Pomodori secchi sott'olio

Marmellate e Conserve
Pomodori secchi sott'olio
112 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Dosi per: 2 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 8-10 ore dell'essicazione dei pomodori, il tempo della sanificazione dei barattoli e della ribollitura

Presentazione

I pomodori secchi sott’olio sono una conserva popolare in Calabria e in Puglia. La preparazione dei pomodori secchi sott’olio consiste nell’essiccazione lenta, al sole o in forno, del pomodoro che perde la sua acqua e acquista piano piano un sapore deciso. I pomodori secchi sott’olio si preparano alla fine dell’estate e si posso gustare per tutto il periodo invernale. I pomodori secchi sott’olio sono un ottimo antipasto serviti ad esempio con delle fette di pane casereccio, ma possono essere utilizzati anche per insaporire un primo piatto o per arricchire con un gusto più deciso diverse preparazioni.

Ingredienti per 2 vasetti da 150 gr
Pomodori San Marzano 2 kg
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Zucchero q.b.

Preparazione

Pomodori secchi sott'olio

Per preparare i pomodori secchi sott’olio lavate e tagliate i pomodori a metà nel senso della lunghezza. Sistemateli ordinatamente su una leccarda ricoperta da carta da forno (1) e cospargeteli con un po’ di sale, lo zucchero e un filo d’olio (2). Lasciateli nel forno statico a 120 gradi per 8-10 ore (3). Una leccarda contiene indicativamente 1 kg di pomodori. Si possono infornare le due leccarde contemporaneamente avendo cura di alternarle durante la cottura dei pomodori.

Pomodori secchi sott'olio

Controllate di tanto in tanto e togliete dal forno quelli che si seccheranno prima degli altri (4). Una volta secchi toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare su una gratella (5). Mentre i pomodori si raffreddano, procedete alla sanificazione dei barattoli e dei tappi, come indicato nelle linee guida del Ministero della Salute riportate in fondo alla ricetta.

Pomodori secchi sott'olio

Lasciate asciugare i barattoli su un canovaccio pulito (7). Invasate i pomodori secchi sistemandoli a strati, aggiungete un po' d'olio extravergine di oliva e pressateli un po' (8). Proseguite con gli strati e infine ricopriteli completamente d’olio (9), avendo cura di lasciare 1 centimetro di spazio dal bordo del barattolo. In caso si siano formate bolle d'aria all'interno, muovete leggermente il vaso per farle uscire: l'olio deve distribuirsi in modo uniforme nel vaso. Sistemate il pressello in modo da tenere fermi i pomodori. Se utilizzate barattoli con tappo a vite, avvitate bene ma senza stringere troppo. A questo punto passate alla bollitura dei vasetti: sistemateli in una pentola capiente, per evitare che i barattoli possano rompersi sbattendo tra loro mentre bollono potete avvolgerli separatamente in alcuni canovacci. Riempite la pentola d'acqua: il livello dell'acqua non deve superare il tappo dei barattoli. Portate a ebollizione e fare bollire per 20-30 minuti. Passato questo tempo, spegnete il fuoco estraeteli dall'acqua utilizzando una pinza e lasciate raffreddare. Se utilizzate barattoli con tappi a vite, una volta che i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto. Se dopo la ribollitura doveste notare la formazione di piccole bollicine d'aria, quando il barattolo è ancora caldo battetelo delicatamente su un piano, in modo da far risalire in superficie le bollicine che poi scompariranno naturalmente. Se utilizzate i barattoli con chiusure a guarnizione in gomma, al momento di consumare i pomodori sott'olio potete fare la prova del sottovuoto tirando l'apposita linguetta: se tirandola produce un rumore secco vuol dire che il contenuto si è conservato con il sottovuoto corretto. Al contrario, se tirando la linguetta la guarnizione risulta "molle", significa che non si è creato il sottovuoto correttamente ed è meglio non mangiarne il contenuto. I vostri pomodori sott'olio sono pronti per essere gustati!
 

Conservazione

I pomodori secchi sott’olio si conservano per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 1 settimana prima di consumare i pomodori. Una volta aperto ogni barattolo, conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni al massimo, avendo cura di aggiungere olio extravergine d'oliva per mantenere i pomodori sempre coperti.

Per una corretta preparazione delle conserve alimentari

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa è necessario rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, riportate qui: Linee guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, così come indicazioni su una corretta sanificazione dei barattoli, trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione. Prima di preparare una conserva (marmellate, confetture, composte, chutney, sottoli, sottaceti, frutta sciroppata, gelatine di frutta, marinature, pesto) è bene leggere attentamente le indicazioni riportate nel link in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Consiglio

Potete aromatizzare i pomodori secchi sott’olio mettendo nei vasetti della menta o del basilico.
La preparazione tradizionale dei pomodori secchi sott'olio prevede che l'essiccazione avvenga al sole; se disponete di tempo e spazio potete lasciarli essiccare al sole (ci metteranno 7-10 giorni), girandoli ogni tanto e avendo cura si coprirli con un telo per tenerli al riparo dalla polvere e dagli insetti.

Leggi tutti i commenti ( 112 )

Ricette correlate

Melanzane sott'olio

Marmellate e Conserve

Le melanzane sott’olio non possono mancare su una bella e rustica tavola meridionale; un antipasto stuzzicante e una conserva tra le…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 5 min
Melanzane sott'olio

Pomodori pelati

Marmellate e Conserve

I pomodori pelati sono una classica conserva. Comodi da tenere in dispensa e decisamente più genuini di quelli che si trovano nel…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 5 min
Pomodori pelati

Passata di pomodoro

Marmellate e Conserve

La passata di pomodoro, è una delle conserve più preparate: il suo largo uso quotidiano, ne ha fatto la regina di tutte le conserve.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 60 min
Passata di pomodoro

Cipolline sott'olio

Antipasti

Le cipolline sott'olio sono una ghiotta conserva che, potrete servire come antipasto, stuzzichino o per arricchire tante e sfiziose…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 12 min
Cipolline sott'olio

Tonno sott'olio

Marmellate e Conserve

Il tonno sott’olio è una classica conserva a base di tonno fresco molto semplice da preparare.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 60 min
Tonno sott'olio

Pesto di pomodori secchi

Salse e Sughi

Il pesto di pomodori secchi è un condimento gustoso e veloce da preparare. Aggiungendo pinoli, mandorle e basilico è ideale per…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
Pesto di pomodori secchi

Altre ricette correlate

I commenti (112)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • patrizia ha scritto: domenica 02 ottobre 2016

    @Giorgia : ciao Giorgia ecco xké li faccio bollire e asciugare prima di invasarli, mi era capitato anche a me', un saluto

  • Giorgia ha scritto: venerdì 30 settembre 2016

    Ho preparato i pomodori secondo la ricetta. Oggi ho aperto un vasetto correttamente conservato (prova click clak)..ma i pomodori sono durissimi,secchi come quando li avevo invasati. Perché?? Mi aspettavo la consistenza di quelli che compro al supermercato: Morbidini....

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 03 ottobre 2016

    @Giorgia : Ciao Giorgia, hai aspettato almeno una settimana prima di consumare i tuoi pomodori? smiley

Leggi tutti i commenti ( 112 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Altre ricette

Ultime ricette

Cantucci

Dolci e Desserts

I cantucci (biscotti di Prato) sono biscotti tipici toscani con mandorle, ideali con Vin Santo. Hanno una doppia cottura e una forma inconfondibile!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 40 min

Crema al mascarpone

Dolci e Desserts

La crema al mascarpone è un dessert al cucchiaio o ideale da servire con il panettone. Preparata con ingredienti freschi, è delicata e davvero golosa.

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min

Calamari ripieni di scarola

Secondi piatti

I calamari ripieni di scarola sono un gustoso secondo di pesce farcito con l'insalata scarola, olive, scamorza e alici.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 40 min

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte