Plumcake allo yogurt

Dolci e Desserts
Plumcake allo yogurt
990 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Il plumcake allo yogurt è un dolce soffice estremamente gradito sia dai grandi che dai piccoli per la sua leggerezza e la sua semplice bontà. Le origini inglesi della parola plumcake si riferiscono ad un dolce tipico anglosassone che nell’impasto contiene uvetta e frutta candita. Ma esistono davvero numerose varianti: che sia al cioccolato, al mandarino o al limone, il plumcake ci conquista sempre grazie alla sua delicata bontà! In questa ricetta abbiamo arricchito questo dessert, particolarmente adatto per la prima colazione o la merenda, con del cremoso yogurt greco. Una volta sfornato, non potrete davvero resistere al suo inconfondibile profumo!

Ingredienti (per uno stampo da 23x10x7,5 cm)
Uova medie 3
Zucchero semolato 140 g
Yogurt greco 250 g
Olio di semi 100 ml
Farina tipo 00 180 g
Fecola di patate 60 g
Limoni la scorza non trattata di 1
Sale 2 g
Lievito chimico in polvere 1 bustina (16 gr)

Preparazione

Plumcake allo yogurt

Per preparare il plumcake allo yogurt ponete le uova intere in una ciotola capiente (1) insieme allo zucchero semolato e il pizzico di sale (2); montate il tutto con uno sbattitore elettrico (3).

Plumcake allo yogurt

Quando avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso, aggiungete lo yogurt greco, mescolando con le fruste per farlo incorporare (4). Grattugiate la scorza di un limone (5) e unitela all'impasto (6).

Plumcake allo yogurt

Mischiate per amalgamare bene tutti gli ingredienti (7), poi versate l'olio a filo (8) e il lievito (9).

Plumcake allo yogurt

In una ciotola setacciate la farina e la fecola di patate (10), dopodiché aggiungetele un cucchiaio alla volta all'impasto (11). Mescolate bene con una spatola (12), fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Plumcake allo yogurt

Imburrate e foderate con la carta da forno uno stampo da plumcake della misura di 23x10,5x7,5 cm (della capacità di 1 l) (13); versatevi delicatamente l'impasto che avete ottenuto (14), livellando la superficie con la spatola. Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 170° per 50 minuti (o a 150° per 40 minuti se in forno ventilato). Verificate la cottura facendo la prova con uno stecchino: infilate lo stuzzicadente al centro del plumcake e se, estraendolo, rimane pulito, significa che è pronto; in caso contrario prolungate la cottura di qualche minuto. Quando il plumcake sarà ben dorato, sfornatelo (15), lasciatelo raffreddare completamente nello stampo, quindi sformate: il vostro plumcake allo yogurt è pronto per essere servito!

Conservazione

Conservate il plumcake allo yogurt fuori dal frigorifero sotto una campana di vetro per 3-4 giorni al massimo. Una volta cotto, può essere congelato e conservato per al massimo 30 giorni.

Il consiglio di Sonia

Al posto dello yogurt greco potete utilizzare uno yogurt aromatizzato alla frutta dalla consistenza corposa, scegliendo il gusto che preferite: otterrete un plumcake più goloso e saporito!

Altre ricette

I commenti (990)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Chiara ha scritto: domenica 25 gennaio 2015

    Cara Sonia Io ti seguo sempre, ho i tuoi libri e seguo ogni tua ricetta. Non ho capito perché hai sostituito la vecchia ricetta del plumcake allo Yogurt ( molto più semplice e senza fruste elettriche per una volta) con questa. Capisco la variante ma non capisco l'eliminazione della precedente. Grazie Chi

  • Cla' ha scritto: sabato 24 gennaio 2015

    Ciao Sonia, voglio provare questa ricetta! Come posso sostituire lo yogurt greco? Grazie in anticipo per la tua risposta!

  • Lana ha scritto: venerdì 23 gennaio 2015

    Ho sostituito yogurt greco con yogurt bianco intero, è venuto davvero meraviglioso! è rimasto mega soffice anche al terzo giorno. Ora riprovo con l'aggiunta di gocce di cioccolato e la scorza di arancia. Grazie Sonia per le tue ricette stupende!

  • Elisabetta ha scritto: giovedì 22 gennaio 2015

    Ieri ho fatto il plumcake sostitendo lo yogurt greco con uno yogurt cremoso alla frutta... ma non mi è venuto.. nonostante lo abbia lasciato dentro finita la cottura abbia aperto piano il forno.. si è sgonfiato e poi dentro era non lievitato come se ci avessi messo troppo liquido, compatto, un ammasso di pasta cotta! sembrava una frittata dentro.... spero di essermi spiegata e che qualcuno mi possa aiutare a rifarlo... grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 26 gennaio 2015

    @Elisabetta:Ciao Elisabetta! lo yogurt greco è più denso e corposo, adatto a reggere la struttura di questo dolce

  • alecost ha scritto: mercoledì 21 gennaio 2015

    ciao sonia! posso usare lo zucchero di canna al posto di quello semolato? grazie e complimenti per le fantastiche ricette! smiley

  • lucia ha scritto: mercoledì 21 gennaio 2015

    Ciao Sonia, l'impasto del plumcake si può mettere nella teglia dei muffin? n pratica fare dei mini plumcake... grazie.. sei grande????

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 21 gennaio 2015

    @lucia:Ciao Lucia! Puoi provare! Oppure puoi ispirarti alla ricetta di una delle nostre blogger: muffins soffici allo yogurt smiley

  • alessandra ha scritto: domenica 18 gennaio 2015

    grazie sonia per i consigli,utilissimi come sempre...e come ha scritto dinamite:"dolce spettacolare!!!!"

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 gennaio 2015

    @alessandra:Ti ringrazio molto Alessandra smiley

  • francesca ha scritto: domenica 18 gennaio 2015

    ciao sonia..anche io come qualcun altro ho avuto problemi di cottura:la metà superiore cotta quella inferiore cruda..quale potrebbe essere il problema?

  • elisa ha scritto: venerdì 16 gennaio 2015

    Buono il sapore ...ma si è sgonfiato tutto....e l ho lasciato anke nel forno caldo.....come si può fare ????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 gennaio 2015

    @elisa:Ciao, fai la prova dello stecchino e poi lascialo 5 minuti in forno spento!

  • elena ha scritto: giovedì 15 gennaio 2015

    ciao, volevo chiedere se la fecola o altri amidi erano proprio necessari per completare la ricetta..a cosa serve la fecola? si può anche non usare? grazie in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 15 gennaio 2015

    @elena:Ciao Elena! Fecola o amico rendono l'impasto molto leggero e morbido. puoi ometterli e compensare con la farina ma otterresti un impasto più pesante smiley

10 di 990 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento