Speciale L'oro rosso: il pomodoro!

Pomodori secchi sott'olio

Marmellate e Conserve
Pomodori secchi sott'olio
95 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Dosi per: 2 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

I pomodori secchi sott’olio sono una conserva popolare in Calabria e in Puglia. La preparazione dei pomodori secchi sott’olio consiste nell’essiccazione lenta, al sole o in forno, del pomodoro che perde la sua acqua e acquista piano piano un sapore deciso.
I pomodori secchi sott’olio si preparano alla fine dell’estate e si posso gustare per tutto il periodo invernale.
I pomodori secchi sott’olio sono un ottimo antipasto serviti ad esempio con delle fette di pane casereccio, ma possono essere utilizzati anche per insaporire un primo piatto o per arricchire con un gusto più deciso diverse preparazioni.

Ingredienti per 2 vasetti da 150 gr
Sale q.b.
Zucchero q.b.
Olio di oliva extravergine q.b.
Pomodori lunghi tipo san marzano 2 kg

Preparazione

Pomodori secchi sott'olio

Per preparare i pomodori secchi sott’olio lavate e tagliate i pomodori a metà nel senso della lunghezza. Sistemateli ordinatamente su una leccarda ricoperta da carta da forno e cospargeteli con un po’ di sale, lo zucchero e un filo d’olio (1-2). Lasciateli nel forno statico a 120 gradi per 8-10 ore (3). Una leccarda contiene indicativamente 1 kg di pomodori. Si possono infornare le due leccarde contemporaneamente avendo cura di alternarle durante la cottura dei pomodori.

Pomodori secchi sott'olio

Controllate di tanto in tanto e togliete dal forno quelli che si seccheranno prima degli altri (4). Una volta secchi toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare su una gratella (5). Nel frattempo passate alla sterilizzazione dei vasetti e i coperchi (6).

Pomodori secchi sott'olio

e lasciateli asciugare per bene su un canovaccio pulito (7). Invasate i pomodori secchi sistemandoli a strati, aggiungete un po' d'olio e pressateli un po' (8), proseguite con gli strati e infine ricopriteli completamente d’olio (9), chiudete bene con il coperchio e conservate in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

Conservazione

I pomodori secchi sott’olio si possono conservare per due mesi in un luogo fresco e al buio. Una volta aperti conservateli in frigorifero.

Consiglio

Potete aromatizzare i pomodori secchi sott’olio mettendo nei vasetti della menta o del basilico.
La preparazione tradizionale dei pomodori secchi sott'olio prevede che l'essiccazione avvenga al sole; se disponete di tempo e spazio potete lasciarli essiccare al sole (ci metteranno 7-10 giorni), girandoli ogni tanto e avendo cura si coprirli con un telo per tenerli al riparo dalla polvere e dagli insetti.

Altre ricette

I commenti (95)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Lorenzo ha scritto: domenica 30 agosto 2015

    Ciao Sonia, grazie per le splendide ricette che fai, volevo sapere se era possibile utilizzare un essiccatore invece del forno. Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    @Lorenzo: Ciao Lorenzo, non abbiamo provato con l'essiccatore, ma se ne possiedi uno potresti anche provare! Un saluto!

  • Elia ha scritto: martedì 25 agosto 2015

    Grazie Sonia sei stata davvero gentile

  • Elia ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    E' possibile unire dei capperi con dell'origano ai pomodori? (una volta fatti essiccare) mi pare di averli mangiati in questa maniera ed erano molto gustosi. Grazie Elia

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    @Elia: Ciao Elia! Io non ho provato ma credo non ci siano problemi se apporti queste modifiche! Ti allego anche la ricetta di una nostra blogger che li prepara insaporendoli in modo simile a quello che mi indichi tu, clicca qui smiley

  • Lio ha scritto: mercoledì 12 agosto 2015

    Ma con il semplice olio si evita la presenza del Botulino?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 13 agosto 2015

    @Lio: Ciao, per le conserve sott'olio e sott'aceto è sufficiente cuocere gli ingredienti, lasciarli asciugare perfettamente (soprattutto quando si tratta di verdure bollite in acqua e aceto), riempire fino all'orlo il vasetto con l'olio e assicurarsi di togliere l'aria presente con una piccola pressa di plastica. Inoltre è bene accertarsi che il sottovuoto sia avvenuto correttamente, se usi tappi twist off controllando che premendo al centro non ci sia il "click clack" che indica che il sottovuoto non è avvenuto! Puoi controllare circa 10-15 giorni dopo aver riempito i vasetti che non ci siano segni di alterazione come bollicine d'aria che risalgano verso il tappo.

  • Roberto ha scritto: martedì 30 giugno 2015

    Le note della sterilizzazione dei vasetti nella ricetta dei pomodori secchi è molto semplice e sbrigativa vedi risultato: 404: pagina non trovata ops... c'è stato un errore Questo significa che il link che hai seguito non esiste o non è (più) valido!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 30 giugno 2015

    @Roberto: Ciao Roberto, grazie della segnalazione. Abbiamo provveduto a modificare. Ad ogni modo ti lascio anche nel commento il link per la sterilizzazione dei vasetti smiley un saluto!

  • carmine ha scritto: martedì 19 maggio 2015

    ma non dovrebbero essere trattati con il limone

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 20 maggio 2015

    @carmine: ciao carmine! Non è necessario! 

  • Davide ha scritto: mercoledì 11 febbraio 2015

    Sono buonissimi, di solito se ho tempo li preparo freschi. Li stendo al sole sul balcone. In alternativa uso quelli già pronti. Il bello di questi pomodori è che sono davvero versatili, li uso sia nei sughi che nelle minestre che nei passati. Semplicemente deliziosi!

  • Cipriano Frazzetta ha scritto: giovedì 27 novembre 2014

    Non per essere campanilista o per fare polemica, ma per fare un pó di giustizia alla storia e all´intelletto, che non sempre é sostenuto dalla necessaria cultura!!! Prima di essere popolari in Calabria e in Puglia, i pomodori secchi sono popolarissimi in Sicilia da SEMPRE!!!!!!

  • maura ha scritto: lunedì 24 novembre 2014

    é un prodotto che personalmente apprezzo tanto ma...non ho ne il tempo ne il clima adatto per seguire le istruzioni, specialmente quelle sull'esiccatura...non é possibile procurarsi gli ingredienti come i pomodori già seccati?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 novembre 2014

    @maura:sì in commercio trovi i pomodori secchi sott'olio.

  • Franco ha scritto: mercoledì 12 novembre 2014

    Io per seccarli li ho lasciati come da tradizione 24 ore su una distesa di mattoni rossi, all’aperto, cosparsi di sale. Durante il giorno il sole li asciuga e durante la notte il processo continua con il calore rilasciato dai mattoni. Poi li ho lavati in acqua tiepida per ammorbidirli e li ho immersi per alcuni minuti in aceto, sale e acqua. Infine li ho pressati e li ho messi nei vasetti aggiungendo l’olio extra vergine di oliva e le spezie. Penso che il passaggio dell'esiccamento sia cruciale.

10 di 95 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento