Piadina Romagnola

/5
Piadina Romagnola
442 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 6 pezzi
  • Costo: molto basso

Presentazione

Piadina Romagnola

La piadina romagnola, come tutti sanno, è una tra le ricette più tipiche della gastronomia Romagnola, conosciuta in tutto il mondo e soprattutto amata da milioni di persone.
La piadina romagnola, si presenta come una sfoglia di pastella di forma rotonda con una buonissima farcitura che può essere tra le più varie e va secondo i gusti ed i desideri del buongustaio che la deve mangiare: così la piadina romagnola può essere ripiena di mozzarella, pomodoro e prosciutto, oppure rucola e stracchino, o ancora verdure, stracchino e salumi; insomma la scelta è illimitata.
La storia della piadina romagnola ha origini antichissime e risale niente di meno che al periodo degli Etruschi i quali usavano preparare una pastella con i cereali, che veniva poi cotta con una forma tonda e farcita con verdure o salse oppure utilizzata come una sorta di pane fatto in casa.
Dopo la conquista romana dell'Etruria, molte ricette vennero inglobate nella tradizione romana e tra queste c'era anche la piadina che iniziò ad essere consumata anche nell'antica Roma negli ambienti più raffinati.
Anche qui, l'antenata della piadina romagnola odierna, veniva consumata con un ripieno a piacere o come sostituta del pane anche se doveva essere consumata in fretta perché dopo poche ore, a causa della cottura inadatta, diventava talmente dura da essere immangiabile.
La piadina romagnola sopravvisse fino al medioevo quando, a causa delle tasse sul pane e delle quote di grano da versare al signorotto di turno, il pane divenne sempre meno consumato a favore di queste focaccine che potevano essere preparate anche con farina di altri cereali.
E' invece nel Rinascimento che la piadina romagnola inizia a subire un declino molto pronunciato a causa delle nuove tendenze culinarie che si andavano a sviluppare nelle scuole di cucina del tempo.
Per molti anni la piadina romagnola rimase quindi il semplice pasto dei contadini e della povera gente che non poteva permettersi qualcosa di più e doveva accontentarsi dei prodotti della terra.
Chiamata da Giovanni Pascoli il "pane rude di Roma", la piadina romagnola è una schiacciata di farina di cereali azzima e condita con strutto di maiale o lardo, cotta su di una lastra di pietra refrattaria o di coccio, il cosiddetto "testo".
Nel '900 la piadina romagnola ebbe invece un grande rilancio dovuto soprattutto alla presenza della farina di mais, che, mischiata a quella di grano tenero per questioni più economiche che culinarie, serviva a preparare l'impasto che così diventava più economico.
Ma la vera fortuna della piadina romagnola inizia solo negli anni 40' e 50' quando iniziò a conquistare i turisti lungo le strade statali che portavano al mare grazie ai primi chioschetti disseminati qua e là che a poco prezzo offrivano questa fragrante bontà.
Con l'andare del tempo, ovviamente, anche le piadine romagnole sono cambiate o ormai è veramente difficile trovare qualcuno che le prepari fresche perché tutti si servono di piadine precotte che devono solo essere farcite e tenute sul fuoco 2 minuti.

Ingredienti per 6 piadine da 24 cm di diametro

Farina 0 500 g
Strutto 125 g
Sale fino 17,5 g
Acqua 90 ml
Lievito istantaneo per preparazioni salate 7,5 g
Miele 5 g
Zucchero 15 g
Latte intero 107 ml
Preparazione

Come preparare la Piadina Romagnola

Piadina Romagnola

Per realizzare la piadina setacciate la farina e il lievito nella tazza di una planetaria munita di foglia (1), aggiungete lo strutto (in alternativa sostituitelo con la stessa quantità di olio di semi) (2), il miele (3) e azionate la macchina a velocità media per 5 minuti.

Piadina Romagnola

Poi fermate la planetaria, incorporate lo zucchero (4) e versate il latte a filo (5) e sostituite la foglia con il gancio (6) e continuate ad impastare .

Piadina Romagnola

Mentre la planetaria impasta aggiungete l’acqua poco alla volta (7) e per ultimo unite il sale (8). Quando l’impasto sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della tazza (9), spegnete la planetaria,

Piadina Romagnola

, e riponete il panetto ottenuto in una ciotola e copritelo con la pellicola trasparente (10). Lasciate riposare l’impasto per un'ora a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di riposo riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello su un piano di lavoro leggermente infarinato, dovete ottenere una sfoglia di 2 mm circa (11). Ritagliate le piadine con un coppapasta da 24 cm di diametro (12). I ritaglia avanzati si possono lasciare riposare qualche minuto e poi impastare nuovamente.

Piadina Romagnola

Le piadine sono pronte per la cottura: scaldate una padella dal fondo basso (o una crepiera) e cuocete le piadine su entrambi i lato per 2 minuti,Durante la cottura bucherellate la piadina con una forchetta e, se si formeranno delle bolle in superficie, schiacciatele conun coltellino (13) o i rebbi della forchetta. Una volta cotta (14), trasferite la piadina su un piatto di portata (15) e farcitela con salumi e formaggi a vostro piacimento e poi gustatela ben calda!

Conservazione

Conservate le vostre piadine, chiuse in un contenitore ermetico e poste in frigorifero, per un paio di giorni al massimo.

Consiglio

L'impasto della piadina riesce benissimo anche sostituendo lo strutto con la stessa quantità di olio; consiglio un olio di semi di buona qualità piuttosto che l'olio extravergine d'oliva, dal sapore troppo marcato.

La piadina è un gustoso piatto unico e si mangia calda oppure fredda ed è buonissima sia da sola sia farcita con salumi, formaggi, salsiccia, verdure gratinate o erbette.La mia preferita è in pieno stile romagnolo, con lo squacquerone, il più fresco possibile. Da non disdegnare neppure la farcitura dolce con nutella, miele, marmellata o frutta fresca.

Curiosità

L'etimologia di piadina è incerto: probabilmente è collegata al greco "plaukous" che significa "focaccia".

Leggi tutti i commenti ( 442 )

Altre ricette

Ricette correlate

Lievitati

La spianata romagnola è un prodotto da forno tipico dell’Emilia Romagna, preparata con rosmarino e sale grosso e degustata con…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min
Spianata romagnola

Dolci

La ciambella romagnola è un dolce della tradizione genuino e rustico che si prepara da sempre in occasione delle feste.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 40 min
Ciambella romagnola (brazadela)

Piatti Unici

La piadina Tirolo, è preparata con ingredienti che ricordano questa zona d'Italia: speck, pomodori, scamorza affumicata, erba…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 5 min
  • Cottura: 5 min
Piadina Tirolo

Piatti Unici

Le piadine con petti di pollo e mais sono una preparazione velocissima e molto fresca ottime per un pranzo rapido e informale, anche…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 20 min
Piadine con petti di pollo e mais

Piatti Unici

I veggie wrap sono deliziosi rotoli di piadine vegetariani con feta, misticanza, carote, zucchine fresche e la salsa tzatziki allo…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 15 min
Veggie wrap

Altre ricette correlate

I commenti (442)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Aquario 73 ha scritto: domenica 21 maggio 2017

    Grazie al ragazzo di Solarolo, mi é piaciuta e l ho girata ad amici.

  • silvia ha scritto: lunedì 01 maggio 2017

    Scusate ma la piadina si può cuocere al forno? se si a quanti gradi e a quanto tempo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 03 maggio 2017

    @silvia: ciao Silvia non ti consigliamo di cuocere le piadine al forno, potrebbero risultare troppo secche! 

Leggi tutti i commenti ( 442 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Vedi anche

Ultime ricette

Dolci

Il tiramisù alle fragole è un dessert alternativo al classico tiramisù con fragole fresche e crema al mascarpone con uova pastorizzate!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 10 min

Secondi piatti

Un hamburger senza carne: è il seitan burger, l'idea perfetta per preparare un gustoso panino ai vostri ospiti vegetariani e vegani, ma non solo!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 45 min

Primi piatti

Gli gnocchi ai 4 formaggi sono una golosa coccola, un comfort food appetitoso preparato con gnocchi fatti in casa e un cremoso condimento ai formaggi.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 45 min

Piadina romagnola ricetta originale
Piadina romagnola senza strutto
Piadina senza strutto
Piadina integrale
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Facili e veloci
Pasta fresca