Peperoncini piccanti ripieni di tonno, alici e capperi

Antipasti
Peperoncini piccanti ripieni di tonno, alici e capperi
235 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 3 min
  • Nota: + il tempo di asciugatura

Presentazione

I peperoncini piccanti ripieni di tonno acciughe e capperi, sono una conserva tipica del sud Italia, e nelle regioni come  Sicilia, Sardegna, Calabria, Campania e Puglia, vengono prodotti e poi gustati come stuzzicante antipasto.

Per la loro preparazione bisogna munirsi di pazienza, dedizione e pochi ma buoni ingredienti, che serviranno per la farcitura di questi piccoli e gustosi peperoncini tutto fuoco, che andranno conservati sott’olio.

Ingredienti
Peperoncino piccante tondo 500 gr
Ingredienti per il ripieno
Acciughe (alici) sotto sale 4
Capperi sott'aceto 2 cucchiai
Tonno sott'olio sgocciolato 200 gr
Ingredienti per la cottura dei peperoncini
Aceto di vino bianco 250 ml
Vino bianco 250 ml
Alloro 2 foglie
Pepe misto 6 grani
Origano mezzo cucchiaio
Ginepro 3 grani
Chiodi di garofano 3
Sale q.b.

Preparazione

Lavate i peperoncini piccanti, togliete loro il picciolo e con un coltellino dalla lama appuntita scavateli e svuotateli completamente aiutandovi con un piccolo cucchiaino.
Versate in una casseruola il vino bianco, l’aceto e aggiungete le spezie e il sale, poi portate il tutto a ebollizione: al primo bollore, buttateci dentro i peperoncini e fateli cuocere per 3-4 minuti a fuoco dolce, poi scolateli e poneteli capovolti su di un canovaccio pulito (o carta assorbente da cucina) ad asciugare per alcune ore (i peperoncini devono essere molto asciutti, perché più asciutti saranno e più si conserveranno), meglio se per tutta una notte.

Preparate il ripieno dei peperoncini, ponendo in un mixer il tonno, i capperi e le acciughe precedentemente sminuzzati con un coltello; usate il mixer solo per qualche istante (contate fino a 5), giusto il tempo che serva affinchè gli ingredienti si amalgamino, facendo attenzione però che il tonno non perda la sua fibra diventando cremoso.

Togliete il composto e ponetelo in una ciotola, amalgamatelo con un mestolo e, servendovi di un piccolo cucchiaino, riempite i peperoncini uno ad uno.

Prendete dei vasetti sterilizzati e riempiteli con i peperoncini ripieni, avendo cura di posizionarli ben dritti con la parte bucata verso l’alto; riempite il vasetto di olio fino a coprirli completamente, poi tappateli e poneteli in un luogo fresco, asciutto e buio. I peperoncini piccanti ripieni di tonno acciughe e capperi, se ben conservati, si mantengono anche per un anno.

Altre ricette

I commenti (235)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • magda ha scritto: venerdì 05 settembre 2014

    proverò anche io

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 01 settembre 2014

    @Max: Ciao! le spezie sono alloro, pepe, origano, ginepro e chiodi di garofano smiley

  • Max ha scritto: domenica 31 agosto 2014

    Buongiorno, ma le spezie di cui si parla all'inizio della ricetta, quali sono? Grazie

  • Lorena ha scritto: giovedì 28 agosto 2014

    Ciao!anch'io ho proceduto alla sterilizzazione dei vasetti e sembra che il sottovuoto sia andato a buon fine perché il tappo è concavo e toccandolo non si muove..il problema è che sembra che ci sia dell'acqua in fondo al vasetto! Potrebbe essere quella che ha rilasciato il tonno o i peperoncini durante la bollitura? Ditemi che non devo buttare tutto!

  • Apollonic ha scritto: martedì 26 agosto 2014

    onde evitare che vadano a male, li abbiamo sempre sterilizzati a fine procedimento, chiudendo i vasetti e bollendoli per pochi minuti in un grosso pentolone dal fondo piatto

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 25 agosto 2014

    @annamaria: le olive non sono previste in questa ricetta ma se vuoi puoi aggiungerle.

  • annamaria ha scritto: lunedì 25 agosto 2014

    ciao sono Annamaria .ma le olive ci vanno nell'ingrediente?

  • Chiara ha scritto: giovedì 21 agosto 2014

    Scusate ho dimenticato di chiedervi un ulteriore cosa, ho letto tra i vari post che parlate di sottovuoto ma con questa ricetta non serve il sottovuoto o sbaglio? io non l'ho mai fatto e i primi due anni è andata bene. Grazie!

  • Chiara ha scritto: giovedì 21 agosto 2014

    Buona sera a tutti! Sono tre anni che faccio questa ricetta e i primi due anni mi sono venuti buonissimi. Ma l'anno scorso, facondo lo stesso procedimento, i peperoncini si sono come fermentati. Di alcuni vasi si è gonfiato il coperchio, di quasi tutti appena li apro fuori esce un sacco di bolliicine. Abbiamo provato ad assaggiarli ma hanno un sapore strano. Qualcuno di voi saprebbe dirmi il motivo? Grazie mille a chiunque mi risponde. Buona serata!

  • Sandra ha scritto: sabato 16 agosto 2014

    Si possono fare scottandoli solo con l'acqua e non con l"aceto ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 24 ottobre 2014

    @Sandra:la cottura nell'aceto serve per insaporirli, senza questo non otterrai lo stesso risultato.

10 di 235 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento