerli più bassi. uso spesso le ricette di giallozafferano e raramente mi sono trovata male. In quella eventualità non fa mai male postare un commento, a cui la "Signorina Sonia", se i toni sono pacati, credo non esiti a rispondere..d'altronde si parla di cucina..non credo sia il caso di irritarsi in questo modo!

  • Amanda ha scritto: lunedì 06 febbraio 2012

    Certo che 4 tuorli non possono fare i miracoli con 500 g di farina. Per non buttare via 500 g di farina, 4 uova, 250 g di burro etc. che hanno un costo che la signorina Sonia che sembra sappia tutto lei, salvo poi sparire dal video nei momenti clou (vedi pasta biscotto) mica risarcisce, ho dovuto convertire la torta in biscotti (mangiabili solo dal cane - e anche lui non era convinto) perchè l'impasto era ovviamente troppo friabile. Ma dopo siamo tutti cuochi provetti, solo che gli altri evidentemente assaggiano e quindi non si mettono a dare ricette a vanvera in quanto gratis. La prima cosa che mi hanno detto i cuochi nei vari corsi di cucina, è che bisogna ASSAGGIARE ciò che si crea. Ma la signorina Sonia lo fa??? Grazie per questo spazio, cordialmente. Amanda

  • kathia ha scritto: domenica 05 febbraio 2012

    ciao sonia io invece dello sbattitore , ho il bimby mi viene bene ?

  • Chiara ha scritto: domenica 05 febbraio 2012

    Ciao Sonia ti volevo dire se si poteva mettere la farina,un pizzico di sale e il burro a cubetti in un altro frullatore invece del Mix?Io ci sto provando.....Dammi la risposta Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 01 febbraio 2012

    @mery: se non hai il frullatore amalgama gli ingredienti con un cucchiaio e poi continua impastando a mano!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 31 gennaio 2012

    @Carla: forse hai prolungato troppo la cottura!

  • Carla ha scritto: lunedì 30 gennaio 2012

    Ciao Sonia! Ho seguito la ricetta alla lettera ma la pasta frolla era poco "frolla", cioè, troppo croccante. Come si può rendere più morbida, per delle ciambelline ad esempio?

  • mery ha scritto: domenica 29 gennaio 2012

    nn ho il frullatore , è possibile utilizzare una semplice frusta?

  • briciola ha scritto: martedì 24 gennaio 2012

    ciao sonia,voglio utilizzare questa ricetta per fare i biscotti...quando tempo e a quale temperatura vanno infornati?..posso utilizzare la stessa ricetta della pasta frolla per la pastiera?grazie in anticipo

  • mary ha scritto: sabato 21 gennaio 2012

    ho appena fatto la pasta frolla per fare la crostata....ho seguito la ricetta, quindi ho utilizzato solo i tuorli.. ma poi nell'impastarla mi sono resa conto che l'impasto non legava e ho dovuto aggiungere un albume ...ma come mai??

  • giusy ha scritto: giovedì 19 gennaio 2012

    come sono buoni grazie bellissimii li ho fatti

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 gennaio 2012

    @sofia: certo!

  • serena ha scritto: sabato 14 gennaio 2012

    HELLLLLPPPPPPPP!!!! la sett. scorsa avevo fatto della pasta frolla per fare i biscotti al compleanno di mio figlio. Poi non ho avuto più il tempo e col passare dei gg me ne sono dimenticata... 7 gg in frigo nello scomparto delle verdure è troppo?? devo buttarla?? URGE RISPOSTA VELOCE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!!

  • sofia ha scritto: giovedì 12 gennaio 2012

    posso preparare la pasta frolla il giorno prima e lasciarla in frigor per utilizzarla il giorno dopo?

  • Alice88 ha scritto: mercoledì 11 gennaio 2012

    Ciao Sonia sempre io a farti mille domande sulla frolla smiley allora tempo fà ho comprato una collana di libri di pasticceria di pasticceri molto noti...(ovviamente non dico che collana di libri) e su tutte le ricette delle crostate c'è scritto che il burro va messo a temperatura ambiente! ma com'è possibile? ho fatto tre corsi di pasticceria e mi hanno sempre detto che il burro va messo freddisssimo e MAI morbido a temperatura ambiente. inoltre sempre su questi libri c'è scritto che per ottenere una crostata croccante la farina va messa per ultimo. booh sinceramente non si capisce come mai uno dice una cosa uno un'altra... potresti darmi delle delucidazioni?? grazie mille!! buona giornata

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2012

    @alessandra: fai riposare la pasta frolla in frigo almeno per un'ora e lavorala poco al momento di stenderla!

  • Alice88 ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2012

    Grazie mille per la risposta! sono andata a guardare sulla pagina della pasta frolla montata, però c'è scritto che bisogna utilizzare la sacca da pasticcere ma per i biscotti e non per le crostate. per le crostate come bisogna fare? dato che l'impasto è cosi morbido... si usa ugualmente la sacca? scusa per tutte queste domande smiley grazie mille!! ciaoo

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2012

    @imma: usa pure il robot!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 gennaio 2012

    @Alice88: si tratta di un altro tipo di pasta frolla, chiamata Frolla montata Pasta frolla montata

  • Alice88 ha scritto: martedì 03 gennaio 2012

    ciao Sonia, per prima cosa tanti auguroni di buon anno smiley e poi volevo chiederti una cosa, tante volte nelle pasticcerie hanno delle crostate dalla consistenza morbida non come le crostate normali (croccanti o friabili), ma di una consistenza che assomiglierebbe più a un pandispagna... x come è morbido. Sapresti dirmi come mai? che cosa bisogna fare x avere una consistenza di questo tipo? grazie mille un bacioneee!

  • Enrico ha scritto: venerdì 30 dicembre 2011

    Troppo burro in questa ricetta, con 80gr in meno è più buona, io aggiungo anche un pizzico di lievito. Considerate poi la dolcezza e la quantità della marmellata che intendete mettere, e di conseguenza oltre al burro riducete anche lo zucchero.

  • valentina ha scritto: giovedì 29 dicembre 2011

    Io quando faccio la frolla metto sempre l'uovo intero e non solo il tuorlo e viene buonissima smiley a me solo con il tuorlo mi si sbriciola sempre così metto l'uovo intero e viene ottima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 27 dicembre 2011

    @davide: certo!

  • PAOLANAIFF ha scritto: sabato 24 dicembre 2011

    IO DOVREI FARE LO STRUDEL SPERO VADA BENE ANCHE PER QUELLO VE LO SAPRO POI DIRE CIAO E BUON NATALE

  • davide ha scritto: sabato 24 dicembre 2011

    ciao Sonia volevo chiederti se per impastare la ricetta della frolla si puo usare un impastarice..grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 20 dicembre 2011

    @Alessia: i biscotti di frolla si conservano fino a 5-6 giorni!

  • Alessia ha scritto: lunedì 19 dicembre 2011

    ciao carissima!!! una volta pronti quando "scadono" i biscottini?? volevo prepararli con un po' di anticipo per natale, magari decorandoli con la glassa colorata!!! cosa mi consigli? la ricetta per è ottima, la migliore!!! ....e ne ho provate tante!! smiley grazie ciao

  • imma ha scritto: domenica 18 dicembre 2011

    cara sonia posso fare la pasta frolla nel robot da cucina visto che non sono brava ad impastare?

  • alessandra ha scritto: giovedì 15 dicembre 2011

    Ciao Sonia, Ho bisogno di aiuto per realizzare una pasta frolla bella come la tua!...seguo attentamente le indicazioni ma tutte le volte non mi viene liscia come dovrebbe!si sbriciola!le ho provate tutte ma non riesco a capire cosa sbaglio.Mi dispiace molto perchè sia io che a mio marito andiamo matti per la crostata!Help me! Auguri di Buon Natale a tutti!

  • But Woman Never Wing ha scritto: mercoledì 14 dicembre 2011

    No no, e' venuta bbuona bbuona!!! Grazzie! E' stata ribatttezzata dal parentado, per le sue proprieta' lenitive e curative "Torta DIABBETE"!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 13 dicembre 2011

    @Gio: ti consiglio di seguire questa ricetta Pasta frolla senza glutine

  • Gio ha scritto: martedì 13 dicembre 2011

    Ciao Sonia, pensi che posso utilizzare questa ricetta con la farina senza glutine, uso quella DS che mi sembra la migliore, le dosi le mantengo uguali? So che c'è la ricetta senza glutine con la farina di mais, ma vorrei un sapore più simile possibile alla normale pasta frolla. Il mio piccolo Boss celiaco è molto sensibile al gusto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 12 dicembre 2011

    @Anastasia: io non ho mai provato con il burro di soia, l'alternativa potrebbe essere la margarina!

  • Anastasia ha scritto: lunedì 12 dicembre 2011

    Ciao Sonia, ho iniziato a cucinare dolci da poco, ma mi vengono bene e mi diverto un sacco, sicché non mi sono mai cimentata nella preparazione della pasta frolla: non posso usare l'olio al posto del burro vero? Cosa ne pensi del burro di soia? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 30 novembre 2011

    @Jessica: togli 50 gr di burro dalla ricetta!

  • nicoletta ha scritto: martedì 29 novembre 2011

    Salve ragazze,ho lavorato tanti anni in pasticceria.Per la preparazione delle crostate di frutta prima di mettere la crema pasticcera stendete prima un velo di marmellata di albicocche. Credetemi sara' straordinario il sapore. Non troppa che disgusta smiley Se provate fatemi sapere. Giallo Zafferano dai ricette che sono un successone!!

  • Jessica ha scritto: lunedì 28 novembre 2011

    Grazie mille!!! è venuta una pastafrolla fantastica! A mio gusto però piace + dura la pasta frolla, secondo te per farla venire più dura devo mettere meno burro o devo mettere più farina? Grazie mille!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 23 novembre 2011

    @giovanna: hai lasciato la pasta frolla in frigo prima di lavorarla? Questo passaggio è fondamentale e poi ti consiglio di lavorare poco l'impasto, anche il calore delle mani contribuisce a rendere faticosa la stesura della pasta.

  • giovanna ha scritto: mercoledì 23 novembre 2011

    ciao sonia,io provato a fare la pasta frolla come tu ci fai vedere nel video, ma non so xk quando la faccio la pasta si rompe quando cerco di stenderla e dagli la forma della teglia, mi puoi dire il motivo? forse non la impasto bene? non lo so aiutami!!!!!!grazie ti seguo sempre smiley

  • Andrea ha scritto: mercoledì 23 novembre 2011

    Io per abitudine uso sempre il latte freddo nell'impasto, c'è chi mi dice che la rende meno friabile, ma a me pare il contrario. Vedo che come variante tu metti l'acqua ghiacciata, non è praticamente lo stesso?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 novembre 2011

    @angelo: in questa ricetta non è previsto il lievito!

  • angelo ha scritto: giovedì 17 novembre 2011

    ma scusate...il lievito x dolci x la pasta frolla no e?????

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 novembre 2011

    @Andrea: vanno bene entrambi, dipende dai tuoi gusti smiley

  • Andrea ha scritto: martedì 15 novembre 2011

    Ciao Sonia, seguo sempre le vostre ricette e a volte le ripropongo sul mio blog affiancandovi le mie sperimentazioni smiley Per la pasta frolla io ho sempre usato la scorza di limone al posto della vaniglia, come da tradizione familiare (vivo vicino Roma). Vaniglia o limone? Vanno bene entrambi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 14 novembre 2011

    @alessandra: sì, procedi in questo modo: avvolgi la pasta frolla nella pellicola e poi in un foglio di alluminio. In questo modo potrai conservarla per circa 2 mesi.

  • alessandra ha scritto: lunedì 14 novembre 2011

    la frolla che avanza posso metterla nel freezer?

  • fortuna ha scritto: domenica 13 novembre 2011

    tutte le sue ricette sono molto belle.Infatti la mia mamma ha imparto a fare la pasta frolla in modo migliore.Ed io ho imparato a fare i baci di dama.E la mia sorellina è diventata più golosona. GRAZIE MILLE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 11 novembre 2011

    @angela : Ciao Angela! Verrà pubblicata lunedì!smiley

  • angela ha scritto: venerdì 11 novembre 2011

    ciao quando ci dai la ricetta pasta frolla senza glutine? un saluto

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 03 novembre 2011

    @ilaria: la trovi nei supermercati più forniti!

  • ilaria ha scritto: giovedì 03 novembre 2011

    Ciao Sonia, l'essenza di vaniglia dove posso trovarla?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 novembre 2011

    @ste4: cosa intendi per impasto morbido? l'impasto della pasta frolla è comunque morbido, devi metterlo a rassodare in frigorifero prima di stenderlo.

  • ste4 ha scritto: mercoledì 02 novembre 2011

    ciao sonia...dopo la cottura non ottengo una pasta morbida e friabile,non è colpa della cottura. forse è dovuto al fatto che dopo aver mescolato tutti gli ingredienti essendo morbida aggiungo farina per ottenere un imoasto più compatto? è un errore aggiungere farina ?oltre alle dosi indicte non devo aggiungere altro? volevo utilizzarla per farla chiusa ripiena con la crema pasticcera...grazie mille...

  • mammasere ha scritto: martedì 01 novembre 2011

    per giulia: ho provato a farla con lo zucchero semolato tritato nel mixer (come suggerito da Sonia) ma è venuta molto friabile.. non so se per colpa dello zucchero!

  • giulia ha scritto: martedì 01 novembre 2011

    e se invece dello zucchero a velo potrei usare anche lo zucchero normale? grazie per le risposte

  • virgi ha scritto: lunedì 31 ottobre 2011

    sapete ho fatto dei biscottini buonissimi provateli ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 30 ottobre 2011

    @mammasere: puoi tritare lo zucchero semolato in un mixer!

  • mammasere ha scritto: sabato 29 ottobre 2011

    Ciao Sonia, volevo fare la pasta frolla per una crostata alla marmellata, ma mi sono accorta di non avere lo zucchero a velo. posso usare quello semolato? e le quantità sono le stesse? grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    @marzia: se vuoi preparare una crostata alla Nutella segui la ricetta corrispondente, altrimenti segui la nostra ricetta per la crostata alla confettura di albicocche: Crostata alla confettura di albicocche

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    @nella: non è necessaria, serve ad aromatizzare la pasta frolla!

  • marzia ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    ciao per fare la crostata usate questa dose di ingredienti o quelle che ci sn riportate nelle ricette della crostata alla nutella?mi serve il vostro aiuto

  • nella ha scritto: martedì 25 ottobre 2011

    nel video non si vede che utilizza l essenza di vaniglia serve?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 ottobre 2011

    @nella: puoi impastare a mano!

  • nella ha scritto: lunedì 24 ottobre 2011

    al posto del mixer cosa posso usare x frullare gli ingredienti?

  • alessandra ha scritto: giovedì 20 ottobre 2011

    io al posto del burro uso dell'olio di semi di girasole, ne metto un bicchiere ( per 500kg farina 00) o uno e 1/2 ( per 1kg farina 00) nel frigo e la frolla risulta sempre buonissima e non si indurisce il giorno dopo. smiley

  • Bianca ha scritto: sabato 15 ottobre 2011

    Con questa ricetta la pasta frolla viene buonissima ed è semplicissima. Io mi assicuro che gli ingredienti siano tutti freddi di frigo e al posto del matterello per stendere la pasta uso una bottiglia di vetro tenuta per un pò in frigo. Anche le mani cerco di mantenerle sempre fredde. Ho fatto dei biscotti semplici e sono venuti friabili e gustosi. Oltre alla vanillina ho aggiunto un pò di scorza di limone.

  • ilaria79 ha scritto: giovedì 06 ottobre 2011

    ciao sonia, faccio sempre con piacere le tue ricette e mi riescono bene ma con questa è stato un macello..l'ho voluta provare ma la pasta è come impazzita, cioè non si amalgamava, rimaneva sbriciolona, ho dovuto aggiungere due cucchiai di H2O fredda per salvarla ma perdendo di morbidezza alla fine....cotta è diventata durissima, per carità mio marito la mette nel latte quindi sembra perfetta perchè non si rompe ma non capisco perchè....

  • Cristina ha scritto: giovedì 06 ottobre 2011

    ciao! ho fatto molte volte la pasta frolla con questa ricetta e devo dire che sono molto soddisfatta..ho creato dei biscottini che poi ho riempito con la marmellata e sono andati a ruba! grazie

  • Mariateresa ha scritto: domenica 02 ottobre 2011

    La pasta frolla per stenderla bene deve essere un po' dura e va stesa sulla carta da forno preventivamente unta con il burro e nella misura desiderata. Poi si mette nella teglia con la carta, così non si rompe. comunque se si rompe è una pasta che si attacca facilmente.

  • sergio ha scritto: venerdì 23 settembre 2011

    ma il burro x la pasta frolla deve essere freddo perche nella ricetta torta della nonna dice burro non troppa freddo grazie

  • roberta b. ha scritto: venerdì 23 settembre 2011

    per italoromanza: io la stendo su carta da forno infarinata, e la metto direttamente cosi' com'e' nella teglia da cuocere, non si rompe mai, e se lasci un po' di carta da forno che fuoriesce dalla tortiera, quando e' cotta e fredda, riesci a sfornarla senza romperla, la metti sul piatto da portata e sfili la carta da sotto, spero di essere stata chiara. cioa Roberta

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 settembre 2011

    @Italoromanza: lavorarla il meno e il più velocemente possibile!

  • R. ha scritto: lunedì 19 settembre 2011

    Io ho una ricetta un po' diversa che ho messo a punto dopo vari tentativi, in pratica quella quantità di burro la uso su un chilo di farina! preferisco usare farina 0, zucchero semolato (non a velo). Le mie dosi: 1kg di farina, 400g di zucchero, 250 gr di burro, 5 uova intere. Per renderla più friabile un pizzico di bicarbonato (o una bustina di lievito). ciao.

  • Federica ha scritto: domenica 18 settembre 2011

    Alexa hai ragione, è successo anche a me! Non riuscivo a stenderla in nessun modo, era tutta grumi! come mai???

  • Italoromanza ha scritto: sabato 17 settembre 2011

    Consigli per stendere la pasta frolla senza romperla?? Grazieeee

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 16 settembre 2011

    @MariaRosaria: la pasta frolla va lavorata il meno possibile, altrimenti si rompe!

  • mariantonietta ha scritto: martedì 13 settembre 2011

    Ciao sonia! ho provato a fare la frolla con questa ricetta ma l'ho dovuta buttare xke' si spezzava tutta... L'ho fatta 2 volte... La volta scorsa ce l'ho fatta a salvarla, ma stavolta era irrecuperabile! Come posso fare per avere un buon risultato? Grazie in anticipo... smiley

  • desi ha scritto: martedì 06 settembre 2011

    domandina di pura curiosità: che cambia usare lo zucchero semolato classico o lo zucchero a velo?? io ho provato la ricetta in entrambi i modi e non ho notato differenze..forse dipende dall'utilizzo che si fa della frolla??

  • tamy ha scritto: domenica 04 settembre 2011

    ciao sonia, mi aggiungo al commento di Alexa. Ho fatto la pasta frolla in mattinata con la planetaria (con farina 00), l'ho lasciata in frigor per più di un'ora ma già al momento della lavorazione il panetto era troppo duro e quando si era ammorbidito la frolla si sfaldava, inserirla nella tortiera è stata un'impresa. Come mai? troppo burro? Qualcuno suggeriva di mettere solo 2 tuorli e un uovo. In più alla fine la crostata era "stoppacciosa" e duretta. cosa ne pensi? grazie mille!! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 01 settembre 2011

    @miki: l'importante è che la pasta sia lavorabile, quindi il tempo esatto dipende molto dalla temperatura del frigorifero, da quella esterna (estate o inverno), dalla dimensione del panetto... Se ad esempio fai un panetto piatto la pasta si raffredderà molto più in fretta!

  • miki ha scritto: giovedì 01 settembre 2011

    Scusa Sonia ma nel video dici che la pasta va fatta riposare per almeno un ora in frigo mentre nelle istruzioni c'è scritto 30 minuti? che faccio?

  • MariaRosaria ha scritto: mercoledì 31 agosto 2011

    ciao Sonia, ho provato più volte a fare questa ricetta, il sapore è ottimo, ma è molto difficile stenderla, subito si spezza, mi sai dire il perchè??

  • alexa ha scritto: domenica 28 agosto 2011

    questa è la prima volta che nn mi viene bene una ricetta di giallo zaf ....ho buttato via 500 kg di impasto...era inutilizzabile si spezzava sempre ...nn potevi prenderla in nessun modo per metterla nella tortiera...come mai sonia?

  • Chiara ha scritto: venerdì 26 agosto 2011

    E' possibile preparare la pasta frolla il giorno prima e poi stenderla il giorno dopo? Oppure troppo tempo in frigo la rovina?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 03 agosto 2011

    @sergiodece: cuocile per 10/15 minuti a 180°C!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 03 agosto 2011

    @sara: La maggior parte delle volte è colpa del calore, per recuperare la tua frolla prova con 2 cucchiai di acqua ghiacciata o dell'albume freddo! Non aggiungere farina!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 agosto 2011

    @barbara: fai ammorbidire il burro e usa le mani, verrà una pasta frolla ugualmente buona!

  • barbara ha scritto: lunedì 01 agosto 2011

    scusami sonia e molto urgente come faccia a fare la pasta frolla senza il mix??

  • luca ha scritto: sabato 30 luglio 2011

    io trovo che mischiare lo zucchero al burro, anziche la farina, e unire quest'ultima dopo i tuorli, consenta di avitare grumi ed evitare che il composto rischi di impazzire.. per il resto le dosi sono le stesse che ho usato per anni in cucina e che mi hanno dato grandi soddisfazioni (ho aumentato lo zucchero a 250 invece che 200)

  • sara ha scritto: mercoledì 27 luglio 2011

    a me è come impazzita e nonostante ho usato i consigli sopra riportati è diventata inutilizzabile dove potrei aver sbagliato??? ho fatto tutti i passaggi potrebbe essere che l'ho impastata male???

  • fe93 ha scritto: lunedì 25 luglio 2011

    per quale motivo con una farina povera di glutine dovrebbe diventare elastico l'impasto? di solito è il glutine che da elasticità all'impasto

  • sergiodece ha scritto: venerdì 22 luglio 2011

    Ciao sonia, volevo chiederti, per delle tortine monoporzione la frolla quanto deve cuocere? ca. 10 min. a 180°?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 22 luglio 2011

    @maria: dipende da cosa vuoi cucinare con la pasta frolla, una crostata? Dei biscotti? Delle crostatine?

  • maria ha scritto: venerdì 22 luglio 2011

    per quanto tempo deve cuocere la pasta frolla e a quanti gradi?

  • Albi ha scritto: giovedì 21 luglio 2011

    Molto,buona!!

  • francy ha scritto: lunedì 11 luglio 2011

    non ho ancora provata a farla....ma sono sicura che uscirà squisita

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 06 luglio 2011

    @fefe88: La pasta frolla non può essere cotta in due tempi, converebbe cuocere la pasta a vuoto e poi farcirla in un secondo momento. (ricorda che dopo averla stesa sulla teglia, di coprirla con carta da forno e di rimpirla con dei fagioli in modo da non far alzare la pasta sul fondo durante la cottura)

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 luglio 2011

    @gigi: avevi già inserito le uova?

  • gigi ha scritto: sabato 02 luglio 2011

    ciao Sonia ma come mai ho messo gli ingredienti nel mixer e invece che diventare farinoso (e sbriciolarsi di conseguenza),mi si è addensato diventando un composto omogeneo?

  • fefe88 ha scritto: sabato 02 luglio 2011

    Ciao!ho fatto anche io due settimane fa una crostata di pasta frolla con crema e frutta sopra ed è uscita davvero una delizia!Vorrei chiederti una cosa se posso. Vorrei rifarla per domani perchè ho ospiti a casa, ma visto che domani mattina i fornelli saranno tutti inpegnati per il pranzo, posso fare la pasta frolla e dare una mezza cottura questo pomeriggio, per poi fare la crema domani mattina e finire il tutto domani mattina stesso?o rischio di ottenere qualcosa di schifoso?aiutami!!!

  • cly ha scritto: venerdì 01 luglio 2011

    Ho seguito alla lettera questa ricetta e quella della crema pasticcera. Ho preparato quindi un'ottima crostata di frutta fresca. Sonia sei un mito, con le tue ricette un principiante come me, passa da esperto...

  • Dile ha scritto: martedì 28 giugno 2011

    Grazie mille Sonia smiley

  • Dile ha scritto: martedì 28 giugno 2011

    Al posto dello zucchero al velo posso utilizzare lo zucchero classico?!?Se sì,la stessa dose e posso metterlo anche esso nel mixer? Grazie e complimenti =)

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 giugno 2011

    @Dile: puoi tritare finemente con un mixer la stessa dose di zucchero semolato!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 24 giugno 2011

    @Claudio: dimezza le dosi, ne ricaverai circa 500 gr!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 14 giugno 2011

    @mor: potresti stendere la pasta frolla su un foglio di carta forno, una volta stesa capovolgila sulla tortiera e stacca la carta da forno!

  • Eli ha scritto: venerdì 10 giugno 2011

    Ciao Sonia, mi sai consigliare una ricetta di pasta frolla senza burro?? Il mio nipotino è allergico al latte; perciò volevo sapere come poter preparare un impasto base per crostate che però non contenga burro. Ho letto che si può sostituire con l'olio ma volevo sapere in che quntità, oppure se tu hai delle alternative migliori. Grazie mille come sempre! Eli

  • mara ha scritto: giovedì 09 giugno 2011

    Ho fatto come descritto...ma 250gr di burro na esagerazione..a me è venuto un impasto il burro sprizzava da tutte le parti....

  • Mor ha scritto: lunedì 06 giugno 2011

    Ciao Sonia, nelle ricette in cui usi la pasta frolla (es: crostate) dopo averla stesa con il mattarello la si deve trasferire nella tortiera. Mi puoi dare qualche consiglio su come fare questa operazione per staccarla dal tavolo e sollevarla senza romperla? Grazie.

  • Claudio ha scritto: giovedì 02 giugno 2011

    Ciao Sonia, potresti dirmi le dosi esatte per fare 400 gr di pasta frolla? Grazie in anticipo! P.S.= Il miglior sito di cucina!

  • GINA ha scritto: venerdì 27 maggio 2011

    Questa ricetta mi sembra migliore dell'altra ricetta presente sul sito con il nome di pasta frolla 2! Però qui dite di diffidare di chi dice di usare il burro a temperatura ambiente, ma è esattamente quello che viene consigliato nella versione alternativa! Vorrei chiedere...non si potrebbero togliere le pubblicità prima delle video ricette? sono estremamente fastidiose e tutto il sito sta diventando troppo "pubblcitario"..non diventate come la televisione dove i contenuti sono surclassati dagli spot!!!!

  • ELEONORA ha scritto: giovedì 26 maggio 2011

    Vorrei sapere qual è la differenza nel fare la frolla con i soli tuorli oppure con le uova intere..qual è il procedimento più giusto?

  • Maddy ha scritto: domenica 22 maggio 2011

    brava la signora che a impastato la frolla,c'è qulc'uno che sa dirmi per favore come ottenere l'impasto più elastico,io la faccio con lo zucchero semolato ma non mi rimane bella quando la tiro con il mattarello misi rompe mi piacerebbe sapere dove sbaglio

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 maggio 2011

    @michele: se vuoi saperne di più sulle farine ti consiglio di leggere questa scheda di approfondimento: http://www.giallozafferano.it/ingredienti/Farina

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 maggio 2011

    @tessa: la pasta frolla va maneggiata il meno tempo possibile perché il calore delle mani tende a sciogliere il burro e quindi a rendere la pasta difficile da gestire.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 maggio 2011

    @laurita: potrebbe dipendere dal calore del forno non uniforme, ti succede solo con le crostate?

  • Michele ha scritto: lunedì 16 maggio 2011

    Nei consigli, e scritto di utilizzare una farina povera di glutine per far si che la pasta risulti piu elastica e meno incline alla rottura o allo sbriciolamento. Ho sempre pensato che le farine ricche di glutine tipo quelle per la pizza fossero le migliori per dare elasticita all'impasto. Qualcuno mi puo chiarire la differenza tra farine? Grazie

  • sarah75 ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    @rita grazie! In effetti anche io di solito uso la margarina, anche perchè il burro di soia raramente fuori dal frigo si mantiene freddo. @ sonia gz grazie!

  • Rita ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    @ Sarah75: Ciao Sarah, anch'io devo sostituire il burro per via di intolleranze varie. Di solito uso la margarina perché (almeno per me) la soia ha un sapore troppo deciso che altera un po' il gusto dei dolci. Però è solo la mia opinione...quello che posso dirti con sicurezza è che con la margarina i dolci vengono benissimo, come se usassi il normale burro. Ciao

  • roberta b. ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    Carissima Roby,anch'io non ho il mixer,quindi la faccio a mano,sbriciolo il burro freddo con la farina e lo zucchero dentro ad un tritatutto,poi la verso su una spianatoia,aggiungo le uova e impasto velocemente.Mi viene perfetta.ciao Roberta

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 13 maggio 2011

    @sarah75: tu con quale dei due ti trovi meglio? Usa pure quello che preferisci!

  • sarah75 ha scritto: giovedì 05 maggio 2011

    Cara Sonia, Ti scrivo innanzitutto per complimentarmi con te e tutti voi di giallo zafferano: mi avete fatta appassionare alla cucina e mio marito ne è davvero contento!! In casa purtroppo per varie allergie non possiamo usare i derivati del latte e quindi lo sostituisco con latte di soia o riso e mi chiedevo qual'è la soluzione migliore tra burro di soia e margarina. Grazie in anticipo sarah

  • Robi ha scritto: mercoledì 04 maggio 2011

    Ciao Sonia! grazie mille per le tue superbe ricette! smiley Volevo chiederti un consiglio al volo...io volevo fare la pastafrolla, ma non ho il mixer...posso impastare il burro e la farina a mano o aiutandomi con uno sbatittore? Grazie, Robi

  • Laurita ha scritto: martedì 03 maggio 2011

    Ciao Sonia!! Volevo chiederti: perchè ogni volta che faccio la frolla per la crostata e poi la metto in forno il bordo mi viene sempre molto molto scuro, quasi bruciato?? Le strisce di frolla no, il bordo si! AIUTOOO!!

  • matia ha scritto: giovedì 28 aprile 2011

    Ho usato questa ricetta, dimezzando le dosi, per fare la base della crostata con mascarpone e gocce di cioccolato. Ho utilizzato una tortiera da 24 cm. Sono riuscia ad impastare bene il tutto (prima nel mixer e poi a mano) ed ho lasciato in frigorifero per un'ora. Ottima direi.

  • Tessa ha scritto: venerdì 22 aprile 2011

    Ho seguito questa ricetta questa mattina. La pasta è venuta assolutamente instendibile, malgrado sia stata lavorata e abbia seguito tutte le fasi del video.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 20 aprile 2011

    @sabrina: come ho già avuto modo di spiegare, di pasta frolla ne esistono davvero tante varianti a seconsa delle preparazioni. Detto questo scegli quella che più ti piace, ma tieni presente che in ogni caso il burro è l'ingrediente principale!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 18 aprile 2011

    @breesyna: si tratta di proporzioni diverse per preparazioni diverse, nulla di piu' nulla di meno!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 18 aprile 2011

    @Flavia: acciaio!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 18 aprile 2011

    @toto: è normale, impastala il meno possibile e poi mettila in frigorifero a rassadore.

  • Flavia ha scritto: lunedì 18 aprile 2011

    Una domanda per Sonia: Le lame che usi nel mix per impastare/amalgamare, sono quelle di acciacio o di plastica? Grazie

  • Sabrina ha scritto: domenica 17 aprile 2011

    Ciao Sonia ho scoperto questo sito da alcuni mesi e ho realizzato già alcuni dolci(la mia passione)con un discreto successo. Innanzitutto ti faccio i complimenti per la semplicità con cui spieghi le tue ricette, poi ti volevo chiedere una curiosità in merito proprio a qst ricetta della pastafrolla. L'ho utilizzata per fare una crostata semplice alla marmellata ed è venuta buonissima, però pensavo che 250gr di burro sono veramente tanti, non è possibile fare una buona pastafrolla mettendone un pò di meno?In altre ricette trovate su alcuni libri di cucina vedo che ne mettono dai 100 ai 170 gr, certo diminuendo anche la quantità di farina(quindi sicuramente nn viene fuori una pastafrolla da 1100gr). Il mio dubbio però è che poi diminuendo la quantità di burro magari nn venga così buona ed elastica...Grazie!!

  • Breesyna ha scritto: sabato 16 aprile 2011

    Ciao Sonia! premetto che adoro il vostro canale che mi offre sempre nuove ricette golose! Avrei però dei dubbi sulla pasta frolla: noto che per ogni ricetta usate dosi e modalità differenti, talvolta solo tuorli, altre l'uovo intero..Ecco vado in panico!! Potresti darmi "delucidazioni"??? un bacio!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 14 aprile 2011

    @miele: per preparare la crostata di fragole devi utilizzare le quantità di ingredienti della ricetta crostata di fragole fresche e seguire le fasi di preparazione della ricetta base della pastafrolla!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 12 aprile 2011

    @Nadia: utilizza la farina tipo 00, che contiene poco glutine!

  • toto ha scritto: venerdì 08 aprile 2011

    salve a tutti.complimenti per il sito sonia visto che grazie a te ho fatto i miei primi dolci.piccola curiosità:posso usare la margarina al posto del burro?vorrei saperlo perché ho fatto la pasta frolla seguendo passo passo i tuoi consigli solo che non avendo burro a casa ho usato la margarina e il risultato è stato un impasto un po troppo untuoso!ho sbagliato qualcosa?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 aprile 2011

    @vale: a mano!

  • Vale ha scritto: mercoledì 06 aprile 2011

    Ciao Sonia! come sempre complimentiiiiii smiley mi dai tante idee per le mie cenette romatiche con il mio amore smiley Ti volevo chiedere come posso amalgamare il burro con la farina se non ho un mixer??? bacioni

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 05 aprile 2011

    @lucia: dipende dalla dimensione e dalla farcitura!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 aprile 2011

    @marianna: potresti fare due mini crostate?

  • rosa ha scritto: lunedì 04 aprile 2011

    ciao Sonia ,volevo dirti che le tue ricette sono fantastiche,facilissime a realizzare, mio marito e i miei bambini sono contentissimi sopratutto nelle ricette dolci...grazieeeeee...ciao (^_^) rosa

  • bubu ha scritto: domenica 03 aprile 2011

    Cara Sonia Seguo attentamente le tue ricette e mi complimento con te. Se mi permetti vorrei darti un suggerimento che io lo trovo molto importante. Chi si cimenta a fare le tue ricette sono maggiormente novellini e non hanno L'esperienza che hai te, intendo dire che quello che è facilissimo per te, è difficilissimo per gli altri che non ci arrivano neanche con l' intuito, dei piccoli accorgimenti per la riuscita delle tue ricette cioé prevenire quello che maggiormente puó succedere di sgradevole nella preparazione. ad esempio : la pasta frolla si sa che maggiormente si sbriciola suggerire come evitare lo sbriciolamento (io per esempio aggiungo un poco di latte). e cosi anche per tante altre ricette, dove sai che possono nascere delle difficoltà dare dei suggerimenti anticipatamente onde evitare dei pasticci. Ciao Gianni

  • nadia ha scritto: domenica 03 aprile 2011

    Ciao Sonia,quando dici di usare qualche farina con poco glutine a quali farine ti riferisci o per lo meno quale consigli?

  • Marianna ha scritto: domenica 03 aprile 2011

    ciao amici della cucina, questa ricetta di pasta frolla e per 1100gr a me mi serve per 500gr che faccio adesso???? grazie per la risposte un saluto a tutti

  • Antonina ha scritto: venerdì 01 aprile 2011

    ciao, volevo un informazione: essendo intollerante al burro devo usare l'olio, ma quanto olio devo mettere al posto di 250 g. di burro? grazie..

  • lucia ha scritto: giovedì 31 marzo 2011

    ma per fare una crostata per quanto tempo deve cuocere e a quanti gradi????

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 29 marzo 2011

    @valeria: certo! Ricordati di farla riposare in frigorifero prima di stenderla.

  • Valeria ha scritto: giovedì 24 marzo 2011

    va bene questa pasta frolla per crostate?

  • Manuela ha scritto: domenica 20 marzo 2011

    Ciao Sonia e amici di GZ vi seguo sempre sempre da Ginevra e sono un'accanita delle vostre ricette. Avrei una domanda sulla pasta frolla. L' ho fatta ieri per la crostata di mascarpone e gocce di cioccolato ma ho sempre 2 problemi: 1) l'impasto (malgrado segua passo passo la ricetta e la faccia con la planetaria) risulta spesso troppo appiccicoso e devo aggiungere molta farina affinchè nn si attacchi alle mie mani. anche nel stenderla nella teglia è un disastro. Sarà FORSE dovuto al fatto che nn usi lo zucchero a velo bensi quello semolato? 2) nella cottura, la pasta frolla risulta spesso un po' cruda al centro nella parte inferiore. Ho provato a lasciarlo + del tempo necessario in forno (statico) ma nella parte superiore(le grate) si cuoce perfettamente ma giu' resta sempre cruda e ho fatto qualche figuraccia..dove sbaglio? ho anche provato a lasciarla 5-10 min di + alla fine al calore basso del forno ma nulla.. GRAZIE della vostra risposta e buona cucina a tutti

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 marzo 2011

    @gigi82: raddoppia le dosi.

  • nerti ha scritto: martedì 15 marzo 2011

    grazie sonia! ho fatto una crostata piccola e il resto lo congelata ed oggi ho fatto dei biscotti con gocce di cioccolato...grazieee

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 marzo 2011

    @Marianna: certo, dovrai sostituire la farina con una farina/preparato indicato sul prontuario degli alimenti celiaci e poi per le dosi degli altri ingredienti dovrai regolarti secondo le indicazioni riportate sulle confezioni dei prodotti che sceglierai.

  • Marianna ha scritto: martedì 15 marzo 2011

    Ciao esiste un modo per ottenere una buona pasta frolla per cieliaci?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 11 marzo 2011

    @nerti: dipende dalla grandezza della teglia che deciderai di usare, dovresti ottenere due piccole crostate con queste dosi. Se decidi di congelare la pasta frolla lasciala scongelare a temperatura ambiente.

  • flavia ha scritto: venerdì 11 marzo 2011

    ciao, ieri ho provato questa ricetta. l'impasto mi è venuto "sbricioloso" difficile da lavorare... e non so perchè anche il sapore non mi convinceva molto :/ come se il sapore del burro sovrastasse troppo tutto il resto, in genere non mi succede

  • tania ha scritto: mercoledì 09 marzo 2011

    grazie sonia.....sei bravissima.

  • nerti ha scritto: mercoledì 09 marzo 2011

    ciao sonia!!!! sempre grazie delle ricette, tutte quelle che ho fatto mi sono riuscite. volevo chiederti una cosa: quante crostate si fanno con questa quantità di ingredienti? ho letto che si può congelare vero? ma dopo si tira dal frigo e si lascia scongelare a temperatura ambiente?

  • gigi82 ha scritto: sabato 05 marzo 2011

    Ciao Sonia! innanzitutto volevo farti tanti complimenti, sei davvero brava! cucinare è molto più semplice grazie alle tue ricette e ai tuoi consigli. Ho fatto la pasta frolla ma siccome non ho il mixer ho usato le fruste e purtroppo non è venuta molto bene. Ho appena visto il tuo consiglio di farla a mano, ci riproverò. Potresti per favore dirmi le proporzioni che devo usare per preparare una crostata in una pirofila da 26cm? Grazie mille e un bacione!

  • Roberta b. ha scritto: mercoledì 02 marzo 2011

    per Daniele: io uso un tritatutto di media grandezza e divido la farina e il burro in due o tre parti e poi impasto velocemente tutto con lu zucchero a velo, mi viene una favola con il burro freddo tritato insieme alla farina.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 marzo 2011

    @Willyelayla: si puoi congelarla smiley

  • willyelayla ha scritto: mercoledì 02 marzo 2011

    Ciao Sonia, vorrei sapere se la pasta frolla, una volta preparata la posso congelare e utilizzare in seguito. Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 febbraio 2011

    @giorgia:puoi farla a mano! disponendo la farina sul piano di lavoro e creando la fontana o cavità nel centro, aggiugi poi il burro freddo a tocchetti e inizi ad intridere con le dite impastandolo con la farina e poi aggiungi lo zucchero e le uova necessarie e impasti il tutto velocemente in modo da formare una palla, copri con pellicola e riponi in frigo a riposare almeno 30 minuti.

  • giorgia ha scritto: sabato 19 febbraio 2011

    sonia ciao ti volevo kiedere lo posso anke frullare normalmente cn il frullatore o ci vuole x forza il mix ??? grazie un bacio..

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    @francio72: le fruste non sono adatte per questa preparazione. La prossima volta lavora l'impasto a mano.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    @annalisa: la prossima volta che ti capita questo inconveniente aggiungi mezzo albume o un po' di acqua fredda.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    @patrizia: puoi impastarla a mano, ma lavora gli ingredienti velocemente e poi metti l'impasto a rassodare in frigorifero.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    @daniele: con il mixer l'impasto sarà più amalgamato, non credo che gli ingredienti possano essere cntenuti in in piccolo tritatutto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    @massimo: più la pasta frolla si rassoda in frigorifero più sarà facile stenderla. Lasciala riposare per almeno mezz'ora.

  • massimo ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    Ciao Sonia, perchè nel video dici di far riposare un'ora mentre nella spiegazione testuale solo mezz'ora? grazie ciao

  • Daniele ha scritto: martedì 15 febbraio 2011

    posso frullare anche con il braun minipil o come si chiama? o va bene anche un piccolo tritatutto!!!Grazie e salutoni

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 11 febbraio 2011

    @angy: si,va benissimo smiley

  • Angy ha scritto: venerdì 11 febbraio 2011

    ciao Sonia volevo chiederti se posso usare la margarina al posto del burro,ciao.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 10 febbraio 2011

    @ fabi: dipende dalla ricetta che vuoi fare utilizzando la pasta frolla. Ad esempio, se vuoi preparare la base di una crostata devi fare cuocere la pastafrolla bucherellata con una forchetta in forno a 180° per circa 20 minuti.

  • Fabi ha scritto: giovedì 10 febbraio 2011

    ciao, qualcuno sa dirmi i tempi di cottura? ma soprattutto la temperatura.. graaazieeee

  • Patrizia ha scritto: mercoledì 09 febbraio 2011

    Ciao, vorrei sapere (visto che io non possiedo il mixer, nè altri generi di macchinari) come posso fare per la preparazione della pasta frolla...

  • francio72 ha scritto: lunedì 07 febbraio 2011

    Avrei bisogno di un chiarimento sulle modalità di impasto per la pasta frolla. Il mio si sbriciolava continuamente ed ho dovuto buttare tutto! smiley Le quantità erano perfette solo che non avevo il mixer ed ho usato le fruste per mischiare burro e farina. Può essere stato quello?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 febbraio 2011

    @annalisa: il tuo problema potrebbe essere dovuto alla farina. Ti consiglio di utilizzare una farina povera di glutine, come ad esempio la 00.

  • Annalisa ha scritto: sabato 05 febbraio 2011

    Ciao sonia,ieri ho provato a farla per la prima volta..ho seguito pari passo tutti i consigli ma devo dire che mi è risultato molto difficile lavorare la massa..non si amalgamava smiley!ho frullato il burro con la farina,poi ho messo tuorli e zucchero a velo...forse i tuorli erano troppo piccoli?non riesco a capire cosa possa aver sbagliato..era la prima volta ke la facevo spero ke vada meglio la prossima volta!

  • Beppe ha scritto: giovedì 03 febbraio 2011

    Ciao Sonia ho seguito attentamente la tua ricetta per la pasta Frolla e venuta benissimo ormai tutti vengono qui oni volta che la faccio. Grazie ancora

  • Sabrina ha scritto: mercoledì 02 febbraio 2011

    Ciao! Scrive una che non aveva mai cucinato in vita sua! Trasferendomi all'estero e' invece scoppiato l'amore per quest'arte e i consigli migliori sono proprio su Giallo Zafferano! Grazie! Come farei senza di voi!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 febbraio 2011

    @larima: si, puoi aggiungere il lievito!

  • larima ha scritto: mercoledì 02 febbraio 2011

    Per ottenere una frolla un po' più morbida posso aggiungere un pizzico di lievito?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 gennaio 2011

    @sara: si una volta congelata puoi conservarla anche per lunghi periodi.

  • funnyfood ha scritto: lunedì 24 gennaio 2011

    ciao Sara . La pasta frolla la puoi conservare in frigo tra i 2 e i 6 gradi per quattro o cinque giorni max . Questo perchè la frolla è ricca di burro il quale è un ottimo conservante mentre è povera di liquidi che sono i responsabili del deterioramento . In freezer a meno 18/meno 20 si conserva tranquillamente un mese . Addirittura quasi tutte le torte a base di frolla si possono congelare per un mese . Così la prepari oggi , la congeli e la scongeli al bisogno . Unico avvertimento non congelare il dolce con le decorazioni o le guarnizioni di frutta fresca perchè perderebbero la loro freschezza risultando sgradevoli . La frutta la metterai quindi solo il giorno della degustazione . Spero di esserti stato utile . Dolci saluti

  • Sara ha scritto: domenica 23 gennaio 2011

    Ciao!! Fatta la pasta frolla ed e' proprio venuta bene. Ora mi servirebbe sapere se e per quanto tempo la posso conservare. Si puo' conservare in freezer per lunghi periodi di tempo? (=tipo la preparo oggi ma la voglio usare tra un paio di settimane ad esempio) Grazie e continuate cosi'! smiley

  • sofia ha scritto: sabato 22 gennaio 2011

    ricetta bellissima se non ti spiace te la rubo e la posto sul mio nuovo blog!!! e da molto che ti seguo su you tube continua cosi sei bravissima! passate numerosi!

  • funnyfood ha scritto: sabato 22 gennaio 2011

    Hai fatto la frolla senza glutine o la frolla tradizionale ? E poi non riesco a capire cosa intendi che sa solo di burro . 1) in entrambe le frolle se sa solo di burro vuol dire che c'è troppo burro 2) se l'impasto è comunque riuscito escluderei il fatto che tu abbia usato una farina di riso non pregeleficata 3 ) riverifica le grammature . Ecco le dosi per 320 grammi di farina ( riso + fumetto ) : 200 grammi farina di riso + 120 grammi farina di mais giallo tipo fumetto , 160 grammi di burro , 180 zucchero a velo , 2 grammi di lievito , 100 grammi di tuorli , 15grammi di latte ( se dovesse servire ), 4 grammi di sale , vaniglia e/o scorza di limone. Spero di esserti stato d'aiuto e dolci saluti

  • gessi ha scritto: venerdì 21 gennaio 2011

    ho fatto la pasta frolla e mi semprava solo di burro, cosa posso fare

  • pitti ha scritto: venerdì 21 gennaio 2011

    caspita che professionale, grazie mille, è veramente un aiuto prezioso, appena posso mi metto al lavoro, poi ti riferisco ovviamente!! questa storia del "senza glutine" non è sempre facile, adoro cucinare pane e dolci, ma ho scoperto da poco che mia figlia è celiaca e devo ancora prendere le misure.

  • pitti ha scritto: giovedì 20 gennaio 2011

    chi sa indicarmi farina e dosi per una frolla senza glutine?

  • funnyfood ha scritto: giovedì 20 gennaio 2011

    Nota per il finto burro : nel caso della pasta frolla le uova non vanno usate per la ricetta perchè ci sono già nel finto burro per cui vanno messi solo zucchero a velo e farina . Gli oli poi tirano meno del burro per cui dopo il riposo in frigo ( che comunque dovrà essere più lungo oppure mettere in freezer ) la frolla sarà meno compatta . Ecco perchè la ricetta della frolla montata è più indicata anche perchè la si potrebbe dosare con la sacca da pasticcere . Anche nelle torte tipo Margherita Paradiso ecc non bisogna aggiungere i tuorli all'impasto il quale se risultasse troppo fitto si potrebbe utilizzare del latte di soia o di riso . Gli albumi montati invece vanno usati come da consuetudine . dolci saluti a tutti

  • funnyfood ha scritto: mercoledì 19 gennaio 2011

    cos'è il burro ? In parole povere un'emulsione tra massa grassa ( 83% ) e latticello ( 17% ) . Per fare il finto burro dobbiamo ritrovare questo rapporto tra grasso e liquido ed emulsionarli tra loro . Ecco come : 165 grammi tuorlo , 75 grammi di nuova intere , 150 grammi olio evo , 130 grammi olio di riso . Analizzando questi ingredienti abbiamo 83% di grasso ( gli oli ) e 17 % di liquido ( le uova )= finto burro . Mettere le uova in una caraffa tipo bicchiere da minipinner e con il minipinner amalgamarle fra loro un po' . Poi a filo e piano piano cominciare a inserire gli oli già mescolati fra loro sempre azionando il minipinner . La lecitina presente nei tuorli farà da legante fra i liquidi e gli oli in quanto è tensioattiva . Praticamente è una sorta di maionese o comunque il principio è il medesimo . Quando tutti gli oli saranno versati insistere ancora con il minipinner finchè non si otterrà una bella emulsione stabile . Attenzione : non deve essere solida come il burro ma deve risultare simile alla maionese ma meno compatta . Finito . Ora procedere con la frolla utilizzando il finto burro con le stesse grammature del burro vero . Questo finto burro come ho già ricordato da il meglio di sè negli impasti tipo pasta margherita e similari ma non è adatto per le frolle sabbiate. Dolci saluti e dolce notte a tutti

  • Enza ha scritto: domenica 16 gennaio 2011

    A me interessa la ricetta perchè mio marito è intollerante al lattosi. Grazie in anticipo.

  • funnyfood ha scritto: domenica 16 gennaio 2011

    Se sei intollerante al lattosio al posto della margarina potresti provare a farti il " finto burro " sicuramente più salutistico della margarina . Non si può usare però la tecnica della sabbiatura per impastare mentre per la frolla montata o per l'impasto classico va benissimo. Tra l'altro lo si può utilizzare in tutte quelle ricette dove è prevista una montata di burro ( pasta paradiso , pasta margherita , pasta maddalena , pasta jolanda , pasta giuliana ecc ) . Se vi interessa darò la ricetta e il procedimento intanto dolci saluti a tutti

  • funnyfood ha scritto: giovedì 13 gennaio 2011

    il burro deve essere freddo ma ammorbidito . Io appena lo tolgo dal frigo lo peso e lo metto tra due fogli di carta forno e lo batto col mattarello . Lui si appiattisce . Lo ripiego su se stesso e lo ribatto e così via per due o tre volte ancora . In questa maniera resta freddo ma assume quella consistenza plastica che tanto fa bene alla frolla .Per il riposo in frigo invece di fare una palla sarebbe meglio stendere la pasta alta un centimetro . In questo modo il freddo penetra uniformemente nel composto conferendo omogeneità e facilitando la stesura . Presa dal frigo la frolla è dura perchè il burro col freddo ha tirato per cui prima di stenderla bisogna impastarla un pò con le mani quel che basta a renderla plastica ma mantenerla nel contempo fredda . Ecco perchè nella fase di impasto iniziale va manipolata il meno possibile. Dolci saluti

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 04 gennaio 2011

    @valentina: sì puoi usare anche la margarina, la dose resta invariata!

  • valentina ha scritto: martedì 04 gennaio 2011

    ciao sonia, sono intollerante al lattosio: posso fare la frolla con la margarina? se sì, puoi darmi un consiglio sulle dosi? grazie infinite!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 dicembre 2010

    @roberta: che tipo di farina hai usato? ti consiglio di usare una farina povera di glutine.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 dicembre 2010

    @irene: si la puoi fare a mano su una spianatoia e infarinando il piano mano a mano che impasti in modo che non si attacchi. Si il burro va freddo altrimenti non riusciresti a tenere insieme l'impasto.

  • irene ha scritto: domenica 19 dicembre 2010

    si può fare senza mixer, solo mescolando a mano? e anche in quel caso il burro va freddo?

  • Roberta ha scritto: giovedì 16 dicembre 2010

    Ciao sonia!Ho appena messo in frigo il mio panetto di pasta frolla, ma durante la lavorazione ho notato che era abbastanza dura e difficile da maneggiare... come mai?Cosa posso fare per evitarlo?Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 dicembre 2010

    @terry: la farina è 00

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 09 dicembre 2010

    @rachele: fai cuocere i biscotti a 180 gradi per circa 15 minuti.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 09 dicembre 2010

    @diana: puoi usare l'olio circa 90-100 gr e sostituire lo zucchero con il fruttosio, usandone metà come dose. (il fruttosio dolcifica il doppio rispetto allo zucchero)

  • diana ha scritto: martedì 07 dicembre 2010

    ciao sonia, vorrei farti due domande: posso usare l'olio al posto del burro? e in quale quantità? inoltre, posso usare il miele invece che lo zucchero? e come quantità? infinitamente grazie per una tua risposta

  • rachele ha scritto: sabato 04 dicembre 2010

    Aiutooo!! ho preparato la frolla.. devo fare i biscotti.. a che temperatura li cucino? e per quanto tempo??

  • terry ha scritto: venerdì 03 dicembre 2010

    ma la farina è la tipo "0" oppure "00"? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 03 dicembre 2010

    @letizia: certo, la pasta frolla puoi congelarla, falla scongelare in frigorifero!

  • Letizia ha scritto: venerdì 03 dicembre 2010

    cara sonia, posso surgelare la pasta frolla? sono molto impegnata a lavoro, ma nonostante ciò voglio preparare dei biscotti per natale. grazie! smiley letizia, foggia

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 dicembre 2010

    @leonardo: hai inserito il burro freddo?

  • Leonardo ha scritto: mercoledì 01 dicembre 2010

    Nel mixer non mi viene dall'aspetto sabbioso , Perche ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 29 novembre 2010

    @roby: io ti consiglierei di no, anche perché la vanillina serve solo a dare l'aroma ma non a zuccherare l'impasto.

  • roby ha scritto: sabato 27 novembre 2010

    ciao ma se nn metto lo zucchero a velo ma due di vanillina ????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 novembre 2010

    @Mary80: puoi impastare a mano

  • MARY80 ha scritto: domenica 21 novembre 2010

    Scusate ,ma io non ho il mixer,come faccio per farla venire bene lo stesso?

  • Rosita ha scritto: giovedì 18 novembre 2010

    Ho usato questa ricetta per fare delle crostatine,sono venute bellissime.forse però la pasta frolla era un pò troppo dolce!!!!

  • Monica ha scritto: lunedì 15 novembre 2010

    E' venuta durissima... Ok, un pò bruciacchiata è vero, anche se la temperatura era giusta, forse il mio forno scalda troppo, tant'è vero che dopo solo 20 minuti l'ho dovuta tirar fuori (ma poi, invece, con i tortini con cuore fondente seguo la ricetta e va tutto a meraviglia)... ma era troppo dura, peggio di un biscotto... smiley Ma ora proverò la ricetta della pasta frolla II, e speriamo bene. Grazie Sonia! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 novembre 2010

    @simona: si prova con l'olio di girasole e facci sapere come viene la frolla che siamo sempre curiosi quando ci sono questi esperimenti in atto!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 novembre 2010

    @Monica: nella pasta frolla il lievito non va mai. qual'è stato il problema con questa ricetta? che cosa non è venuto? in cosa non ti sei trovata?

  • Monica ha scritto: domenica 14 novembre 2010

    Ma il lievito non ci vuole??!? Io l'ho fatta ieri sera, ma è venuta maliSSSimo... smiley eppure, adoro le ricette di GZ e mi vengono tutte bellissime e buonissime...!!!

  • simona ha scritto: domenica 14 novembre 2010

    Ciao!vorrei fare dei biscotti di pastafrolla ripieni di cioccolato...potrei alleggerire l'impasto base usando l'olio di girasole al posto del burro?

  • yaya ha scritto: sabato 13 novembre 2010

    complimenti, ricetta fantastica. La utilizzo per fare i biscotti per mio figlio almeno 1 volta a settimana. Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 novembre 2010

    @guendalina86: se non vuoi avere problemi con la glicemia puoi usare il fruttosio al posto dello zucchero, te ne servirà metà della dose di zucchero perchè ha potere dolcificante maggiore. Se però sei diabetica ti consiglio di chiedere al tuo medico quali siano le alternative migliori allo zucchero.

  • guendalina86 ha scritto: lunedì 08 novembre 2010

    ciiao,per evitare di usare lo zucchero....xesempio il miele andrebbe bene? siccome la mangio quasi ogni giorno nn vorrei che mi alzasse la glicemia...ihihi ciiiaaaaaaaoo

  • francesca marcone ha scritto: giovedì 04 novembre 2010

    che bellaaaata pagina io adoro preparare diverse pietanze avendo tre bimbi poi i dolci bravi continuate cosi

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 novembre 2010

    @emanuela: la pasta frolla la si può tranquillamente fare a mano!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 02 novembre 2010

    @francesca: lo zucchero a velo rende la frolla più friabile.

  • francesca ha scritto: lunedì 01 novembre 2010

    Ricetta semplicissima non mi è mai venuta così bene la pasta frolla...ma volevo chiedere che differenza c'è tra l' usare lo zucchero al velo e lo zucchero semolato? Grazie

  • emanuela ha scritto: sabato 30 ottobre 2010

    Scusate ma per chi non ha il mixer???? io ho solo il minipimer e lo sbattitore elettrico... ciao grazie!

  • guendalina86 ha scritto: venerdì 29 ottobre 2010

    ciao e complimeti per qst ricette;davvero buona...ormai la faccio ogni 3 giorni anche perche il mio raga ne va pazzo...è una squisitezza:ha un sapore unico!! baciii ps:domani la offrirò ai miei ospiti e immagino che figurone...ihihih

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 18 ottobre 2010

    @Stefy: segui le dosi della nostra ricetta base per la pastafrolla che trovi qui: http://ricette.giallozafferano.it/Pasta-frolla.html sostituisci 100 gr di farina con altrettanti di mandorle che dovrai tritare molto finemente in un mixer fino a ottenere una polvere; setaccia infine questa polvere di mandorle con il resto della farina e procedi come descritto nella ricetta.

  • Stefy ha scritto: domenica 17 ottobre 2010

    se volessi mettere nell'impasto delle mandorle, quante ne dovrei mettere? e di farina? in quanto immagino che non dovrà essere più 500g la dose!

  • marilisa ha scritto: domenica 17 ottobre 2010

    Io nella pasta frolla ultimamente metto anche una bustina di lievito così dopo la cottura anzichè diventare croccante, rimane morbida e gonfia.

  • mirko ha scritto: sabato 16 ottobre 2010

    questa e' la econda volta a distanza di qualche mese che ripreparo questa meravigliosa torta(della nonna) questa mattina ne sto preparando 2 una per celiaci e una normale!!!!!

  • francesca ha scritto: venerdì 15 ottobre 2010

    finalmente una ricetta per la pasta frolla chiara, l' ho tenuta nel frigo quasi 2 ore e l'ho stesa benissimo, ho poi preparato la crostata al mascarpone con gocce di cioccolato l' ho appena tirata fuori dal forno e sembra squisita...

  • sery_puffetta ha scritto: venerdì 15 ottobre 2010

    L'ho fatta qualche giorno fa per la vostra crostata di ricotta. Era la prima volta che facevo la frolla in casa ed è venuta perfetta, si scioglie in bocca.. anch'io come altri ho avuto difficoltà a stenderla, tanto che alla fine ho preso la palla e l'ho stesa direttamente nella tortiera perchè altrimenti mi si rompeva tutta.. al di là di questo, come sapore e consistenza era molto buona! Grazie!

  • Caterina ha scritto: lunedì 11 ottobre 2010

    ottima ricetta..era la prima volta che facevo una torta e con questa pasta frolla mi è venuta benissimo... smiley

  • roberta b. ha scritto: lunedì 04 ottobre 2010

    Strano,forse l'hai lavorato troppo,con il calore delle mani se la valoi troppo allora si fonde il burro e diventa appiccicosa, poi la devi lasciare riposa in frigorifero alemno una notte prima di usarla,quindi se la fai la sera prima e' meglio, poi la togli dal frigorifero un po'prima di usarla e la lasci a temperatur ambiente, la rilavori e la stendi sulla carta fa forno cosi' non al rompi nel trasporto nella teglia, almeno io cosi' mi trovo bene,non la rompo mai.riprova vedrai che ti riesce benissimo.ciao

  • Madda ha scritto: sabato 02 ottobre 2010

    Ciao!!! Per la prima volta in vita mia mi sono cimentata in questa ricetta ma mi è venuta molto appiccicosa la pasta...sembrava quasi che il burro si fosse fuso. Era anche molto difficile da stendere e quando l'ho cotta si è gonfiata...idee in cosa ho sbagliato? comunque già cruda era buonissimo l'impasto smiley))

  • roberta b. ha scritto: giovedì 30 settembre 2010

    per la prima volta ho fatto la pasta frolla con lo zucchero a velo come da voi indicato, di solito la facevo con lo zucchero semolato normale, e' uno spettacolo, diventa molto piu' facile da impastare e morbida, non si rompe mai e' elastica al punto giusto,davvero speciale,grazie anche a mio genero che me lo aeva gia' suggerito.ho fatto al crostata pere e cioccolato,che non c'e'nel vostro ricettario, io la faccio cosi': pasta frolla per fare due dischi,2 tuorli,200 gr. di cioccolato fondente,250 ml.di panna liquida,4 cucchiai di zucchero,4 pere abate.si stende il primo disco di pasta frolla, si bucherella delicatamente,si adagiano le pere tagliare a spicchi grandi(una pera in 4 parti) e forma di raggera,si ricopre tutto con la crema di cioccolato fondente,montando le uova con lo zucchero,si aggiunge la panna e si mette sul fuoco moderato,appena raggiunte la bollitura si spegne e si aggiunge il cioccolato a tocchetti,quando e' tutto sciolo bene,si ricoprono le pere,poi si chiude la torta con un altro disco di pasta frolla, chiudere bene i bordi e bucherellare anche il copercio,in forno a 170° per 40 minuti,controllare il forno quando e' dorata sopra e' pronta.uno spettacolo di bonta'

  • Lia ha scritto: mercoledì 29 settembre 2010

    SCUSATE POSSO CHIEDERE QUANTO TEMPO CUOCE IN FORNO LA FROLLA (SPECIE QUELLA AL CIOCCOLATO SE HA UN TEMPO DIVERSO) E A QUALE TEMPERATURA?? GRAZIE MILLEEEEEEEE! smiley

  • andrea ha scritto: mercoledì 29 settembre 2010

    grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 settembre 2010

    @Andrea: sostanzialmente è bene essere delicati con i rebbi della forchetta per evitare che se si usa una farcia piuttosto liquida per riempire la frolla questa cada sul fondo dello stampo; ancor meglio sarebbe bucherellare il fondo della frolla, coprire con carta forno e legumi secchi, far cuocere in bianco per il tempo indicato e in seguito togliere i legumi e spennellare con dell'albume che crea una patina impermeabilizzante sulla base così che il composto di farcitura non penetri la frolla in cottura.

  • andrea ha scritto: martedì 28 settembre 2010

    ho letto sulle vostre note relative alla cottura in bianco che quando si fanno i fori sulla superficie della pasta con con i rebbi di una forchetta bisogna fare attenzione a non toccare il fondo della tortiera. Avrei due domande al proposito: come si fa, data la sottigliezza della pasta stesa, in genere, a riuscire a fare fori senza toccare il fondo della tortiera e , seconda domanda, perché non bisogna toccare il fondo della tortiera?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 22 settembre 2010

    @silvia: tutto dipende dalle dimensioni della teglia che desideri utilizzare. Se usi infatti 2 teglie da 24cm di diametro l'una la pasta frolla ti basterà anche per realizzare le griglie. Se utilizzerai una teglia più larga, ad esempio da 32 cm, la frolla ti basterà per una sola crostata.

  • silvia ha scritto: martedì 21 settembre 2010

    scusatemi vorrei sapere visto che ho letto che le quantita' sono per 2 torte ma senza striscette sopra cm ci si regola per una con le striscette??grazie perché non vorrei sbagliare proprio nella quantitàsmiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 settembre 2010

    @silvia: l'unica cosa che ti posso consigliare è quella di stendere la pasta frolla di più, in modo che risulti più sottile.

  • silvia ha scritto: domenica 19 settembre 2010

    salve, ho fatto spesso la frolla con questa ricetta e mi sembrava molto buona...recentemente tuttavia a casa di mia suocera ho assaggiato quella che fa una sua amica davvero sublime...era molto sottile al contrario della mia...avete idea di cosa sbaglio??grazie 1000 a tutti!!!

  • Ransie ha scritto: martedì 31 agosto 2010

    si sonia conosco questi mix, ce ne sono molti e' che alcune hanno una consistenza un po' strana, quasi gommosa e non vorrei che poi il sapore non fosse dei migliori,(una volta ho usato il mix per il pane...terribile..) comunque farò delle prove e vi farò sapere! grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 agosto 2010

    @greta: non è necessario il frullatore per preparare la pasta frolla, la puoi tranquillamente fare a mano, disponendo la farina sul piano di lavoro e creando la fontana o cavità nel centro, aggiugi poi il burro freddo a tocchetti e inizi ad intridere con le dite impastandolo con la farina e poi aggiungi lo zucchero e le uova necessarie e impasti il tutto velocemente in modo da formare una palla, copri con pellicola e riponi in frigo a riposare almeno 30 minuti.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 agosto 2010

    @Ransie: ci stiamo attrezzando per proporre una serie di ricette anche tradizionali proprio per chi come te soffre di celiachia; ti suggerisco di usare i mix di farine appositamente studiati per le preparazioni come la pasta frolla che trovi in commercio al supermercato e che sono evidenziati nel prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.

  • sara ha scritto: venerdì 27 agosto 2010

    ottima ricetta grazie mille

  • ANNA ha scritto: giovedì 26 agosto 2010

    Buonissimaaaaaaa!!! Ma la pasta mi ha nervosita molto ma molto perche non si lega.E' buonissima perche' molto croccante. Cara Sonia, mi puo dare la ricetta di una pasta che non rimane friabile,e che da piacere usarla. Grazie infinite.

  • Ransie ha scritto: giovedì 19 agosto 2010

    Salve a tutti! ho un problemone, ho scoperto di essere celiaca ma non voglio rinunciare alla buona cucina con cui sono cresciuta per 20 anni! percio' mi sapete dire se per la pasta frolla posso usare farine come quella di riso, mais o altri composti oppure il glutine e' indispensabile???? aiutatemi a mangiare una crostata!!!

  • greta ha scritto: domenica 01 agosto 2010

    siccome non possiedo il frullatore,potrei mescolare gli ingredienti utilizzando semplicemente il frullino a mano? gradirei una risposta al più presto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 21 luglio 2010

    @Denis: si la pastafrolla la puoi preparare nel mixer, mixando tutti gli ingredienti partendo da farina con zucchero e burro e aggiungendo dopo le uova; una volta che ottieni un composto bricioloso, ferma il mixer in modo da nn scaldare troppo il burro e finisci di formare la palla impastando a mano; copri bene con pellicola. La puoi congelare in panetti pesati a seconda degli usi che ne vuoi fare; una volta che ti serve, la farai scongelare in frigo e poi la lascerrai tornare a temperatura ambiente prima di lavorarla altrimenti avrà la tendenza a sbriciolarsi completamente.

  • Nellina ha scritto: domenica 18 luglio 2010

    Perchè oggi non si legaaaaaaa?????????????????? Rimane friabile! Trooooooppoooooo! Non riesco a fare il panetto bello omogeneo e compatto! smiley

  • Denis ha scritto: giovedì 15 luglio 2010

    ma la pasta frolla si può anche fare completamente nel mixer?? e si può anche congelare una volta finita??? perchè non ho voglia di farla ogni volta... ne vorrei fare un bel po' per poi usarla successivamente... rispondete per favore... smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 05 luglio 2010

    @viola: che torta vorresti realizzare? se fosse la classica crostata andrà bene 30 minuti a 180 gradi.

  • Viola ha scritto: venerdì 02 luglio 2010

    ciao Sonia. Vorrei sapere per quanto tempo e a quanti gradi dovrei cuocere questa torta. 180 gradi vanno bene? per quanto? grazie mille per l'attenzione

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 16 giugno 2010

    @vale: esistono molti tipi di frolla a seconda dell'utilizzo: per la frolla della crostata alle fragole è utile aggiungere mezza bustina di lievito.

  • vale ha scritto: martedì 15 giugno 2010

    sempre sul vostro sito, per fare la crostata alle fragole, ho letto che nella frolla va aggiunta 1/2 bustina di lievito, mentre qui no? Qual' è la cosa giusta da fare?? Grazieee.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 giugno 2010

    @roberta b.: con le dose indicate vengono due crostate del diametro di 24 cm, ma con queste dosi non riuscirai a realizzare la griglia che di solito ricopre le crostate.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 09 giugno 2010

    @valentina: con la dose indicata nella ricetta otterrai 2 crostate del diametro di 24 cm, ma SENZA griglia.

  • Valentina ha scritto: sabato 05 giugno 2010

    Bella, davvero bella!!! Questa frolla ha un aspetto davvero invitante... solo che ho un dubbio, quante crostate ci realizzo con questa dose? Dovrei fare circa 4 crostate...

  • roberta b. ha scritto: martedì 01 giugno 2010

    con questi ingredienti si ottiene 1100 gr. di pasta, si possono fare allora due crostate??? e' giusto il mio ragionamento??? io devo fare la crostata di ricotta e gocce di cioccolato e la crostata di amaretti e pesche,posso usare questi ingredienti per fare le tue crostate indicate? - grazie mille se per caso riuscisse a rispondermi oggi.....le devo fare stasera per domani

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 19 maggio 2010

    @robertab: la farina povera di glutine è quella 00

  • roberta b. ha scritto: martedì 18 maggio 2010

    per cortesia,avevo gia' scritto ma non ho ricevuto la risposta o forse sono io che non la trovo...la farina povera di glutine qual'e'?? la 00 o la 0??? grazie roberta b.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 30 aprile 2010

    @alessandra: puoi anche sostituire il burro con la margarina, ma non otterrai un prodotto con le stesse proprietà organolettiche.

  • Alessandra ha scritto: giovedì 29 aprile 2010

    Io metto margarina va bene?

  • Angela ha scritto: giovedì 29 aprile 2010

    salve, vorrei sapere per fare l apasta frolla se ci vuole la farina tipo 00 o quella normale

  • roberta ha scritto: giovedì 29 aprile 2010

    carmine, la pasta frolla va fatta con il burro, punto e basta!!!! se guardiamo le calorie, il colesterolo ecc.ecc.,meglio non farla, ma con l'olio no per favore!!!non verrebbe mai...

  • anna ha scritto: mercoledì 28 aprile 2010

    evvivaaaaaaaaaa grande pasta frolla la proverò sicuramente........

  • violet ha scritto: mercoledì 31 marzo 2010

    ottima ricetta!!! questa frolla è buonissima davvero...

  • raffaella ha scritto: giovedì 11 marzo 2010

    Un'osservazione... La pasta frolla va lavorata il meno possibile e non deve assolutamente essere elastica. Se è elastica vuol dire che è stata lavorata troppo, quindi si è scaldata e scaldandosi è entrato in gioco il glutine. Da cotta sarà un mattone e non si scioglierà in bocca.

  • roberta ha scritto: martedì 09 marzo 2010

    io metto lo zucchero normale, e' necessario mettere proprio lo zucchero a velo? che differenza c'e'? la farina povera di glutine quale sarebbe? la tipo O la la OO? grazie mille, complimenti per come spiegate le ricette,sono uno spettacolo da elaborare. se ci si attiene e' davvero difficile sbagliare.

  • federica ha scritto: sabato 06 marzo 2010

    buonissima

  • carro federica ha scritto: sabato 06 marzo 2010

    bunissima vedere video

  • erica ha scritto: domenica 28 febbraio 2010

    ciao, io sapevo che la margarina se cotta, può essere molto tossica..

  • giuliana ha scritto: giovedì 25 febbraio 2010

    Vi consiglio di sostituire il burro con la ricotta. Molto meno grassa e più digeribile. .....certo con il burro è più gustosa, ma provate e mi direte.

  • carmine ha scritto: martedì 02 febbraio 2010

    si puo usare l'olio al posto del burro? e in che quantità esempio 100 grammi di burro, quanti grammi di olio? grazie a tutti quelli che mi rispondono

  • mika ha scritto: lunedì 01 febbraio 2010

    io uso una variante: al posto dei 4 tuorli metto 2 uova intere..con solo i tuorli m'impazzisce sempre!! ah! sulla temperatura del burro:è vero,serve quello freddo se si usa il robot;se invece si impasta a mano deve essere morbido tipo pongo...e complimenti a tutti!!!

  • antonietta ha scritto: domenica 31 gennaio 2010

    a roberta..molto probabilmente è perchè per mè il burro è troppo io ne metto 120 g e mi rimane perftta

  • alessandra ha scritto: mercoledì 20 gennaio 2010

    vorrei sapere il tempo e i gradi di cottura.....cmq veramente ottima coplimenti

  • elisa71 ha scritto: giovedì 14 gennaio 2010

    anche a me succedde la stessa cosa, avviso di risposte ma non le trovo

  • Silvia ha scritto: martedì 12 gennaio 2010

    Ciao Sonia, continuo a ricevere e-mail che mi informano che qualcuno ha risposto alla mia domanda n 25, ma io non vedo nessuna risposta nel forum. Ciao

  • Giulia ha scritto: domenica 10 gennaio 2010

    Se dovessi fare dei biscottini a quanti gradi dovrebbe essere il forno? E i minuti di cottura? Grazie per la ricettina! - Giuly -

  • Giulia ha scritto: sabato 09 gennaio 2010

    Se devo fare dei biscotti, a quanti gradi deve essere il forno e i minuti di cottura? Bacini! - Giulia -

  • Silvia ha scritto: giovedì 10 dicembre 2009

    Ciao Elisa 71, Io ho sostituito il burro con la margarina, mantenendo le stesse dosi risultato fantastico

  • elisa71 ha scritto: giovedì 10 dicembre 2009

    Cara Sonia, si può utilizzare la margarina al posto del burro sempre con le stesse quantità? Grazie mille!

  • assunta ha scritto: domenica 06 dicembre 2009

    le ricette sono davvero buone complimenti

  • lucia ha scritto: domenica 22 novembre 2009

    io ho provato a fare la pasta frolla e uno facevo fatica a metterla nella teglia,e due con lo zucchero a velo apparentemente e' dolce,quando poi l'ho infornata e l'ho assaggiata non mi piaceva perche' non era dolce,preferisco lo zucchero normale per prepararla e non lo zucchero a velo,perche' non lo usate e mettete quello?

  • Silvia ha scritto: venerdì 20 novembre 2009

    Ciao Sonia, vorrei sapere perche' le ricette italiane per la pasta frolla non riportano l'acqua come ingrediente? Mentre le ricette francesi ed inglesi includono l'acqua fredda tra gli ingredienti. L'aggiunta di acqua fredda come ultimo ingrediente fa si che l'impasto assuma una forma a palla da solo senza correre il rischio di 'bruciare' la pasta frolla.

  • antonio ha scritto: domenica 01 novembre 2009

    la pasta frolla è riuscita alla grande grazie!!!! saluti

  • cri ha scritto: domenica 01 novembre 2009

    siete fantastiche..con le vostre ricette e' sempre un successo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 27 ottobre 2009

    Ciao Stefania, la differenza è nell'impasto che con lo zucchero a velo rimane più liscio.

  • luana ha scritto: venerdì 23 ottobre 2009

    complimenti agli autori e alle cuoche di giallo zafferano x le meravigliose ricette e x la loro spiegazione ben comprensibile...ho scoperto x caso questo sito ed è utilissimo è molto piacevole grazie mille....

  • stefania ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2009

    Non ho ancora provato la Vs pasta frolla ma lo farò quanto prima. Vorrei sapere la differenza nel mettere lo zucchero a velo al posto di quello comune zucchero semolato. Grazie.

  • marco ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2009

    salve a tutti. Qualcuno sa dirmi le differenze tra la frolla e la frolla II? A me servirebbe per la pastiera , quale consigliate? io preferirei una che rimanga abbastanza. morbida,e non dura e friabile. Di solito nelle torte con la ricotta la pasta frolla usata e più morbida e compatta, mentre per le crostate classiche o anche per i classici pasticcini con crema e frutta la frolla è + dura.

  • gio ha scritto: domenica 18 ottobre 2009

    sonia e deborah vi adoro

  • luana ha scritto: mercoledì 16 settembre 2009

    Ma se non ho ne la scorza ne la vanillina il risultato sara di molto differente?!

  • Luana ha scritto: domenica 13 settembre 2009

    Non capisco se lo zucchero è normale e inserito setacciando o sia zucchero A VELO.. ossia quello utilizzato per decorare le torte... rispondete al più presto grazie!!!

  • Valeria ha scritto: venerdì 11 settembre 2009

    Salve Sonia.ho provato a fare la pasta frolla con la farina di kamut visto che sono intollerante al frumento, ma il risultato e' stato pessimo.non riuscivo a stenderla e una volta cotta, mentre la tiravo fuori dalla tortiera e' andata in pezzi, si e'sbriciolata.puo'darmi qualche consiglio? grazie

  • lucia ha scritto: martedì 08 settembre 2009

    Salve, volevo sapere se la pasta frolla si può fare con una parte di burro e l'altra di olio d'oliva o addiruttura tutta fatta con l'olio d'oliva. Grazie e complimenti per il sito!

  • Atena ha scritto: lunedì 31 agosto 2009

    Grazie veramente gentile!!Alla prossima.

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 30 agosto 2009

    @Marianna: certo che puoi congelarla cruda (anche cotta se vuoi): fanne un panetto schiacciato, avvolgilo nella pellicola o in un sacchetto per congelatore e tienila in freezer per massimo tre mesi. Quando decidi di utilizzarla, scongelala mettendola nel frigorifero la sera prima.@Atena: puoi tenere la pasta frolla in frigorifero per qualche giorno, a patto che sia avvolta molto bene nella pellicola o chiusa in un sacchetto per congelatore o in un contenitore con chiusura ermetica. L'importante è che la pasta frolla non secchi e non prenda umidità.

  • Atena ha scritto: domenica 30 agosto 2009

    Salve!!Sonia la prego di rispondermi al più presto poichè ho intenzione di fare questa ricetta domani,precisamente per la preparazione della crostata di ricotta.Volevo chiederle se la pasta frolla poteva essere conservata in frigorifero per più di un ora o deve a forza essere utilizzata dopo un tempo previsto?Poi volevo dirle se la pasta poteva essere conservata in frigo in un contenitore chiuso o a forza nella pellicola trasparente?Arriverderci e complimenti per il sito!

  • MARIANNA ha scritto: mercoledì 01 luglio 2009

    Ciao a tutti! Ho bisogno di sapere una cosa: Una volta che ho terminato di fare la pasta frolla (senza lievito) posso congelarla ancora cruda per poi utilizzarla al momento piu' opportuno? Se si COME e PER QUANTO TEMPO la posso tenere nel freezer?? GRAZIE!!!

  • elena ha scritto: giovedì 04 giugno 2009

    ciao volevo chiedere come mai avete messo due ricette un pò contrastanti di pasta frolla? sono idecia su quale utilizzare per una crostata.grazie

  • maria ha scritto: sabato 25 aprile 2009

    cioa volevo chiedervi ma la pasta frolla una volta tolta dal frigo, la si stende subito oppure la si lavora un pochino e poi si stende? poi volevo chiedere siccome per la ricetta "crostata alle fragole" la pasta frolla ha qualke variante, volevo sapere che differenza ha con qst pasta frolla. ciao grazie

  • rosetta ha scritto: martedì 14 aprile 2009

    la mia pasta frlla se puo interessare : tre uova 200gr di zucchero 100 di strutto ed e buona dimedicavo 500 gr di farina

  • STEFANIA ha scritto: giovedì 09 aprile 2009

    ciao serena xche' non provi a fare le dosi x 12,quindi raddoppiando semplicemente le dosi che hai x 6? la pastiera ti verra' cosi' buona che ti chiederanno anche il bis.Stanne certa.Un Augurio di Buona Pasqua.

  • stefania ha scritto: giovedì 09 aprile 2009

    cara serena ti dico io come fare,falla x 12 quindi il dobbio delle dosi e non pensarci ++ tanto stai sicura che qualcuno il bis te lo chiede.ciao e buona pasqua.da stefania

  • serena ha scritto: venerdì 03 aprile 2009

    Chi di voi è cosi' gentile da dirmi le dosi per fare la pasta frolla per 10 persone?Vorrei fare la pastiera ma la ricetta della pasta frolla è per 6 persone e vorrei essere certa della variazione di grammi nel passare a piu' persone. Grazie Sabrina

  • Sonia-gz ha scritto: venerdì 20 febbraio 2009

    @Stefania: la ricetta classica della pasta frolla suggerisce di utilizzare il burro freddo, ma non solo: anche gli arnesi per tirare la sfoglia e le mani dovrebbero essere molto fredde per lavorarla, proprio perchè il burro in essa contenuto, ammorbidendosi con il calore potrebbe rendere difficile la sua lavorazione. La ricetta della "pasta frolla II", è invece una rivisitazione personale della blogger Paoletta di "Anice e cannella" che ho trovato molto interessante e ho aggiunto volentieri su Giallozafferano proprio per dare la possibilità agli utenti di provare le eventuali differenze tra le due ricette (entrambi ottime!)

  • Stefania ha scritto: venerdì 20 febbraio 2009

    Mi chiedevo perchè in questa ricetta si consiglia l'uso del burro freddo appena tolto dal frigorifero, mentre nella ricetta "pasta frolla II" si dice l'esatto contrario. Grazie.

  • Angela ha scritto: sabato 14 febbraio 2009

    aggiungete mezzo bicchiere di latte all'impasto.. vi assicuro che è di una squisitezza infinita .. !!

  • Roberta ha scritto: lunedì 05 gennaio 2009

    La pasta era stesa a spessore classico da crostata e sopra ho messo uno strato singolo di mele tagliate a fettine sottili, provero` con meno burro magari va meglio, grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 05 gennaio 2009

    @Roberta: dipende da molti fattori. Hai steso la pasta troppo sottile? Quanto ripieno hai messo? Era forse troppo pesante? Prova a diminuire la dose di burro e a stendere l'impasto un po' più spesso. Per 500 gr di farina aggiungi solo 250 gr di burro o ancora meno (prova con 200 gr). Fammi sapere! Ciao

  • Roberta ha scritto: domenica 04 gennaio 2009

    Ho provato la ricetta, durante tutte le fasi era identica alle figure e alle descrizioni, sembrava ottima, morbida, elastica ed uniforme, una volta cotta pero` era friabile in modo eccessivo impossibile da tagliare e prendere in mano, la crostata di mele si e` praticamente distrutta appena messa sul piatto. Non capisco.

  • Gio' ha scritto: domenica 19 ottobre 2008

    ho provato la pasta frolla fatta in casa, nulla a che vedere con quella pronta, per chi deve fare un dolce con un qualcosa in più consiglio senz'altro di preparare la pasta frolla con le propire mani.

Lascia un Commento