Polpettone con cuore di scamorza

Secondi piatti
Polpettone con cuore di scamorza
196 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Direttamente dai ricettari della nonna ecco una ricetta della tradizione popolare, immancabile in tutte le famiglie: il polpettone! La versione che vi proponiamo qui ha un con cuore filante di scamorza affumicata che rende il classico polpettone ancora più succulento. Servite il polpettone tagliandolo a fette e cospargendolo con la saporita salsa ottenuta dal proprio fondo di cottura che lo renderà ancora più appetitoso. Il polpettone con cuore di scamorza è un secondo piatto versatile, da gustare caldo durante il pranzo della domenica ma anche perfetto da consumare freddo in un pic-nic.

per l'impasto del polpettone
Mortadella in un unico pezzo 110 g
Carne di suino (o bovino) tritata 300 g
Parmigiano reggiano grattugiato 60 g
Pecorino romano grattugiato 50 g
Uova medie 2
Noce moscata grattugiata q.b.
Pepe macinato q.b.
Prezzemolo tritato 1 rametto
Maggiorana tritata 2 rametti
Sale q.b.
Aglio piccolo 1 spicchio
Pane mollica di pagnotta rafferma 100 g
Scamorza (provola) affumicata 50 g
Farina 30 g
per accompagnare
Brodo di carne 500 g
Carote 70 g
Funghi Champignon 150 g
Sedano 70 g
Cipolle 60 g
Olio di oliva 4 cucchiai

Preparazione

Polpettone con cuore di scamorza

Per realizzare il polpettone con cuore di scamorza tagliate a pezzetti la mortadella (1), poi ponetela nel mixer (2), tritatela finemente (3) e ponetela in una ciotola capiente dove avrete precedentemente versato la carne trita;

Polpettone con cuore di scamorza

tritate anche la mollica di pane nel mixer (4) e unitela alla carne (5), aggiungete anche il Parmigiano reggiano grattugiato  e il pecorino (6),

Polpettone con cuore di scamorza

le uova sbattute (7) l’aglio schiacciato (8), aromatizzate con la noce moscata grattugiata (9)

Polpettone con cuore di scamorza

le erbe aromatiche tritate (10), schiacciate il composto con la forchetta (11) per amalgamarlo (12)

Polpettone con cuore di scamorza

poi trasferitelo su un foglio di carta da forno e compattatelo con le mani per creare un panetto (13) formata al centro una conca (14) tagliate a listarelle la scamorza (15)

Polpettone con cuore di scamorza

farcite il polpettone nella parte centrale che avete modellato (16) richiudete il polpettone raccogliendo l’impasto dal bordo e pressatelo bene con le mani in modo che sia ben compatto (17). Cospargete il polpettone con la farina picchiettandola su tutta la superficie (18)

Polpettone con cuore di scamorza

per farla aderire e assorbire bene Intanto sbucciate la cipolla e tagliatela a spicchi (19), pelate la carote e tagliatela in pezzi grossolani (20), fate lo stesso con il sedano (21).

Polpettone con cuore di scamorza

Per finire pulite i funghi champignon con un panno ed eliminate la parte terrosa del gambo, a questo punto tagliateli a fette spesse (22). In un tegame per arrosti fate rosolare il polpettone con l’olio di oliva, girate il polpettone in modo che si insaporisca da tutti i lati (23-24)

Polpettone con cuore di scamorza

poi unite le verdure tagliate precedentemente e anche i funghi (25), versate due mestoli di brodo (26) coprite il polpettone con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco dolce per 50 minuti rigirando il polpettone con delicatezza ogni 10 minuti e aggiungendo di tanto in tanto del brodo fino a cottura avvenuta. Terminata la cottura estraete il polpettone e versate le verdure cotte in una ciotola, riducetele in pure con il frullatore ad immersione (27)

Polpettone con cuore di scamorza

aggiungendo del brodo per rendere creare una salsa (28). Tagliate il polpettone con cuore di scamorza a fette (29) e servite accompagnandolo con la salsa di verdure (30).

Conservazione

Conservate il polpettone in frigorifero in un contenitore ermetico per un paio di giorni. Potete congelarlo sia da crudo che da cotto se avete utilizzato ingredienti freschi .

Consiglio

Potete cuocere il polpettone anche in forno statico a 180°  per 40-50 minuti (o ventilato a 160° per 30 minuti) girandolo a metà cottura. Controllate che sia cotto punzecchiandolo con uno stuzzicadente, il liquido che fuoriesce deve essere chiaro.
Volendo, potete variare il ripieno del polpettone, farcendolo con della verdura già cotta (a vostra scelta), con prosciutto e formaggio affettato o uova sode.

Altre ricette

I commenti (196)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Carmela ha scritto: sabato 20 giugno 2015

    Posso prepararlo nel pomeriggio e cuocerlo la mattina successiva?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 luglio 2015

    @Carmela : ciao Carmela, prepara l'impasto il giorno prima e componi il polpettone solo al momento di infornarlo! 

  • moira ha scritto: lunedì 15 giugno 2015

    Ciao Sonia, come mai in questa ricetta hai aggiunto 2 uova in 400 gr di carne e nella ricetta del polpettone con gli spinaci ne aggiungi 1 essendoci 800 gr di carne? Da cosa dipende l'aggiunta dell'uovo? Se in questa ricetta ne metto uno che succede?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 luglio 2015

    @moira: Ciao Moira,, se intendi il polpettone con spinaci e cacio cavallo sono 500 g di carne e 1 uovo. Dipende dalla consistenza che si vuole dare. In quella ricetta gli spinaci creano con il loro liquido danno una certa morbidezza. Qui c'è solo scamorza quindi si rende necessario non ottenere un involucro troppo asciutto!

  • moira ha scritto: giovedì 11 giugno 2015

    Ciao Sonia come mai il polpettone si infarina prima di cuocerlo? Grazie.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 30 luglio 2015

    @moira: ciao Moira, per conferirgli in cottura una leggera crosticina smiley

  • fabio ha scritto: lunedì 18 maggio 2015

    ricetta seguita alla lettera! impossibile creare un polpettone con queste dosi... tutto troppo lento!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 19 maggio 2015

    @fabio: ciao Fabio! Mi spiace che non ti sia riuscito, è molto strano anche perchè il nostro impasto era molto compatto! 

  • Rossella ha scritto: mercoledì 01 aprile 2015

    Grazie mille Sonia terrò a mente il tuo consiglio e ti farò sapere.

  • Rossella ha scritto: martedì 31 marzo 2015

    Ciao Sonia , vorrei proporre questo polpettone il giorno di Pasqua, ma con una variante. Dopo averlo cotto con le verdure, farlo raffreddare e poi avvolgere nel prosciutto crudo e nella sfoglia. Ripassarlo in forno fino alla doratura della sfoglia. cosa ne pensi? Grazie mille Rossella

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 01 aprile 2015

    @Rossella : Ciao Rossella! Puoi provare! Credo però tu debba fare molta attenzione a regolare bene i tempi di cottura in ciascuna fase smiley

  • Giada ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    Grazie mille e ancora una domanda smiley Per 6 persone basta o devo aumentare le dosi? Perché dalla foto sembra abbastanza grande ma siccome non ho il tempo di farlo una sera prima per prova chiedo direttamente a te Sonia e a tutte voi che lo avete già preparato! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    @Giada: Le dosi di questo polpettone si riferiscono ad una preparazione per 8 persone smiley

  • Carmen ha scritto: domenica 22 marzo 2015

    già provato cinque o sei volte......una vera leccornia......grazie sonia

  • Giada ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    Ciao Sonia! Posso preparare il polpettone il giorno prima (con anche la scamorza all'interno), metterlo in frigo e poi cuocerlo la sera dopo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 marzo 2015

    @Giada: Sarebbe meglio di no!

  • Sarà_75 ha scritto: venerdì 20 febbraio 2015

    Ciao Sonia , volendo cuocere il polpettone nella pentola a pressione , per quanto tempo deve andare dopo la rosolatura? Grazie, sara

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 04 maggio 2015

    @Sarà_75: Ciao Sara, puoi cuocerlo in pentola a pressione per circa 20-25 minuti! smiley

10 di 196 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento