Pizza Romana

Pizza Romana
  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    15 per pizza min
  • Preparazione:
    30 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso
  • Nota Aggiuntiva: + il tempo di preparazione e lievitazione della pasta

Saltimbocca alla Romana

pizza_romana_200_ric.jpg


La pizza romana è una delle tante varianti della pizza napoletana verace che in realtà, comprende solamente due tipi di pizze tradizionali : la margherita e la marinara.
La pizza romana è una delle preparazioni partenopee più semplici e gustose dopo la pizza margherita: i suoi ingredienti sono mozzarella, pomodoro, origano, acciughe e olio extravergine di oliva.

Quella che a Napoli e dintorni viene chiamata pizza romana, in altre zone d’Italia, può venire chiamata invece pizza “Napoli” o napoletana, e contiene gli stessi ingredienti, con, a volte, l’aggiunta di capperi.

Ingredienti
Pomodori passata densa 700 ml
Mozzarella di bufala o fiodilatte 600 gr
Origano essiccato 2 cucchiaini rasi
Olio extravergine di oliva q.b.
Acciughe (alici) sott'olio 16 filetti
Sale q.b.
Pasta per la pizza vedi ricetta

Preparazione


pizza_margh_1_ric.jpg


Preparate l’impasto per le 4 pizze seguendo la nostra ricetta (clicca qui).


pizza_margh_2_ric.jpg
Ponete la passata di pomodoro in una ciotola e conditela con 4 cucchiai di olio, l’origano e poco sale ( le acciughe rendono già molto saporita la pizza).
Quando l’impasto sarà lievitato dividetelo in 4 parti; prendetene una parte e stendetela fino a formare un cerchio del diametro di circa 30 cm che adagerete nella teglia (leggermente unta) e cospargerete generosamente con la passata di pomodoro, con un po’ di olio e.v.o. , i filetti di acciughe, la mozzarella tritata grossolanamente; infornate in forno già caldo per circa 15 minuti a 250°.

pizza_romana_3_ric.jpg


Non appena estrarrete la pizza alla romana dal forno, servitela immediatamente.

 

Consiglio


Se per questa ricetta userete la mozzarella di bufala, ricordatevi di strizzarla bene prima di porla sulla pizza da infornare; la mozzarella di bufala infatti, con il calore del forno, rilascia una discreta quantità di acqua che potrebbe compromettere la buona riuscita della cottura della pizza, annacquandola eccessivamente.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 16 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


16
anna ha scritto: Domenica 11 Maggio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia, vorrei chiederti un'informazione. Il forno statico o ventilato? E per quanti munuti a 220 gradi statico
15
Sonia-Gz ha scritto: Lunedì 13 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@elisa: Ciao, puoi farlo mantenendo gli stessi tempi ma cambiando la posizione delle pizze ogni tanto per far si che la cottura sia omogenea.
14
elisa ha scritto: Domenica 12 Gennaio 2014  |  Rispondi »
ma se metto in forno 3 pizze conteporaneamente come mi regolo con il forno e la cottura?
13
caro ha scritto: Giovedì 07 Novembre 2013  |  Rispondi »
Perfetta, anche il giorno dopo!
12
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 07 Febbraio 2013  |  Rispondi »
@Silvia: la passata di pomodoro puoi metterla a crudo, con le nostre dosi otterrai 4 pizze tonde di medie dimensioni!smiley
11
Silvia ha scritto: Giovedì 07 Febbraio 2013  |  Rispondi »
Ciao, un dubbio forse anche stupido da chiedere,ma per me sarebbe la prima volta che ci provo, la passata di pomodoro la devo cucinare, o si deve fare tutto al crudo? e le quantità che consiglia giallo zafferano, per quante teglie è? aspetto una vostra risposta... grazie mille smiley
10
michele ha scritto: Venerdì 25 Gennaio 2013  |  Rispondi »
se posso dare un consiglio controtendenza:
i forni domestici hanno una temperatura TROPPO BASSA per fare una pizza decente.
se la si vuole dorata si rischia di farla diventare un biscotto.
il mio consiglio è di ridimensionare gli impasti (anzichè da 250gr farli poco meno di 200 gr, in modo da ottenerne almeno 6 da 1 kg di farina), abbondare col pomodoro e con la mozzarella.
il mio metro di cottura, con il forno al massimo possibile (ovviamente infornando a temperatura) è la mozzarella: se fa le bolle la pizza è cotta.
bordi morbidi (e bianchicci, ma vabbè..) e effetto bandiera assicurato!

buon appetito
9
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 28 Settembre 2012  |  Rispondi »
@Miriam: ti consiglio di abbassare la temperatura a 200 e di proseguire la cottura!
8
Miriam ha scritto: Martedì 25 Settembre 2012  |  Rispondi »
gusto buonissimo ma l'impasto non cuoce del tutto dopo 15 minuti a 250gradi. Consigliate di abbassare la temperatura e cuocere a lungo o tenere la temperatura alta?
7
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 02 Marzo 2012  |  Rispondi »
@Anto: sì, qualche minuto in più.
10 di 16 commenti visualizzati

Lascia un Commento