Pasta gratinata con cavolfiore

Primi piatti
Giallozafferano - Barilla La qualità degli ingredienti fa la differenza in ogni ricetta
Pasta gratinata con cavolfiore
48 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 25 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

La pasta gratinata con cavolfiore è un primo piatto molto saporito e originale. Oltre ai cavolfiori, viene insaporita con acciughe, pinoli e uvetta, che vengono fatti soffriggere insieme a un trito d'aglio e peperoncino.
 
La cottura della pasta insieme allo zafferano dona un caratteristico aroma e sapore che rende il gusto della pasta gratinata col cavolfiore davvero insolito.

Completa la pasta gratinata con cavolfiore una spolverata di pangrattato in superficie che, dopo la cottura, dona alla pasta gratinata con cavolfiore una piacevole croccantezza.

Ingredienti
Mezze Maniche Rigate 350 g
Cavolfiore 700 g
Acciughe (alici) in filetti 100 g
Peperoncino fresco rosso 2 g
Uvetta 30 g
Pinoli 30 g
Parmigiano reggiano 50 g
Scamorza (provola) affumicata 100 g
Pangrattato 30 g
Aglio 1 spicchio 5 g
Zafferano (2 bustine) 3 g
Olio di oliva extravergine 40 g
Sale 2 g
Burro 10 g
Vai alle ricette con Mezze Maniche Rigate

Mezze Maniche Rigate

Una forma cilindrica e una rigatura esterna nate per esaltare le diverse sfumature del sugo. Le Mezze Maniche Rigate Barilla ti faranno assaporare ogni ingrediente del tuo primo piatto.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Pasta gratinata con cavolfiore

Per preparare la pasta gratinata con cavolfiore iniziate mettendo l’uvetta a mollo in acqua tiepida (1). Pulite i cavolfiori, privandoli delle foglie esterne (2) e tagliate in piccole cimette (3).

Pasta gratinata con cavolfiore

Private il peperoncino dei semi e tagliatelo finemente (4), quindi aggiungetelo in un tegame con l’olio (5). Unite anche i filetti di acciuga spezzettati e un mestolo dell’acqua di cottura della pasta (6).

Pasta gratinata con cavolfiore

Aggiungete lo spicchio d’aglio schiacciato (7) e lasciate cuocere per un paio di minuti. Nel frattempo scolate l’uvetta, sciacquatela sotto l’acqua corrente e unitela nel tegame (8), insieme ai pinoli (9).

Pasta gratinata con cavolfiore

In ultimo versate nel tegame anche i cavolfiori precedentemente sciacquati (10), mescolate bene e lasciateli insaporire per qualche minuto, aggiustate di sale e coprite con uno strato d’acqua (11). Mettete il coperchio sul tegame e proseguite la cottura del cavolfiore per circa 10 minuti fino a quando sarà tenero, quindi togliete il coperchio e lasciate evaporare completamente l’acqua (12).

Pasta gratinata con cavolfiore

Per conferire alla pasta un bel colore giallo e un sapore deciso versate le 2 bustine di zafferano in abbondante acqua bollente, salata a piacere (13), versatevi le mezze maniche (14), e scolatele molto al dente (15), tenendo da parte l’acqua di cottura.

Pasta gratinata con cavolfiore

Quindi trasferitela nel tegame con il cavolfiore e aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta (16), unite anche quasi tutto il parmigiano grattugiato (17) e quasi tutta la scamorza tagliata a cubetti (18), continuando a mescolare.

Pasta gratinata con cavolfiore

Lasciate assorbire l’acqua e trasferite la pasta in una teglia da forno, cospargetela con uno strato di pangrattato (19), il restante parmigiano grattugiato, la restante scamorza e qualche fiocchetto di burro (20). Infornate in forno preriscaldato statico a 180° per 10 minuti, quindi azionate la modalità grill e lasciate gratinare ancora per circa 5 minuti (si sconsiglia di utilizzare il forno ventilato poichè potrebbe seccare troppo la pasta). Sfornate e servite la vostra pasta gratinata con cavolfiore ben calda (21).

Conservazione

Conservate la vostra pasta gratinata con cavolfiore chiusa in un contenitore ermetico per 2 giorni. Se preferite potete congelarla direttamente nella teglia prima di infornarla, al bisogno scongelatela e gratinatela al momento di servire.

Il consiglio di Sonia

Aggiungete anche del prezzemolo o del timo per profumare la vostra pasta gratinata con cavolfiore.

Pasta Corta Barilla Pasta Corta Barilla Scopri tutte le ricette

I commenti (48)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • mariagrazia m. ha scritto: sabato 11 luglio 2015

    semplicemente squisita

  • Margherita ha scritto: giovedì 26 marzo 2015

    Io la faccio saltata in padella e servita col pangrattato abbrustolito con olio e grana! così è piu morbida, in forno secca troppo...

  • Ely ha scritto: sabato 17 gennaio 2015

    Preparata più volte per evitare il piatto troppo asciutto cuocere i gambi del cavolo con la pasta e aggiungerli schiacciati in padella facendo amalgamare il tutto ! Inoltre fare singole porzioni in ciottoline x gratinare ! Belle e buone da presentare a tavola

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 20 aprile 2015

    @Ely: Ottime idee, sarà sicuramente buonissima anche così!

  • Aldo ha scritto: mercoledì 03 dicembre 2014

    Piatto sano, semplice e genuino.... semplicemente squisito.... p.s. da ripetere

  • Eleonora ha scritto: mercoledì 03 dicembre 2014

    Ciao

  • Stavros ha scritto: venerdì 07 novembre 2014

    Troppi ingredienti ..... Uvetta, pinoli, acciughe.... Non riuscivo a distinguere i sapori.... Che delusione

  • Eli ha scritto: giovedì 16 ottobre 2014

    Rifatta oggi, buona, particolare, ma con un problemino, cioè un pò troppo asciutta! Forse bisogna coprirla in forno per i primi minuti e poi scoperchiarla per gratinare. Riproverò, ma vorrei evitare la besciamella, come hanno suggerito alcuni utenti.

  • Naty ha scritto: venerdì 28 febbraio 2014

    Io ho aggiunto anche del prosciutto che avevo in frigo... Devo dire ottima!!

  • Domenico ha scritto: lunedì 30 dicembre 2013

    non avendo le acciughe, al momento di saltare il cavolo ho aggiunto della pancetta affumicata, buona variante. complimenti per la ricetta altrimenti quando la mangiavo pasta e cavolo smiley

  • Elisa ha scritto: venerdì 27 dicembre 2013

    Ricetta squisita...ma anche io ho aggiunto la besciamella che evita di far rimanere la pasta asciutta...sapore delicato e buonissimo

10 di 48 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento