Pollo alla cacciatora

Secondi piatti
Pollo alla cacciatora
161 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Pollo alla cacciatora

Il pollo alla cacciatora è un secondo piatto tipico della tradizione toscana, molto conosciuto e apprezzato nel nostro paese,  soprattutto nelle regioni del nord Italia.

Questa ricetta è davvero semplice da preparare e molto gustosa grazie alla presenza di ingredienti saporiti, come la cipolla, il pomodoro, e del vino rosso che esaltano il sapore del pollo.

Le origini di questa ricetta, ancora una volta sono da ricercarsi tra la povera gente che utilizzava ciò che aveva a disposizione per potersi nutrire. Per questo motivo, il pollo (e maggiormente la gallina), che veniva allevato dai contadini, diventava nei giorni di festa, un lauto pasto arricchito con le verdure dell'orto e il sapore del vino rosso appena aperto.

Ingredienti
Pollo 1
Cipolle 1
Carote 2
Sedano 3 gambi
Aglio 1 spicchio
Olio 1/2 bicchiere
Vino rosso 1 bicchiere
Pomodori pelati 400 g
Pepe una spolverata
Rosmarino 1 rametto
Prezzemolo tritato 1 ciuffo

Preparazione

Pollo alla cacciatora

Iniziate la preparazione della ricetta pulendo il vostro pollo e tagliandolo a pezzi , lasciando la pelle che darà più sapore alla ricetta. Scaldate l'olio in una padella antiaderente e fate rosolare i pezzi di pollo (1) da tutte e due le parti per circa 10 minuti finchè saranno dorati . A questo punto, aggiungete la cipolla tritata finemete (2) , l'aglio, le carote tritate (3)

Pollo alla cacciatora

e il sedano (4) , un pizzico di sale, il pepe ed il rosmarino (5) lasciando soffriggere il tutto per almeno altri 5 minuti. Quando tutto sarà ben colorito, versate sul pollo il vino rosso (6) e lasciatelo evaporare.

Pollo alla cacciatora

Aggiungete quindi i pomodori (7), coprite con un coperchio (8) e lasciate cuocere il tutto a fiamma moderata  per almeno 30 minuti  (o fino a che il pollo sarà ben cotto e morbido) durante i quali, se il pollo dovesse asciugarsi, aggiungerete un mestolo d'acqua calda o di brodo (volendo, a questo punto, potete aggiungete al vostro pollo alla cacciatora un rametto di timo ed un pò di noce moscata per dargli un tocco di sapore in più). Una volta cotto, aggiungete una manciata di prezzemolo tritato (9) e servite ben caldo  con un contorno di polenta o purea di patate.

Conservazione

Conservate il pollo alla cacciatora, chiuso in un contenitore ermetico e posto in frigorifero, per due giorni al massimo.

Curiosità

Inizialmente il pollo alla cacciatora si bagnava col vino bianco ma, secondo il parere di alcuni esperti, il vino rosso è migliore perchè rende più gustoso il sapore delle carni.
In questo caso, anche la carne bianca di pollo, risulterà più gustosa, non possedendo un sapore molto accentuato.

Il consiglio di Sonia

Quando fate rosolare il pollo, per renderlo più leggero, potete togliere dalla padella il grasso fuoriuscito dalla pelle. Usate la stessa ricetta anche per preparare il coniglio alla cacciatora.

Altre ricette

I commenti (161)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • francesca ha scritto: lunedì 26 gennaio 2015

    ho appena cucinato il pollo con questa bellissima ricetta,grazie per avermi dato un grandissimo aiuto soprattutto x la fantasia.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 27 gennaio 2015

    @francesca:Grazie a te Francesca, per le belle parole smiley

  • Giorgio ha scritto: sabato 10 gennaio 2015

    Buonasera volevo sapere se nella ricetta del pollo in umido,lo stesso poteva essere sostituito con la gallina,se "si,"il procedimento è lo stesso?Grazie

  • Robby8 ha scritto: martedì 30 dicembre 2014

    Intendevo fare il pollo alla cacciatora (come questa ricetta, che ho già provato e mi piace) da accompagnare a una cena a base di crescentine.E usare il pollo come uno dei possibili ripieni per farcire le crescentine.

  • Robby8 ha scritto: domenica 28 dicembre 2014

    Ciao! Io di solito lo faccio con cosce o sovraccosce.Stavolta devo farlo come umido da accompagnare e farcire le crescentine. Quale taglio di pollo mi consigliate? Dite che è meglio disossarlo, o almeno togliere la pelle?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 29 dicembre 2014

    Ciao Robby, intendi per fare il pollo alla cacciatora? o stai cercando una ricetta adatta alle crescentine?

  • Joanna ha scritto: domenica 07 dicembre 2014

    Fatto oggi per la cena, usando sovra cosce, vino bianco, ho aggiunto un ingrediente che non c'e nella ricetta: funghi champignon, circa 200gr e un po' delle spezie che piacciono a me...(pepe garofanato, alloro ) e abbiamo mangiato una cena squisita. Grazie della ricetta, la consiglio a tutti miei amici....

  • Giolsi ha scritto: domenica 07 dicembre 2014

    @fabio: si può fare con qualsiasi pezzo di pollo, anzi viene meglio con le parti meno nobili, anche quelle che al supermercato costano meno di tutte.

  • Giolsi ha scritto: domenica 07 dicembre 2014

    Va be' alla fine viene sempre buono, ma essendo questa ricetta dell'entroterra toscano, dove un tempo tutti gli uomini erano cacciatori e quando non c'era la caccia si faceva il pollo, il vino bianco proprio non ci vuole, cambia il sapore e cambia il colore. Anzi a dirla tutta, la tradizione vorrebbe che si usasse il concentrato di pomodoro e non la passata. Nella suddetta area infatti, prima degli anni '70, quando arrivarono e si affermarono i prodotti industriali del Nord Italia, la passata di pomodoro non si usava mai, solo il concentrato. Le donne di dicevano a braccio "poi metti il pomodoro" e intendevano il concentrato.

  • vilma ha scritto: sabato 06 dicembre 2014

    preparato oggi usando solo cosce e sovra-cosce e vino bianco (ho avuto ospiti improvvisi e il pollo ai ferri non sarebbe bastato per tutti.... con un sughetto così abbiamo mangiato tutti) ottimo!!!!!!!!!!!!!

  • Zio Tibia ha scritto: martedì 02 dicembre 2014

    fatto oggi molto buono... mia moglie non mi ha dato nessuna soddisfazione... a parte che si è ingozzata malamente e si è fatta una ricca scarpetta... per poi dirmi "non è così speciale"

  • fabio ha scritto: mercoledì 26 novembre 2014

    chiefo una cosa stupida per molti sicuramente: posso fare solo le cosce del pollo o devo fare per forza tutto il pollo perche venga bene?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 novembre 2014

    @fabio: Ciao! se preferisci, puoi fare solo le cosce.

10 di 161 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento