Pizza di scarola

Lievitati
Pizza di scarola
92 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 65 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: medio
  • Nota: più 3 ore per la lievitazione dell'impasto

Presentazione

La pizza di scarola è una fragrante pizza farcita, originaria della tradizione culinaria campana; spesso viene preparata durante il periodo natalizio. Esistono molte varianti di questa ricetta: la più comune prevede che la pizza venga farcita con un ripieno a base di scarola, cotta in padella insieme ad acciughe, capperi e olive. Il sapore amarognolo dell’insalata scarola e il gusto deciso di acciughe, capperi e olive si sposano molto bene con il gusto più delicato della pasta di pane, rendendo questa pizza un ottimo finger food, rustico e sostanzioso. La pizza di scarola, servita fredda e tagliata a quadratini, è ideale da preparare per un antipasto originale o uno spuntino saporito.

Ingredienti per l'impasto
Burro morbido 60 gr
Olio di oliva extravergine 40 gr
Lievito di birra 12 g
Sale 10 g
Zucchero semolato 5 gr
Latte 125 g
Acqua 125 g
Farina tipo 0, 500 gr
Ingredienti per il ripieno
Scarola (indivia) 1 kg
Acciughe (alici) 6 filetti
Capperi 50 g
Aglio 2 spicchi
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio di oliva extravergine q.b.
Olive preferibilmente denocciolate, 100 gr
Ingredienti per spennellare
Uova 1
Latte 1 cucchiaio

Preparazione

Pizza di scarola

Per preparare la pizza di scarola iniziate dall’impasto: in un recipiente graduato ponete il latte e l’acqua tiepida, quindi fatevi sciogliere il sale, lo zucchero (1)  e il lievito di birra (2). Mescolate bene con un cucchiaio e tenete il tutto da parte (3).

Pizza di scarola

In una ciotola capiente mettete la farina e il burro ammorbidito a pezzi (4), aggiungete il composto a base di latte ottenuto precedentemente (5) e l’olio extravergine di oliva (6).

Pizza di scarola

Impastate con le mani fino a quando gli ingredienti si saranno amalgamati (7), quindi trasferite l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e continuate a lavorarlo con le mani (8) fino ad ottenere un impasto morbido, omogeneo e liscio. Formate una palla, ponetela in una ciotola, copritela con la pellicola e lasciatela lievitare a temperatura ambiente (per un paio d’ore, o fino a quando avrà raddoppiato il suo volume) (9).

Pizza di scarola

Preparate ora il ripieno: lavate la scarola con acqua fresca corrente e asciugatela bene (10). In una padella fate soffriggere, a fuoco dolce, l’aglio con poco olio e le acciughe (11); quando le acciughe si saranno sciolte, aggiungete la scarola spezzettandola con le mani (12). Salate, pepate e lasciate cuocere il tutto a fuoco medio per circa 15 minuti.

Pizza di scarola

Quando la scarola sarà appassita, aggiungete i capperi (13) e le olive (14). Proseguite la cottura ancora per 10 minuti a fuoco vivo (15), per fare in modo che evapori il liquido rilasciato dalla verdura, quindi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il tutto.

Pizza di scarola

Quando l’impasto sarà lievitato, pesatelo e dividetelo in due panetti uguali (16). Con un mattarello spianate uno dei due panetti, ricavandone una sfoglia alta circa mezzo cm (17), quindi spennellate con l'olio una teglia delle dimensioni 40x30 cm (18).

Pizza di scarola

Stendete la sfoglia nella teglia (19), avendo cura di ricoprirne con la pasta anche i bordi. Bucherellate il fondo della sfoglia con i rebbi di una forchetta (20), quindi aggiungete il ripieno, ormai freddo, e distribuitelo uniformemente (21).

Pizza di scarola

Con l'impasto rimasto, ricavate un'altra sfoglia e adagiatela sul ripieno (22), richiudete i bordi sigillandoli bene con una forchetta (23), quindi bucherellate la superficie della pizza (24).

Pizza di scarola

Coprite il tutto con la pellicola (25) e lasciate lievitare ancora per un’ora. Trascorso il tempo necessario, spennellate la superficie della pizza con un uovo, sbattuto assieme ad un cucchiaio di latte (26), quindi cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. Una volta cotta (27), lasciate raffreddare completamente la pizza di scarola su una gratella e servitela a fette.

Conservazione

Potete conservare la pizza di scarola per 3-4 giorni, avvolta nella pellicola e posta in frigorifero.

Consiglio

Se lo gradite, potete sostituire la scarola con bietole o con spinaci (ma questo impasto è adatto ad essere farcito con diversi ingredienti).

Altre ricette

I commenti (92)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • vale68 ha scritto: mercoledì 13 aprile 2016

    L'impasto è buonissimo... Per il ripieno io ho messo radicchio speck e fontina... Si può lasciare anche bianca e farcire con i salumi tipo focaccia?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 13 aprile 2016

    @vale68: Ciao Vale, se la preferisci così ricca non ci sono problemi smiley un saluto!

  • marzia ha scritto: venerdì 18 marzo 2016

    ma posso usare il lievito disidratato o solo quello fresco?e la farina va bene manitoba?grazie in anticipo!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 25 marzo 2016

    @marzia: Ciao, potresti usare 4 g di lievito disidratato; puoi usare farina manitoba!

  • Claudia ha scritto: mercoledì 09 marzo 2016

    Ottima ricetta.... da proporre con qualsiasi farcitura salata! Grazie

  • Angelini Adele ha scritto: martedì 01 marzo 2016

    Volevo sapere se posso usare questo impasto molto buono per fare i calzoni ripieni al forn grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 19 maggio 2016

    @Angelini Adele: Ciao, se lo preferisci non ci sono problemi nel preparare i calzoni ripieni smiley un saluto!

  • clelia ha scritto: sabato 27 febbraio 2016

    scusate la stessa domanda ad ogni ricetta... ma si pup congelare la pizza cotta? come scongelarla? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 17 maggio 2016

    @clelia: Ciao Clelia, non ci sono problemi, basta lasciarla scongelare a temperatura ambiente e ripassarla un po' in forno prima di gustarla! Un saluto!

  • paola ha scritto: lunedì 25 gennaio 2016

    mia madre preparava una ricetta con la scarola cruda ,condita e messa sotto peso per un giorno qualcuno la conosce

  • laura ha scritto: giovedì 14 gennaio 2016

    Mi e' avanzata molta pasta. Che ci posso fare, oltre alle pizze. Magari un pane?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 gennaio 2016

    @laura: ciao Laura, mi sembra un'ottima idea! 

  • Gennaro ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    Posso assemblare la pizza di scarole e poi cuocerla il giorno dopo???

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 11 gennaio 2016

    @Gennaro: Ciao Gennaro, sarebbe meglio cuocerla subito poiché i liquidi della scarola potrebbero rendere troppo molle l'impasto. Un saluto!

  • Marilena ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2015

    posso farla con scamorza invece delle acciughe mio figlio è vegetariano?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2015

    @Marilena: ciao Marilena certamente smiley

  • Ilaria ha scritto: giovedì 17 dicembre 2015

    Ciao Sonia , potrei preparare l impasto il giorno prima ? Grazie in anticipo

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 17 dicembre 2015

    @Ilaria: Ciao Ilaria, una volta impastati tutti gli ingredienti, copri con pellicola e riponi in frigorifero per 8-12 ore, poi lascia acclimatare fuori dal frigo per un paio d'ore e prosegui con la ricetta smiley un saluto!

10 di 92 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento