Patate e peperoni

Contorni
Patate e peperoni
53 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

La patate e peperoni , fritti insieme in abbondante olio di oliva, sono un tipico contorno della cucina calabrese, che spesso viene arricchito anche con rosmarino e cipolla rossa di Tropea, altro prodotto tipico molto diffuso in questa regione.
Per realizzare questa semplice ricetta si cuociono nell’olio di oliva a fiamma vivace le patate insieme ai peperoni in modo da ottenere delle verdure croccanti e saporite.
Il risultato sarà un piatto colorato e gustoso caratterizzato da sapori semplici ma decisi.
 Le patate e peperoni sono un ottimo accompagnamento per secondi a base di carni alla griglia.

Ingredienti
Patate 800 g
Olio extravergine di oliva 140 ml
Peperoni carnosi 1 giallo e 1 rosso da 300 gr ciascuno

Preparazione

Patate e peperoni

Per preparare le patate e peperoni iniziate lavando i peperoni (1), asciugateli con carta assorbente (2), poi tagliateli a metà e togliete loro il picciolo verde esterno, i filamenti bianchi (3)  e i semi interni.

Patate e peperoni

Tagliate i peperoni a listarelle dello spessore di circa 1cm-1cm e ½,(4) e poneteli in una ciotola. Sbucciate le patate (5), e tagliatele e spicchi non troppo sottili (1 cm) (6).

Patate e peperoni

In una larga padella, ponete l’olio extravergine d’oliva e fatelo scaldare (7), poi aggiungete le patate (8),  i peperoni rossi (9)

Patate e peperoni

e i peperoni gialli (10). Cuocete le verdure e con l’aiuto di una paletta, girate di tanto in tanto delicatamente facendo attenzione a non sfaldare le patate (11), aggiustate di sale e proseguite la cottura fino a quando gli ingredienti saranno ben cotti e si presenteranno con una croccante doratura (12) (ci vorranno circa 20 minuti), toglieteli dal fuoco e servite le patate e peperoni ben caldi.

Conservazione

Conservate le patate e peperoni in frigorifero in un contenitore ermetico per un paio di giorni.
E’ possibile congelare la preparazione dopo la cottura.

Consiglio

Per rendere ancora più ricche di sapori le patate e peperoni potete aggiungere delle olive nere tipiche calabresi, in particolare sono ottime quelle al forno caratterizzata da una nota leggermente amarognola che bilancia il gusto dolce dei peperoni.

Altre ricette

I commenti (53)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • dony ha scritto: mercoledì 06 luglio 2016

    nella mia zona, in Calabria, si possono cucinare sia separati, prima le patate e poi si aggiungono i peperoni, oppure insieme, nel secondo caso, le patate si sfaldano volontariamente e la ricetta si chiama : patati mpacchiusi!????

  • dony ha scritto: mercoledì 06 luglio 2016

    @anna maria: sono d'accordo!!! smiley

  • maria ha scritto: domenica 29 maggio 2016

    ciao mi chiamo maria,un consiglio per rendere digeribili i peperoni mettete mezzo bicchiere di aceto balsamico e fate evaporare vengono buonissime

  • Anna maria ha scritto: mercoledì 09 dicembre 2015

    Tagliate le patate a rondelle e usate i peperoni cornetto non i peperoni grossi. Vedrete che la cottura sarà più veloce. Verranno buonissime.

  • Francesca ha scritto: martedì 27 ottobre 2015

    Consiglio di aggiungere alle patate e ai peperoni dell'origano!

  • Vogliadimarmellata ha scritto: sabato 03 ottobre 2015

    Venti minuti non bastano!!! Almeno un'ora!!

  • patrizia ha scritto: sabato 12 settembre 2015

    appena fatta, davvero buona!

  • anna maria ha scritto: lunedì 27 luglio 2015

    ciao a tutti sono calabrese un consiglio per tutti gli amici di giallo zafferano,le patate e i pipi vanno fritti separatamente in abbondante olio.

  • Francescasca86 ha scritto: venerdì 15 maggio 2015

    Magari mi fossero bastati "circa 20 minuti"... Dannate patate!!!!!!

  • angelo ha scritto: domenica 08 marzo 2015

    si può usare la friggitrice?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 09 marzo 2015

    @angelo: Ciao Angelo, meglio di no anche perchè sprecheresti tantissimo olio di oliva e poi in padella la cottura è più dolce!

10 di 53 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI