Potage Parmentier

Potage Parmentier
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    30 min
  • Preparazione:
    15 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso
Potage Parmentier

La Potage Parmentier è uno dei più noti piatti della tradizione culinaria francese, preparato con ingredienti semplici: porri, patate e panna.
Questa vellutata dal gusto delicato prende il nome da Antoine Parmentier, un farmacista e agronomo francese divenuto famoso, durante la seconda metà del ‘700, per aver compiuto importanti ricerche sulla patata, scoprendone le proprietà e divulgandone i possibili impieghi in cucina, quando questo tubero era ancora considerato un alimento malsano.
A diffondere la ricetta della Potage Parmentier oltre il confine francese ha contribuito anche Julia Child, una nota cuoca e autrice di libri di cucina. Durante i suoi anni di vita a Parigi Julia ha potuto apprendere tutti i segreti della cucina francese, che ha deciso di condividere con il pubblico statunitense attraverso libri e trasmissioni televisive.
La Potage Parmentier è una deliziosa vellutata che si realizza facilmente in poco tempo ed è ideale da preparare nella stagione invernale, quando si prediligono piatti caldi. Il segreto per un’ottimale riuscita di questa ricetta è sicuramente l’utilizzo di ingredienti di prima qualità.

Ingredienti
Porri 250 gr
Patate medie, 750 gr
Panna fresca 200 gr
Brodo di carne, mezzo litro
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio di oliva extravergine 3 cucchiai

Preparazione

Potage Parmentier
Per preparare la Potage Parmentier mondate, lavate e tagliate grossolanamente le patate (1) e a rondelle i porri. Fate rosolare i porri in una padella antiaderente con 3 cucchiai d’olio per pochi minuti (2), quindi aggiungete un mestolo di brodo e lasciateli appassire per 5-6 minuti (3).
Potage Parmentier
Aggiungete le patate (4) e coprite le verdure a filo con il brodo rimasto (5). Aggiustate di sale e pepe e continuate la cottura a fuoco moderato, il tempo necessario affinché le patate diventino morbide (ci vorranno circa 15/20 minuti, a seconda del tipo di patata).
Potage Parmentier
A cottura ultimata, frullate il tutto utilizzando un frullatore ad immersione (7), unite la panna (8) e mescolate con cura per amalgamare tutti gli ingredienti. Fate cuocere la vellutata ancora 5 minuti, quindi spegnete il fuoco e servite la Potage Parmentier quando è ancora calda, magari accompagnandola con delle fette di pane tostato e una spolverizzata di parmigiano grattugiato.

Conservazione

Potete conservare la Potage Parmentier in un contenitore ermetico, posto in frigorifero, per 2-3 giorni al massimo.

Consiglio

Se lo desiderate potete sostituire la panna con del latte.
Se non avete il frullatore ad immersione potete usare il passaverdure.
Per questa preparazione è consigliato usare patate asciutte e farinose a pasta bianca o gialla.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 38 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


38
Pierpaolo ha scritto: Sabato 22 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Bella ricetta.

Io ho aggiunto un po' di ceci che avevo in frigorifero e un po' di panna.

La prossima volta penso che la cucinerò con aggiunta di latte, la renderà più delicata.
37
Martina ha scritto: Domenica 26 Gennaio 2014  |  Rispondi »
L'ho preparata stasera per cena, veramente ottima!!! Grazie😘
36
roberto ha scritto: Sabato 23 Novembre 2013  |  Rispondi »
Ottima la Parmantier in qualsiasi modo,io sostituirei il pane con 2 capesante ,passate in padella con unfilo di olio, deliziosa
35
Flora ha scritto: Martedì 05 Novembre 2013  |  Rispondi »
L'ho preparata oggi a pranzo, ma usando brodo vegetale.
Deliziosa e raffinata.
Grazie Sonia della tua passione.
Ciao
34
Sonia-Gz ha scritto: Mercoledì 09 Ottobre 2013  |  Rispondi »
@luisa: Ciao, per far addensare la potage è sufficiente con questa ricetta prolungare la cottura a fuoco lento, ma se vuoi puoi aggiungere l'uovo come fatto da alcuni utenti, sarà certamente più corposa e consistente!
33
luisa ha scritto: Venerdì 04 Ottobre 2013  |  Rispondi »
Qualcuno ci aggiunge il tuorlo d'uovo ma non so se tale aggiunta ne cambi il gusto o serva solo a renderla più vellutata???
32
elizabeth ha scritto: Sabato 17 Agosto 2013  |  Rispondi »
l'ho conociuta molti anni fa in villeggiatura nel menu del giorno. Ho fatto una variante, invece del brodo ho usato il latte, è molto sfiziosa e gustosa, provatela! Naturalmente l'aggiuntata della panna è d'obbligo.
31
Tiziana ha scritto: Mercoledì 06 Marzo 2013  |  Rispondi »
preparata ieri sera! ottima!! semplice e veloce!!!!
30
Sirah ha scritto: Martedì 26 Febbraio 2013  |  Rispondi »
Nn avevo i porri.. ho usato le cipolle!! Il mio uomo si è leccato i baffi!!
29
Linda ha scritto: Venerdì 22 Febbraio 2013  |  Rispondi »
Davvero buonissima!
10 di 38 commenti visualizzati

Lascia un Commento