Patate al cartoccio bavaresi

Contorni
Patate al cartoccio bavaresi
40 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 5 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Le patate alla bavarese , molto semplici da realizzare, sono sicuramente esaltate dalla sua cottura: il cartoccio infatti, consente di trattenere al suo interno tutti i profumi degli ingredienti e di sortire un bellissimo effetto visivo quando la pietanza viene presentata agli ospiti.

La cottura al cartoccio, che esiste da tempi antichissimi, era praticata molti anni fa, con la carta oleata, che pur cosparsa di olio per essere più resistente, si infiammava con facilità. L’alluminio non esisteva; c’era la carta stagnola, che però era molto costosa.

Oggi, la cucina moderna usa molto la cottura al cartoccio con l’alluminio, che è impermeabile all’umidità, alla luce, all’aria ed è resistentissimo al calore.

Ingredienti:
Pepe q.b.
Patate 4 da 180 gr l'una circa
Erba cipollina tritata 2 cucchiai
Panna acida, 200 gr
Sale q.b.

Preparazione

Patate al cartoccio bavaresi

Per preparare le patate al cartoccio bavaresi iniziate accendendo il forno a 200°. Prendete le patate (che dovranno essere più o meno della stessa dimensione), lavatele e asciugatele bene (1).
Avvolgetele quindi in un foglio di carta d’alluminio, chiudendovele dentro ma senza serrare troppo i cartocci (2). Mettetele in una teglia ed infornatele facendo cuocere per circa 50-60 minuti,

Patate al cartoccio bavaresi

dopodichè sfornatele, tagliate i cartocci per il lungo, ed incidete anche le patate nello stesso verso (4); divaricate delicatamente le due parti e condite con sale e pepe (5).
Versateci sopra poi la panna acida che avrete preventivamente mescolato con l’erba cipollina tritata (6), e servite immediatamente.
Se la panna acida dovesse risultare troppo liquida vi consiglio di utilizzare metà panna acida e metà formaggio Philadelphia.

Curiosità

Oltre che semplice e sana, la cucina al cartoccio è saporita perché gli aromi e le sostanze nutritive restano racchiuse nel cartoccio, che viene aperto solo al momento di gustare la pietanza. Inoltre, con questo metodo di cottura si può evitare l’uso di grassi, il forno non si sporca e nessun odore o fumo sgradevole si sparge per casa.

Il consiglio di Sonia

Le migliori patate per questa ricetta sono quelle rosse e sode, vale la pena provarle! Sui condimenti, invece, libera scelta: io le adoro con la panna acida, ma potete insaporirle anche con qualche fiocchetto di burro, sostituire l’erba cipollina con del prezzemolo tritato, oppure aggiungere dei croccanti cubetti di pancetta affumicata o del formaggio Cheddar, da lasciar fondere… In tutti i casi, meraviglia!

Altre ricette

I commenti (40)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Sony ha scritto: martedì 16 settembre 2014

    Buongiorno a tutti!!! Posso chiedere una curiosità ... Ma se io metto il formaggio tenero e prosciutto dentro posso farlo? E se si dovrò anche salare le patate giusto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 16 settembre 2014

    @Sony:Ciao, puoi provare! e a tuo gusto puoi anche salare se preferisci!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 28 maggio 2014

    @stefania: Ciao, ti consiglio di mangiare solo la polpa.

  • stefania ha scritto: martedì 27 maggio 2014

    Ottime davvero!!!! unico dubbio: la buccia si mangia o si scava l'interno della patate lasciando quindi la buccia? Grazie e complimenti!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 marzo 2014

    @PierPaolo: Ciao, puoi anche farla in casa ecco il procedimento di una nostra blogger: panna acida.

  • PierPaolo ha scritto: venerdì 28 marzo 2014

    A Roma non si trova la panna acida facilmente! Che fare? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 febbraio 2014

    @consuelo : Ciao, non è necessario!

  • consuelo ha scritto: giovedì 27 febbraio 2014

    Scusate ma una volta che taglio le patate e aggiungo la panna devo ripassarlo al forno per qualche minuto?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 14 ottobre 2013

    @GiadaS17: Ciao, puoi provare a controllare la cottura già dopo 40 minuti circa, se non ti sembrano pronte allora puoi proseguirla. Non ti consiglio di farle bollire più a lungo per evitare che poi al forno si sfaldino.

  • GiadaS17 ha scritto: sabato 12 ottobre 2013

    @Sonia-Gz: Dopo averle fatte sbollentare per 5 minuti, quant'e' il tempo di cottura in forno?? Ho provato a cucinarle direttamente in forno ma ci vogliono molto più di 60 minuti. Grazie mille in anticipo...

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 giugno 2013

    @Mariangela: Ciao, si puoi utilizzarle!

10 di 40 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento